PDA

Visualizza Versione Completa : Ultimo film visto | I commenti sono graditi!



Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 [56] 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142

James
29-07-11, 11:22:15
Pi Greco-Il Teorema del delirio by Darren Aronofsky (1998)

52167

"Maximillian Cohen , matematico geniale quanto eccentrico, soffre di continue emicranie causate dall’aver guardato direttamente il sole a 6 anni; è costretto a fare uso massiccio di pillole per ridurre i dolori. Uomo solitario, vive quasi in reclusione nel suo appartamento-laboratorio ed il suo unico amico è il professore Sol Robeson . Max crede in alcuni principi che regolano la sua vita: la matematica è il linguaggio della natura; ogni cosa esistente può essere spiegata e rappresentata con i numeri; in qualsiasi situazione, se analizzata a fondo, emergono degli schemi…"

"9 e 22 nota personale: quando ero piccolo mia madre mi diceva di non guardare fisso il sole, ma una volta, a sei anni, lo feci. Da principio quella luce accecante era insopportabile, ma io non distolsi gli occhi neanche per un momento. A poco a poco la luce iniziò a dissolversi, le mie pupille si ridussero a capocchie di spillo, e riuscii a mettere tutto a fuoco. Per un momento vidi e capii.
Ecco la mia nuova teoria: se noi siamo delle spirali e viviamo in una gigantesca spirale, allora tutto ciò che ci circonda si fonda in quella spirale."

Gran film d esordio per Aracno:sisi:

Partendo dal bianco e nero dai forti contrasti e dall atmosfera malata e ossessiva che ricorda colleghi illustri quali:lo Tsukamoto di "Tetsuo" e il Lynch di "Eraserhead" il nostro caro Darren ci butta dentro in una spirale,la stessa che ossessiona Max per tutto il film.
Il tutto è accompagnato da un Ost electro/trip hop/drum n bass con nomi da panico,che esaltano i momenti chiave del film.
C'è anche da dire che per essere un film di soli 80 minuti è pieno di roba.
Bravo Aracno.

Lateralus
29-07-11, 12:15:30
Pi Greco-Il Teorema del delirio by Darren Aronofsky [B](1998)

Per me rimane il suo miglior film :asd:

medicine bottle
29-07-11, 13:32:57
dunque, in ordine di apprezzamento abbiamo:
crash, inseparabili, pasto nudo, existenz, la mosca e videodrome.
vado con questi intanto. merci :cat:

Hushabye
29-07-11, 13:41:34
Pi Greco-Il Teorema del delirio by Darren Aronofsky (1998)

52167

"Maximillian Cohen , matematico geniale quanto eccentrico, soffre di continue emicranie causate dall’aver guardato direttamente il sole a 6 anni; è costretto a fare uso massiccio di pillole per ridurre i dolori. Uomo solitario, vive quasi in reclusione nel suo appartamento-laboratorio ed il suo unico amico è il professore Sol Robeson . Max crede in alcuni principi che regolano la sua vita: la matematica è il linguaggio della natura; ogni cosa esistente può essere spiegata e rappresentata con i numeri; in qualsiasi situazione, se analizzata a fondo, emergono degli schemi…"

"9 e 22 nota personale: quando ero piccolo mia madre mi diceva di non guardare fisso il sole, ma una volta, a sei anni, lo feci. Da principio quella luce accecante era insopportabile, ma io non distolsi gli occhi neanche per un momento. A poco a poco la luce iniziò a dissolversi, le mie pupille si ridussero a capocchie di spillo, e riuscii a mettere tutto a fuoco. Per un momento vidi e capii.
Ecco la mia nuova teoria: se noi siamo delle spirali e viviamo in una gigantesca spirale, allora tutto ciò che ci circonda si fonda in quella spirale."

Gran film d esordio per Aracno:sisi:

Partendo dal bianco e nero dai forti contrasti e dall atmosfera malata e ossessiva che ricorda colleghi illustri quali:lo Tsukamoto di "Tetsuo" e il Lynch di "Eraserhead" il nostro caro Darren ci butta dentro in una spirale,la stessa che ossessiona Max per tutto il film.
Il tutto è accompagnato da un Ost electro/trip hop/drum n bass con nomi da panico,che esaltano i momenti chiave del film.
C'è anche da dire che per essere un film di soli 80 minuti è pieno di roba.
Bravo Aracno.
e l unico che mi manca

Zweick
29-07-11, 13:48:50
dunque, in ordine di apprezzamento abbiamo:
crash, inseparabili, pasto nudo, existenz, la mosca e videodrome.
vado con questi intanto. merci :cat:

Io toglierei uno tra inseparabile e il pasto nudo, e ci infilerei uno tra il demone sotto la pelle, rabit o brood :sisi:

Rullo
29-07-11, 13:59:00
io devo ancora andare oltre la quinta pagina :asd:


la beat generation è molto boh. ho apprezzato enormemente ginsberg, ma decisamente meno kerouac.

ginsberg è piaciuto assai anche a me, di kerouac invece non l'ho mai letto

JT26
29-07-11, 15:34:12
kerouac so anche per sentito dire che in lingua originale rende particolarmente meglio. ma continuate pure a parlare di film.

Key Paradise
29-07-11, 15:45:39
http://3.bp.blogspot.com/_GUbvgEZ5_5Q/SI32wm8BuhI/AAAAAAAADWI/Lby1bT5y6ck/s400/planet_terror.jpg


il solito rodriguez che lo lasci partire in quinta e ti dici "ehi, perchè non dovrebbe piacermi?", ma poi ti viene sempre un po' a noia. penso che il buon rodriguez dovrebbe trovare un altro modo per chiudere i suoi film, o forse sono io, le battaglie prolungate mi è già difficile seguirle durante, figuriamoci alla fine. tutto quello che viene prima invece mi è piaciuto, mix giusto ed un occhio al fanta-horror che sa sempre il fatto suo in fatto d'atmosfera. protagonista maschile appositamente anonimo? mi stava abbastanza sui ******** la scelta, però poi in qualche sequenza viene letteralmente surclassato da cherry ed è necessario per delle gag, probabilmente è voluta.

Hushabye
29-07-11, 16:09:22
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/31/Your_Highness_Poster.jpg/220px-Your_Highness_Poster.jpg

Ampiamente non recitato,british accent palloso, ma cmq è il film stesso a non prendersi sul serio; vari momenti simpatici,altri al limite dell'assurdo... ma la Portman in versione super gnocca , 6+ tutto per lei

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/28/Revolutionary_road.jpg/220px-Revolutionary_road.jpg

Basta aver letto il romanzo per capire la monumentale prova di Di Caprio, lui è Frank...Un po sottotono la Winslet, forse aver girato col marito è stato un pochino controproducente, ottimo invece Shannon ...Due dispiaceri: l assenza di alcune scene ed il finale che scivola via ,forse troppo.... 8-

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/68/Big_Fish_movie.jpg/220px-Big_Fish_movie.jpg

7+

JT26
29-07-11, 16:11:50
http://en.wikipedia.org/wiki/File:Your_Highness_Poster.jpg

Ampiamente non recitato,british accent palloso, ma cmq simpatico...la Portman in versione super gnocca poi, 6+ tutto per lei

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Revolutionary_road.jpg

Basta aver letto il romanzo per capire la monumentale prova di Di Caprio, lui è Frank...Un po sottotono la Winslet, forse aver girato col marito è stato un pochino controproducente, ottimo invece Shannon ...Due dispiaceri: l assenza di alcune scene ed il finale che scivola via ,forse troppo.... 8-

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/68/Big_Fish_movie.jpg/220px-Big_Fish_movie.jpg

7

Le due locandine prese da wiki non si vedono.

Hushabye
29-07-11, 16:20:03
Le due locandine prese da wiki non si vedono.

si ho risolto ^^

Zeno
29-07-11, 16:48:10
Existenz è obbligatorio :sisi:

Secondo me è una fetecchia. Un'idea buona, incasinata meglio. :sisi:

Videodrome è obbligatorio. Crash pure è uno dei migliori.

Key Paradise
29-07-11, 16:50:42
concordo
cioè per me non è una fetecchia, però sta tranquillamente dietro a mezza filmografia di cronenberg

Rullo
29-07-11, 17:43:25
io invece non so cos'è una fetecchia

JT26
29-07-11, 17:44:10
io invece non so cos'è una fetecchia

aaawww. snobb.

Zeno
29-07-11, 17:53:01
io invece non so cos'è una fetecchia

- Termine tipicamente napoletano ma ora di uso comume per indicare qualcosa di maleodorante; la parola "Fete" significa cattivo odore. -

Rullo
29-07-11, 17:55:50
- Termine tipicamente napoletano ma ora di uso comume per indicare qualcosa di maleodorante; la parola "Fete" significa cattivo odore. -

lol k

mickes2
29-07-11, 18:02:30
da quando Existenz è una fetecchia? :tristenev:

utente 8693
29-07-11, 18:18:18
da quando Existenz è una fetecchia? :tristenev:
Dal 23 Marzo 2003, alle 4 e 52 del mattino.

Gargaros
29-07-11, 18:43:15
Existenz non è una fetecchia, su. E' un buon film, ma inferiore ad altre opere di Croneberg, questo sì.

Lateralus
29-07-11, 19:00:13
Fetecchia:
Il termine ha un variegato ventaglio di significati nella lingua napoletana, ma tutti riconducibili al primario significato di vescia, scorreggia non rumorosa, scoppio silenzioso simile a quello del fungo che giunto a maturazione esplode silenziosamente emettendo le spore; col termine fetecchia , restando nell’ambito della silenziosità,viene indicato altresì lo scoppio non riuscito di un fuoco d’artificio, e più in generale un qualsiasi fallimento o fiasco di un’operazione non giunta a buon fine.

Io che sono napoletano uso l'espressione ''ha fatto fetecchia'' ( a fatt ftekkj ) proprio per indicare un qualcosa dalle aspettative alte (più o meno) ma che poi si risolve in nulla,un fallimento, una delusione (vedi fuoco d'artificio che non esplode).
Non si usa affatto per indicare qualcosa di maleodorante.

Comunque...

La stanza del figlio
Mi ha riportato inevitabilmente, per il temae a alcune altre piccole analogie, al più recente Rabbit Hole. Per chi ha visto prima LSDF credo che il processo sia opposto.
Mi è piaciuto molto, nonostante la sua ''pesantezza'' come tema sia come progressione. Bella storia, profonda, dalle tante sfaccettature. Delicato, sia visivamente che per tutto il resto.

Togg
29-07-11, 19:24:07
dunque, in ordine di apprezzamento abbiamo:
crash, inseparabili, pasto nudo, existenz, la mosca e videodrome.
vado con questi intanto. merci :cat:

non ho capito perché videodrome, che dovrebbe essere primo, sta all'ultimo :(


concordo
cioè per me non è una fetecchia, però sta tranquillamente dietro a mezza filmografia di cronenberg

sembra un videogioco, è figo.


Io toglierei uno tra inseparabile e il pasto nudo, e ci infilerei uno tra il demone sotto la pelle, rabit o brood :sisi:

il demone sotto la pelle è un filmone :sisi:


penso che il buon rodriguez dovrebbe trovare un altro modo per chiudere i suoi film, o forse sono io, le battaglie prolungate mi è già difficile seguirle durante, figuriamoci alla fine.

purtroppo vero.

Vall77
29-07-11, 19:26:34
eXistenZ è bello!

Togg
29-07-11, 20:04:36
eXistenZ è bello!

quanto ti voglio bene.

Rullo
29-07-11, 21:23:19
white men can't jump (1992) - ron shelton

http://www.sneakerfiles.com/wp-content/uploads/2009/04/celebrity-shoe-sightings-air-jordan-edition-12.jpg

una commedia che fa propria protagonista la rivalità fra bianchi e neri (amichevole, ovviamente) in una L.A. anni '90, mettendo come ring un campo da basket. sorprende per la sceneggiatura scritta con dialoghi molto pungenti, ma sopratutto per il fatto di non cadere mai nel ridicolo ed anzi riuscendo ad inserire inaspettati risvolti concreti e riflessi nella trama, riuscendo ad elevare l'intera qualità del film. l'accoppiata harrelson-snypes è davvero affiatata e l'opera ne giova in quanto a divertimento.

Togg
30-07-11, 00:33:27
Appuntamento a Belleville (Les triplettes de Belleville) 2003 di Sylvain Chomet.

splendida atmosfera malinconica

ma quanto dico io? quanto? Voglio vederlo a 80anni e piangere piano.

Gargaros
30-07-11, 02:09:23
Io che sono napoletano uso l'espressione ''ha fatto fetecchia'' ( a fatt ftekkj ) proprio per indicare un qualcosa dalle aspettative alte (più o meno) ma che poi si risolve in nulla,un fallimento, una delusione (vedi fuoco d'artificio che non esplode).
Non si usa affatto per indicare qualcosa di maleodorante.

A fatt ftekkj!

Però è una cosa soggettiva. Preso a sé non è un brutto film. Lo diventa solo se paragonato con le cose maggiori di Cronenberg :sisi:


ma quanto dico io? quanto? Voglio vederlo a 80anni e piangere piano.

Io ce l'ho, e malgrado ciò continuo a posticipare la visione... Che essere schifoso!

Key Paradise
30-07-11, 02:10:58
commento tecnico in diretta da parte del caro rullo, mi ha chiesto di postare per lui perchè è troppo preso dall'opera
il film in questione è il capolavoro bressoniano "la conversa di belfort"

kowalski scrive:
ho anche una matita d'oro
METTITELA IN CULO
FILM DI *****
***** si mettono a fare filosofia sti pinguini ritardati
anche la catena e la matita
HO NA MEZZA IDEA
CATENA IN CULO
***** FA STA *****
SI SDRAIA
WOW
HAI VISTO UNO SPECCHIO?
PIUTTOSTO GUARDA IN CHE FILM DI ***** RECITI
NON ME NE FOTTE UN ***** DI STO FILMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMM

kowalski scrive:
è COME FARE UN FILM SU UNO STRONZO CHE ESCE LENTAMENTE DALL'ANO DI UN ORSO BRUNO
teresa
TUTTE LE SUORE SI CHIAMANO TERESA
GESù BAMBINO
ANCHE ALL'ASILO
SUOR TERESA 1
SUOR TERESA 1.2
SUOR TERESA 1.3 LIMITED EDITION
BORINGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGG
DUE COGLIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
STA QUA C'HA UNO SCROTO IN TESTA

kowalski scrive:
hey rullo cosa fai alle 2 di notte?
ti masturbi?
NO
GUARDO FILM DI *****

mickes2
30-07-11, 02:43:55
hahahahaahahahahahahahah

hahahahahahaahahhaahha

Rullo
30-07-11, 02:44:41
commento tecnico in diretta da parte del caro rullo, mi ha chiesto di postare per lui perchè è troppo preso dall'opera
il film in questione è il capolavoro bressoniano "la conversa di belfort"

kowalski scrive:
ho anche una matita d'oro
METTITELA IN CULO
FILM DI *****
***** si mettono a fare filosofia sti pinguini ritardati
anche la catena e la matita
HO NA MEZZA IDEA
CATENA IN CULO
***** FA STA *****
SI SDRAIA
WOW
HAI VISTO UNO SPECCHIO?
PIUTTOSTO GUARDA IN CHE FILM DI ***** RECITI
NON ME NE FOTTE UN ***** DI STO FILMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMM

kowalski scrive:
è COME FARE UN FILM SU UNO STRONZO CHE ESCE LENTAMENTE DALL'ANO DI UN ORSO BRUNO
teresa
TUTTE LE SUORE SI CHIAMANO TERESA
GESù BAMBINO
ANCHE ALL'ASILO
SUOR TERESA 1
SUOR TERESA 1.2
SUOR TERESA 1.3 LIMITED EDITION
BORINGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGG
DUE COGLIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
STA QUA C'HA UNO SCROTO IN TESTA

kowalski scrive:
hey rullo cosa fai alle 2 di notte?
ti masturbi?
NO
GUARDO FILM DI *****

ao ma la privacy? (:rickds:)

JT26
30-07-11, 02:49:42
Uncle Boonmee who can recall his past lives di A.Weerasethakul.
Boh.
No bugia mi è piaciuto. Il boh rappresenta una sensazione positiva.
Poi magari domani commento anche per davvero. Notte.

Armin
30-07-11, 03:18:40
da tagliarsi le palle e servirle glassate :pole:

L'ho visto alle 03.45 :asd:



comunque trainspotting > requiem for a dream
che poi, oh, per quanto mi riguarda born slippy fa metà del lavoro

:hail:

Gouki
30-07-11, 15:07:20
The Human Centipede
Minchia che film malato, mi sono spaccato dal ridere per tutto il tempo. :rickds:
Il dottore è un figo assurdo, soprattutto quando si mette a piangere perché ha creato il centipede umano e bacia lo specchio mentre si guarda. :rickds:
Non capisco tutti quelli che dicono che sia impressionabile e si fa fatica a vederlo, io l'ho visto tutto tranquillamente. :asd:
Gran bel film comunque, ora attendo la seconda parte. :rickds:

Baron Samedi
30-07-11, 17:19:36
Nel paese delle creature selvagge.

Sarà che ero stanco, ma non ho capito il senso del film...
E non ho capito nemmeno cosa mi ha attratto ad acquistarne il bluray (pagato pochissimo per fortuna)

Rullo
30-07-11, 18:07:49
Nel paese delle creature selvagge.

Sarà che ero stanco, ma non ho capito il senso del film...
E non ho capito nemmeno cosa mi ha attratto ad acquistarne il bluray (pagato pochissimo per fortuna)

gran film, gran jonze, ecco cosa ti ha attratto

Togg
30-07-11, 18:35:55
Ma possibile che appena mi metto a vedere un film casa mia si trasforma in un porto di mare? Boh.

Dawn By Law, Jarmusch
Personaggi sperduti e agglomerati di vuoti.
8


Uncle Boonmee who can recall his past lives di A.Weerasethakul.
Boh.
No bugia mi è piaciuto. Il boh rappresenta una sensazione positiva.
Poi magari domani commento anche per davvero. Notte.

mi state dando soddisfazioni.


Nel paese delle creature selvagge.

Sarà che ero stanco, ma non ho capito il senso del film...
E non ho capito nemmeno cosa mi ha attratto ad acquistarne il bluray (pagato pochissimo per fortuna)

Nella settimana col gruppo del teatro ho ascoltato a loop la colonna sonora strabella.

Hushabye
30-07-11, 19:25:38
http://4.bp.blogspot.com/-zYoSEpD3P3w/TbcDx90uGdI/AAAAAAAAAFc/9Mu_AOn150o/s320/la-locandina-di-se-mi-lasci-ti-cancello-8584.jpg

Visto ieri sera. Film carino ma niente di particolare, buona l'interpretazione di Kate Winslet, un po' meno quella di Jim Carrey che a mio avviso non riesce proprio a recitare un pianto cadendo nel ridicolo quando ci prova. Buona colonna sonora, e bella trama anche se a mio avviso finisce con lo stancare dopo un po' dato che si ripetono più o meno sempre le stesse cose, per fortuna il finale fa salire un po' l'attenzione facendoci strappare anche qualche lacrimuccia. 6 e mezzo.

ps consiglio: riguardalo una seconda volta...

Togg
30-07-11, 21:23:33
Mystery Train, Jarmusch
E' bravo il ragazzo, è bravo. Materiale narrativo zero e aperture tante.
7,5 a crescere

mickes2
30-07-11, 21:31:51
secondo me il 7,5 a mistery train è più che giusto :sisi:

ma Stranger than paradise l'avevi già visto?

Togg
30-07-11, 21:38:23
secondo me il 7,5 a mistery train è più che giusto :sisi:

ma Stranger than paradise l'avevi già visto?

mai e poi mai :unsisi:
Comunque la cosa bella dei film con aperture costanti è che nel tempo continuano a dare molto.

dave01
30-07-11, 22:54:39
Bobby.
non male, tra gli interpreti di spicco A. Hopkins, C. Slater e M. Sheen. consigliato.

Lateralus
31-07-11, 01:52:09
Dawn By Law, Jarmusch
Personaggi sperduti e agglomerati di vuoti.
8


Bello bello bello, I scream, you scream, we all scream for ice cream :asd:

Il titolo italiano è Daunbailò comunque, nel nostro paese è distribuito con questo nome :sisi:

Vedi anche Coffee and cigarettes se non l'hai fatto già :ahsisi:

Rullo
31-07-11, 02:09:45
Bello bello bello, I scream, you scream, we all scream for ice cream :asd:

Il titolo italiano è Daunbailò comunque, nel nostro paese è distribuito con questo nome :sisi:

Vedi anche Coffee and cigarettes se non l'hai fatto già :ahsisi:

quindi?

JT26
31-07-11, 10:53:09
Non so quale fosse il primo film di fuori orario di ieri, c'erano varie suore e c'era la Bergman. Doppiaggio eccellente, apperò. E il film delicatissimo, umanissimo, bello bello. In periodo natalizio mi avrebbe fatto ancora più effetto. Difatti è una favola natalizia, con il clima collegio che la caratterizza e la New York degli anni 30/40 sullo sfondo, per quanto tutto si svolga nello stesso spiazzo. Ho come l'impressione che alcune scene mi siano sembrate più belle di quanto non fossero, e in ogni caso 2 ore e 10 non mi sono pesate affatto. Google mi dice The bells of St.Mary's, beh quello. 7.5.

Lateralus
31-07-11, 13:49:54
quindi?

Quindi i nomi in inglese sono fighi :sisi:

Key Paradise
31-07-11, 14:35:38
http://www.cinema10.it/wp-content/uploads/2011/01/scream4-323x480.jpg

ok, non è il primo capolavoro, d'altronde riprenderne la struttura già basta per creare un distacco. è decisamente più esagerato, d'altronde se l'intenzione è soprendere bisogna continuare a varcare il limite. è un po' paraculo: agisce e si auto-critica. però è pur sempre il mix paradossale di teen horror ignorante riletto secondo una costruzione narrativa colta, capace continuamente di disattendere le aspettative ed in grado di anticipare ogni sensazione dello spettatore. da scream non sai mai cosa aspettarti, o forse sì.

Togg
31-07-11, 18:37:59
Dead Man & Ghost Dog, Jarmusch.

Mi sono piaciuti entrambi un botto. Il primo ha un sacco di cose interessanti e il secondo gestisce l'artificiosità (con una regia molto diversa) in modo esaltante. Ancora protagonisti senza riferimenti "duri". Depp che inizia cercando un lavoro per poi diventare un killer che non fuma e che non capisce le *profondità* suggeritegli dall'amico. GD dedito a un codice basato sul nulla e con altrettanti problemi di comprensione.

8/8,5 ad ambedue

Lateralus
31-07-11, 18:51:31
The Human Centipede
Minchia che film malato, mi sono spaccato dal ridere per tutto il tempo. :rickds:
Il dottore è un figo assurdo, soprattutto quando si mette a piangere perché ha creato il centipede umano e bacia lo specchio mentre si guarda. :rickds:
Non capisco tutti quelli che dicono che sia impressionabile e si fa fatica a vederlo, io l'ho visto tutto tranquillamente. :asd:
Gran bel film comunque, ora attendo la seconda parte. :rickds:

Visto pure io un'ora fa, bello malato, l'idea poteva essere sfruttata meglio però. :sisi:
Il dottore sembra :

http://www.zapster.it/multimedia/2400/2311/big/Massimo_Ranieri---20.jpg

Gabe Krios
31-07-11, 18:54:34
DEAD SNOW - VOTO 5

E' un classico film splatter non-sense sugli zombie. Stupidissimo e cruento,ma si ha la sensazione di non aver visto un ***** ,alla fine del film. VOTO 5

medicine bottle
31-07-11, 20:16:14
la settimana

leolo - ****
jean-claude lauzon, 1992, canada.

la promessa dell'assassino - ***+
david cronenberg, 2007, usa/canada/uk.

fuga dalla scuola media - ***
todd solondz, 1996, usa.

Lady
31-07-11, 20:17:27
The Human Centipede
Minchia che film malato, mi sono spaccato dal ridere per tutto il tempo. :rickds:
Il dottore è un figo assurdo, soprattutto quando si mette a piangere perché ha creato il centipede umano e bacia lo specchio mentre si guarda. :rickds:
Non capisco tutti quelli che dicono che sia impressionabile e si fa fatica a vederlo, io l'ho visto tutto tranquillamente. :asd:
Gran bel film comunque, ora attendo la seconda parte. :rickds:

Ho scoperto che hanno fatto la parodia in south park! Il centipede umano è il nuovo modello di iphone ideato da steve jobs :P

mickes2
31-07-11, 20:31:00
fuga dalla scuola media - ***
todd solondz, 1996, usa.

l'ho visto anch'io :cat: grande Solondz!!! titolo italiano indecente

Gargaros
31-07-11, 22:07:16
Il mio cavo HDMI si è rotto.

Così ho voluto provare come si vedesse con quello composito. Il primo film messo è stato Delicatessen, ma scena dopo scena, mi ha tirato e l'ho visto tutto. Sempre gradevole e divertente. Jeunet e Caro non avrebbero dovuto separarsi. A Caro ha fatto malissimo, soprattutto.

Togg
31-07-11, 22:15:27
Prendi i soldi e scappa, Allen

Dopo poco il ritmo diventa stopposo.



la promessa dell'assassino - ***+
david cronenberg, 2007, usa/canada/uk.


Faccio finta di non vedere il + :kep88:

Togg
01-08-11, 09:51:10
Sparatemi addosso tutto il "da vedere" di Spike Lee :sisi:


Steven Spielberg.
patina da lacrima assistita
finale da baci e abbracci
cinema dalla spettacolarità indolore

Ma che sorpresona!!!

Hushabye
01-08-11, 11:33:25
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3e/Romancecigarettes.jpg/220px-Romancecigarettes.jpg

Commedia musicale sul tema dell infedeltà e dell amore con un inedita Winslet versione provocante...come lo sono un pò tutti i dialoghi, quelli della Winslet poi:asd: ..ho apprezzato la scelta delle canzoni che aiutano la narrazione e nonostante la comicità e l ironia che pervade tutto il film, il malinconico finale chiude degnamente il tutto.. 6.5

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d2/City_island.jpg/220px-City_island.jpg

Quanti segreti ci possono essere all interno di una famiglia?? scopritelo a City Island.. 7

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/26/Scrooged1988BillMurray.JPG/220px-Scrooged1988BillMurray.JPG
5

Key Paradise
01-08-11, 12:55:02
porca miseria nonostante il mio amore spassionato per spielberg, il colore viole è davvero a tratti insostenibile, soprattutto durante tutta la parte iniziale che di disgrazie ne accumula talmente tante da varcare la soglia del tragico per sfociare nel fantozziano. qua e là qualche sprazzo lo si avverte pure ma suggerirei al buon steven di lasciare ai neri il cinema nero

in tema di cinema nero, per quello che è uno dei miei registi preferiti, lo spike lee anni 80-90 è praticamente imprescindibile. volendo sfoltire: she's gotta have it, do the right thing, jungle fever, clockers e summer of sam. poi se sei un fanboy come me che da' 8 come voto a girl 6, unanimamente bocciato da critica e pubblico, vedi anche tutti gli altri.

Vigo
01-08-11, 13:01:07
Ragazzi è tre settimane che non vedo un film. Sto male :asd:

In realtà ho visto Harry Potter and the deathly hallows part 2 in un cinema a Oxford (poi a Oxford ci hanno girato delle scene e cose simili quindi la settimana che è uscito c'era un casino indescrivibile in quella città). Il film non è nulla di che, ma quando è finito ho sentito una certa tristezza.. d'altronde sono cresciuto leggendo i libri della saga e quindi qualcosa della mia infanzia è finito con i titoli di coda :ahsisi: Come sono sentimentaleggiante :.bip:

Gargaros
01-08-11, 13:14:23
SOS fantasmi 5 :tristenev:

Togg
01-08-11, 13:20:06
Sì vabbè,ma se vogliamo intavolare una discussione fruttuosa e interessante cerchiamo di andare oltre il becero sarcasmo d'accatto.

Non c'ho voglia :(




Per quanto riguarda Lee mi sento di consigliarti almeno Lola Darling,Fa' la cosa giusta,Aule turbolente e Clockers.





in tema di cinema nero, per quello che è uno dei miei registi preferiti, lo spike lee anni 80-90 è praticamente imprescindibile. volendo sfoltire: she's gotta have it, do the right thing, jungle fever, clockers e summer of sam. poi se sei un fanboy come me che da' 8 come voto a girl 6, unanimamente bocciato da critica e pubblico, vedi anche tutti gli altri.

Perfetti :sisi:

James
01-08-11, 16:47:34
Garage Days by Alex Proyas (2002)

52336

"Un gruppo di ragazzi di Sydney mette su una rock band, sperando di fare successo nel mondo della musica. Dopo gli scarsi consensi della loro prima esibizione live, il cantante decide di contattare l'agente più importante del panorama rock australiano, ma gli altri membri del gruppo devono fare i conti con la vita di tutti i giorni..."

Proyas dopo "Il corvo" e "Dark City" decide di cambiare registro e si butta sulla commedia musicale.
Il suo passato da regista di videoclip quì si nota molto,specialmente nelle 2 sequenze molto divertenti"Fun With Drugs 1 & 2":rickds:
I membri del gruppo sono caratterizzati molto bene.
L unica nota stonata è la storyline da commediola romantica da quattro soldi.
Colonna sonora degna per ogni amante del rock,insomma un prodotto leggero che diverte, anche se,penso che film come "Almost Famous" e soprattutto "The Commitments" siano una spanna sopra.

Togg
01-08-11, 17:12:18
Harry Potter 7/2, Yates

Tre quattro cose carine, poi un pastrocchio.

6

Togg
01-08-11, 21:38:19
Bananas, Allen
Almeno qui non c'è la voce narrante. Una valanghe di trovate geniali non lo nego, ma non tutte riescono a prendermi. Quelle caricate di ammiccamenti comici non le digerisco bene.
7

Rullo
01-08-11, 22:20:27
Bananas, Allen
Almeno qui non c'è la voce narrante. Una valanghe di trovate geniali non lo nego, ma non tutte riescono a prendermi. Quelle caricate di ammiccamenti comici non le digerisco bene.
7

na *****, decisamente meglio prendi i soldi e scappa

Togg
01-08-11, 22:35:11
na *****, decisamente meglio prendi i soldi e scappa

io invece ho preferito questo. La voce-off esasperava un ritmo già imperfetto.

Key Paradise
01-08-11, 23:55:45
madonna faccio finta di non aver letto gli ultimi commenti su allen

stiiiv
02-08-11, 00:21:44
scott pilgrim vs the world, credo sia il film più nerd che abbia mai visto :rickds: stupendo :ahsisi:

JT26
02-08-11, 01:05:09
Bananas è abbastanza niente, a parte quelle sfuse trovate geniali qui e lì. Problem, Key?

The Link
02-08-11, 01:05:42
Black Swan , molto coinvolgente e disturbante ,ottima interpretazione della portman bello mi è piaciuto :sisi: anche se non penso lo rivedrei una seconda volta...

Lateralus
02-08-11, 01:06:55
Black Swan , molto coinvolgente e disturbante ,ottima interpretazione della portman bello mi è piaciuto :sisi: anche se non penso lo rivedrei una seconda volta...
come mai ?

Vigo
02-08-11, 01:08:39
The Social Network
Wow,che film! Mi è piaciuto un sacco: dialoghi velocissimi, regia a mio parere molto interessante e storia molto appassionante. Mi sono sentito anche immensamente mediocre: in compenso, due cose mi accomunano a Zuckeberg, ovvero il fatto che passo molto tempo davanti al computer e che lo faccio al buio fregandomene della vita sociale. E occasionalmente bevo anche birra :asd: Continuo inoltre col mio terrore di non poter cancellare le foto in cui appaio su facebook

Eisenmann
02-08-11, 01:10:40
Il film di Capitan America...Mah,niente di che,godibile,come quasi tutti i film sugli eroi marvel :ahsisi:

The Link
02-08-11, 01:22:13
come mai ?
Perchè è il genere di film che secondo me ti coinvolge appieno solo la prima volta quando non sai cosa ti aspetta inoltre è pesantuccio a dirla tutta , una seconda visione risulterebbe tediosa

Pedro92
02-08-11, 02:06:19
The Social Network
Mi sono sentito anche immensamente mediocre: in compenso, due cose mi accomunano a Zuckeberg, ovvero il fatto che passo molto tempo davanti al computer e che lo faccio al buio fregandomene della vita sociale.

Però... :trollface:

Bakline
02-08-11, 02:07:53
Somewhere, continua a piacermi :asd:
Qualcuno sa cosa prepara Cleo per colazione? Sembra buono :P

Eisenmann
02-08-11, 02:08:47
Però... :trollface:

L'unica differenza è che Zuckeberg così facendo è diventato miliardario. Scansafatiche.:ahsisi:

Togg
02-08-11, 08:25:48
Bananas è abbastanza niente

ma non è che sia tanto vero tutto ciò.



Qualcuno sa cosa prepara Cleo per colazione? Sembra buono :P

Tra qualche anno la sposerò :sisi:


madonna faccio finta di non aver letto gli ultimi commenti su allen

ma se mi rompo un po' mica è colpa mia :asd: O sì?

Gabe Krios
02-08-11, 08:48:26
Giù al nord VOTO: 9

Un'ottima commedia francese che ha ispirato benvenuti al sud. Mille volte meglio della versione italiana. Voto 9

Gatsu89
02-08-11, 10:31:40
Ho visto Ladri di Biciclette e vedere la ricostruzione di quell'epoca mi affascina sempre da morire.Per il film molto ben fatto,la cosa che mi ha + colpito è il senso di drammaticità che riesce a darti.Lo consiglio a chi apprezza le opere neorealiste.
Voto: 7,5

Togg
02-08-11, 10:36:04
Ho visto Ladri di Biciclette e vedere la ricostruzione di quell'epoca mi affascina sempre da morire.Per il film molto ben fatto,la cosa che mi ha + colpito è il senso di drammaticità che riesce a darti.Lo consiglio a chi apprezza le opere neorealiste.
Voto: 7,5

e perché un voto così misero ? :tragic:

Vigo
02-08-11, 11:12:04
L'unica differenza è che Zuckeberg così facendo è diventato miliardario. Scansafatiche.:ahsisi:

Infatti.. :cry2:


Però... :trollface:

:bio:


Ho visto Ladri di Biciclette e vedere la ricostruzione di quell'epoca mi affascina sempre da morire.Per il film molto ben fatto,la cosa che mi ha + colpito è il senso di drammaticità che riesce a darti.Lo consiglio a chi apprezza le opere neorealiste.
Voto: 7,5

Ma.. ma.. non si merita un po' di più allora?

AT-33
02-08-11, 11:40:08
il topic delle stronzate e' in altro


Questo non è il topic delle barzellette tristi.

A me e piaciuto :sisi:

Gouki
02-08-11, 11:41:07
A me e piaciuto :sisi:

Evidentemente non conosci Dylan Dog.

p a n z e r
02-08-11, 11:42:54
io ai due allen che sono stati commentati darei rispettivamente 9 e 8, poi non so.

togg, se vedi Io e Annie e gli dai 7 non siamo più amici :sisi:

Gatsu89
02-08-11, 11:43:01
e perché un voto così misero ? :tragic:


Infatti.. :cry2:



:bio:



Ma.. ma.. non si merita un po' di più allora?
Perchè sono avaro coi voti :D Però si si meriterebbe di +

Togg
02-08-11, 11:57:47
Perchè sono avaro coi voti :D Però si si meriterebbe di +

hai twin peaks come immagine quindi ti perdono :sisi:




togg, se vedi Io e Annie e gli dai 7 non siamo più amici :sisi:
farò attenzionissima.

Rullo
02-08-11, 14:34:47
annie hall e manhattan sono belliffimi
preferisco manhattan però


PS: togg vai a cagare ^^

JT26
02-08-11, 14:49:46
ma non è che sia tanto vero tutto ciò.

Da un certo punto in poi, non so perfettamente dirti quale, diventa noiosissimo.

Togg
02-08-11, 16:21:14
Da un certo punto in poi, non so perfettamente dirti quale, diventa noiosissimo.

sì, ho capito da dove. Bisogna anche tener conto che lo visto con un amico :sisi:

Lateralus
02-08-11, 16:30:23
sì, ho capito da dove. Bisogna anche tener conto che lo visto con un amico :sisi:

Togg Togg Togg.... :none:

:asd:

Gargaros
02-08-11, 17:08:26
Evidentemente non conosci Dylan Dog.

A me già sapere che non c'è Groucho mi ha fatto schifo. Poteva passare l'ambientazione americana, ma Groucho non dovevano toglierlo :asd:

Spero almeno che l'umorismo c'è...

Lateralus
02-08-11, 17:10:52
A me già sapere che non c'è Groucho mi ha fatto schifo. Poteva passare l'ambientazione americana, ma Groucho non dovevano toglierlo :asd:

Spero almeno che l'umorismo c'è...

Quello non manca, ma non è ''grouchiano'' :sisi:

Gouki
02-08-11, 17:44:00
A me già sapere che non c'è Groucho mi ha fatto schifo. Poteva passare l'ambientazione americana, ma Groucho non dovevano toglierlo :asd:

Spero almeno che l'umorismo c'è...

No, grazie.
Ma oltre all'ambientazione, è proprio il film che fa schifo al càzzò.
Speri male per quanto riguarda l'umorismo, ci sono alcune scene dove cercano di far ridere ma falliscono miseramente, falliscono come ha fallito 'sto film di mèrdà.

Key Paradise
02-08-11, 18:57:26
http://ultimavisione.files.wordpress.com/2011/05/boxing-helena.jpg

boxing helena - jennifer lynch
ho deciso di vedere questo film perchè lei è la figlia di lynch. dopo 20 minuti di film ho deciso che potevo avere un'idea migliore. avevo persino paura che potesse piacermi, un po' come si ha paura che da un giorno all'altro si possa riscoprirsi pedofili, ma poi per fortuna jennifer scrive un finale che sembra dire "ehi insomma il film fa cacare, guarda qua che finale ci metto, forse lo capisci". per chi non riesca a reperirlo, penso che facendo una ricerca nella categoria "bizarre" di un qualsiasi sito porno lo si trovi.

DellaDesign
02-08-11, 19:18:01
Tu proprio così missà che hai fatto

PaLeX
02-08-11, 19:36:30
Visto "The Shining"
paga un po' il tempo ovviamente, e non ho capito tutto anche se credo che l'intenzione fosse quella ...
in generale davvero bel film, e che dire dell'interpretazione di Jack, davvero azzeccata e impeccabile secondo me

charlesjudges
02-08-11, 19:41:24
paga un po' il tempo ovviamente

Non direi proprio.

Rullo
02-08-11, 19:42:39
Non direi proprio.

quoto

medicine bottle
02-08-11, 19:51:40
Ho scoperto che hanno fatto la parodia in south park! Il centipede umano è il nuovo modello di iphone ideato da steve jobs :P

sì, la 15x01, l'avevo consigliata nell'angolo del pop corn, divertente :asd:
un'altra puntata clamorosamente bella è la 12x08, con protagonisti indiana jones, lucas e spielberg :rickds:


l'ho visto anch'io :cat: grande Solondz!!! titolo italiano indecente

per il titolo d'accordissimo, il film è vedibile (meglio del bruttissimo life during wartime). ma spero di trovare qualcosa di ben più consistente nella cinematografia di solondz...



Faccio finta di non vedere il + :kep88:

wtf?


[B]Garage Days by Alex Proyas (2002)


ddddddio, è un mio cult personale! visto per sbaglio, me ne sono innamorato :rickds:
commediola senza pretese, ma godibilissima.


Lo consiglio a chi apprezza le opere neorealiste.

du palle, ma non si può dire e bisogna riconoscerne i pregi, il valoreblabla. viva la nouvelle vague.


Non direi proprio.

blu. amico del padrone.




ho visto crash... sbavv

utente 8693
02-08-11, 20:25:58
Visto "The Shining"
paga un po' il tempo ovviamente, e non ho capito tutto anche se credo che l'intenzione fosse quella ...
in generale davvero bel film, e che dire dell'interpretazione di Jack, davvero azzeccata e impeccabile secondo me
cosa non hai capito? Perchè a me è sempre parso abbastanza chiaro.

Togg
02-08-11, 20:52:15
http://ultimavisione.files.wordpress.com/2011/05/boxing-helena.jpg

boxing helena - jennifer lynch
ho deciso di vedere questo film perchè lei è la figlia di lynch. dopo 20 minuti di film ho deciso che potevo avere un'idea migliore. avevo persino paura che potesse piacermi, un po' come si ha paura che da un giorno all'altro si possa riscoprirsi pedofili, ma poi per fortuna jennifer scrive un finale che sembra dire "ehi insomma il film fa cacare, guarda qua che finale ci metto, forse lo capisci". per chi non riesca a reperirlo, penso che facendo una ricerca nella categoria "bizarre" di un qualsiasi sito porno lo si trovi.

non vorrei avere capito male. E' un porno bizzarro con SHERILYN FENN??? Se sì lo devo vedere.




du palle, ma non si può dire e bisogna riconoscerne i pregi, il valoreblabla. viva la nouvelle vague.


ma non è verooo!!!


Togg Togg Togg.... :none:

:asd:

Mi sono svegliato alle otto stamattina :(

---------- Post added at 20:52:15 ---------- Previous post was at 20:48:30 ----------



ho visto crash... sbavv

io durante la visione ho avuto dietro per tutto il tempo un ospite di 50 anni, uffi.

mickes2
02-08-11, 21:13:04
per il titolo d'accordissimo, il film è vedibile (meglio del bruttissimo life during wartime). ma spero di trovare qualcosa di ben più consistente nella cinematografia di solondz...

dai, non essere severo, è più che vedibile, è proprio caruccio :sisi:

bruttissimo Life during wartime? azz, io mi appresto a vedere Palindromi



du palle, ma non si può dire e bisogna riconoscerne i pregi, il valoreblabla. viva la nouvelle vague.


ma Ladri di biciclette non è assolutamente palloso :asd: sulla nouvelle vague quoto :sisi:

Armin
02-08-11, 21:21:10
Bananas, Allen
Almeno qui non c'è la voce narrante. Una valanghe di trovate geniali non lo nego, ma non tutte riescono a prendermi. Quelle caricate di ammiccamenti comici non le digerisco bene.
7

A me era piaciuto parecchio :unsisi:

Visto ieri Hot Fuzz, divertente :asd:

Gargaros
02-08-11, 23:02:22
Questo forum è bello perché ci sono un fracco di critici cinematografici che promettono bene :pffs:


Quello non manca, ma non è ''grouchiano'' :sisi:

E' già qualcosa :asd:


No, grazie.
Ma oltre all'ambientazione, è proprio il film che fa schifo al càzzò.
Speri male per quanto riguarda l'umorismo, ci sono alcune scene dove cercano di far ridere ma falliscono miseramente, falliscono come ha fallito 'sto film di mèrdà.

Forse sei troppo dylaniato per apprezzarne almeno un decimo :asd:

Però attento: se sei dylaniato, devi schifare anche gli ultimi anni di uscite in edicola. perché pure quello è un pallido fantasma dell'erore che fu...

In ogni caso, presto pure io vedrò il film. Sono davvero curioso...



boxing helena - jennifer lynch
ma poi per fortuna jennifer scrive un finale che sembra dire "ehi insomma il film fa cacare, guarda qua che finale ci metto, forse lo capisci".

Rinfrescami un po la memoria: alla fine si scopre che

è stato tutto un sogno di Sand

Curretto?

Togg
02-08-11, 23:22:18
Amore e guerra, Allen
Devo dire che sto iniziando ad affezionarmi.
7,5

charlesjudges
02-08-11, 23:30:55
Ma non puoi vedere subito Io e Annie così ci togliamo il pensiero? :.bip:

Togg
02-08-11, 23:42:38
Ma non puoi vedere subito Io e Annie così ci togliamo il pensiero? :.bip:

:asd: ( :tragic: )

SL/\Yer
03-08-11, 00:09:23
Forse sei troppo dylaniato per apprezzarne almeno un decimo :asd:

Però attento: se sei dylaniato, devi schifare anche gli ultimi anni di uscite in edicola. perché pure quello è un pallido fantasma dell'erore che fu...

In ogni caso, presto pure io vedrò il film. Sono davvero curioso...




be dylan dog finisce col numero 100, le altre sono storie pessime , apparte numerose eccezioni molto godibili

Key Paradise
03-08-11, 00:09:48
@freccia: "crash... sbavv" <3
@togg: sì praticamente è un soft-core con la scusa dell'amore ossessivo
@gargaros: esatto, viene meno l'unico aspetto interessante (toglimi una curiosità ma sei/eri iscritto a qualche altro forum di cinema? perchè il tuo sottonick l'ho già letto)

garage days m'intrippa dall'immagine, recupero

p a n z e r
03-08-11, 00:14:14
http://www.reverseshot.com/files/images/issue22/mister_lonely_01.jpg

Mister Lonely, di Harmony Korine.


Altro giro altro filmone, Korine si conferma uno dei registi più interessanti del panorama indipendente, e lo fa cambiando stile.
Gummo e Julien Donkey-Boy per quanto concettualmente differenti possiedono sicuramente uno stile simile, un'anima videoclippara filtrata da sporcizia e sequenze frammentate.
Mister Lonely mantiene sicuramente l'anima dei film precedenti, ma il risultato è decisamente differente. Korine non abbandona le soluzioni tipiche dei videoclip, fa ancora della povertà dei mezzi una virtù e la storia viene continuamente interrotta da brevi quadretti più o meno slegati dalla trama.
Il protagonista è un giovane ragazzo che vive a Parinig e che di mestiere impersona Micheal Jackson. La sua non è una semplice necessità, non è solamente un lavoro ma una vera e propria vocazione, il desiderio di essere qualcun altro.
Un giorno incontrerà una Marylin Monroe che lo inviterà ad unirsi alla sua comune in Scozia, dove insieme ad altri interpreti stanno allestendo uno spettacolo dove ognuno potrà esibirsi interpretando il proprio personaggio.
A questa storia si alterna quella di un gruppo di suore insieme a un prete (Werner Herzog) che a Panama aiutano una piccola comunità. Queste suore saranno le protagoniste di un vero e proprio miracolo: durante un piccolo viaggio in aereo, dove erano incaricate di lanciare provviste a un villaggio, una suora cade dall'aereo, e da qui inizia una interessantissima sequenze che vede la suora in caduta libera ripresa dal basso, in totale silenzio, mentre prega. La suora prega il Signore per la salvezza, e il miracolo avviene. La suora atterra, e subito si rialza senza alcun danno.
La rivelazione! Le altre suore verranno invitate a fare lo stesso, ma solo se credono ciecamente.

Ora, viene naturale chiedersi cosa colleghi queste due storie, soprattutto considerando che una (la storia di Micheal) occupa la maggior parte del tempo (la storia delle suore è circa un quarto).
Ebbene, in tutta sincerità credo che niente colleghi queste due storie. Raccontano di personaggi diversi e puntano in direzione diverse.
La storia di Micheal e degli interpreti è la storia di persone che vivono ai margini della società, che inseguono disperatamente un sogno probabilmente per dare un senso alla propria vita, per avere qualcosa che li renda diversi da tutti gli altri e che possa salvarli dalla solitudine.
La storia delle suore invece indaga la necessità di credere nei miracoli, ed essendo affidato il compito della narrazione in questo frangente a Herzog il tutto viene fatto in maniera laica, o comunque non strettamente cristiana. È una necessità forse universale, e che soprattutto viene affrontata razionalmente.
Come detto direzione e obiettivi diversi, ma potremmo forse trovare un comune denominatore nella solitudine che finisce inesorabilmente per dominare l'uomo, la solitudine verso i suoi simili (gli interpreti) e la solitudine verso un qualche essere superiore (le suore).

Tornando a parlare dello stile della pellicola Korine fonde perfettamente immagini e suoni, grazie a una sapiente scelta delle canzoni che accompagnano ogni sequenza. Non ci sono praticamente sequenze in silenzio, tutte hanno la propria colonna sonora, e tutte nel loro piccolo sono girate alla perfezione.


A mio avviso un bellissimo film, Korine è un idolo e Herzog ha un accento splendido.

mickes2
03-08-11, 01:25:50
Accattone di Pier Paolo Pasolini
http://www.lupettidellasteppa.it/wordpress/wp-content/uploads/2011/06/accattone_1.jpg
Accattone è un opportunista, uno sfaticato, un cinico, un impudente. E’ lo specchio e l’anima delle borgate romane raccontate da Pasolini, immerse nella loro misera e stanca quotidianità, tra sbronze, ricatti, litigi, bassezze di vario genere. Con stile asciutto ed essenziale – sontuosamente fotografato da Tonino Delli - si narrano le tragiche vicende di un gruppo di ragazzi sottoposti al loro ineluttabile destino, un quotidiano inerte che non può trovare via d’uscita, se non quella amaramente onirica o malinconicamente estrema. Eccezionale la sequenza del sogno/funerale!
8,5


Il silenzio sul mare di Takeshi Kitano
http://2.bp.blogspot.com/_jTZYq7F0A0g/RcmgBW8x96I/AAAAAAAAAlc/noRrzt32KsY/s400/il+silenzio+sul+mare.jpg
Sensibile e scevro da ogni patetismo, Kitano ci racconta una storia malinconica e rarefatta, tenera negli sguardi e ostinata nei gesti. Si analizzano tematiche importanti: l’orgoglio, la morte, il senso della vita. Shingeru ha una passione: il surf. Per lui sarà incanto e disincanto: un modo per evadere dall’opprimente e ripetitivo mondo del lavoro, ma anche un pericolo dettato dal mare tanto affascinante quanto insidioso. Tuttavia il film rimane un po’ troppo algido nei suoi long takes, quasi fagocitato dal suo misuratissimo rigore formale.
Soave ed importante l'accompagnamento musicale; il finale racchiude molto dell'essenza del film.
7


Primavera, estate, autunno, inverno… e ancora primavera di Kim ki-duk
http://www.cinemavvenire.it/images/sidepics/2533a.jpg
Vitali ed universali i temi affrontati da Kim ki-duk nel percorso tra le stagioni. Metafora di un cambiamento graduale che avviene nell’uomo e che il regista sud coreano analizza, compiendo un’incantevole ed emozionante parabola sull'esistenza, sui valori e sugli eventi che il destino può riservare. Riflette sull’importanza del sesso e della morte, tratteggia con mano sensibile la concezione della vita ed il significato di essa, scandaglia i due istinti opposti facenti parte della natura umana: violenza e purificazione dell’anima. Sincero.
8,5


(3° visione)Gomorra di Matteo Garrone
http://www.titanicfilmfest.hu/2009/php_images/images_s3/gomorra.jpg
Garrone elimina la spettacolarizzazione, ci offre la radiografia di un microcosmo criminale sotto gli occhi di molti, intrecciando cinque storie, cinque realtà che soffrono e convergono tutte in un unico punto denominatore: la criminalità organizzata. Pedina e osserva con mano sicura, scruta i suoi personaggi con fare intimista e sensibile - mettendone in risalto tutta la fragilità e le paure - ma anche crudo e tagliente nel sondare in profondità un ambiente degradato e pieno di sgomento, quasi arreso al suo ineluttabile destino. Duro e inesorabile.
9/9,5


Storytelling di Todd Solondz
http://1.bp.blogspot.com/_E2uWeSxRO60/TG--_KezDtI/AAAAAAAAIXU/wIfewlO3gPc/s1600/storytelling1.jpg
Sempre caustico ed irriverente, Solondz continua il suo percorso nella provincia americana. Finzione e non-finzione si possono intendere come due modi di vivere la vita; due scelte che a volte bisogna saper fare se non si vuole incappare in situazioni poco piacevoli. Due episodi intrisi di umorismo (nero, off course), più cinico e cattivo del solito, sempre tagliente, esplosivo e politicamente scorretto nel delineare il deprimente quadretto di una famiglia borghese. Dialoghi pungenti ed al fulmicotone. Un filo più irrisolto dei lavori precedenti, ma sempre incisivo nel colpire al cuore ed al cervello di chi guarda. Vivido ed acuto.
7+


Bad guy di Kim ki-duk
http://2.bp.blogspot.com/-_Nb0QHcGGCY/TbrmfZ0gnGI/AAAAAAAAAFU/Gg-fjFEDsls/s1600/bad%2Bguy.jpghttp://twi-ny.com/badguy.jpghttp://3.bp.blogspot.com/_iqx7ZfR8nC0/RgeJPpKb70I/AAAAAAAAASI/6R8YoiJhMBk/s320/bad+guy+1.jpg
La bellissima Sun-hwa viene subdolamente ricattata da un tipo introverso e pensieroso di nome Han-ki, ed è costretta a prostituirsi per saldare un debito economico.
Il regista sud coreano racconta una storia che parla di sofferenza, sfruttamento, sottomissione, violenza. Ci immerge in un microcosmo malavitoso ai margini, quasi ossessionante – e ossessionato - facente parte di una società allo sbando. I temi presenti ne L’isola: il rapporto morboso, l’amore e l’odio, gli sprazzi di delirio quasi illogici, la rabbia animalesca, vengono riproposti, ma questa volta con un piglio ed una cifra stilistica differente, se vogliamo molto più curata ed incisiva: per la prima volta Ki-duk ci regala immagini e sequenze davvero poetiche, intrise di romanticismo, ma sempre con quella vena di surrealismo e degradazione a lui molto cari.
Il rapporto fortemente tortuoso, ma allo stesso tempo sentimentale che si viene a creare tra Sun-hwa (che nel frattempo ha cambiato la sua visione del mondo) e Han-ki, ha la capacità di attrarre lo spettatore ed avvinghiarlo con i suoi risvolti viscidi e sporchi. I sentimenti diventano concreti e si materializzano nella carnalità dei gesti. Un rapporto doloroso, mai compiaciuto (forse leggermente in un paio di occasioni)… ma prima di tutto romantico e passionale, grazie alla personalissima visione data da Kim ki-duk. Altra pellicola forse fin troppo ermetica, ma ciò che affiora è senza dubbio un affresco pregno di amarezza e sconcerto, tutto presente e percepibile nel viso e negli occhi di Sun-hwa.
Da incorniciare la sequenza dello specchio con i visi di entrambi che si sfiorano, e le due sequenze sulla spiaggia con il sottofondo musicale di Etta Scolo I tuoi fiori.

Lateralus
03-08-11, 01:40:22
Spiegatemi come fate a vedere più di un film al giorno :asd:

Rullo
03-08-11, 03:04:36
clerks (1994) - kevin smith
http://3.bp.blogspot.com/_nE0S8RkkHEU/S74938i7TvI/AAAAAAAAAGc/yRNIA6ceSLo/s1600/clerks-movie.jpg=

grande commedia diretta da smith, che si fa beffa del non elevatissimo budget dirigendo comunque un film dai toni volgari ma mai offensivi. si attraversa una comune giornata di lavoro in un piccolo general store, luogo perfetto per far susseguire una serie di gag molto divertenti e ai limiti dell'incredibile. si fanno notare gli attori, che riescono a gestire magistralmente gli svariati piani sequenza senza mai sembrare forzati o "artificiali", riuscendo anzi a conferire al film ulteriore valore comico.

happiness (1998) - todd solondz

http://1.bp.blogspot.com/_SI72Qn7mM5Y/TQK7r47VsYI/AAAAAAAAA8I/pOV5owhx_UY/s1600/happiness%2B1998.jpg

happiness, è questo ciò che cercano i protagonisti del film un po' controverso di solondz. ognuno con la propria storia da raccontare, ognuno collegato ad un altro tramite un sottile filo di trama che alla fine li rende tutti uguali. ognuno con le proprie paure, perversioni ed incertezze celate in ognuno di noi. a volte un po' grottesco e con qualche spruzzata di humour nero. le musiche davvero belle sono un inno alla gioia di personaggi non troppo baciati dalla fortuna; interessante il montaggio che saltella tra una vita e l'altra.

Togg
03-08-11, 09:57:11
Peccato :(,gli scambi di opinioni sono sempre interessanti e fanno bene :sisi:
Amore e guerra <3
"c'erano il vecchio Grigorij e suo figlio, il giovane Grigorij. Stranamente il giovane Grigorij era più vecchio del vecchio Grigorij. Nessuno riusciva a capire come fosse andata". :rickds:


A me piace un botto quando iniziano i discorsi filosofici :sisi:


Spiegatemi come fate a vedere più di un film al giorno :asd:

E' Micky che ogni tanto ci aggiorna a blocco :asd:



@togg: sì praticamente è un soft-core con la scusa dell'amore ossessivo


slurp.

Vigo
03-08-11, 10:02:32
Spiegatemi come fate a vedere più di un film al giorno :asd:

Annullando la propria vita sociale. Io quando posso lo faccio :rickds:

Togg
03-08-11, 10:11:59
Annullando la propria vita sociale. Io quando posso lo faccio :rickds:

vita sociale. puah.

Vigo
03-08-11, 10:34:47
vita sociale. puah.

Queste mode moderne :bah!:

Togg
03-08-11, 10:40:18
Queste mode moderne :bah!:

il divano esiste da sempre e sempre esisterà :sisi:

Hushabye
03-08-11, 11:22:43
Spiegatemi come fate a vedere più di un film al giorno :asd:

personalmente guardo film solo di notte,di giorno non ci riuscirei proprio.... c'è più atmosfera,vuoi mettere il buio e silenzio della notte col casino del giorno?nahhhh

Lateralus
03-08-11, 13:34:55
personalmente guardo film solo di notte,di giorno non ci riuscirei proprio.... c'è più atmosfera,vuoi mettere il buio e silenzio della notte col casino del giorno?nahhhh

Anche io :asd:

Vigo
03-08-11, 17:55:07
Anche io :asd:

Però se ho ore libere (e preferibilmente nessuno in casa) non disdegno anche mattina, pomeriggio e sera :asd:

Baron Samedi
03-08-11, 18:38:24
L'ultimo dominatore dell'aria.

Metto il commento sotto spoiler.
Non avevo voglia di vederlo e mi hanno quasi costretto, mi sorbisco sto filmetto che di buono ha forse solo qualche effetto speciale e...e...non finisce?
Mavaff...

utente 8693
03-08-11, 18:51:16
Su avatar, l'ho visto l'altro giorno su sky, e parlo da fan del cartone animato.
Il film è uno dei peggiori che abbia mai visto.

Prima di tutto parte da un prodotto rivolto a bambini/teenagers, quindi son partito dall'idea che comunque non avrei avuto una gran storia o personaggi particolarmente sviluppati-- alla fine del film ero sfinito (e non scherzo) nonostante sia pure abbastanza corto.
Sostanzialmente hanno preso la prima stagione (di 3) della serie e l'hanno condensata in un film (tanto è vero che avrebbe dovuto essere una trilogia, come suggerisce il titolo all'inizio).
Questa condensazione è fatta in maniera oscena, sostanzialmente riprendendo alcune scene chiave del cartone, rendendole parecchio meno spettacolari e creative (a livello coreografico e registico) e buttando la vocina fuori campo tra l'una e l'altra per abbozzare la trama.
La cosa però più tremenda è come sia riuscito ad essere ancora più imbecille del materiale originale, peggiore in TUTTI gli aspetti.
La recitazione è tremenda, i personaggi sono stati alterati, deprivati di ogni vena umoristica (pur mantenendo alcune scene "comiche" che adesso sembranon non entrarci un cazz0) o carisma e, cosa peggiore di tutte, l'azione è orrenda!
Il montaggio è lentissimo e privo di inventiva, la regia è non statica, di più-- alcune scene d'azione hanno, e non scherzo, una massimo due inquadrature, inquadrature per altro molto vicine (mezzo busto o piano americano) e in generale il tutto è molto lento e freddo-- senza parlare dei dialoghi da 40 linee con solo primo piano e controcampo a manetta.
Ovviamente me la son risa come un pazzo nella liberazione del paese degli earth benders.. veramente una visione oscena.

D'altra parte il cartone animato ha alcune scene d'azione tra le più impressionanti in una serie animata diretta alla tv e una qualità dell'animazione veramente eccelsa, con coreografie leggibili, chiare, ma veloci, adrenaliniche ed ambiziose.


Ah, pure la cgi del film faceva un po' cagare.

Gouki
03-08-11, 18:55:26
Ah, pure la cgi del film faceva un po' cagare.

Può non esserti piaciuto, ma questo no dai. :none:

utente 8693
03-08-11, 19:08:44
Comparata con altri film? Non era orrenda ma pareva low budget.
Anche perchè aveva a che fare con elementi abbastanza semplici da padroneggiare oggi giorno (fuoco, acqua, rocce) ma quando va a lavorare su creature come Momo o Appa, mostra abbastanza eloquentemente il fianco.
Per altro spesso (ma questo è anche un problema di regia statica) era fin troppo ovvio il fondale composito dietro ai due attori ripresi a mezzobusto, un po' come alcune scene dei prequel di SW. :asd:

Togg
03-08-11, 21:00:58
Il dormiglione, Allen

E' un vero peccato. Bilanciato alla caz-zo di cane. Odio le scene con le musichette. Mi piace molto invece quando fa cose semplici e senza infilarle in ritmi di montaggio/narrazione assurdi. (ho riso tutte le volte che alla polizia è esploso il razzo e in tanti dialoghi lineari)
7

p a n z e r
03-08-11, 22:08:09
http://www.rapportoconfidenziale.org/wp-content/uploads/2009/12/Land-des-Schweigens.jpg

Paese del silenzio e dell'oscurità, di Werner Herzog.


Primo documentario di Herzog, protagonista è Fini Straubinger, donna sordocieca che accompagnerà il regista a conoscere diverse comunità di persone che vivono in questa condizione.
Un viaggio nella solitudine, probabilmente il senso di solitudine maggiore che si possa immaginare. È importante comunque mantenere i contatti con il mondo esterno, e Fini si prende carico di questo compito visitando e aiutando un sacco di persone.
Scene di profonda umanità riprese con incredibile sensibilità, un lavoro veramente splendido che non può lasciare indifferenti. La semplicità dei mezzi rende ogni inquadratura e ogni sequenza incredibilmente naturali, Herzog infatti aveva espressamente chiesto all'operatore di non utilizzare lo zoom e ciò costringeva la telecamera a muoversi di continuo, non ci sono inquadrature statiche.
La scena finale è qualcosa di incredibile, il perfetto punto d'arrivo per quello che è un bellissimo documentario.

Armatus
03-08-11, 22:24:44
Machete per la seconda volta....che dire un americanata cosi non l'ho mai vista:asd:

utente 8693
03-08-11, 23:14:59
Lilja 4-ever 2002 di Lukas Moodysson.

Moodysson si trasferisce nell'ex unione sovietica per raccontarci a modo suo la cruda realtà di paesi feriti e annegati nel degrado,con giovani ragazze costrette all'abuso e al sopruso da spietati approfittatori.Un inferno in terra,senza via di fuga se non l'estremo gesto.I nobili intenti sono apprezzabili (la prostituzione minorile e il relativo mercato sessuale sono certamente orribili e da condannare),ma lo stile registico non convince e non appassiona più di tanto (pare un po' costruito),inoltre gli scorci onirici oltre che già visti sono semplicistici e poco evocativi.Brava la protagonista.

Per me lo stile registico convince invece e pure il montaggio.
Sul sogno onirico finale concordo a metà, perchè la semplicità e banalità delle alette da angelo è secondo me da interpretare come l'ingenuità di Lilja, come anche il "Lilja 4-ever" sulla panchina.
Quello che lei chiamava un inferno (all'inizio) si rivela poi nel suo squallore, nella sua noia e nella sua semplicità, il suo paradiso insieme a Volodya.
Le alette da angelo rappresentano estremamente bene quell'immaginario pop di seconda mano, partorito da una ragazzina (più ingenua di quello che sembra) in un paese dell'ex-unione sovietica.

Togg
04-08-11, 00:20:21
Annie Hall, Allen

Opperbacco, allora vedete che avevo ragione io a criticare quelli di prima?? Finalmente un po' di coesione e struttura. E devo dire che la regia può finalmente risplendere. Sapore cioccolato amaro (e se iniziassi a commentare i film coi gusti dei gelati??). E New York? Quanto è bella New York?

8/8,5


http://www.rapportoconfidenziale.org/wp-content/uploads/2009/12/Land-des-Schweigens.jpg

Paese del silenzio e dell'oscurità, di Werner Herzog.


Primo documentario di Herzog, protagonista è Fini Straubinger, donna sordocieca che accompagnerà il regista a conoscere diverse comunità di persone che vivono in questa condizione.
Un viaggio nella solitudine, probabilmente il senso di solitudine maggiore che si possa immaginare. È importante comunque mantenere i contatti con il mondo esterno, e Fini si prende carico di questo compito visitando e aiutando un sacco di persone.
Scene di profonda umanità riprese con incredibile sensibilità, un lavoro veramente splendido che non può lasciare indifferenti. La semplicità dei mezzi rende ogni inquadratura e ogni sequenza incredibilmente naturali, Herzog infatti aveva espressamente chiesto all'operatore di non utilizzare lo zoom e ciò costringeva la telecamera a muoversi di continuo, non ci sono inquadrature statiche.
La scena finale è qualcosa di incredibile, il perfetto punto d'arrivo per quello che è un bellissimo documentario.

Finalmente un commento dalle dimensioni umane!!

Rullo
04-08-11, 01:40:12
togg vai a cagare (e se iniziassi a ripeterlo dopo ogni tuo post???)

utente 8693
04-08-11, 01:56:37
togg vai a cagare (e se iniziassi a ripeterlo dopo ogni tuo post???)
Cioè la metà di prima?

Rullo
04-08-11, 02:20:55
Cioè la metà di prima?

esatto

Gargaros
04-08-11, 03:50:03
be dylan dog finisce col numero 100, le altre sono storie pessime , apparte numerose eccezioni molto godibili

A me il numero 100 ha fatto sorridere :asd: Uno si aspetta un albo horror, ed ecco tutta la storia di Dylan risolta col fantasy. Ma anche così, non mi ha dato un'emozione che sia una... né una sensazione di angoscia come invece avevano fatto altri albi biografici su Dylan (Morgana, Storia di Nessuno...)

Dylan ha cominciato a morire ben prima del numero 100. E' avvenuto quando Sclavi dette l'eroe in mano ad altri sceneggiatori... per dedicarsi a tempo pieno a un numero (il 100, appunto) che poi non è stato neanche sto granché...

Paro per me. E voglio puntualizzare che qualche albo per frotuna è gustoso. E' sperando in queste eccezioni che continuo a prenderlo...


@gargaros: toglimi una curiosità ma sei/eri iscritto a qualche altro forum di cinema? perchè il tuo sottonick l'ho già letto

Stavo su Gamesvillage come Utyi, ma mi hanno bannato :tristenev:

Ti dico solo questo perché la sezione cinema che ho frequentato di più era appunto quella di GV... In altri forum ho lo stesso sottonick, salvo dove non è consentito modificarlo.


Spiegatemi come fate a vedere più di un film al giorno :asd:

Non hanno la figanzata :stema2:


Il dormiglione, Allen

E' un vero peccato. Bilanciato alla caz-zo di cane. Odio le scene con le musichette. Mi piace molto invece quando fa cose semplici e senza infilarle in ritmi di montaggio/narrazione assurdi. (ho riso tutte le volte che alla polizia è esploso il razzo e in tanti dialoghi lineari)
7

L'ho visto pure io ieri :asd:

A me ha fatto ridere di gusto, e tanto mi basta per passare sopra a una trama non eccezionalissima. Il film comunque è una parodia, ed è demenziale, quindi mettersi a spulciare le ingenuità non ha quasi senso... In ogni caso, solo io ho pensato che sia un 1984 secondo Allen?

Ho rivisto pure Il dittatore dello stato libero di Bananas. Anche questo mi ha fatto sganasciare dalle risa.

Togg
04-08-11, 10:30:07
Non hanno la figanzata :stema2:



L'ho visto pure io ieri :asd:

A me ha fatto ridere di gusto, e tanto mi basta per passare sopra a una trama non eccezionalissima. Il film comunque è una parodia, ed è demenziale, quindi mettersi a spulciare le ingenuità non ha quasi senso... In ogni caso, solo io ho pensato che sia un 1984 secondo Allen?

Ho rivisto pure Il dittatore dello stato libero di Bananas. Anche questo mi ha fatto sganasciare dalle risa.

Se l'avessi li vedrei con lei :asd:
Hai perfettamente ragione sul dormiglione. Nel mio caso quelle critiche hanno un senso solo perché non mi ha fatto così ridere da permettermi di passarci sopra. ( 1984 yes :sisi: )

Hushabye
04-08-11, 11:29:48
Un pò di rivisti:
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/84/Kingofcomedy.jpg/220px-Kingofcomedy.jpg
8
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/f/f8/Leon.JPG/300px-Leon.JPG
8-
http://www.twilightitalia.com/home/wp-content/uploads/2010/03/welcome_to_the_rileys_stewart_photo.jpg
7.5

Baron Samedi
04-08-11, 11:50:14
Su avatar, l'ho visto l'altro giorno su sky, e parlo da fan del cartone animato.
Il film è uno dei peggiori che abbia mai visto.

Prima di tutto parte da un prodotto rivolto a bambini/teenagers, quindi son partito dall'idea che comunque non avrei avuto una gran storia o personaggi particolarmente sviluppati-- alla fine del film ero sfinito (e non scherzo) nonostante sia pure abbastanza corto.
Sostanzialmente hanno preso la prima stagione (di 3) della serie e l'hanno condensata in un film (tanto è vero che avrebbe dovuto essere una trilogia, come suggerisce il titolo all'inizio).
Questa condensazione è fatta in maniera oscena, sostanzialmente riprendendo alcune scene chiave del cartone, rendendole parecchio meno spettacolari e creative (a livello coreografico e registico) e buttando la vocina fuori campo tra l'una e l'altra per abbozzare la trama.
La cosa però più tremenda è come sia riuscito ad essere ancora più imbecille del materiale originale, peggiore in TUTTI gli aspetti.
La recitazione è tremenda, i personaggi sono stati alterati, deprivati di ogni vena umoristica (pur mantenendo alcune scene "comiche" che adesso sembranon non entrarci un cazz0) o carisma e, cosa peggiore di tutte, l'azione è orrenda!
Il montaggio è lentissimo e privo di inventiva, la regia è non statica, di più-- alcune scene d'azione hanno, e non scherzo, una massimo due inquadrature, inquadrature per altro molto vicine (mezzo busto o piano americano) e in generale il tutto è molto lento e freddo-- senza parlare dei dialoghi da 40 linee con solo primo piano e controcampo a manetta.
Ovviamente me la son risa come un pazzo nella liberazione del paese degli earth benders.. veramente una visione oscena.

D'altra parte il cartone animato ha alcune scene d'azione tra le più impressionanti in una serie animata diretta alla tv e una qualità dell'animazione veramente eccelsa, con coreografie leggibili, chiare, ma veloci, adrenaliniche ed ambiziose.


Ah, pure la cgi del film faceva un po' cagare.

Quindi dubito che faranno un seguito, visto il mega flop...

Togg
04-08-11, 11:58:59
Quindi dubito che faranno un seguito, visto il mega flop...

spero proprio di no. E' stata davvero dura arrivare alla fine del primo.

Hushabye
04-08-11, 13:24:09
http://www.thehorrorgeek.com/wp-content/uploads/2008/10/drdecker.jpg



chi è,corey taylor?:chris:

James
04-08-11, 14:32:24
chi è,corey taylor?:chris:

E' semplicemente una delle migliori maschere in un film horror:sisi:
Poi è indossata da un certo David Cronenberg:icebad:

p a n z e r
04-08-11, 14:33:26
figata Cabal, credo proprio che me lo segnerò

Vigo
04-08-11, 14:36:38
Visto Pasolini un delitto italiano
Sinceramente non ho molta voglia e tempo di commentare, mi limito a dire che è stato interessante :asd:

Gargaros
04-08-11, 15:21:12
Cabal (Nightbreed) 1990 di Clive Barker.

Mostri è peggio esserlo dentro o fuori?La riflessione portata come tesi dal regista è intrigante e tutto sommato va a bersaglio.La suggestiva città di Midian,i suoi cunicoli e i suoi "abitanti",sono la massima espressione del talento visivo e fantastico di Clive Barker e rappresentano il piatto forte di questa pellicola.Tra un cast non certo irresistibile,spicca l'implacabile interpretazione di un David Cronenberg magnetico,che incarna i tratti della malvagità umana.Il finale ( a dire il vero un po' incasinato) è una vera e propria guerra,con tanto di dispute e dilemmi religiosi.

Per questa (http://www.filmschoolrejects.com/images/nightbreed_shunasassi.jpg) persi la testa :sisi:


E' semplicemente una delle migliori maschere in un film horror:sisi:

*

Il bello è che la maschera fa realmente paura, i mostri no! E' una cosa su cui si dovrebbe riflettere...

utente 8693
04-08-11, 16:06:45
Punto di vista interessante e legittimo.Sì,sull'ingenuità della protagonista ci avevo pensato anch'io,ma proprio la sua semplicità mi è parsa più una scappatoia per il regista che da un certo punto in poi comincia un po' programmaticamente ad assestare pugni nello stomaco,lasciando un retrogusto insincero.Il film nel suo complesso l'ho trovato apprezzabile,però dello stesso regista ho preferito di più Fucking Amal (a mio avviso più sincero nella sua ingenuità,più spontaneo).

Comprensibile, io l'ho vista come una carrellata degli orrori, fondamentalmente con lo stesso principio del classico montaggio dei protagonisti che rapinano le banche, con la musica in sottofondo (esempio random)-- ma stirato un attimo con la disgregazione mentale di Lilja (che poi ne giustifica il suicidio).
Del resto c'è da considerare che, appunto, tutto il film è visto dagli occhi di una ragazzina e che quindi una situazione come quella nella seconda parte è, se possibile, vista in maniera ancora più drammatica e grottesca.
Un po' come le incongruenze spaziali di Shining (postate da Lateralus) che accentuano la natura onirica e labirintica dell'Overlook Hotel, il senso di solitudine, claustrofobia e il contrasto tra apatia e violenza della seconda parte di Lilja 4-ever, è una mezza licenza poetica su una realtà comunque non meno violenta, per parlare dagli occhi della giovane protagonista, ad un pubblico potenzialmente più adulto e smaliziato.
Per altro credo che dare un lato più umano al pappone sarebbe stato un attimo ipocrita e forzato, sia dal punto di vista narrativo (perchè lui e non altri durante il film?) che morale (non necessariamente c'è un lato particolarmente umano e comprensibile in ogni persona).

Gouki
04-08-11, 17:19:40
Batman: La Maschera Del Fantasma
L'avrò visto chissà quante volte, è uno dei miei film d'animazione preferiti in assoluto.
Un Cult per me.

James
04-08-11, 18:02:27
Per questa (http://www.filmschoolrejects.com/images/nightbreed_shunasassi.jpg) persi la testa :sisi:



*

Il bello è che la maschera fa realmente paura, i mostri no! E' una cosa su cui si dovrebbe riflettere...

Il bello di questo film è che il cattivo è veramente Cattivo,Midian per sempre nel mio cuore.

Cimitero Vivente (Pet Sematary) 1989 di Mary Lambert.

Una perla orrorifica,con il suo evocativo cimitero degli animali.La regista Mary Lambert,in un territorio che vede da sempre l'egemonia maschile,dimostra di saperci fare;anzi,di sotterrare una buona parte del lavoro dei suoi colleghi maschietti.Certo le riflessioni sulla morte e la sofferenza della perdita sono trattati in maniera un po' patetica,ma sono gli spunti per momenti veramente terrorizzanti (le terrificanti apparizioni di Zelda ancora oggi non riesco a sostenerle).Attori discreti (il protagonista sembra lobotomizzato).Eccellenti gli effetti speciali (l'episodio di Timmy Baterman,brrr).Tratto da Stephen King.Ciliegina sulla torta,i Ramones sui titoli di coda!

Questo,pur con i suoi difetti,è un grande Horror,poi i Ramones :hail:
Rimarrà tra i migliori film di fine anni 80:sisi:

Lelouch vi Britannia
04-08-11, 18:51:45
La scomparsa di Haruhi Suzumiya

Capolavoro, da fan dell'anime poi questo film è qualcosa di sovrannaturale. Ed è anche molto commovente:cry:

Voto: 10

Togg
04-08-11, 21:04:02
π, Aronofsky

Il soggetto viene a noia troppo presto. Polanski e il suo repulsion è la seconda volta che mi tornano in un film di Aroncoso. Ma come esordio la regia è notevolissima.

GUSTO GELATO: Stracciattella con cioccolato croccante ma latte annacquato

SL/\Yer
04-08-11, 21:24:55
La scomparsa di Haruhi Suzumiya

Capolavoro, da fan dell'anime poi questo film è qualcosa di sovrannaturale. Ed è anche molto commovente:cry:

Voto: 10



ODDIO_O !!!!!

io avevo le prime tre puntate dell'anime, ed era comico e divertente....... poi l'ho perso

adesso curioso di veder spuntare sto titolo in questa sezione , mi sono messo a vedere il trailer, ma ma ma :tragic: sembra estremamente drammatico , qualcosa non quadra' :|

che e' successo???? devo guardare l'anime per intero immagino per capirci qualcosa, merita?

AT-33
04-08-11, 22:00:16
Un bel po di film devo dire:

Hop:6.5 Carino,a volte diverte però ci sono film migliori.Più rivolto a un pubblico giovane secondo me :sisi:
Cars 2:7.5 Supera il primo in tutto .. Mi ha fatto divertire e Cricketto è il mio idolo. Bel film d'animazione.
Shaolin Soccer:6+ Sicuramente è fatto malissimo per quanto riguarda gli effetti dei palloni e dei movimenti dei giocatori di kung fu però fa ridere e questo lo porta alla sufficienza arricchita da un + perchè adoro il kung-fu :sisi:
Thor:6.5Nonostante a me sia piaciuto come film,il voto lo do in confronto al fatto che e sicuramente uno dei peggiori film sui supereroi...A me,lo ripeto,e piaciuto come film e li avrei dato un 7+ ma mettendo in relazione agli altri film il 6 e mezzo secondo me e giusto.
Batman of the future:Il ritorno di Joker:7Bel film d'animazione basato sul Batman del futuro,lo guardato per curiosità e mi è piaciuto molto :sisi:
Captain America:7.5Andro in contro a tutti(o quasi)ma a me e piaciuto veramente un sacco :sisi:
Shrek 4:8Tra tutti i film qui presenti,Shrek 4 e sicuramente il migliore.. Mi e piaciuto tantissimo e super i film precedenti in tutto trannte Shrek 2 che rimane il migliore secondo me :D

Domani Tekken :predicatore:

Key Paradise
04-08-11, 22:08:17
http://www.joblo.com/newsimages1/surveillance_rsz.jpg

surveillance - jennifer lynch
ecco questo invece è fico. ha più o meno tutti gli stereotipi della serie televisiva poliziesca, però è strutturato in maniera particolare e permeato da un umorismo efficace. e c'è un twist da capogiro.

Togg
04-08-11, 22:16:32
ooooh. bello.

p a n z e r
04-08-11, 22:17:17
key, è questo il millesimo? :sisi:

Lelouch vi Britannia
04-08-11, 22:21:25
ODDIO_O !!!!!

io avevo le prime tre puntate dell'anime, ed era comico e divertente....... poi l'ho perso

adesso curioso di veder spuntare sto titolo in questa sezione , mi sono messo a vedere il trailer, ma ma ma :tragic: sembra estremamente drammatico , qualcosa non quadra' :|

che e' successo???? devo guardare l'anime per intero immagino per capirci qualcosa, merita?

E' uno dei migliori anime in assoluto, DEVI VEDERLO:asd:

Il film è molto più drammatico dell'anime, ma anche in quest'ultimo i drammi non mancano.

Key Paradise
04-08-11, 22:22:37
key, è questo il millesimo? :sisi:

ufficialmente si :asd:

Gargaros
05-08-11, 00:53:45
Visti e rivisti...


Delicatessen
"Maestro, è sempre una grande emozione. Ma come fa?"


Sulle tracce del terrore
"Posso resistere a ogni tortura, tranne che alla compassione." Una sola frase, già un pugno nello stomaco. L'episodio che Miike firmò per la serie televisiva Master of horror, però, non ha scosso e atterrito certo a colpi di sole frasi. Incredibile il numero di depravazioni e cattiverrie che passa a video in questa oretta di allucinazione e dannazione: torture, stupri, pedofilia, deformità della carne, delitti, feti abortiti abbandonati nel fiume, incesto, marciume morale. Sembra a dirla così una elencazione di un filmetto inutile, la cui sola genesi sembra essere quella di voler disgustare a tutti i costi menando in campo ogni tema capace di scuotere lo spettatore. Invece il film di Miike è sorretto da intenzioni ben precise che giustificano i temi trattati. Sembra volerci far vedere un'umanità ormai sulla via del tramonto, anzi estinta del tutto; e per umanità intendo quanto di buono e altruistico abbiamo dentro. Nel film infatti nessuno si salva, neanche quei poveri innocenti (la bambina/sorellina uccisa in tenera età dal protagonista ormai anziano e la donna amata da questo) che però vengono falciati da una cattiveria generale che ormai impregna e satura tutto e tutti. Il loro delitto avviene persino all'insaputa dell'assassino stesso, visto quanto ormai è "allucinato" dal marcio che ha dentro.
Un giornalista americano arriva, verso la fine del XIX, su un'isola orientale dove c'è un bordello perché è alla ricerca della donna che ama ancora. La donna era stata venduta alla sua partenza, ed essendo bella, lui la cerca nei bordelli perché quello è l'unico destino per una donna bella e sola. Nel film si faranno altri riferimenti alla vagina come "buco che porta all'inferno", sintetizzando così l'estremo simbolo di ogni perdizione. Dalla vagina arrivano i feti abortiti, bambini non voluti perché frutti di stupri e perdizione, a causa della vagina gli uomini perdono la testa e le donne diventano schiave puttane, è da quel buco che arrivano le deformità più atroci e indicibili. Forse è una "morale" estremanente misogina, ma vivendo in un mondo maschilista non può essere che la verità, perché questo significato viene fatto sulla visione che il maschio ha della donna e non il contrario. Ma qui è meglio non divagare, il discorso sarebbe lungo da farsi...
Sull'isola il giornalista scopre, dal racconto di una prostituta col volto deforme, che la sua donna tanto cercata è morta. Ma lui non le crede: è alla ricerca della Verità. La ricerca della verità è un altro filo conduttore dell'episodio. La verità che ci farà liberi, la verità che dovrà mettere una pietra tombale al nostro dolore. La verità che dovrebbe sgravarci dal rimorso. Peccato che l'unica verità di tutta la storia è che ormai siamo così persi che l'unica cosa che dovremmo cercare è noi stessi.
Billy Drago fa il protagonista. Ho letto in giro che non sa calarsi nella parte, invece io lo trovo perfetto. La sua gestualità fiacca, il dolore che non si manifesta credibilmente (perché s'illude di poter essere umano, ma ormai il marcio ha vinto), sono "difetti" perfettamente inquadrati nella vicenda e nel suo senso.
Insomma, un grande piccolo capolavoro.


Incubo mortale
Ancora un episodio di Master of horror. Anche qui siamo di fronte a qualcosa di valido. Il protagonista viene ingaggiato da un collezionista eccentrico per trovare l'unica pellicola esistente di La fin absolute du monde. Ossia un film maledetto, un film così folle da scatenare, nell'unica occasione in cui fu proiettato, la follia omicida negli spettatori. Poco da stupirsi se il governo in cui fu proiettato ne ordinò la distruzione dell'unica pellicola esistente... ma la pellicola non era l'unica... Man mano che il protagonista cerca, comincia ad avere delle visioni assurde. E' avvicinandosi al film che se ne viene posseduti, basta solo questo.
Incubo mortale è un film sul cinema, ma in chiave horror. E' davvero angosciante. Forse non è riuscitissimo nella "recherche", perché condensato in un'oretta mi ha dato l'idea che il protagonista scoprisse troppo facilmente questa pellicola misteriosa. Ma potrebbe anche darsi che sia una mia impressione.
C'è una scena snuff che mi ha raccapricciato. Peccato che, ancora una volta, i suoni prodotti dalla carne trafitta hanno fatto ammosciare la sospensione dell'incredulità. Non so che suono faccia una decapitazione, ma non può fare quel suono. E credo che tutti possano intuirlo...
In ogni caso è una piccola perla horror.

Il dormiglione
Comincia lento, poi Allen prende a dire le sue stronzate e ti fa ridere di gusto. 1984 secondo Woody, divertente, strampalato, forse un po' ingenuo qua e là, ma è demenzialità ed è meglio non cercare il pelo nell'uovo (anche perché troveresti una pelliccia).

Il dittatore dello stato libero di Bananas
Anche questa una cosa degna di essere vista. La parodia delle dittature e di una TV che non è più capace di toccarsi il naso. Grande Woddy. Quello dei primi tempi, però.

Space vampires
L'ultima volta che l'avevo visto avevo ancora i peli nel culo teneri e biondi. Ricordo che astutamente, quando la "space girl" (sì, nel doppiaggio italiano la chiamano proprio così) appariva sullo schermo in tutta la sua nudità, distoglievo lo sguardo con mille pretese... scaccolarmi, starnutire, sbadigliare... pur di non far affiorare l'eccitazione alla faccia e vergognarmene di fronte a mio fratello che era più grande e sapeva già come va il mondo (a gnocca, cioè). Una spedizione spaziale si dirige verso la cometa di Halley per studiarla. Qui trova un oggetto alieno, al suo interno dei pipistrelloni secchi e morti. Non sembrano invece morti tre esseri perfettamente umani, conservati in teche di cristallo come venturi belli addromentati. Ma fra loro solo uno è bella. Portati sulla terra, si sveglieranno e metteranno Londra sul baratro della distruzione. Un bel filmetto. Allora l'apprezzai di più. A rivederlo oggi scopro ogni difetto. La sceneggiatura qua e là fa acqua. Belli gli effetti speciali, bellina la storia, che però non viene valorizzata da una scrittura senza difetti... Ma se c'è un motivo per vederlo, è per la ragazza nuda, la space girl:
http://i54.tinypic.com/2vvmg6v.jpg
Praticamente sta sempre nuda, e ha uno sguardo magnetico e un viso da favola. Con una pipistrellona così tutti vorremmo farci succhiare ogni forza vitale.

Due occhi diabolici
E pensare che sono passati appena vent'anni! Darione, perché? Perchééé?! Eri una stella! Ti mettevano a collaborare a un film a episodi per omaggiare Poe, ed eccoti brillare immensamente sull'altro regista, eclissandolo quasi fino a svergognarlo. Perché in questo film, infatti, ci sono due episodi tratti da racconti poeschi: il primo diretto da Romero, il secondo dal nostro Darione. E mentre il primo è un filmetto abbastanza gustoso su Il caso di mister Valdemar, ma limitandosi a una regia statica e insomma di mestiere, il secondo omaggia Poe su più fronti (da Il pozzo e il pendolo a Ligeia, passando per La casa Usher alla poesia Annabel) e si concede il tipico virtuosismo registico di Argento, dando personalità alla vicenda. Mettere la telecamera sul pendolo che oscilla, arrivando e allontanadosi a intermittenza su un corpo di donna tagliato in due, seguire la caduta fatale di una chiave... ma ancora quella seduzione del delitto, fredda e raccapricciante, certo resa perfetta anche da effetti speciali davvero credibili... Insomma, detta in soldoni, un gran bel film, l'episodio del Darione. Romero scompare. Anche se forse sarebbe bastato un peto.

p a n z e r
05-08-11, 00:55:12
seeeeeee tetteeeeeeeeeeeeeeeeee


me lo segno :sisi:

Togg
05-08-11, 01:30:34
comunque Boxing Helena lo devo vedere:

http://img523.imageshack.us/img523/824/75767673lz4.png

Manhattan, Allen

Si vede che Woody è tanto ispirato da NY. Fin'ora il più bello di tutti.
Gusto Nocciorella.

The fountain, Darren

pieno di vicoli ciechi e grandi abbagli, trasfusioni violente e tensioni troncate. Non ti lascia inserire né rimproverare. Riesce però a non essere mai spigoloso. Merita rispetto.

7 ( gusto limone variegato melone )

Gouki
05-08-11, 01:59:33
The Fighter
Ebbene sì, lasciatemelo dire: Capolavoro.
Perché questo film è questo, un Capolavoro.
L'interpretazione di Bale è un qualcosa di di di... Di oltre, davvero, questo attore è davvero unico, immenso.
Per quanto riguarda il film è favoloso, appassionante, commovente, triste, divertente... E' tutto, ecco.
Da vedere per forza.

Key Paradise
05-08-11, 02:01:55
@gargaros: utyi sì... ecco dove l'avevo letto
@togg: la fenn coi capelli lunghi non l'avevo riconosciuta

comunque sono riuscito a collegarmi col pc al televisore: 32'', divano e poggiapiedi, oltre che qualità ottima. credo che riuscirà a farmi piacere anche somewhere. postazione inaugurata stasera stessa con 21 grammi di inarritu (e mezzo chilo di patatine)

Hicks
05-08-11, 08:30:09
Ultimo film visto Inception per la prima volta.
Semplicemente una cosa fantastica, è diventato uno dei miei film preferiti( l'ho guardato ieri pomeriggio, poi me lo sono rivisto la sera dello stesso giorno da quanto mi è piaciuto)
Un viaggio nel mondo dei sogni che riesce a coinvolgere . Ben studiato, coerente e originale. Accompagnato da una storia fantastica, una colonna sonora stupenda , il tutto interpretato da un cast eccezionale

http://www.youtube.com/watch?v=Z0kGAz6HYM8&
voto 10

Togg
05-08-11, 10:04:40
credo che riuscirà a farmi piacere anche somewhere.

ma che cacchio vuol dire :rickds:

Baron Samedi
05-08-11, 10:28:11
L'uomo nell'ombra di Roman Polanski
Mi è piaciuto molto questo spy-thriller, ottima atmosfera "cupa" che ti tiene sempre in un senso di tensione ed inquietudine.
Molto bravi anche gli attori.

8

Hushabye
05-08-11, 12:07:35
The Fighter

L'interpretazione di Bale è un qualcosa di di di... Di oltre, davvero, questo attore è davvero unico, immenso.

si:sisi:

---------- Post added at 12:07:35 ---------- Previous post was at 12:07:01 ----------


L'uomo nell'ombra di Roman Polanski
Mi è piaciuto molto questo spy-thriller, ottima atmosfera "cupa" che ti tiene sempre in un senso di tensione ed inquietudine.
Molto bravi anche gli attori.

8
devo ancora vederlo

Togg
05-08-11, 13:27:49
Blue, Jarman

E' il secondo film che vedo di Jarman. Ho rifiutato il doppiaggio e mi sono sforzato di capire il più possibile con i sub eng. Meraviglioso. Credo che di pomeriggio lo rivedrò in italiano.

9 (c'ho pure la colonna sonora :nev:)

Togg
05-08-11, 13:40:45
Quindi adesso per capire cosa ti gira per la testa mi tocca fare una specie di parafrasi?-.-


Esatto esatto!!!
(l'illusionniste strabello)

utente 8693
05-08-11, 15:41:28
Innanzitutto bell'analisi,organata e ben argomentata e che permette una lettura interessante da un'altra (legittima) prospettiva.La licenza poetica è doverosa quando non sacrosanta (se cercassi la cruda realtà guarderei un documentario),e il crudele orientamento di certi individui è veritiero (purtroppo al mondo esistono anche le persone cattive al 100%,sarebbe ingenuo da parte nostra non pensarlo),ma ripeto lo stile quasi dogmatico utilizzato non è riuscito a suggerire, a trasmettermi la sofferenza,il pathos necessario,proprio perché mi risulta spesso indigesto,calcolato,urlato e appunto insincero (cosa che in questo film,devo dire, in parte non è avvenuta).Puntualizzo: con insincero mi riferisco ai sentimenti evocati,non alla vicenda in sè.

Capisco il tuo punto di vista e del resto non tenterei mai di convincerti di qualcosa che non hai provato.
Più che altro ti ho esposto la mia chiave di lettura, dal momento che personalmente il film mi ha colpito emotivamente (oltre che intellettualmente).

Un piccolo appunto: Ad essere sinceri, c'è SEMPRE qualcosa da esplorare, in ogni individuo, a volte è una pozza d'acqua più profonda di altre, ma una profondità ce l'hanno tutti, anche la demenza illogica di un pazzo che sente le voci.
Quindi ovviamente volendo si poteva benissimo espolare anche un mostro disumano come il pappone del film, in teoria-- ovviamente però c'è da considerare la macchina del cinema e i minuti dedicati ad ogni elemento come preziosi nel trasmettere un messaggio, in virtù di questo fatto, intendo dire che sarebbe stato ipocrita dare un volto umano all'aguzzino, proprio perchè nel contesto del film avrebbe avuto una rilevanza tale da significare più del necessario, non so se mi spiego.

Questo solo per puntualizzare che non penso che ci siano persone (per quanto perverse e dementi) prive di qualsiasi "layer" da esplorare, concettualmente, ma solo che nell'economia del film non era tollerabile.

James
05-08-11, 19:11:05
Cose Molto Cattive by Peter Berg (1998)

52486

"Alla vigilia dell'atteso matrimonio tra Laura (Cameron Diaz) e Kyle (Jon Favreau), gli amici di quest'ultimo lo convincono a trascorrere una notte di eccessi a Las Vegas durante la quale vengono coinvolti in due omicidi..."

Al suo debutto alla regia Peter Berg ci offre una commedia nerissima con un cast stellare dove su tutti regna un Christian Slater incontenibile:sisi: però anche Jeremy Piven è grandioso.
Il film parte con il solito viaggio di addio al celibato in Vegas,ma dopo la morte della spogliarellista(una splendida e supergnugna Kobe Tai)il film parte in quarta regalando situazioni grottesche ed efferati omicidi.Finale che non ti aspetti con la brava (ed allora ancora bona)Cameron Diaz che corre in strada disperata.Da vedere in coppia con "Piccoli Omicidi tra Amici"

Key Paradise
05-08-11, 20:05:34
http://attrition.org/movies/image/21grams.jpg

21 grammi - alejandro inarritu
abbastanza il dramma d'entertainment che m'aspettavo. accumula diversi spunti felici (il trapianto, la fede inattaccabile incrinata dagli avvenimenti), ma non li sviluppa davvero, non ci riflette, e non pare averne intenzione. diciamo che è una buona storia raccontata in maniera frammentaria, scelta più da esercizio di stile che realmente importante sul piano diegetico, però lo fa bene. e come giustamente sottolineato da qualche recensione, non perde mai occasione per sfociare nel tragico, tuttavia senza pesare davvero sulla visione. storia di vite distrutte e di cadute libere nel baratro, se dovessi collegarlo ad un altro film per darne un'idea, probabilmente citerei mystic river, di cui m'è sembrato una versione meno fine.


http://www.movieposterdb.com/posters/07_10/1986/91738/l_91738_289373f4.jpg

peggy sue si è sposata - francis ford coppola
che cosa faresti se potessi tornare indietro all'adolescenza, per poter riscrivere la tua vita ormai standardizzata? le stesse cose e le stesse scelte, perchè l'adolescenza è un momento talmente magico e felice da non poter essere intaccato da alcuna scelta di comodità o progetto. deve aver vissuto proprio una bella infanzia il buon francis, se in più di un film ne da' questa rappresentazione. bel film come al solito.

Rullo
05-08-11, 20:39:31
21 grammi non m'aveva preso moltissimo

utente 8693
05-08-11, 20:57:11
Io ho adorato 21 grammi, ma concordo al 100% con l'analisi di Key.
solo che io non ho gradito Mystic River.

mickes2
05-08-11, 22:22:55
io ho adorato sia 21 grammi che il mystic :sisi:

Ja Rule
06-08-11, 00:14:31
Sicuro che il mio amicone CharlesJudges non s'arrabbierà, scrivo questo post:
Shining 7-
Non avevo mai visto Shining, sapete quanto mi sia difficile vedere film già normalmente, immaginatevi l'hype che avevo per questo qui.
Bene, il voto è dettato dal 10 alla recitazione da maestro di Jack Nicholson, sorprendente e azzeccatissimo, e dalla insufficienza del resto.
Chiariamoci, Kubrick è intoccabile, ci mancherebbe. Ho apprezzato addirittura le riprese, pensate un po'! Ma il film paga la poca chiarezza in alcuni frangenti.
Vero è che lo stesso regista ha dichiarato "è solo una storia in cui una famiglia impazzisce", ma mi infastidisce quando dei particolari non vengono sviluppati meglio. Perché lo shining, ad esempio? Cosa vede la moglie nella stanza, quando ci sono due uomini sul letto? Oppure la scena della morte del cuoco di colore, quasi soltanto abbozzata.
Ovvio che tutti mi darete addosso, la solita storia. Se io deliro sono un deficiente, se uno mette riferimenti a caso in un film è un genio.

p a n z e r
06-08-11, 00:24:25
però ci togli tutto il divertimento.

Togg
06-08-11, 00:49:26
Ja Rule, mi fai sempre ridere :asd:

Stardust Memories, Allen
Direi che se vi è piaciuto sapete già perché è bello. Se non vi è piaciuto, beh...
9

Vigo
06-08-11, 01:27:41
Rosemary's Baby Polanski
Non male, bella la sequenza del "concepimento" e lo sviluppo della storia. Ottima l'interpretazione della Farrow (tra l'altro molto carina in questo film) e della vecchietta che interpreta Minnie, per il resto però gli altri attori secondo me non hanno fatto un lavoro particolarmente brillante.

Roma città aperta Rossellini
Io avevo visto quella palla mostruosa di Francesco giullare di dio, girato sempre da Rossellini, quindi ero un po' scettico (il film, a dirla tutta, era nella lista di quelli obbligatori da vedere per la scuola.. quando sono tornato stasera non avevo nulla da fare e ho deciso di vederlo). Cacchio mi sono ricreduto, mi sono divertito e l'ho apprezzato in maniera sincera: il regista riesce a coinvolgere bene lo spettatore e descrive con immagini, ma soprattutto situazioni, interessanti il paese in quel periodo storico (il film è stato girato appena finita la guerra). Buona colonna sonora, buonissima recitazione. Continuo a preferire altre opere simili (su tutte Accattone, ma non so se è proprio neorealismo), ma questo lo consiglio vivamente.

mickes2
06-08-11, 01:58:28
Accattone secondo me è neorealismo a tutti gli effetti :sisi:

Vigo
06-08-11, 02:01:26
Accattone secondo me è neorealismo a tutti gli effetti :sisi:

Si anche io l'ho sempre considerato neorealismo, ma a conti fatti quando è stato girato il neorealismo era già finito da un pezzo.. Pasolini in ogni caso voleva fare un film neorealista, su questo non ho molti dubbi ma correggetemi se sbaglio

p a n z e r
06-08-11, 02:18:58
post-neorealismo :sisi:

medicine bottle
06-08-11, 03:29:01
Ovvio che tutti mi darete addosso, la solita storia. Se io deliro sono un deficiente, se uno mette riferimenti a caso in un film è un genio.[/B]

mettendola su questo piano quello che mette riferimenti a caso è riuscito ad abbindolare milioni di persone, tu nessuna. non che uno dei due detenga la verità, ci mancherebbe, ma la differenza sta tutta qui.

Gargaros
06-08-11, 05:26:47
Ho visto Sleepaway Camp :stema2:
Eh sì, il finale è davvero degno. Ripaga totalmente delle due ore della durata del film. Senza quel finale, sarebbero state sprecate. Presto metterò qualcosa di più esteso.



Sicuro che il mio amicone CharlesJudges non s'arrabbierà, scrivo questo post:
Shining 7-
Non avevo mai visto Shining, sapete quanto mi sia difficile vedere film già normalmente, immaginatevi l'hype che avevo per questo qui.
Bene, il voto è dettato dal 10 alla recitazione da maestro di Jack Nicholson, sorprendente e azzeccatissimo, e dalla insufficienza del resto.
Chiariamoci, Kubrick è intoccabile, ci mancherebbe. Ho apprezzato addirittura le riprese, pensate un po'! Ma il film paga la poca chiarezza in alcuni frangenti.
Vero è che lo stesso regista ha dichiarato "è solo una storia in cui una famiglia impazzisce", ma mi infastidisce quando dei particolari non vengono sviluppati meglio. Perché lo shining, ad esempio? Cosa vede la moglie nella stanza, quando ci sono due uomini sul letto? Oppure la scena della morte del cuoco di colore, quasi soltanto abbozzata.
Ovvio che tutti mi darete addosso, la solita storia. Se io deliro sono un deficiente, se uno mette riferimenti a caso in un film è un genio.

Mi sento di quotarti sulla scena del nero. Ma solo in parte, però, visto che, se ci rifletti sopra, scoprirai che ai fini della trama la scena a una sua importanza. Se ti quoto è perché a me il nero stava simpatico e vedergli fare quella fine mi ha roso il culo.

Cosa vede la moglie? Immaginati solo con tuo marito e tuo figlio in un albergo, isolata dal mondo. Sai che lì ci siete solo voi tre. Con un marito che ti corre appresso per trucidarti, non restereti terrorizzato dal vedere "anche" due fantasmi maschi che trombano? Ma li hai visti bene in faccia?

utente 8693
06-08-11, 06:44:51
Sicuro che il mio amicone CharlesJudges non s'arrabbierà, scrivo questo post:
Shining 7-
Non avevo mai visto Shining, sapete quanto mi sia difficile vedere film già normalmente, immaginatevi l'hype che avevo per questo qui.
Bene, il voto è dettato dal 10 alla recitazione da maestro di Jack Nicholson, sorprendente e azzeccatissimo, e dalla insufficienza del resto.
Chiariamoci, Kubrick è intoccabile, ci mancherebbe. Ho apprezzato addirittura le riprese, pensate un po'! Ma il film paga la poca chiarezza in alcuni frangenti.
Vero è che lo stesso regista ha dichiarato "è solo una storia in cui una famiglia impazzisce", ma mi infastidisce quando dei particolari non vengono sviluppati meglio. Perché lo shining, ad esempio? Cosa vede la moglie nella stanza, quando ci sono due uomini sul letto? Oppure la scena della morte del cuoco di colore, quasi soltanto abbozzata.
Ovvio che tutti mi darete addosso, la solita storia. Se io deliro sono un deficiente, se uno mette riferimenti a caso in un film è un genio.
L'ultima frase è damage control spicciolo.

Ad ogni modo non vedo cosa ci sia da spiegare in un'immaginario che si basa sul concetto di posto stregato. :asd:
vuoi una spiegazione scientifica dello shining? Anche una storia di background sarebbe stata inutile e narrativamente pesante.
Shining è decisamente un film di superfice, i personaggi non hanno particolare profondità e non vi sono messaggi di fondo da esplorare in maniera approfondita, ma proprio questa natura superficiale rende l'esecuzione estetica di vitale importanza, visto che tutta la potenza della pellicola ruota attorno a questo.
Verbalizzare l'estetica è quasi un'ossimoro, per tanto spiegarti il senso logico dei due che se lo puppano in maschera, non solo non avrebbe avuto scopo (non c'è un particolare motivo, è un'immagine grottesca fatta per suggestionare) ma avrebbe anche tolto alla potenza onirica di tutto il film.

La morte del nero, semplicemente la interpreto come un bel cockteasing-- "oh arriva il buono che ha il legame con Danny, ora lo salv--" BAM, accettata in pieno petto e vaffancul0. :asd:
EDIT: No ho chiamato in causa il libro, perchè ovviamente Kubrick se ne è sbattuto (giustamente) le palle.

Ja Rule
06-08-11, 09:18:20
Se mi conoscessi sapresti che dei danni delle vostre opinioni non mi interessa proprio.

Insomma, cose a caso in un film. Tipo donnie darko.
Ci credo che non voglio mai vedere nulla, resto sempre deluso.

Inviato dal mio pimpatissimo SGS con Tapatalk (che ho tradotto io!)

Baron Samedi
06-08-11, 11:21:55
Vanishing on 7th Street di Brad Anderson.
Nella città di Detroit dopo un misterioso Blackout le persone spariscono, lasciando solo i loro vestiti.
Gli unici "superstiti" sono alcuni personaggi che per motivi vari sono rimasti vicino ad una fonte di luce...si coalizzeranno per cercare di scappare dalla città.

Film abbastanza banale che sa di "già visto"....
Da Anderson mi aspettavo di più.

6

p a n z e r
06-08-11, 11:39:32
Se mi conoscessi sapresti che dei danni delle vostre opinioni non mi interessa proprio.

Insomma, cose a caso in un film. Tipo donnie darko.
Ci credo che non voglio mai vedere nulla, resto sempre deluso.

Inviato dal mio pimpatissimo SGS con Tapatalk (che ho tradotto io!)

più che altro piacerebbe capire se sei almeno disposto a capire ciò che ti viene spiegato.

lo shining non viene spiegato per niente, e va bene così. è un elemento soprannaturale in un film horror, e come in altri cento film non viene spiegato. per dirti, così a memoria non credo che nessun film di romero venga spiegata l'origine degli zombie, a meno che dire "quando all'inferno non ci sarà più posto, i morti cammineranno sulla terra" sia una spiegazione scientificamente valida :asd:

il punto importante è che questo elemento soprannaturale (quindi inspiegabile per definizione) deve funzionare. nulla di più nulla di meno, potrà anche essere la più grande idiozia del secolo, ma se nel film horror funziona va più che bene. e direi che in shining funziona alla perfezione

vediamo persone che in realtà non ci sono, donne che sembrano in putrefazione, fiumi di sangue che invadono i corridoi e le famose gemelle che ormai sono diventate un vero e proprio simbolo del cinema horror

non so, io almeno non ho bisogno di ulteriori spiegazioni, è un film horror che funziona e che vanta momenti di incredibile tensione

Hushabye
06-08-11, 12:08:14
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/0/07/Manonthemoonposter.jpg/220px-Manonthemoonposter.jpg

Sicuramente uno dei migliori jim carrey .. 7+

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/1/13/The_Departed.jpg/300px-The_Departed.jpg

Sua maestà Scorsese + Di caprio&Nicholson mesmerizing= 8.5

Ja Rule
06-08-11, 12:10:38
più che altro piacerebbe capire se sei almeno disposto a capire ciò che ti viene spiegato.

lo shining non viene spiegato per niente, e va bene così. è un elemento soprannaturale in un film horror, e come in altri cento film non viene spiegato. per dirti, così a memoria non credo che nessun film di romero venga spiegata l'origine degli zombie, a meno che dire "quando all'inferno non ci sarà più posto, i morti cammineranno sulla terra" sia una spiegazione scientificamente valida :asd:

il punto importante è che questo elemento soprannaturale (quindi inspiegabile per definizione) deve funzionare. nulla di più nulla di meno, potrà anche essere la più grande idiozia del secolo, ma se nel film horror funziona va più che bene. e direi che in shining funziona alla perfezione

vediamo persone che in realtà non ci sono, donne che sembrano in putrefazione, fiumi di sangue che invadono i corridoi e le famose gemelle che ormai sono diventate un vero e proprio simbolo del cinema horror

non so, io almeno non ho bisogno di ulteriori spiegazioni, è un film horror che funziona e che vanta momenti di incredibile tensione

Ma per carità, ben vengano le spiegazioni, nonostante trovi alcune cose DECISAMENTE stupide (parlo per esempio di Donnie Darko o di Non è un paese per vecchi).
Shining gira, è indubbio. Solo che sono curioso, molto, e mi scazza se inseriscono magari qualche citazione o riferimento e non la colgo.
Paradossalmente posso applicarmi su quei due che stavano nella stanza mentre Kubrick ce l'ha messi completamente a cazz.
Non lo definirei horror ma per il semplice motivo che non mi spaventa, come quasi nessun film. Lo catalogherei come thriller, nel senso inglese del termine.

Togg
06-08-11, 12:27:06
Capisci che alcune cose hanno lo scopo di *suggestionare* e non necessitano di alcuna spiegazione?

p a n z e r
06-08-11, 12:33:49
Ma per carità, ben vengano le spiegazioni, nonostante trovi alcune cose DECISAMENTE stupide (parlo per esempio di Donnie Darko o di Non è un paese per vecchi).
Shining gira, è indubbio. Solo che sono curioso, molto, e mi scazza se inseriscono magari qualche citazione o riferimento e non la colgo.
Paradossalmente posso applicarmi su quei due che stavano nella stanza mentre Kubrick ce l'ha messi completamente a cazz.
Non lo definirei horror ma per il semplice motivo che non mi spaventa, come quasi nessun film. Lo catalogherei come thriller, nel senso inglese del termine.


come al solito definire cosa spaventa e cosa no è solo una perdita di tempo, non so se hai mai fatto un salto nel topic del cinema horror :asd: resta il fatto che per ciò che si vede in Shining non può che essere horror. c'è troppo, come già detto, soprannaturale e "splatter" per essere thriller, poi io personalmente ho avvertito una tensione incredibile, ed era la seconda volta che lo vedevo

Ja Rule
06-08-11, 12:54:20
Capisci che alcune cose hanno lo scopo di *suggestionare* e non necessitano di alcuna spiegazione?

sarà, ma a me non suggestiona o impressiona niente di quello visto.


come al solito definire cosa spaventa e cosa no è solo una perdita di tempo, non so se hai mai fatto un salto nel topic del cinema horror :asd: resta il fatto che per ciò che si vede in Shining non può che essere horror. c'è troppo, come già detto, soprannaturale e "splatter" per essere thriller, poi io personalmente ho avvertito una tensione incredibile, ed era la seconda volta che lo vedevo

Appunto, tensione, non paura. Tensione=thriller secondo me

p a n z e r
06-08-11, 13:04:00
per quanto mi riguarda la paura a livello cinematografico non esiste. anche perchè poi che significa avere paura? coprirsi gli occhi o strillare perchè un mostro è sbucato fuori dal nulla? la tensione porta inevitabilmente ad avere timore per quello che può succedere, credo che in assenza di altri elementi sia questa la differenza tra horror e thriller, ovvero dove va a finire la tensione. come già detto in shining tutto sfocia in scene dal grandissimo impatto visivo, dove la fa da padrone il soprannaturale o anche il disgustoso (la già citata donna, che scena meravigliosa :asd: ), tutti elementi propri del cinema horror.


poi chiariamoci, l'unica cosa che mi spaventa veramente è Amnesia :asd:

Ja Rule
06-08-11, 13:10:03
Ma mi sa che sono d'accordo con te, non ricordo d'essermi mai "spaventato". Amo quegli episodi buttati a caso in cui -BU- salti dalla sedia, ma li trovo spesso prevedibili.
Quando invece stai lì con l'ansia, perché hai una sensazione di claustrofobia è proprio thriller, solo che qui non ne ho sentita :( anche se avevo sonno, magari non ero bendisposto :asd:

Togg
06-08-11, 13:27:56
sarà, ma a me non suggestiona o impressiona niente di quello visto.


calma calma, suggestione non c'entra nulla con l'impressionarsi. Almeno non per quello che intendo io. Cosa è in grado di darti quella sequenza/immagine? Ti rimanda a dei concetti a dei pensieri a delle sensazioni? Per questi risultati non c'è bisogno di aver spiegato alcun che. Al contrario un'eccessiva analiticità del soggetto può risultare contro producente.

p a n z e r
06-08-11, 13:45:23
Aspetta però,panza,così si rischia di fare confusione.L'origine degli zombie e causata dalle radiazioni.Ma non è manco questo il punto.I film di Romero (parlo dei primi 3 zombeschi) hanno un sostrato critico sociale esistenziale e via via politico ben radicato e ineguagliabile.Ogni accostamento con Shining (anche solo come piccolo esempio) è ingeneroso e svilente nei confronti della profondità tematica e della forza narrativa dei film di romero in questione.Certi passaggi di Shining assurti a simbolo dell'horror sono in realtà citazioni da altri film (basta un contronatura di margheriti come esempio),certo con altri risultati.Le critiche mosse da Ja Rule non sono del tutto infondate:premetto che non ho letto il romanzo di king,ma mi è stato riferito da chi l'ha letto che certi passaggi che possono risultare incomprensibili,e agli occhi di qualcuno,gratuiti, trovano però spiegazione nel libro.Detto questo,Shining resta un gran film,indubbiamente (a mio avviso però un pelino sovrastimato);ed è anche indubbio che Kubrick sia uno dei più grandi cineasti della storia del cinema (mi tocca sempre scrivere questa pappardella retorica perché altrimenti la gente impazzisce,incredibile!).Però insomma: diamo anche un pochino a Cesare quel che è di Cesare.Proprio per il suo eludere,aggirare i metodi canonici e convenzionali dell'horror,per un approccio più intellettuale e freddo,non mi sento di considerarlo il simbolo o il definitivo film del genere.Gran film,sì,anche capolavoro se volete;ma simbolo dell'horror,per quanto mi riguarda,no.

Ma non era mia intenzione fare alcun tipo di paragone tra i due registi, che potranno anche appartenere allo stesso genere in questo caso ma è chiaro come il sole che le differenze sono abissali.

mi è sembrato che certi elementi di shining siano diventati un simbolo proprio perchè ancora adesso si possono vedere citazioni in diversi ambiti. forse dipende solo dalla fama del regista, ma ho avuto questa impressione.
poi, se kubrick stesso citava altri, questo davvero non lo so, ammetto la mia profonda ignoranza in ambito horror :asd: poi certo, fama e tutto ma non credo che qualcuno consideri shining come IL simbolo dell'horror, ma comunque uno de tanti simboli :sisi:

Rullo
06-08-11, 13:51:39
per quanto mi riguarda la paura a livello cinematografico non esiste. anche perchè poi che significa avere paura? coprirsi gli occhi o strillare perchè un mostro è sbucato fuori dal nulla? la tensione porta inevitabilmente ad avere timore per quello che può succedere, credo che in assenza di altri elementi sia questa la differenza tra horror e thriller, ovvero dove va a finire la tensione. come già detto in shining tutto sfocia in scene dal grandissimo impatto visivo, dove la fa da padrone il soprannaturale o anche il disgustoso (la già citata donna, che scena meravigliosa :asd: ), tutti elementi propri del cinema horror.


poi chiariamoci, l'unica cosa che mi spaventa veramente è Amnesia :asd:

what the fuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuck :rickds:

Gargaros
06-08-11, 13:59:44
EDIT: No ho chiamato in causa il libro, perchè ovviamente Kubrick se ne è sbattuto (giustamente) le palle.

E ha fatto bene, visto che una pedissequa imitazione della storia scritta avrebbe fatto pena come accade (quasi) sempre nel caso di King :asd:

Togg
06-08-11, 14:09:07
Wittgenstein, Jarman

Molto interessante ma incapace di coinvolgere nella ricerca filosofica.

7

utente 8693
06-08-11, 14:55:54
E ha fatto bene, visto che una pedissequa imitazione della storia scritta avrebbe fatto pena come accade (quasi) sempre nel caso di King :asd:
Completamente d'accordo.

@Ja Rule: Smetti di guardare film, sono serio; credo che il cinema sia contrario, per qualche motivo, a quello che cerchi tu in un'opera d'arte o d'intrattenimento.
"show, don't tell" è considerato un pregio nel mondo del cinema, non un difetto.

AT-33
06-08-11, 14:59:08
Tekken:7,5A me è piaciuto molto :sisi:
Epic Movie:6.5Ennesima parodia che sicuramente non batte scary movie ma è divertente nonostante sia troppo volgare.
Piovono Polpette:7.5Gran bel film di animazione..Mi e piaciuto un sacco :sisi:

Vall77
06-08-11, 15:18:21
Mum & Dad

Delusione. Non che sia tremendo, ma ci ho trovato ben poco di originale, ancor meno di disturbante. Plot bananotto, caratterizzazione insoddisfacente... la critica maggiore che gli muovo è quella di risultare un prodotto dalla scarsa identità e, in definitiva, con pochissimo da dire sia tematicamente che esteticamente. Una specie di occasione mancanta, che abbisognava almeno di scelte di campo più nette.


Per il resto secca secca secca.
Il lavoro mi sta risucchiando le energie multimediali. Non vedo niente, non gioco, non spulcio. Qua sul forum faccio più che altro il lurker :asd:

Togg
06-08-11, 15:19:53
Ecco,di questo autore ho solo visto Caravaggio e mi era piaciuto molto. :sisi:


Davvero ottimo, sì.




@Ja Rule: Smetti di guardare film, sono serio; credo che il cinema sia contrario, per qualche motivo, a quello che cerchi tu in un'opera d'arte o d'intrattenimento.
"show, don't tell" è considerato un pregio nel mondo del cinema, non un difetto.
Esatto.

utente 8693
06-08-11, 15:54:32
Mum & Dad

Delusione. Non che sia tremendo, ma ci ho trovato ben poco di originale, ancor meno di disturbante. Plot bananotto, caratterizzazione insoddisfacente... la critica maggiore che gli muovo è quella di risultare un prodotto dalla scarsa identità e, in definitiva, con pochissimo da dire sia tematicamente che esteticamente. Una specie di occasione mancanta, che abbisognava almeno di scelte di campo più nette.


A me è piaciuto più di A l'interieur, Frontiers e Alta Tensione, anche se questo verte (come frontiers) più sul disgustoso che non sul malefico ( A l'Interieur).

Ja Rule
06-08-11, 17:17:54
io cerco una storia di due ore, stop

James
06-08-11, 17:19:07
Ho visto Sleepaway Camp :stema2:
Eh sì, il finale è davvero degno. Ripaga totalmente delle due ore della durata del film. Senza quel finale, sarebbero state sprecate. Presto metterò qualcosa di più esteso.






L avevo scritto:sisi:
Finale furbo che si inquieta ma lascia il tempo che trova.
Con questo non voglio dire che non sia un bel finale,ma sicuramente andava giocato meglio.

p a n z e r
06-08-11, 21:20:07
http://i.imgur.com/KxA3Z.jpg

Super, di James Gunn.

La prima cosa che si avverta una volta finito il film è che Super è tutto ciò che Kick-ass sarebbe dovuto essere, ma che poi non è stato.
Nonostante le scene finali con il botto non viene perso di vista il fatto che il supereroe in questo caso è pur sempre un uomo normalissimo con qualche gadget fatto in casa, e quindi l'azione è sempre coerente con questo fatto.
In generale la pellicola ha un ottimo stile, tutto ha un gusto molto indie in particolare per la scelta delle canzoni.
Ellen page è... adorabile. Si esalta tantissimo quando inizia a vestire i panni di Boltie, e noi non possiamo che esaltarci con lei. Rainn Wilson interpreta Frank, il classico uomo che nella vita ha ricevuto solo delusioni e che capisce (nel film potremmo dire che gli viene fatto capire, diciamo che viene sollevata una discussione interessante) che deve rimanere aggrappato all'unica cosa bella che gli sia mai capitata.
In questo caso è sua moglie Sarah (Liv Tyler), che ricade nel mondo della droga per colpa di Jacques (Kevin Bacon), e toccherà al nostro supereroe salvarla.

Non è comunque una storia a senso unico, e ovviamente la lotta contro il crimine non sarà indolore. Soprattutto poi viene anche messo in dubbio l'operato di Crimson Bolt, ma non soltanto nel film dove tu dici "ehi, ma non capiscono che lo fa solo per il loro bene", e allora lo spettatore assiste a qualcosa di già visto. Sarà lo spettatore stesso ad avere dei dubbi, e a domandarsi se questo supereroe non è semplicemente un povero pazzo che va in giro a picchiare presunti criminali con una chiave inglese.
È sicuramente un elemento a suo favore, a mio avviso rende il film molto più interessante, e come detto all'inizio è sicuramente su un altro livello rispetto a Kick-ass.

A conti fatti è anche un paragone difficile da fare, ma è comunque doveroso. Anche perchè sappiamo che la gente su internet sa essere malvagia, e si legge troppo spesso di questo Super come "il remake di Kick-ass" o "la copia di Kick-ass".
Sarà che sono di parte quando ci sono in ballo i fumetti (vero michele? :asd: ), ma la pellicola di Gunn mi sembra nettamente migliore. Soprattutto come detto ha il grandissimo pregio di rimanere coerente dall'inizio alla fine, cosa che Kick-ass non fa.
La tesi di Kick-ass, che l'ha reso il primo in questo campo, è stato domandare perchè nessuno al giorno d'oggi abbia mai provato a essere un supereroe, stessa domanda ripresa da Super. Ebbene, l'inizio è simile, in entrambi i casi assistiamo alla nascita di un eroe dalle ceneri di un ragazzo normale e di un uomo fallito, ma lo sviluppo è completamente diverso. Kick-ass arriverà ad affrontare insieme a una bambina psicopatica uno dei più grandi boss mafiosi della città, Crimson Bolt si limiterà a combattere contro un produttore di droga qualsiasi (uno sicuramente con una certa posizione, ma nulla di confrontabile con Frank D'Amico).
Quindi l'unico che risponde veramente alla domanda posta è Super, e non Kick-ass.


Ricapitolando, abbiamo una storia che non va scemando come Kick-ass, delle trovate stilistiche interessanti e originali, un'ottima colonna sonora e Ellen Page in un vestio da stupro. Cosa si può desiderare di più?

Vigo
06-08-11, 22:48:24
Suspiria di Dario Argento
ODDIO MA E' BELLISSIMO :| E' il primo film di Dario Argento che guardo, ma mi è piaciuto un sacco! La musica è fantastica, i colori sono da psicopatia, la trama è abbastanza interessante, il ritmo è strepitoso. Poi, oltre alle ovvie scene di omicidio, c'è quella scena verso la fine in cui la protagonista entra nella stanza con gli iris, in cui c'è un effetto assurdo con la telecamera che credo (non sono sicuro ovviamente) sia una sorta di trasposizione in orizzontale e panoramica dell'effetto vertigine di Hitchcock...

Ja Rule
06-08-11, 22:51:21
Qualcuno volò sul nido del cuculo, appena finito.
Sono senza parole... non è "bellissimo", non è "stupendo". è di più.
Non credo possa descrivere le sensazioni provate. Disagio, frustrazione, empatia, pietà, solidarietà...
Lo commenterò più in là magari...

Gargaros
06-08-11, 23:16:39
La casa dalle finestre che ridono
Cioè, il titolo: suggestivo, inquietante... in una parola: potente. Immaginavo un film degno di questa potenza, invece mi ha in parte deluso.

Un restauratore viene invitato in un piccolo borgo della bassa Padania. Il suo lavoro sarà restaurare un affresco di un pittore pazzo morto anni prima. L'intenzione del borgo è sfruttare questo affresco come richiamo per il turismo, che negli ultimi anni non tira più come prima. Il restauratore incontra lì un vecchio medico amico suo, il quale gli confida che ha fatto delle scoperte pazzesche sul pittore. Qualche giorno dopo però il medico viene ucciso, buttato giù da una finestra. Sembra un incidente, e tanto basta al maresciallo dei carabinieri del posto per archiviare il caso. Ma il restauratore, anche spinto da sospetti maturati in seguito a un'atmosfera locale oppressiva e paranoica, decide d'investigare...

Mi fa sempre ridere vedere un film discreto scritto da due o più mani. LCDFCR è scritto addirittura da otto mani! Quattro cervelli, pensa te. Per cosa? Una trama abastanza incasinata, un giallo ben costruito... ma vago nei contorni, ingenuotto a più riprese. Il medico viene ucciso perché vicino alla scoperta di un mistero; peccato che l'assassino lasci sul luogo il suo diario, che servirà al protagonista per risolvere il mistero. I paesani (compresi i carabinieri) sembrano tutti coinvolti in chissà quale collettivo delitto che vogliono mantenere segreto, c'è un senso del mistero che si palesa dai loro sguardi, da alcuni gesti sospetti, dalla frasi sibilline... infatti alla fine dimostreranno la loro omertà. Peccato solo che non hanno fatto nulla! Anzi, potrebbero spiattellare tutto ai giornalisti e il paese avrebbe una notorietà nazionale di tutto rispetto. La trama quindi è vaga, incasinata ma vaga, così vaga che ho persino il dubbio di non averlo visto bene, e quindi di aver trascurato dei dettagli importanti... Il colpo finale è ben congegnato, ma anche questo è ingenuo e in parte assurdo. L'atmosfera di borgo soleggiato e misterico c'è tutta. Gli abintanti e il loro segreto si manifestano ora in recitazioni e trovate interessanti, ora in trovate risibili. Penso alla padrona di casa che scaccia (dietro una bugia) il protagonista e lo manda proprio dove scoprirà il mistero... Erano quattro sceneggiatori che lavorarono come un sol uomo. Cioè, tre di loro poltrivano sempre.


e Ellen Page in un vestio da stupro. Cosa si può desiderare di più?

Che si faccia effettivamente stuprare :nev:

The Link
07-08-11, 00:45:32
http://i.imgur.com/KxA3Z.jpg

Super, di James Gunn.

La prima cosa che si avverta una volta finito il film è che Super è tutto ciò che Kick-ass sarebbe dovuto essere, ma che poi non è stato.
Nonostante le scene finali con il botto non viene perso di vista il fatto che il supereroe in questo caso è pur sempre un uomo normalissimo con qualche gadget fatto in casa, e quindi l'azione è sempre coerente con questo fatto.
In generale la pellicola ha un ottimo stile, tutto ha un gusto molto indie in particolare per la scelta delle canzoni.
Ellen page è... adorabile. Si esalta tantissimo quando inizia a vestire i panni di Boltie, e noi non possiamo che esaltarci con lei. Rainn Wilson interpreta Frank, il classico uomo che nella vita ha ricevuto solo delusioni e che capisce (nel film potremmo dire che gli viene fatto capire, diciamo che viene sollevata una discussione interessante) che deve rimanere aggrappato all'unica cosa bella che gli sia mai capitata.
In questo caso è sua moglie Sarah (Liv Tyler), che ricade nel mondo della droga per colpa di Jacques (Kevin Bacon), e toccherà al nostro supereroe salvarla.

Non è comunque una storia a senso unico, e ovviamente la lotta contro il crimine non sarà indolore. Soprattutto poi viene anche messo in dubbio l'operato di Crimson Bolt, ma non soltanto nel film dove tu dici "ehi, ma non capiscono che lo fa solo per il loro bene", e allora lo spettatore assiste a qualcosa di già visto. Sarà lo spettatore stesso ad avere dei dubbi, e a domandarsi se questo supereroe non è semplicemente un povero pazzo che va in giro a picchiare presunti criminali con una chiave inglese.
È sicuramente un elemento a suo favore, a mio avviso rende il film molto più interessante, e come detto all'inizio è sicuramente su un altro livello rispetto a Kick-ass.

A conti fatti è anche un paragone difficile da fare, ma è comunque doveroso. Anche perchè sappiamo che la gente su internet sa essere malvagia, e si legge troppo spesso di questo Super come "il remake di Kick-ass" o "la copia di Kick-ass".
Sarà che sono di parte quando ci sono in ballo i fumetti (vero michele? :asd: ), ma la pellicola di Gunn mi sembra nettamente migliore. Soprattutto come detto ha il grandissimo pregio di rimanere coerente dall'inizio alla fine, cosa che Kick-ass non fa.
La tesi di Kick-ass, che l'ha reso il primo in questo campo, è stato domandare perchè nessuno al giorno d'oggi abbia mai provato a essere un supereroe, stessa domanda ripresa da Super. Ebbene, l'inizio è simile, in entrambi i casi assistiamo alla nascita di un eroe dalle ceneri di un ragazzo normale e di un uomo fallito, ma lo sviluppo è completamente diverso. Kick-ass arriverà ad affrontare insieme a una bambina psicopatica uno dei più grandi boss mafiosi della città, Crimson Bolt si limiterà a combattere contro un produttore di droga qualsiasi (uno sicuramente con una certa posizione, ma nulla di confrontabile con Frank D'Amico).
Quindi l'unico che risponde veramente alla domanda posta è Super, e non Kick-ass.


Ricapitolando, abbiamo una storia che non va scemando come Kick-ass, delle trovate stilistiche interessanti e originali, un'ottima colonna sonora e Ellen Page in un vestio da stupro. Cosa si può desiderare di più?

Da fan di Kick-ass mi hai fatto intrippare :asd: adesso devo vederlo assolutamente , in seguito dirò la mia :sisi:

Rullo
07-08-11, 00:46:54
super (2010) - james gunn

http://static.blogo.it/cineblog/super.jpg

interessante commedia su come un uomo comune possa combattere il crimine. ormai sembra un'idea molto in voga, ma questo film riesce comunque a proporre qualcosa di nuovo. molte sono le idee e sono tutte ben congeniate per non uscire mai da un ambito realistico, seppur talvolta grottesco, del mondo in cui viviamo. gli attori sono adorabili (ellen <3) e la regia con mdp a mano fa un ottimo lavoro. davvero una pellicola ben riuscita.

elephant (2003) - gus van sant

http://2.bp.blogspot.com/-C2QktWJy4fs/Ti7ejQgc0ZI/AAAAAAAAAJ4/CXAIvMuQ64c/s1600/elephant-splash.jpg

van sant dirige una comune, ombrosa, giornata americana, scegliendo un taglio quasi documentaristico. la camera a seguire dei personaggi, che grazie al montaggio con sbalzi temporali, intreccia tutti i protagonisti legandoci un po' alle loro vite, se vogliamo, noiose. si interrompe tutto verso la fine quando avviene il clou della storia, con l'inizio degli spari e dello scorrere del sangue. si prova empatia con gli studenti anche nel loro silenzio (il personaggio di benny). silenzio talvolta accompagnato da famose composizioni in piano.

freaks (1932) - tod browning

http://www.boingboing.net/filesroot/200808011444.jpg

film molto controverso sopratutto per il periodo in cui uscì, fu da subito al centro di polemiche e subì addirittura 30 minuti di tagli per censurare immagini che a parer di molti erano eccessivamente crude. ciononostante il lungometraggio si conferma come uno dei più importanti film della storia, narrando le vicessitudini di un circo ma sopratutto dei suoi "fenomeni da baraccone", tra freak e persone normali che si rivelano più mostri dei primi. un capolavoro assoluto e vanta una regia, nonchè un cast, di massimo spicco.

fish tank (2009) - andrea arnold

http://2.bp.blogspot.com/-A45YYxdxU90/TaIgrc7_MBI/AAAAAAAAAU8/WKtVvZQOigY/s1600/fassbender_jarvis_fish_tank1.png

un dramma inglese di una giovane ribelle con una grande passione (ma meno talento) per la danza. un pretesto per narrarne la storia in tutti i suoi snodi di film con stile molto indie. la regia è abbastanza ricercata, con infinite inquadrature con mdp a mano a seguire il soggetto. brava la protagonista jarvis. purtroppo la sceneggiatura non la usa moltissimo e rimane per la maggior parte della durata su binari senza (quasi) mai deragliare.

Norman Jayden
07-08-11, 01:06:46
Pulp Fiction, doveva durare sei ore sto film talmente è bello, Quentin Tarantino è un genio, i suoi flashback sono sempre ben orchestrati.

AndY_
07-08-11, 01:22:31
http://i.imgur.com/KxA3Z.jpg

Super, di James Gunn.

La prima cosa che si avverta una volta finito il film è che Super è tutto ciò che Kick-ass sarebbe dovuto essere, ma che poi non è stato.
Nonostante le scene finali con il botto non viene perso di vista il fatto che il supereroe in questo caso è pur sempre un uomo normalissimo con qualche gadget fatto in casa, e quindi l'azione è sempre coerente con questo fatto.
In generale la pellicola ha un ottimo stile, tutto ha un gusto molto indie in particolare per la scelta delle canzoni.
Ellen page è... adorabile. Si esalta tantissimo quando inizia a vestire i panni di Boltie, e noi non possiamo che esaltarci con lei. Rainn Wilson interpreta Frank, il classico uomo che nella vita ha ricevuto solo delusioni e che capisce (nel film potremmo dire che gli viene fatto capire, diciamo che viene sollevata una discussione interessante) che deve rimanere aggrappato all'unica cosa bella che gli sia mai capitata.
In questo caso è sua moglie Sarah (Liv Tyler), che ricade nel mondo della droga per colpa di Jacques (Kevin Bacon), e toccherà al nostro supereroe salvarla.

Non è comunque una storia a senso unico, e ovviamente la lotta contro il crimine non sarà indolore. Soprattutto poi viene anche messo in dubbio l'operato di Crimson Bolt, ma non soltanto nel film dove tu dici "ehi, ma non capiscono che lo fa solo per il loro bene", e allora lo spettatore assiste a qualcosa di già visto. Sarà lo spettatore stesso ad avere dei dubbi, e a domandarsi se questo supereroe non è semplicemente un povero pazzo che va in giro a picchiare presunti criminali con una chiave inglese.
È sicuramente un elemento a suo favore, a mio avviso rende il film molto più interessante, e come detto all'inizio è sicuramente su un altro livello rispetto a Kick-ass.

A conti fatti è anche un paragone difficile da fare, ma è comunque doveroso. Anche perchè sappiamo che la gente su internet sa essere malvagia, e si legge troppo spesso di questo Super come "il remake di Kick-ass" o "la copia di Kick-ass".
Sarà che sono di parte quando ci sono in ballo i fumetti (vero michele? :asd: ), ma la pellicola di Gunn mi sembra nettamente migliore. Soprattutto come detto ha il grandissimo pregio di rimanere coerente dall'inizio alla fine, cosa che Kick-ass non fa.
La tesi di Kick-ass, che l'ha reso il primo in questo campo, è stato domandare perchè nessuno al giorno d'oggi abbia mai provato a essere un supereroe, stessa domanda ripresa da Super. Ebbene, l'inizio è simile, in entrambi i casi assistiamo alla nascita di un eroe dalle ceneri di un ragazzo normale e di un uomo fallito, ma lo sviluppo è completamente diverso. Kick-ass arriverà ad affrontare insieme a una bambina psicopatica uno dei più grandi boss mafiosi della città, Crimson Bolt si limiterà a combattere contro un produttore di droga qualsiasi (uno sicuramente con una certa posizione, ma nulla di confrontabile con Frank D'Amico).
Quindi l'unico che risponde veramente alla domanda posta è Super, e non Kick-ass.


Ricapitolando, abbiamo una storia che non va scemando come Kick-ass, delle trovate stilistiche interessanti e originali, un'ottima colonna sonora e Ellen Page in un vestio da stupro. Cosa si può desiderare di più?

Quoto tutto :sisi:


Vanishing on 7th Street di Brad Anderson.
Nella città di Detroit dopo un misterioso Blackout le persone spariscono, lasciando solo i loro vestiti.
Gli unici "superstiti" sono alcuni personaggi che per motivi vari sono rimasti vicino ad una fonte di luce...si coalizzeranno per cercare di scappare dalla città.

Film abbastanza banale che sa di "già visto"....
Da Anderson mi aspettavo di più.

6

Cipicchia se mi attira dalla trama, prossima visione al 100%

Dies Irae
07-08-11, 01:23:15
Oggi ho visto World Invasion. Un film pieno di soldati che vorrebbero abbracciarsi e toccarsi sulle reciproche chiappe ma evitano di farlo perchè ci sono i bambini che li guardano. C'è anche l'invasione aliena peggio congegnata degli ultimi cento anni, seconda solo a quella di Signs (invadete un pianeta coperto al 70% dalla vostra kriptonite? ma fate fare la pianificazione logistica dell'attacco a Prezzemolo di Gardaland, che è meglio!).

Vigo
07-08-11, 01:49:10
L'uccello dalle piume di cristallo di Dario Argento
Colpito da Suspiria ho deciso di vedere qualche altro film del regista italiano. Questo è il suo esordio alla regia, un buon thriller di evidentissima matrice Hitchcockiana e una trama accattivante. A livello visivo sono però poche le immagini davvero particolari, a differenza di Suspiria, probabilmente per una questione sia di costi sia di maturità artistica. Ora sto valutando se andare a letto alle 4 di notte per vedermene un altro ahah

Dies Irae
07-08-11, 02:10:03
Ora sto valutando se andare a letto alle 4 di notte per vedermene un altro ahah
This. E' giunta l'ora (in tutti i sensi) di vedere Profondo Rosso o, a scelta, Inferno (secondo capitolo della trilogia delle tre madri).

Key Paradise
07-08-11, 02:29:04
oggi ho visto into the wild, me lo aspettavo molto più stucchevole ed invece è un film passionale e pulsante, positivo anche nella morte. un film a misura d'uomo (o forse un uomo a misura di film). il tutto assume contorni diversi quando sai di assistere a quella che fu una storia vera, non calibrata. romanzata, probabilmente, però voglio fidarmi del prossimo come mccandless insegna e pensare che davvero da qualche parte successe qualcosa di così bello, crederlo mi fa stare bene.

Vigo
07-08-11, 03:14:27
This. E' giunta l'ora (in tutti i sensi) di vedere Profondo Rosso o, a scelta, Inferno (secondo capitolo della trilogia delle tre madri).

Ora sto guardando Il gatto a nove code, sto facendo una pausa dopo aver spaventato mia madre andando in cucina a bere :rickds:

mickes2
07-08-11, 03:18:30
La samaritana di Kim ki-duk
http://www.spietati.it/public/una-scena-de-la-samaritana-15192.jpg
Kim ki-duk stratifica la sua opera con temi forti, sfaccettature intense, livide, saffiche, sofferenti. Un amore appena accennato tra due amiche, la prostituzione minorile, la vendetta. Un turbinio esistenziale che vaga nell’abisso morale e coscienzioso di due ragazzine, l’elaborazione del dolore. Un percorso tortuoso – sullo sfondo una società meschina e insensibile, altro tema importantissimo per ki-duk - attraverso la ricerca, la salita, e il rifiuto. Con immagini splendide e cariche di poesia, scansiona la pellicola in tre fasi, e con grazia e levità mette a fuoco i tre momenti di questo cammino: morte, perdono e resurrezione.
Splendido, e dico splendido il finale sensibile e carico di lirismo, in cui avviene una riunione silenziosa tra padre e figlia, un incubo terribile a precedere ciò che sarà la nuova realtà che attenderà Yeo-jin: campo lungo, quell’auto in panne lasciata in mezzo alla fanghiglia, da sola… che sta a significare una definitiva separazione dal percorso appena concluso, a cui si aprirà una nuova via sospinta da una maturazione, data dalla sofferenza e dal desiderio di ricongiungersi – oltre la morte – alla persona amata.
Il miglior Kim ki-duk che ho visto fin'ora.

Rullo
07-08-11, 03:19:02
oggi ho visto into the wild, me lo aspettavo molto più stucchevole ed invece è un film passionale e pulsante, positivo anche nella morte. un film a misura d'uomo (o forse un uomo a misura di film). il tutto assume contorni diversi quando sai di assistere a quella che fu una storia vera, non calibrata. romanzata, probabilmente, però voglio fidarmi del prossimo come mccandless insegna e pensare che davvero da qualche parte successe qualcosa di così bello, crederlo mi fa stare bene.

è proporio fiko kuel film!

Gargaros
07-08-11, 05:15:54
Tre passi nel delirio
Film a episodi, tre, tratti da storie di Poe. La lavorazione fu messa in mano a tre dei maggiori registi del tempo (siamo negli anni 60): Roger Vadim, Louis Malle e Federico Fellini.
Qualche pagina fa ho detto di Due occhi diabolici e di come Argento eclissa senza pietà Romero. Bene, devo dire la stessa cosa di quest'altro film nato per omaggiare Poe (anzi, Poë). Questa volta non è Argento, ma Fellini. Insomma, se per eclissare Romero forse sarebbe bastato anche un peto di Dario, per Fellini basta la sua firma: gli altri episodi presenti nel film impallidiscono e scompaiono come cacchette di mosche lavate da una freschissima e pulitissima pioggia estiva. Ed è un vero peccato che ad aprire il film ci sia l'episodio firmato da Vadim e tratto da Metzengerstein, perché è decisamente debole, a partire dagli attori che non decollano e una direzione piuttosto annoiata e blanda. Non mi ha entusiasmato, anzi mi stava annoiando al punto che stavo decidendo di spegnere. Quanti, dopo un benvenuto così scadente, avranno la forza di proseguire? Dopo arriva l'episodio firmato Malle: qui già va meglio, l'adattamento di William Wilson è fedele, ma soprattutto la regia riesce davvero a mettere su tensione, specie dei delitti annunciati del protagonista, che però falliranno sempre per l'intromissione del suo doppelgänger. Insomma non male. Peccato che poi arriva Fellini, e spodesta tutti e tutto, ogni intenzione di bravura e personalità, ogni velleità registica... Toby Dammit è un capolavoro di ambiguità e inquietudine sospesa, onirica e raccolta. Fellini filma col suo solito stile, l'arrivo a Roma e nel terminal è un capolavoro di visionarietà allucinata e stranezza. La prima apparizione della fantasima, pur nella sua fugacità, mi ha messo i brividi, per la sua postura, inquietante, e ovviamente per il modo in cui la scena viene vista da Fellini attraverso l'obiettivo, il quale evidentemente, anche in un genere da lui mai sperimentato (e su cui non tornerà mai più), sapeva bene come agire per stimolare gli spiriti. Dio solo sa cosa avrebbe potuto creare questo Maestro anche in altri generi...
Anche se nel suo complesso Tre passi nel delirio è un film compatto e buono, va visto quasi solo per Toby Dammit. Perché è troppo superiore e unico. Inoltre, anche se in William Wilson possiamo bearci di una Brigitte Bardot frustata ingiustamente, in Toby Dammit abbiamo un Terence Stamp che, pur non essendo bello come la Bardot, è infinitamente più bravo e coinvolgente.



Oggi ho visto World Invasion. Un film pieno di soldati che vorrebbero abbracciarsi e toccarsi sulle reciproche chiappe ma evitano di farlo perchè ci sono i bambini che li guardano. C'è anche l'invasione aliena peggio congegnata degli ultimi cento anni, seconda solo a quella di Signs (invadete un pianeta coperto al 70% dalla vostra kriptonite? ma fate fare la pianificazione logistica dell'attacco a Prezzemolo di Gardaland, che è meglio!).

Mammamia, che film inutile e brutto.


Ora sto guardando Il gatto a nove code, sto facendo una pausa dopo aver spaventato mia madre andando in cucina a bere :rickds:

"Biscottino!"

I primi Argento sono tutti bei film. A me poi sono piaciuti pure Phenomena e Opera.

James
07-08-11, 08:59:40
I primi Argento sono tutti bei film. A me poi sono piaciuti pure Phenomena e Opera.

"Opera" pur con dei buchi di sceneggiatura enormi e dei colpi di scena improbabili,resta l ultimo film del Darione degno.Poi è bello violento(ed è stato pure tagliato:rickds:).

Però se si vuole guardare Argento bisogna partire dalla trilogia degli animali fino ad "Opera".
"Tenebre" è un altro signor film che và visto per forza.:sisi:

Hushabye
07-08-11, 11:37:35
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c1/The_Majestic_poster.jpg/220px-The_Majestic_poster.jpg

Bello, mi son fatto cullare per tutta la durata...Carrey delude raramente, fa nulla se bisogna chiudere un occhio sull equivoco al paese o sull arringa in tribunale, in fin dei conti prendiamola come una fiaba e come dice harry, è bello quando i buoni vincono. 7

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/0/04/The_Addams_Family.jpg/220px-The_Addams_Family.jpg
Cult della mia infanzia, mamuska:asd:.. egregio il cast 7+

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e5/Source_Code_Poster.jpg/220px-Source_Code_Poster.jpg
7-

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/ed/The_New_World_poster.jpg/220px-The_New_World_poster.jpg
Purtroppo io e Malick non andiamo d'accordo,in attesa della Linea rossa

http://www.acidella.com/wp-content/uploads/2011/06/Eternal-Sunshine.jpg

Terza visione in originale per questo piccolo gioiello, 8

---------- Post added at 11:37:35 ---------- Previous post was at 11:31:50 ----------


oggi ho visto into the wild, me lo aspettavo molto più stucchevole ed invece è un film passionale e pulsante, positivo anche nella morte. un film a misura d'uomo (o forse un uomo a misura di film). il tutto assume contorni diversi quando sai di assistere a quella che fu una storia vera, non calibrata. romanzata, probabilmente, però voglio fidarmi del prossimo come mccandless insegna e pensare che davvero da qualche parte successe qualcosa di così bello, crederlo mi fa stare bene.

:claudia:

James
07-08-11, 11:53:20
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c1/The_Majestic_poster.jpg/220px-The_Majestic_poster.jpg

Bello, mi son fatto cullare per tutta la durata...Carrey delude raramente, fa nulla se bisogna chiudere un occhio sull equivoco al paese o sull arringa in tribunale, in fin dei conti prendiamola come una fiaba e come dice harry, è bello quando i buoni vincono. 7

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/0/04/The_Addams_Family.jpg/220px-The_Addams_Family.jpg
Cult della mia infanzia, mamuska:asd:.. egregio il cast 7+

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e5/Source_Code_Poster.jpg/220px-Source_Code_Poster.jpg
7-

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/ed/The_New_World_poster.jpg/220px-The_New_World_poster.jpg
Purtroppo io e Malick non andiamo d'accordo,in attesa della Linea rossa

http://www.acidella.com/wp-content/uploads/2011/06/Eternal-Sunshine.jpg

Terza visione in originale per questo piccolo gioiello, 8

---------- Post added at 11:37:35 ---------- Previous post was at 11:31:50 ----------



:claudia:

Hushabye meno male che "Eternal Sunshine of The Spotless Mind" non ti era piaciuto all inizio:rickds:

Molto bello "The Majestic" film molto sottovalutato dai più:sisi:

Hushabye
07-08-11, 12:04:55
Hushabye meno male che "Eternal Sunshine of The Spotless Mind" non ti era piaciuto all inizio:rickds:

Molto bello "The Majestic" film molto sottovalutato dai più:sisi:

lol, no e che l avevo visto solo una volta nel lontano 2006 con i miei,mi avevan colpito sia la Winslet che Carrey,ma non il film...probabilmente il giorno non ero in giornata,infa mi ero ripromesso di rivederlo ma mi dimenticavo ^^

Vigo
07-08-11, 13:13:55
Il gatto a nove code di Dario Argento
Mi ha convinto meno rispetto all'opera prima di Argento, per una serie di questioni. Innanzitutto ho trovato la componente narrativa troppo complicata e quindi più soggetta a buchi e parti poco convincenti: chiariamoci, non è che non ho capito la trama, anzi, ma sconfinando nei ragionamenti scientifici il regista secondo me si è un pochino tirato la zappa sui piedi in alcuni punti. Inoltre il ritmo e l'atmosfera sono decisamente più leggeri, sarà forse a causa dei due protagonisti, ma in generale mi sono mancate situazioni di grande suspense che avevo invece trovato ne L'uccello dalle piume d'argento e in Suspiria. Al contrario invece considero il finale davvero eccellente, ovviamente con tutte le evidentissime strizzate d'occhio a Vertigo di Hitchcock.

Togg
07-08-11, 13:42:03
Play it Again, Sam, Herbert Ross - Allen
Certo che vederlo a teatro deve essere stato bello. Ci sono delle scene un pelo troppo caricate per i miei gusti ( ogni cosa a cui si appoggia si rovescia!! ). Comunque se lo poteva dirigere anche da solo Allen, che secondo me gli veniva pure meglio.

7,5/8 mi ha convinto ad aggiungere Casablanca al listone :sisi:

Gouki
07-08-11, 13:50:28
Sepolto Vivo
Un grande Horror vecchio stampo.
Molto bella la trama e come si svolge.
Attori belli e bravi, molto convincenti.
Ottime le musiche e pure lo shockante finale.

Dies Irae
07-08-11, 14:22:57
Sepolto Vivo
Un grande Horror vecchio stampo.
Molto bella la trama e come si svolge.
Attori belli e bravi, molto convincenti.
Ottime le musiche e pure lo shockante finale.
Dopo il sepolto vivo di Corman potresti provare a vedere il revenge movie televisivo anni novanta di Darabont. Lo ricordo piuttosto ben congegnato.

mickes2
07-08-11, 15:47:07
(2° visione) Oldboy di Park Chan-wook
http://nerdreactor.com/wp-content/uploads/2011/07/oldboy-1.jpg
L’ideale di vendetta sezionato e sviscerato dall’enorme talento di Park chan-wook. La vendetta vista come unica possibilità per andare avanti, un meccanismo dolente che riflette sul passato, sul tempo perduto, sui mostri che ritornano puntualmente ad impedire la normale evoluzione di una persona. Oh Dae-soo deve fare i conti con la propria coscienza, esplorare se stesso arrivando a conoscere lati della propria persona fino allora sconosciuti. Wu-jim, molto più giovane di Dae-soo solo visivamente, è l’altra faccia della medaglia, carico di rancore e terribilmente compromesso col diavolo, anche lui con i mostri del passato che lo assalgono, alle prese con la propria coscienza ed un passato difficile.

Una spirale al limite della perfezione, Jin-seo yun è il personaggio forse più indelebile del film: la scena sul ponte mentre il fratello le stringe la mano è forse quella più emozionante, lirica e malinconica.

Le scelte stilistiche di Park sono innumerevoli, eccezionale per come accavalla presente e passato, per come costruisce visivamente il flashback di Oh dae-soo tra i banchi di scuola, una delle scene finali in cui simula la pressione del grilletto giostrandosi sempre tra passato e presente. Il piano sequenza in carrellata nel corridoio. I movimenti di camera sontuosi e sempre efficaci.
Ottimo per come delinea la psicologia di Dae-soo attraverso le sue introspezioni e i suoi pensieri.

Oldboy è un turbine emozionale, è l’orgoglio e la redenzione, è potenza allo stato puro, è intenso, lirico, malinconico, sanguinolento, grottesco, è virtuoso e stilisticamente sopraffino, è struggente, gioca con lo spettatore, lo sorprende con nuove svolte, lo affascina, lo avvinghia in una continua lotta tra indizi falsi e depistaggi, nuove sorprese, capovolgimenti di fronte. E’ incuneante, è inesorabile. E’ grande cinema, è un capolavoro assoluto.

10

Ja Rule
07-08-11, 15:50:12
D'accordissimo col 10 a Old Boy, fottutissimo capolavoro.
Vorrei cancellarlo dalla memoria per rivederlo una volta al mese e godere.

utente 8693
07-08-11, 16:22:27
10... su 15. :ahsisi:

Vigo
07-08-11, 17:29:51
4 mosche di velluto grigio di Dario Argento
Questo è meglio :sisi: L'intreccio e i risvolti sono interessanti, così come le componenti più "comiche" (il postino, diomede, ecc.) sono meglio integrate. Impressionante quanto sia fissato con omosessuali e donne impazzite :asd: Fantastica la scena finale, sia tecnicamente sia come impatto sullo spettatore.

Aku
07-08-11, 17:56:06
Mi sorprende constatare quanto possano scendere il basso le mie visioni.

http://www.youtube.com/watch?v=RGpn_XjrOJI
Siete sicuri che i commenti siano graditi ?
Quest for the Mighty Sword

Ja Rule
07-08-11, 18:00:42
Ma che è? Hercules con Kevin Sorbo?

Aku
07-08-11, 18:15:08
Ma che è? Hercules con Kevin Sorbo?

No, lui è ATOR.
questo filmacchio trash serie Z fa parte del filone fantasy inagurato (per così dire) verso la metà anni 80.
Filone nato dalle ceneri del fim (gran film) di Jhon Milus (Conan the Barbarian) e altre pellicole "BiG"

Ja Rule
07-08-11, 18:16:33
E bè, ma allora guarda tutti i film recensiti da Yotobi a sto punto.

mickes2
07-08-11, 18:30:44
10... su 15. :ahsisi:

10 su 15 in una scala da 1 a 10 equivale grosso modo ad un 7... 7 a Oldboy è fantacinema...

Ctekcop
07-08-11, 18:37:23
ho visto in blu-ray (su un signor schermo al plasma da ben 63" purtroppo non mio) Gran Torino.

http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSwIP5tqALHIXunL6gDs8ZBRwHak96zS RTrDOWU3ChyOnfsF3VX

Che dire, gran bel film. Estremamente contemporaneo nei temi trattati, ben girato ed interpretato. (anche se avrei gradito più inquadrature ed un maggior uso della vettura in questione semplicemente perchè è veramente bella :ahsisi:). Bravo Clint :sisi:

Aku
07-08-11, 18:38:33
E bè, ma allora guarda tutti i film recensiti da Yotobi a sto punto.

Senza nulla togliere, per me quel ragazzo ha scoperto l'acqua calda nel 2011.
Il mondo del cinema è vasto, sconfinato e pieno di film rari/introvabili/pessimi/sconosciuti.
Sta muovendo i primi passi ^^O

[Mode Sbor Off]

Togg
07-08-11, 18:39:56
10... su 15. :ahsisi:

aspetta aspetta che lo so!! Sarebbe 6,6!
Comunque la recensione appassionata di Micky me lo ha fatto aggiungere al listone :D

L4GANN
07-08-11, 18:42:27
ho visto in blu-ray (su un signor schermo al plasma da ben 63" purtroppo non mio) Gran Torino.

http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSwIP5tqALHIXunL6gDs8ZBRwHak96zS RTrDOWU3ChyOnfsF3VX

Che dire, gran bel film. Estremamente contemporaneo nei temi trattati, ben girato ed interpretato. (anche se avrei gradito più inquadrature ed un maggior uso della vettura in questione semplicemente perchè è veramente bella :ahsisi:). Bravo Clint :sisi:

Ragazzi, non commettete l'errore di snobbare questa pellicola a causa del pessimo trailer.
Gran Torino è un capolavori come pochi ce ne sono in giro.

Vigo
07-08-11, 18:53:27
Domanda: Dario Argento ha fatto questo film, Le cinque giornate, che non c'entra praticamente un fico secco con la sua filmografia. Lo devo guardare o posso trascurarlo, almeno per ora?

AndY_
07-08-11, 19:03:33
Vanishing on 7th street, 5, trama molto lineare, personaggi pessimi, finale ridicolo, un voto in più perchè l'idea di base era davvero buona.

Stasera "A Serbian Film" :predicatore:

Hushabye
07-08-11, 19:09:20
voglio fidarmi del prossimo come mccandless insegna e pensare che davvero da qualche parte successe qualcosa di così bello, crederlo mi fa stare bene.
il vecchio chiuse baracca e iniziò a viaggiare....
Mccandless non era un eroe,ma nemmeno uno sciocco come molti credono..

'''but shit he was out there to find the truth, some kind of essence beyond.. nor.. normal.. what we consider normal.. and... and they called him insane but I... sometimes I think that what people consider normal I think that.. that could be insane.. to me"

Aku
07-08-11, 19:25:32
Vanishing on 7th street, 5, trama molto lineare, personaggi pessimi, finale ridicolo, un voto in più perchè l'idea di base era davvero buona.

Stasera "A Serbian Film" :predicatore:

Cerca di vederlo a stomaco vuoto.
^^o

Dies Irae
07-08-11, 19:48:01
Domanda: Dario Argento ha fatto questo film, Le cinque giornate, che non c'entra praticamente un fico secco con la sua filmografia. Lo devo guardare o posso trascurarlo, almeno per ora?
Ha avuto una produzione travagliata ed è quasi un caso se Argento ha finito col dirigerlo, puoi benissimo bypassarlo e puntare sui film personali del regista.

Rullo
07-08-11, 21:05:15
in bruges (2008) - martin macdonagh

http://graphics8.nytimes.com/images/2008/02/08/arts/08brug600.jpg

due sicari vengono spediti in una piccola cittadina del belgio senza sapere cosa li attenderà. questo è l'incipit del film, che mostrandosi talvolta commedia, talvolta noir, riuscirà a ricamare un intreccio narrativo niente male attorno ai due protagonisti. gli attori sono tutti molto simpatici e mi è un po' dispiaciuto di aver visto il film con un doppiaggio decisamente rovinante di alcune parti forse comiche (l'accento americano). buona la regia.

p a n z e r
07-08-11, 21:19:03
proprio un bel film in bruges sìsì

Rullo
07-08-11, 21:20:25
che comunque io yotobi non lo sopporto

p a n z e r
07-08-11, 21:22:10
sìsì quoto anche questo