PDA

Visualizza Versione Completa : Ultimo film visto | I commenti sono graditi!



Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 [76] 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142

Gouki
30-06-12, 22:54:05
13 Assassini
Rivisto con la mia ragazza e, per me, oltre ad essere un capolavoro, è uno dei migliori film di Miike.

Darton
30-06-12, 23:01:00
Bitch slap - le superdotate
l'esaltazione delle tette e della violenza trash.. ma soprattutto delle tette :asd:

Togg
30-06-12, 23:06:26
Come mai?

perché è rullo. Tranquillo, imparerai a conoscerlo.


Visto Rosemary's Baby
Mi è piaciuto moltissimo,si vede la mano di Polansky.Mi aspettavo qualcosa di diverso,qualcosa di più horror puro,invece è più un thriller psicologico.Guardando il film mi sono venuto delle similitudini coi film di Lynch e soprattutto con American Horror Story che mi sembri prenda a mani basse dal film.
Voto=8

il bambino capretto :sisi:

John_21
01-07-12, 08:29:10
http://img193.imageshack.us/img193/6033/funnygames1.jpg

"La finzione è vera quanto la realtà che si vede nel film"
Ma non saprei che voto dargli... mi sono piaciute alcune cose altre meno...

Quattro
01-07-12, 13:58:07
Into The Wild, non male però boh, mi sapeva tutto di già visto. Talvolta un po' troppo retorico. Mi sono piaciuti molto i rapporti che si instaurano fra il protagonista e le persone che incontra. Impressionante però pensare che si tratta di una storia vera.

Togg
01-07-12, 14:18:26
http://img193.imageshack.us/img193/6033/funnygames1.jpg

"La finzione è vera quanto la realtà che si vede nel film"
Ma non saprei che voto dargli... mi sono piaciute alcune cose altre meno...

Tutti sti commenti vaghi su funny games mi incuriosiscono :asd: Che cosa meno?


Into The Wild, non male però boh, mi sapeva tutto di già visto. Talvolta un po' troppo retorico. Mi sono piaciuti molto i rapporti che si instaurano fra il protagonista e le persone che incontra. Impressionante però pensare che si tratta di una storia vera.

:sisi:

Darton
01-07-12, 14:30:35
:trollface: Hunter
carino anche se i dialoghi erano pessimi. ho apprezzato molto che abbiano dato ai troll le fattezze tipiche della tradizione
non ho capito però come è finito perchè le scritte finali erano in norvegese :asd:

Boom Shakalaka!
01-07-12, 14:39:03
Jeff, who lives at home

87340

Film leggerino, ma comunque apprezzabile. E poi ci sono sia Jason Segel che Ed Helms.

p a n z e r
01-07-12, 15:24:29
:trollface: Hunter
carino anche se i dialoghi erano pessimi. ho apprezzato molto che abbiano dato ai troll le fattezze tipiche della tradizione
non ho capito però come è finito perchè le scritte finali erano in norvegese :asd:

http://i.imgur.com/0lEbm.png

Thanatos
01-07-12, 15:31:28
Gouki, ti posso fare una domanda?

Darton
01-07-12, 15:32:40
http://i.imgur.com/0lEbm.png

http://i47.tinypic.com/t65v2s.jpg

Gouki
01-07-12, 15:39:50
Gouki, ti posso fare una domanda?

Spara.

respawin
01-07-12, 16:06:07
Hunger Games, non mi è piaciuto a tratti noioso e secondo me certe cose non vengono spiegate nemmeno tanto bene.

Gouki
01-07-12, 17:41:21
Tetsuo: The Bullet Man
Tetsuo è sempre roba buona, buonissima e questo terzo capitolo conclude degnamente questa fantastica trilogia.
M'ha preso un casino con la sua trama e i vari colpi di scena che ti vengono sparati addosso come una fucilata.
Stupendo, se penso che ora non c'è nessun altro film su Tetsuo mi viene da star male.
Complimenti a Tsukamoto, un regista geniale e visionario come pochi.

John_21
01-07-12, 18:44:34
Tutti sti commenti vaghi su funny games mi incuriosiscono :asd: Che cosa meno?

Sicuramente è un film particolare, cè una violenza "subdola" e in generale è abbastanza lento e psicologico.. anche la regia è particolare per le inquadrature e musiche..
Prova a vederlo per capire :asd:

EthanKun
01-07-12, 20:06:47
http://1.bp.blogspot.com/-tFY0AOEe1hk/T4G7zXrZQpI/AAAAAAAAE_I/9zTkD5SIS1s/s1600/god-bless-america-poster.jpg

Questo è già un CULT. Mi rispecchio in tutto, l'odio contro i medias, contro i reality show, contro la generazione moderna che non vuole amore ma solo beni materiali e che si mette a frignare quando riceve un BlackBerry invece di un iPhone, contro i cristiani, contro gli omofobi e i razzisti, contro i maleducati e contro le persona che non hanno rispetto verso il prossimo! In realtà questo film mi ha fatto soffrire perché mi sbattuto in faccia quanto il mondo odierno (AMERICANI SOPRATTUTTO) faccia veramente schifo...io lo consiglio a tutti perché fa riflettere, tanto.

---------- Post added at 20:06:47 ---------- Previous post was at 20:05:44 ----------

E io adoro la ragazza...è il me femminile oltre ad essere bellissima.

[Fulgore]
01-07-12, 20:15:01
http://1.bp.blogspot.com/-tFY0AOEe1hk/T4G7zXrZQpI/AAAAAAAAE_I/9zTkD5SIS1s/s1600/god-bless-america-poster.jpg

Questo è già un CULT. Mi rispecchio in tutto, l'odio contro i medias, contro i reality show, contro la generazione moderna che non vuole amore ma solo beni materiali e che si mette a frignare quando riceve un BlackBerry invece di un iPhone, contro i cristiani, contro gli omofobi e i razzisti, contro i maleducati e contro le persona che non hanno rispetto verso il prossimo! In realtà questo film mi ha fatto soffrire perché mi sbattuto in faccia quanto il mondo odierno (AMERICANI SOPRATTUTTO) faccia veramente schifo...io lo consiglio a tutti perché fa riflettere, tanto.

---------- Post added at 20:06:47 ---------- Previous post was at 20:05:44 ----------

E io adoro la ragazza...è il me femminile oltre ad essere bellissima.
si sa quando esce in italia? (questo film lo voglio andare a vedere appena lo danno nei cinema)
gia solo il trailer mi ha fatto impazzire :sisi:

Togg
01-07-12, 21:05:25
Sicuramente è un film particolare, cè una violenza "subdola" e in generale è abbastanza lento e psicologico.. anche la regia è particolare per le inquadrature e musiche..
Prova a vederlo per capire :asd:

l'ho visto e mi piace molto, solo ero curioso di capire se c'erano delle parti in particolare che ti erano piaciute meno :sisi:

TheMrGmk
01-07-12, 21:37:07
L'arte del sogno. Commedia romantica francese (molto poco commedia, ad essere sincero :asd:) che si discosta in maniera decisa dagli stereotipi del genere, dovuto principalmente al protagonista che per via del suo distaccamento dalla realtà dona al film momenti di bizzarria più totale. Carino

Le vite degli altri. Bellissimo dramma tedesco ambientato nel periodo precedente alla caduta del Muro. Consigliato

The Tracker - la guida. Bel film drammatico australiano

Fido. Strano :asd: Bel film comunque :sisi:

Monster's Ball - L'ombra della vita. Dramma statunitense, bel film.

EthanKun
01-07-12, 22:45:34
;16523220']si sa quando esce in italia? (questo film lo voglio andare a vedere appena lo danno nei cinema)
gia solo il trailer mi ha fatto impazzire :sisi:

Su internet trovi già lo streaming sub ita in altissima qualità, non ti conviene proprio vederlo in italiano lol

Thanatos
01-07-12, 22:50:00
Spara.

L'hai mai visto un film brutto?

Gouki
01-07-12, 22:54:52
L'hai mai visto un film brutto?

Avoja, anzi, sono stato pure ripreso perché appena vedo film brutti sbrocco e scrivo i peggio insulti.

Thanatos
01-07-12, 23:29:17
Avoja, anzi, sono stato pure ripreso perché appena vedo film brutti sbrocco e scrivo i peggio insulti.

:rickds:

No, perché saranno state delle concidenze ma ogni volta che vedo un tuo post qua dentro esce fuori sempre il nome di qualche capolavoro o equivalente.
Il che non è necessariamente impossibile, ma statisticamente mi sembra un po' difficile che tutti i film che guardi siano capolavori o perle del genere; perciò avevo seriamente pensato che soffrissi della sindrome dell'autoconvinzione in materia di giudizio.

Togg
01-07-12, 23:31:11
della sindrome dell'autoconvinzione

addirittura una sindrome :rickds:

Lateralus
01-07-12, 23:43:14
Cave of forgotten dreams 3D
Bel documentario di Herzog, in un 3D che c'azzecca perfettamente alla materia filmata. In 2D perderebbe se non la metà, un quarto del suo fascino.

Thanatos
01-07-12, 23:43:29
addirittura una sindrome :rickds:

Iperbolizzavo :chris:

Gouki
02-07-12, 01:00:53
:rickds:

No, perché saranno state delle concidenze ma ogni volta che vedo un tuo post qua dentro esce fuori sempre il nome di qualche capolavoro o equivalente.
Il che non è necessariamente impossibile, ma statisticamente mi sembra un po' difficile che tutti i film che guardi siano capolavori o perle del genere; perciò avevo seriamente pensato che soffrissi della sindrome dell'autoconvinzione in materia di giudizio.

No no, ti basti ricercare qualche mi post addietro e ne trovi parecchi che mi hanno fatto schifo (e non poco).

notteincubo
02-07-12, 01:23:25
Human Centipede 2. Brutale, brutale, brutale. Tutto il contrario del primo.

EthanKun
02-07-12, 10:25:03
Mi sono rivisto per la 50esima volta, ormai credo, tutti i film di Tarantino...voto 10 a tutti e andate in pace.

mickes2
02-07-12, 10:40:22
Mi sono rivisto per la 50esima volta, ormai credo, tutti i film di Tarantino...voto 10 a tutti e andate in pace.

10 a tutti mi sembra un'esagerazione, dai, un po' di obiettività :asd:

Togg
02-07-12, 12:11:21
Mi sono rivisto per la 50esima volta, ormai credo, tutti i film di Tarantino...voto 10 a tutti e andate in pace.

Ma tutti di seguito? :icebad:

naxel
02-07-12, 12:47:08
V per Vendetta
Non mi ha convinto al 100%. Mi ha dato l'idea di un film che sarebbe potuto essere molto di più, magari osando ulteriormente sul tema dell'alienazione nel regime totalitario.

Gouki
02-07-12, 12:59:35
Possession
Attori inespressivi da morire, trama scontatissima e noiosa a livelli estremi.
Una cagata assurda.

John_21
02-07-12, 13:13:53
l'ho visto e mi piace molto, solo ero curioso di capire se c'erano delle parti in particolare che ti erano piaciute meno :sisi:

Ah ok non sapevo.
Non sono un critico però sicuramente mi è piaciuta molto la violenza psicologica per come viene gestita (regia e attori), infatti Paul ha un ruolo perfetto.
Non mi è piaciuta molto invece la lentezza generale che ha il film..

Hushabye
02-07-12, 14:05:15
Into The Wild, non male però boh, mi sapeva tutto di già visto. Talvolta un po' troppo retorico. Mi sono piaciuti molto i rapporti che si instaurano fra il protagonista e le persone che incontra. Impressionante però pensare che si tratta di una storia vera.


io direi pieno di ottimi punti riflessivi

Quattro
02-07-12, 14:37:38
Machete, un autentico omaggio all'ultraviolenza più trash, dannatamente divertente. :rickds:


Ah ok non sapevo.
Non sono un critico però sicuramente mi è piaciuta molto la violenza psicologica per come viene gestita (regia e attori), infatti Paul ha un ruolo perfetto.
Non mi è piaciuta molto invece la lentezza generale che ha il film..

Anch'io l'ho trovato un po' troppo lento in certi punti, con un conseguente calo della tensione.


io direi pieno di ottimi punti riflessivi

Sicuramente, a volte però ci insiste un po' troppo.

Xenoheart
02-07-12, 15:35:56
Zombieland, stamattina su Sky Cinema. Una trashata zombie niente male, mi ha strappato qualche sorriso anche se era una storia tutto sommato banale.

Quattro
02-07-12, 15:36:47
Zombieland, stamattina su Sky Cinema. Una trashata zombie niente male, mi ha strappato qualche sorriso anche se era una storia tutto sommato banale.

Ma c'è Emma Stone quindi prende un punto in più. :nev:

mickes2
02-07-12, 15:58:54
Zombieland, stamattina su Sky Cinema. Una trashata zombie niente male, mi ha strappato qualche sorriso anche se era una storia tutto sommato banale.

tengo a dire che Zombieland non è assolutamente trash :sisi:

James
02-07-12, 16:37:25
Possession
Attori inespressivi da morire, trama scontatissima e noiosa a livelli estremi.
Una cagata assurda.

Di quale Possession stai parlando?

Gouki
02-07-12, 18:22:26
Di quale Possession stai parlando?

Di quello del 2009 con la Gellar.
Comunque sia:

Taxi Driver
Magnifico, questo mi mancava e oggi ho voluto rimediare.
Tutto reso benissimo, interessanti i risvolti che prendono le varie situazioni e bello anche il finale.
De Niro monumentale.

Dreamer
02-07-12, 21:07:05
87509

Oggi finalmente l'ho visto (ed era ora xD), veramente bellissimo. Interpretato divinamente, è una storia paranoica e interessante che dà molto da riflettere. Promosso a pieni voti

mickes2
02-07-12, 21:22:40
ottimo recupero. Fight club è un film che adoro moltissimo, forse addirittura oltre i suoi meriti.

Bakline
02-07-12, 21:24:14
Com'è W. ? C'è stasera su Cult ma da ieri ho tolto sky cinema :tristenev:

Dreamer
02-07-12, 21:44:51
ottimo recupero. Fight club è un film che adoro moltissimo, forse addirittura oltre i suoi meriti.

Sisì, è davvero bello! :)

Gouki
02-07-12, 22:25:36
ottimo recupero. Fight club è un film che adoro moltissimo, forse addirittura oltre i suoi meriti.

Grande film, ma il libro è meglio.

EthanKun
02-07-12, 22:29:22
10 a tutti mi sembra un'esagerazione, dai, un po' di obiettività :asd:

Ok dai...9 a Jackie Brown e 8,5 ad A Prova di Morte.

Dreamer
02-07-12, 22:31:36
Grande film, ma il libro è meglio.

Buono a sapersi

Atmosphere
02-07-12, 22:48:50
87509

Oggi finalmente l'ho visto (ed era ora xD), veramente bellissimo. Interpretato divinamente, è una storia paranoica e interessante che dà molto da riflettere. Promosso a pieni voti

Bello, anche se avrei voluto che la seconda parte mi avesse soddisfatto quanto la prima. L'ending theme dei Pixies poi è favoloso :sisi:

Dreamer
02-07-12, 22:54:28
Bello, anche se avrei voluto che la seconda parte mi avesse soddisfatto quanto la prima. L'ending theme dei Pixies poi è favoloso :sisi:
Cosa ti ha deluso della seconda parte?

Atmosphere
02-07-12, 23:37:16
Cosa ti ha deluso della seconda parte?

Non mi è piaciuto come sviluppano l'idea dell'alter-ego. E' un'ottima idea di base, ma mi è sembrato come se tutto ciò che succede nella seconda metà faccia quasi parte di un altro film. Avrei bisogno di rivederlo dato che l'ho visto l'estate scorsa.

Dreamer
02-07-12, 23:40:47
Non mi è piaciuto come sviluppano l'idea dell'alter-ego. E' un'ottima idea di base, ma mi è sembrato come se tutto ciò che succede nella seconda metà faccia quasi parte di un altro film. Avrei bisogno di rivederlo dato che l'ho visto l'estate scorsa.
Effettivamente dovrei rivederlo anch'io..

però sì, un senso di "rottura" tra le due parti l'ho sentito anch'io

Thanatos
03-07-12, 00:02:58
Bello, anche se avrei voluto che la seconda parte mi avesse soddisfatto quanto la prima. L'ending theme dei Pixies poi è favoloso :sisi:

Ah, visto che hai sollevato la questione: vergognoso che la maggior parte della gente conosca solo Where is My Mind dei Pixies perché l'ha sentita alla fine di Fight Club.

Lateralus
03-07-12, 02:01:06
La maschera del diavolo
1960, Mario Bava
Opera prima horror che mette subito in mostra le grandi capacità di questo regista diventato poi un esempio a livello mondiale. Un equilibrato mix di elementi dal satanismo al vampirismo, dalla stregoneria agli zombie, dal gotico puro ai pizzichi di slasher, e non solo. Tra l'altro non risente tanto dei cinquant'anni trascorsi grazie alle grandi doti tecniche del regista tutt'ora da ammirare.

Super Size Me
2004, Morgan Spurlock
Un documentario sui cibi dei fast-food, in particolare McDonald's. L'ideatore del documentario mangia per un mese solo roba del McDonald's e ci mostra/dimostra gli effetti negativi.

Gouki
03-07-12, 02:04:28
La maschera del diavolo
1960, Mario Bava
Opera prima horror che mette subito in mostra le grandi capacità di questo regista diventato poi un esempio a livello mondiale. Un equilibrato mix di elementi dal satanismo al vampirismo, dalla stregoneria agli zombie, dal gotico puro ai pizzichi di slasher, e non solo. Tra l'altro non risente tanto dei cinquant'anni trascorsi grazie alle grandi doti tecniche del regista tutt'ora da ammirare.

Bravo ragazzo.

EthanKun
03-07-12, 08:43:52
Il buono, il brutto, il cattivo - Che dite...gli diamo la riconoscenza di miglior film di sempre? Per me si...soprattutto miglior colonna sonora di sempre. 11/10

mickes2
03-07-12, 08:51:55
Il buono, il brutto, il cattivo - Che dite...gli diamo la riconoscenza di miglior film di sempre? Per me si...soprattutto miglior colonna sonora di sempre. 11/10

non saprei, anzi per me no. per quanto mi possa piacere, il BBC soffre di un compiacimento otremodo invasivo, la storia è prolissa, a tratti ingenua, il film è troppo lungo nei confronti di ciò che vuole raccontare e si addiziona continuamente su personaggi e contesto. innegabile il fascino che ne può scaturire, ma insomma il cinismo, l'avidità e la cattiveria (ma non solo...) erano già stati splendidamente esposti nel capitolo precendete, quello si davvero avvincente. per me è un 7,5.

Quattro
03-07-12, 12:33:55
Com'è W. ? C'è stasera su Cult ma da ieri ho tolto sky cinema :tristenev:

FOLLE :phraengo:


Ok dai...9 a Jackie Brown e 8,5 ad A Prova di Morte.

A me Jackie Brown non è piaciuto quasi per niente...

Zeno
03-07-12, 13:27:49
Lo posto anche qui.. ditemi che ne pensate. :)


http://www.youtube.com/watch?v=rEqqr82WYmM&feature=player_embedded

Dreamer
03-07-12, 14:23:17
Il buono, il brutto, il cattivo - Che dite...gli diamo la riconoscenza di miglior film di sempre? Per me si...soprattutto miglior colonna sonora di sempre. 11/10
Il migliore in assoluto è un pò esagerato. È un capolavorone senza dubbio, potrebbe anche stare tra i 20 migliori film della storia, ma primo no.. Tarantino sarebbe d'accordo con te però :asd:

Thanatos
03-07-12, 14:28:43
Lo posto anche qui.. ditemi che ne pensate. :)

L'ho trovato molto carino e ne ho apprezzato la visione, eri tu alla regia?

Domanda, ma quando mangiano a tavola la tovaglia c'è? Non si capisce dal bianco e nero. Perché mangiare con le posate sul tavolo di legno è un tantino ehm... :rickds:

EthanKun
03-07-12, 14:40:53
non saprei, anzi per me no. per quanto mi possa piacere, il BBC soffre di un compiacimento otremodo invasivo, la storia è prolissa, a tratti ingenua, il film è troppo lungo nei confronti di ciò che vuole raccontare e si addiziona continuamente su personaggi e contesto. innegabile il fascino che ne può scaturire, ma insomma il cinismo, l'avidità e la cattiveria (ma non solo...) erano già stati splendidamente esposti nel capitolo precendete, quello si davvero avvincente. per me è un 7,5.

Se Il buono, il brutto, il cattivo è un 7,5 allora il cinema di oggi è sotto il 5 e pure sepolto.

Zeno
03-07-12, 14:41:20
L'ho trovato molto carino e ne ho apprezzato la visione, eri tu alla regia?

Domanda, ma quando mangiano a tavola la tovaglia c'è? Non si capisce dal bianco e nero. Perché mangiare con le posate sul tavolo di legno è un tantino ehm... :rickds:

Io sono l'autore del corto, Francesco :cat:, la regia è di un mio amico (Luca). Mi fa piacere che ti sia piaciuto.

Si, la tovaglia c'è. :asd:

mickes2
03-07-12, 15:23:49
Se Il buono, il brutto, il cattivo è un 7,5 allora il cinema di oggi è sotto il 5 e pure sepolto.

però il mio giudizio è argomentato, e attenzione a fare di tutta l'erba un fascio riguardo al "cinema di oggi", che poi detto da uno che idolatra Nolan giudicandolo "uno dei migliori registi di tutti i tempi" mi pare un po' strano, poco credibile.

@Zeno
appena ho tempo con calma guardo il corto!

Gouki
03-07-12, 18:48:14
Schindler's List
Un film che rappresenta magnificamente (riferito alla pellicola, ovviamente) la salvezza di parecchi ebrei in quello che è stato un terribile capitolo della storia umana.
Tutto reso benissimo, ogni cosa era perfetta. Fiennes, Kingsley e Neeson monumentali.
Finale da pelle d'oca.
Capolavoro.

Zeno
03-07-12, 19:58:02
Schindler's List
Un film che rappresenta magnificamente (riferito alla pellicola, ovviamente) la salvezza di parecchi ebrei in quello che è stato un terribile capitolo della storia umana.
Tutto reso benissimo, ogni cosa era perfetta. Fiennes, Kingsley e Neeson monumentali.
Finale da pelle d'oca.
Capolavoro.

Potrà non ispirare qualcuno, potrà emozionare con diversa intensità, ma è un capolavoro e se non piace affatto io ci vedo un problema. :sisi:
Unico appunto: forse avrei omesso la bambina col cappottino rosso. Il film non ha bisogno di accendere quel rosso, è un segno superficiale nel vero senso del termine e non mi ha convinto granché. Per il resto, immenso.

Gouki
03-07-12, 20:19:00
Potrà non ispirare qualcuno, potrà emozionare con diversa intensità, ma è un capolavoro e se non piace affatto io ci vedo un problema. :sisi:
Unico appunto: forse avrei omesso la bambina col cappottino rosso. Il film non ha bisogno di accendere quel rosso, è un segno superficiale nel vero senso del termine e non mi ha convinto granché. Per il resto, immenso.

La bambina col cappottino rosso invece ci sta e vederla morta, in mezzo a tutti i cadaveri, fa male oltre che a lasciarti senza parole.

mickes2
03-07-12, 20:21:21
Potrà non ispirare qualcuno, potrà emozionare con diversa intensità, ma è un capolavoro e se non piace affatto io ci vedo un problema. :sisi:
Unico appunto: forse avrei omesso la bambina col cappottino rosso. Il film non ha bisogno di accendere quel rosso, è un segno superficiale nel vero senso del termine e non mi ha convinto granché. Per il resto, immenso.

ci può stare però sei severo :sisi: l'apparizione della bambina (ma più che altro la ri-apparizione, si, proprio quella... sigh) aggiunge ulteriore valore contenutistico, simbolico ed emotivo ad un film che è a tutti gli effetti una sontuosa ballata etica e morale. si, capolavoro.

naxel
03-07-12, 20:26:08
non saprei, anzi per me no. per quanto mi possa piacere, il BBC soffre di un compiacimento otremodo invasivo, la storia è prolissa, a tratti ingenua, il film è troppo lungo nei confronti di ciò che vuole raccontare e si addiziona continuamente su personaggi e contesto. innegabile il fascino che ne può scaturire, ma insomma il cinismo, l'avidità e la cattiveria (ma non solo...) erano già stati splendidamente esposti nel capitolo precendete, quello si davvero avvincente. per me è un 7,5.

:sadfrog: 7,5 è davvero troppo poco per un film che ha segnato la storia del cinemano come Il Buono, il Brutto, il Cattivo.


Reservoir Dogs
Seconda visione, rivalutato positivamente 8,5

mickes2
03-07-12, 20:32:06
non so se è poco, in un'ipotetica scala dei film di Leone per me C'era una volta in America si becca un bel 10, tutto il resto vien da sè, tra l'altro non ho ancora completato la sua filmogafia :sisi: cmq consapevole di essere una delle (poche) voci fuori dal coro.

Lucignolo
03-07-12, 21:18:48
Altro 10 sicuro va a C'era una volta il West....:predicatore::sisi::ahsisi::ahsisi::ahsisi ::ahsisi:


Per chi si ricorda la prima apparizione di Frank...:patpat::gab::gab::gab: (Henry Fonda...simbolo dell'incorruttibilità ed eroe americano per la prima volta nel ruolo di cattivo)



http://www.youtube.com/watch?v=VN3-uOjK4TY


E non cito la scena finale perchè sarebbe come vincere a mani basse:ahsisi:

Rullo
03-07-12, 21:31:12
Il buono, il brutto, il cattivo - Che dite...gli diamo la riconoscenza di miglior film di sempre? Per me si...soprattutto miglior colonna sonora di sempre. 11/10

no 87633

knight96-1994
03-07-12, 21:36:00
Mi sono rivisto per la 50esima volta, ormai credo, tutti i film di Tarantino...voto 10 a tutti e andate in pace.

Se vabbé :rickds:
E lo dico da fan sfegatato di Tarantino.
Jackie Brown e Grindhouse in particolare il 10 se lo sognano.

Comunque per restare in tema mi sono visto Machete: spegnete il cervello e godetevi il film :rickds:. Possibilmente senza ragazza a fianco: il testosterone che trasuda la pellicola potrebbe metterla incinta :asd:

Togg
03-07-12, 22:15:37
Jackie Brown e Grindhouse in particolare il 10 se lo sognano.

Veramente Jackie Brown è molto bello :cat:

Jabawack
03-07-12, 22:26:26
Jackie Brown è molto sottovalutato.

knight96-1994
03-07-12, 22:58:32
Veramente Jackie Brown è molto bello :cat:

Da 10?

Zeno
03-07-12, 23:12:30
La bambina col cappottino rosso invece ci sta e vederla morta, in mezzo a tutti i cadaveri, fa male oltre che a lasciarti senza parole.


ci può stare però sei severo :sisi: l'apparizione della bambina (ma più che altro la ri-apparizione, si, proprio quella... sigh) aggiunge ulteriore valore contenutistico, simbolico ed emotivo ad un film che è a tutti gli effetti una sontuosa ballata etica e morale. si, capolavoro.

Mi dispiace ma non sono d'accordo. Per me quelle morti non vanno estetizzate o semiotizzate in nessun modo. A me ha colpito molto di più quella donna qualunque, sporca, stanca, che viene uccisa da Amon Goeth, mentre sbadiglia e si gratta il culo sul balcone della villa.

EthanKun
03-07-12, 23:37:50
Da 10?

Da 8,5/9. :3

Togg
03-07-12, 23:41:00
Da 10?

No no certo, ma non darei dieci manco agli altri quindi capisco che se uno riesce a farlo tanto vare darlo a tutti. E' come non darlo a nessuno in fondo :nev:

Magnottone
04-07-12, 00:04:32
è da tanto che non passavo... diciamo che ho visto un po di tutto.
la maggior parte cagate pazzesche...

pero ieri ho visto scott pilgrim e mi ha divertito :rickds:

Kal1m3r0
04-07-12, 00:53:32
X-Men - L'inizio. Rivisto prima, davvero buono nel suo genere.

Elephant. Regia magnifica, dei piani sequenza stupenderrimi:hail:

Gouki
04-07-12, 01:52:50
Il Villaggio Dei Dannati
Ho visto la versione del 1960 ed è davvero carino come film.

∆CH∆I∆H
04-07-12, 02:09:04
Yes Man

Mi strappa sempre una risata, semplice ma davvero divertente.... :nev:

Zeno
04-07-12, 02:24:21
Porco Rosso - Hayao Miyazaki

Semplicemente stupendo. Per ora è il miglior lavoro di Miyazaki per quanto mi riguarda, ma mi manca qualche pezzo da 90 della filmografia.
Avventura, romanticismo e una vecchia fotografia da portare in valigia, non quelle robe fatte con instagram. Quasi dimenticavo, grande colonna sonora.

Chi l'avrebbe detto che un maiale fosse il perfetto compagno di viaggio...

Key Paradise
04-07-12, 02:36:53
io oggi ho provato a vedere il dittatore ma non so come ha fatto è riuscito a farmi riaddormentare a mezzogiorno, appena sveglio dopo 8 ore di sonno

Togg
04-07-12, 12:01:58
io oggi ho provato a vedere il dittatore ma non so come ha fatto è riuscito a farmi riaddormentare a mezzogiorno, appena sveglio dopo 8 ore di sonno

deve essere molto bello :sisi:

DarthVader
04-07-12, 13:10:52
Porco Rosso - Hayao Miyazaki

Semplicemente stupendo. Per ora è il miglior lavoro di Miyazaki per quanto mi riguarda, ma mi manca qualche pezzo da 90 della filmografia.
Avventura, romanticismo e una vecchia fotografia da portare in valigia, non quelle robe fatte con instagram. Quasi dimenticavo, grande colonna sonora.

Chi l'avrebbe detto che un maiale fosse il perfetto compagno di viaggio...



o


bellissimo
ma il mio preferito rimane sempre la cittá incantata (http://www.flirtami.it) forse perchè è il primo che ho visto ... la storia e i personaggi sono magnifici


ultimo film visto

moonrise kingdom... altro genere ma molto bello consiglio di vedere magari in lingua originale
norton é adorabile

Dreamer
04-07-12, 14:49:02
87739

Rivisto ieri per la quinta volta, è attualmente il mio film preferito. Woody Allen sia regista che attore nella sua ironia, sincerità, acume e leggerezza è perfetto. È un film che scorre molto piacevolmente, che mi fa sorridere, che mi fa pensare, che mi trasmette un gran senso di spontaneità e di gioia di vivere. Troppo, troppo bello

Gouki
04-07-12, 16:48:59
I Racconti Del Terrore
Caruccio dai.

Alimndor
04-07-12, 18:38:15
Tra poco si va a vedere spider - man !!

Rullo
04-07-12, 18:57:13
io oggi ho provato a vedere il dittatore ma non so come ha fatto è riuscito a farmi riaddormentare a mezzogiorno, appena sveglio dopo 8 ore di sonno

ma che ***** dici

lol non so rimuovere l'allegato t'attacchi, era una gif are u serious comunque

Bakline
04-07-12, 19:16:32
FOLLE :phraengo:



A me Jackie Brown non è piaciuto quasi per niente...
Con quello che costa non ne vale la pena, non c'è mai niente. :tristenev: Poi io sono un vecchio abbonato quindi le offerte per i nuovi me le sogno, spendevo veramente troppo :asd:

mickes2
04-07-12, 19:51:28
Con quello che costa non ne vale la pena, non c'è mai niente. :tristenev: Poi io sono un vecchio abbonato quindi le offerte per i nuovi me le sogno, spendevo veramente troppo :asd:
ma come, mica vero :tristenev:

Kal1m3r0
04-07-12, 20:22:57
A Dangerous Method. Bello. Grande prova di tutto il cast. :sisi:

knight96-1994
04-07-12, 21:13:25
Porco Rosso è stupendo, però sinceramente ho preferito di molto Il Castello Errante di Howl, poi vabbé so gusti.
A Dangerous Method invece lo mandato giù a fatica, ottime interpretazioni per un film tremendamente noioso. E sì che di film pesanti ne ho visti.
In ogni caso, ho appena finito di vedere Bruno, sulla scia della lollata provocata da Il Dittatore. :asd:
Che dire, un Borat omosessuale, che riprende più spunti dal film sul giornalista kazako. Sempre incredibile Sacha Baron Cohen, a dir poco spettacolare nella sua interpretazione, mentre il film viaggia sul consueto binario della spregiudicatezza più totale: battute volgari, nudità e ipocrisie sono talmente frequenti che si fa persino indigestione, ma è meraviglioso vedere come questi film mettano in mostra tutti i pregiudizi sui gay in America e la stupidità che aleggia sul mondo della moda.
Da vedere :asd:

Bakline
04-07-12, 21:13:32
ma come, mica vero :tristenev:
potendo guardare la tv solo di sera la scelta si riduce :asd: e per guardare 3-4 film al mese non vale la pena di spendere così tanto :nev:

Togg
04-07-12, 21:20:21
The Fog, Carpenter
alla miseria, messa in scena da cento e lode. Come costruire un film sul nulla. Già dall'incipit è straordinario, l'uso degli spazi e i rimbalzi fanno venire il cuore. E se vogliamo c'è anche un discreto sotto testo politico.

IL GURU
04-07-12, 21:38:08
Fast and Furios 5 molto bello e adrenalinico come solo lui sa essere:sisi:e poi il finale:predicatore::predicatore::predicatore:

Kal1m3r0
04-07-12, 21:57:46
A Dangerous Method invece lo mandato giù a fatica, ottime interpretazioni per un film tremendamente noioso.
Eh, sarà che ormai sono un fanboy di Cronenberg :asd:

Togg
04-07-12, 23:32:21
Escape from New York, Carpenter
anche questo molto bello, cazz che scenografie. Il politico prende più spazio e non sempre è gestito al meglio, troppo in là forse per il Carpentuzzo.

Kal1m3r0
04-07-12, 23:39:43
Raising Arizona di Joel Coen. Una classica, bella commedia nera come quelle che sanno fare i Coen. Probabilmente il Nicholas Cage più credibile che abbia visto :sisi:

Gouki
05-07-12, 01:11:13
Haze - Il Muro
Disturbante. Claustrofobico. Malato. Malsano. Spaventoso.
Le sensazioni che m'ha dato il film sono queste e Tsukamoto è sempre più un regista con le palle.
Il finale non l'ho capito però.

Lateralus
05-07-12, 04:14:28
John Carter
Tutto sommato mi è piaciuto, è un buon film. Il suo fallimento penso sia dovuto al marketing penoso.
E' vero che si poteva fare molto di meglio soprattutto a livello di approfondimenti, ma in due ore già mancano punti morti e per approfondire ce ne voleva un'altra secondo me. D'altronde viene esaltato il lato avventuroso quindi la profondità e tutti dettagli del corrispettivo letterario (che non ho letto) inevitabilmente vengono meno. La grafica è ben fatta, anche se le ambientazioni più aperte non è che abbiano richiesto un grandissimo sforzo visto che ci sono solo rocce e deserto mentre il resto è più impegnativo: masse di alieni, velivoli, le città, l'arena, le scimmie e quant'altro. Il fatto di essere un pò scarna penso sia normale visto che l'ambiente e i personaggi sono esteticamente primitivi. Il mio lato bambino lo apprezza parecchio, quello più adulto ed esigente dice così così.
Viva il lato bambino e spero in un sequel.

Hushabye
05-07-12, 11:48:31
87857

Scorsese mette in discussione l'origine della democarazia americana,la violenza è alla base di tutto,causa di degenerazione sociale ma anche di equilibrio, ed un passaggio obbligatorio per giungere alla stabilità... 7.5

87858

lammerda..4

Legion
05-07-12, 12:45:51
Io spezzo una lancia a favore dei Moschettieri di Anderson. A me non è dispiaciuto, tutt'altro. L'ho trovato ben più godibile dell'ultimo Pirati dei Caraibi e nel suo essere sfacciatamente trash mi ha divertito assai. Il cast è fenomenale e Orlando Bloom che gigioneggia l'ho adorato come non mai (sono tra i pochi al mondo che trova Bloom un buon attore e che non ha demolito "Kigdom of heaven" solo per la sua presenza).

Tarantino l'ha inserito all'undicesimo posto della sua top ten (!) dei migliori film del 2011, io non arrivo a tanto ma diciamo che non lo boccio affatto :asd:

Togg
05-07-12, 13:49:48
The Thing, Carpenter
il mio preferito finora <3 E un finale che c'è da inchinarsi alla giapponese.

Zeno
05-07-12, 14:00:05
The Thing, Carpenter
il mio preferito finora <3 E un finale che c'è da inchinarsi alla giapponese.

Negli anni è rimasto il mio preferito. :sisi:

Togg
05-07-12, 14:04:23
Negli anni è rimasto il mio preferito. :sisi:

Perché sei una brava persona :sisi: Adesso continuo :gab:

knight96-1994
05-07-12, 14:22:17
Tarantino l'ha inserito all'undicesimo posto della sua top ten (!) dei migliori film del 2011, io non arrivo a tanto ma diciamo che non lo boccio affatto :asd:

Vabbé dai, Tarantino è un regista fenomenale, ma i suoi gusti in fatto di cinema sono decisamente particolari dai. In una top ten ha messo al primo posto "Rapunzel" voglio ricordare (che comunque ho trovato uno dei film d'animazione più spassosi degli ultimi anni).

Gouki
05-07-12, 16:09:54
Shame
Gran bel dramma, ne consiglio la visione.
I personaggi sono difficili da digerire, soprattutto le donne che in questo film sono tutte delle cagne da monta.
Fassbender monumentale, come sempre.
Promosso alla grande.

Togg
05-07-12, 16:19:56
Ma Distretto 13 e Dark Star li hai visti?,ché non ricordo...
Cmq per quanto mi riguarda,Halloween è ancora il top^_^

Ancora no, ma prestissimo.

Christine, Carpenter
questo è intrinsecamente datato, comunque divertente.

James
05-07-12, 16:31:48
The Fog, Carpenter
alla miseria, messa in scena da cento e lode. Come costruire un film sul nulla. Già dall'incipit è straordinario, l'uso degli spazi e i rimbalzi fanno venire il cuore. E se vogliamo c'è anche un discreto sotto testo politico.

Politico e religioso:sisi:

Togg
05-07-12, 17:03:08
Politico e religioso:sisi:

Se costruisci una nazione sul sangue e poi apri pure delle chiese meriti di morire. :kep88:

Legion
05-07-12, 17:03:31
Vabbé dai, Tarantino è un regista fenomenale, ma i suoi gusti in fatto di cinema sono decisamente particolari dai. In una top ten ha messo al primo posto "Rapunzel" voglio ricordare (che comunque ho trovato uno dei film d'animazione più spassosi degli ultimi anni).

Suvvia, Rapunzel è fantastico. Sicuramente meglio degli ultimi 3 film Pixar messi assieme :ahsisi:

Boom Shakalaka!
05-07-12, 17:29:50
Memento
87920

Molto bello e avvincente. Mai una scena noiosa.

Sbaglio o sia questo che The Prestige sono stati scritti dal fratello di Nolan regista? fuckin' genius.

naxel
05-07-12, 17:30:43
Non sbagli, molto bello Memento :sisi:

Leroy
05-07-12, 17:33:58
J.Edgar: Molto bello, Di Caprio immenso come sempre.

Togg
05-07-12, 18:05:41
Suvvia, Rapunzel è fantastico. Sicuramente meglio degli ultimi 3 film Pixar messi assieme :ahsisi:

Toy Story 3 e Up. Ceeeerto :chris:

Legion
05-07-12, 18:13:14
Toy Story 3 e Up. Ceeeerto :chris:

Gli ultimi 3 film Pixar sono Brave, Cars 2 e Toy Story. I primi due sono mediocri (Brave a quanto dicono lo è) e Toy Story a me non piace affatto, ma è una mia opinione personale :sisi:
Se è per questo neppure Up mi ha detto molto, anzi, l'ho trovato abbastanza ipocrita (in perfetto stile Pixar d'altronde) e gli preferisco ben di più un "How to train your dragon" che è un film d'animazione onesto che non infila 10 minuti di vita vissuta per vincere l'oscar salvo poi risolversi in cani che pilotano aerei :icebad:

p a n z e r
05-07-12, 19:09:47
toy story 3 non può essere paragonato a nulla non scherziamo. legion se hai una fredda macchina che pompa sangue nelle vene al posto del cuore non è colpa di nessuno eh

Rullo
05-07-12, 19:22:04
quoto panza

ah, ho finito sacha baron cohen, che genio

Togg
05-07-12, 19:23:50
Dark Star, Carpenter

la fenomenologia :rickds:


Gli ultimi 3 film Pixar sono Brave, Cars 2 e Toy Story. I primi due sono mediocri (Brave a quanto dicono lo è) e Toy Story a me non piace affatto, ma è una mia opinione personale :sisi:
Se è per questo neppure Up mi ha detto molto, anzi, l'ho trovato abbastanza ipocrita (in perfetto stile Pixar d'altronde) e gli preferisco ben di più un "How to train your dragon" che è un film d'animazione onesto che non infila 10 minuti di vita vissuta per vincere l'oscar salvo poi risolversi in cani che pilotano aerei :icebad:

ricordavo la tua opinione a proposito di Up. Sembra proprio che lo "stile pixar" non ti vada molto a genio se lo ricevi come ipocrita. Quindi perché fare paragoni con altre pellicole? Fra l'altro si parlava di Rapunzel (o di how to train your dragon), insomma...
Toy Story sta lì e parla da solo. Cars 2 è mediocre e Brave potrebbe esserlo come non esserlo.

Legion
05-07-12, 19:28:25
toy story 3 non può essere paragonato a nulla non scherziamo. legion se hai una fredda macchina che pompa sangue nelle vene al posto del cuore non è colpa di nessuno eh

Il mio problema, suppongo, è che i primi due Toy Story non furono molto importanti nella mia infanzia. Mi sono affezionato alla Disney renaissance (Re Leone, Aladdin, Sirenetta) e il primo Toy Story, anche da bambino, mi disse poco o niente. Quindi beh, il cuore non gioca un ruolo determinante nella mia valutazione, questo sì, mi limito a considerarlo per quello che è: un film d'animazione per il quale non provo nessuna simpatia particolare, ma neppure odio. E detto questo, trovo inspiegabile come si possa scomodare il termine "capolavoro" per Toy Story 3 che non m'è parso nulla di che, lo so che probabilmente sono il primo nell'universo a dire una cosa del genere, ma sicuramente non sono il primo a pensarlo (sarebbe il colmo :asd:). Che ha di speciale Toy Story 3? Che ha di speciale l'intera saga di Toy Story? Chiaramente a questa domanda non puoi rispondere (a me) con le tue argomentazioni perché sicuramente sono più fondate sull'affetto che ti suscita la saga (affetto che io non provo affatto e che non ho mai provato neppure quando avevo 7 anni). Insomma, pur svuotandomi di ogni preconcetto riguardo a Toy Story non riesco a vederne le qualità intrinseche che lo rendano un capolavoro indipendentemente dalla sua posizione di "capostipite dell'animazione in CGI", qualità intrinseche che invece riconosco a Wall-E, Ratatouille o Nemo che ritengo di un livello decisamente superiore (UP lo schifo, ma lo schifo davvero, cioè, non vale un Kung-fu Panda per quanto mi riguarda).

---------- Post added at 19:28:25 ---------- Previous post was at 19:26:18 ----------


ricordavo la tua opinione a proposito di Up. Sembra proprio che lo "stile pixar" non ti vada molto a genio se lo ricevi come ipocrisia. Quindi perché fare paragoni con altre pellicole? Fra l'altro si parlava di Rapunzel (o di how to train your dragon), insomma...
Toy Story sta lì e parla da solo. Cars è mediocre e Brave potrebbe esserlo come non esserlo.

Lo stile Pixar mi piace, sebbene ultimamente trovo che la Dreamworks abbia raggiunto i maestri e non solo dal punto di vista tecnico. Up non ha nulla a che fare con ciò che penso della Pixar, Up l'ho trovato proprio un film povero, di idee e di senso, e decisamente ipocrita (a cominciare dal protagonista e dalla falsa difficoltà a venderlo, continuando con il prologo che sembra preannunciare qualcosa di diverso dal solito salvo poi proporre la solita minestra).

Togg
05-07-12, 20:13:12
S'è per questo anche Rapunzel è la solita minestra riscaldata. Alla Disney hanno abbandonato i cliché vecchi per giocare un po' di più con quelli "moderni". E' un film carino ma sai che roba...
la dreamworks invece, non sono per caso quelli del gatto con gli stivali? Perché se sono loro difficile che the brave possa riuscire ad essere più brutto :asd:
La cosa comica è che quando ti riferisci ai tuoi di giudizi il "cuore" non c'entra mai, anzi è la sua mancanza che non ti fa né amare né odiare il film. Quando invece si tratta delle visioni degli altri riesci a dire che "chiariamente" non ci può essere altro se non quello. Giusto un filo di presunzione.
(e comunque la dreamworks non ha raggiunto la pixar dal punto di vista tecnico)

knight96-1994
05-07-12, 20:22:12
Cars 2 è carino, molto spensierato, un cartone animato insomma.
Toy Story 3 è fenomenale, non si può dire il contrario. Diverte, affascina e commuove (e non tanto il finale, quanto piuttosto la scena della discarica). Mai un cartone (non di Miyazaki :.bip:) mi ha toccato così a fondo le corde :sisi:
Up è bello, ma non troppo. La seconda metà è un po' "meh". Diciamo che inizia benerrimo, ma poi scende al livello di cartone animato semplice semplice.
Rapunzel, Legion, lo trovo sì splendido (l'ho detto che è uno dei più spassosi degli ultimi anni), ma in cima ad una top ten no insomma :asd: Magari tra le altre posizioni potrebbe starci, ma sinceramente non ricordo che altri film sono usciti quell'anno (a parte un certo Inception :nfox:).

Legion
05-07-12, 20:47:42
S'è per questo anche Rapunzel è la solita minestra riscaldata. Alla Disney hanno abbandonato i cliché vecchi per giocare un po' di più con quelli "moderni". E' un film carino ma sai che roba...
la dreamworks invece, non sono per caso quelli del gatto con gli stivali? Perché se sono loro difficile che the brave possa riuscire ad essere più brutto :asd:
La cosa comica è che quando ti riferisci ai tuoi di giudizi il "cuore" non c'entra mai, anzi è la sua mancanza che non ti fa né amare né odiare il film. Quando invece si tratta delle visioni degli altri riesci a dire che "chiariamente" non ci può essere altro se non quello. Giusto un filo di presunzione.
(e comunque la dreamworks non ha raggiunto la pixar dal punto di vista tecnico)

No dai, adesso mi ammetti che "Puss in Boots" non l'hai proprio visto :asd: Secondo me un film davvero ottimo, meglio di tutti i sequel di Shrek messi assieme (e da cui si distacca del tutto). Il mio preferito degli ultimi anni sarà sempre Rango: intelligente, divertente, citazionista, tecnicamente ineccepibile. Per me il top da Wall-E in poi è lui. Al secondo posto How to train your dragon.
La Dreamworks ha raggiunto la Pixar dal punto di vista tecnico da anni ormai, lo dice qualsiasi esperto del settore e molti riconoscono in Kung-fu Panda 2 il film in cgi che tecnicamente per ora tiene l'asticella. D'altronde è a causa di questo (supposizione mia) che la Pixar si sarà decisa a rinnovare i suoi algoritmi di animazione che, prima dello sviluppo di Brave, erano fermi al primo Toy Story (!).
Il cuore non c'entra mai? No, non mi sembra proprio, e neppure all'inverso non accuso mai gli altri di essere compromessi emotivamente. Però con Toy Story 3 secondo me non si può proprio non farlo un giudizio di questo tipo. Insomma, se non ha colpito al cuore il primo Toy Story all'epoca io, dal canto mio, non vedo alcun motivo per chiamare capolavoro TS3 che chiude il cerchio.
E poi questo mi pareva di averlo fatto trasparire come un mio limite, non una mia forza. Anzi, più che limite direi condizione. Non mi sono mai innamorato dei primi TS quindi non posso amare neppure il terzo. Logico.

---------- Post added at 20:47:42 ---------- Previous post was at 20:45:47 ----------


Rapunzel, Legion, lo trovo sì splendido (l'ho detto che è uno dei più spassosi degli ultimi anni), ma in cima ad una top ten no insomma :asd: Magari tra le altre posizioni potrebbe starci, ma sinceramente non ricordo che altri film sono usciti quell'anno (a parte un certo Inception :nfox:).

Guarda, neppure in cima a una mia top ten non ci starebbe mai, però l'ho apprezzato molto. E' un connubio peraltro molto riuscito tra la classica favola Disney e la mano di Lasseter, che si vede molto più che in Cars 2 che ha personalmente diretto :sisi:

Togg
05-07-12, 21:16:15
E' che mi sembra quasi volgare fare notare quanto ci sia di rivoluzionario nel primo Toy Story. Che comunque ho visto un paio d'anni fa e quindi a rigor di logica non dovrei soffrire di tutte quelle patologie legate al cuore :asd:
Il gatto con gli stivvali non mi sembra sia stato bocciato solo da me. A questo punto davvero molto meglio Rapunzel, almeno è un po' più interessante.

knight96-1994
05-07-12, 21:33:48
No dai, adesso mi ammetti che "Puss in Boots" non l'hai proprio visto :asd: Secondo me un film davvero ottimo, meglio di tutti i sequel di Shrek messi assieme (e da cui si distacca del tutto). Il mio preferito degli ultimi anni sarà sempre Rango: intelligente, divertente, citazionista, tecnicamente ineccepibile. Per me il top da Wall-E in poi è lui. Al secondo posto How to train your dragon.
La Dreamworks ha raggiunto la Pixar dal punto di vista tecnico da anni ormai, lo dice qualsiasi esperto del settore e molti riconoscono in Kung-fu Panda 2 il film in cgi che tecnicamente per ora tiene l'asticella. D'altronde è a causa di questo (supposizione mia) che la Pixar si sarà decisa a rinnovare i suoi algoritmi di animazione che, prima dello sviluppo di Brave, erano fermi al primo Toy Story (!).
Il cuore non c'entra mai? No, non mi sembra proprio, e neppure all'inverso non accuso mai gli altri di essere compromessi emotivamente. Però con Toy Story 3 secondo me non si può proprio non farlo un giudizio di questo tipo. Insomma, se non ha colpito al cuore il primo Toy Story all'epoca io, dal canto mio, non vedo alcun motivo per chiamare capolavoro TS3 che chiude il cerchio.
E poi questo mi pareva di averlo fatto trasparire come un mio limite, non una mia forza. Anzi, più che limite direi condizione. Non mi sono mai innamorato dei primi TS quindi non posso amare neppure il terzo. Logico.

---------- Post added at 20:47:42 ---------- Previous post was at 20:45:47 ----------



Guarda, neppure in cima a una mia top ten non ci starebbe mai, però l'ho apprezzato molto. E' un connubio peraltro molto riuscito tra la classica favola Disney e la mano di Lasseter, che si vede molto più che in Cars 2 che ha personalmente diretto :sisi:

Vabbé non guardiamo il lato tecnico Legion, è lo stesso discorso che si può fare con i videogiochi.
In quanto a contenuto, la PIXAR stravince, a partire dal fatto che la Dreamworks ha copiato a bella posta i film della sua concorrente agli inizi. Nemo --> Shark Tale; Bug's Life --> Z La Formica..

Legion
05-07-12, 21:49:32
E' che mi sembra quasi volgare fare notare quanto ci sia di rivoluzionario nel primo Toy Story. Che comunque ho visto un paio d'anni fa e quindi a rigor di logica non dovrei soffrire di tutte quelle patologie legate al cuore :asd:
Il gatto con gli stivvali non mi sembra sia stato bocciato solo da me. A questo punto davvero molto meglio Rapunzel, almeno è un po' più interessante.

"Il gatto con gli stivali" come divertissement lo metto sullo stesso piano di Rapunzel. Due film ben scritti, ben diretti e divertenti senza pretese.
La portata rivoluzionaria del primo Toy Story non mi sembra di averla mai negata. Ma la portata rivoluzionaria di Toy Story 3? Chiariamoci, non è un brutto film, ma capolavoro? Mi sembra troppo, sopratutto paragonato a Wall-E, che per me è un punto di non ritorno nell'ambito dell'animazione americana. Mi spiego meglio: i film d'animazione di un certo calibro hanno sempre funzionato "a due velocità" con testo e sottotesto. Il testo per i bambini che si godono gli orsetti pucciosi, e il sottotesto per gli adulti che possono cogliere tra gli orsetti la morale (e il citazionismo) di cui i bambini sono ignari. Ora, questo è un trucchetto che, secondo me, è stato inventato nell'accezione moderna dalla Pixar con Toy Story, perché i lungometraggi Disney erano per buona parte storie dalle connotazioni piuttosto adulte, che sbattevano in faccia, al bambino come all'adulto, drammi seri e complessi e non le pantomime di un gruppo di giocattoli. La metafora c'è sempre stata, ma la Pixar l'ha perfezionata ai tempi moderni relegandola alle viscere del film (non negandosi comunque qualche velleità pedagogica) e facendola emergere chiara solo per coloro che erano in grado di coglierla, addolcendo il tutto per i più piccoli. Vogliamo paragonare la morte di Mufasa alla morte della moglie in Up? Come una sia cruda, brutale e sconvolgente mentre l'altra calda, serena e senza particolare tensione emotiva? La differenza di scuole si vede, si vede eccome e nella maggior parte dei casi non mi risulta così indigesta.
Poi arriva Wall-E e cancella tutto. Parla in un linguaggio universale, comprensibile a chiunque, per la prima volta l'angoscia, la condanna e la solitudine in un film Pixar sono VERI, sono palpabili e non più oscurati a favore del buonismo, dell'ottimismo e della solare compiacenza. Si respira un aria di male vero e non parodiato (come il bambino cattivo che brucia i giocattoli nel primo TS). Wall-E è un vero film d'animazione per tutti perché parla a tutti utilizzando un unico canale e un unico linguaggio, come i grandi classici Disney. Questo ritorno di fiamma di una poetica più complessa e pregna a me ha deliziato e trovo Wall-E un capolavoro vero.
In Toy Story invece ravviso la stessa ipocrisia di cui ti parlavo per Up: quel poco coraggio, quella leziosità propedeutica, quel messaggio così arbitrariamente univoco, così imposto e a senso unico. A me Toy Story è sempre sembrato una sequenza di clip comiche, senza un vero messaggio che mi facesse riflettere, era puro cinema d'intrattenimento ben scritto, ben diretto e ben realizzato. Ma è tutto qui.

Non so se mi sono spiegato bene, non ho voglia di rileggere :asd:

---------- Post added at 21:49:32 ---------- Previous post was at 21:47:03 ----------


Vabbé non guardiamo il lato tecnico Legion, è lo stesso discorso che si può fare con i videogiochi.
In quanto a contenuto, la PIXAR stravince, a partire dal fatto che la Dreamworks ha copiato a bella posta i film della sua concorrente agli inizi. Nemo --> Shark Tale; Bug's Life --> Z La Formica..

Io concordo che i film Pixar siano (stati) a livello contenutistico superiori ai film Dreamworks (anche se questa cosa negli ultimi anni mi sembra cambiata). Solo non trovo i film Pixar sempre sufficientemente validi a livello di contenuti per potersi chiamare capolavori. Io amo Wall-E, Nemo e Ratatouille ma solo Wall-E a livello contenutistico è davvero superiore agli altri, è l'unico che cerchi una riflessione vera avulsa dalla sua natura di film di intrattenimento.
Sicuramente di essere film intellettuali se ne danno l'aria (iconico a tal proposito è il prologo di Up, seguito poi da un'ora e mezza di nulla), ma io trovo siano quasi sempre solo fumo e poco arrosto. Ragion per cui la Dreamworks, nonostante tutto, mi sta più simpatica, perché quell'aria pseudo-intellettuale un po' borghese della Pixar non cerca di darsela mai. E non è che la Pixar la ricerchi perché vuole raggiungerla, sono molto furbi in Pixar io credo.

knight96-1994
05-07-12, 22:19:29
"Il gatto con gli stivali" come divertissement lo metto sullo stesso piano di Rapunzel. Due film ben scritti, ben diretti e divertenti senza pretese.
La portata rivoluzionaria del primo Toy Story non mi sembra di averla mai negata. Ma la portata rivoluzionaria di Toy Story 3? Chiariamoci, non è un brutto film, ma capolavoro? Mi sembra troppo, sopratutto paragonato a Wall-E, che per me è un punto di non ritorno nell'ambito dell'animazione americana. Mi spiego meglio: i film d'animazione di un certo calibro hanno sempre funzionato "a due velocità" con testo e sottotesto. Il testo per i bambini che si godono gli orsetti pucciosi, e il sottotesto per gli adulti che possono cogliere tra gli orsetti la morale (e il citazionismo) di cui i bambini sono ignari. Ora, questo è un trucchetto che, secondo me, è stato inventato nell'accezione moderna dalla Pixar con Toy Story, perché i lungometraggi Disney erano per buona parte storie dalle connotazioni piuttosto adulte, che sbattevano in faccia, al bambino come all'adulto, drammi seri e complessi e non le pantomime di un gruppo di giocattoli. La metafora c'è sempre stata, ma la Pixar l'ha perfezionata ai tempi moderni relegandola alle viscere del film (non negandosi comunque qualche velleità pedagogica) e facendola emergere chiara solo per coloro che erano in grado di coglierla, addolcendo il tutto per i più piccoli. Vogliamo paragonare la morte di Mufasa alla morte della moglie in Up? Come una sia cruda, brutale e sconvolgente mentre l'altra calda, serena e senza particolare tensione emotiva? La differenza di scuole si vede, si vede eccome e nella maggior parte dei casi non mi risulta così indigesta.
Poi arriva Wall-E e cancella tutto. Parla in un linguaggio universale, comprensibile a chiunque, per la prima volta l'angoscia, la condanna e la solitudine in un film Pixar sono VERI, sono palpabili e non più oscurati a favore del buonismo, dell'ottimismo e della solare compiacenza. Si respira un aria di male vero e non parodiato (come il bambino cattivo che brucia i giocattoli nel primo TS). Wall-E è un vero film d'animazione per tutti perché parla a tutti utilizzando un unico canale e un unico linguaggio, come i grandi classici Disney. Questo ritorno di fiamma di una poetica più complessa e pregna a me ha deliziato e trovo Wall-E un capolavoro vero.
In Toy Story invece ravviso la stessa ipocrisia di cui ti parlavo per Up: quel poco coraggio, quella leziosità propedeutica, quel messaggio così arbitrariamente univoco, così imposto e a senso unico. A me Toy Story è sempre sembrato una sequenza di clip comiche, senza un vero messaggio che mi facesse riflettere, era puro cinema d'intrattenimento ben scritto, ben diretto e ben realizzato. Ma è tutto qui.

Non so se mi sono spiegato bene, non ho voglia di rileggere :asd:

---------- Post added at 21:49:32 ---------- Previous post was at 21:47:03 ----------



Io concordo che i film Pixar siano (stati) a livello contenutistico superiori ai film Dreamworks (anche se questa cosa negli ultimi anni mi sembra cambiata). Solo non trovo i film Pixar sempre sufficientemente validi a livello di contenuti per potersi chiamare capolavori. Io amo Wall-E, Nemo e Ratatouille ma solo Wall-E a livello contenutistico è davvero superiore agli altri, è l'unico che cerchi una riflessione vera avulsa dalla sua natura di film di intrattenimento.
Sicuramente di essere film intellettuali se ne danno l'aria (iconico a tal proposito è il prologo di Up, seguito poi da un'ora e mezza di nulla), ma io trovo siano quasi sempre solo fumo e poco arrosto. Ragion per cui la Dreamworks, nonostante tutto, mi sta più simpatica, perché quell'aria pseudo-intellettuale un po' borghese della Pixar non cerca di darsela mai. E non è che la Pixar la ricerchi perché vuole raggiungerla, sono molto furbi in Pixar io credo.

Io ho capito ciò che vuoi dire, ma non mi trovi d'accordo.
Toy Story 1 e 3 sono diretti tanto quanto lo è Wall-E.

In Toy Story 1 c'è una lotta costante tra Buzz e Woody, ma non è tanto addolcita, anzi: la scena alla stazione di servizio, tra insulti, botte e infine la partenza di Andy viene placata solo dall'ingenuità di Buzz.
In Toy Story 3 invece ci sono momenti molto profondi, vuoi per la storia dell'Orso Viola (stereotipata, ma per essere un cartone animato interessante), vuoi per la scena della discarica, o ancora per il finale (un tantino stucchevole, ma lasciamo fare).
Toy Story 2 non ha nulla, tranne il solito buonismo sull'amicizia e compagnia bella, ma nient'altro, e lo concedo.

Togg
05-07-12, 22:35:05
Prince of Darkness, Carpenter
questo invece è bruttino.


Per quanto mi riguarda il gatto con gli stivali è sia scritto che diretto male. Copio incollo da concorrente una recensione che condivido:


È dal 2004, anno in cui bucò lo schermo come caratterista irresistibile in Shrek 2, che si parla del Gatto con gli Stivali per un possibile spin-off. Sono passati sette anni e, dopo molti rumors per foraggiare il marketing, due ulteriori capitoli di Shrek non indimenticabili e probabilmente anche vari rimaneggiamenti (pare fosse previsto un direct-to-video), il film con protagonista assoluto il celeberrimo felino creato da Perrault, tramandato a noi da Collodi, arriva finalmente nelle sale. Purtroppo la delusione è grande.

Non semplice, di sicuro, contestualizzare il personaggio, una sorta di Zorro latino di fianco all'orco verde, invece astuto manipolatore d'oltralpe nella favola classica. Seguire la tradizione, quindi, o abbracciare il cambiamento? La scelta di slegare il protagonista dall'immaginario e di contaminarlo con altre fiabe in totale libertà (tra le altre "Jack e il fagiolo magico", “Mamma Oca”, “Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò”), mantenendosi fedele al sincretismo a cui ci ha abituati la Dreamworks e al carattere caliente con cui il Gatto si è imposto in Shrek 2, si rivela però fallimentare.

Ben vengano, infatti, la fantasia, il rimescolamento, lo “zibaldone”, la totale anarchia insomma, ma la sceneggiatura non sfrutta alcun amo narrativo (assenti anche i riferimenti a Shrek, alle palle di pelo e al regno di Molto Molto Lontano) e si limita ad andare alle origini del presunto mito imbastendo, e articolando fin troppo, una banale storiella in cui si concentrano i tòpoi di sempre: la seconda possibilità, la vendetta, la redenzione, la solidarietà, l'amicizia, l'amore. Si potrebbe soprassedere, se l'alchimia tra i personaggi funzionasse a dovere e, soprattutto, se ci fossero personaggi in cui credere, invece nel calderone che ne deriva tutto finisce per appiattirsi.

Le cause sono principalmente nella scarsa coerenza dei caratteri, con buoni e cattivi che in cerca di continui colpi di scena si scambiamo i ruoli più del dovuto, e nella prevedibilità con cui ogni contrasto viene rapidamente risolto per lasciarne il posto a un altro. Una sorta di avventura da parco giochi dove lo scorrere degli eventi manca totalmente di organicità. Si potrebbe ugualmente soprassedere se, almeno, la simpatia avesse la meglio sui buchi del racconto, invece manco quella riesce a colmare il vuoto di contenuti. Sì, certo, il Gatto con gli Stivali è buffo, ma per capirlo basta il poster. Vederlo in azione, purtroppo, non aggiunge nulla alle premesse.

Il problema, ovviamente, è anche nella regia di Chris Miller, già co-responsabile del capitolo peggiore della tetralogia di Shrek (il moscissimo Terzo), che predilige azione, ritmo e corse a perdifiato, aspetti in cui dimostra di cavarsela perfettamente, ma l'occhio si stanca presto di una frenesia fine a se stessa e senza basi solide. Nota di demerito anche per l'incertezza dello stile, che si limita a omaggiare western, musical, avventura e action senza rivestire le sequenze di personalità. Tolti i prodigi della tecnica, fondamentali ma insufficienti al perdurare della meraviglia, soprattutto in una dimensione lunga, la disfatta è quindi pressoché totale.

---------- Post added at 22:35:05 ---------- Previous post was at 22:32:38 ----------



La portata rivoluzionaria del primo Toy Story non mi sembra di averla mai negata.

Se scrivi
Insomma, pur svuotandomi di ogni preconcetto riguardo a Toy Story non riesco a vederne le qualità intrinseche che lo rendano un capolavoro indipendentemente dalla sua posizione di "capostipite dell'animazione in CGI" io lo interpreto come negazione della portata rivoluzionaria, che, fra parentesi, va oltre l'essere il capostipite ma non lo esclude.

Legion
05-07-12, 22:43:01
La riconosco sempre un falso ideologico in una recensione quando ne vedo uno :asd:
Poi ovvio, le opinioni personali sono sacrosante, ma non mi fido delle recensioni di chi imputa ai film Dreamworks difetti che magicamente per i film Pixar diventano pregi :asd:
In ogni caso Puss in Boots è stato ben accolto dalla critica, più di Brave che ha lasciato l'amaro in bocca a tutti e su cui io ripongo molte speranze (il concept lo adoro, anche se preferivo quello originale e non il rimaneggiamento).

---------- Post added at 22:43:01 ---------- Previous post was at 22:40:41 ----------


[Se scrivi io lo interpreto come negazione della portata rivoluzionaria, che, fra parentesi, va oltre l'essere il capostipite ma non lo esclude.

Non so davvero come tu faccia a trarre da una frase un significato completamente opposto a quello che vuole dire, nonostante sia di facile interpretazione. Cosa intendi con portata rivoluzionaria? Io ho speso un quasi wall text nel descrivere come la narrativa e la poetica nel film d'animazione americano da TS in poi siano cambiate. Lo hai letto?

Togg
05-07-12, 23:21:57
Non so davvero come tu faccia a trarre da una frase un significato completamente opposto a quello che vuole dire, nonostante sia di facile interpretazione. Cosa intendi con portata rivoluzionaria? Io ho speso un quasi wall text nel descrivere come la narrativa e la poetica nel film d'animazione americano da TS in poi siano cambiate. Lo hai letto?

Vabbé, non prendiamoci per i cosiddetti. Oltre alla frase che ho quotato prima, che a meno che non me la spieghi nega le qualità intrinseche di Toy Story (che sono rivoluzionarie), fondamentalmente hai scritto che Toy Story è il capostipite dei film a due livelli (e Alice e gli Aristogatti? Ma potrei aver capito di nuovo male). Comunque io intendevo la prospettiva scelta, l'uso degli spazi, e anche la scrittura in generale perché no.
Ma più che da Toy Story, che da te certe cose me le aspetto, sono sconvolto dal mi piace al gatto con gli stivali. Cavolo è davvero tra i film più brutti dell'ultima stagione :tragic:

Legion
05-07-12, 23:33:33
Vabbé, non prendiamoci per i cosiddetti. Oltre alla frase che ho quotato prima, che a meno che non me la spieghi nega le qualità intrinseche di Toy Story (che sono rivoluzionarie), fondamentalmente hai scritto che Toy Story è il capostipite dei film a due livelli (e Alice e gli Aristogatti? Ma potrei aver capito di nuovo male). Comunque io intendevo la prospettiva scelta, l'uso degli spazi, e anche la scrittura in generale perché no.
Ma più che da Toy Story, che da te certe cose me le aspetto, sono sconvolto dal mi piace al gatto con gli stivali. Cavolo è davvero tra i film più brutti dell'ultima stagione :tragic:

Beh, opinioni personali sacrosante però un film con l'81% di media Rottentomatoes (per quanta poca stima si possa avere dei recensori) non può per definizione essere uno dei film più brutti della stagione. :asd:
Ma la pensi allo stesso modo anche di Kung Fu Panda 2 (che ho adorato, al contrario del primo)?

Io non riconosco (non ho mai detto che nego) le qualità intrinseche di Toy Story ma gli riconosco un ruolo storico importante e uno stacco netto con tutto il cinema d'animazione che l'ha preceduto. Sotto diversi punti di vista non solo tecnici. Peraltro mai ho detto che è il capostipite assoluto del film dalle "due letture", ho detto che la Pixar ha sistematizzato questa poetica rendendola la sua cifra stilistica dominante e l'ha "modernizzata".

I grandi classici Disney si caratterizzavano buona parte delle volte nell'avere, a monte, un messaggio forte da proporre, anche le sceneggiature che meno sembravano adatte a questo tipo di pretese (come Robin Hood o Aladdin). E poi è una questione di tono, lo ripeto: i film Pixar tendono a occultare o quantomeno a stemperare fortemente la negatività di alcuni sentimenti, l'odio dei cattivi, lo scoramento dei protagonisti. Le emozioni dei grandi classici Disney erano enormemente diverse, suscitavano impressioni e inquietudini decisamente più complesse nello spettatore giovane o attempato che fosse. C'erano alla base delle personalità autoriali che non avevano paura di osare. I film Pixar a volte mi sembrano davvero degli enormi spot per vendere i pupazzetti dei personaggi ma questo è un vizio che non imputo solo alla Pixar ma in generale a tutto il moderno mondo dell'animazione digitale e tradizionale. Escludo Miyazaki ma lui è un vecchio reduce.

Vall77
05-07-12, 23:47:19
Mah, a me neanche Wall-E ha fatto impazzire :asd:

Eclipse
06-07-12, 00:44:18
Ma com'è che How to Train your Dragon non lo cita mai nessuno?
Comincio a pensare di essermelo immaginato quel film.

Boh.

Gouki
06-07-12, 02:09:40
Nightmare Detective
Gran bel film di quel genio di Tsukamoto.
Gli voglio sempre più bene.

Xenoheart
06-07-12, 10:44:15
The Amazing Spiderman ieri sera, che dire...a me è piaciuto...
The Killer Inside me alquanto particolare come vicenda...però si vedevano le chiappe di jessica alba :predicatore:

Zeno
06-07-12, 11:28:07
Mah, a me neanche Wall-E ha fatto impazzire :asd:

Amami.

88034

Togg
06-07-12, 13:46:09
They Live, Carpenter
non sono un appassionato né di distopie né di metafore. La prima parte comunque è migliore, poi stiracchiatissimo.

Fuga da Los Angeles e il Villaggio dei dannati come sono?


Amami.

88034

:asd:

naxel
06-07-12, 16:57:22
Road To Perdition(Sam Mendes) 7

Vall77
06-07-12, 17:27:17
Amami.

88034

Ma il robottino in sè è fantastico :asd:
Tutta la prima parte è bellissima, poi però il film si perde nel pereppeppè :sisi:


They Live, Carpenter
non sono un appassionato né di distopie né di metafore. La prima parte comunque è migliore, poi stiracchiatissimo.

Fuga da Los Angeles e il Villaggio dei dannati come sono?


Fuga da Los Angeles è agghiacciante :cat:

Togg
06-07-12, 17:35:26
In the mouth of madness, Carpenter

mamma che noia, sconclusionato.




Fuga da Los Angeles è agghiacciante :cat:

una bella notizia :nev:

Vall77
06-07-12, 17:38:23
In the mouth of madness, Carpenter

mamma che noia, sconclusionato.



una bella notizia :nev:

Dicevo in senso negativo eh :asd:
Però invece In the mouth of Madness a me è piaciuto parecchio.

Togg
06-07-12, 17:51:39
Dicevo in senso negativo eh :asd:

ed io in senso ironico ;p

Quattro
06-07-12, 18:09:01
Porco Rosso è stupendo, però sinceramente ho preferito di molto Il Castello Errante di Howl, poi vabbé so gusti.
A Dangerous Method invece lo mandato giù a fatica, ottime interpretazioni per un film tremendamente noioso. E sì che di film pesanti ne ho visti.
In ogni caso, ho appena finito di vedere Bruno, sulla scia della lollata provocata da Il Dittatore. :asd:
Che dire, un Borat omosessuale, che riprende più spunti dal film sul giornalista kazako. Sempre incredibile Sacha Baron Cohen, a dir poco spettacolare nella sua interpretazione, mentre il film viaggia sul consueto binario della spregiudicatezza più totale: battute volgari, nudità e ipocrisie sono talmente frequenti che si fa persino indigestione, ma è meraviglioso vedere come questi film mettano in mostra tutti i pregiudizi sui gay in America e la stupidità che aleggia sul mondo della moda.
Da vedere :asd:

A me il Castello Errante di Howl non è piaciuto granché, reputo Porco Rosso molto superiore...

Per quanto riguarda Bruno è pieno di scene divertentissime, ma cavolo, troppo troppo volgare! Cioè a ripensarci certi pasaggi sono geniali, ma lì per lì uno è talmente stordito scene di nudo che vengono proposte a ripetizione che capisce nemmeno quando deve ridere! :asd: Tra l'altro io l'ho visto al cinema, e quella scena è stata una cosa devastante! :asd:


potendo guardare la tv solo di sera la scelta si riduce :asd: e per guardare 3-4 film al mese non vale la pena di spendere così tanto :nev:

Effettivamente senza la possibilità di registrare perde molto...


J.Edgar: Molto bello, Di Caprio immenso come sempre.

NOOIOOOSOOOOO


Vabbé dai, Tarantino è un regista fenomenale, ma i suoi gusti in fatto di cinema sono decisamente particolari dai. In una top ten ha messo al primo posto "Rapunzel" voglio ricordare (che comunque ho trovato uno dei film d'animazione più spassosi degli ultimi anni).

Non mi toccate Rapunzel che è meraviglioso! :mah:


Il mio problema, suppongo, è che i primi due Toy Story non furono molto importanti nella mia infanzia. Mi sono affezionato alla Disney renaissance (Re Leone, Aladdin, Sirenetta) e il primo Toy Story, anche da bambino, mi disse poco o niente. Quindi beh, il cuore non gioca un ruolo determinante nella mia valutazione, questo sì, mi limito a considerarlo per quello che è: un film d'animazione per il quale non provo nessuna simpatia particolare, ma neppure odio. E detto questo, trovo inspiegabile come si possa scomodare il termine "capolavoro" per Toy Story 3 che non m'è parso nulla di che, lo so che probabilmente sono il primo nell'universo a dire una cosa del genere, ma sicuramente non sono il primo a pensarlo (sarebbe il colmo :asd:). Che ha di speciale Toy Story 3? Che ha di speciale l'intera saga di Toy Story? Chiaramente a questa domanda non puoi rispondere (a me) con le tue argomentazioni perché sicuramente sono più fondate sull'affetto che ti suscita la saga (affetto che io non provo affatto e che non ho mai provato neppure quando avevo 7 anni). Insomma, pur svuotandomi di ogni preconcetto riguardo a Toy Story non riesco a vederne le qualità intrinseche che lo rendano un capolavoro indipendentemente dalla sua posizione di "capostipite dell'animazione in CGI", qualità intrinseche che invece riconosco a Wall-E, Ratatouille o Nemo che ritengo di un livello decisamente superiore (UP lo schifo, ma lo schifo davvero, cioè, non vale un Kung-fu Panda per quanto mi riguarda).

---------- Post added at 19:28:25 ---------- Previous post was at 19:26:18 ----------



Lo stile Pixar mi piace, sebbene ultimamente trovo che la Dreamworks abbia raggiunto i maestri e non solo dal punto di vista tecnico. Up non ha nulla a che fare con ciò che penso della Pixar, Up l'ho trovato proprio un film povero, di idee e di senso, e decisamente ipocrita (a cominciare dal protagonista e dalla falsa difficoltà a venderlo, continuando con il prologo che sembra preannunciare qualcosa di diverso dal solito salvo poi proporre la solita minestra).

Sono d'accordo, secondo me il giudizio generale di Toy Story 3 è estremamente condizionato dalla componente affettiva... Non avendo seguito la saga di dagli inizi ho guardato il 3 come un qualunque film, e a parte il fan-service che offre, ci ho trovato ben poco di capolavoro. Per carità ottimo film, curatissimo e pieno di belle scene, ma secondo me titoli come Nemo, WALL-E e Ratatouille sono superiori.

Up sopravvalutatissimo anche secondo me, parte benissimo ma il finale è stata veramente una caduta di stile clamorosa.

Non sono d'accordo sul confronto Pixar-Dreamworks: sì che la prima sta avendo un periodo un po' in calo mentre la seconda sta acquisendo maturità, ma ancora ce ne vuole prima che raggiunga le vette toccate dalla Disney Pixar.

Lucignolo
06-07-12, 19:10:13
Per me WALL-E è il miglior film Pixar dai tempi di Monster & Co.


Punti di vista:.bip::sisi:


Se dovessi scegliere i titoli di assoluto rilievo nella storia Pixar direi: Toy Story; Monster & Co., Alla Ricerca di Nemo, WALL-E

Rullo
06-07-12, 19:31:52
prject x = Capolavoro


rullo out bitchesssssssss

James
06-07-12, 20:08:09
Prince of Darkness, Carpenter
questo invece è bruttino.








In the mouth of madness, Carpenter

mamma che noia, sconclusionato.





Ma vai a zappare Togg:sisi:

Togg
06-07-12, 20:12:52
Non capisco perché Carpenter non si cerca degli sceneggiatori veri, sembrano usciti dalle patatine.

Dark Star (1974) 7,5/8
Distretto 13: le brigate della morte (Assault on Precinct 13, 1976) /
Halloween, la notte delle streghe, (Halloween, 1978) 8/8,5
Fog (The Fog, 1980) 8
1997: fuga da New York (Escape from New York, 1981) 7/7,5
La cosa (The Thing, 1982) 9
Christine, la macchina infernale (Christine, 1983) 6,5/7
Grosso guaio a Chinatown (Big Trouble in Little China, 1986) 7
Il signore del Male (Prince of Darkness, 1987) 5
Essi vivono (They Live, 1988) 6
Il seme della follia (In the Mouth of Madness, 1994) 5,5
Vampires (1998) 6

---------- Post added at 20:12:52 ---------- Previous post was at 20:10:58 ----------


Ma vai a zappare Togg:sisi:

In the mouth of madness potrebbe essere bello eventualmente se. Prince of darkness no :wush:

mickes2
06-07-12, 20:14:34
perchè hai saltato Distretto 13? :tristenev:

cmq 6 a Essi vivono è da radiazione periodica :chris:

James
06-07-12, 20:36:06
Non capisco perché Carpenter non si cerca degli sceneggiatori veri, sembrano usciti dalle patatine.

Dark Star (1974) 7,5/8
Distretto 13: le brigate della morte (Assault on Precinct 13, 1976) /
Halloween, la notte delle streghe, (Halloween, 1978) 8/8,5
Fog (The Fog, 1980) 8
1997: fuga da New York (Escape from New York, 1981) 7/7,5
La cosa (The Thing, 1982) 9
Christine, la macchina infernale (Christine, 1983) 6,5/7
Grosso guaio a Chinatown (Big Trouble in Little China, 1986) 7
Il signore del Male (Prince of Darkness, 1987) 5
Essi vivono (They Live, 1988) 6
Il seme della follia (In the Mouth of Madness, 1994) 5,5
Vampires (1998) 6

---------- Post added at 20:12:52 ---------- Previous post was at 20:10:58 ----------



In the mouth of madness potrebbe essere bello eventualmente se. Prince of darkness no :wush:

Mah,sarò anche un Fan Boy di Carpenter,ma questi voti non si possono vedere.Anzi era meglio se non li guardavo:rickds:
Mettere "Il Seme della Follia" e "Il signore del male" sotto "Christine" non posso vederlo,senza parlare del misero 7,5 rifilato a "1997: Fuga da New York".Ora ho paura per "Distretto 13" uscirò di casa quando metterai il voto.
E come direbbe il vecchio Jack:

http://www.youtube.com/watch?v=fnyURphXvqk

Togg
06-07-12, 20:48:55
perchè hai saltato Distretto 13? :tristenev:

cmq 6 a Essi vivono è da radiazione periodica :chris:

Distretto 13 lo vedrò :) Essi vivono non è malaccio, ma come ho scritto prima le distopie mi orticano la pelle e questa di Carpenter in particolare ha una seconda parte indifendibile. Semplicemente non c'è coerenza interna, diventa poco più di una trasposizione su schermo di una metafora bacata all'origine che nello sviluppo non fa che peggiorare.


Mah,sarò anche un Fan Boy di Carpenter,ma questi voti non si possono vedere.Anzi era meglio se non li guardavo:rickds:
Mettere "Il Seme della Follia" e "Il signore del male" sotto "Christine" non posso vederlo,senza parlare del misero 7,5 rifilato a "1997: Fuga da New York".Ora ho paura per "Distretto 13" uscirò di casa quando metterai il voto.
E come direbbe il vecchio Jack:

http://www.youtube.com/watch?v=fnyURphXvqk

Christine è datato ma almeno in sé funziona. Io il signore del male l'ho trovato buffo. Ribadisco che è tutta colpa delle sceneggiature, Carpenter ha una grandissima mano, ad esempio ad il seme della follia bastava secondo me poco di più per piacermi. Ma così no.
Fuga da New York è un bel film con un pessimo finale.
E comunque me ne sono piaciuti tanti (e tanto), non sei almeno un po' contento? :tristenev:

Lucignolo
06-07-12, 21:00:58
Vampires 6 e il seme della follia 5,5 ?:trolldance:

Brother's Killer
06-07-12, 21:04:55
le distopie mi orticano la pelle


Mi spieghi bene questa storia e quella di 1984 per favore?:asd:

Togg
06-07-12, 21:06:50
Vampires 6 e il seme della follia 5,5 ?:trolldance:

No dai, al seme della follia gli posso dare 6 :sisi: E' che mi è dispiaciuto :(

Legion
06-07-12, 21:15:58
Ma "Il seme della follia" è il mio preferito assieme a "The Fog" :sad:

James
06-07-12, 21:17:20
Fuga da New York è un bel film con un pessimo finale.
E comunque me ne sono piaciuti tanti (e tanto), non sei almeno un po' contento?

Ma come puoi dire che Fuga da New York ha un pessimo finale?! come doveva finire?
Contento per alcuni,altri lasciamo perdere che è meglio:rickds:

Togg
06-07-12, 22:16:31
Ma "Il seme della follia" è il mio preferito assieme a "The Fog" :sad:

Ci può stare ;) Non che l'abbia fatto capire, ma ci sono un sacco di spunti che mi sono/sarebbero piaciuti tanto. E' che posti così nun me piaciono.


Ma come puoi dire che Fuga da New York ha un pessimo finale?! come doveva finire?
Contento per alcuni,altri lasciamo perdere che è meglio:rickds:

Perché oibò, uno può anche decidere di farmi risultare il protagonista un anarchico duro e puro che il mondo lo fa finire perché gli girano le palle. però se fai questo non puoi allo stesso tempo mettere dall'altro lato il presidente degli stati uniti e i restanti capi mondiali che sono buoni e cari e che stavano per arrivare alla pace tanto voluta dal genere umano. Ma che visione politica è? E' una narrazione fasulla! Per questo dico che Carpenter è molto politico ma più lascia in sotto pancia meglio è. Tipo in the fog che qualche baggianata ce l'ha ma viene tenuta ai margini dalla costruzione generale, non ci pensi più di tanto che le classi sociali a cui si rivolge la critica sono trattate indistintamente (tutti egualmente colpevoli tutti egualmente innocenti. e soprattutto ingenui). La critica agli USA c'è ma è leggermente fuori fuoco, ma come dicevo non ci si sofferma. Il finale però è il finale porchetta la miseria, non so come avrei fatto io in fuga da ny, ci dovrei pensare.

Gargaros
06-07-12, 23:22:25
Distretto 13: le brigate della morte (Assault on Precinct 13, 1976) /

Il genio dei troll :asd:

Kal1m3r0
06-07-12, 23:36:17
Perché oibò, uno può anche decidere di farmi risultare il protagonista un anarchico duro e puro che il mondo lo fa finire perché gli girano le palle. però se fai questo non puoi allo stesso tempo mettere dall'altro lato il presidente degli stati uniti e i restanti capi mondiali che sono buoni e cari e che stavano per arrivare alla pace tanto voluta dal genere umano. Ma che visione politica è? E' una narrazione fasulla! Per questo dico che Carpenter è molto politico ma più lascia in sotto pancia meglio è. Tipo in the fog che qualche baggianata ce l'ha ma viene tenuta ai margini dalla costruzione generale, non ci pensi più di tanto che le classi sociali a cui si rivolge la critica sono trattate indistintamente (tutti egualmente colpevoli tutti egualmente innocenti. e soprattutto ingenui). La critica agli USA c'è ma è leggermente fuori fuoco, ma come dicevo non ci si sofferma. Il finale però è il finale porchetta la miseria, non so come avrei fatto io in fuga da ny, ci dovrei pensare.

Riguardo la parte in spoilerIl finale rende perfettamente perché Pliskin decide di rovinare il meeting dei presidenti quando capisce che il leader americano é un perfetto stronzo ingrato, che nemmeno si cura delle persone morte per salvarlo quindi non per semplice spirito anarchico :sisi:

Gouki
06-07-12, 23:40:38
Dark Water
Uno dei miei horror preferiti.
Storia tragica con un finale ancor più tragico.

knight96-1994
07-07-12, 00:22:47
Ma They Live è il film che quota tutta la frase di Duke Nukem :rickds:

EthanKun
07-07-12, 00:27:56
Propongo un ban a Togg. :reggie:

Gouki
07-07-12, 00:33:42
Propongo un ban a Togg. :reggie:

Immediato anche.

Gargaros
07-07-12, 01:44:59
Dylan Dog - La morte putta*a
Non ne sapevo niente. Poi Youtube mi consiglia questa recensione (http://www.youtube.com/watch?v=yzagpYUN8Fw), e decido di dargli una chance. Come dice il satanista Dastan666 (tié), se devi fare un film su un fumetto, devi accontentare il fan. E' questo quello che non hanno fatto Thomas Dean Donnelly e Joshua Oppenheimer (o, se volete, Kevin Munroe), che hanno preso un grande personaggio e stravoltolo da così a così, cambiandogli ambiente, assistente, modus operandi, filosofia, amicizie, ecc, in pratica quasi tutto. Il fan non riconosce il suo fumetto, e resta immancabilmente deluso. (Ma quello che è peggio neanche il non-fan riesce a scorgere del buono in questo film scritto col culo, ma questo è un altro discorso...)
Ai fanz quindi il compito di rimediare in qualche modo, con pochi soldi in tasca ma tanta voglia di omaggiare il mitico Dylan.
Questo film dalla durata improponibile non è male. Pur se amatoriale e povero si è sforzato di fare il meglio possibile.
Purtroppo anche come cosa amatoriale alcuni difetti risultano comicamente involontari: intanto la sceneggiatura ha parecchi buchi e forzature; poi ci sono errori più piccoli come l'assurdo passaggio dal "voi" al "lei" al "tu" nei discorsi... La scenegiatura, però, avrebbe dovuto essere più mirata e curata, perché la durata del film dipende da lei, ed è una duratta "troppa", e alla lunga lunga annoia. Essendo un film per omaggiare, non mancano i riferimenti al mondo di Dylan e alle sue avventure: Lily, Cagliostro, le partite con la Morte, gli incubi, Xabaras, Morgana, Della Morte... praticamente le cose più importanti che caratterizzavano la prima, ricca stagione di DyD vengono prese quasi tutte e buttate nel calderone. Quello che ne esce fuori è una continua sequela di strizzatine d'occhio, un citazionismo però che (almeno a me) non può mancare di infastidire. Io l'ho trovato esagerato e spesso gratuito. Soprattutto perché è questo citazionismo che compre una buona fetta di tempo. Qui ci sarebbe dovuta essere più misura, in effetti.
Storia: nella norma, non mi ha entusiasmato molto perché non l'ho trovata nuovissima. C'è da dire, però, che è un fottio meglio di quella prisata che si sono inventati nel "Film". E' vero che si tratta sempre di forse del male che vogliono dominare il Mondo o che inseguono l'immortalità, ma diavolo, almeno nel "film" amatoriale non ci sono forzature o inconguenze. Peccato solo per quei buchi nella sceneggiatura che rischiano di rivinare anche quanto di buono offre la storia...
Regia: qui dico davvero tanto di cappello. Denis Frison si direbbe che ha succhiato così avidamente dalla fonte dylaniata che è riuscito a dare a ogni scena la giusta inquadratura fumettistica. Ora però non so quanto dipende dal fatto che pure io ho succhiato a quella fonte, e quindi basterebbe poco perché faccia un confronto fra due scene che sono solo apparentemente simili... ma quando ho visto Dylan con Bloch seduti a una panchina; Dylan e Groucho nel Maggiolino scassato; i due che camminano su vie strette... Insomma, per tagliare corto, ho visto il fumetto in formato cinema, in tutto e per tutto. A rinforzare questa sensazione, comunque, non sono mancate inquadrature ben costruite, quando per esempio c'è un primo piano sulla parte inferiore della faccia di un personaggio (nel caso di Bloch va detto che questo serve a distogliere dalla pelata posticcia), o quando viene preso si spalle un personaggio in prima piano mentre sullo sfondo ce n'è un altro con cui interloquisce. In poche parole, il film omaggia il fumetto anche nella costruzione delle inquadrature. Lo dico perché ho visto un film e ho visto il fumetto.
Denis Frison dirige se stesso, mettendosi nei panni di Dylan lui medesimo. Fisicamente siamo lontani dal personaggio: in particolare le gambe cicciotte di Denis poco si confanno a quelle snelle di Ruper Everet (che ricordiamolo fu il modello per le fattezze di Dylan). E quando Denis imita la camminata dinoccolata e spaccona, con quelle cosciotte non ottiene il migliore degli effetti dylaniati... Sulla faccia non posso dire invece niente. Perché se è vero che Dylan si basa su Rupert, è anche vero che a disegnarlo si sono susseguiti una marea di fumettisti che gli hanno cambiato varie volte i connotati somatici. Il Dylan disegnato da Casertano non è uguale a quello disegnato da Freghieri. Considerato ciò, la faccia di Denis non l'ho trovata molto fuori posto. Ma specialmente non mi ha deluso perché sembra quasi il Dylan disegnato da Nicola Mari.
Se Denis recita degnamente, Walter Brocca (Groucho) gli ruba la scena quasi sempre, perché è troppo strepitoso e irresistibile. Deve essersi preparato guardando i Fratelli Marx, perché l'imitazione è riuscita. Geniale quando fa notare che in uno specchio si vede la telecamera che riprende la scena :rickds: (e questo è un altro omaggio al fumetto, specie a storie strampalate come Golgonda o Tre per zero, ma ancora meglio gli allegati con Groucho protagonista che uscivano negli Speciali, eoni fa). Non mi è dispiaciuto neanche Paolo Lazzaro (Bloch), davvero bravo nei panni del grande, umanissimo ispettore, anche se gli vengono ritagliate solo due apparizioni (per altro malamente inserite nella trama, la prima perché fornisce a Dylan i fascicoli di Scotland Yard su un caso ITALIANO, l'altra perché è del tutto gratuita e serve solo per far ritornare un po' Dylan a Londra... e scombinando pure la credibilità temporale degli eventi). Degno anche Lorenzo Berto, che interpreta lo stereotipo del cattivo, ma almeno recita degnamente. Tutti gli altri attori sono tra il mediocre con lode e il dilettantesco smaccato, a parer mio.
Che dire più? Una somma: Dylan Dog - La morte putta*a è il film migliore su DyD, perché fatto da un fanz per i fanz. Ma la riuscita non è perfetta come si addice a questo genere di produzioni. La durata è eccessiva perché col citazionismo si è esagerato. La sceneggiatura è piena di buchi, anche se migliore di quella vista sui grandi schermi... Messi da parte questi difetti, e magari vedendolo in due puntate, non mancherà di farsi apprezzare. Anche perché questo Dylan è più autentico persino di quello del fumetto attuale, che da anni, passando nelle mani di vari e inetti sceneggiatori, ha subito un affossamento continuo è oggi è diventato solo un fantasma pallido di quello che fu nelle mani di Sclavi.
E, last but not the least (anzi.), c'è la partecipazione del grande Roberto Pedicini, uno dei miei doppiatori preferiti (pensate che lo apprezzo dai tempi di Mason Campbell di Santa Barbara).

Demoni 2
Prendete Alien, Gremlins, La notte dei morti viventi, Videodrome, La casa. Metteteli in un contenitore per fare coctail e scecherate per bene. Se siete particolarmente sfortunati, otterrete Demoni 2.

Rik_drake
07-07-12, 08:41:52
Eternal sunshine of the spotless mind. Finalmente ho capito perché tutti ne parlano così bene, è davvero un capolavoro. Adoro Jim Carrey nei ruoli drammatici, è davvero bravo. Non fatevi fuorviare dalla pessima traduzione italiana (se mi lasci ti cancello) che lo fa sembrare una banale commedia americana, questo film merita tantissimo!

Voto 8,5

Togg
07-07-12, 11:38:20
Tutta colpa di Voltaire, Kechice
prima dramma sociale poi storia d'amore <3 Lei è da amare (lui uno stronzo).

88211


Riguardo la parte in spoilerIl finale rende perfettamente perché Pliskin decide di rovinare il meeting dei presidenti quando capisce che il leader americano é un perfetto stronzo ingrato, che nemmeno si cura delle persone morte per salvarlo quindi non per semplice spirito anarchico :sisi:

Eee, a me sembra uguale :wush:


1997 è un film politico fin dal titolo, ma aggiungiamo anche che si tratta di un fumettone,caustico e beffrado nello stile.quindi non capisco le critiche di togg,ma zero oh:asd:(sembri uno che clamorosamente ha sbagliato porta).

Massì, in fondo è un fumettone. Ma resta il fatto che lo spettatore non può che uscirne fuori con una visione contraddittoria e pericolosamente falsa.




Propongo un ban a Togg. :reggie:

me lo auto infliggerò prima o poi :sisi:

James
07-07-12, 12:11:39
Massì, in fondo è un fumettone. Ma resta il fatto che lo spettatore non può che uscirne fuori con una visione contraddittoria e pericolosamente falsa.

Ma che stai dicendo:facepalm:

Leroy
07-07-12, 13:16:15
Chernobyl Diaries - La Mutazione. Parte bene, le premesse per un buon film ci sono tutte, l'ambientazione è da brivido... Si poteva fare una gran cosa ma alla fine è prevalso il film di basso budget e di mancanza di ideee... Squallido. Un finale ridicolo, tralaltro non si capisce lo svolgimento. Peccato veramente.

Voto: 3 e 1/2

Hushabye
07-07-12, 13:36:21
Eternal sunshine of the spotless mind. Finalmente ho capito perché tutti ne parlano così bene, è davvero un capolavoro. Adoro Jim Carrey nei ruoli drammatici, è davvero bravo. Non fatevi fuorviare dalla pessima traduzione italiana (se mi lasci ti cancello) che lo fa sembrare una banale commedia americana, questo film merita tantissimo!

Voto 8,5

siii:gab:

Togg
07-07-12, 13:48:42
Ma che stai dicendo:facepalm:

Pastore mi ha fatto notare che fuga da ny in fondo è un fumettone, io mi sono trovato d'accordo con lui ma ho ribadito che il finale ha una visione politica contraddittoria (con quello che viene suggerito dal resto del film, che più aderisce alla natura del potere negli usa) e che può portare lo spettatore fuori strada.
Anche basta però, non me lo fate ridire un'altra volta :tragic:

Togg
07-07-12, 16:24:33
L'esquive, Kechiche
le turbe giovanili <3 (in realtà sono scassa cazzzi ma da fuori è diverso) La scena in cui si dispiega la violenza autoritaria della polizia è magistrale. Soprattutto per la totale mancanza di riferimenti. Piomba in scena da un momento all'altro spezzando ogni filo.

Legion
07-07-12, 16:26:09
Get the gringo

C'è Mel Gibson. Che fa il Mel Gibson. Può bastare?

8

Gouki
07-07-12, 16:26:45
Death Sentence
Spettacolo di film.
Le storie di vendetta mi stregano un casino, mi prendono dall'inizio fino alla fine e questo c'è riuscito alla grande.
Musiche azzeccate e molto belle e un Kevin Bacon in formissima.

Legion
07-07-12, 16:31:51
Death Sentence
Spettacolo di film.
Le storie di vendetta mi stregano un casino, mi prendono dall'inizio fino alla fine e questo c'è riuscito alla grande.
Musiche azzeccate e molto belle e un Kevin Bacon in formissima.

James Wan :bruniii:
E' così bravo :bruniii:
Ma la critica lo tratta malissimo :bruniii:

Gouki
07-07-12, 16:46:01
James Wan :bruniii:
E' così bravo :bruniii:
Ma la critica lo tratta malissimo :bruniii:

Concordo, lo trattano tutti malissimo e ingiustamente anche. :bruniii:
Luridi porci. :bruniii:

Togg
07-07-12, 20:56:20
The Ward, Carpenter
al solito, diretto benissimo e sceneggiatura inesistente. Però c'è da dire che ha preso le cose più in mano che le altre volte.

Ma il villaggio dei dannati?? Non ricordo se qualcuno mi ha detto com'è.

Gargaros
07-07-12, 22:46:40
sceneggiatura inesistente

:sad:

James
07-07-12, 22:52:50
:sad:

Io ormai ho rinunciato:tragic:

Togg
07-07-12, 23:10:08
:sad:

Io ormai ho rinunciato:tragic:

cazz, stavolta pensavo sareste stati d'accordo :asd: E daje [BIG SPOILER], è la solita storia della pazza in manicomio. E' come se il film manco ce l'avesse una sceneggiatura, talmente è chiaro di che cosa si tratti (il che non vuol dire che durante la visione uno "capisca"). Regge tutto Carpenter con la mdp, e forse è anche meglio così. Almeno non si hanno fastidiose invasioni da linee di testo senza forza.

James
07-07-12, 23:18:49
cazz, stavolta pensavo sareste stati d'accordo

Ocio con "Distretto 13" che rischi:rickds:

Gargaros
07-07-12, 23:19:48
Togg, puoi dire che pecca di originalità, non che la sceneggiatura non esiste :sad:

Un film con nessuna sceneggiatura non può esistere :kep88:

Comunque, io di The ward non avevo capito niente, e il colpo di scema ha saputo stupirmi. Ovviamente poi mi sono detto "Beh, non è originalissimo", però questo non toglie che dice comunque quello che deve dire in modo ottimo. Se avesse avuto contraddizioni o sviste, lo avrei stroncato su due piedi.

togg edit: ho messo tutto sotto spoiler, secondo me già commentandolo indirettamente si capisce :asd:

Togg
08-07-12, 00:24:27
Togg, puoi dire che pecca di originalità, non che la sceneggiatura non esiste :sad:

Un film con nessuna sceneggiatura non può esistere :kep88:

Comunque, io di The ward non avevo capito niente, e il colpo di scema ha saputo stupirmi. Ovviamente poi mi sono detto "Beh, non è originalissimo", però questo non toglie che dice comunque quello che deve dire in modo ottimo. Se avesse avuto contraddizioni o sviste, lo avrei stroncato su due piedi.

Allora, mi spiego, anche in Shutter Island c'è lo stesso nocciolo abusato eccetera però la sceneggiatura ha più peso, nonostante sia Scorsese a rendere il film interessante, parlo proprio del peso che gli viene dato. Qui la scrittura è ridotta più che all'osso, fa davvero tutto Carpenter, che è stato anche molto bravo perché se ci si concentrava un attimo sul testo era finita. Quindi la prova è paradossalmente positiva. Ma d'altronde l'ho sempre detto che Carpenter è molto bravo, solo non capisco perché qualcuno non gli metta tra le mani qualcosa di tosto.


Comunque il colpo di scena ha "stupito" anche me. Ma solo perché ero stato buono con il film e avevo deciso di escludere a priori l'idea che fosse di nuovo tutto un gioco della sua mente. Mi piace come è stata realizzata l'idea che i frammenti della psiche uccidono l'io principale (la scena dell'assassinio di gruppo è bellissima :nev:) e che poi l'io ritorni in forma mostruosa per prenderle una ad una. Però giurin giurello che è tutto un bel gioco di Carpenter, il testo in sé è robetta.

Rullo
08-07-12, 00:30:57
:rickds:

No, perché saranno state delle concidenze ma ogni volta che vedo un tuo post qua dentro esce fuori sempre il nome di qualche capolavoro o equivalente.
Il che non è necessariamente impossibile, ma statisticamente mi sembra un po' difficile che tutti i film che guardi siano capolavori o perle del genere; perciò avevo seriamente pensato che soffrissi della sindrome dell'autoconvinzione in materia di giudizio.

:rickds:

Gargaros
08-07-12, 00:42:48
Voglio diventare mod per mettere Togg sotto spoiler :bruniii:

Cooomonque...

Rivisto Truman Show su Rai4
Niente da dire, resta un film immenso. Geniale nell'idea, profondo, ricco di chiavi di letture... in pratica un film che può piacere a tutti, dagli intellettualoidi snobb che gli faranno le pulci nella sua valenza biblico/filosofico/metaforico/simbolico e chi più ne ha più ne metta, al pubblico più terra terra che riderà e piangerà per Jim. Un vero peccato che non sia finito nelle mani di un Autore, perché sarebbe stato, con la sostanza che offre, qualcosa di epico, un capolavoro assoluto. Weir invece dirige solo modestamente. Nelle mani di Ed Wood sarebbe venuto fuori più o meno la stessa cosa.

Hushabye
08-07-12, 01:16:02
Nelle mani di Ed Wood sarebbe venuto fuori più o meno la stessa cosa.

con Lugosi diventava un capolavoro:sisi:

Lucignolo
08-07-12, 01:36:21
Stavolta concordo con Togg....guai a toccare il 90% dei film di Carpenter ma The Ward è proprio brutto:morris82::patpat:


Piuttosto di Carpenter recente guardate il mediometraggio realizzato per Masters of Horror "Cigarette Burns"



Semplicemente eccelso, citazionista e malato.:morristend:

mickes2
08-07-12, 02:12:57
Rivisto Truman Show su Rai4
Niente da dire, resta un film immenso. Geniale nell'idea, profondo, ricco di chiavi di letture... in pratica un film che può piacere a tutti, dagli intellettualoidi snobb che gli faranno le pulci nella sua valenza biblico/filosofico/metaforico/simbolico e chi più ne ha più ne metta, al pubblico più terra terra che riderà e piangerà per Jim. Un vero peccato che non sia finito nelle mani di un Autore, perché sarebbe stato, con la sostanza che offre, qualcosa di epico, un capolavoro assoluto. Weir invece dirige solo modestamente. Nelle mani di Ed Wood sarebbe venuto fuori più o meno la stessa cosa.
per me basta solo Picnic at Hanging rock a definire weir un autore, e che autore! Weir non dirige affatto modestamente The truman show, non scherziamo, la direzione doveva essere così: rispettosa, dinamica, intimista, senza virtuosismi inutili e totalmente piegata all'apologo morale che mette in scena, alla favola alllegorica del rapporto padre-figlio e, non ultimo, la critica ai mass-media che annullano la persona a livello individuale.

nelle mani di Ed wood non sarebbe venuta fuori la stessa, questo è un insulto bello e buono. ;p

Gargaros
08-07-12, 02:49:00
per me basta solo Picnic at Hanging rock a definire weir un autore, e che autore! Weir non dirige affatto modestamente The truman show, non scherziamo, la direzione doveva essere così: rispettosa, dinamica, intimista, senza virtuosismi inutili e totalmente piegata all'apologo morale che mette in scena, alla favola alllegorica del rapporto padre-figlio e, non ultimo, la critica ai mass-media che annullano la persona a livello individuale.

nelle mani di Ed wood non sarebbe venuta fuori la stessa, questo è un insulto bello e buono. ;p

Picnic è un pezzo d'opera. E ci aggiungo pure L'ultima onda.

Ma con Truman... Boh, non lo so, Weir non lo riconosco. Non riconosco quel tratto delicato, onirico, etereo... Secondo me se avesse diretto il film sotto un'altra major, avrebbe prodotto qualcosa di più personale e superiore. Dico questo perché è indubbio che appena un regista "ce la fa" e approda a Hollywood, comincia a uniformarsi al clima di commercialità generale che affligge quel mondo. Se avesse lavorato sotto un ala protettrice meno pressante e meno volta al grosso pubblico, avrebbe tirato fuori un film immenso pure nella regia. Ma così no, dirige solo degnamente. In altre mani (va beh, escludiamo Ed Wood :asd: ) sarebbe venuto fuori un film più o meno uguale, ripeto.


EDIT
Va beh, Picnic e Onda sono solo due cose su una decina di film che però vanno da tutt'altra parte. Prenderli come base per decidere quale sia lo stile di Weir è schiocchino, visto che sono una minoranza. Però voglio dire che la sostanza narrativa di Truman si sarebbe prestata benissimo allo stile di quei due film.

Poi boh, magari dico una serie di castronerie. Ma non riconosco Weir. Invece la sua mano la scorgo ne L'attimo fuggente...

Key Paradise
08-07-12, 03:28:40
http://www.giochiedisegnidacolorare.it/img_disegni_grandi/valle-incantata.jpg

sempre bellissimo, questo caga in testa agli ultimi pixar

Rullo
08-07-12, 03:30:51
http://www.giochiedisegnidacolorare.it/img_disegni_grandi/valle-incantata.jpg

sempre bellissimo, questo caga in testa agli ultimi pixar


88281

James
08-07-12, 09:31:19
Piuttosto di Carpenter recente guardate il mediometraggio realizzato per Masters of Horror "Cigarette Burns"



Semplicemente eccelso, citazionista e malato.

88305

Dubito possa piacere a Togg,essendo un fratellino de "Il Seme della Follia" che quanto si è beccato?Ah si 5,5!Con quanti spunti negativi?:tristenev:

Togg
08-07-12, 11:13:59
http://www.giochiedisegnidacolorare.it/img_disegni_grandi/valle-incantata.jpg

sempre bellissimo, questo caga in testa agli ultimi pixar

ma alla ricerca della valle incantata 32894234 è bello come il primo? :nev:

Legion
08-07-12, 11:15:35
Stavolta concordo con Togg....guai a toccare il 90% dei film di Carpenter ma The Ward è proprio brutto:morris82::patpat:


Piuttosto di Carpenter recente guardate il mediometraggio realizzato per Masters of Horror "Cigarette Burns"



Semplicemente eccelso, citazionista e malato.:morristend:

Pure Argento aveva fatto bene in Masters of Horros, contro ogni pronostico :morristend:

Togg
08-07-12, 11:16:21
Dubito possa piacere a Togg,essendo un fratellino de "Il Seme della Follia" che quanto si è beccato?Ah si 5,5!Con quanti spunti negativi?:tristenev:

No dai, magari invece mi piace :kep88:

knight96-1994
08-07-12, 13:38:08
Meh, a me The Ward ha detto poco o niente.
Buona regia, mi piace da morire l'ambientazione del manicomio (per quanto stra-abusata) e comunque si fa vedere.
Ma per me non va oltre il "film carino/filmetto". E non è certo il nome di Carpenter che mi farà cambiare idea.
Piuttosto trovo mille volte superiore il corto che ha fatto per Masters Of Horror.

Leroy
08-07-12, 14:14:47
Il Dittatore. Una bella commedia alla Sasha Baron Cohen, non ai livelli di Borat ma comunque godibile.

Voto: 7+

Rullo
08-07-12, 14:47:10
ma alla ricerca della valle incantata 32894234 è bello come il primo? :nev:

Obv.

Togg
08-07-12, 14:55:29
Obv.

Non ci credo nemmeno se lo vedo :sisi:

Lucignolo
08-07-12, 15:14:00
ma alla ricerca della valle incantata 32894234 è bello come il primo? :nev:


:rickds::rickds::rickds:

knight96-1994
08-07-12, 15:20:12
Il Dittatore. Una bella commedia alla Sasha Baron Cohen, non ai livelli di Borat ma comunque godibile.

Voto: 7+

Ma con tutte queste immagini di Megan Fox dovresti dare minimo 9 al Dittatore vista la scena iniziale :asd:

Togg
08-07-12, 15:53:39
L'ultimo dei mohicani, Mann
trascurabile. Quasi quasi mi rivedrei The New World per sciacquarmi la bocca :cat:

Rullo
08-07-12, 15:59:28
Non ci credo nemmeno se lo vedo :sisi:

sei un mostro, con cosa sei cresciuto tu? martyrs e l'interieur?

Togg
08-07-12, 16:05:35
sei un mostro, con cosa sei cresciuto tu? martyrs e l'interieur?

:rickds:
non mi è stato permesso purtroppo. Della valle incantata ne ho visti un'infinita a casa di amici quando ero piccolo, adesso ne ho un ricordo sbiadito e e annoiato.

Hushabye
08-07-12, 16:11:42
L'ultimo dei mohicani, Mann
trascurabile. Quasi quasi mi rivedrei The New World per sciacquarmi la bocca :cat:

mi aggiungo all idea del ban:ahsisi::cheeese:

Legion
08-07-12, 16:12:59
L'ultimo dei mohicani, Mann
trascurabile. Quasi quasi mi rivedrei The New World per sciacquarmi la bocca :cat:

Prrrrr :icebad: A Entrambe le affermazioni :icebad:
Da una parte Daniel Day-Lewis, dall'altra Colino Farrel :icebad:

Togg
08-07-12, 16:21:10
mi aggiungo all idea del ban:ahsisi::cheeese:


Prrrrr :icebad: A Entrambe le affermazioni :icebad:
Da una parte Daniel Day-Lewis, dall'altra Colino Farrel :icebad:

ma d'altronde si tratta di un soggetto americano dei primi dell'800. dura la vita.
Farrel è bravissimo sù, e Malick... Va beh, lassamo perdere:sisi:

Rullo
08-07-12, 16:23:22
:rickds:
non mi è stato permesso purtroppo. Della valle incantata ne ho visti un'infinita a casa di amici quando ero piccolo, adesso ne ho un ricordo sbiadito e e annoiato.

ma va là, ma va là

Gouki
08-07-12, 16:48:47
Una Tomba Per Le Lucciole
Il dramma della seconda guerra mondiale visto dagli occhi di un fratello e la propria sorellina.
Tremendo, un pugno nello stomaco che ti lascia piegato a terra, in lacrime.
Un'esperienza che consiglio a tutti di vivere guardando questo film.

Quattro
08-07-12, 16:52:51
Voglio diventare mod per mettere Togg sotto spoiler :bruniii:

Cooomonque...

Rivisto Truman Show su Rai4
Niente da dire, resta un film immenso. Geniale nell'idea, profondo, ricco di chiavi di letture... in pratica un film che può piacere a tutti, dagli intellettualoidi snobb che gli faranno le pulci nella sua valenza biblico/filosofico/metaforico/simbolico e chi più ne ha più ne metta, al pubblico più terra terra che riderà e piangerà per Jim. Un vero peccato che non sia finito nelle mani di un Autore, perché sarebbe stato, con la sostanza che offre, qualcosa di epico, un capolavoro assoluto. Weir invece dirige solo modestamente. Nelle mani di Ed Wood sarebbe venuto fuori più o meno la stessa cosa.

Secondo me invece Weir ha svolto un ottimo lavoro... ha reso tutto benissimo, tutto è coerente e credibile nella sua paradossalità. L'immedesimazione nel protagonista è pressoché totale, malgrado si conosca fin dall'inizio la verità è impossibile non lasciarsi trascinare dalle sue crescenti (apparenti) paranoie, partendo da quelli che erano semplici dubbi fino quasi alla follia. Poi geniali le pubblicità "occulte" quando meno te l'aspetti, e il fatto che gran parte delle scene è girata come da telecamere nascoste che si ripetono molto spesso, coerente con il reality che è il Truman Show. Non so come sarebbe venuto con un altro regista a dirigerlo ma di sicuro non si può obiettare nulla a Weir. La scena finale poi. :tragic:

IL GURU
08-07-12, 20:51:33
10.000 AC,carino molto "intensa" la trama e molto bello man mano che avanza e che si forma il "gruppo",poi il finale mi è piaciuto molto:sisi:

EthanKun
08-07-12, 21:15:51
Hanna - Fa molto Tarantino o sbaglio? Comunque non male. Voi l'avete visto? 7-

Rivisto Requiem for a Dream e sono stato male.

Rullo
08-07-12, 21:21:03
Hanna - Fa molto Tarantino o sbaglio? Comunque non male. Voi l'avete visto? 7-

Rivisto Requiem for a Dream e sono stato male.

oddio un altro che sta male con requiem for a shit
ma perchè

James
08-07-12, 21:29:12
The Last Horror Film by David Winters (1982)

88438

"Vinny Durand (Joe Spinell) è un tassista di New York City che è ossessionato dal culto internazionale dell attrice Jana Bates (Caroline Munro), che è conosciuta come la "regina dei film dell'orrore". Vinny torna a casa nel suo appartamento dove vive con la madre (interpretata dalla madre di vita reale Joe Spinell), dove lui le dice di andare al Festival di Cannes in Francia, sperando di incontrare Jana Bates e farla recitare nel suo film d esordio da regista"

Dopo "Maniac" tornano in coppia Spinell e la splendida Munro.

In questo film targato Troma tutto funziona e tutto ricorda(la fotografia più di altro e il degrado di una Cannes in pieno Festival)appunto il film di Lustig,sembra quasi un sequel.

Film che si appoggia totalmente sulle espressioni e la fisicità di Spinell,più grasso e ansimante che mai.Per certi aspetti ( l ossessione per il successo,le visioni del successo) può ricordare il "Re per una Notte" di Scorsese,non gli è molto lontano.

Omicidi ben confezionati con una fantastica scena di fuga in asciugamano della Munro per le vie di Cannes,solo per i fan di Spinell.

EthanKun
08-07-12, 21:32:27
oddio un altro che sta male con requiem for a shit
ma perchè

:phraengo: Ma cos....ah ma te sei quello a cui fanno cagare gli anime? Allora inutile discuterne :sad2:

dom87
08-07-12, 21:36:35
WAR HORSE

2 ore e mezza di film e non sentirle.Tutto fila liscio senza intoppi,mai pesante.Grande regia ,bella trama tecnicamente eccelso.Molto commovente verso la fine.SPIELBERG è UN GRANDE.
voTO 9

James
08-07-12, 21:37:10
Hanna - Fa molto Tarantino o sbaglio?

Sbagli.

EthanKun
08-07-12, 21:43:56
Sbagli.

Tarantino ha detto di si. :rickds:

James
08-07-12, 22:02:33
Tarantino ha detto di si. :rickds:

Ma non ci credo."Hanna" non ha niente del Taranta.
Poi va beh con tutto quello che dice Tarantino.

EthanKun
08-07-12, 22:04:40
Ma non ci credo."Hanna" non ha niente del Taranta.
Poi va beh con tutto quello che dice Tarantino.

Appunto... :rickds: Social Network è meglio di Inception. :sisi: Tarantino sta proprio male quando fa certe classifiche.

knight96-1994
08-07-12, 22:21:37
Ma solo io ho schifato Hanna? :asd:
Parte in modo interessante, poi butta qualche scena d'azione (la fuga è qualcosa di allucinante :asd:) però poi prima mi infila le scenette da commediola americana (dobbiamo parlare del "primo bacio"? Dai mi sembra inutile) e poi conclude con le classiche cavolate e con un finale scontato come quello di una favola.
Si salva solo per la scena di Hanna quando "scopre" la tecnologia. Punto.

EthanKun
08-07-12, 22:34:11
Ma solo io ho schifato Hanna? :asd:
Parte in modo interessante, poi butta qualche scena d'azione (la fuga è qualcosa di allucinante :asd:) però poi prima mi infila le scenette da commediola americana (dobbiamo parlare del "primo bacio"? Dai mi sembra inutile) e poi conclude con le classiche cavolate e con un finale scontato come quello di una favola.
Si salva solo per la scena di Hanna quando "scopre" la tecnologia. Punto.

Ah beh, si è facilmente schifabile :rickds:

James
08-07-12, 22:36:06
Si salva solo per la scena di Hanna quando "scopre" la tecnologia. Punto.

Mah,non salverei nemmeno quella scena,ce ne sono tante assurde tipo Bana che se ne và in mezzo alla neve in completo:rickds:
Di "Hanna" mi sono piaciute le musiche dei Chemical Brothers che nella scena della fuga dalla superbase o di quella sopra i container danno un tocco in più.Ma niente di che alla fine.

Legion
08-07-12, 22:47:36
Il rapporto che ho con Hanna è tormentato. Credo che la prima mezz'ora sia un qualcosa di eccezionale, credo che la parte centrale (da quando esce dal tombino della base Cia nel deserto) sia lentissima e credo che il finale sia appropriato ma inesorabilmente rovinato dalla parte centrale. Detto questo si potrebbe dire che Hanna mi è piaciuto tantissimo, ma se lo dovessi rivedere dal momento in cui fugge dalla base spegnerei.
Comunque ripeto, si può schifare Hanna come film complessivo (sebbene la sufficienza se la prenda tutta secondo me) ma è innegabile che la prima parte sia bellissima e intrigante.

Ma poi scusatemi, c'è Cate Blanchett. A voi sembra che si possa bocciare un film con Cate Blanchett? Un film con Cate ha il 6 politico di default.

EthanKun
08-07-12, 22:54:30
Il rapporto che ho con Hanna è tormentato. Credo che la prima mezz'ora sia un qualcosa di eccezionale, credo che la parte centrale (da quando esce dal tombino della base Cia nel deserto) sia lentissima e credo che il finale sia appropriato ma inesorabilmente rovinato dalla parte centrale. Detto questo si potrebbe dire che Hanna mi è piaciuto tantissimo, ma se lo dovessi rivedere dal momento in cui fugge dalla base spegnerei.
Comunque ripeto, si può schifare Hanna come film complessivo (sebbene la sufficienza se la prenda tutta secondo me) ma è innegabile che la prima parte sia bellissima e intrigante.

Ma poi scusatemi, c'è Cate Blanchett. A voi sembra che si possa bocciare un film con Cate Blanchett? Un film con Cate ha il 6 politico di default.

E di Requiem for a Dream te che ne pensi? Sono curioso del parere del Nolanhater #1 al mondo. :morris82:

JT26
08-07-12, 23:02:09
WAR HORSE

2 ore e mezza di film e non sentirle.Tutto fila liscio senza intoppi,mai pesante.Grande regia ,bella trama tecnicamente eccelso.Molto commovente verso la fine.SPIELBERG è UN GRANDE.
voTO 9

2 ore e mezza di non film e sentirle.

La proiezione era gratuita, ho lasciato la sala circa a meta'. Non succede NIENTE.

Ho avuto modo di apprezzare Hiddlestone e Cumberbatch, sbavv, purtroppo il focus e' su un cavallo quindi sono solo personaggi transitori. Invece il protagonista e' pessimo, per carita' sara' anche un buon attore, ma il ruolo che gli ha ritagliato Spielberg e' ridicolo. Ripeto, un nonfilm. 4.

Invece Thumbs Up per Moonrise Kingdom e Amazing Spiderman 3D, che poi ho visto il primo in un cinema vintage con popcorn al burro, e il secondo in un centro commerciale con schermo tipo woooaww, quindi magari li ho anche apprezzati doppiamente nella loro dimensione.

Inutile che commenti, Moonrise Kingdom vedetelo e poi magari rivedetelo, riporto un commento da Twitter che secondo me riassume perfettamente. "Moonrise Kingdom e' il Twilight per gli hipster."
Amazing Spiderman a me sembra gia' una spanna sopra la trilogia di Raimi, sara' che non c'e' Maguire, sara' che c'e' Emma Stone. Ho anche perso qualche lacrima. Speravo in una colonna sonora un po' piu' indie che cozzasse con gli effetti speciali, ma non si puo' avere tutto. Sono felice per Webb, gli voglio bene.

---------- Post added at 23:02:09 ---------- Previous post was at 23:00:56 ----------


E di Requiem for a Dream te che ne pensi? Sono curioso del parere del Nolanhater #1 al mondo. :morris82:

Nolan c'entra poco, e un film come Requiem for a Dream non l'avrebbe mai fatto. Comunque l'ha chiamato Requiem for a shit, cosa vuoi che ne pensi?

Rullo
08-07-12, 23:02:30
:phraengo: Ma cos....ah ma te sei quello a cui fanno cagare gli anime? Allora inutile discuterne :sad2:

hai ragione dimenticavo che requiem for a shit è un anime :sad2:

Edward
08-07-12, 23:06:08
Ho appena finito di vedere Source Code ...che dire grande film

EthanKun
08-07-12, 23:14:19
2 ore e mezza di non film e sentirle.

La proiezione era gratuita, ho lasciato la sala circa a meta'. Non succede NIENTE.

Ho avuto modo di apprezzare Hiddlestone e Cumberbatch, sbavv, purtroppo il focus e' su un cavallo quindi sono solo personaggi transitori. Invece il protagonista e' pessimo, per carita' sara' anche un buon attore, ma il ruolo che gli ha ritagliato Spielberg e' ridicolo. Ripeto, un nonfilm. 4.

Invece Thumbs Up per Moonrise Kingdom e Amazing Spiderman 3D, che poi ho visto il primo in un cinema vintage con popcorn al burro, e il secondo in un centro commerciale con schermo tipo woooaww, quindi magari li ho anche apprezzati doppiamente nella loro dimensione.

Inutile che commenti, Moonrise Kingdom vedetelo e poi magari rivedetelo, riporto un commento da Twitter che secondo me riassume perfettamente. "Moonrise Kingdom e' il Twilight per gli hipster."
Amazing Spiderman a me sembra gia' una spanna sopra la trilogia di Raimi, sara' che non c'e' Maguire, sara' che c'e' Emma Stone. Ho anche perso qualche lacrima. Speravo in una colonna sonora un po' piu' indie che cozzasse con gli effetti speciali, ma non si puo' avere tutto. Sono felice per Webb, gli voglio bene.

---------- Post added at 23:02:09 ---------- Previous post was at 23:00:56 ----------



Nolan c'entra poco, e un film come Requiem for a Dream non l'avrebbe mai fatto. Comunque l'ha chiamato Requiem for a shit, cosa vuoi che ne pensi?

Rullo ha detto "Requiem for a shit"...io l'ho chiesto a Legion che io chiamo Nolanhater perché odia Nolan no perché è collegato ad Aronofsky.

---------- Post added at 23:14:19 ---------- Previous post was at 23:13:43 ----------


hai ragione dimenticavo che requiem for a shit è un anime :sad2:

No, nel senso che non capisce un cavolfiore di niente :sad2:

Rullo
08-07-12, 23:16:40
Rullo ha detto "Requiem for a shit"...io l'ho chiesto a Legion che io chiamo Nolanhater perché odia Nolan no perché è collegato ad Aronofsky.

---------- Post added at 23:14:19 ---------- Previous post was at 23:13:43 ----------



No, nel senso che non capisce un cavolfiore di niente :sad2:

ah ecco se lo dici tu :sad2:

Dreamer
08-07-12, 23:28:10
88448

Devo rivederlo un paio di volte perché è complicato, però mi è piaciuto davvero molto. Molto particolare, mi ha colpito tanto

JT26
08-07-12, 23:36:15
Rullo ha detto "Requiem for a shit"...io l'ho chiesto a Legion che io chiamo Nolanhater perché odia Nolan no perché è collegato ad Aronofsky.

Hai ragione, tutti questi indiehater, tendo a confonderli.

Togg
09-07-12, 00:32:28
Rivisto Requiem for a Dream e sono stato male.

quoto :morristend:

Legion
09-07-12, 00:42:55
E di Requiem for a Dream te che ne pensi? Sono curioso del parere del Nolanhater #1 al mondo. :morris82:

Io non sono un hater di Nolan.
Anzi, ti dirò di più: in tutta la filmografia di Nolan, dal mio punto di vista, non esiste un solo film che possa giudicarsi nel complesso insufficiente.


Requiem for a Dream è il mio film preferito.
Magari qualcuno si ricorda che su questo forum un annetto fa ho fatto la mia classifica dei film preferiti di sempre.
Requiem for a dream stava al primo posto.

---------- Post added at 00:42:55 ---------- Previous post was at 00:41:51 ----------


Nolan c'entra poco, e un film come Requiem for a Dream non l'avrebbe mai fatto. Comunque l'ha chiamato Requiem for a shit, cosa vuoi che ne pensi?

Ma io penso non ne sarebbe neppure capace di dirigerlo un capolavoro del genere. Cioè, non saprebbe neppure da dove cominciare.

EthanKun
09-07-12, 00:47:57
Io non sono un hater di Nolan.
Anzi, ti dirò di più: in tutta la filmografia di Nolan, dal mio punto di vista, non esiste un solo film che possa giudicarsi nel complesso insufficiente.


Requiem for a Dream è il mio film preferito.
Magari qualcuno si ricorda che su questo forum un annetto fa ho fatto la mia classifica dei film preferiti di sempre.
Requiem for a dream stava al primo posto.

---------- Post added at 00:42:55 ---------- Previous post was at 00:41:51 ----------



Ma io penso non ne sarebbe neppure capace di dirigerlo un capolavoro del genere. Cioè, non saprebbe neppure da dove cominciare.

E le riprese che ti faceva venire il voltastomaco di Batman Begins? :rickds:

Legion
09-07-12, 01:03:15
E le riprese che ti faceva venire il voltastomaco di Batman Begins? :rickds:

Sono sempre lì, purtroppo. In Begins non ci sono solo quelle, c'è anche sostanza e una buona narrazione.
Poi questo non cancella i corpo a corpo più dilettantistici della storia del cinema, ma sarebbe da stolti non ammettere che c'è del buono in Begins, a tratti.

EthanKun
09-07-12, 01:15:59
Sono sempre lì, purtroppo. In Begins non ci sono solo quelle, c'è anche sostanza e una buona narrazione.
Poi questo non cancella i corpo a corpo più dilettantistici della storia del cinema, ma sarebbe da stolti non ammettere che c'è del buono in Begins, a tratti.

E vabbè, invece per me Begins è proprio un capolavoro :asd:

Zeno
09-07-12, 01:30:13
Requiem for a dream è troppo melodrammatico per i miei gusti, ma in generale Aronofdvndofsky tende al melodrammatico quindi non è che mi convinca molto. Spinge troppo co 'sti drammoni, sembra che debba scuotere ed emozionare a tutti i costi.

La città incantata - Miyazaki

Altro immaginario straordinario, altro capolavoro. Ora capisco perché in molti lo considerano il miglior film di Miyazaki\Studio Ghibli. Ho apprezzato tantissimo il contesto in cui è narrata la storia, la caratterizzazione dei personaggi, un mondo pieno di piccole e grandi idee con alcuni spunti davvero interessanti. Il film è anche una metafora morbida e malinconica sull'infanzia e i suoi ricordi. Un legame magico come il nastrino tra i capelli di Chihiro, che può farci sentire a casa anche lontano dai luoghi e dalle persone.

Gouki
09-07-12, 01:45:46
E vabbè, invece per me Begins è proprio un capolavoro :asd:

Idem, ma tranquillo, a Legion fa schifo tutto. :sisi:

knight96-1994
09-07-12, 02:12:27
88448

Devo rivederlo un paio di volte perché è complicato, però mi è piaciuto davvero molto. Molto particolare, mi ha colpito tanto

Gran film, snobbato dal pubblico, apprezzato dagli appassionati, estremamente snobbato dalla nicchia ristretta di puristi :asd:

Gargaros
09-07-12, 02:18:31
Paranormal (non)activity 3
Dopo essermi sorbito il due, non potevo mancare di vedere come si chiude la trilogia. Anzi, come si apre, vistio che qui facciamo un salto indietro ulteriore e vediamo l'iniziazione delle due sorelle... Non ci ho capito niente, purtroppo. Ma è perché ho quasi obliato del tutto quegli aborti dei primi due. Dovrei rivederli, ma perché? Il 3 mi ha annoiato a morte. Non è riuscito neanche a farmi raccapricciare un solo pelo (anche se le apparizioni della piccola che se ne va a zonzo nottetempo qualcosa hanno smosso, ma non terrore, forse solo angoscia). Forse dipende dal fatto che l'ho visto con mia sorella? Boh...
Comunque, che dire? Film noioso, coi soliti strilli nelle orecchie che cercano come disperati di farti sobbalzare, ma poi se ci riescono li dimentichi perché sono una fiumana, e tutti uguali, tutti preparati allo stesso modo, e quindi prevedibili (e difatti io non ho sobbalzato manco per sbaglio).
Poi va beh, il fantasma è un cretino. Se vuole terrorizzare col solo scopo di far spostare la famiglia nell'altra casa, perché non combina un 48 fin da subito? Che senso ha arrivare a un'ora di film con la presenza che si limita a far rumore e pazziare con una delle piccole?


Hanna - Fa molto Tarantino o sbaglio?

Avoglia che sbagli :asd:


Ma solo io ho schifato Hanna? :asd:

Hanna è un film di medda proprio, eh. La trama non sta in piedi come la metti metti. In un altro forum ci ho discusso con un utente, abbiamo fatto un incrocio di opinioni, e il risultato è stato che il film è davvero ridicolo. I personaggi fanno azioni al limite della stupidità (il primo è quel ciglione del padre, che richiama sulla piccola l'attenzione dei cattivi senza alcun motivo logico)...

L'unica cosa bella del film è Saroise, candida, tenera, vulnerabile, è la bambina che tutti vorremmo adottare senza dire niente ai genitori. Ma è davvero troppo poco per salvare un film anche dandogli un 6 e mezzo. E guarda che io apprezzo i film con le eroine giovani, belle e cazzute :asd:

Lucignolo
09-07-12, 02:31:10
Batman Begins filmone:gab: (Meglio di The Dark Knight IMO)



Su Requiem For a Dream: non ricordo l'attrice che vinse l'oscar nel 2001 (Julia Roberts per Erin Brokovich?) MA NON DARE L'OSCAR A ELLEN BURSTYN per Requiem for a Dream fu ALLUCINANTE....non sò veramente con quale criterio scelgano quelli dell'Academy...bah...

Magnottone
09-07-12, 02:32:48
project X


ma wuaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh hhhhhhhhhhhhhhhhhhh

ma dai è un delirioooooo :banatrip: totale
ci sta tutto!!

chi non vorrebbe stare in quella ***** di festa :beat:

Legion
09-07-12, 03:20:56
Batman Begins filmone:gab: (Meglio di The Dark Knight IMO)



Su Requiem For a Dream: non ricordo l'attrice che vinse l'oscar nel 2001 (Julia Roberts per Erin Brokovich?) MA NON DARE L'OSCAR A ELLEN BURSTYN per Requiem for a Dream fu ALLUCINANTE....non sò veramente con quale criterio scelgano quelli dell'Academy...bah...

Si sa che l'Academy sceglie col criterio della compensazione. Ergo, Ellen Burstyn aveva già vinto l'oscar come miglior attrice, mentre Julia Roberts all'epoca era la fidanzatina d'America. E se diventi la fidanzatina d'America prima o poi l'oscar te lo becchi, meritato o meno (vedi in seguito Sandra Bullock e Reese Witherspoon, due attrici più da Razzie alla carriera che da Oscar).
Sapendo che per rivincere l'oscar devi essere un fenomeno assoluto e sopratutto devi essere stra-vendibile (tipo la Streep o Nicholson), vista la prestazione assolutamente fuori scala della Burstyn in Requiem almeno l'avrei messa nella categoria "attrice non protagonista" così da farla perdere almeno con un'attrice fantastica come Marcia Gay Harden e non con... Julia Roberts..

---------- Post added at 03:20:56 ---------- Previous post was at 03:12:34 ----------


Idem, ma tranquillo, a Legion fa schifo tutto. :sisi:

Ma tra "schifare" e inneggiare al capolavoro c'è anche una via di mezzo :asd:
Non esistono solo i capolavori e le merdacce, ci sono anche i buoni film e basta. La differenza che passa tra un capolavoro e un buon film è la stessa che passa tra un buon film e una merdata inguardabile. Almeno, io credo che così dovrebbe essere. Di capolavoro ne esce al cinema uno all'anno al massimo, di solito invece si parla di capolavoro per ogni cosa.
Sarebbe d'uopo ricominciare a usare le parole con un certo criterio. Begins potete trovarlo un capolavoro ma oggettivamente NON è un capolavoro. Si può scindere l'oggettivo dal soggettivo, per dire io celebro come se fosse un capolavoro e una pietra miliare della storia del cinema mondiale Kung Pow. Eppure mai mi azzarderei a non definirlo un film dimmerda secondo i criteri cinematografici standard :asd:

Togg
09-07-12, 11:15:25
Requiem for a dream è troppo melodrammatico per i miei gusti, ma in generale Aronofdvndofsky tende al melodrammatico quindi non è che mi convinca molto. Spinge troppo co 'sti drammoni, sembra che debba scuotere ed emozionare a tutti i costi.

La città incantata - Miyazaki

Altro immaginario straordinario, altro capolavoro. Ora capisco perché in molti lo considerano il miglior film di Miyazaki\Studio Ghibli. Ho apprezzato tantissimo il contesto in cui è narrata la storia, la caratterizzazione dei personaggi, un mondo pieno di piccole e grandi idee con alcuni spunti davvero interessanti. Il film è anche una metafora morbida e malinconica sull'infanzia e i suoi ricordi. Un legame magico come il nastrino tra i capelli di Chihiro, che può farci sentire a casa anche lontano dai luoghi e dalle persone.

Zeno sei la mia guida che mi guiderà nell'oscurità. Sei l'eletto.

Hushabye
09-07-12, 12:01:17
ma d'altronde si tratta di un soggetto americano dei primi dell'800. dura la vita.


non dico sia un capolavoro,ma ha già quella sequenza finale che un essere umano non può perdersi,se poi ci aggiungi altre cosette come l'ost,ambientazioni, bellissimo:sisi:

Legion
09-07-12, 12:19:11
Ma più che altro come ha fatto Togg ad arrivare fino ad oggi senza aver visto L'ultimo dei mohicani?? Voglio dire, è uno di quei film che Italia 1 proietta settordici volte all'anno in seconda serata o alla domenica pomeriggio, un po' come Balto. E' uno di quei film che se a scuola ti fanno guardare un film nell'80% dei casi è o "Gladiator" o "L'ultimo dei Mohicani". E' uno di quei film che se setacci le collezioni di vhs nel 90% delle collezioni mondiali c'è; e vostro padre ce l'ha di sicuro da qualche parte. :kep88:

Come ha fatto Togg a non averlo mai visto - anzi, come ha fatto Togg a non essersi fatto mai vedere da L'ultimo dei Mohicani? :tristenev:

Boom Shakalaka!
09-07-12, 12:24:03
Ma più che altro come ha fatto Togg ad arrivare fino ad oggi senza aver visto L'ultimo dei mohicani?? Voglio dire, è uno di quei film che Italia 1 proietta settordici volte all'anno in seconda serata o alla domenica pomeriggio, un po' come Balto. E' uno di quei film che se a scuola ti fanno guardare un film nell'80% dei casi è o "Gladiator" o "L'ultimo dei Mohicani". E' uno di quei film che se setacci le collezioni di vhs nel 90% delle collezioni mondiali c'è; e vostro padre ce l'ha di sicuro da qualche parte. :kep88:

Come ha fatto Togg a non averlo mai visto - anzi, come ha fatto Togg a non essersi fatto mai vedere da L'ultimo dei Mohicani? :tristenev:

Ma almeno è bello quanto dicono?

Legion
09-07-12, 12:26:50
Ma almeno è bello quanto dicono?

E' bello. Ma non quanto dicono.