PDA

Visualizza Versione Completa : Ultimo film visto | I commenti sono graditi!



Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 [69] 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140

JT26
08-02-12, 20:36:17
Benvenuti al Nord!
Siani e Bisio sono troppo forti. Sono tra i pochi comici che hanno fatto due film che hanno sbancato senza usare nemmeno una volta scene a sfondo sessuale o comunque storie impostate su questo. Veramente grandi. Speriamo in altri film del genere perché sono troppo bravi.

Bisogna vedere un po' cosa propongono in Francia.

mickes2
08-02-12, 22:33:35
Il cavallo di torino di Bela Tarr
http://nicoonmars.com/wp-content/uploads/2012/01/1.jpg
un altro microcosmo, un altro viaggio allegorico e tremendamente reale, l'apocalisse secondo l'autore ungherese è inesorabile e raccolta. siamo trasportati al di fuori di quello che è il racconto naturale, la Storia, dove Nietzsche in un giorno qualunque a Torino cadde nella pazzia, e Bela Tarr vuole inseguire le gesta, i riti, la normale esistenza di un'umanità destinata con amara consapevolezza - prima solo suggerita ed evocata, poi sempre più grande e palpabile - (in tal caso, fortissima la scena in cui i due vogliono andar via da quella casa isolata, ma si accorgono che dietro la collina c'è il Nulla, la terra sconfinata, o comunque nessuna prospettiva di vita, ideologicamente parlando) a sopperire.

uno spaccato di vita scandito in sei lunghi giorni, pianura perennemente battuta dal vento, silenzi lugubri, lunghi pedinamenti, patate a colazione pranzo cena, poi si dorme col rumore del vento onnipresente quasi come una minaccia... e vivere diventa un'impresa, tremendamente ardua, l'esistenza diventa sopravvivenza, la disillussione, effimera, si dirada negli spazi arsi e desolati, e con lei speranza... se ne accorgono tutti, anche i tarli smettono di fare rumore. la forza del cinema di Bela Tarr è tutta qua secondo me: nella solennità dei gesti, nelle immagini potentissime, ipnotiche (coadiuvate dall'ottimo accompagnamento musicale)... nell'evocare silenziosamente e lentamente una tragedia. Il cavallo di torino è un naufragio senza possibilità di risalita, il buio che divora tutto.

****

Capp96100
08-02-12, 22:37:44
SUPER 8

FIlm che aspettavo di vedere da tempo.Storia sempliciotta ma mi è piaciuto moltissimo. Ha quel qualcosa dei goonies e di E.T. che me l'ha fatto amare.
VOto 8

Nella seconda metà, secondo me, perde davvero tantissimo...

Magnottone
08-02-12, 22:58:04
the contagion

nel finale la ruspa che taglia l albero da cui poi mangia il pipistrello... la ditta della ruspa è quella della casa farmaceutica o di qualcosa di diverso? perchè ho visto il film un po distratto.


comunque il film è un po "facilotto" x come la vedo io, si vorrebbe spingere oltre il solito contagionmovie appunto, ma si blocca.

Gargaros
09-02-12, 11:21:59
Marebito
Avete presente quegli anime a base "filosofica" in cui i protagonisti parlano anche da fuori campo coi loro pensieri "profondi"? Marebito è una cosa simile. Solo che si fa fatica a capirlo (e in pratica, a ben vedere, è riuscito, visto che la filosofia autentica è proprio così). Un cameraman disoccupato va in giro a filmare volti, alla ricerca del terrore autentico e della follia. A un certo punto entra in un mondo onirico e sotterraneo, dove trova "qualcosa"... Non voglio andare oltre nella trama, perché è tutto così assurdo e pazzesco che anche suggerendo gli eventi si spoilera il senso di imprevedibilità del film. Fin da subito, ho pensato che il regista Takashi Shimizu volesse emulare un certo Linch, che ha fatto della labirinticità degli eventi fantastici il suo forte. Ma se Linch a volte è proprio arduo da comprendere, Shimitsu, anche se illude della stessa difficoltà, a un certo punto distente la trama in una vera e propria spiegazione fatta dal protagonista poco prima che finisca. Quindi nessun vero mistero, anche se comunque alla fine resta un senso di fantastico molto forte. Il protagonista è solo impazzito, eppure l'epiologo suggerisce che qualcosa non è andata proprio così...
Un bel film, molto strano, molto inquietante e se vogliamo anche disturbante. Me lo sono proprio gustato.

James
09-02-12, 18:24:45
Non Aprite quel Cancello by Tibor Takacs (1987)

63178

"Glen e Terry sono due amici, uniti dalla solitudine familiare e dalla passione per scienze occulte e rock. Riconnettendo elementi disparati, indovinano che i demoni sono al lavoro per impadronirsi della casa di Glen."

Questa Fiaba Horror funziona a metà.L Atmosfera '80 è presente in dosi enormi,bella l idea del Nerd Metallaro che scopre la formula per aprire il cancello ascoltando il disco al contrario(stesso anno di Morte a 33 giri).
Nonostante la prima parte un po' macchinosa quando finalmente il cancello si apre il tutto diventa più movimentato(niente di pauroso),effetti piuttosto datati visti adesso.
Un giovane Dorff come protagonista(nel sequel non ci sarà).
Cmq un piccolo cult di quel periodo,anche se risulta più indirizzato verso un pubblico giovane.
Scena Migliore: I 2 finti Genitori con faccia che si scioglie e testa che salta.

Non Aprite quel Cancello 2 by Tibor Takacs (1989)

63180

"Il ragazzino che in passato era riuscito a trovare la (nona) porta dell’Inferno, decide di riaprirla e di avventurarsi in un viaggio nell’altra dimensione. Vorrebbe infatti stringere un patto col diavolo: suo padre è disoccupato e alcolizzato, e il protagonista chiede a Satana di guarirlo e trovargli un lavoro"

Il successo,inaspettato,del primo Film costringe Takacs a girare il Sequel.
Dopo il rifiuto di Dorff,tocca a Tripp(Terry)prendersi il ruolo da protagonista del sequel.
Tra Demonologia,riti satanici,Bulletti più sfigati del Nerd,Terry riuscirà pure a far colpo sulla ragazza del Bullo.
Il Film non si discosta molto dal primo,gli effetti sono gli stessi,il look dei demoni è uguale,ha però 2 belle trovate:
Se il Demone esaudisce un tuo desiderio materiale(macchine,vestiti,soldi)dopo un po' di tempo l oggetto si trasforma in M3rda!:rickds:
La scena migliore è quella del ristorante con la trasformazione in Demone di John(vedi immagine)

Buona la parte nella dimensione dei Demoni e pessimo il Finale a Tarallucci e Vino.
Divertente ma trascurabile(Meglio il dittico di Ammazzavampiri;p)

See
09-02-12, 18:25:59
http://i42.tinypic.com/2hn2sdf.jpg

Yellow submarine di George Dunning - Caleidoscopico

http://i40.tinypic.com/2n7id50.jpg

George Harrison: living in the material world di Martin Scorsese - Sostanzioso

Gouki
09-02-12, 19:04:34
Marebito
Avete presente quegli anime a base "filosofica" in cui i protagonisti parlano anche da fuori campo coi loro pensieri "profondi"? Marebito è una cosa simile. Solo che si fa fatica a capirlo (e in pratica, a ben vedere, è riuscito, visto che la filosofia autentica è proprio così). Un cameraman disoccupato va in giro a filmare volti, alla ricerca del terrore autentico e della follia. A un certo punto entra in un mondo onirico e sotterraneo, dove trova "qualcosa"... Non voglio andare oltre nella trama, perché è tutto così assurdo e pazzesco che anche suggerendo gli eventi si spoilera il senso di imprevedibilità del film. Fin da subito, ho pensato che il regista Takashi Shimizu volesse emulare un certo Linch, che ha fatto della labirinticità degli eventi fantastici il suo forte. Ma se Linch a volte è proprio arduo da comprendere, Shimitsu, anche se illude della stessa difficoltà, a un certo punto distente la trama in una vera e propria spiegazione fatta dal protagonista poco prima che finisca. Quindi nessun vero mistero, anche se comunque alla fine resta un senso di fantastico molto forte. Il protagonista è solo impazzito, eppure l'epiologo suggerisce che qualcosa non è andata proprio così...
Un bel film, molto strano, molto inquietante e se vogliamo anche disturbante. Me lo sono proprio gustato.

Spettacolo di film. :sisi:

GAME83
09-02-12, 19:51:15
Preso il cofanetto della trilogia di Robocop, visto il primo Film datato 1987:
http://spinoff.comicbookresources.com/wp-content/uploads/2011/12/robocop.jpg

Robocop è il film che narra la storia del coraggioso Alex Murphy. Agente di polizia nella città di Detroit, Murphy viene prima orrendamente mutilato da una banda di criminali e poi trasformato in un cyborg dalla dirigenza corrotta della OCP, una potente multinazionale senza scrupoli e immischiata fino al collo in attività criminose. Privato della sua memoria, del suo stesso corpo, condizionato psichicamente da un programma di direttive a cui deve sottostare, Murphy si trasforma in una specie di "zombie" senza anima e senza emozioni, capace di dar filo da torcere alla piccola criminalità ma innocuo nei confronti dei presidenti della OCP. Improvvisamente però qualcosa si risveglia nel cervello del cyborg che incomincia a recuperare brandelli della sua memoria e decide così di indagare sul suo passato. Murphy scoprirà così la verità e gradualmente ma irreversibilmente tornerà a provare emozioni umane come il conforto dell’amicizia, il desiderio di comunicare con gli altri esseri umani ma anche sentimenti meno positivi come un’irrefrenabile e incontrollabile desiderio di vendetta. Spinto dalla rabbia, Murphy riuscirà a vendicarsi non solo dei suoi esecutori materiali ma anche di Dick Jones, quel presidente della OCP che più di tutti era invischiato in attività criminali. Il film è deliziosamente imperniato da un intelligentissimo umorismo nero, però non manca anche un intenso messaggio di speranza: un’umanità molto determinata e piena di coraggio (simbolicamente rappresentata nel film come un uomo-robot) può fare la differenza, può far trionfare la giustizia anche in una società dove la corruzione e il crimine hanno raggiunto i massimi livelli. La redenzione è sempre possibile, insomma, anche se è necessaria una dura battaglia. È in fondo questo il messaggio centrale di tutto il film, un messaggio positivo che riscalda la generale immagine cinica (però per nulla distorta, anzi!!) che viene data della società. Il film è ricco di pregi, iniziando dalla storia stessa, emozionante ed avvincente. Gli effetti speciali sono straordinari, per esempio le animazioni del robot ED209 sono semplicemente un capolavoro! La colonna sonora è emozionante, trascinante, coinvolgente. Insomma, Robocop è un raro esempio di action-movie in cui il regista, aiutato da un gruppo di bravissimi attori ispirati e in parte, ha saputo donare il “cuore” oltre ad un comunque impressionante “apparato muscolare”.

Condivido questa recensione presa al seguente indirizzo: http://www.mymovies.it/pubblico/articolo/?id=43147

Voto 9/10 (questo è mio personale)

Vall77
09-02-12, 20:50:32
Rivisto ieri Clerks in blu-ray.

Prima volta che lo vedevo in lingua originale. Alcune gag restano memorabili e il film regge splendidamente. Per me resta un piccolo capolavoro. Non aggiungo niente, se non che tra gli extra è presente una buonissima "scena tagliata" che, direi, va recuperata da tutti quelli che hanno apprezzato il film. La scena, in dettaglio, è quella del funerale ai cui assistono i nostri due anti-eroi. Particolarità, la scena era stata scritta a suo tempo ma mai effettivamente girata. Qui la propongono come cortometraggio di animazione, e l'idea è ancora più geniale di quanto non lo sia la scena in sè, per quanto godibile.

Cosa mi ha subito fatto venire in mente tutto ciò???

Che, se quel nazistone di Lars fosse meno impasticcato, snob e depresso, magari oggi avremmo Riget III girato con questa stessa tecnica.

Forza Lars, ti ho buttato l'idea. Fallo prima della demenza senile.



Il cavallo di torino di Bela Tarr

un altro microcosmo, un altro viaggio allegorico e tremendamente reale, l'apocalisse secondo l'autore ungherese è inesorabile e raccolta. siamo trasportati al di fuori di quello che è il racconto naturale, la Storia, dove Nietzsche in un giorno qualunque a Torino cadde nella pazzia, e Bela Tarr vuole inseguire le gesta, i riti, la normale esistenza di un'umanità destinata con amara consapevolezza - prima solo suggerita ed evocata, poi sempre più grande e palpabile - (in tal caso, fortissima la scena in cui i due vogliono andar via da quella casa isolata, ma si accorgono che dietro la collina c'è il Nulla, la terra sconfinata, o comunque nessuna prospettiva di vita, ideologicamente parlando) a sopperire.

uno spaccato di vita scandito in sei lunghi giorni, pianura perennemente battuta dal vento, silenzi lugubri, lunghi pedinamenti, patate a colazione pranzo cena, poi si dorme col rumore del vento onnipresente quasi come una minaccia... e vivere diventa un'impresa, tremendamente ardua, l'esistenza diventa sopravvivenza, la disillussione, effimera, si dirada negli spazi arsi e desolati, e con lei speranza... se ne accorgono tutti, anche i tarli smettono di fare rumore. la forza del cinema di Bela Tarr è tutta qua secondo me: nella solennità dei gesti, nelle immagini potentissime, ipnotiche (coadiuvate dall'ottimo accompagnamento musicale)... nell'evocare silenziosamente e lentamente una tragedia. Il cavallo di torino è un naufragio senza possibilità di risalita, il buio che divora tutto.

****

Necessariamente per me la visione va alla prossima malattia, o ben che vada ad una Domenica pomeriggio nevosa.
Però s'ha da vede :sisi:

Rullo
09-02-12, 20:51:53
Preso il cofanetto della trilogia di Robocop, visto il primo Film datato 1987:
http://spinoff.comicbookresources.com/wp-content/uploads/2011/12/robocop.jpg

Robocop è il film che narra la storia del coraggioso Alex Murphy. Agente di polizia nella città di Detroit, Murphy viene prima orrendamente mutilato da una banda di criminali e poi trasformato in un cyborg dalla dirigenza corrotta della OCP, una potente multinazionale senza scrupoli e immischiata fino al collo in attività criminose. Privato della sua memoria, del suo stesso corpo, condizionato psichicamente da un programma di direttive a cui deve sottostare, Murphy si trasforma in una specie di "zombie" senza anima e senza emozioni, capace di dar filo da torcere alla piccola criminalità ma innocuo nei confronti dei presidenti della OCP. Improvvisamente però qualcosa si risveglia nel cervello del cyborg che incomincia a recuperare brandelli della sua memoria e decide così di indagare sul suo passato. Murphy scoprirà così la verità e gradualmente ma irreversibilmente tornerà a provare emozioni umane come il conforto dell’amicizia, il desiderio di comunicare con gli altri esseri umani ma anche sentimenti meno positivi come un’irrefrenabile e incontrollabile desiderio di vendetta. Spinto dalla rabbia, Murphy riuscirà a vendicarsi non solo dei suoi esecutori materiali ma anche di Dick Jones, quel presidente della OCP che più di tutti era invischiato in attività criminali. Il film è deliziosamente imperniato da un intelligentissimo umorismo nero, però non manca anche un intenso messaggio di speranza: un’umanità molto determinata e piena di coraggio (simbolicamente rappresentata nel film come un uomo-robot) può fare la differenza, può far trionfare la giustizia anche in una società dove la corruzione e il crimine hanno raggiunto i massimi livelli. La redenzione è sempre possibile, insomma, anche se è necessaria una dura battaglia. È in fondo questo il messaggio centrale di tutto il film, un messaggio positivo che riscalda la generale immagine cinica (però per nulla distorta, anzi!!) che viene data della società. Il film è ricco di pregi, iniziando dalla storia stessa, emozionante ed avvincente. Gli effetti speciali sono straordinari, per esempio le animazioni del robot ED209 sono semplicemente un capolavoro! La colonna sonora è emozionante, trascinante, coinvolgente. Insomma, Robocop è un raro esempio di action-movie in cui il regista, aiutato da un gruppo di bravissimi attori ispirati e in parte, ha saputo donare il “cuore” oltre ad un comunque impressionante “apparato muscolare”.

Voto 9/10

http://memetshirts.com/images/bitch-please.jpg

http://www.mymovies.it/pubblico/articolo/?id=43147

GAME83
09-02-12, 20:53:29
Qual'è il problema? Non si possono riportare? Io non so recensire

mickes2
09-02-12, 20:56:26
Necessariamente per me la visione va alla prossima malattia, o ben che vada ad una Domenica pomeriggio nevosa.
Però s'ha da vede :sisi:
è impegnativo :sisi: ti consiglio il week-end nevoso che probabilmente arriverà a giorni :sisi:

Clerks lo prenderò anch'io in bluray per rigustarmelo in originale, interessanti gli extra :sisi:


p.s. Riget lo mollai a metà mesi fa e non l'ho più ripreso, mi stava appallando un pochetto :mah: ma lo completerò

Rullo
09-02-12, 20:57:21
Qual'è il problema? Non si possono riportare? Io non so recensire

no, almeno finchè non citi la fonte

PS: qual è*

GAME83
09-02-12, 20:59:05
no, almeno finchè non citi la fonte

PS: qual è*

La fonte è nel tuo link, io non so recensire perciò preferisco riportare. Se è sbagliato cancello. Non era mia intenzione elevarmi a Dio delle Rece ci mancherebbe.

Rullo
09-02-12, 21:01:14
La fonte è nel tuo link, io non so recensire perciò preferisco riportare. Se è sbagliato cancello. Non era mia intenzione elevarmi a Dio delle Rece ci mancherebbe.

nessuno qui sa recensire, per questo è un ambiente amichevole. puoi scrivere "condivido questa recensione", ma almeno citane la fonte eddai se no è come rubbbbare

GAME83
09-02-12, 21:02:02
nessuno qui sa recensire, per questo è un ambiente amichevole. puoi scrivere "condivido questa recensione", ma almeno citane la fonte eddai se no è come rubbbbare

Ah ok ora la metto, è la prima volta che cito. Edito subito, scusatemi

charlesjudges
09-02-12, 21:06:50
nessuno qui sa recensire

Veramente quello è solo Togg.

Rullo
09-02-12, 21:09:11
Ah ok ora la metto, è la prima volta che cito. Edito subito, scusatemi

non preoccuparti sei perdonato haha


Veramente quello è solo Togg.

si dimenticavo :rickds:

Togg
09-02-12, 21:14:17
Veramente quello è solo Togg.

infatti quando posso copio incollo le rece che trovo (dicendolo) :sisi:

Vall77
09-02-12, 21:34:06
è impegnativo :sisi: ti consiglio il week-end nevoso che probabilmente arriverà a giorni :sisi:

Clerks lo prenderò anch'io in bluray per rigustarmelo in originale, interessanti gli extra :sisi:


p.s. Riget lo mollai a metà mesi fa e non l'ho più ripreso, mi stava appallando un pochetto :mah: ma lo completerò

Punto sulla bufera di neve prevista sulla Pianura Padana :sisi:

Riget ripescalo e "concludilo" assolutamente. Dove sei arrivato? Una volta visto tutto Riget II (che è ancora meglio della prima parte) non potrai che volere ardentemente Riget III.

Ardentemente è poco. Non potrai che pretenderlo come il tossico pretende la dose.

Zweick
09-02-12, 21:44:41
Vall devi ASSOLUTAMENTE vederti Red State, ti fa riconciliare con Kevin Smith e ti chiederai cosa diavolo gli è successo dopo Clerks :sisi:

Vall77
09-02-12, 22:39:40
Vall devi ASSOLUTAMENTE vederti Red State, ti fa riconciliare con Kevin Smith e ti chiederai cosa diavolo gli è successo dopo Clerks :sisi:

Non ne sapevo niente, segno senz'altro :sisi:
E confermo che è una domanda che mi sono fatto più di una volta ^^

medicine bottle
09-02-12, 23:11:15
Questo non riesco proprio a trovarlo. :/

è uscito nelle (pochissime) sale a dicembre, penso ci voglia un altro mese per la distribuzione in dvd.

Lelouch vi Britannia
09-02-12, 23:33:19
Visto Shining. Come previsto Kubrick si riconferma uno dei miei registi preferiti, un genio assoluto. Jack Nicholson eccezionale.

Rob917
09-02-12, 23:56:58
Fast Five

http://whatisthetrend.net/wp-content/uploads/2011/05/Fast-Five.jpg

Di Fast & Furious ha pochissimo, le auto non sono neanche più elementi di contorno stanno scomparendo del tutto, è quasi paragonabile più ad Italian Job che ad un fast and furious, anzi possiamo dire che è una CLAMOROSA copia dell'ultimo Italian Job (non quello vecchio), infatti ecco gli elementi comuni tra i 2 film:
- devono fare il colpaccio all'uomo ricco e potente
- l'obiettivo è una cassaforte incasinata
- la cassaforte è il modello uber e quindi ci vuole l'esperto del campo
- radunano gli esperti di ogni campo/vecchie conoscenze
- devono trovare delle auto abbastanza agili e veloci da usare dentro l'edificio
- fanno delle prove misurando il tempo dentro dei capannoni con tanto di scena
- alla fine si ritrovano ad usare auto dello stesso tipo (in italian job le mini cooper s, che a dirla tutta sono anche più belle di quelle della polizia di F.F.)

ed ho quasi più apprezzato la scena delle mini cooper nei condotti che quella di FF con la cassaforte.


cioè FAIL... rimane lo stesso un film sulla sufficienza, gli darei 6.5, ma ci sono delle cose che mi hanno fatto alquanto schifo:
Ovviamente la prima cosa è il fatto che sia più di azione che di corse, ma quello che fa incazzzare è che le poche scene di corsa sono state tagliate completamente, come quando rubano le auto dal treno che poteva essere un buon pretesto più o meno forzato per far vedere un po di auto costose che gareggiano qua e la, invece ci hanno messo uno scontatissimo salto dal treno all'auto all'utimo secondo degno del classico film d'azione alla mission impossibile oltre ad essere una scena STRAvista nei passati F.F. (le rapine ai camion) che hanno rotto letteralmente le balle, oltre ad essere scontate e diventate cose quotidiane quando nel primo F.F. sembrava fosse una fase estrema.

E quando devono recuperare le auto per il colpo? vanno al raduno di gare clandestine e cosa fanno??? TAGLIANO COMPLETAMENTE LA GARA!!!! ok che sarebbe stata scontata, ma inventati qualcosa, inserisci qualche elemento a sorpresa che metta qualche dubbio sull'esito.

Se poi vogliamo aggiungerci il fatto che anche l'elemento storia/azione non regge più di tanto dato che appena spunta fuori il caposquadra dell'FBI tutto muscoloso e grande quanto ad un armadio a 2 ante + cassettiera, chi è che a quel punto non prevede che prima o poi nel film farà a botte con Vin Diesel?? solo uno poco sveglio secondo me o distratto, è talmente scontato... ed alla fine non è uscito neanche così bene il combattimento :bah!:

insomma:
- Storia: copiata
- Azione: neanche tanto ben riealizzate visto che sono scontate
- Corse: quasi inesistenti
- Sonoro: peggiore colonna sonora della saga, che come ciliegina viene graziata da un Danza Kuduro ridicolissimo a fine film degno di un cinepanettone (Natale nelle Favelas?)

rimangono solo gli attori, che alla fin fine in Italian Job sono pure meglio del gruppetto tamarro di F.F. (gia la presenza di Edward Norton owna Vin Diesel e Walker Biondino's Ranger), e gli effetti speciali che si salvano anche se durante la gara (l'unica gara che c'è non potete sbagliarvi) si vede fin troppo lo zampino del computer e dopo anni hanno mantenuto questo difetto.

scusate se ho sprecato tante parole per un film palesemente tamarro e indirizzato alla massa, ma sono affezionato al primo Fast and Furious ed è davvero ridicolo come stanno portando avanti la serie oltre al fatto che volevo far notare lo scopiazzamento da Italian Job.

xatmo
10-02-12, 00:55:38
http://i2.cdnds.net/11/32/550w_movies_drive_poster.jpg
Questa sera ho visto Drive. Veramente un gran film! Molto bella la regia ed il protagonista è caratterizzato veramente bene. Non guardate i trailer se no vi brucerete praticamente tutto.

www.imdb.com/title/tt0780504/

Voto 8,5

Lelouch vi Britannia
10-02-12, 10:43:52
Questa sera ho visto Drive. Veramente un gran film! Molto bella la regia ed il protagonista è caratterizzato veramente bene. Non guardate i trailer se no vi brucerete praticamente tutto.

www.imdb.com/title/tt0780504/

Voto 8,5

Per me anche le musiche sono azzeccatissime :asd:

See
10-02-12, 10:49:51
Rivisto ieri Clerks in blu-ray.

Prima volta che lo vedevo in lingua originale. Alcune gag restano memorabili e il film regge splendidamente. Per me resta un piccolo capolavoro.

Un opera senza un dollaro, sorretta da una scrittura magistrale.
Un irriverente spaccato della periferia 'americana' (sineddoche), lontana dalle luci, nella sua semplice e grottesca quotidianetà.
Definizione breve CULT.


è uscito nelle (pochissime) sale a dicembre, penso ci voglia un altro mese per la distribuzione in dvd.

Non sono pratico di distribuzione, ma dalle mie parti (Puglia) c'era un ottima copertura, vuoi per forza di cose :asd:.
Purtroppo in quel momento ero impossibilitato. Tra l'altro Nichi Vendola, ha nominato Antonella Gaeta presidente dell'Apulia Film Commission e il lungometraggio sbarcherà, i primi di Marzo, al Miami International Film Festival (4 World Directors to Watch). Quindi son contento, procede ottimamente. :sisi:

Chippen
10-02-12, 11:16:20
Questa sera ho visto Drive. Veramente un gran film! Molto bella la regia ed il protagonista è caratterizzato veramente bene. Non guardate i trailer se no vi brucerete praticamente tutto.

www.imdb.com/title/tt0780504/

Voto 8,5


Per me anche le musiche sono azzeccatissime :asd:
Siccome l'avete visto mi dite se pure voi avete avuto sta sensazione riguardo allo spoiler?

ho visto Drive.

Film carino,la trama è abbastanza banalotta e scontata ma il film si lascia guardare bene e va in salendo.

In più è uno dei pochissimi film in cui mi è piaciuta la fatidica scena del bacio .

Mi è piaciuta perché non sono stati retorici nel momento in cui inserirla...e perché ho avuto la sensazione che quello fosse solo un bacio pensato...per il momento in cui è avvenuto e per come avvenuto,in ascensore con quel malvivente e con le luci che si abbassano improvvisamente,mi ha dato più la sensazione di una sua fantasia,più di una cosa realmente accaduta,poi magari mi sbaglio :asd: .

Comunque carino 7.5 :ahsisi:

Lelouch vi Britannia
10-02-12, 11:25:28
Siccome l'avete visto mi dite se pure voi avete avuto sta sensazione riguardo allo spoiler?

Condivido il tuo pensiero, in effetti è una scena abbastanza onirica e lo scoppio improvviso di violenza crea un contrasto interessante :asd:

Chippen
10-02-12, 13:14:43
Condivido il tuo pensiero, in effetti è una scena abbastanza onirica e lo scoppio improvviso di violenza crea un contrasto interessante :asd:
;D ,si è vero il contrasto è molto "interessante" :asd: .

Comunque mi accodo a chi dice che le musiche siano molto belle e in generale è un film girato bene...

Il protagonista è ben caratterizzato è vero,ma imho troppo muto...ma troppo davvero,un pò l'aria tenebrosa ci sta,ma in certe scene mi sa di troppo muto :asd: .

Gargaros
10-02-12, 13:30:13
Il nascondiglio
Non male questo trillerino di Avati. E' un buon giallo e mette strizza in più di un'occasione. Purtroppo ha qualche buco nella sceneggiatura; l'uovo di legno non ha alcuna importanza ai fini della trama e però quando la ragazza lo dimentica sulla scala, la musica "raccapricciante" sottolinea l'importanza della scena manco da li dovesse dipanarsi tutto il film, e invece non è così. Poi c'è un'altra cosa parecchio stupida: è quando la protagonista ricorda che in Italia una suora la chiamò "Egle", dicendole che quello sarebbe stato un nome magico o qualcosa di simile. Quando poi la protagonista sente quel nome nella casa infestata, scatta subito la sensazione in me spettatore che i due fatti siano collegati. E invece no: come con l'uovo, anche quest è un dettaglio inutile se non addirittura stupido. E insomma il film è buono ma ha delle cose brutte che la dicono lunga sulla maniacalità mancata con cui è stato scritto (dallo stesso Avati) e diretto. Si lascia guardare e spaventa bene, ma non è perfetto.

Lelouch vi Britannia
10-02-12, 14:05:14
Il protagonista è ben caratterizzato è vero,ma imho troppo muto...ma troppo davvero,un pò l'aria tenebrosa ci sta,ma in certe scene mi sa di troppo muto :asd: .

Effettivamente a volte non si capisce cosa stia pensando davvero. E' una scelta originale e la apprezzo, anche se in questo caso corre il rischio di arrivare all'abuso, quasi come se lo sceneggiatore abbia pensato di rendere il protagonista muto per togliersi il compito di caratterizzarlo. Il dubbio viene, ma sicuramente non è così, anche perchè in questo film in particolare funziona benissimo. :asd:

xatmo
10-02-12, 16:04:39
Siccome l'avete visto mi dite se pure voi avete avuto sta sensazione riguardo allo spoiler?

Una fantasia secondo me non é perché in quel caso avrebbero dovuto ricominciare l'azione con la posizione iniziale dei due attori di fianco invece che sull'angolo. Comunque concordo col fatto che la scena sia strana....il bacio, anche se rallentato, é veramente lungo e l'aggressore ne avrebbe potuto prendere vantaggio. Secondo me la cosa piú ragionevole sarebbe stato un bacio a stampino ma ancora piú lento, mantenendo cosí il momento intenso e romantico, ma rimanendo sul realistico.

Ctekcop
10-02-12, 16:04:51
Source Code

http://mr.comingsoon.it/imgdb/locandine/big/47816.jpg

Ah mi è piaciuto proprio! sopratutto nella misteriosa parte iniziale in cui non è ben chiaro il tutto. Poi col passare del tempo perde un po' di mordente e freschezza. Ha comunque un suo stile convincente così come anche il buon Jake mi è piaciuto decisamente :sisi:
Non un capolavoro che rimarrà negli annali però non ho sprecato il mio tempo è l'ho visto con piacere e voglia di scoprire come andava a finire anche se il finale lascia un po' basiti.

Togg
10-02-12, 16:07:22
il bacio è verissimo. più vero che mai. Uno dei tanti momenti in cui estetica e concettualizzazioni si fondono nella poetica Refniana.

xatmo
10-02-12, 16:07:37
Effettivamente a volte non si capisce cosa stia pensando davvero. E' una scelta originale e la apprezzo, anche se in questo caso corre il rischio di arrivare all'abuso, quasi come se lo sceneggiatore abbia pensato di rendere il protagonista muto per togliersi il compito di caratterizzarlo. Il dubbio viene, ma sicuramente non è così, anche perchè in questo film in particolare funziona benissimo. :asd:

All'inizio la mia ragazza pensava fosse muto :imfao:

Lelouch vi Britannia
10-02-12, 16:13:49
Source Code

http://mr.comingsoon.it/imgdb/locandine/big/47816.jpg

Ah mi è piaciuto proprio! sopratutto nella misteriosa parte iniziale in cui non è ben chiaro il tutto. Poi col passare del tempo perde un po' di mordente e freschezza. Ha comunque un suo stile convincente così come anche il buon Jake mi è piaciuto decisamente :sisi:
Non un capolavoro che rimarrà negli annali però non ho sprecato il mio tempo è l'ho visto con piacere e voglia di scoprire come andava a finire anche se il finale lascia un po' basiti.

Ottimo film, ma per me il vero capolavoro di Duncan Jones è "Moon". Chi non l'ha visto rimedi.

Togg
10-02-12, 19:49:12
Mission Impossible, De Palma
nell'incontro finale tra Cruise e Ving Rhames si sente Dream dei The Camberries sullo sfondo! ma quanto sono bravo.

Chippen
10-02-12, 20:53:48
Una fantasia secondo me non é perché in quel caso avrebbero dovuto ricominciare l'azione con la posizione iniziale dei due attori di fianco invece che sull'angolo. Comunque concordo col fatto che la scena sia strana....il bacio, anche se rallentato, é veramente lungo e l'aggressore ne avrebbe potuto prendere vantaggio. Secondo me la cosa piú ragionevole sarebbe stato un bacio a stampino ma ancora piú lento, mantenendo cosí il momento intenso e romantico, ma rimanendo sul realistico.
Non ricomincia l'azione con la posizione iniziale imho,perché comunque lui "la sposta" la ragazza...e la mette all'angolo per proteggerla,e io ho pensato che solo quella è l'azione effettiva,e in quel momento ha la fantasia di baciarla,dopo di che inizia lo scontro col tizio...

Infatti se noti,la posizione poco prima di baciare la ragazza(quando la "sposta" col braccia sull'angolo dell'ascensore)è uguale a quella che lui ha poi subito dopo il bacio...e prima di iniziare a menare...

Quindi c'è stato solo il contatto per tirarla indietro-->fantasia--->botte! imho.

Mi sono spiegato da cani,ma spero che tu sia riuscito a comprendere :asd:

xatmo
10-02-12, 21:48:08
Non ricomincia l'azione con la posizione iniziale imho,perché comunque lui "la sposta" la ragazza...e la mette all'angolo per proteggerla,e io ho pensato che solo quella è l'azione effettiva,e in quel momento ha la fantasia di baciarla,dopo di che inizia lo scontro col tizio...

Infatti se noti,la posizione poco prima di baciare la ragazza(quando la "sposta" col braccia sull'angolo dell'ascensore)è uguale a quella che lui ha poi subito dopo il bacio...e prima di iniziare a menare...

Quindi c'è stato solo il contatto per tirarla indietro-->fantasia--->botte! imho.

Mi sono spiegato da cani,ma spero che tu sia riuscito a comprendere :asd:

non riesco a ricordarmi tutti questi dettagli, ed il film era affittato quindi non posso controllare :P peró mi fido! haha

---------- Post added at 20:48:08 ---------- Previous post was at 20:46:09 ----------


Ottimo film, ma per me il vero capolavoro di Duncan Jones è "Moon". Chi non l'ha visto rimedi.

Sará che l'ho visto una sera il cui ero stanco morto...ma a me sto Moon non ha detto niente... :bah:

mickes2
11-02-12, 02:10:22
Riget ripescalo e "concludilo" assolutamente. Dove sei arrivato? Una volta visto tutto Riget II (che è ancora meglio della prima parte) non potrai che volere ardentemente Riget III.

Ardentemente è poco. Non potrai che pretenderlo come il tossico pretende la dose.

prima o poi lo concludo, ora sono intrippato con The shield per quanto riguarda le serie :sisi: arrivai al punto in cui il dottore (quello coi capelli neri) vuole farsi impiantare il fegato per avere con se il tumore

Lelouch vi Britannia
11-02-12, 13:25:54
Sará che l'ho visto una sera il cui ero stanco morto...ma a me sto Moon non ha detto niente... :bah:

Peccato, a me invece è piaciuto molto :asd:

GAME83
11-02-12, 13:32:45
Vista tutta la trilogia di Robocop, semplicemente fantastica. Consigliata a tutti...molto toccanti alcune scene.

tocomodo23
11-02-12, 16:38:21
Moon

Un gran film.

ShakaDiVirgo
11-02-12, 17:16:56
Hugo Cabret di Martin Scorsese

Il segreto celato da un elaborato automa meccanico, mette in moto il meccanismo del mistero presunto ed eventuale. Nella Parigi anni 30, la piccola storia di Hugo Cabret s'intreccerà con la grande storia di George Méliès (vero padre del Cinema).

Dall'omonimo romanzo grafico Scorsese dirige rivolgendosi a bambini, famiglie e 'Grande pubblico’ aggrovigliando realtà e finzione. In una messa in scena a grandi bocconi, dal sapore di omogeneizzato, con citazioni e riferimenti, illustra, spiega, ripete e sottolinea sino allo sfinimento, privilegiando finzione nella prima parte e quasi-cronaca nella più riuscita seconda parte.

Sulla prova degli attori mi esprimo poco, causa doppiaggio in Italiano. Ma giusto un paio di note. Hugo Cabret, un bel ragazzino occhi azzurri, ma che non dona null'altro sia volontariamente che involontariamente. Jude Law per fortuna poco presente. Ben Kinsley molto rassomigliante, sopra la media del cast sicuramente.

Visivamente, un buon quadro grazie al binomio Blu/Oro.
Le tonalità dorate di meccanismi e quant'altro, impreziosiscono come un fiocco Natalizio. Ma nella ricerca di effetti e tecniche per calcare l'atmosfera, si finisce per stancare, pur con il vantaggio del tridimensionale.

Pregevole nella volontà di fondere la macchina dei sogni con l'essere umano, mostra il fianco nelle sue intenzioni. Ricordare le radici del cinema? ritrovare il suo iniziale stupore (in 3 dimensioni)? semplicemente intrattenere? Illustra ma potrebbe confondere, grandi effetti ma non stupisce, raccoglie l'interesse ma annoia il 'Grande pubblico'.

Un racconto nato sulla carta che penso funzioni al meglio nel suo habitat naturale.
L'impressione è che data la natura della pellicola, in assenza di un minimo background culturale, nel connubio invenzione-realtà si potrebbe confondere George Méliès con un personaggio immaginario creato da un semplice racconto di Martin Scorsese. In conclusione nel suo intento raggiunge la sufficenza, rimane lontano dall'eccellenza.


Anch'io l'ho visto da pochi giorni e concordo in tutto con questa recensione :sisi: E' fatto come una fiaba per tutti, famiglie, bambini, ma si rivela un film per cinefili, tendendo ad annoiare lo spettatore comune. Visivamente di pregevole fattura, ma narrativamente ridondante secondo me.

Ieri invece ho visto il remake di Uomini che odiano le donne, e questo mi è piaciuto parecchio. Ottimo cast e atmosfera, secondo me si è rivelato meglio dell'originale svedese.

Lucignolo
11-02-12, 19:00:40
Moon

Un gran film.

Già


Vista tutta la trilogia di Robocop, semplicemente fantastica. Consigliata a tutti...molto toccanti alcune scene.

Il primo bello sicuramente....meno il 2 e 3

Togg
12-02-12, 11:07:10
Pusher 3 :predicatore:

Ctekcop
12-02-12, 11:26:54
Ottimo film, ma per me il vero capolavoro di Duncan Jones è "Moon". Chi non l'ha visto rimedi.

Eh sì Moon è troppo onesto.
Un capolavorico capolavoro. :sisi:

SuperMel
12-02-12, 12:20:24
Ho visto Mission Impossible 3 e devo dire che mi osno divertito parecchio. Effetti speciali ottimi così come l'azione in generale. E' un film che ha pochissime fasi di "calma" quindi diciamo che scorre fluido dall'inizio alla fine. Da vedere.

Price
12-02-12, 12:48:43
Hugo Cabret
il nuovo cinema paradiso di Scorsese
mi è piaciuto veramente molto Ben Kingsley, un po' monoespressivo il bambino
non il miglior Scorsese, ma sicuramente uno dei migliori dell'anno
8

Vall77
12-02-12, 13:14:35
prima o poi lo concludo, ora sono intrippato con The shield per quanto riguarda le serie :sisi: arrivai al punto in cui il dottore (quello coi capelli neri) vuole farsi impiantare il fegato per avere con se il tumore

Ma quasi quasi ci starebbe anche un azzardatissimo paragone tra i due. Almeno per quanto riguarda la frenesia della tecnica di ripresa. Poi, in generale, Riget lo considero un film da 10 ore (purtroppo non 15, sigh) e non una serie.

Comunque anche di The Shield sono fan. Specie per quel finalone di serie incredibilmente bello.


finalmente ho finito la trilogia del pusher di Refn:il secondo film si concentra sulla vita ai bordi dello sconclusionatoTonny,seguendone come un segugio le bislacche peripezie.Le scene indovinate non mancano;tuttavia però, pare meno ispirato nel tratteggio del protagonista,tenuto in scacco da una sceneggiatura un po' fiacca e da una regia con meno inventiva del precedente episodio.Discreto.
Il terzo invece chiude col botto una trilogia criminosa di tutto rispetto:Refn eleva il mitico slavo Milo a protagonista assoluto,puntadogli contro l'occhio scrutatore della macchina da presa e trasciandolo per il colletto in una spirale esistenziale e generazionale da urlo:nessuno è la sicuro in questa Copenaghen senza affetti.Ultima parte di brutale ferocia e di notevole stile cinematografico (il rischio di doversi dotare di antiemetico è forte).Per me il migliore dei tre.

Anche per me il 3 è il migliore e il 2 il più debole :sisi:
Bellissima trilogia in ogni caso.

p.s. Mi sono accorto solo adesso che Tonny è anche il protagonista di Valhalla Rising lol.

Hushabye
12-02-12, 13:18:27
Hugo Cabret
il nuovo cinema paradiso di Scorsese
mi è piaciuto veramente molto Ben Kingsley, un po' monoespressivo il bambino
non il miglior Scorsese, ma sicuramente uno dei migliori dell'anno
8

mi ripeto ma sua maestà è sua maestà

mickes2
12-02-12, 14:26:17
finalmente ho finito la trilogia del pusher di Refn:il secondo film si concentra sulla vita ai bordi dello sconclusionatoTonny,seguendone come un segugio le bislacche peripezie.Le scene indovinate non mancano;tuttavia però, pare meno ispirato nel tratteggio del protagonista,tenuto in scacco da una sceneggiatura un po' fiacca e da una regia con meno inventiva del precedente episodio.Discreto.
Il terzo invece chiude col botto una trilogia criminosa di tutto rispetto:Refn eleva il mitico slavo Milo a protagonista assoluto,puntadogli contro l'occhio scrutatore della macchina da presa e trasciandolo per il colletto in una spirale esistenziale e generazionale da urlo:nessuno è la sicuro in questa Copenaghen senza affetti.Ultima parte di brutale ferocia e di notevole stile cinematografico (il rischio di doversi dotare di antiemetico è forte).Per me il migliore dei tre.

sul secondo siamo pienamente il linea :sisi:


Ma quasi quasi ci starebbe anche un azzardatissimo paragone tra i due. Almeno per quanto riguarda la frenesia della tecnica di ripresa. Poi, in generale, Riget lo considero un film da 10 ore (purtroppo non 15, sigh) e non una serie.

Comunque anche di The Shield sono fan. Specie per quel finalone di serie incredibilmente bello.


vero, The shield ha un taglio che strizza l'occhio al dogma 95.
se mi parli di finalone mi intrippi ancora di più :sisi:

James
12-02-12, 15:53:16
Mai sentiti commenti negativi su "The Shield",Mickes come ti avevo detto è una ficata cazzutissima:sisi:

Togg
12-02-12, 15:55:26
werckmeister harmoniak, Bela Tarr
bello bello anche questo (Lucignolo!). espressissimo, forse un pelo troppo di messaggio a discapito della visione "fuori dal tempo" cit.

Gargaros
12-02-12, 17:55:51
Piovono polpette
Stupidissimo e scontato. Va bene per bambini. Mi ha fatto ridere pochissimo, le trovate carucce sono pochissime. Il poliziotto è insopportabile, ma tutto il film è fatto di esagerazioni a non finire. Il sindaco che impazzisce per brama di cibo non ha alcun senso, visto che ne può avere già parecchio senza sforzo. La trama è buona solo per la soluzione che trova il protagonista per arrestare la macchina sforna cibo. Ma è un piccolo dettaglio di valore in mezzo a uno tsunami di banalità e stupidità.

30 giorni di buio
L'assenza di un senso del tempo che scorre rende il titolo brutto e inefficace la storia. Cioè, a un certo punto uno dei personaggi dice "Sta per farsi giorno". Ma i 30 giorni di bui ndo' stanno? Io non ho avvertito nessun ritmo lento che desse il senso di questi giorni. Il cinema americano odierno non sa dosare i tempi, i ritmi: tutto deve essere veloce e incalzante, pieno d'azione, sennò temono di annoiare lo spettatore. Il tutto ci sta, ovvio, ma non in un film in cui la temporalità dovrebbe aumentare il dramma dei personaggi: qui dovrebbero passare 30 giorni di pericoli, invece in un'ora e mezza sono condensati appunto una manciata di minuti, o ore. I giorni non esistono. Tra l'altro, questi si chiudono in una stanza per nascondersi, ma dove cagano? Cosa mangiano? Come passano il tempo? Tutto questo non ci viene svelato, ma neanche accennato! Quindi non è vero: non sono 30 giorni di buio, ma uno solo.
Altra cosa: fa un freddo della madonna ma solo in scarsissime scene il tecnico degli effetti speciali aggiunge il vapore ai fiati.
Un film scarso. Peccato perché l'idea non era male. C'è più senso di assedio in L'alba dei morti viventi (l'oriinale). C'è più senso del tempo in Mezzoggiorno di fuoco, che condensa nei minuti del film i minuti effettivi della storia, ma sembra durare più di questi 30 giorni.
La decapitazione è bella, ma non giustifica la visione di un film fatto malissimo.

Zeno
12-02-12, 18:11:06
stasera vado con "L'avventura" di Antonioni. :sisi:

Lucignolo
12-02-12, 19:00:24
werckmeister harmoniak, Bela Tarr
bello bello anche questo (Lucignolo!). espressissimo, forse un pelo troppo di messaggio a discapito della visione "fuori dal tempo" cit.


La scena iniziale?;p E quella finale col cambio sui titoli di coda improvviso con la musica che sale?

CAPOLAVORO

Togg
12-02-12, 19:22:02
La scena iniziale?;p E quella finale col cambio sui titoli di coda improvviso con la musica che sale?

CAPOLAVORO

no no, vedere quel piano sequenza con la faccia sconvolta di lui dopo il pestaggio in ospedale, la successiva lettura di quella specie di diario e diversi altri momenti è qualcosa di nuovo per Tarr. ultra-schierato (non che sia un male eh). comunque sì, molto molto bello. ma sotto Satantango.

Atmosphere
12-02-12, 23:25:00
Solaris di Andrei Tarkovsky

Il ritmo lento iniziale ricorda molto quello di Stalker, così come l'atmosfera generale e la presenza costante dell'elemento acqua, che è presente, da quanto ho letto, in quasi tutte le opere del regista. La parte del film che si svolge su Solaris è decisamente più interessante e lascia spazio a molte riflessioni, qualche scena era anche disturbante e carica di tensione. In generale l'ho apprezzato molto, al pari di Stalker, e sto iniziando a nutrire un sincero rispetto per Tarkovsky. Penso che adesso recupererò le altre sue opere.

JT26
13-02-12, 00:21:30
The Iron Lady, della Lloyd. Patetico e fastidioso. 5.

Leroy
13-02-12, 00:55:29
"Hai paura del buio"... horror/dark carino è di Guillermo Del Toro perciò l'ho visto, ma niente di che.

Lateralus
13-02-12, 02:17:33
Uomini che odiano le donne (2009), Niels Arden Oplev
E' un bel film, mi è piaciuto molto e non capisco l'esigenza di farne un remake...

Togg
13-02-12, 08:09:11
The Iron Lady, della Lloyd. Patetico e fastidioso. 5.

e, da quello che ne so, pure di destra.

Gargaros
13-02-12, 08:53:37
Il vampiro della porta accanto
A un remake non si chiede altro che di svecchiare, se c'è bisogno. Il primo resterà sempre nel mio cuore di quasi quarant'enne; questo remake aggiorna tempi, battute, effetti speciali. Il buon Peter Vincent, là un onesto e tranquillo uomo di mezza età dello show business, qui diventa un uomo di mezza età ma diabolico per immagine e nevrotico. Lì effetti speciali materiali e artigianali, qui tutto fatto al PC. Lì ragazzi che tutto sommato si esprimevano come adulti, qui adolescenti che usano il tipico slag giovanile fatto di interiezioni incomplete, monosillabi e versi d'intesa (per fortuna però non si capiscono solo tra loro, ma ci fanno capire anche a noi). Un remake mediocre si limiterà a svecchiare. Un ottimo remake ci aggiungerà del suo, magari adattando l'idea ai tempi che corrono.
Questo remake è solo mediocre. Ma per fortuna è in parte venuto bene. Mi ha divertito abbastanza, gli attori sanno il fatto loro: il cattivo è Colin Farrel, mentre Peter Vincent ha la faccia affilata e nervosa di David Tennant. La regia di mestiere; durante una corsa in auto però si concete un lungo piano sequenza nell'abitacolo stesso. Purtroppo, la coreografia degli attori è solo illusiva: non gli viene chiesto altro che di urlare o sobbalzare all'unisono, mentre il PC disegna fuori l'auto del vampiro che li insegue e tampona. Una scena totalmente autentica mi avrebbe fatto gridare "Al Maestro", ma così no, è solo bravura fasulla.

Boom Shakalaka!
13-02-12, 12:05:53
Ieri Ho visto The Skeleton Key. Buono :sisi: il tema hoodoo mi ha incuriosito :rickds:

Poi ho visto per l ennesima volta Troy, Brad, Hulk, Ulisse, miti greci, epicità, what else?:icebad:

See
13-02-12, 13:05:51
Tinker Tailor Soldier Spy diretto da Tomas Alfredson

http://i41.tinypic.com/14segih.jpg

Da seguire con attenzione, merita.
Regia di alto livello, soggetto curato, un cast di classe, un grande Gary Oldman.

Togg
13-02-12, 14:12:52
oggi abbiamo visto un pacco in aula multimediale, proff di inglese + L'importanza di chiamarsi Ernest, qualcuno mi spieghi il senso insito in un filmaccio del genere. una specie di cacchetta stantia. solo tornato a casa ho scoperto che il "regista" è lo stesso di Dorian Gray. ARRITIRATI.

Leroy
13-02-12, 14:51:04
oggi abbiamo visto un pacco in aula multimediale, proff di inglese + L'importanza di chiamarsi Ernest, qualcuno mi spieghi il senso insito in un filmaccio del genere. una specie di cacchetta stantia. solo tornato a casa ho scoperto che il "regista" è lo stesso di Dorian Gray. ARRITIRATI.

Immagino la paccata :sisi: ma sei siciliano?

---------- Post added at 14:51:04 ---------- Previous post was at 14:49:13 ----------


Poi ho visto per l ennesima volta Troy, Brad, Hulk, Ulisse, miti greci, epicità, what else?:icebad:

Uno dei miei preferiti... non ne escono più film così.

JT26
13-02-12, 16:16:53
e, da quello che ne so, pure di destra.

Non sono la persona più adatta a risponderti in merito (ignoranza inside).

E' che in quanto spettatore è il classico film "accomodante", che mi nausea in dieci minuti, acidamente semplicistico, forzatamente umanizzante, quasi fosse quello l'unico scopo della proiezione. Personaggi pessimi, poco credibili proprio perché rovesciati al punto da sembrare più "comuni" possibile, creando una confusione insopportabile, più in generale mal caratterizzati.
E soprattutto alcuni dialoghi insensati, senza capo nè coda, ambientati lì in Parlamento solo per farlo sembrare un film politico. In realtà è l'ennesima storiella sulla vecchiaia che rende tutti più deboli e, vivadio, tutti tristemente un po' più uguali.

E questo senso di nausea inevitabile poi cancella tante buone cose, un gusto estetico notevole, la Streep che rimane sempre una gran donna, e un'ottima intro. Poi la fine.

Togg
13-02-12, 20:54:07
Immagino la paccata :sisi: ma sei siciliano?

Già già, provincia di Palermo.



E' che in quanto spettatore è il classico film "accomodante", che mi nausea in dieci minuti, acidamente semplicistico, forzatamente umanizzante, quasi fosse quello l'unico scopo della proiezione.

Brrr. La peste.

Leroy
13-02-12, 21:07:42
Già già, provincia di Palermo.

Grande compà :gab:

Togg
13-02-12, 23:28:48
Martha Marcy May Marlene, che già il titolo è bello.
riuscito perché non c'è niente da capire, è tutto chiaro ma rivoltato come un calzino. a mostrarne le venature.



Grande compà :gab:

:D

effeffe
14-02-12, 01:42:49
visto che mi avevano consigliato di vedere big fish, io ne ho visti addirittura due :asd: (ci son 2-3 film con questo nome)
il primo, quello sbagliato, parlava di due giovani truffatori, niente di che ma con un finale carino.
Quello giusto, "Storia di una vita incredibile" invece è bello e secondo me merita, parla di un uomo a cui piace raccontare storie e le sue presunte esperienze fantastiche avute in passato, cosa che lo allontana dal figlio che lo considera un ciarlatano. Il film va avanti fra il rapporto tra i due e le storie che racconta il padre, con un finale IMHO molto bello, che ho trovato pure leggermente commovente.
Un film sulla fantasia insomma. :sisi:

(che poi cosa racconto a fare, visto che a quanto pare è famoso e non lo conoscevo solo io. :asd:)

P.S.: ho visto "Mechanist" da voi consigliato pagine addietro, per quel che ne capisco lo trovato ben recitato anche se il finale mi ha un po' deluso... sarà che ero reduce da Memento che amo, ma preferisco comunque altri film del genere... tipo "Shutter Island" o il buon vecchio "Un giorno di ordinaria follia", anch'esso con un finale stupendo :sisi:

Sebaryu
14-02-12, 11:09:50
Horrible Bosses (Come ammazzare il capo e vive felici).
Classica commedia americana che mi ha divertito parecchio, bel cast di attori e trama non scontata. Certe scene mi hanno fatto ridere come un pirla.

7.5


Super.
Mi ha ricordato vagamente Kick Ass anche se ho trovato Super molto più drammatico.
Il film mi ha piacevolmente sorpreso, Ellen Page è fantastica.

7

Togg
14-02-12, 15:02:37
A Torinói ló, Bela Tarr

lascio parlare lui:


Vi è un'insistenza patologica nel riprodurre costantemente le stesse azioni nell'attesa che qualcosa di nuovo accada. È una tendenza tipica dell'essere umano. Quello che ho fatto nel mio film è stato riprodurre la vita.

Volevamo vedere quanto è difficile e terribile quando ogni giorno devi andare a prendere l'acqua al pozzo, in estate, in inverno … sempre. La ripetizione giornaliera delle stesse azioni ci dà la possibilità di mostrare che c'è qualcosa di sbagliato nel loro mondo. È molto semplice e puro.

il punto è che l'umanità, tutti noi, me incluso, siamo responsabili della distruzione del mondo. Ma c'è anche una forza al di sopra degli umani che agisce – il vento che soffia per tutto il film – e anch'essa sta distruggendo il mondo. Quindi sia l'umanità che una una forza superiore stanno distruggendo il mondo.

Nei miei primi film sono partito dalla mia sensibilità sociale e volevo cambiare il mondo. Poi ho dovuto capire che i problemi sono più complicati. Ora posso solo dire che è molto pesante e non so cosa succederà, ma vedo qualcosa di molto vicino. La fine. Prima di girarlo sapevo sarebbe stato il mio ultimo film.

"Is the end of the film your vision of the apocalypse?"
The apocalypse is a huge event. But reality is not like that. In my film, the end of the world is very silent, very weak. So the end of the world comes as I see it coming in real life – slowly and quietly. Death is always the most terrible scene, and when you watch someone dying – an animal or a human – it’s always terrible, and the most terrible thing is that it looks like nothing happened.

Gargaros
14-02-12, 15:03:24
visto che mi avevano consigliato di vedere big fish, io ne ho visti addirittura due :asd: (ci son 2-3 film con questo nome)
il primo, quello sbagliato, parlava di due giovani truffatori, niente di che ma con un finale carino.
Quello giusto, "Storia di una vita incredibile" invece è bello e secondo me merita, parla di un uomo a cui piace raccontare storie e le sue presunte esperienze fantastiche avute in passato, cosa che lo allontana dal figlio che lo considera un ciarlatano. Il film va avanti fra il rapporto tra i due e le storie che racconta il padre, con un finale IMHO molto bello, che ho trovato pure leggermente commovente.
Un film sulla fantasia insomma. :sisi:

E il terzo film? :asd:

effeffe
14-02-12, 16:13:06
E il terzo film? :asd:

Erano due pardon :asd:

Comunque quello "sbagliato" era Shooting Fish del 1997, tradotto in italiano come "Big Fish - Sparando al pesce", non so perché.
O almeno, lo dice Wikipedia. :asd:

James
14-02-12, 20:07:13
Giocattolo a Ore by Richard Donner (1982)

63467

"Bates è il magnate della città. Il figlioletto Eric, dieci anni, arrivato per trascorre una settimana di vacanza con i genitori, può scegliersi come regalo il giocattolo che preferisce. Il viziatissimo ragazzino non trova di meglio che mettere gli occhi su un commesso nero, Jack."

Incursione di Donner nella Commedia.
Già,una Commedia non del tutto riuscita.Protagonista Richard Pryor,in grande forma,alle prese con un bambino viziato che lo ha scelto come suo giocattolo vivente.
Nella prima metà si ride qualche volta,grazie anche allo "scontro" razziale tra Bianco ricco e Nero con le pezze ar cubo.
Nella seconda metà entrano in scena i valori morali e il sentimentalismo(Pryor che cerca di mettere a posto il rapporto tra padre e figlio,il giornalino) e il Film non può che appesantirsi.Una faticaccia arrivare alla fine,peccato perchè fino ai primi 40 minuti tutto funziona abb bene.Me lo ricordavo meglio.

Lucignolo
15-02-12, 02:16:39
@Togg ohhhhhhhhhhhhhhh grandissimissimo film

Allora:

Scena iniziale del ritorno a casa a cavallo, ne vogliamo parlare?

E poi...

Il monologo del vicino di casa a metà film...così potente e insolito in questo film quasi senza dialoghi

e infine

Gli zingari...che vogliono portare con loro la figlia....inno alla libertà in un mondo che (e lo vediamo alla fine), stà andando in malora (forse finendo)....il cavallo non mangia più, il pozzo prosciugato...il tutto in mezzo alla quasi ingombrante presenza umana, forse addirittura ripudiata dalle forze "superiori" che si presentano sotto forma dell'impetuoso vento delle radure ungheresi....che io vedo come L'ESTREMA PROVA della natura; che non ha paura di mostrare che la sua potenza è tale e tanto illimitata che riesce ad autodistruggersi molto più velocemente di quanto non stia già facendo l'uomo

Togg
15-02-12, 08:06:12
prologo, Bela Tarr

che corto santo dio.
e comunque c'era anche su youtube :rickds:


http://www.youtube.com/watch?v=fGDBRCf1rqw




E poi...

Il monologo del vicino di casa a metà film...così potente e insolito in questo film quasi senza dialoghi


l'ombra di Nietzsche. meraviglia.

medicine bottle
15-02-12, 15:40:20
ghezzi che si fa fare la barba - ubermesch
prologo - uberkunst
la soufriere - ubernatur
the turin horse - uberweltuntergang

mickes2
15-02-12, 15:46:58
si, bonanotte

Darton
15-02-12, 19:54:09
crazy, stupid love
commedia romantica abbastanza carina. simpatica la scena da commedia degli equivoci
non mi aspettavo proprio che la ragazza fosse sua figlia :asd:
7

Hushabye
15-02-12, 20:31:25
crazy, stupid love
commedia romantica abbastanza carina. simpatica la scena da commedia degli equivoci
non mi aspettavo proprio che la ragazza fosse sua figlia :asd:
7

Dopo Blue Valentine,è stata una piccola caduta di stile di Gosling...Tuttavia ha detto che Blue l aveva depresso,quindi lo perdoniamo

Darton
15-02-12, 20:34:33
Dopo Blue Valentine,è stata una piccola caduta di stile di Gosling...Tuttavia ha detto che Blue l aveva depresso,quindi lo perdoniamo

si infatti quella è stata la pecca maggiore, una performance un po' piatta

Togg
15-02-12, 20:57:03
ghezzi che si fa fare la barba - ubermesch
prologo - uberkunst
la soufriere - ubernatur
the turin horse - uberweltuntergang

quotooooooooooooo!

uberweltuntergang (https://www.google.com/search?q=uberkunst&ie=utf-8&oe=utf-8&aq=t&rls=org.mozilla:it:official&client=firefox-a#sclient=psy-ab&hl=it&safe=off&client=firefox-a&hs=li6&rls=org.mozilla:it%3Aofficial&source=hp&q=uberweltuntergang+traduzione&pbx=1&oq=uberweltuntergang+traduzione&aq=f&aqi=&aql=&gs_sm=3&gs_upl=3424l4834l9l4885l10l10l0l0l0l1l934l2458l0.1 .6.6-1l8l0&bav=on.2,or.r_gc.r_pw.r_cp.,cf.osb&fp=eb637026d5f10a9a&biw=1556&bih=509) :rickds:

Togg
15-02-12, 23:49:55
Millennium - Uomini che odiano le donne, Fincher
sparse nel topic.
7,5 + tre scene. edit: che farebbero lievitare il voto. ma sarebbe ingiusto. o forse no.

Lucignolo
16-02-12, 10:27:11
Zodiac, (2007) David Fincher


L'ho trovato uno dei migliori Fincher recenti...e non esagero. Un thriller atipico basato sulla vera storia di un killer statunitense che gira intorno alle vite di chi caccia l'assassino e non dell'assassino stesso. Una sceneggiatura serratissima (una marea di dialoghi) non lo fanno diventare MAI prolisso nonostante le 2 ore e mezza e la fotografia stupenda con gran parte del film in notturna (o interni) me l'hanno fatto amare ancora di più. Bravissimi Ruffalo, Gyllenhaal (che molti hanno criticato ma per me nella parte del vignettista paranoico/genio è bravissimo) e Downey Jr.

Trovo che il merito più grande del film sia quello di mantenere una fitta cortina di mistero e false piste tali anche senza troppe scene d'azione che per un attimo vi ho rivisto il Fincher di Se7en e che mi hanno spinto dopo la visione a leggere della vita di questo fantomatico serial killer.


Consigliatissimo

mickes2
16-02-12, 10:44:25
:sisi:

cmq Memories of murder>>>>>Zodiac

Night Soul
16-02-12, 10:45:06
fratelli in erba - delusissimo, l'ho trovato alquanto pesante :sisi:

Lucignolo
16-02-12, 10:48:06
Si, anche se ora che li ho visti entrambi mi sembra difficile fare un paragone. Completamente diversi in stile di narrazione e molte altre cose...

Sundaegirl
16-02-12, 13:00:30
L'alba del pianeta delle scimmie. Non avendo visto nè la saga originale nè il remake non posso fare paragoni, ma mi è piaciuto abbastanza. diciamo che non mi ha fatto annoiare e che mi ha fatto affezionare a Cesare :)

Togg
16-02-12, 14:58:47
cmq Memories of murder>>>>>Zodiac

non l'ho visto, ricordamelo tra un mesetto :asd:

fratelli in erba - delusissimo, l'ho trovato alquanto pesante :sisi:

brutto.

Rullo
16-02-12, 15:07:17
:sisi:

cmq Memories of murder>>>>>Zodiac

mahhhhhhhhhhhh

mickes2
16-02-12, 19:40:25
Si, anche se ora che li ho visti entrambi mi sembra difficile fare un paragone. Completamente diversi in stile di narrazione e molte altre cose...
beh mica tanto, il soggetto è il medesimo e la coralità degli eventi anche; l'impronta thiller va di pari passo. c'è la stessa acutissima analisi della società, grandissima importanza per i personaggi e il loro micorcosmo legato alle reazioni, i comportamenti, gli stati d'animo. sono entrambi cupi, disillusi e con un retrogusto amarissimo. la struttura narrativa è la stessa, poi, certo, un regista è sudcoreano, l'altro statunitense, due culture praticamente opposte quindi come dici giustamente ne "risente" la narrazione e la messinscena: Bong insiste sul lirismo, la violenza e le parentesi comiche quasi grottesche; l'altro è un film del tutto occidentale e è più curato dal punto di vista estetico.

cmq sono del tutto paragonabili, e dirò di più, Zodiac ha alcuni debiti con Memories


mahhhhhhhhhhhh
mah un par di balle, poi, intendiamoci, voliamo alti su entrambi, ma se a Memories do un 9, con Zodiac mi fermo sull' 8/8.5

Darton
16-02-12, 20:28:26
Tootsie 8,5
questo film è fantastico, non so come ho fatto a non vederlo prima.
tanti spunti di riflessione e momenti esilaranti senza cadere mai nel ridicolo; un Hoffman davvero brillante.

Lateralus
17-02-12, 00:11:30
Hugo Cabret
Una storia semplice (il target principale sono bambini e famiglie, ma i cinefili non possono perderlo per l'omaggio al cinema), realizzata in modo straordinario tecnicamente e visivamente. E' uno spettacolo e c'è il miglior uso del 3D che abbia mai visto.

ShakaDiVirgo
17-02-12, 17:32:02
Ho visto Blood Story, il remake di Lasciami entrare (che mi era piaciuto molto).
L'originale resta meglio, ma è comunque un buon remake, fatto con cognizione di causa e con rispetto per il predecessore.
La bambina è mooolto brava, come avevo notato anche in Kick-Ass e in Hugo Cabret .

Hushabye
17-02-12, 19:17:37
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e0/Intimefairuse.jpg/220px-Intimefairuse.jpg

Buon Sci-fi,qualche leggerezza qua e la,ma si lascia vedere.. La Seyfried è bellissima, 7-

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/0/0d/Sleeping_Beauty_film.jpg/220px-Sleeping_Beauty_film.jpg

Sterile,imbarazzante.. 4.5

Gatsu89
17-02-12, 19:28:03
Ho visto Hugo Cabret
Mi ha deluso e mi aspettavo di più da Scorsese...si il film è carino,belle le ambientazioni e l'atmosfera generale ma il film è scontatissimo e pieno di clichè.Non capisco come possa essere anche solo candidato ad 11 Oscar,Hollywood sta a pezzi ormai.
Voto=6,5

TheMentalist
17-02-12, 20:10:32
Qualcuno ha visto "Paradiso Amaro"?

Lateralus
17-02-12, 20:11:30
Ho visto Hugo Cabret
Mi ha deluso e mi aspettavo di più da Scorsese...si il film è carino,belle le ambientazioni e l'atmosfera generale ma il film è scontatissimo e pieno di clichè.Non capisco come possa essere anche solo candidato ad 11 Oscar,Hollywood sta a pezzi ormai.
Voto=6,5

Prima di andarlo a vedere hai letto di che parlava ? E' un film per bambini, ovvio che se vai li aspettandoti chi sa che cosa rimani deluso... :asd:
Visivamente è uno spettacolo e ha il miglior 3D che abbia mai visto in un film, quindi se l'hai visto in 2D perde molto da questo punto di vista e diventa un film banale.

Gatsu89
17-02-12, 20:20:54
Prima di andarlo a vedere hai letto di che parlava ? E' un film per bambini, ovvio che se vai li aspettandoti chi sa che cosa rimani deluso... :asd:
Visivamente è uno spettacolo e ha il miglior 3D che abbia mai visto in un film, quindi se l'hai visto in 2D perde molto da questo punto di vista e diventa un film banale.
Certo che sapevo di che parlava e cmq l'ho visto in 3d.Il 3d non fa la trama e non è che diventa banale se lo vedi in 2d,lo è a prescindere.Parliamo sempre di un film candidato a 11 statuette e qualcosa in pià mi aspettavo a livello di trama e narrazione in generale.

Hushabye
17-02-12, 20:29:59
Qualcuno ha visto "Paradiso Amaro"?

si,dimenticabile

---------- Post added at 20:29:59 ---------- Previous post was at 20:28:57 ----------


Prima di andarlo a vedere hai letto di che parlava ? E' un film per bambini, ovvio che se vai li aspettandoti chi sa che cosa rimani deluso... :asd:
Visivamente è uno spettacolo e ha il miglior 3D che abbia mai visto in un film, quindi se l'hai visto in 2D perde molto da questo punto di vista e diventa un film banale.

per bambini?avrei qualche perplessità..cioè si da una parte,ma dall altra Scorsese si rivolge a ben altra categoria

Lateralus
17-02-12, 21:21:05
si,dimenticabile

---------- Post added at 20:29:59 ---------- Previous post was at 20:28:57 ----------



per bambini?avrei qualche perplessità..cioè si da una parte,ma dall altra Scorsese si rivolge a ben altra categoria

Si, per l'omaggio al cinema, non per la trama (che è tratta da un libro per bambini).

Togg
17-02-12, 23:38:19
il mio proff di filosofia/storia/storia del cinema dice che che Hugo è tipo nuovo cinema paradiso ecc ecc. parola d'ordine "fuga" (questo lo dico io, a lui piace).

Atmosphere
18-02-12, 15:53:07
L'infanzia di Ivan di Andrei Tarkovsky
Inquietante.

Edward
18-02-12, 15:56:40
In Time
Si è lasciato vedere :sisi:

Hushabye
18-02-12, 16:29:19
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/cc/Answer_This%21_Movie_Poster.jpg/220px-Answer_This%21_Movie_Poster.jpg

Commediola caruccia,Arielle Kebber :claudia: 6.5 va

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/63/Take_Shelter_poster.jpg/215px-Take_Shelter_poster.jpg

Seconda visione,9-

Rullo
18-02-12, 20:47:33
http://1.bp.blogspot.com/-TxCW7qa8_Ck/TYXWETnoo9I/AAAAAAAAABU/soq9G6ekni0/s1600/another-earth%2B%25282%2529.jpg

another earth - mike cahill

Un mix di dramma e fantascienza di ottima fattura. La confezione con regia stile "indie" è ben riuscita ed ogni singolo attore sembra incredibilmente preso dalla propria interpretazione, riuscendo perfettamente nel compito di trasmettere emozioni a chi guarda, permettendogli di porsi domande e riflettere su quanto accade. Another Earth è atipico per quello che offre, ed il finale - apprezzato - ne è la più concreta prova.

****

http://3.bp.blogspot.com/-Bw7HpJXp11g/TjYlkzEDJYI/AAAAAAAAUmE/jfK7gCw4oiQ/s1600/turinhorse01.jpg

the turin horse - bela tarr, àgnes hranitzky

Friedrich Nietzsche si mette a piangere abbracciando un cavallo e Tarr decide di raccontarci la storia di quest'ultimo. Un incipit memorabile precede il dramma e la tristezza del padre cocchiere e della figlia, in una landa desolata perpetuamente spazzata da un vento incessante e scandita semplicemente da una monotonia interrotta da sporadici incontri. La regia di Tarr con la steadicam è incantevole.

****

http://www.emiliaspettacoli.it/foto/articoli_foto3_148765318.jpg

zodiac - david fincher
2a visione

Grande cinema fincheriano. Il ritmo è lento e i dialoghi abbondano, ma è tutto così ben confezionato che è difficile trovare difetti. La fotografia è ad alti livelli, così come l'impatto che danno diverse scene (tra cui l'incipit, ottimo). Downey Jr e Ruffalo in formissima.

****

http://mettelray.files.wordpress.com/2010/12/5.jpg

la fabbrica di cioccolato - tim burton
2a visione

Quasi inquietante. Depp particolarmente ispirato riesce a creare un personaggio incredibilmente carismatico nelle sue numerose sfaccettature. Divertenti le varie stanze della fabbrica, ognuna con le proprie peculiarità. Ben caratterizzati anche i bambini con parenti al seguito. Un po' inopportuni gli intermezzi musicali ma comunque accettabili.

***!

mickes2
18-02-12, 21:01:45
brà!

Boom Shakalaka!
18-02-12, 21:13:38
Che bello Another Earth :nev:

Togg
19-02-12, 00:11:58
Leningrad Cowboys Go America, Aki Kaurismaki
cinerassegna palermitana, troppo bello :asd:

Gouki
19-02-12, 03:18:41
Coraline E La Porta Magica
Figata.

Hushabye
19-02-12, 10:39:20
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/25/The_Flowers_of_War_english_poster.jpg/220px-The_Flowers_of_War_english_poster.jpg

Floppone di critica,eppure l ho trovato davvero ben fatto,pure visivamente.. 2ore e 20 minuti ottimi,belle le parti del combattimento,ottimo tutto il resto ambientato nella cattedrale..ottimo cast,unico appunto sul personaggio di Bale la cui evoluzione è prevedibile da subito,ma lui sicuramente in parte.. 7.5

Vall77
19-02-12, 12:21:18
Rivisto Once Were Warriors dopo anni.

http://www.filmschoolrejects.com/images/Once-Were-Warriors.jpg

Direi che merita sempre. Potrei soffermarmi sugli aspetti più intelligenti del film, ma invece no.
Alcune frasi di Jake sono diventate per me dei meme assoluti di grezzo machismo.Tipo quando entra al bar e vede i suoi amici che stanno bevendo al tavolo con due donne. Jake si avvicina, sbatte la birra sul tavolino e sentenzia: "Se volevo bere con le donne, andavo a bere in un bordello".

Mito.

Togg
19-02-12, 13:08:06
dai che è bellino Panic Room, non avevo focalizzato Kristen Stewart!

Lucignolo
19-02-12, 14:43:52
Un bel film di Fincher sempre poco nominato e per me bello bello è The Game (1997) con Michael Douglas e Sean Penn. Consigliato.

mickes2
19-02-12, 20:01:24
dopo 3 anni c'ho riprovato con Mulholland drive e càzzo se m'è piaciuto :sisi:

Togg
19-02-12, 20:21:15
Un bel film di Fincher sempre poco nominato e per me bello bello è The Game (1997) con Michael Douglas e Sean Penn. Consigliato.

io l'ho visto da poco, e nonostante le caratteristiche del cinema di Fincher siano ben espresse, l'ho trovato eccessivamente prevedibile e puntato sulla difensiva.
comunque è ufficiale, domani mattina mi rivedo Strade Perdute in hddd!!!


dopo 3 anni c'ho riprovato con Mulholland drive e càzzo se m'è piaciuto :sisi:

ti meriti un bacino <3

Chippen
19-02-12, 20:28:33
io ho visto "IL POSTINO" l'altra sera.

Film struggente,forse un pò troppo retorico in certi fasi,ma bello per quanto "semplice" ,in più le musiche sono un qualcosa di assurdo per quanto azzeccate.

Fa davvero brutto pensare che Troisi morì 12 ore dopo aver terminato le riprese di quel film

---------- Post added at 20:28:33 ---------- Previous post was at 20:27:59 ----------


io l'ho visto da poco, e nonostante le caratteristiche del cinema di Fincher siano ben espresse, l'ho trovato eccessivamente prevedibile e puntato sulla difensiva.
comunque è ufficiale, domani mattina mi rivedo Strade Perdute in hddd!!!



ti meriti un bacino <3

l'hanno ridato l'altra sera su Iris "the game" ,e boh ho avuto le stesse sensazioni,ma non ho potuto finire di vederlo che dovevo uscire.

Togg
19-02-12, 20:44:05
Another Earth, Mike Cahill
ma non è un po' troppo già sentito? me lo dica chi ne sa di più di me.

---------- Post added at 20:44:05 ---------- Previous post was at 20:37:43 ----------



l'hanno ridato l'altra sera su Iris "the game" ,e boh ho avuto le stesse sensazioni,ma non ho potuto finire di vederlo che dovevo uscire.

metti sotto spoiler quello che credi possa essere un finale, vediamo se ci prendi :nev:

Leroy
19-02-12, 20:48:59
Millennium: Uomini che odiano le donne (quello nuovo). Un bel thriller veramente :sisi:


Sapete se quello svedese sia più bello?

mickes2
19-02-12, 20:52:08
comunque è ufficiale, domani mattina mi rivedo Strade Perdute in hddd!!!

ti meriti un bacino <3

Strade perdute sarà il prossimo, volevo andare in ordine cronologico (dopo Eraserhead e Velluto blu, piaciuti entrambi) ma l'ho saltato più che altro per comodità, visto MD l'avevo in BD e mi sembrava il momento giusto per riaffrontarlo :sisi:

:nev:

Togg
19-02-12, 20:59:40
Sapete se quello svedese sia più bello?

da diverse parti ne ho sentito male.


Strade perdute sarà il prossimo, volevo andare in ordine cronologico (dopo Eraserhead e Velluto blu, piaciuti entrambi) ma l'ho saltato più che altro per comodità, visto MD l'avevo in BD e mi sembrava il momento giusto per riaffrontarlo :sisi:

:nev:

ua, velluto blu in effetti pure... in hd :sbav:

ShakaDiVirgo
19-02-12, 22:32:25
Millennium: Uomini che odiano le donne (quello nuovo). Un bel thriller veramente :sisi:


Sapete se quello svedese sia più bello?

No...almeno secondo la stragrande maggioranza del pubblico. E anche secondo me. Non che fosse brutto, ma sapeva un po' troppo di prodotto televisivo, e i personaggi non erano resi bene come in quest'ultimo.

Pan paniscuS
19-02-12, 22:32:41
appena finito Final Destination 5....film stupidotto ma il finale è fantastico :ahsisi:

Leroy
19-02-12, 22:37:29
appena finito Final Destination 5....film stupidotto ma il finale è fantastico :ahsisi:

Vabbè i finali sono sempre così in Final destination :sisi: Comunque sì film troppo stupido.

Rullo
19-02-12, 22:38:20
dopo 3 anni c'ho riprovato con Mulholland drive e càzzo se m'è piaciuto :sisi:

ma vai a cagher

Leroy
19-02-12, 22:38:27
No...almeno secondo la stragrande maggioranza del pubblico. E anche secondo me. Non che fosse brutto, ma sapeva un po' troppo di prodotto televisivo, e i personaggi non erano resi bene come in quest'ultimo.

Buono a sapersi :ahsisi:

Chippen
19-02-12, 22:39:11
Another Earth, Mike Cahill
ma non è un po' troppo già sentito? me lo dica chi ne sa di più di me.

---------- Post added at 20:44:05 ---------- Previous post was at 20:37:43 ----------



metti sotto spoiler quello che credi possa essere un finale, vediamo se ci prendi :nev:
Eh ,fai conto che io ho visto fino a:
Quando si buttano nella spazzatura con la cameriera

Comunque immagino che "gli scherzi" vadano via via ad essere sempre più pesanti ,per poi svanire in qualche modo astruso o boh :asd:

Chippen
20-02-12, 13:41:56
Sta notte ho visto "Correndo con le Forbici in mano" .

Davvero un bel film,non me l'aspettavo,poi in certi frangenti con i suoi limiti chiaramente,mi ci sono "rivisto" ,musiche molto azzeccate anche,e pure la sceneggiatura è fatta bene,gran film,pure originale se vogliamo.

E' finito che erano le 4 e mezza di notte :asd:

Hushabye
20-02-12, 13:43:23
Sta notte ho visto "Correndo con le Forbici in mano" .

Davvero un bel film,non me l'aspettavo,poi in certi frangenti con i suoi limiti chiaramente,mi ci sono "rivisto" ,musiche molto azzeccate anche,e pure la sceneggiatura è fatta bene,gran film,pure originale se vogliamo.

E' finito che erano le 4 e mezza di notte :asd:

l ho visto l'estate scorsa,mi era piaciuto anche se non me lo ricordo più:asd:

Togg
20-02-12, 14:07:55
Lost Highway, Lynch

e la colonna sonora va dritta dritta nell'ipod.




Comunque immagino che "gli scherzi" vadano via via ad essere sempre più pesanti ,per poi svanire in qualche modo astruso o boh :asd:

c'hai preso :rickds: l'ho detto io :nev:

scorpa91
20-02-12, 14:18:28
in time! ieri sera al cinema, mi è piaciuto voto 8 raccontanto un po frettolosamente in alcune parti ma è cmq un bel film da vedere in compagnia

Vall77
20-02-12, 20:47:01
Another Earth, Mike Cahill
ma non è un po' troppo già sentito? me lo dica chi ne sa di più di me.

Visto ieri. Maaaaah... non male.
Già sentito, cioè?

Registicamente onesto, lato narrativo niente di trascendentale ma l'idea del senso di colpa unito al "doppio" fantascientifico è abbastanza originale. Non è un film che lasci chissà che cosa e ha i suoi limiti, però "onesto" mi sembra un aggettivo che gli si può attribuire senza vergogna.

Da vedere, suvvia.

Togg
20-02-12, 21:34:08
Visto ieri. Maaaaah... non male.
Già sentito, cioè?

Registicamente onesto, lato narrativo niente di trascendentale ma l'idea del senso di colpa unito al "doppio" fantascientifico è abbastanza originale. Non è un film che lasci chissà che cosa e ha i suoi limiti, però "onesto" mi sembra un aggettivo che gli si può attribuire senza vergogna.

Da vedere, suvvia.

onesto sì. Dico già sentito come plot, proprio il senso di colpa ed il doppio! Uniti magari non si saranno visti, ma da soli?

Vall77
20-02-12, 22:08:18
onesto sì. Dico già sentito come plot, proprio il senso di colpa ed il doppio! Uniti magari non si saranno visti, ma da soli?

Concordolo :sisi:

Ha il pregio di stroncare sul nascere qualsiasi discussione sulla versosimiglianza della comparsa di un Pianeta Gemello, per come il tema viene scientificamente giustificato nel film. Cioe' per niente.

Gradevolo, non indimenticavolo.

Stasera invece, influenza della donna permettendo, dovrei vedere Red State che mi consigliava fil0

Togg
20-02-12, 22:37:31
Concordolo :sisi:

Gradevolo, non indimenticavolo.


oddio, muoio :rickds:

Atmosphere
20-02-12, 22:40:12
Ho visto Blade Runner. Probabilmente un giorno lo rivedrò, non mi ha entusiasmato più di tanto, eppure ho amato Ghost in the Shell.

David Fuckin' Rose
21-02-12, 01:09:28
Ho visto Gran Torino. Ottimo film, in linea con quello che mi aspettavo. :sisi:

8,5

Rukario93
21-02-12, 02:05:58
Ho visto Gran Torino. Ottimo film, in linea con quello che mi aspettavo. :sisi:

8,5

Rivisto anche io questa sera su Rete4.Gran film.

9

Simix92
21-02-12, 16:48:22
The Forbidden planet.

Moolto intrigante... divertente in alcune parti :asd: ma non male come film di fantascienza.

Togg
21-02-12, 23:56:53
con tutte le riconoscenze del caso, Moon è proprio un bel film.

Simix92
22-02-12, 00:01:08
con tutte le riconoscenze del caso, Moon è proprio un bel film.

capolavoro per i miei gusti. Giuro. CAPOLAVORO.

mickes2
22-02-12, 00:03:14
Persona di Ingmar Bergman
http://vonsamuel.files.wordpress.com/2010/03/persona1.jpg
le angosce e le paure sedimentate nell'animo, disegnate esemplificate sviscerate dalla maestria di Bergman. due donne così diverse e così complementari a confronto: l'una soggiogata dal mutismo, l'altra alle prese con la propria coscienza e le proprie scelte di vita. le disillusioni che si contrappongono alle domande, le illusioni che permeano i rimpianti, le certezze e le responsabilità che si sgretolano e si addizionano al tempo stesso. è così che l'autore svedese costruisce il suo immenso ritratto di due profonde e sofferte crisi esistenziali. grandissimo.
****!

Togg
22-02-12, 00:25:45
capolavoro per i miei gusti. Giuro. CAPOLAVORO.

forse si poteva schiacciare un po' meno il finale. ma solo forse. una prospettiva anche trionfalista ma meno rivolta alle beghe terrestri avrebbe giovato.

Gargaros
22-02-12, 07:45:11
Quella villa accanto al cimitero
"Accanto" è una parola grossa... diciamo "dentro" il cimitero e non se ne parla più. Film veramente trascissimo. Mi chiedo chi è che ha scritto la recensione su Mymovies, ma deve trattarsi di qualche ignorante di cinematografia, perché solo un ignorante passerebbe sopra alle evidenti orribilezze di questo film e gli darebbe 3 stelle e mezza per quelle minutaglie riuscite. Oh, qualcosa di bello c'é: la truculenza delle uccisioni, sangue a fiume, la piccola fantasima che ha un visino graziosissimo, questa villetta nel cimitero e... e basta! Gli attori sono scarsi, ma è perché la sceneggiatura li mette in scene veramente comiche. La storia è aboracciata e incomprensibile. La sceneggiatura, poi, così come fallisce nel dirigere la recitazione degli attori, fa acqua da tutte le parti anche nella trama. Tanto per dire, quando la famiglia arriva nella casa maledetta, appare dal nulla una ragazza che farà da balia al moccioso; questa ragazza fin da subito mostra un comportamento strano e misterioso; fin da subito pensiamo che è uno spettro, sospetto che diventa certezza quando in una scena pulirà in gran segreto il sangue di un delitto. Peccato che poi venga trucidata anche lei, e tutte le stranezze che l'accompagnavano si rivelano come trucchetti da quattro soldi dello sceneggiatore per farci sorgere un sospetto completamente inutile. Altra comica: il protagonista capisce che l'assassino è il vecchio proprietario della casa senza che nessun vero e credibile indizio lo porti a quella conclusione! Ma davvero spulciare i difetti del film sarebbe lavoro lungo e vano: basta dire che è proprio brutto. I pregi ce ne sono pochissimi, e non valgono la visione o quelle 3 stellette. Che sia un trash involontario lo dimostra anche la scena col pipistrello indemoniato, che continua a mordere la mano del protagonista anche quando questi lo accoltella facendogli perdere duemila litri di sangue.

Zweick
22-02-12, 09:43:07
Quella villa accanto al cimitero
"Accanto" è una parola grossa... diciamo "dentro" il cimitero e non se ne parla più. Film veramente trascissimo. Mi chiedo chi è che ha scritto la recensione su Mymovies, ma deve trattarsi di qualche ignorante di cinematografia, perché solo un ignorante passerebbe sopra alle evidenti orribilezze di questo film e gli darebbe 3 stelle e mezza per quelle minutaglie riuscite. Oh, qualcosa di bello c'é: la truculenza delle uccisioni, sangue a fiume, la piccola fantasima che ha un visino graziosissimo, questa villetta nel cimitero e... e basta! Gli attori sono scarsi, ma è perché la sceneggiatura li mette in scene veramente comiche. La storia è aboracciata e incomprensibile. La sceneggiatura, poi, così come fallisce nel dirigere la recitazione degli attori, fa acqua da tutte le parti anche nella trama. Tanto per dire, quando la famiglia arriva nella casa maledetta, appare dal nulla una ragazza che farà da balia al moccioso; questa ragazza fin da subito mostra un comportamento strano e misterioso; fin da subito pensiamo che è uno spettro, sospetto che diventa certezza quando in una scena pulirà in gran segreto il sangue di un delitto. Peccato che poi venga trucidata anche lei, e tutte le stranezze che l'accompagnavano si rivelano come trucchetti da quattro soldi dello sceneggiatore per farci sorgere un sospetto completamente inutile. Altra comica: il protagonista capisce che l'assassino è il vecchio proprietario della casa senza che nessun vero e credibile indizio lo porti a quella conclusione! Ma davvero spulciare i difetti del film sarebbe lavoro lungo e vano: basta dire che è proprio brutto. I pregi ce ne sono pochissimi, e non valgono la visione o quelle 3 stellette. Che sia un trash involontario lo dimostra anche la scena col pipistrello indemoniato, che continua a mordere la mano del protagonista anche quando questi lo accoltella facendogli perdere duemila litri di sangue.

http://s3.imagestime.com/out.php/i656951_FINISHHIMd127ad30824620bafe52f0ae3020539e. gif (http://www.imagestime.com/show.php/656951_FINISHHIMd127ad30824620bafe52f0ae3020539e.g if.html)

Un Fulci in grande spolvero, tra Artaud, Freud e Frankenstein, atmosfere malsane, gore come se piovesse per uno dei migliori horror italiani di sempre. E tu mi tiri fuori mymovies e il trash?

Hushabye
22-02-12, 10:53:29
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/5e/My_Week_with_Marilyn_Poster.jpg/220px-My_Week_with_Marilyn_Poster.jpg

''Made with sublime sensitivity - not to be mistaken for weakness - My Week With Marilyn is a shimmering, memorable, magnificent movie;Williams captures the vulnerability, allure and transcendent appeal of Monroe perfectly.''

Simon Curtis offre un ritratto brillante,affascinante,a tratti divertente,a tratti malinconico; quella malinconia che pervade la figura della Monroe e che è resa splendidamente da una Williams semplicemente abbagliante in ogni singola scena e al di sopra di ogni interpretazione vista quest anno..Delizioso, 7.5

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/88/The_Debt_Poster.jpg/220px-The_Debt_Poster.jpg

Ormai amo la Chastain, 7

Gargaros
22-02-12, 11:51:50
http://s3.imagestime.com/out.php/i656951_FINISHHIMd127ad30824620bafe52f0ae3020539e. gif (http://www.imagestime.com/show.php/656951_FINISHHIMd127ad30824620bafe52f0ae3020539e.g if.html)

Un Fulci in grande spolvero, tra Artaud, Freud e Frankenstein, atmosfere malsane, gore come se piovesse per uno dei migliori horror italiani di sempre. E tu mi tiri fuori mymovies e il trash?

No, io tiro fuori che è un film scritto col culo :asd:

Zweick
22-02-12, 12:08:35
No, io tiro fuori che è un film scritto col culo :asd:

Ma se hai scritto che il protagonista capisce che Freudstein è l'assassino della casa a culo, quando per tutto il film non fa altro che ricerche sul suo conto e alla fine è lapalissiano anche per lo spettatore che è lui? :dsax:
Riguardalo, tenendo in mente che è il terzo tassello di una trilogia che fa del surreale e dell'estetica della violenza la sua forza, o riconosci che non sopporti Fulci (un pò come io schifo Godard) :sisi:

Gargaros
22-02-12, 12:28:18
Ma se hai scritto che il protagonista capisce che Freudstein è l'assassino della casa a culo, quando per tutto il film non fa altro che ricerche sul suo conto e alla fine è lapalissiano anche per lo spettatore che è lui? :dsax:

No, guarda, proprio no. Vero, fa ricerche su ricerche. Ma come arriva alla conclusione che l'assassino sia il vecchio proprietario? Così: si reca al cimitero e scopre che non è sepolto lì. In pratica, quando arriva alla casa e dice alla moglie che ha scoperto tutto, in verità non ha scoperto niente :asd:

Non c'è bisogno di rivederlo. E' un pessimo film, perché scritto malissimo. Quando i due lasciano il moccioso nella macchina per far sì che abbia la visita della fantasma... Su, uno sceneggiatore appena mediocre avrebbe potuto trovare una soluzione migliore (i genitori lo portano con loro, ma mentre sono impegnati a firmare carte, il piccolo esce fuori non visto e incontra la bambina) piuttosto che far passare per pessimi genitori i due. Quando escono fuori e non trovano il bimbo: si guardano attorno terrorizzati, senza accorgersi che il figlio sta nel prato dieci metri DAVANTI A LORO :rickds:

Dài, questi sono segni di una sceneggiatura scritta malissimo. Senza contare la faccenda della balia...

Il surreale non può giustificare questi difetti. Anche Brazil è surreale, ma non ha problemi sceneggiaturali. Fulci ha fatto di meglio.

Zweick
22-02-12, 13:08:28
Scusa eh, ma Freudstein era un chirurgo che faceva ricerche sulla rigenerazione dei tessuti e l'immortalità, la cosa viene scoperta dal precedente inquilino che si impicca e poi dal protagonista; nel cimitero il cadavere non c'è, nella casa di Freudstein c'è un mostro vestito da chirurgo che squarta chi gli capita a tiro per usarne gli organi: se condo te che collegamento logico dovrebbe mancare?
Non è il migliore di Fulci, ma cristo il tuo appunto mi pare un arrampicata sugli specchi. Il film ha indubbiamente dei problemi, ma non su chi sia il mostro dello scantinato.

Gargaros
22-02-12, 13:19:03
Scusa eh, ma Freudstein era un chirurgo che faceva ricerche sulla rigenerazione dei tessuti e l'immortalità, la cosa viene scoperta dal precedente inquilino che si impicca e poi dal protagonista; nel cimitero il cadavere non c'è, nella casa di Freudstein c'è un mostro vestito da chirurgo che squarta chi gli capita a tiro per usarne gli organi: se condo te che collegamento logico dovrebbe mancare?


Non è il migliore di Fulci, ma cristo il tuo appunto mi pare un arrampicata sugli specchi. Il film ha indubbiamente dei problemi, ma non su chi sia il mostro dello scantinato.

No, guarda, l'arrampicata sugli specchi la stai facendo tu tentando di salvare quest'obbrorio di pellicola :asd:

Nella villa NON C'E' un mostro chirurgo immortale. O meglio, c'è, ma lo sappiamo noi spettatori. Il protagonista non lo sa, quindi non può dire quella frase alla moglie. Non puoi chiamare in causa neanche una possibile intuizione dell'ultimo momento dell'uomo, perché un materialista non penserebbe così subito a mostri immortali :asd:

Dài, non c'è storia, è un film scritto male e basta. I problemi di sceneggiatura vanno dalla questione dell'uomo che sa tutto senza spiegazione a piccole cose, fra cui ti ho riportato la scena del bambino lasciato in macchina. Se vuoi ti elenco altre cose, ma mi sembra chiaro che non vuoi sentire ragione.

Zweick
22-02-12, 13:27:31
No, guarda, l'arrampicata sugli specchi la stai facendo tu tentando di salvare quest'obbrorio di pellicola :asd:

Nella villa NON C'E' un mostro chirurgo immortale. O meglio, c'è, ma lo sappiamo noi spettatori. Il protagonista non lo sa, quindi non può dire quella frase alla moglie. Non puoi chiamare in causa neanche una possibile intuizione dell'ultimo momento dell'uomo, perché un materialista non penserebbe così subito a mostri immortali :asd:

Dài, non c'è storia, è un film scritto male e basta. I problemi di sceneggiatura vanno dalla questione dell'uomo che sa tutto senza spiegazione a piccole cose, fra cui ti ho riportato la scena del bambino lasciato in macchina. Se vuoi ti elenco altre cose, ma mi sembra chiaro che non vuoi sentire ragione.

Non devo difendere niente, non sono un figlio illegittimo di Fulci e la pellicola è gode di una stima piuttosto diffusa :asd: Il protagonista è li per investigare sulla strage della famiglia del suo collega e sulla sua impiccagione, alla luce delle sue ricerche e a quello che succede ancora nell'abitazione fa due + due e, in un film horror, arriva alla conclusione che il responsabile è l'immortale dottor Freudstein; a te questo sembra un buco di sceneggiatura a me no (e fatico veramente a capire come possa esserlo), quindi hai ragione non c'è via di scampo ;) non sarò materialista :asd:

Gargaros
22-02-12, 13:41:09
a te questo sembra un buco di sceneggiatura a me no (e fatico veramente a capire come possa esserlo), quindi hai ragione non c'è via di scampo ;) non sarò materialista :asd:

Ocio, fin dall'inizio ho detto che la sceneggiatura fa acqua da tutte le parti. Quello di cui discutiamo è solo uno dei buchi più grossi. Ma la non riuscita del film non la attribuisco solo a questa scena.

La sceneggiatura non tratta solo la trama, ma anche le azioni più piccole dei personaggi e il frasario. E ti ripeto che di magagne ce ne sono un fottio. L'agente immobiliare che fa finta di non conoscere la donna per strada senza alcunissimo motivo; la donna che saluta l'agente immobiliare e il marito che chiede "Chi era?", domanda stupidissima perché lui la conosceva in quanto l'ha incontrata il giorno prima (a questo punto dirai: "Eh, ma il marito non si volta, per questo chiede." Al che ti risponderò: "Eh, ma allora perché non si volta? Semplice: perché chi ha scritto il film non ha previsto la curiosità nei personaggi. Pure una scimmia, se vede una compagna guardare fissamente in un punto, si volta a vedere nello stesso punto perché curiosa".); il protagonista che brucia la cassetta senza un motivo valido, la faccenda della tata che ci viene fatta vedere fin dall'inizio come una che sa mooolte cose e poi non sa niente e anzi viene pure trucidata; la moglie che ha una crisi sisterica perché sente il finimondo mentre il giorno dopo dimentica tutto, come se non fosse successo niente; il bambino e la madre che sentono un rumore in cucina, vi vanno e restano fermi lì perché la scena deve essere chiusa (non si chiedono neanche con gli sguardi cosa diavolo possa essere stato a provocare il rumore)... e via, verso l'infinito e oltre :asd:

Ma sai che c'è? Sono curioso di sapere anche altri pareri :sisi:

Simix92
22-02-12, 15:47:55
forse si poteva schiacciare un po' meno il finale. ma solo forse. una prospettiva anche trionfalista ma meno rivolta alle beghe terrestri avrebbe giovato.

sono d'accordo. Il finale sembrava come i finali dei miei temi del liceo... affrettata. Ma comunque buona come storia.

Togg
22-02-12, 22:21:48
visto hugo, alè.


sono d'accordo. Il finale sembrava come i finali dei miei temi del liceo... affrettata. Ma comunque buona come storia.

lol yea.

Gargaros
23-02-12, 00:01:24
Dico subito che sono d'accordo con fil0 (capita spesso oh).Aggiungendo che le sceneggiature in fulci ma anche in questo tipo di cinema non sono la portata principale e inevitabilmente sono un po' carenti

Sono pronto a passare sopra a un difetto. Mille, invece, no. Mi si chiede troppo.


ma facendo un discorso più ampio (e generalizzando) tutti questi film chiedono quantomeno di parcheggiare la mente per permettere ai sensi di scorrazzare indisturbati: insomma il buon caro e vecchio sense of wonder o sospsensione dell'incredulità

Tralasciando il fatto che SOW e SDI sono due cose ben diverse e distinte.


ma in questo caso mi sfugge come il personaggio di Freudstein (già il nome!) e le sue terrifiche soggettive nello scantinato non abbiano suscitato nessuna inquietudine in te,mi pare strano (mi permetto di dire questo perché penso di averti inquadrato un pochino,per quanto riguarda i gusti cinematografici).

Ma no, il problema non è l'inquietudine, che può anche esserci, ma il fatto che tutto viene trattato coi piedi, e mi riferisco ancora una volta alla sceneggiatura.


per me l'apice è Non si sevizia un paperino

Ecco, ecco! Fulci ha diretto cose migliori. La regia di Quella villa non è un problema, a dire il vero. Ma un regista più in vena avrebbe castrato chi l'ha scritto :asd:


Senza contare poi che venivano girati con tre lire e in tempi ridottissimi.:sisi:

I tempi forse possono aver avuto la loro colpa...

Ah, grazie per l'altro parere :sisi:

Gargaros
23-02-12, 01:25:03
Il triangolo delle Bermude di René Cardona Jr.
La cosa curiosa che spinge sicuramente alla visione del film è l'incredibile possibilità di vedere Gloria Guida recitare (!?) al fianco del grande regista John Huston (ma John,che ***** ci fai qui?).La storia eccheggia vicende fantomatiche innestate nelle leggende che avvolgono il famoso triangolo del titolo.Pochi effetti,(qualcuno gustoso),finale suggestivo,molta noia e uccisione gratuita di squali.

Visto, visto. La bambola che diventa umana (http://www.youtube.com/watch?v=gxJC6cDvJXc) mi ha sempre fatto ridere :asd:

Bravi attori, per un film così così. C'era un neandertaliano fra l'equipaggio. La Guida in verità non recita affatto ( :asd: ). L'ubriacone mi ha sempre fatto pena. Però si può guardare (dico il film).

James
23-02-12, 10:21:05
(per me l'apice è Non si sevizia un paperino).

7 Note in Nero:sisi: per me.

Price
23-02-12, 11:53:16
War Horse
il nuovo film di Spielberg è un kolossal in tutto e per tutto, dalle dimensioni all'intensità
fare un film su un cavallo mi pareva una mezza follia, ma spielberg è bravo a trarne alcuni spunti interessanti come la rappresentazione del primo conflitto mondiale in modo neutrale e senza buoni/cattivi
7/
le scene hiddelston + cumberbatch sono una gioia per pochi eletti :asd:

Chippen
23-02-12, 11:55:15
sta notte ho visto Elephant di Gus Van Sant .

Molto bello.

il film è ambientato in una scuola superiore in gran bretagna e riprende la "routine" scolastica da punti di vista differente di vari ragazzi,il tutto è riproposto molto vero similmente.

La sceneggiatura è particolare,non ci sono grossi dialoghi ed è tutto molto,molto "reale"...lo stesso finale del film se vogliamo è particolare...

Il Montaggio è molto "lento" e originale ,che concilia perfettamente col tipo di film(realistico) che si è andato a girare,ci sono molte inquadrature da dietro ai vari personaggi(stile videogioco in 3° persona) che si prolungano anche per diversi minuti,mentre loro camminano da un corridoio all'altro della scuola per i loro motivi....

Le musiche le ho trovate azzeccate,senza infamia e senza lode.

Bel film,neanche pesante o eccessivamente lungo,consigliato :ahsisi:

Gargaros
23-02-12, 13:32:46
Terminator salvation
Quando John, nel vivo di una battaglia, proprio all'inizio del film, si fa cadere appeso a una corda in una voragine; la telecamera lo segue nel buco e il giorno diventa notte, e i suoni della battaglia SPARISCONO, anche se vengono da poche decine di metri. Insomma, io non lo so. Tutta colpa della CG, ne sono sicuro. I registi hanno perso il lume della ragione, non sanno più gestire il contesto di una scena. Ora verrà qualcuno a dire che MCG ha voluto così per creare atmosfera...
Tutto sommato, e io per primo resto stupito, non boccio questo film. Lo stavo vedendo proprio con l'intenzione di farlo, ma già a metà ero tentennante, e la fine, sia pure forzata (il trapianto è un'altra cosa stupidissima del film, anzi meglio: il fatto che l'uomo arrivi fin lì ancora vivo), ha raccolto fili in sospeso, dato un senso alla trama e sostanza narrativa a quella che, in fin della fiera, potrebbe essere un semplice episodio di telefilm perché non è che succedono grandi cose per l'evoluzione della serie. Insomma, pur non essendo un capolavoro della commercialità, l'ho trovato un film guardabile, e una piacevole sorpresa perché pensavo tutto il male possibile. Tra l'altro, anche se dico male della CG, alcune scene ed elementi non mi sono dispiaciuti affatto, trovandoli credibili e materiali. Bella l'apparizione di Shwarzy digitalizzato.
Però quanto sarebbe stato ancora più interessante il film se ci fosse stata Summer...

mickes2
23-02-12, 13:43:25
sta notte ho visto Elephant di Gus Van Sant .

Molto bello.

il film è ambientato in una scuola superiore in gran bretagna e riprende la "routine" scolastica da punti di vista differente di vari ragazzi,il tutto è riproposto molto vero similmente.

La sceneggiatura è particolare,non ci sono grossi dialoghi ed è tutto molto,molto "reale"...lo stesso finale del film se vogliamo è particolare...

Il Montaggio è molto "lento" e originale ,che concilia perfettamente col tipo di film(realistico) che si è andato a girare,ci sono molte inquadrature da dietro ai vari personaggi(stile videogioco in 3° persona) che si prolungano anche per diversi minuti,mentre loro camminano da un corridoio all'altro della scuola per i loro motivi....

Le musiche le ho trovate azzeccate,senza infamia e senza lode.

Bel film,neanche pesante o eccessivamente lungo,consigliato :ahsisi:

bravo. Elephant è un capolavoro di un realismo e una crudezza disarmante. Van sant sceglie il silenzio, l'asetticità, si addentra nella normalità del quotidiano. scruta un'atmosfera destrutturando il piano temporale facendoci vivere gli istanti da più prospettive, avanzando a piccoli passi pachdermici addosso all'orrore più ambiguo e criptico, quello che non si può capire e che per questo fa ancora più paura.
9,5

p.s. la scuola è in USA, la Columbine high school

Chippen
23-02-12, 13:56:12
bravo. Elephant è un capolavoro di un realismo e una crudezza disarmante. Van sant sceglie il silenzio, l'asetticità, si addentra nella normalità del quotidiano. scruta un'atmosfera destrutturando il piano temporale facendoci vivere gli istanti da più prospettive, avanzando a piccoli passi pachdermici addosso all'orrore più ambiguo e criptico, quello che non si può capire e che per questo fa ancora più paura.
9,5

p.s. la scuola è in USA, la Columbine high school

si mi trovo perfettamente d'accordo con la tua analisi.

In più ci sono diverse chicche interessanti,come l'elemento natura,e la continua riproposizione del colore giallo,in diverse fasi....
La scena finale del film è emblematica in questo senso(elemento naturale),col cielo azzurro e annuvolato

Poi anche a livello sociologico si notano diverse sfaccettature interessanti

La ragazza brutta ed emarginata,il gruppetto di ragazze trandy che pensa solo ad apparire,il sognatore amante della fotografia...i 2 innamorati

Tutti personaggi riproposti in maniera decisamente opportuna e reale,senza retorica o banali cliché .

Tralasciando la scena in cui uno dei 2 killer della scuola apre il frigorifero e si attacca al cartone del latte :rickds: .

Insomma la cosa che colpisce di più è la cura maniacale dei particolari in questo film,non c'è nulla che è lasciato al caso dalla prima all'ultima scena.

Sharpie
23-02-12, 15:04:49
Inception...beh che dire mi è piaciuto veramente tanto, di certo lo rivedrò :sisi:

Chippen
23-02-12, 15:06:19
Inception...beh che dire mi è piaciuto veramente tanto, di certo lo rivedrò :sisi:

Inception è sicuramente un filmone,sul finale che idea ti sei fatto tu?

Simix92
23-02-12, 15:09:15
Lock&Stock

Bellissimo... mi piace proprio il genere.... ho amato The Snatch e ho amato Rock&Rolla.... *_____*

Sharpie
23-02-12, 16:48:05
Inception è sicuramente un filmone,sul finale che idea ti sei fatto tu?

Ti dirò molto sinceramente: lo voglio rivedere principalmente per avere una visione d'insieme degli eventi più chiara e farmi un'idea più precisa...:sisi:

Come la pensi tu al riguardo?

Darton
23-02-12, 19:59:13
L.A. Confidential 8/8,5
gran bel film, a cominciare dal cast, vario ma ben amalgamato. devo dire che tutti i personaggi mi sono sembrati convincenti e abbastanza caratterizzati. l'intreccio non è male, anche se alla fine si va sempre a parere sui soliti poliziotti corrotti.
aggiungo che mi sembrava di guardare LA Noire :asd:

Darton
24-02-12, 18:28:07
Oldboy 8
sconvolgente :morristend:

mickes2
24-02-12, 18:33:59
alziamo pure il voto senza timori per Oldboy :nev:

Darton
24-02-12, 18:38:08
alziamo pure il voto senza timori per Oldboy :nev:

no, perchè mi ha troppo sconvolto e per punizione gli ho messo qualcosina in meno di quanto volessi
ti giuro che sono ancora scosso :asd:

Zeno
24-02-12, 18:43:36
Purtroppo non ho il tempo di argomentare...

Europa, Lars von Trier

Capolavoro + tante belle parole

Togg
24-02-12, 19:33:20
Purtroppo non ho il tempo di argomentare...

Europa, Lars von Trier

Capolavoro + tante belle parole

sto appena stroncando su fb una para di scimuniti che insultano Trier. Europa, e perché Epidemic, e l'elemento del crimine? omg.

Lucignolo
24-02-12, 19:55:07
OMG Europa è un CAPOLAVORO....appena Spielberg lo vide chiamò subito Von Trier e gli diede carta bianca per un film sotto la sua supervisione a Hollywood...per l'antiamericanismo e le ipocondrie di Von Trier la sua risposta fu facilmente prevedibile...

Vall77
24-02-12, 20:50:25
OMG Europa è un CAPOLAVORO....appena Spielberg lo vide chiamò subito Von Trier e gli diede carta bianca per un film sotto la sua supervisione a Hollywood...per l'antiamericanismo e le ipocondrie di Von Trier la sua risposta fu facilmente prevedibile...

E' stato un male?

Lucignolo
24-02-12, 21:04:51
Direi di no:rickds:

JT26
24-02-12, 21:35:01
L'industriale di Montaldo. Crudo che quasi sembra reale, verista ma non vero, perfettamente cinematografico. Cast in formissima, tinte foschissime, Torino dentro, che bello. 7.5.
E ora dove andiamo? della Labaki. A parare? aggiungo io. Riconosco che la Labaki sia la miglior attrice lì in mezzo e una bella donna, e che il film riesce a rendere il dramma da impalpabile a comicogrottesco a reale per poi allontanarlo frettolosamente, e che tutto ciò può essere abbastanza affascinante. Ma l'ho trovato abbastanza superfluo, di partenza, e mantiene orgogliosamente la sua inutilità fino alla fine. 6.

Rullo
24-02-12, 22:17:45
io c'ero nella 700

Gargaros
24-02-12, 22:52:17
Paprika - Sognando un sogno
Ah, che goduria. Sempre apprezzato i film sui sogni. Poi se è pure un anime dalle animazioni spettacolari, dagli scenari e trasformismi onirici sempre di gran qualità immaginifica, e soprattutto se sa rispettare la natura dei sogni, allora il film diventa per me memorabile.
Siamo in un futuro non lontanissimo in cui una tecnologia permette di collegare le menti sognanti, di modo che due o più persone possano entrare nello stesso sogno. Le cose precipitano quando un'evoluzione di questa tecnologia viene rubata, ed è così potente da poter stimolare le menti a sognare pure ad occhi aperti. A questo punto il film diventa veramente labirintico: capire dove comincia il sogno e la realtà diventa ostico. I sogni sconfinani nel reale, la gente impazzisce immaginando di vedere cose da sogno, e chi ha orchestrato questo dramma dell'allucinazione rinasce come sogno nella realtà.
Spiegare il film è difficile, anche se l'ho capito. Il difficile risiede nel fatto che la sua perfetta riuscita nel rendere il sogno è visibile, quindi andrebbe visto e punto.
Altra cosa: Inception ha preso molto da Paprika, ma (per quanto mi riguarda) non l'ha saputo rendere altrettanto bene. Alcuni simbolismi ripescati dall'anime sono fin troppo evidenti (a cominciare da quell'ascensore che sale o scende verso i piani della propria memoria e inconscio).
Un gran bel film. Ora devo trovare altre cose di Kon.

Togg
24-02-12, 23:01:19
OMG Europa è un CAPOLAVORO....appena Spielberg lo vide chiamò subito Von Trier e gli diede carta bianca per un film sotto la sua supervisione a Hollywood...per l'antiamericanismo e le ipocondrie di Von Trier la sua risposta fu facilmente prevedibile...

e meno male :asd:
comunque hai fonti? così stronco chi blatera a vanvera senza troppi discorsi. edit: trovato, lo dice pure mymovies lol

Magnottone
24-02-12, 23:27:33
allora.... ho visto source code.

alla fine se mi trovo a dover chiedere spiegazioni e cercarne di darne vuol dire che tutto sommato mi è piaciuto, anche se secondo me puo traballare nei dettagli, ma vabbe conta l' intrattenimento in sti film...

ora aiuto dai piu illuminati :tristenev:

ok ci sto che lui da vita ad una sorta di realta parallela e via dicendo...

ma il buco principale a cui non do senso è:

1)l' anima dell' insegnante si perde nel mondo creato ma resiste nel moldo successivo "reale", quello dopo il messaggio per capirsi?

2)sembra nel finale far capire che l' attentanto è stato sventato...ma come è possibile? nel senso.. se l attentato non c'è mai stato lui perchè era stato mandato su quel treno anche se fosse x simulazione?

qualcosa non mi quadra mmmm

Togg
25-02-12, 00:02:49
allora.... ho visto source code.

alla fine se mi trovo a dover chiedere spiegazioni e cercarne di darne vuol dire che tutto sommato mi è piaciuto, anche se secondo me puo traballare nei dettagli, ma vabbe conta l' intrattenimento in sti film...

ora aiuto dai piu illuminati :tristenev:

ok ci sto che lui da vita ad una sorta di realta parallela e via dicendo...

ma il buco principale a cui non do senso è:

1)l' anima dell' insegnante si perde nel mondo creato ma resiste nel moldo successivo "reale", quello dopo il messaggio per capirsi?

2)sembra nel finale far capire che l' attentanto è stato sventato...ma come è possibile? nel senso.. se l attentato non c'è mai stato lui perchè era stato mandato su quel treno anche se fosse x simulazione?

qualcosa non mi quadra mmmm



ho appena visto anch'io source code e m'è piaciuto! ha i suoi difetti ma chissene importa. avevo pure voglia del thriller amoroso.
però sì, è pieno pieno di buchi. ma anche qui conta relativamente.



1) mi hai fatto confondere :asd:

2) infatti quella è proprio un'altra dimensione, non devi vederla come la stessa linea temporale che si può influenzare tipo ritorno al futuro.

Gargaros
25-02-12, 04:01:55
Turistas
Beh, 'nsomma. Non male, ma neanche sto granché.

Shutter
Temo che la figura del fantasma vendicatore stia subendo lo stesso destino dei mostri classici: ossia l'uso e l'abuso, i quali logorano la novità, l'interesse per chi guarda. Insomma, ormai l'idea in sé non ha più sapore.
A parte questo, un film col fantasma vendicatore può trovare forza in altre cose, come la trama. E in Shutter per fortuna tutto funziona alla grande. Come ogni buon film orientale sui fantasmi, qualche apparizione farà saltare sulla sedia. Lo spettro è credibile, nel senso che la sua soprannaturalità non è rovinata da uscite stupidine o poco "realistiche". Ma si sa che in quelle regioni sanno trattare la sostanza ectoplasmatica.
Mi ha fatto anche piangere. Ma si sa anche che lì sanno trattare pure i sentimenti...

Togg
25-02-12, 08:13:54
ieri sera ho visto Nocturne e avevo paurissima.

Vall77
25-02-12, 09:54:28
Rivisto Drive ieri sera.

http://cdn.blogosfere.it/indiemusic/images/Drive%20Soundtrack.jpg

Convinto come la prima volta. Refn meets Hollywood riuscito veramente bene. Gosling bravo, anche se alla seconda visione mi è sembrato quasi l'anello debole di tutto il progetto. Relativamente, perchè è bravo. Ma sono soprattutto i comprimari a brillare. Bryan Cranston, Ron Perlman, Albert Brooks... 3 interpretazioni che da sole valgono l'applauso a scena aperta. Albert Brooks in particolare. Con il ruolo risicato che ha nel film, mi sbilancio e dico addirittura che offre uno dei Gangster migliori di sempre. Film citazionista al massimo, lato mio di un citazionismo sano e ultra-godibile. Musiche e titoli ciliegina sulla torta. Old fashioned action movie. Bravo Refnino.

Hushabye
25-02-12, 10:57:18
64542

Folli,assassini,spesso ci dimentichiamo siano figli di qualcuno,il film parla di questo

qua non è una questione di educazione,semplicemente Kevin è una persona malata pur avendo una buona famiglia alle spalle.. il film funziona benissimo,a livello di sensazioni mi ha ricordato Elephant,stupenda la regia e la narrazione.. 8

64543

Visione n2: L'impressione è che troppo spesso Doremus si affida alla musica,non creando il giusto coinvolgimento;non spiega e lascia immaginare..troppo... però ne esce benissimo nel finale 7

64546

6

Vortagor
25-02-12, 12:01:57
Emotivi anonimi.

Voto 6,5, commedia piacevole, fà ridere con semplicità, 80 minuti che trascorrono tranquilli

Gouki
25-02-12, 21:12:43
Memorie Di Una Geisha
Film splendido.

Togg
26-02-12, 01:59:16
Point Break, insipido. e con grossi problemi di scrittura.

Gargaros
26-02-12, 02:11:25
Memorie Di Una Geisha
Film splendido.

Concordo :sisi:

Darton
27-02-12, 02:18:38
nick mano fredda
qualcuno mi sa spiegare come mai Luke è diventato Nick nella versione italiana? :morristend:

Price
27-02-12, 10:52:24
paradiso amaro
bello bello. clooney ormai è attore compiuto e Payne ha il gusto e l'intelligenza necessari per trattare un tema delicato nel modo migliore.
per certe cose mi ha ricordato 50/50
8

Hushabye
27-02-12, 11:56:10
paradiso amaro
bello bello. clooney ormai è attore compiuto e Payne ha il gusto e l'intelligenza necessari per trattare un tema delicato nel modo migliore.
per certe cose mi ha ricordato 50/50
8
noooooo :(

Price
27-02-12, 14:27:13
noooooo :(
non ti è piaciuto?

Hushabye
27-02-12, 15:05:43
non ti è piaciuto?

L ho trovato normale,solita tematica trattata nel solito modo..All inizio speri che il film non finisca con lui spaparanzato nel divano con le figlie,invece:facepalm: poi si,quando clooney si fa la corsa in pantofole è simpatico

Curti$
27-02-12, 16:10:15
Secret Window

il celeberrimo film interpretato dagli impeccabili Johnny Depp e John Turturro tratto dal racconto "Secret Window, Secret Garden" di Stephen King. Premetto che il film non delude le attese, ma manca quel non so che per renderlo un film con i controcosiddetti. Forse non sono rimasto così colpito dal film perché nel mio archivio cinematografico era già presente Fight Club? O forse perché non sono un amante di Depp? Chi lo sa...

Price
27-02-12, 16:11:56
L ho trovato normale,solita tematica trattata nel solito modo..All inizio speri che il film non finisca con lui spaparanzato nel divano con le figlie,invece:facepalm: poi si,quando clooney si fa la corsa in pantofole è simpatico
a me è piaciuto il modo da commedia nera con cui tratta il tutto
non è facile trattare quell'argomento senza risultare noioso e/o ruffiano
che poi il film non sia questa grande novità sono d'accordissimo però ti dico anche che nella corsa agli oscar gli avrei dato qualcosa di più

Vall77
27-02-12, 20:13:00
Red State - Kevin Smith

Non ci siamo. Scialbo, troppo verboso a tratti, scritto maluccio in generale. La Setta non è credibile per come è ritratta, il plot non sussiste, le atmosfere sono ammazzate dai generali problemoni di pacing. Niente, per me Kevin Smith resta un regista assolutamente trascurabile, con il pregio (mica da tutti, eh) di aver esordito con un capolavoro.

Zweick
27-02-12, 20:43:47
Red State - Kevin Smith

Non ci siamo. Scialbo, troppo verboso a tratti, scritto maluccio in generale. La Setta non è credibile per come è ritratta, il plot non sussiste, le atmosfere sono ammazzate dai generali problemoni di pacing. Niente, per me Kevin Smith resta un regista assolutamente trascurabile, con il pregio (mica da tutti, eh) di aver esordito con un capolavoro.

Inutile dire che, avendotelo consigliato, lo ritengo un gran film, uno dei migliori dell'anno scorso e sicuramente il capolavoro di Smith (che tolto l'esordio è, o meglio era per me, giustamente trascurabile. Francamente penso che sia scritto molto bene: c'è un sermone allucinato che toglie il fiato, gettando uno sguardo inquietante su certo oltranzismo religioso statunitense che altro che talebani (e qui direi che ci sta anche la caratterizzazione della setta visto robe tipo Waco o al reverendo Michael Phelps) e una parte centrale che mette perfettamente alla berlina il sistema antiterrorismo americano; il tutto sorretto da due prove attoriali da chapeau, Abin Cooper da una parte e John Goodman dall'altra. Il pacing a me è piaciuto: si passa da quello che sembra un banale torture porn, ad un assalto da manuale del cinema in stile Peckinpah, ad un finale azzeccatissimo. Insomma secondo me è tanta roba, un film lucido e crudele come non ne vedevo da tempo; mi dispiace che non ti sia piaciuto però ;p

Lucignolo
27-02-12, 22:28:12
NON UCCIDERE (1988)
Kieslowski. Ancora lui. Uno dei migliori film contro la pena di morte in circolazione

http://www.michaeldvd.com.au/CoverArtUnverified/16144.jpg

TRAMA No Spoiler

Jacek è un poco di buono. È un teppista, un vandalo, completamente privo di senso morale.
Piotr, invece, è un uomo dai sani principi, che crede nella giustizia ma non nella pena capitale, che considera inutile: sin dai tempi di Caino, mai una pena simile è servita veramente a qualcosa.


COMMENTO

E' difficile parlare di questo film (tv) senza spoilerare. Causa principale la durata: 80 minuti scarsi di questo che era originariamente uno dei 10 episodi del Decalogo, un'opera composta da mediometraggi di 1 ora basati sui 10 comandamenti, tanto magnifici da far gridare al capolavoro un certo Stanley Kubrick (che ha sempre stimato il cineasta polacco).

Questo è un film semplicemente superbo: un vero e proprio inno alla vita e alla dignità che ha di essere vissuta da parte di ognuno di noi. Anche di chi sbaglia clamorosamente.

Non uccidere. Non è questo che ci ha detto il Signore? Un uomo che commette un omicidio merita il disprezzo più totale e deve pagare. Ok. Ma fino a che punto? E così diverso un omicidio da un esecuzione...non sono sempre uomini che uccidono altri uomini?

La pena si è dimostrata inefficace sin dai tempi di Caino, dice il neo-avvocato Piotr ed è fermo sostenitore di questa tesi. Anche di fronte a eccidi...specie se a stretto contatto si riescono a carpire alcuni effetti che hanno portato a ciò nella persona che ha sbagliato.

Il tutto nella Polonia di fine anni 80': uno degli ultimi paesi in Europa ad aver abolito la pena di morte. Una contemporaneità che rende tutto terribilmente brutale, portato ai massimi livelli dalla sempre sublime analisi dei personaggi del maestro polacco.



VOTO: 9/10

JT26
28-02-12, 16:37:01
a me è piaciuto il modo da commedia nera con cui tratta il tutto
non è facile trattare quell'argomento senza risultare noioso e/o ruffiano
che poi il film non sia questa grande novità sono d'accordissimo però ti dico anche che nella corsa agli oscar gli avrei dato qualcosa di più

Sono d'accordo con te, tratta bene l'argomento.

Motivo per cui, nel momento in cui vince la sceneggiatura, cos'altro può vincere?

L'ho visto ieri, e commenterò, stiamo sul 7 dovendo dare un voto, il punto è che un po' m'ha commosso in un paio di punti, e quindi per affetto un 7.5 se lo prende.

Boom Shakalaka!
28-02-12, 17:14:27
Anche a me è piaciuto, mai noioso. Ho storto il naso solo quando bacia la cornuta e lei oltretutto non fa una piega., m è sembrata un po' forzata come cosa.
Per il resto prc me è ok. Anche per me stiamo sul 7 a voler proprio dare un voto.
Certo non da nomination all oscar

Magnottone
28-02-12, 17:57:43
ho appena visto anch'io source code e m'è piaciuto! ha i suoi difetti ma chissene importa. avevo pure voglia del thriller amoroso.
però sì, è pieno pieno di buchi. ma anche qui conta relativamente.



1) mi hai fatto confondere :asd:

2) infatti quella è proprio un'altra dimensione, non devi vederla come la stessa linea temporale che si può influenzare tipo ritorno al futuro.

aspetta :rickds:



1) pensiamoci un secondo...
l' insegnante (la sua anima, non il suo aspetto esteriore che continuerà poi...)che fine ha fatto? in pratica è l' unico che se la prende nel ciulo o sbaglio, sempre qualsiasi dimensione e qualsiasi spiegazione uno gli da?
2) non ho capito tu come lhai interpretato il finale... è un' altra dimensione quella e ci sto.
ma la bomba è esplosa si o no? :rickds: nel senso...

se era esplosa, allora è partito il piano da cui nasce il film
se non era esplosa, non sarebbe partito (da qui il mio non ben capire il finale, hai presenta la telefonata che riceve il nero? come se non fosse mai successo della bomba..ok allora se non era successo come facevano ad aver avviato gli esperimenti degli 8 minuti sul treno?) mi incastra sto punto
se era esplosa e poi lui in questa realta non lha fatta piu esplodere, allora la seconda realtà si altera e prosegue la sua vita nel corpo dell insegnante?

JT26
28-02-12, 18:01:32
Anche a me è piaciuto, mai noioso. Ho storto il naso solo quando bacia la cornuta e lei oltretutto non fa una piega., m è sembrata un po' forzata come cosa.
Per il resto prc me è ok. Anche per me stiamo sul 7 a voler proprio dare un voto.
Certo non da nomination all oscar

Ma l'ho trovato un momento top.

Scade semmai in altre banalità, invece quel momento lì è innegabilmente significativo.

E non fa una piega perché non se l'aspettava, non ci è dato sapere cosa succede un secondo dopo, quando la macchina stacca elegantemente, senza indugiare sugli occhi di lei che lo guardano allontanarsi, senza indugiare su poco credibili passioni interiori di Clooney.

Ti dirò cos'è forzato:
-i primi interventi cliché del ragazzo, che non so se poi diventano meno forzati o sono io che ho iniziato ad accettarlo
-la scena delle urla della cornuta davanti al corpo in coma, mal doppiata, o proprio mal recitata, e comunque esagerata, vagamente superflua.

Togg
28-02-12, 18:35:15
aspetta :rickds:



1) pensiamoci un secondo...
l' insegnante (la sua anima, non il suo aspetto esteriore che continuerà poi...)che fine ha fatto? in pratica è l' unico che se la prende nel ciulo o sbaglio, sempre qualsiasi dimensione e qualsiasi spiegazione uno gli da?
2) non ho capito tu come lhai interpretato il finale... è un' altra dimensione quella e ci sto.
ma la bomba è esplosa si o no? :rickds: nel senso...

se era esplosa, allora è partito il piano da cui nasce il film
se non era esplosa, non sarebbe partito (da qui il mio non ben capire il finale, hai presenta la telefonata che riceve il nero? come se non fosse mai successo della bomba..ok allora se non era successo come facevano ad aver avviato gli esperimenti degli 8 minuti sul treno?) mi incastra sto punto
se era esplosa e poi lui in questa realta non lha fatta piu esplodere, allora la seconda realtà si altera e prosegue la sua vita nel corpo dell insegnante?




1) ah sì! l'avevo pensato anch'io poretto :asd:

2) ma il punto è proprio che non c'è influenza tra i due piani :sisi:

Boom Shakalaka!
28-02-12, 19:00:46
Ma l'ho trovato un momento top.

Scade semmai in altre banalità, invece quel momento lì è innegabilmente significativo.

E non fa una piega perché non se l'aspettava, non ci è dato sapere cosa succede un secondo dopo, quando la macchina stacca elegantemente, senza indugiare sugli occhi di lei che lo guardano allontanarsi, senza indugiare su poco credibili passioni interiori di Clooney.

Ti dirò cos'è forzato:
-i primi interventi cliché del ragazzo, che non so se poi diventano meno forzati o sono io che ho iniziato ad accettarlo
-la scena delle urla della cornuta davanti al corpo in coma, mal doppiata, o proprio mal recitata, e comunque esagerata, vagamente superflua.

per me il bacio ci stava, è la reazione di lei, che non mi è tornata... né respinto né ricambiato, probabilmente ci sta come hai detto te, perché presa di sorpresa, però lì per lì non mi ha sconfinferato


sul ragazzo ti do ragione,anch'io all'inizio ho pensato fosse troppo calcato... sembrava uscito da una di quelle commedie americane con ragazzi che si strafanno di tutto e di più. Nel finale l'hanno domato un po' per fortuna.

Togg
29-02-12, 01:04:16
Ausente, ma per piacere.
Far From Heaven, bello. però ammetto che non è sulle mie corde, manco ho pianto. una scena mi ha ricordato Jungle Fever!

Leroy
29-02-12, 10:30:49
In Time. Bel film, molto originale. Justin Timberlake recita bene, ma non incanta.

Lupo Solitario
29-02-12, 13:23:09
WAKING LIFE

Strano, onirico, a tratti pesante...ma lo consiglio a tutti

Vall77
29-02-12, 20:41:22
Inutile dire che, avendotelo consigliato, lo ritengo un gran film, uno dei migliori dell'anno scorso e sicuramente il capolavoro di Smith (che tolto l'esordio è, o meglio era per me, giustamente trascurabile. Francamente penso che sia scritto molto bene: c'è un sermone allucinato che toglie il fiato, gettando uno sguardo inquietante su certo oltranzismo religioso statunitense che altro che talebani (e qui direi che ci sta anche la caratterizzazione della setta visto robe tipo Waco o al reverendo Michael Phelps) e una parte centrale che mette perfettamente alla berlina il sistema antiterrorismo americano; il tutto sorretto da due prove attoriali da chapeau, Abin Cooper da una parte e John Goodman dall'altra. Il pacing a me è piaciuto: si passa da quello che sembra un banale torture porn, ad un assalto da manuale del cinema in stile Peckinpah, ad un finale azzeccatissimo. Insomma secondo me è tanta roba, un film lucido e crudele come non ne vedevo da tempo; mi dispiace che non ti sia piaciuto però ;p

Oddio, sono stato un pò crudele, lo ammetto, ma lo stesso divergiamo parecchio nel giudizio. A me ha detto veramente pochino, senza trovarlo "brutto". Ha bei momenti ma poco coesi. Le Sette sono sempre un tema potenzialmente interessante... Dicendo che questa è poco "credibile" intendevo che lo è nella dinamica narrativa del film, non in sé. Anche Goodman e Abin Cooper, bravissimi, ma nel complesso mi resta un po' di "occasione sprecata" addosso. Vedremo alla seconda visione ^^

Hushabye
29-02-12, 22:45:50
65659

Boh,prevedibile.. 5

65660

4.5

65664

Non riconoscere Felicity Jones,lol... 6.5

Darton
02-03-12, 11:07:26
Revolver
chi me lo spiega?

Lateralus
02-03-12, 13:20:16
The woman in black
Horror molto classico, quindi non aspettatevi novità. Molto british: un villaggio, nebbia, una palude, una casa lugubre, bambole di porcellana, buio e fantasmi. Realizzato pure molto bene sul versante visivo e semplice nella sua linearità. Per essere il primo film fuor dai panni di Harry Potter, Radcliffe è andato bene.

JT26
02-03-12, 23:59:45
Revolver
chi me lo spiega?

Non ne vale la pena.

Fermo restando che l'ho trovato fantasticoso.

Darton
03-03-12, 02:12:26
Warrior 8,5
un film davvero emozionante! lo consiglio a tutti quelli che non l'hanno visto.


@JT26 perchè non ne vale la pena?

Lateralus
03-03-12, 02:20:18
In Time
Bellissima l'idea, ma dopo un pò diventa ripetitivo.

Hushabye
03-03-12, 11:08:33
66215

Divertente; il personaggio della Theron è tremendamente simpatico, penso proprio che nel film ci sia un voluto rovesciamento: portare lo spettatore a provare subito empatia per lei,ed assoluta indifferenza per gli altri che conducono una piccola,banalissima e stereotipata vita.. o forse in realtà nel film non c'è nessun vincente;Altra chiave di lettura è che nella vita è più probabile il non cambiamento che il contrario..nonostante she's the new bitch :asd:,la Theron regala una performance straordinaria..Forse alla fine mancano un po i contenuti,ma rimane godibilissimo..Insomma Reitman continua bene il suo percorso,lo preferisco al buon ma piatto Up in the Air.. 7(da rivedere)

66216

Coraggioso nel non presentare il solito riscatto dello ''sfigato''ma trova, tra i suoi difetti,una strada originale.. 6.5

Gatsu89
03-03-12, 15:16:07
Ho visto Il Rito(2011).Non è che mi abbia lasciato chissà che,si lascia vedere ma niente di eclatante e abbastanza banale
Voto=6

Gouki
03-03-12, 16:36:46
Body Bags - Corpi Estranei
Divertente.

dom87
03-03-12, 18:54:40
Restless- L'amore che resto
BEllissimo l'ho visto insieme alla mia ragazza e ci siamo commossi entrambi.

Memorie di una Gheisha
Proiettato in quella sottospecie di cineforum che ho organizzato.
Non l'avevo mai visto perchè non era in possesso della mia ragazza.Non ci sono parole per descrivere un film cosi bello

Togg
03-03-12, 19:57:11
Restless- L'amore che resto
BEllissimo l'ho visto insieme alla mia ragazza e ci siamo commossi entrambi.


ce l'avessi io una ragazza così (anzi, ce l'avessi proprio), chapeau.

OT, per ora il forum è impallato completo oh.

Boom Shakalaka!
03-03-12, 20:12:51
ce l'avessi io una ragazza così (anzi, ce l'avessi proprio), chapeau.

OT, per ora il forum è impallato completo oh.

in che senso?

Togg
03-03-12, 20:24:03
in che senso?

nel senso che:
1) sarei contento di avere una tipa con cui vedere restless
2) sarei contento di avere una tipa
3) i server del forum hanno un tempo di risposta che oscilla tra i 40 secondi e i due minuti.

Boom Shakalaka!
03-03-12, 20:30:19
nel senso che:
1) sarei contento di avere una tipa con cui vedere restless
2) sarei contento di avere una tipa
3) i server del forum hanno un tempo di risposta che oscilla tra i 40 secondi e i due minuti.

ah, non c'avevo fatto caso :chrisw:

Lucignolo
03-03-12, 23:02:37
Non ne vale la pena.

Fermo restando che l'ho trovato fantasticoso.

Di Ritchie recenti mi piace decisamente più Rocknrolla:gab:

Darton
03-03-12, 23:10:55
mi sono appena visto Infernal Affairs che mi fatto ritornare in mente il film di scorsese. in quest'ultimo c'erano 2 cose che invece nell'originale mancano e che tra l'altro non ho mai capito
l'uccisione di Damon da parte di Wahlberg e la busta che di Caprio dà alla psichiatra
chi mi illumina?

Lucignolo
03-03-12, 23:19:00
L'uccisione di Damon è una semplice ritorsione da parte di Wahlberg che ha fatto "giustizia" vendicando la morte di Di Caprio....la busta non me la ricordo....

Darton
03-03-12, 23:24:51
L'uccisione di Damon è una semplice ritorsione da parte di Wahlberg che ha fatto "giustizia" vendicando la morte di Di Caprio....la busta non me la ricordo....

ma come faceva a sapere che era lui il colpevole? l'unico era di Caprio che però viene ucciso dalla seconda talpa, a sua volta uccisa da Damon.

Hushabye
04-03-12, 11:02:59
ma come faceva a sapere che era lui il colpevole? l'unico era di Caprio che però viene ucciso dalla seconda talpa, a sua volta uccisa da Damon.

perchè gia sospettava di Damon quando lo mandano via dalla polizia..la busta non ricordo manco io ora,ma forse non viene detto

James
04-03-12, 12:20:48
Chi l ha vista morire? by Aldo Lado (1972)

66397


"Due bambine, a distanza di quattro anni l'una dall'altra, vengono uccise nel medesimo luogo. Il padre dell'ultima vittima riesce a scoprire l'assassino dopo che molti degli indiziati sono periti di morte violenta."

Al suo secondo Thriller,Lado continua a prendere come esempio,e ad ispirare,Dario Argento.
L incipit francese è praticamente una versione live del famoso quadro de "L uccello dalle piume di cristallo"
Poi ci si sposta per tutto il film in una Venezia che viene resa in modo cupo e ostile.
Primi 30 minuti di alto livello,grazie alla piccola Nicoletta Elmi e ai suoi giochi accompagnati dalle musiche di Morricone(nenie infantili come Argento)e dalla minaccia invisibile col velo che insegue la bambina,che Lado gira da Dio.
Dopo il fattaccio,il film perde molto,troppe chiacchiere e diventa molto ingarbugliato,c è anche il tempo per un improbabile omicidio di quella bella manza della Boschero dentro al cinema pieno di persone ed in prima fila!Scena nel mulino riuscità a metà.
Finale che ricorda si "Psyco" ma che probabilmente ha aiutato Avati ne "La casa dalle finestre che ridono",stupendo il sorrisino compiaciuto della Strindberg prima dell uomo in fiamme.
Bello bello, si potrebbe considerare quasi un Rape & Revenge,Lado poi romperà un altro nucleo familiare ne "L ultimo treno della notte".

scorpa91
04-03-12, 12:26:36
ho visto jumper ieri sera in compagnia mangiando un pizza prima di uscire :asd: bel film! l avevo già visto ma mi è piauciuto cmq, buona trama secondo e sviluppata abbastanza bene

Darton
04-03-12, 12:50:03
Quale hai preferito?

forse l'originale; il finale mi è parso più coerente con quello che si stava raccontando.

Nate River N
04-03-12, 13:17:55
Bubble boy.
Visto che come attore c'era Jake Gyllenhaal l'ho voluto vedere, me ne pento moltissimo :sad: la mia reazione durante tutto il film era questa
http://suzumiyayuki.files.wordpress.com/2012/01/mind-blown.gif

Non si capisce niente del film e in 20 minuti succede di tutto, è al limite del non sense e della demenzialità :asd:

Zeno
04-03-12, 14:03:00
Idioti, Lars von Trier

ci risiamo, grandissimo Lars.

Togg
04-03-12, 14:21:39
Idioti, Lars von Trier

ci risiamo, grandissimo Lars.

sìììì :rock:

mickes2
04-03-12, 17:49:41
che brutta esperienza che fu Gli idioti, davvero pessimo :sisi:

James
04-03-12, 18:02:17
La morte avrà i suoi occhi by Arthur Seidelman (1987)

66547

"Mentre sta scoppiando un temporale a una giovane vedova sola in una villetta immersa in un bosco si presenta uno sconosciuto che ha avuto, a qualche miglio di distanza, un incidente d'auto e chiede di chiamare per telefono un meccanico. La donna prima esita, poi aderisce alla richiesta."

Film interessante,ma alla lunga pesantuccio.
Strutturato come una piece teatrale,in scena ci sono solo 2 attori per 90 minuti.
La Smith è brava e pure arrapante mentre Mcdowell gigioneggia alla grande,fantastico come esordisce:rickds: una citazione ad "Arancia Meccanica"con l incidente in auto e l urgente uso del telefono.
85 minuti di scambi lunghissimi di battute che fanno partecipare lo spettatore al loro gioco personale,che alla lunga capiscono solo loro.Negli ultimi 5 minuti cambia tutto,un colpo di scena talmente incredibile e Trash,make up della mano di Mcdowell incluso, che farebbe esclamare a Flavio Tranquillo:ILLE GA LE!
A fine visione si rimane un po' sconvolti per quello che si è visto:una grande furbata?o una grande puzzanata?

Lucignolo
04-03-12, 22:10:25
che brutta esperienza che fu Gli idioti, davvero pessimo :sisi:

Davvero? Ne ho sentito parlare sempre bene...

p a n z e r
04-03-12, 22:15:37
Davvero? Ne ho sentito parlare sempre bene...

ma michele è scemo. e gli idioti è ottimo

mickes2
04-03-12, 22:19:22
Davvero? Ne ho sentito parlare sempre bene...

mah, è pregevole nelle intenzioni, completamente campato per aria per materia filmica e capacità di interessare lo spettatore. mettiamoci anche le solite programmatiche sgradevolezze gratuite, ed il gioco è fatto :sisi: salvo solo l'intenso finale.

luca fanboy :sisi:

Togg
05-03-12, 00:30:47
In Time, Andrew Niccol

6


ma michele è scemo. e gli idioti è ottimo

quotooo :asd:

JT26
05-03-12, 00:51:27
perchè gia sospettava di Damon quando lo mandano via dalla polizia..la busta non ricordo manco io ora,ma forse non viene detto

Esattamente.

E manco io ricordo una busta ma se non sbaglio viene consegnata una busta a Damon un attimo prima di essere ucciso.

---------- Post added at 00:51:27 ---------- Previous post was at 00:38:45 ----------

The Descendants di Payne, a me è piaciuto tanto e commosso in un paio di punti, e aggiungo che giustamente tra un anno non se lo ricorderà più nessuno. Se avesse avuto un taglio ulteriormente indie l'avrei anche ritenuto un piccolo gioiellino, ma Clooney è molto bravo e un film così Hawaiiano ancora mi mancava. La tipa di Vita segreta di una teenager americana è decisamente più fìga e questo è un grande punto a favore. Sceneggiatura discreta e intelligente, meritato premio Oscar, superficiale quanto serve, non sensazionale e, come già detto, tanto meglio così. 7+.

Unico appunto: la regina Kamehameha. WTF? :asd:

Sette opere di misericordia, dei De Serio, snobboso, tecnicamente notevole, tinte forti ed Herlitzka sempre sommo. Ha il vanto di non far capire nulla, per cui mi fido e approvo. Tra l'altro ne ho anche contate sei di opere. 6,5.

mickes2
05-03-12, 01:41:39
ma michele è scemo. e gli idioti è ottimo




quotooo :asd:

de gustibus non est spatuzzellam :sisi:

prima di dire e assecondare l'ottimo agli Idioti, penserei prima agli altri film di Von trier, i suoi migliori, tipo Dancer in the dark, Le onde del destino, Melancholia, anche per sottolineare l'evidente differenza di spessore, pregnanza contenutistica e messinscena.

vi potevo concedere un "buono" con qualche riserva, invece no, questo è fanboysmo sfrenato :sisi: