PDA

Visualizza Versione Completa : Ultimo film visto | I commenti sono graditi!



Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 [80] 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142

Quattro
14-08-12, 15:51:55
A dire il vero manco io :asd:

No, il piano sequenza è tutta una scena ripresa di continuo. Ti faccio un esempio, una scena che ho rivisto in Hanna di recentissimo:

Eric Bana scende dal treno, si guarda intorno, esce dalla stazione, scende nella metro e qui viene affrontato da cinque agenti della CIA (o di vattelapesca organizzazione segreta, non ho capito bene) e li affronta, poi messi KO i nemici risponde al telefono di un nemico, e si allontana dalla scena correndo. Lo stacco successivo cambia scena e passa ad Hanna.

La scena di Bana, da quando comincia con lui che scende dal treno a quando si allontana, è tutta una sequenza in pellicola, senza montaggio e quindi altre riprese: la telecamera lo segue sempre, dall'inizio alla fine della scena, senza spegnersi mai o cambiando PDV (punto di vista/visuale).

Quindi è un piano sequenza.

Il long take invece è solo una lunga sequenza filmata senza stacchi all'interno della scena. Per esempio, se arrivati in metropolitana la telecamera, per volere della scena action, si fosse "spezzettata" in un montaggio frenetico, allora il piano sequenza iniziale sarebbe diventato long take perché tutta la scena non è continua. Quindi sarebbe stata una scena formata da un long take (Bana che scende dal treno, si guarda attorno, esce dalla stazione e scende nella metro) più una parte finale con un montaggio frenetico (tutto il combattimento coi nemici con bana che poi si allontana correndo).

Per ritornare al film di Hitchcock, se per definizione il piano sequenza riguarda una singola scena, lui ne ha incluse molte (a meno che tutto il film non sia una sola scena continua, ambientata in un solo posto, con un solo personaggio principale che svolge l'azione ecc.) e quindi presumo che la definizione non si adatti al suo caso. Anche perché, come dicevate, il film ha 11 sequenze filmate montate tra loro, e per forza di cose alcune scene devono essere state riprese su due pellicole poi montate fra loro di modo che sembrano senza interruzioni.

Devo vedererlo 'sto film, mi avete incuriosito :sisi:

Ok forse ho capito.

In pratica una scena si dice piano sequenza solo se composta da un'unica ripresa e portata nel montaggio finale senza modifiche. Un long take invece è semplicemente la ripresa in sé, con l'unica caratteristica di avere una durata maggiore del normale.

Quindi un piano sequenza è composto da un unico long take, ma un long take può essere inserito anche in una scena che non sia un piano sequenza. O ho detto qualche minchiata?

P.S.: Ma se Hanna ti fa (giustamente) schifo, perché continui a riguardartelo? :asd:

S1lent17
14-08-12, 15:58:42
L'altro ieri ho visto Wolverine: Origins, molto carino, anche se la versione che ho visto era quella con alcuni problemi di effetti speciali, per il resto buona storia e abbastanza godibile.

Ieri ho visto Lanterna Verde: abbastanza carino, soprattutto la prima parte, buoni effetti speciali e soprattutto l'attrice che fa la parte di Carol è una gnocca mostruosa

Visto anche L.A. Confidential, film mostruoso, cast d'attori magistrale, ottima trama, ottima ambientazione (amo l'arco che va dagli anni 30 agli anni 60 nei film)

:blbl:

Gargaros
14-08-12, 16:15:05
Ok forse ho capito.

In pratica una scena si dice piano sequenza solo se composta da un'unica ripresa e portata nel montaggio finale senza modifiche. Un long take invece è semplicemente la ripresa in sé, con l'unica caratteristica di avere una durata maggiore del normale.

Sintesi ottima e chiara.


Quindi un piano sequenza è composto da un unico long take, ma un long take può essere inserito anche in una scena che non sia un piano sequenza. O ho detto qualche minchiata?

Un piano sequenza è tale se abbraccia tutta una scena, una sequenza narrativa dall'inizio alla fine.

Se la sequenza viene spezzata, allora il piano sequenza viene spezzato e non è più tale. Il long take è solo una luuuunga ripresa continua all'internop della scena. Se vuoi ti faccio degli esempi... sperando di ricordarne qualcuno :asd:

Comunque, sul film di Ichcoc è meglio se stia zitto, devo ancora vederlo e potrebbe essere tutta una scena dall'inizio alla fine, come Prigionieri dell'oceano (anche se non girato in piano sequenza).


P.S.: Ma se Hanna ti fa (giustamente) schifo, perché continui a riguardartelo? :asd:

Perché c'è Saorise... Saoirse... Saroise... Sì, insomma, quell'attrice lì.

Beh, una seconda visione gliela dovevo dare per confermare o smentire il mio giudizio iniziale. Un vero peccato che la storia non stia in piedi, perché tutto il resto è una meraviglia (più o meno).

Gargaros
14-08-12, 16:27:30
Simone,stai facendo un po' di confusione:kep88:
Il piano-sequenza è un'unica ripresa di un segmento autonomo o episodio all'interno della pellicola che si esaurisce con un cambiamento o stacco temporale di solito.

Ecco, per scena intendevo questo. Se a Simone può servire, possiamo chiamare la scena anche "microepisodio autoconclusivo" o "segmento autonomo".

David Fuckin' Rose
14-08-12, 16:37:53
ho visto miracolo a le havre di kaurismaki e mi ha lasciato totalmente freddo per l'intera durata
sono un mostro :sad:
Idem per me :sad:

Togg
14-08-12, 16:44:25
Models, Seidl
che cattivo che è Seidl che cattiiivoo!!

Lucignolo
14-08-12, 17:12:20
;p pastore...invece Arsenico e vecchi merletti l'hai visto? E' troppo esilarante quel film...XDD

Darton
14-08-12, 17:15:08
;p pastore...invece Arsenico e vecchi merletti l'hai visto? E' troppo esilarante quel film...XDD

bellissimo :asd:

Lucignolo
14-08-12, 17:27:01
Per ritornare al film di Hitchcock, se per definizione il piano sequenza riguarda una singola scena, lui ne ha incluse molte (a meno che tutto il film non sia una sola scena continua, ambientata in un solo posto, con un solo personaggio principale che svolge l'azione ecc.) e quindi presumo che la definizione non si adatti al suo caso. Anche perché, come dicevate, il film ha 11 sequenze filmate montate tra loro, e per forza di cose alcune scene devono essere state riprese su due pellicole poi montate fra loro di modo che sembrano senza interruzioni.


E invece no: è proprio ambientata in un solo posto (un appartamento, la camera per tutto il film non copre una soglia superiore ai 20-25 metri in lunghezza) con la camera che segue passo passo gli attori della pellicola quasi come fosse uno "spettatore onniscente" e silenzioso...lo spettatore conosce lo svolgersi degli eventi prima del protagonista stesso James Stewart (quando vedrai il film capirai perchè). Per cambiare bobina senza farlo notare troppo Hitchcock ha utilizzato il suo famoso "dolly zoom" inquadrando per brevi tratti dei punti di colore omogeneo (ad esempio la schiena di un protagonista, o una parete, una porta), per poi iniziare la bobina seguente facendo uno zoom inverso (zoom out) partendo dallo stesso punto.....rendendo cosi indistinguibile il cambio.

Key Paradise
14-08-12, 18:37:32
Young adult di Jason Reitman.
Una Cody scatenata (qua e là in vago sentore autobiografico?) ci serve,mediante l'anfitrione Reitman (sempre dignitoso),una semplice storia di immaturità perenne,sostenuta da un infantilismo ed egocentrismo arrogante di chi vive "chiuso in una bottiglia" ed è destinato (forse) al fallimento e alla solitudine.Un "male" tangibile al giorno d'oggi.Di "bambinoni" ce ne sono.Il cinismo della diavolessa (allergica a quanto pare al nucleo familiare) non molla la presa nemmeno nel finale.Sorprendente la Theron,ne sono passati di martini sotto i ponti...:asd:

miglior film dell'anno per ora :sisi:

Zeno
14-08-12, 18:49:02
Debbo vedere Young Adult insomma :sisi:

Intanto mi sono rivisto Pi greco, così per rallegrarmi la giornata. :zeno:
Ah, rimane il miglior Aronodhouhfusky per me.

Quattro
14-08-12, 19:17:52
Simone,stai facendo un po' di confusione:kep88:
Il piano-sequenza è un'unica ripresa di un segmento autonomo o episodio all'interno della pellicola che si esaurisce con un cambiamento o stacco temporale di solito. Esempio: un maniaco entra in casa della sua vittima e la uccide:asd: le varie scene (la scena è all'interno della sequenza: esempio,il maniaco che inciampa e fa rumore) ci verranno proposte con un'unica ripresa.
Il long take è semplicemente una ripresa protratta dentro ad uno di sti episodi narrativi che verrà poi ultimato con altre riprese,quindi un long take non può essere inserito in un piano-sequenza perché quest'ultimo andrebbe a cadere a quel punto.
Tutto questo grosso modo,ci sono sempre delle varianti:sisi:


Ecco, per scena intendevo questo. Se a Simone può servire, possiamo chiamare la scena anche "microepisodio autoconclusivo" o "segmento autonomo".

Sì forse mi sono espresso male ma il senso era quello... per "scena" intendevo proprio quel segmento narrativo autonomo di cui parli, forse non ho usato il termine più appropriato.

James
14-08-12, 19:19:10
Dato che ci metterei una giornata a commentarli tutti,per questa volta faccio il sintetico pure io.Se volete approfondimenti/lamentele mirati,chiedete pure.

Prendi i soldi e scappa (W.Allen) 1969 - ***
Io e Annie (W.Allen) 1977 - ****+
Amore e Guerra (W.Allen) 1975 - ***+
Manhattan (W.Allen) 1979 - ****+
Provaci ancora Sam (H.Ross) 1972 - ****
Grosso Guaio a Chinatown (J.Carpenter) 1986 - ***+
Like Crazy (D.Doremus) 2011 - **
Paper Man (K&M Mulroney) 2009 - **+
Vacanze di Natale 90 (E.Oldoini) 1990 - *+
Vacanze di Natale 95 (N.Parenti) 1995 - *+
Blue Valentine (D.Cianfrance) 2010 - ***+
Take Shelter (J.Nichols) 2011 - ***
Smiley Face (G.Araki) 2007 - ***
Omicidi di classe (D.Rosen) 1998 - *
The Resident (A.Jokinen) 2011 - *+

Togg
14-08-12, 19:26:56
miglior film dell'anno per ora :sisi:

but you didnt watch Cosmopolis :kep88:


Dato che ci metterei una giornata a commentarli tutti,per questa volta faccio il sintetico pure io.Se volete approfondimenti/lamentele mirati,chiedete pure.

Prendi i soldi e scappa (W.Allen) 1969 - ***
Io e Annie (W.Allen) 1977 - ****+
Amore e Guerra (W.Allen) 1975 - ***+
Manhattan (W.Allen) 1979 - ****+
Provaci ancora Sam (H.Ross) 1972 - ****
Grosso Guaio a Chinatown (J.Carpenter) 1986 - ***+


Yooo! (concordolo)

mickes2
14-08-12, 20:39:50
Like Crazy (D.Doremus) 2011 - **
Paper Man (K&M Mulroney) 2009 - **+

il primo lo vedrò più tardi anch'io :sisi: il secondo a breve

su Take shelter sei basso, su Blue valentine insapettatamente alto, ma ci sta. iea. Smiley face è ieissimo ma oggettivamente il 3 va bene.

Hushabye
14-08-12, 20:52:45
Like Crazy (D.Doremus) 2011 - **
Paper Man (K&M Mulroney) 2009 - **+
Blue Valentine (D.Cianfrance) 2010 - ***+
Take Shelter (J.Nichols) 2011 - ***

su questi voglio un commento,paper man lo amo alla follia ma capisco sia il classico o lo ami o lo odi..Like crazy mi è cresciuto tanto col tempo;gli altri due pura venerazione :sisi:


il primo lo vedrò più tardi anch'io :sisi:



a settembre in dvd da noi..non so chi siano i doppiatori,consigliato in originale,Felicity Jones:rock:

mickes2
14-08-12, 20:58:32
a settembre in dvd da noi..non so chi siano i doppiatori,consigliato in originale
sarà cmq doppiato alla càzzo, già procurato in originale e sub ita :sisi:

Hushabye
14-08-12, 21:06:10
Mi sa che passo alla valutazione in stelline pure io:ahsisi:

James
14-08-12, 21:38:44
su questi voglio un commento,paper man lo amo alla follia ma capisco sia il classico o lo ami o lo odi..Like crazy mi è cresciuto tanto col tempo;gli altri due pura venerazione :sisi:




Più tardi al massimo domani.Qualcosa però mi dice che qualsiasi cosa scriverò non ti andrà bene:rickds:

paulmann
15-08-12, 01:13:15
PROMETHEUS al cinema 3d (voga che spero finisca presto perché il 3d lo considero lanticinema e sanguina gli occhi)

come disse fantozzi
Una cagata pazzesca

tecnicamente ineccepibile
ma storia mai davvero avvincente e con delle voragini nella trama assolute .
finale noioso e stucchevole
si era detto non era per nulla il prequel di alien e invece ahimé é davvero il prequel e i rimandi sono numerosi e il Logo in bella vista della Weyland Yutani corp non lasciano dubbi .
ma anche se fosse dove diamine si trova la atmosfera di alien ?
e comunque basta il cinema non ha + idee non se ne puó + di prequel seguiti e rivisitazioni ...mo ci assorbiamo anche il nuovo total recal...
che schifo andare al cinema a vedere un blockbuster ormai non mi provoca + piacere.
viva i cinema piccoli a vedere film strani e indipendenti.
saluti

Gargaros
15-08-12, 02:42:11
Watchman
Ma cos'è? Gli incredibili fatto film e con toni seri? Francamente non so se l'ho apprezzato del tutto: la sua lunghezza è fin troppo esagerata per un film fatto col solo scopo d'intrattenere. Scommetto che se non c'erano tutte quelle scene al ralenti sarebbe durato solo due ore, e non quasi tre. Qualcuno dovrebbe ricordare a Snyder che c'è un motivo se il ralenti è morto negli anni 70. Poi, va beh, che trama scema. In pratica viene creato un super nemico per evitare che i due nemici normali si facciano una guerra nucleare. Eh? Boh... Mediocre. Pensavo qualcosa di più, ma è di media fattura. Dubito che lo rivedrò mai più.


Prendi i soldi e scappa (W.Allen) 1969 - ***
Io e Annie (W.Allen) 1977 - ****+
Amore e Guerra (W.Allen) 1975 - ***+
Manhattan (W.Allen) 1979 - ****+
Provaci ancora Sam (H.Ross) 1972 - ****
Grosso Guaio a Chinatown (J.Carpenter) 1986 - ***+
Like Crazy (D.Doremus) 2011 - **
Paper Man (K&M Mulroney) 2009 - **+
Vacanze di Natale 90 (E.Oldoini) 1990 - *+
Vacanze di Natale 95 (N.Parenti) 1995 - *+
Blue Valentine (D.Cianfrance) 2010 - ***+
Take Shelter (J.Nichols) 2011 - ***
Smiley Face (G.Araki) 2007 - ***
Omicidi di classe (D.Rosen) 1998 - *
The Resident (A.Jokinen) 2011 - *+

Mi dài delle motivazioni dettagliate e prolisse per i voti questi film? Grazie :sisi:
:pffs:

bruciato!
15-08-12, 03:02:38
Visto Chronicle (2012). Mi aspettavo di peggio,è un bel filmetto! Non ho digerito completamente il finale,però sulla regia nulla da dire,ottima !

Togg
15-08-12, 03:20:01
Clean, Assayas
ao ragazz*, ma qui in sezione nessuno lo conosce ad Assayas? Sappiate che la lacuna è grossa grossa. Questo c'ha due palle così. Pazzesco quello che tira fuori da un soggetto così semplice.
(*vedete Demonlover vedete Demonlover vedete Demonlover*)
(*Demonlover capolavoro Demonlover capolavoro Demonlover capolavoro*)

Body double, De Palma
il titolo originale ci aiuta a capire cosa davvero interessi a De Palma . Di sicuro non è la trama, il colpo di scena, già abbondantemente svelato, prevedibile e fatto emergere con tempi che poco lo glorificano. C'è da dire che neppure la palese ripresa hitchcockiana di disturbi ed ossessioni gli riesce così bene (si veda anche obsession - complesso di colpa) e forse anche questo non è il punto cardine. Guardando anche a Redacted mi sembra che siano più il "meccanismo", la meta-costruzione, l'occhio-filmico, a prendere posizione di rilievo in tante delle sue opere.
Detto questo è più bello Rear Window :)



Watchman
Poi, va beh, che trama scema. In pratica viene creato un super nemico per evitare che i due nemici normali si facciano una guerra nucleare. Eh? Boh... Mediocre.


Ma la trama non è che sia solo questo passaggio eh... Che poi il film proprio nel plot è abbastanza aderente al fumetto.


Watchman
Ma cos'è? Gli incredibili fatto film e con toni seri?

ooooh dimenticavo una cosa, è esattamente il contrario, è stato Brad Bird ad omaggiare Watchmen (il fumetto) :asd:

James
15-08-12, 11:55:48
Mi dài delle motivazioni dettagliate e prolisse per i voti questi film? Grazie :sisi:
:pffs:

Se vuoi posso dirti che "The Resident" è la versione americana e sfigata di "Bed Time" di Balaguerò.

Paper Man by Malroney Family (2009)

92962
I temi della crisi esistenziale e del blocco dello scrittore non sono certo nuovi nel mondo del cinema.
La Malroney family lo sà benissimo e ci mette dentro un attore d esperienza,in grado di gestire il tutto,che dopo aver fatto varie commedie si è alternato col cinema indie:Jeff Daniels
In più mettici:Emma Stone,il fratello "pulito" Culkin e un Ryan Reynolds(inguardabile biondo platino) amico immaginario d infanzia ed hai il tuo Film.
2 persone "sole" si incontrano e dopo lo "scontro" iniziale nasce un amicizia(o qualcosa di più per la Stone?) che cambierà l esistenza di entrambi.
Lui: ha una moglie con cui non và più d accordo,un amico immaginario con le sembianze di Superman,un primo libro che non ha venduto ed un secondo libro che manco riesce ad iniziare a scrivere.
Lei: ha un ragazzo che la usa solo per fare sesso,una sorella annegata e un amico che l ama.
Ottime le scene: Daniels al pub e rientro a casa,la spiaggia e il post party
Il problema c'è e stà nella poca caratterizzazione di Capitan Excellent(Reynolds) che il duo di Registi non fà amare allo spettatore nello stesso modo in cui lo ama Daniels,resta un personaggio abbozzato.
Resta una commedia che si fà guardare ma manca di un qualcosa che la faccia ricordare.

mickes2
15-08-12, 14:35:08
Clean, Assayas
ao ragazz*, ma qui in sezione nessuno lo conosce ad Assayas? Sappiate che la lacuna è grossa grossa. Questo c'ha due palle così. Pazzesco quello che tira fuori da un soggetto così semplice.
(*vedete Demonlover vedete Demonlover vedete Demonlover*)
(*Demonlover capolavoro Demonlover capolavoro Demonlover capolavoro*)

Clean è molto buono, bellissimo lo sviluppo tra Vancouver, Londra e Parigi. esistenza in bilico, il lasciarsi alle spalle un passato segnato dalla perdita, il senso di colpa che assilla e intrappola l’animo nella morsa della tossicodipendenza; voglia di riacquisire la propria identità di persona, rock-star, ma soprattutto madre. iea.

p.s. Demonlover recuperato :sisi:

Togg
15-08-12, 14:52:28
p.s. Demonlover recuperato :sisi:

e quindi oggi lo vedi! Vedilo! (e pure gli altri suoi che ho commentato)

Boarding Gate, Assayas
allora, voglio fare notare che Assayas non solo riesce nel miracolo di tirare fuori un grande interpretazione da Asia Argento, ma si dimostra anche estremamente consapevole nelle sue scelte. Il ruolo è costruito a pennello per lei, funziona maledettamente bene. Le risonanze sono simili a quelle di Demonlover (contesto iperglobalizzato, turbo-capitalismo, ecc) ma manca Connie Nielsen e tutto quello che Assayas le ha costruito attorno. Comunque molto bello, a Venezia ci sarà da divertirsi.

P.S E' il mio 900esimo film! Escluse ovviamente le serie tv.

P.P.S. Ma come mai non posso più mandare messaggi a Lucignolo? Mi avrà mica bloccato? :asd:

Togg
15-08-12, 20:14:59
L'heure d'été, Assayas
straordinario. ribadisco *straordinario*.

Togg
15-08-12, 22:10:36
Woo wooo. Di Capra tenete una lista da qualche parte che prima o poi ve li verrò a chiedere :P

Dies Irae
15-08-12, 22:20:00
The Tall Man; Laugier prosegue il discorso inziato da Martyrs confermandosi un talento (anche in terra straniera).

Togg
15-08-12, 22:36:24
The Tall Man; Laugier prosegue il discorso inziato da Martyrs confermandosi un talento (anche in terra straniera).

interessante.

Carlos E01, Assayas
ovviamente ben diretto ecc. Tutto sommato canonico anche se resta difficilissimo trovare dei prodotti di questo genere che così poco si prestino a barbare strumentalizzazioni. Da vedere.

Gargaros
16-08-12, 01:13:15
Ma la trama non è che sia solo questo passaggio eh... Che poi il film proprio nel plot è abbastanza aderente al fumetto.

Sì, ovvio, è abbastanza ricco, ma non mi convince lo stesso. forse è troppo lungo e dispersivo. Boh, mi ha lasciato freddino.


ooooh dimenticavo una cosa, è esattamente il contrario, è stato Brad Bird ad omaggiare Watchmen (il fumetto) :asd:

Lo immaginavo, per forza di cose il film Pixar deve essere venuto poi :asd:


The Tall Man; Laugier prosegue il discorso inziato da Martyrs confermandosi un talento (anche in terra straniera).

Segnato.

Togg
16-08-12, 01:41:57
Sì, ovvio, è abbastanza ricco, ma non mi convince lo stesso. forse è troppo lungo e dispersivo. Boh, mi ha lasciato freddino.


Dispersivo possibile. Di sicuro disperde molto di quello che c'è nel fumetto. Dacci un'occhiata se ti capita.

TheNightflier
16-08-12, 03:41:16
Amore e Guerra (W.Allen) 1975 - ***+

"Solo" 3 stelle e mezzo? naaaaaaaaaa almeno 4 ma propio ad essere cattivi assieme a Il dormiglione per me è uno dei film più divertenti di sempre,poi tutte quelle citazioni a Bergman e Chaplin.

James
16-08-12, 11:23:57
Amore e Guerra (W.Allen) 1975 - ***+

"Solo" 3 stelle e mezzo? naaaaaaaaaa almeno 4 ma propio ad essere cattivi assieme a Il dormiglione per me è uno dei film più divertenti di sempre,poi tutte quelle citazioni a Bergman e Chaplin.

Questo è il motivo per cui preferisco il commento alle stelline,"Amore e Guerra" mi piace molto però mi sembra un pelino sotto ad altri film del periodo con la Keaton."Provaci ancora Sam","Manhattan","Io e Annie" sono superiori per me."Il Dormiglione" seppur con le sue trovate geniali mi sembra uno dei più confusi invece.Poi ognuno ha il suo Allen preferito.:ahsisi:

Weekend by Andrew Haigh (2011)


93080

"Un venerdi sera, Russell totalmente ubriaco dopo aver partecipato ad una festa. Entra da solo in una discoteca per soli gay e vi trascorre la serata. Tra un drink e l’altro, prima dell’orario di chiusura, conosce Glen e con lui trascorre il resto della notte. Quella che doveva essere la follia di una sera si trasforma in un fine settimana tra bar e camera da letto, fatto di alcol, droga, sesso e profonda conoscenza tra i due, che avrà ripercussioni inevitabili nella vita futura di entrambi"

Solitudine,2 persone che s incontrano quasi per caso(beh insomma),l amore.Il problema è il tempo: solo 3 giorni per consumare e conoscere più cose dell altro.
Il film di Haigh ci porta dentro a questa bella storia d amore e passione (che sia gay non ha importanza,anche guardandola come storia etero funziona) dove i dialoghi tra i 2 sono veri e credibili.Il bello è che lo spettatore conosce nello stesso momento dei protagonisti( Cullen e New sono bravissimi) i loro caratteri. A Glen piace registrare con un piccolo registratore le impressioni post rapporto,Russell invece scrive direttamente sul pc tutte le sue storie.Anche se nel film ci sono molti confronti tra relazioni gay e etero io ci ho visto un rapporto bello e sincero. Bellissima la scena in stazione e il finale alla finestra.

Hushabye
16-08-12, 11:49:16
Paper Man by Malroney Family (2009)

92962
I temi della crisi esistenziale e del blocco dello scrittore non sono certo nuovi nel mondo del cinema.
La Malroney family lo sà benissimo e ci mette dentro un attore d esperienza,in grado di gestire il tutto,che dopo aver fatto varie commedie si è alternato col cinema indie:Jeff Daniels
In più mettici:Emma Stone,il fratello "pulito" Culkin e un Ryan Reynolds(inguardabile biondo platino) amico immaginario d infanzia ed hai il tuo Film.
2 persone "sole" si incontrano e dopo lo "scontro" iniziale nasce un amicizia(o qualcosa di più per la Stone?) che cambierà l esistenza di entrambi.
Lui: ha una moglie con cui non và più d accordo,un amico immaginario con le sembianze di Superman,un primo libro che non ha venduto ed un secondo libro che manco riesce ad iniziare a scrivere.
Lei: ha un ragazzo che la usa solo per fare sesso,una sorella annegata e un amico che l ama.
Ottime le scene: Daniels al pub e rientro a casa,la spiaggia e il post party
Il problema c'è e stà nella poca caratterizzazione di Capitan Excellent(Reynolds) che il duo di Registi non fà amare allo spettatore nello stesso modo in cui lo ama Daniels,resta un personaggio abbozzato.
Resta una commedia che si fà guardare ma manca di un qualcosa che la faccia ricordare.

:tragic:




[B]Weekend by Andrew Haigh (2011)


Bellissimo

TheNightflier
16-08-12, 16:05:06
E' che io rimpiango il periodo spensierato dei film comici di Allen con la Keaton che per me era una coppia comica irresistibile,poi vabbe sposò Mia Farrow e Allen divento molto più cupo,anche se più profondo.

Dissento su Watchmen per me è a tutt'oggi assieme a SpiderMan 2 il miglior film supererosistico di sempre (e anche Unbrakkable) solo i titoli di testa che ripercorrono la storia americana valgono moltissimo,film anche politico.

Poi a me lo stile tamarro/epico di Snyder piace un sacco,e che vogliamo dire della colonna sonora? splendida.

James
16-08-12, 16:10:59
The Tall Man Aka The Secret Aka I Bambini di Cold Rock by Pascal Laugier (2012)

93098

"Per molti anni, la cittadina di Cold Rock è stata il teatro di alcune misteriose scomparse di bambini, spariti nel nulla senza che nessuno abbia visto nulla o trovato mai alcuna traccia. I residenti credono che sia colpa dell’ “uomo alto”, un oscuro personaggio che, nell’ombra, porta via i più piccoli per non liberarli mai più"

Questo era il film più difficile da fare per Laugier,per non fare la fine di Aja(che cmq tecnicamente resta tra i migliori) e Maury & Bustillo che una volta visti i soldoni hanno sfornato dei prodotti non all altezza,nel caso di Aja ha influito molto la produzione Americana(come per Argento:pffs:).
Là dove "Martyrs" colpiva lo spettatore con una bella dose di violenza "The Tall Man" colpisce in un altro modo più psicologico e morale.Molte le cose in comune con il film precedente : Gli occhi,il religioso(solo sfiorato),"la setta" e la divisione in parti che in questo sono ben 3 ma non sono nette come in "Martyrs".Jessica Biel tira fuori una gran prova,forse la sua migliore, insieme a Jodelle Ferland:predicatore: Nel finale c'è,non so se voluto,un richiamo alla 3 madri.Laugier si sà che è un fan di Argento e Fulci si capiva già da "Saint Ange" quindi penso sia voluta.
Non un Horror puro ma veramente un bel film,la scena migliore penso sia la conversazione telefonica tra la Biel e Coleen Wheeler.Fotografia e Regia inutile commentarle sono sempre ben curate.Bravò Bravò

TheNightflier
16-08-12, 16:25:36
Interessante questo The tall man poi se c'è la Biel ancora meglio... :sbav:

Zweick
16-08-12, 16:44:55
The Tall Man Aka The Secret Aka I Bambini di Cold Rock by Pascal Laugier (2012)

93098

"Per molti anni, la cittadina di Cold Rock è stata il teatro di alcune misteriose scomparse di bambini, spariti nel nulla senza che nessuno abbia visto nulla o trovato mai alcuna traccia. I residenti credono che sia colpa dell’ “uomo alto”, un oscuro personaggio che, nell’ombra, porta via i più piccoli per non liberarli mai più"

Questo era il film più difficile da fare per Laugier,per non fare la fine di Aja(che cmq tecnicamente resta tra i migliori) e Maury & Bustillo che una volta visti i soldoni hanno sfornato dei prodotti non all altezza,nel caso di Aja ha influito molto la produzione Americana(come per Argento:pffs:).
Là dove "Martyrs" colpiva lo spettatore con una bella dose di violenza "The Tall Man" colpisce in un altro modo più psicologico e morale.Molte le cose in comune con il film precedente : Gli occhi,il religioso(solo sfiorato),"la setta" e la divisione in parti che in questo sono ben 3 ma non sono nette come in "Martyrs".Jessica Biel tira fuori una gran prova,forse la sua migliore, insieme a Jodelle Ferland:predicatore: Nel finale c'è,non so se voluto,un richiamo alla 3 madri.Laugier si sà che è un fan di Argento e Fulci si capiva già da "Saint Ange" quindi penso sia voluta.
Non un Horror puro ma veramente un bel film,la scena migliore penso sia la conversazione telefonica tra la Biel e Coleen Wheeler.Fotografia e Regia inutile commentarle sono sempre ben curate.Bravò Bravò

Condivido in parte; nell'aria aleggia troppo lo spettro del thrillerino da sabato sera, che ci delizia con almeno un paio di momenti di finissima comicità involontaria, l'inseguimento del furgoncino e la cittadina che si mobilità alla stazione di servizio, e qualche wtf! di troppo. Per il resto avrei declinato un argomento potenzialmente esplosivo come questo in maniera più radicale, ma questo è un gusto personale.
Mi è piaciuto ma secondo me è il suo film più debole; e riconosco di essermi divertito di più con le recenti opere degli altri francesi, da quel gran bel vuoto pneumatico di Livide allo zarrissimo The Divide.

Togg
16-08-12, 17:05:23
Carlos E02, Assayas
che poi sarebbe un film unico, è che per esigenze commerciali viene distribuito così. Vabuò. Seconda puntata secondo me ancora più bella, emergono alla perfezione le contradizione di una lotta che finisce per essere soltanto una delle pedine in mano alle superpotenze internazionali.

James
16-08-12, 17:22:56
Condivido in parte; nell'aria aleggia troppo lo spettro del thrillerino da sabato sera, che ci delizia con almeno un paio di momenti di finissima comicità involontaria, l'inseguimento del furgoncino e la cittadina che si mobilità alla stazione di servizio, e qualche wtf! di troppo. Per il resto avrei declinato un argomento potenzialmente esplosivo come questo in maniera più radicale, ma questo è un gusto personale.
Mi è piaciuto ma secondo me è il suo film più debole; e riconosco di essermi divertito di più con le recenti opere degli altri francesi, da quel gran bel vuoto pneumatico di Livide allo zarrissimo The Divide.

Parlare di film più debole quando il Regista ha solo 3 film sul groppone mi fà sorridere,logicamente non è "Martyrs" con la mega produzione non te lo fanno girare un film di quel tipo.Si la scena del furgoncino fà ridere:rickds: Invece la scena della cittadina che si mobilita serve a livello di trama e alplot twist,lo scrivo in spoiler che basta un niente per rovinarlo.Poi vedi,a te ha divertito "Livide" invece a me non è piaciuto per niente per il suo essere pomposo e il parlare ancora di streghe dentro ad una scuola di ballo mi fà venire l orticaria,e che palle. Cmq:

Martyrs
The Tall Man
Saint Ange

Ci togliamo i dubbi almeno;)

Quattro
16-08-12, 17:33:58
___

Per sfortuna che ci sei, altra commedia francese recente, molto carina. Nulla di originalissimo ma molto piacevole da guardare, e strappa anche più di una risata. Certo però che 'sti Francesi stanno cominciando a tirare fuori bella roba, magari ci dessimo una mossa pure noi. - 7.0
___

Zweick
16-08-12, 17:40:40
Parlare di film più debole quando il Regista ha solo 3 film sul groppone mi fà sorridere,logicamente non è "Martyrs" con la mega produzione non te lo fanno girare un film di quel tipo.Si la scena del furgoncino fà ridere:rickds: Invece la scena della cittadina che si mobilita serve a livello di trama e alplot twist,lo scrivo in spoiler che basta un niente per rovinarlo.Poi vedi,a te ha divertito "Livide" invece a me non è piaciuto per niente per il suo essere pomposo e il parlare ancora di streghe dentro ad una scuola di ballo mi fà venire l orticaria,e che palle. Cmq:

Martyrs
The Tall Man
Saint Ange

Ci togliamo i dubbi almeno;)

Ecco, a me anche nella sua più assoluta sconclusionaggine di fondo mi è piaciuto di più anche Saint Ange :asd: logico che con più debole intendevo fino ad oggi, tra i tre che ha fatto è quello che mi ha convinto meno e spero che Martyrs non sia solo un fuoco di paglia. Ripeto bello, ma con il freno a mano tirato e con alcuni twist discutibili.
Su Livide, davanti a quei movimenti di camera e all'attenzione feticista per il dettaglio io vado in brodo di giuggiole e non c'è originalità o trama che tenga :asd:

James
16-08-12, 17:50:58
Ecco, a me anche nella sua più assoluta sconclusionaggine di fondo mi è piaciuto di più anche Saint Ange :asd: logico che con più debole intendevo fino ad oggi, tra i tre che ha fatto è quello che mi ha convinto meno e spero che Martyrs non sia solo un fuoco di paglia. Ripeto bello, ma con il freno a mano tirato e con alcuni twist discutibili.
Su Livide, davanti a quei movimenti di camera e all'attenzione feticista per il dettaglio io vado in brodo di giuggiole e non c'è originalità o trama che tenga :asd:

Si continuare ad inquadrare forbici come per dire : Hey noi siamo quelli di "A L interieur" vi ricordate la forbice nella pancia?
Che poi "Livide" sia girato in modo perfetto ed abbia una fotografia stupefacente sono d accordo ma per me è uno spreco:rickds:
Poi anche questo di Laugier ha i suoi bei movimenti di camera(non nella scena del furgoncino),e quei bei corridoi bui e putridi che ormai si porterà dietro tutta la carriera.
Ti concedo un ultima risposta poi chiudiamo l OT.:sisi:

Dies Irae
16-08-12, 18:44:11
[B]The Tall Man Aka The Secret Aka I Bambini di Cold Rock by Pascal Laugier (2012)

Questo era il film più difficile da fare per Laugier,per non fare la fine di Aja(che cmq tecnicamente resta tra i migliori) e Maury & Bustillo che una volta visti i soldoni hanno sfornato dei prodotti non all altezza,nel caso di Aja ha influito molto la produzione Americana(come per Argento:pffs:).
Là dove "Martyrs" colpiva lo spettatore con una bella dose di violenza "The Tall Man" colpisce in un altro modo più psicologico e morale.Molte le cose in comune con il film precedente : Gli occhi,il religioso(solo sfiorato),"la setta" e la divisione in parti che in questo sono ben 3 ma non sono nette come in "Martyrs".Jessica Biel tira fuori una gran prova,forse la sua migliore, insieme a Jodelle Ferland:predicatore: Nel finale c'è,non so se voluto,un richiamo alla 3 madri.Laugier si sà che è un fan di Argento e Fulci si capiva già da "Saint Ange" quindi penso sia voluta.
Non un Horror puro ma veramente un bel film,la scena migliore penso sia la conversazione telefonica tra la Biel e Coleen Wheeler.Fotografia e Regia inutile commentarle sono sempre ben curate.Bravò Bravò
Citi il metaforismo e gli (inevitabili?) riferimenti estetici - tolto il rimando religioso che qui è davvero pochissima cosa - mentre secondo me l'analogia con Martyrs è prettamente tematica, a cominciare dall'assunto portante alla base della morale di entrambi i film;fino a che punto l'uomo può macchiarsi delle peggiori violenze e nefandezze (qui si gioca facile con i child abductions) per giustificare un fine più grande e presumibilmente nobile?
Sarebbe interessante disquisire dell'etica che muove le azioni del Tall Man, per quanto mi riguarda aberrante e stomachevole ma fortunatamente graziata della sequenza che chiude il film e rimette in discussione il punto di vista registico con una efficace quanto marcata ambiguità di fondo. Ho trovato un filo eccessiva la voce-off con qualche didascalia a margine che smaschera la produzione statunitense in cui tutto deve essere spiegato e rimarcato, anche se alla luce del finale potrebbe rappresentare una sovrastruttura narrativa del tutto accettabile. Il richiamo ad Argento mi sembra pretestuoso e forzatissimo, accomunato dalla sola casualità numerica che trova esclusiva contestualizzazione nel film.

Togg
16-08-12, 19:53:55
Carlos E03, Assayas
triste.

James
16-08-12, 19:54:07
Citi il metaforismo e gli (inevitabili?) riferimenti estetici - tolto il rimando religioso che qui è davvero pochissima cosa - mentre secondo me l'analogia con Martyrs è prettamente tematica, a cominciare dall'assunto portante alla base della morale di entrambi i film;
Spoiler:

Sarebbe interessante disquisire dell'etica che muove le azioni del Tall Man, per quanto mi riguarda aberrante e stomachevole ma fortunatamente graziata della sequenza che chiude il film e rimette in discussione il punto di vista registico con una efficace quanto marcata ambiguità di fondo. Ho trovato un filo eccessiva la voce-off con qualche didascalia a margine che smaschera la produzione statunitense in cui tutto deve essere spiegato e rimarcato, anche se alla luce del finale potrebbe rappresentare una sovrastruttura narrativa del tutto accettabile. Il richiamo ad Argento mi sembra pretestuoso e forzatissimo, accomunato dalla sola casualità numerica che trova esclusiva contestualizzazione nel film.

Aberrante e stomachevole per i genitori dei bambini,il tall man(ma devo scriverlo anche sotto spoiler?:rickds:)prende bambini da famiglie non in grado di gestirli che vivono in povertà.Per certi versi non è così male come cosa,il tall man li migliora se funziona sempre come nell ultimo caso.

Concordo sulla voce off troppo presente,ma è proprio la voce off che parla di 3 madri che mi ha fatto pensare ad Argento.

Kal1m3r0
16-08-12, 23:27:10
The Killing di Stanley Kubric.
Kubric, tipico esempio di instabilità artistica, alle prese col thriller nel suo terzo film (o dovremo dire terzo fallimento).
Citazioni di Boris a parte, bel thriller. :asd: Fotografia stupenda e grande impennata nel finale.

TheMrGmk
16-08-12, 23:50:52
The Killing di Stanley Kubric.
Kubric, tipico esempio di instabilità artistica, alle prese col thriller nel suo terzo film (o dovremo dire terzo fallimento).
Citazioni di Boris a parte, bel thriller. :asd: Fotografia stupenda e grande impennata nel finale.

Uno dei pochi di kubrick che non ho visto :sad:

Key Paradise
16-08-12, 23:56:52
take shelter - jeff nichols
allegoria della condizione di precarietà familiare che abilmente riesce a creare momenti di tensione nonostante giochi a carte scoperte da subito. le intenzioni sono lodevoli ma qualcosa non mi ha convinto: forse proprio la scelta di portare come metafora una schizofrenia strisciante, che di rappresentazioni ne ha conosciute a iosa.

c'era una volta in anatolia - nuri bilge ceylan
e qui tocca quotare per metà il buon pastore. la parte in notturna l'avrebbe tranquillamente qualificato come uno dei capolavori di questo decennio, ma poi c'è altro. altro che non è meno importante, ma in cui si viene a perdere la splendida carica estetica che stava caratterizzando l'ora e mezza iniziale, macrosequenza di rara ispirazione anche di scrittura (fantastico come si passi dal parlare del più e del meno al discettare sull'esistenza con assoluta naturalezza e nel mentre tutto sia intervallato da gag di perfetta tempistica). non so, quasi vorrei già rivederlo per rivalutarlo all'istante e per farne uno dei miei feticci, quando per ora è semplicemente il miglior film dell'anno.

Lucignolo
17-08-12, 00:22:10
:tragic: Da tempo dico che Ceylan è un maestro....



Guarda anche Uzak (aka Distant) se non l'hai visto....moolto bello...visto una sera di 4 o 5 anni fà su Fuori Orario. Un'atmosfera incredibile...e non sapevo manco chi fosse sto Ceylan....ho guardato il film tanto perchè non prendevo sonno. Intenso.

Hushabye
17-08-12, 01:09:21
si va a periodi nel forum,prima Carnage ora Take Shelter:D


Midnight Cowboy,1969- ****
Super,2010- ***+
Così è la vita,1998- ***+
Chiedimi Se Sono Felice,2000- ***
La Leggenda Di Al,John e Jack,2002- ***
La Banda dei Babbi Natale,2010- **+
Striptease,1996- **
Full Of It,2007- **

TheNightflier
17-08-12, 01:18:43
"Another earth" di Mike Cahill che dire bello bello bello,la fantascienza (minimalista) è solo un pretesto per raccontare una storia di redenzione,di perdono ma allo stesso tempo pone interrogativi interessanti,filosofici e metafisici.

Una sorta di 21 Grammi ma meno mieloso più autentico e sussurrato,decisamente più nelle mie corde,voto 8.

A questo punto temo mi toccherà vedere Melancholia di Trier che pare abbia un soggetto simile.

Ps. La protagonista Brit Marling è anche co-sceneggiattrice della storia.

mickes2
17-08-12, 01:23:52
c'era una volta in anatolia - nuri bilge ceylan
e qui tocca quotare per metà il buon pastore. la parte in notturna l'avrebbe tranquillamente qualificato come uno dei capolavori di questo decennio, ma poi c'è altro. altro che non è meno importante, ma in cui si viene a perdere la splendida carica estetica che stava caratterizzando l'ora e mezza iniziale, macrosequenza di rara ispirazione anche di scrittura (fantastico come si passi dal parlare del più e del meno al discettare sull'esistenza con assoluta naturalezza e nel mentre tutto sia intervallato da gag di perfetta tempistica). non so, quasi vorrei già rivederlo per rivalutarlo all'istante e per farne uno dei miei feticci, quando per ora è semplicemente il miglior film dell'anno.
la seconda parte può perdere qualcosa da un punto di vista puramente estetico, è vero, ma si addentra con decisione mettendo in risalto i ricordi e le vite dei personaggi, quindi, probabilmente, pensandoci ora su due piedi, il film è stilisticamente diviso in due parti: derive esistenziali e indagine, ma entrambe ugualmente dolorose, disilluse, estremamente ricognitive. scrittura più che eterogenea, davvero ottima :sisi:

mickes2
17-08-12, 01:31:38
Midnight Cowboy,1969- ****

ottimo recupero, finalmente qualcosa anni '60 ;p


"Another earth" di Mike Cahill che dire bello bello bello,la fantascienza (minimalista) è solo un pretesto per raccontare una storia di redenzione,di perdono ma allo stesso tempo pone interrogativi interessanti,filosofici e metafisici.

Una sorta di 21 Grammi ma meno mieloso più autentico e sussurrato,decisamente più nelle mie corde,voto 8.

A questo punto temo mi toccherà vedere Melancholia di Trier che pare abbia un soggetto simile.

Ps. La protagonista Brit Marling è anche co-sceneggiattrice della storia.
bellissimo Another earth, viaggio spirituale e dramma intimista allo stesso tempo, minimalismo sopraffino accompagnato da un sound design ispiratissimo, pregnante riflessione su destino e vita di fronte all'incognito. per me è un 8,5

con Melancholia condivide qualche elemento, ma fondamentalmente nel concetto sono film antitetici.

Gargaros
17-08-12, 10:55:43
Mega piragna
Simone ti odio, ma ti voglio anche bene :rickds:
Che filmaccio, diobon. Non saprei da dove cominciare per elencare le megacazzate che propone :rickds: Ne posso dire solo una: contro i piragna fallisce ogni arma, poi il colpo di genio dell'eroe: ferirne uno, così gli altri piragna si uccideranno nella foga di strafogarselo. Peccato che una situazione simile dovrebbe essersi verificata un fottiglione di volte durante tutto il film: i piragna avrebbero dovuto sbranarsi a vicenda in tante altre occasioni, e invece no: bisognava che l'idea venisse al protagonista per avere successo :asd:

Fog
Senza mezzi termini: il capolavoro horror di Carpenter è La cosa. Tutto il resto è gradevole, o è bellissimo, oppure è di media fattura. Purtroppo nell'ultima categoria rientra questo Fog. E' uno spettacolino per lo spavento, ma a volte mi risulta forzato se non gratuito: non si contano i salti sulla sedia, giocati in un'occasione proprio bene perché anticipato da un falso salto; ma la scena col cadavere è risibile, per esempio. Ho trovato risibile anche il fatto che gli elettrodomestici impazziscano senza alcun motivo logico o soprannaturale, così come non si spegano quelle forze cinetiche che non servono a niente se non a far scena. La trama esile non aiuta di certo a sollevarlo dalla mediocrità. E ci sono un paio di cose che non mi tornano, fra cui: come mai i fantasmi fanno un'esplorazione il giorno prima che scada il centenario per vendicarsi?

L'altrove
Opera prima di Zuccon, fatta con due soldi e pochi mezzi. E purtroppo si vede. Mi ha annoiato a morte, i tempi morti non si contano... o meglio: non è che ci sono tempi morti, ma le scene sono troppo lunghe, roba che editato a dovere sarebbe durato mezz'ora e non un'ora e dieci. Bravini gli attori, regia buona, ma non un capolavoro. Come opera prima, però, può andare. cerco altre cose di Zuccon.

James
17-08-12, 11:12:33
Fog
Senza mezzi termini: il capolavoro horror di Carpenter è La cosa. Tutto il resto è gradevole, o è bellissimo, oppure è di media fattura. Purtroppo nell'ultima categoria rientra questo Fog. E' uno spettacolino per lo spavento, ma a volte mi risulta forzato se non gratuito: non si contano i salti sulla sedia, giocati in un'occasione proprio bene perché anticipato da un falso salto; ma la scena col cadavere è risibile, per esempio. Ho trovato risibile anche il fatto che gli elettrodomestici impazziscano senza alcun motivo logico o soprannaturale, così come non si spegano quelle forze cinetiche che non servono a niente se non a far scena. La trama esile non aiuta di certo a sollevarlo dalla mediocrità. E ci sono un paio di cose che non mi tornano, fra cui: come mai i fantasmi fanno un'esplorazione il giorno prima che scada il centenario per vendicarsi?



Molto deluso da questo commento. Un film con un atmosfera così bella.

13 Tzameti by Gèla Babluani (2005)

93143

"Un giovane lattoniere che per caso si sostituisce a un truand morto di overdose per non si sa bene quale affare. Come in una partitura blues, il ragazzo deve solo presentarsi al crocicchio e mostrare il numero fatidico. Accompagnato in una remota località, scopre suo malgrado la macchinazione. È il tredicesimo partecipante"

Rivelare in cosa consiste il gioco significherebbe azzoppare il film.Bel film cmq,buon b/n che serve anche per non mostrare le scene violente.
Babluani è bravo nel far crescere la tensione allo spettatore,insieme al partecipante,al duello finale avevo i brividi:rickds:
Molto bella e poetica la scena finale sul treno,esiste anche un remake con Statham e Rourke non guardatelo.

Togg
17-08-12, 11:33:13
Les destinées sentimentales, Assayas
il suo capolavoro.
10

Hushabye
17-08-12, 11:44:38
"Another earth" di Mike Cahill che dire bello bello bello,la fantascienza (minimalista) è solo un pretesto per raccontare una storia di redenzione,di perdono ma allo stesso tempo pone interrogativi interessanti,filosofici e metafisici.

Una sorta di 21 Grammi ma meno mieloso più autentico e sussurrato,decisamente più nelle mie corde,voto 8.


Mi è piaciuto tanto :sisi:

Leroy
17-08-12, 13:02:14
Nemico Pubblico con Johnny Depp. Decisamente un bel film, interpretazione da maestro di Depp.

voto: 8


Carlito's Way: beh che dire, geniale! De Palma insuperabile, cast di tutto rispetto. Un finale che secondo me è uno dei migliori di sempre, capolavoro!

voto: 9 1/2


L'avvocato del diavolo: Al Pacino in veste infernale qui :asd:. Film tra il reale e il surreale, ottimo mix di immagini e scene, bella trama. Un finale anche qui tutto da vedere!

voto: 8 1/2

See
17-08-12, 13:08:09
Da vedere another earth
Gran bel duetto Marling (da quasi esordiente) e Mapother (Lost).


La figlia del sindaco<3

allegorica, legata a doppio filo all'altra donna, "vissuta", "sfigurata"
Come a svelare un prima e un dopo, tesi e antitesi, grazia e distruzione.

TheNightflier
17-08-12, 13:31:17
Suvvia The Fog di Carpenter è un film sublime,non scherziamo..

Robo@nte
17-08-12, 15:03:50
Suvvia The Fog di Carpenter è un film sublime,non scherziamo..

bè oddio, non esageriamo:unsisi:

TheNightflier
17-08-12, 16:23:04
bè oddio, non esageriamo:unsisi:

Perchè tu non hai la special edition Uk in cofanetto cartonato ormai introvabile.... :)

asoramaria
17-08-12, 16:32:41
Io domenica ho visto l'ultimo di Ken Loach: The Angel's share, davvero niente male :chris:

Gargaros
17-08-12, 17:12:06
Molto deluso da questo commento. Un film con un atmosfera così bella.

No, l'atmosfera è ok. Forse ho perso qualcosa con l'età (da piccolo mi terrorizzava)...

Forse c'entra il fatto pure che certi trucchetti per me non hanno più valenza tecnica, mentre per quegli anni potevano essere degni di nota... Boh.


esiste anche un remake con Statham e Rourke non guardatelo.

Non lo sapevo... ma non mi stupisce molto :sad:


Perchè tu non hai la special edition Uk in cofanetto cartonato ormai introvabile.... :)

Ah, ecco, un film diventa sublime con la special edition cartonata. Ok :asd:

TheNightflier
17-08-12, 17:28:58
Per me è da 8 The Fog mentre il remake successivo è da 4...

Gargaros
17-08-12, 17:33:59
Per me è da 8 The Fog mentre il remake successivo è da 4...

Sul remake concordo :dsax:

Togg
17-08-12, 20:25:47
I sospiri del mio cuore ( Mimi wo sumaseba, lett. Se tendi l'orecchio), diretto da Yoshifumi Kondō e scritto da Hayao Miyazaki
oibò, BELLO! Non mi aspettavo qualcosa di così importante, comparto sonoro d'eccezione, bellissima storia, animazione ultra rodata (Kondo ha animato tantissimi lavori dello Studio, questa è la sua prima e ultima regia). Dispiace davvero molto che Kondo sia morto a causa di un aneurisma pochi anni dopo. Doveva diventare il successore di Miyazaki e Takahata, avrebbe fatto un ottimo lavoro :(

Rabum Alal
17-08-12, 20:50:46
C'era un cinese in coma, film con verdone che hanno dato oggi su sky cinema:asd:

JT26
18-08-12, 04:58:17
The Onion Movie. Impeccabile. Sarà la quarta volta e rido ancora come un idiota, con compiacimento. 10.

Superhero Movie. Altro film della vita. Per me e il mio gruppo di amici sfigati è una sorta di gotha. Qualche passaggino a vuoto c'è ma in generale ci sono troppo affezionato. Per assurdo pur essendo uscito molto prima, ha molto più dello Spiderman di Webb che dello Spiderman di Raimi, di cui comunque è obbligato debitore. Io rilancio e dico che anche quel cazzone di Webb l'ha visto. Indimenticato Leslie Nielsen. 9.

Bic Black
18-08-12, 09:23:40
Nirvana di Salvatores.

Abituati a un tipo di cinema per lo più statunitense all'inizio mi ha disorientato un attimo l'approccio nostrano ma devo dire che non ha nulla da invidiare alla produzione estera. Anzi.
E' un vero peccato che in Italia nel secondo dopoguerra l'accademia si sia opposta a un'investigazione del fantastico/fantascientifico (mi riferisco alla letteratura che, però, di per sè ha influito anche sul cinema e sulle arti in generale e viceversa) perchè sono convinta che anche in Italia ci siano delle potenzialità non ancora esplorate e in grado di far testo.
Circa la fine di Nirvana, che interpretazione avete dato?

Sebaryu
18-08-12, 10:31:00
Confessione di una mente pericolosa.
E' uno dei miei film preferiti in assoluto, visto per la sesta o settima volta.
Che dire lo trovo fatto benissimo e geniale...e pensare che è tratto da una storia vera lo rende ancora più straordinario.

IL GURU
18-08-12, 11:30:17
And soon the darkness,mi aspetto qualcosa di meglio,poco horror :sisi:.

Hushabye
18-08-12, 14:54:35
Love At First Hiccup,2009- banale banale banale. *
The Hound Of The Baskervilles,2002- **+

p a n z e r
18-08-12, 14:56:37
voti di film visti più o meno recentemente, la voglia di commentare è nulla ma spero che magari iniziando a dare qualche voto mi venga anche voglia di spenderci qualche parolina. se non per questi almeno per i prossimi film che vedrò :\


The breakfast club (1985), di John Hughes - 8
Two lovers (2008), di James Gray - 8
Ghost dog: the way of the samurai (1999), di Jim Jarmusch - 7
Role models (2008), di David Wain - 7
Serenity (2005), di Joss Whedon - 8
Outlander (2008), di Howard McCain - 4
Knocked up (2007), di Judd Apatow - 7
Gran Torino (2008), di Clint Eastwood - 8
Funny people (2009), di Judd Apatow - 7
Valhalla Rising (2009), di Nicolas Winding Refn - 7
Hereafter (2010), di Clint Eastwood - 6
Accepted (2006), di Steve Pink - 6
1408 (2007), di Mikael Håfström - 6
The deer hunter (1978), di Michael Cimino - 9
30 minutes or less (2011), di Ruben Fleischer - 6
Insidious (2010), di James Wan - 7
The wolf man (1941), di George Waggner - 7

Togg
18-08-12, 15:47:38
Ghost dog: the way of the samurai (1999), di Jim Jarmusch - 7

mi uccidi :tristenev:

Key Paradise
18-08-12, 15:49:02
visto e deluso da shame di steve mcqueen, in effetti tema ed immagini già mi puzzavano un po' e la visione me ne ha dato la conferma
un film che annega nel compiacimento e nella costruzione a tavolino. così proprio su due piedi, tanto tutto sarà stato detto e ridetto, mi viene in mente la scena al locale dove canta sissy. primo piano su di lei, osservo i suoi capelli, ripercorro rapidamente l'ambiente in cui si trovano e penso "oh ***** ora parte new york new york" (lo giuro su Lynch). poi sapete tutti com'è andata. qui e là m'è tornato in mente il cigno nero, nelle scene di quelli che dovrebbero essere eccessi: porca ******* siamo nel 2012, entrare in un gay-bar o drogarsi non è più un eccesso, un eccesso è mangiare la ***** di cane o morire soffocato dal tuo stesso lardo. e poi mi chiedo, ma quest'uomo che ama le donne è talmente malato che si scopa solo fighe da paura? ***** allora possiamo andare a farci ricoverare in gruppo. qualcuno, leggevo, ha parlato di somewhere parte II: perlomeno lì non ci beccavamo un'overdose di musica classica random.

ecco l'ho detto :sisi:

p a n z e r
18-08-12, 15:55:11
mi uccidi :tristenev:

troppo basso dici? boh non mi ha detto nulla. evocativo è evocativo, ma cavolo apatia per tutta la visione. ho anche sbadigliato un paio di volte, e l'ho visto alle 11 del mattino. di certo però mi interessa approfondire Jarmusch che ho già pronto da vedere coffee and cigarettes

Togg
18-08-12, 16:03:48
(lo giuro su Lynch).
qualcuno, leggevo, ha parlato di somewhere parte II: perlomeno lì non ci beccavamo un'overdose di musica classica random.


ma che c'entra somewhere porca la miseria :rickds:

(il resto concordo :asd:)


troppo basso dici? boh non mi ha detto nulla. evocativo è evocativo, ma cavolo apatia per tutta la visione. ho anche sbadigliato un paio di volte, e l'ho visto alle 11 del mattino. di certo però mi interessa approfondire Jarmusch che ho già pronto da vedere coffee and cigarettes

a muà Jarmuch è piaciuto tutto tanto :sisi:

Key Paradise
18-08-12, 16:10:00
comunque più ripenso alla scena di new york new york più mi sento un figo (càzzo LA SENTIVO NELL'ARIA PROPRIO :rickds:)

Togg
18-08-12, 16:32:12
comunque più ripenso alla scena di new york new york più mi sento un figo (càzzo LA SENTIVO NELL'ARIA PROPRIO :rickds:)

McQueen direbbe che è stato lui molto bravo a fartela intuire :sisi:

mickes2
18-08-12, 17:13:18
voti di film visti più o meno recentemente, la voglia di commentare è nulla ma spero che magari iniziando a dare qualche voto mi venga anche voglia di spenderci qualche parolina. se non per questi almeno per i prossimi film che vedrò :\


The breakfast club (1985), di John Hughes - 8
Two lovers (2008), di James Gray - 8
Ghost dog: the way of the samurai (1999), di Jim Jarmusch - 7
Role models (2008), di David Wain - 7
Serenity (2005), di Joss Whedon - 8
Outlander (2008), di Howard McCain - 4
Knocked up (2007), di Judd Apatow - 7
Gran Torino (2008), di Clint Eastwood - 8
Funny people (2009), di Judd Apatow - 7
Valhalla Rising (2009), di Nicolas Winding Refn - 7
Hereafter (2010), di Clint Eastwood - 6
Accepted (2006), di Steve Pink - 6
1408 (2007), di Mikael Håfström - 6
The deer hunter (1978), di Michael Cimino - 9
30 minutes or less (2011), di Ruben Fleischer - 6
Insidious (2010), di James Wan - 7
The wolf man (1941), di George Waggner - 7
concordo su tutto più o meno, magari al Cacciatore diamo un 10 secco e non ne parliamo più :sisi: il 7 a Valhalla è più che giusto, così come i 7 agli Apatow e soci. anche il 6 al film di Fleischer ci sta alla grande.

Bakline
18-08-12, 17:19:24
The game, spettacolare
il doppio colpo di scena finale :asd:

Mi consigliate qualche film del genere? Intendo anche come ambientazione abbastanza "dark" :sisi:

Binigi
18-08-12, 17:40:11
the others l'hai già visto?

James
18-08-12, 18:28:40
giusto, così come i 7 agli Apatow e soci.

Caspita,"Funny People" è un 6 ad essere proprio buoni.

mickes2
18-08-12, 18:33:48
Caspita,"Funny People" è un 6 ad essere proprio buoni.

vero, quello è un 6, ma non ad essere buoni, è un 6 e basta :sisi:

p a n z e r
18-08-12, 18:36:42
a me stava piacendo tutto finché non si è fatto vedere eric bana.

James
18-08-12, 18:38:15
a me stava piacendo tutto finché non si è fatto vedere eric bana.

Mi ricordo solo la scena con Ray Romano e Eminem e questo la dice lunga:rickds:

Darton
18-08-12, 21:26:56
sto vedendo Il cartaio su iris. sto film mi sta facendo sempre più pena ogni minuto che passa :sad2:

Lucignolo
18-08-12, 21:57:57
:sad2: Non rovinarti la salute guardando Argento post 2000

James
18-08-12, 22:05:02
Da gustarsi fino alla fine per scoprire il movente del killer:rickds: Poi c'è pure il mago del video poker:sisi:

TheMrGmk
18-08-12, 22:23:44
sto vedendo Il cartaio su iris. sto film mi sta facendo sempre più pena ogni minuto che passa :sad2:

Ottima serata per non accendere la tv :dajeee:

Darton
18-08-12, 22:27:48
inizio a pensare che in realtà si tratti solo di uno scherzo di quel burlone di Dario

Togg
18-08-12, 23:54:36
Sonatine, Kitano
Stranissimo! Interessante.

TheNightflier
19-08-12, 00:09:51
Sonatine, Kitano
Stranissimo! Interessante.

Assieme a Brothers e Dolls il mio preferito del maestro Kitano....

Sard Jack
19-08-12, 00:22:55
Kill Bill 1 & 2
Epici, il primo particolarmente

Profetz
19-08-12, 00:36:37
Thor su Italia 1 fra poco

Togg
19-08-12, 00:49:15
Assieme a Brothers e Dolls il mio preferito del maestro Kitano....

domani continuo.

mickes2
19-08-12, 01:10:23
Sonatine, Kitano
Stranissimo! Interessante.
ti manca un altro aggettivo, capolavoro :sisi:

p.s potevi vedere prima almeno Violent cop e Il silenzio sul mare :claudia:, e saltare Boiling point.

mickes2
19-08-12, 01:42:45
Il matrimonio di Maria Braun (1979), Rainer Werner Fassbinder - ****
http://4.bp.blogspot.com/-o83si6P5ld8/TVQXBpDfKBI/AAAAAAAAC5U/n-rUhsF-oAU/s1600/maria%2Bbraun5.bmp
altro melò spietato e asciutto, come nella più autentica (e in questo caso accessibile) poetica Fassbinderiana, che racconta da un punto di vista profondamente femminile (in fondo, tutti gli uomini in scena sono rappresentati come dei burattini, dei romantici perdenti in balìa del gentil sesso) l’evolversi, a fasi alterne, della società tedesca post-bellica esclusivamente interessata a fondare il proprio successo su un passato irricordabile, attraverso rapporti ambigui, falliti nel proprio volersi emancipare, compromissori, soavemente morbosi... con protagonista una Schygulla straordinariamente bella ed espressiva nell’incarnare una femme fatale cinica, crudele, ma sotto innamorata alla follia di suo marito, e della vita. altro finale apocalittico ed estremamente simbolico, à la Die dritte generation. straordinario.


La ballata di Stroszek (1977), Werner Herzog - ****
http://1.bp.blogspot.com/_rqTAWcd9mQw/Sw7iQ1opbDI/AAAAAAAACE0/uvjPs9nZhM0/s1600/1.png
Uomo appena scarcerato torna nella sua casa berlinese per ricominciare una vita, ma la società violenta e priva di sbocchi non glielo permette; così decide di emigrare negli USA, assieme a due amici, per fare fortuna. Il sogno americano per Herzog è più che altro un incubo ad occhi aperti. Amarissima parabola sull’emarginazione e sulle barriere linguistiche, insormontabili e quindi occasione di prevaricazione sui più deboli. Gli occhi di un outsider dinanzi a un disagio dalle radici profonde, inestirpabili, quindi alienanti, spietate, ciniche.

Gargaros
19-08-12, 01:43:52
Little death
Amore e morte in un film a episodi, tre, in cui perversione e orrore si mescalano nella forma del supremo sesso deviato. Ok, senza criptiche affermazioni intellettualoidi, bel filmetto. La regia è volutamente soporifera, specie l'ultimo episodio mi ha ricordato certe cose orientali, coi suoi silenzi, coi ritmi dilatati. Sono tre corti dalle qualità ballerine: il primo (House & Home, di Sean Hogan) è tutto sommato un episodio abbastanza superficiale: marito e moglie adescano barboni per i loro desideri sadici, ma l'ultima barboncina che si porteranno a casuccia loro riserverà una sorpresa. Niente di che, ma si lascia guardare e sembra fungere da antipasto per le portate più succose. Già il secondo episodio (Mutant Tool di Andrew Parkinson) sembra voler dire di più: intanto l'idea allucinata e visionaria, davvero orribile e assurda (non vi dico niente perché lo spoiler anche minimo rovinerebbe la visione). Peccato che la trama è abbastanza incasinata e si fa fatica a capirlo. L'ultimo episodio (Bitch di Simon Rumley) è quello meglio riuscito: siamo catapultati in una coppia che sembra più che amarsi guerreggiare per avere la supremazia sul partner, in un rapporto di alterna sottomissione e prevaricazione. La devianza sessuale colpisce nel segno, merito della caratterizzazione dei personaggi, specie della ragazza (una zoccola ma di quelle, ma anche un povera ragazza vittima di qualche problema psicologico), e il finale cattivissimo (che purtroppo si consuma fuori campo) farà versare qualche lacrima dolorosa... Insomma una cosa degna di visione pur coi suoi alti e bassi. Ho apprezzato il tono soporifero del tutto, che sembra voler ammalare lo spettatore con un'atmosfera consona alle storie, le quali sembrano lontane da ogni sorta di speranza umana: i personaggi di questi tre corti sono gente destinata alla tristezza, alla sofferenza, alla morte, in un mondo parimenti triste, smorto, privo di colori vivi. Da questo punto di vista il film colpisce di più delle storie in sé e basta quest'impronta autoriale a coprire qualche sgambetto in fase di scrittura.

TheNightflier
19-08-12, 02:30:35
The Tall man

Che dire bello,straniante,una delle rare volte in cui un vecchio cinefilo come me riesce ancora a stupirsi e sorprendersi nel dipanarsi della storia,voto 8.

mickes2
19-08-12, 02:37:57
The Tall man

Che dire bello,straniante,una delle rare volte in cui un vecchio cinefilo come me riesce ancora a stupirsi e sorprendersi nel dipanarsi della storia,voto 8.

è piaciuto anche a me :sisi: thriller psicologico, dramma, fiaba dark, convincente e solido nell'intreccio/sviluppo. con l'8 magari sei generoso, io sto sul 7 o giù di lì.

Key Paradise
19-08-12, 02:45:22
sonatine una delle più belle cose che l'umanità abbia creato
anzi è kitano una delle più belle cose che l'umanità abbia partorito

TheMrGmk
19-08-12, 03:22:51
Thor su Italia 1 fra poco

Visto adesso, mazza che schifo :asd: (il titolo completo è Thor - Hammer of Gods)
Trama banale, personaggi con una caratterizzazione che superficiale e stereotipata è dire poco e (seppur me ne importi relativamente poco) effetti speciali blandi, con una computer grafica imbarazzante :asd:
Manco la recitazione si salva :asd:

Poi una tra le cose più odiose di questo film è la parola "sempre". Vi giuro, non fanno altro che ripetere questa parola, avevo voglia di uccidere ogni singolo personaggio in quei momenti O_O

Ma poi... i capelli di Thor O_O Cioè siamo in epoca nordica e questo va in giro con la crestina da discotecaro :bah!:

Come voto siamo sul 4/4.5


Ah, rivisto pure Waterworld dopo parecchi anni (ai tempi ero un bambino), rivalutato in ribasso.

TheNightflier
19-08-12, 03:51:39
è piaciuto anche a me :sisi: thriller psicologico, dramma, fiaba dark, convincente e solido nell'intreccio/sviluppo. con l'8 magari sei generoso, io sto sul 7 o giù di lì.

Lo so il mezzo voto in più è dato dalla Biel tra l'altro devo dire bravissima...

Togg
19-08-12, 10:43:19
p.s potevi vedere prima almeno Violent cop e Il silenzio sul mare :claudia:, e saltare Boiling point.

che è esattamente quello che ho fatto :D Solo che mi sono dimenticato di commentare ahah



anzi è kitano una delle più belle cose che l'umanità abbia partorito

la sua camminata in particolare :sisi:

Hushabye
19-08-12, 11:43:46
93262

Bello,ma mi aspettavo qualcosina in più..Alcuni momenti imo sono al limite,ost bella ma un pochino ripetitiva. ***+

Aracne
19-08-12, 13:22:09
visto protocollo fantasma..beh che dire il solito film azione ma non mi è dispiaciuto..ogni tanto un film che fila liscio così ogni tanto ci vuole..
ps il primo MI resta il migliore

Binigi
19-08-12, 13:31:38
visto protocollo fantasma..beh che dire il solito film azione ma non mi è dispiaciuto..ogni tanto un film che fila liscio così ogni tanto ci vuole..
ps il primo MI resta il migliore

si anche a me non è dispiaciuto, ovvio lontano dal primo ma non male davvero

Aracne
19-08-12, 13:44:08
il solito "salviamo il mondo mentre l umanità dorme" mi da di troppo scontato e rivisto (e molto)

Mande
19-08-12, 13:50:35
visto jhon carter...ho letto da qualche parte che in America fu un flop. A me non è sembrato così cattivo, anzi mi è piaciuto. Unica pecca forse i dialoghi sono poco articolati...

Togg
19-08-12, 14:36:19
Kids return, Kitano
Troppo parabola, così così.

Leroy
19-08-12, 17:06:11
Donnie Brasco. Al Pacino e Johnny Depp (già ho detto tutto :sisi:). Bel film sulla mafia in America tratto da una storia vera.

Voto: 8

Togg
19-08-12, 17:49:28
Hana-bi, Kitano
che montaggio strano che ha Kitano, mi devo ancora abituare completamente. Musiche di Hisaishi forse troppo invadenti e mal dosate. Si sente tantissimo il peso che l'incidente ha avuto su di lui, i quadri fanno paura! Bello.

charlesjudges
19-08-12, 17:56:21
Drive. I had an orgasm.

Togg
19-08-12, 18:25:01
Drive. I had an orgasm.

C'è ancora qualche speranza per l'umanità.

mickes2
19-08-12, 18:29:19
Hana-bi, Kitano
che montaggio strano che ha Kitano, mi devo ancora abituare completamente. Musiche di Hisaishi forse troppo invadenti e mal dosate. Si sente tantissimo il peso che l'incidente ha avuto su di lui, i quadri fanno paura! Bello.
altro capolavoro. sei troppo freddo, com'è?

p.s. il finale :claudia: :tragic:



Kids return è opera minore, ma solo perchè la considerazione per l'autore è massima, quindi tra i capolavori e gli ottimi film, Kids return è "solo" buono.

Togg
19-08-12, 18:33:49
altro capolavoro. sei troppo freddo, com'è?

sono freddo perché c'è caldo :asd: Dormo non benissimo, la barba mi prude e prima di decidermi a farmela ci metto troppo, tra pochissimo devo partire e mi scoccia.
Uff.

See
19-08-12, 18:39:41
C'è caldo perché non ti fai la barba. :sisi: Stesso problema. Devo farmela la barba. :sisi:

charlesjudges
19-08-12, 18:58:15
C'è ancora qualche speranza per l'umanità.

Me ne sono perso qualcuno, ma di quelli che ho visto è di gran lunga il migliore del 2011.

Togg
19-08-12, 19:02:51
C'è caldo perché non ti fai la barba. :sisi: Stesso problema. Devo farmela la barba. :sisi:

Fattela, ci si sente rinati.


Me ne sono perso qualcuno, ma di quelli che ho visto è di gran lunga il migliore del 2011.

Concordolo. Anche per me sul podio.

See
19-08-12, 19:31:38
Eh lo so, solo che sono in periodo ultimo Jim Morrison. :asd:

mickes2
19-08-12, 19:32:39
sono freddo perché c'è caldo :asd: Dormo non benissimo, la barba mi prude e prima di decidermi a farmela ci metto troppo, tra pochissimo devo partire e mi scoccia.
Uff.
si, ma con Bela Tarr, Tarkovsky e Lav diaz non ci sono barba o caldo che tengano :cry:

Lucignolo
19-08-12, 21:00:52
Film che stò vedendo proprio in questo momento (ho messo in pausa per la cena) questo GRANDIOSO FILM DI Kurosawa 75enne...:tragic::tragic::tragic:


Non sarà come i suoi film passati anni 50-60 ma il solo pensiero che un regista al crepuscolo riesca a tirar fuori un film nipponico sull'era feudale...sui samurai....negli anni 80....mi fà fare solo un inchino immaginario e ammutolisco davanti a cotanto genio:sisi::wush::gab::gab::gab::tragic::tragic::t ragic:



http://www.youtube.com/watch?v=AbbfDntoRRk

Key Paradise
19-08-12, 21:03:17
la sua camminata in particolare :sisi:

cazzosi, la sua camminata dovrebbe essere patrimonio unesco :sisi:

mickes2
19-08-12, 21:51:48
Film che stò vedendo proprio in questo momento (ho messo in pausa per la cena) questo GRANDIOSO FILM DI Kurosawa 75enne...:tragic::tragic::tragic:


Non sarà come i suoi film passati anni 50-60 ma il solo pensiero che un regista al crepuscolo riesca a tirar fuori un film nipponico sull'era feudale...sui samurai....negli anni 80....mi fà fare solo un inchino immaginario e ammutolisco davanti a cotanto genio:sisi::wush::gab::gab::gab::tragic::tragic::t ragic:

da un punto di vista scenografico e formale è un film maestoso, senza parlare delle battaglie, del montaggio, dell'epica che si respira :sisi:

---------- Post added at 21:51:48 ---------- Previous post was at 21:40:16 ----------

Il piacere e l'amore di Nuri Bilge Ceylan - ***+

Triangle di Christopher Smith - ***

L'infanzia di Ivan di Andrey Tarkovskiy - ****

Le luci della sera di Aki Kaurismäki - ****

Open water di Chris Kentis - **+

Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini - ****+

The longest nite di Tat-Chi Yau - ***+

2001 Maniacs di Tim Sullivan - **+

Clean di Olivier Assayas - ***

Drugstore cowboy di Gus Van Sant - ***+

Gli anni in tasca di François Truffaut - ****

L'esorcista - La genesi di Renny Harlin - *+

Bed time di Jaume Balagueró - ***

Il signore del male di John Carpenter - ***+

Dead man di Jim Jarmusch - ***+

Madre e figlio di Aleksandr Sokurov - *****

Togg
19-08-12, 22:28:11
L'estate di Kikujiro, Kitano
Yea! Questo mi è piaciuto quasi molto.


Eh lo so, solo che sono in periodo ultimo Jim Morrison. :asd:

A quel punto là non prude più, il difficile è arrivarci!


si, ma con Bela Tarr, Tarkovsky e Lav diaz non ci sono barba o caldo che tengano :cry:

hai detto una grande verità <3


cazzosi, la sua camminata dovrebbe essere patrimonio unesco :sisi:

Comunque ho notato che su wikipedia c'è uno che si è dedicato a scrivere i commenti (cosa rarissima) dei film di Kitano. Sarà mica qualcuno di voi? :asd:



Clean di Olivier Assayas - ***

Drugstore cowboy di Gus Van Sant - ***+

Dead man di Jim Jarmusch - ***+

MMMMMM!! MAH! Non mi convinci. Clean è più di tre stellette dai... continua Assayas comunque. (l'hai visto doppiato o con le tre lingue originali?)

Darton
19-08-12, 22:51:05
Fantasmi da Marte - 7
meglio la prima parte della seconda, cmq da vedere

Blob Il fluido che uccide - 6
me l'aspettavo più blobboso sinceramente :morris82:

Specie mortale - 5,5
interessante come idea ma sul finire diventa un po' noioso

Alta tensione - 6,5
non è certo il migliore di Brooks però ci sono diverse scene divertenti. simpatiche anche le citazioni di Hitchcock

Gargaros
19-08-12, 23:18:39
When you're strange
Film documentario su Jim Morrison e un epoca. Ma dice poco di nuovo. E' interessante solo che per un escamotage registico (un tentativo di dare una certa sostanza narrativa, anche se fantastica, a quello che appunto sarebbe solo un documentario come tanti) che vede Jim all'inizio ascoltare alla radio la notizia della sua morte, per poi riprendere la via del deserto in un onirico percorso di ricerca di se stesso. Tutto il resto oscilla dal già sentito dire alla trascuratezza di alcuni aspetti della vita di Jim, come per esempio Pamela Courson che viene tratteggiata solo per caso nei nodi cardini della biografia; ma viene tralasciato volutamente la profonda importanza che la ragazza ebbe nella vita di Jim. E allora anche come documentario perde parte della sua valenza tecnica. E' guardabile ma non imprescindibile. Ottimi i filmati inediti o poco noti di Jim.


Blob Il fluido che uccide - 6
me l'aspettavo più blobboso sinceramente :morris82:

Ma dici il remake?

Darton
19-08-12, 23:24:09
Ma dici il remake?
:sisi:

Gargaros
19-08-12, 23:33:15
:sisi:

Ottimo remake, sbagli :sisi:

Darton
19-08-12, 23:38:59
Ottimo remake, sbagli :sisi:

infatti gli ho dato la sufficienza piena

mickes2
19-08-12, 23:56:09
L'estate di Kikujiro, Kitano
Yea! Questo mi è piaciuto quasi molto.
quasi molto :cry:



hai detto una grande verità <3
eccallà, e qua ti volevo




Comunque ho notato che su wikipedia c'è uno che si è dedicato a scrivere i commenti (cosa rarissima) dei film di Kitano. Sarà mica qualcuno di voi? :asd:
mah, io ho scritto qualcosa sul Silenzio sul mare, Sonatine e Hana-bi, ma su wikipedia mai :asd:



MMMMMM!! MAH! Non mi convinci. Clean è più di tre stellette dai... continua Assayas comunque. (l'hai visto doppiato o con le tre lingue originali?)
non so, Clean è un film di tutto rispetto, ma il soggetto è enorme, ed essendo enorme non riesce a raggiungere una profondità tale da farmi propendere ad un voto maggiore, visto assolutamente in originale, per fortuna riuscii a comprare il dvd prima che andasse fuori catalogo.

il film di Van sant è rispettosissimo e va premiato :sisi: poi c'è Kelly lynch :sbav:


Dead man è molto bello, ma è un po' compiaciuto e in alcuni snodi gli obiettivi si perdono un po' per strada.

Lucignolo
20-08-12, 00:14:18
Sonatine e Hana Bi i suoi film che ho preferito....i più belli


Dolls e Zatoichi quelli della maturità (quest'ultimo al contrario di quello detto da molti mi è piaciuto...e non poco)


Brother uno dei più noti da noi ma mi ha convinto meno....



http://www.youtube.com/watch?v=WAHFygsREp8 Che scena....:tragic:

Togg
20-08-12, 00:20:37
quasi molto :cry:

sry :(

eccallà, e qua ti volevo

m'hai beccato. Ma d'altronde quelli sono i miei registi stregatto, non si riesce a staccare gli occhi.

mah, io ho scritto qualcosa sul Silenzio sul mare, Sonatine e Hana-bi, ma su wikipedia mai :asd:

allora non è della sezione, key sono sicuro che non è stato :sisi:

non so, Clean è un film di tutto rispetto, ma il soggetto è enorme, ed essendo enorme non riesce a raggiungere una profondità tale da farmi propendere ad un voto maggiore, visto assolutamente in originale, per fortuna riuscii a comprare il dvd prima che andasse fuori catalogo.

beato te. io me lo sono dovuto vedere in ita perché "la versione che avevo registrato in videocassetta analogica dalla televisione" aveva il video completamente ritagliato, no schifo. Ma l'hai letto che ho ordinato il megacofanetto di Assayas??? 8 dvd, da Amazon.fr, 42 euro tutto :predicatore:

il film di Van sant è rispettosissimo e va premiato :sisi: poi c'è Kelly lynch :sbav:

ma infatti è piaciuto un sacco anche a me, tra i pochi film gravitanti sulla droga che apprezzo.

Dead man è molto bello, ma è un po' compiaciuto e in alcuni snodi gli obiettivi si perdono un po' per strada.

compiaciuto e giocoso <3 bello bello bello.



Risposte in Oro Brillante.

TheNightflier
20-08-12, 00:49:38
Zatoichi mi è piaciuto parecchio anche a me ed onestamente non ho mai capito le critiche il balletto finale poi è da sturbo,oltrechè geniale nell'economia di un film che non va preso sul serio,io lo vedo come uno splendido omaggio ai chambara e in particolare a Nagisa Oshima..

http://www.youtube.com/watch?v=RSjiGJf2Qjo

Togg
20-08-12, 01:04:07
vi prego, evitate di dire la scena X finale, basta dire la scena X. che uno che non l'ha visto ha già un'idea (anche se minuscola) del finale. è terribile :tragic:

Kal1m3r0
20-08-12, 01:26:50
Rivisto Meet the Fockers di Jay Roach. Commedia coi tempi giusti, ottime le aggiunte di Dustin Hoffman e Barbara Streisand.

Domino di Tony Scott. MEH, quella fotografia che sembra uscita da Instagram... :badboy: Confuso e casuale, da ricordare solo "la classificazione delle sotto-razze" :asd:

TheNightflier
20-08-12, 01:29:25
vi prego, evitate di dire la scena X finale, basta dire la scena X. che uno che non l'ha visto ha già un'idea (anche se minuscola) del finale. è terribile :tragic:

pardon...

allanon80
20-08-12, 09:33:54
visto finalmente il tanto chiacchierato acab.......premetto che ho tentato di evitare ogni forma di pregiudizio verso un prodotto palesemente realizzato per far presa sui....facinorosi da casa e internet....ma purtroppo non posso negare di aver avuto ragione.....

film stereotipato su una squadra di agenti che fa gruppo aiutandosi e piegando le regole quando serve.....

perdibile.....se interessa il genere consiglio assolutamente di vedere qualche puntata di telefilm come i soprano o the shield.....dove sia i personaggi che il "mondo underground" sono resi decisamente meglio....

voto 5

1Sirius7
20-08-12, 13:45:44
ragazzi ieri sera ho visto al cinema Dream House... quello con daniel craig e naomi watts... ho detto: "non sappiamo che guardare c'è un thriller andiamo e come va va..." beh è stato davvero coinvolgente e inaspettato come film, ho apprezzato molto la trama, e credo che craig abbia fatto un'ottima interpretazione, consiglio di seguire questo film!!! voto 7.5!!!!!!

Rik_drake
20-08-12, 14:06:40
Gli spietati

Clint Eastwood omaggia così Sergio Leone e quel genere di film (spaghetti western) che l'ha reso celebre. Con un cast di livello (oltre a clint ci sono Morgan Freeman e Gene Hackman), gli spietati vinse nel 1992 quattro Oscar, fra cui miglior film e miglio attore non protagonista (un fantastico Hackman). Eastwood dietro la cinepresa ci sa fare. La trama è molto semplice, come è tipico nei western, ma sono le recitazioni e le varie situazioni che elevano il film. Che dire, uno dei film di Eastwood regista che piu mi è piaciuto, consigliatissimo!

Voto: 8,5


Inviato dal mio iPad con Tapatalk HD

TheNightflier
20-08-12, 14:38:11
ragazzi ieri sera ho visto al cinema Dream House... quello con daniel craig e naomi watts... ho detto: "non sappiamo che guardare c'è un thriller andiamo e come va va..." beh è stato davvero coinvolgente e inaspettato come film, ho apprezzato molto la trama, e credo che craig abbia fatto un'ottima interpretazione, consiglio di seguire questo film!!! voto 7.5!!!!!!

ma siamo sicuri..? è stato praticamente sepolto da una valanga di recensioni e commenti negativi ovunque.... mah

Rik_drake
20-08-12, 14:42:25
ma siamo sicuri..? è stato praticamente sepolto da una valanga di recensioni e commenti negativi ovunque.... mah

Imdb e metascore lo bocciano senza riserve


Inviato dal mio iPad con Tapatalk HD

knight96-1994
20-08-12, 18:35:59
Hannibal di Ridley Scott.

Visto per puro caso su SKY, decisamente buono, con un immenso Hopkins. Ben scritto, intrigante e una sequenza finale che strizza molto l'occhio a Non Aprite Quella Porta che, neanche a dirlo, mi è piaciuta parecchio.
Consigliato.

Key Paradise
20-08-12, 18:36:25
mientras duermes - jaume balaguerò
protagonista manicheo ed opera in fin dei conti fine a sè stessa, ma balaguerò è tornato nel suo condominio e questo non può che rendermi allegro. un'ora e quaranta trascorsa (in)felicemente.

singularidades de uma rapariga loura - manoel de oliveira
de oliveira mette in scena un breve racconto scritto a metà ottocento da eça de queiroz, autore suo conterraneo. opera che già da alcuni fotogrammi faceva presagire nella composizione quella vena surreale che poi effettivamente la caratterizza: c'è qualcosa di bunuel negli stranianti salotti borghesi che la camera visita, ma a spiazzare è soprattutto l'ovvio anacronismo che risulta nel mettere in scena un racconto di un secolo e mezzo fa ambientandolo ai giorni nostri. di piacevole teatralità.

Lego³
20-08-12, 20:47:02
Sono andato a vedere TED... A parte la sceneggiatura grossolanamente americana e prevedibile, ammetto che ho riso come un matto. Wahlberg non sfigura davanti ad una Kunis incredibilmente gnocca e MacFarlane e' semplicemente perfetto da abbinare alle movenze dell'orsacchiotto.
Fottutamente divertente, alcune scene assolutamente esilaranti.
Se volete ridere un po' senza troppo impegno andate a guardarvelo senza remore... :sisi:

1Sirius7
20-08-12, 22:20:22
ma siamo sicuri..? è stato praticamente sepolto da una valanga di recensioni e commenti negativi ovunque.... mah


Imdb e metascore lo bocciano senza riserve


Inviato dal mio iPad con Tapatalk HD

e che c'entra, perchè un sito e dei critici boccino cosa significa?? un film può piacere o meno in base ai gusti personali, se per vedere un film devo vedere prima recensioni o che dicono dei critici, allora a che serve andare a vederlo, dov'è il gusto e la sorpresa di sapere se ti piacerà oppure no.. forza forza :)

---------- Post added at 22:20:22 ---------- Previous post was at 22:19:24 ----------

aggiungo, appena visto bronson, che pena è orrendo..

Rik_drake
20-08-12, 23:34:22
e che c'entra, perchè un sito e dei critici boccino cosa significa?? un film può piacere o meno in base ai gusti personali, se per vedere un film devo vedere prima recensioni o che dicono dei critici, allora a che serve andare a vederlo, dov'è il gusto e la sorpresa di sapere se ti piacerà oppure no.. forza forza :)

---------- Post added at 22:20:22 ---------- Previous post was at 22:19:24 ----------

aggiungo, appena visto bronson, che pena è orrendo..

Vabbe aspetta. Questi sono siti in cui si concentrano migliaia di opinioni di fruitori come noi, NON di critici. Non dico siano la Bibbia, ma raramente sbagliano clamorosamente. Tutti i film che ho visto (e ne ho visti alcuni) piu o meno combaciavano. Ripeto, non è la Bibbia, ma quando il voto è una media di centinaia di migliaia di voti può essere considerato abbastanza attendibile. Cioè, di metascore piu di tanto non mi fido, ma di imdb si

Inviato dal mio iPad con Tapatalk HD

Hushabye
21-08-12, 00:53:24
io di Dream House so che lo stesso Sheridan lo ha ripudiato,ci sono stati vari casini all'interno

Kal1m3r0
21-08-12, 01:29:44
e che c'entra, perchè un sito e dei critici boccino cosa significa?? un film può piacere o meno in base ai gusti personali, se per vedere un film devo vedere prima recensioni o che dicono dei critici, allora a che serve andare a vederlo, dov'è il gusto e la sorpresa di sapere se ti piacerà oppure no.. forza forza :)

---------- Post added at 22:20:22 ---------- Previous post was at 22:19:24 ----------

aggiungo, appena visto bronson, che pena è orrendo..

Sì però no puoi fare un discorso del genere e poi dire che Bronson è orrendo. :l4gann:
Anyway, visto The Expendables 2. Sui livelli del primo, commento nel suo topic. :sisi:

Togg
21-08-12, 02:02:47
Le Havre, Kaurismaki
intanto voglio augurare un pronto incidente a chiunque abbia cambiato il titolo originale, non tanto per lo spoiler quanto per la totale assenza di gusto, un potentissimo e soffice nome di città trasformato in macchietta narrativa. Ma passiamo oltre... mi sono commosso! Certo che Kaurismaki me lo ricordavo stilizzato ma non fino a questo punto, qui ci sono delle luci che picchiano. Critica del presente talmente spinta da farsi quasi parodia, rabbia ostinata e rugosa dolcezza. Un equilibrio difficile che Kaurismaki tiene. E' stato anche un bel colpo pensare che dopo la vita da boheme si finisca così. Comunque, per quanto funzionale e funzionante, preferisco l'estetica dei '90 (key mi capirà <3).
7,5

JT26
21-08-12, 05:01:40
Ho visto C'era un cinese in coma di Verdone, e L'ultimo Boy Scout su twitsegnalazione dell'adorabilissimo Tito Faraci, così per fare il mainstream e omaggiare un morto nel giorno della sua morte.

Però non dò voti, ché voglio anche con una riga commentarli, e ora sono le cinque del mattino.

TheNightflier
21-08-12, 05:14:32
La cosa versione 2011

Che dire io già di per se aborro i remake,però è anche vero che a sua volta era un remake quello di Carpenter (ave),ma un conto è rifare un film dopo diversi anni e in due epoche in cui la tecnoligia a disposizione è molto diversa.

Altra cosa rifarlo quasi paro paro,musica compresa (vero Marco Beltrami?) perciò anche se è innegabilmente ben fatto,alto budget buoni attori,regia e fotografia impeccabile,dico che è da bocciare assolutamente,film inutile.
Ovviamente era ben altra "Cosa" ;p la pellicola di Carpenter con quel finale in sospeso stupendo che qui si ritenta parzialmente di ricreare goffamente,tra l'altro riscopiazzando a man bassa da The Thing dell'artigiano,cannaiolo,visionario,musicista insomma ello,il supremo.
Voto 6,5 per la realizazione 3 per la sola idea di averlo voluto realizzare,media 5 scarso.

Gargaros
21-08-12, 06:45:27
Grindhouse: A prova di morte e Planet terror
Andavano visti insieme per rispetto di Quentin e Rodriguez. E anche perché questi due film in verità ne sono uno solo. Infatti nascono come omaggio ai film di serie B che trasmettevano nei drive-in anni 60 e che difatti venivano proposti in coppia.
L'intenzione va oltre la struttura: anche la qualità viene ricalcata a dovere, il trash è proprio trash (più marcato in Planet terror), mentre artificiosi graffi e sppstamenti della pellicola danno l'idea di film vecchi conservati malissimo.
A prova di morte è una cosa minore di Tarantino, ma intrattiene degnamente, ed è come sempre diretta in modo superbo. Inseguimenti, incidenti, parolacce, e personaggi tracciati benissimo: si vede che l'ha scritto lui stesso, e pure nel riposo non manca di essere preciso, pratico, mai banale e inutile. Grande. Kurt Russel fantastico. Gnoccolose le gnocche. L'unica pecca del film è che finisce e non ci fa vedere la faccia di Jasper quando gli riportano la macchina :rickds: Ma mi chiedo anche come si sia comportata Lee...
Planet terror lo avevo già visto, ma rivederlo è stato un piacere. Truculento, esagerato, trascione e volutamente comico in un paio di situazioni, insomma bellissimo. Genialata la pellicola che si brucia nel mezzo del film e così facendo brucia anche un lungo spezzone della storia, che la fa rientrare in tempi accettabili: ovviamente ci perdiamo cosa è successo in quel segmento mancante, ma a quanto pare non era necessario ai fini della comprensione (a parte il fatto che non sapremo mai chi diavolo è in verità El Wrey). Bello l'epilogo apocalittico ma con speranza.

mickes2
21-08-12, 12:08:31
Silenced di Dong-hyuk Hwang - ***

Lost in translation - L'amore tradotto di Sofia Coppola (2° visione) - ***+

The lost di Chris Sivertson - **

No mercy di Kim Hyeong-Joon - ***

Lama tagliente di Billy Bob Thornton - ***

Bleak night di Sung-Hyun Yoon - ***+

Amore tossico di Claudio Caligari - **+

Lan Yu di Stanley Kwan - ***

Kids return - Ritornare ragazzi di Takeshi Kitano - ***

Frank Costello faccia d'angelo di Jean Pierre Melville - ****+

The demon di Yoshitaro Nomura - ****

Non aprite quella porta: l'inizio di Jonathan Liebesman (2° visione) - ***

Reign over me di Mike Binder (2° visione) - ***

Dog soldiers di Neil Marshall - **+

---------- Post added at 12:08:31 ---------- Previous post was at 12:03:45 ----------


Risposte in Oro Brillante.
ottimo prezzo per il cofano di Assayas :sisi: niente sub ita vero? in caso fai sapè

See
21-08-12, 12:17:36
Frank Costello faccia d'angelo di Jean Pierre Melville - ****+

Nooo, non chiamarlo così, perde tutta la sua natura, la sua essenza. T_T

mickes2
21-08-12, 13:40:49
Nooo, non chiamarlo così, perde tutta la sua natura, la sua essenza. T_T

c'hai ragione, ho copincollato frettolosamente da un altro sito.

Hertz
21-08-12, 13:41:06
Pari e Dispari di Bud Spencer e Terence Hill

Pur non essendo tra i migliori che hanno fatto è comunque sia un capolavoro :sisi:

Quattro
21-08-12, 15:47:05
___

This Must Be The Place. Mgliewh. Non male ma nemmeno un grande film, personaggi e situazioni grottesche e ironiche, dialoghi interessanti ma un po' troppo lenti. Un po' come il film tutto.
___

E' possibile che tutte le volte che mickes2 fa un listone di film non ne ho mai sentito nominare manco uno :rickds:


Mega piragna
Simone ti odio, ma ti voglio anche bene :rickds:
Che filmaccio, diobon. Non saprei da dove cominciare per elencare le megacazzate che propone :rickds: Ne posso dire solo una: contro i piragna fallisce ogni arma, poi il colpo di genio dell'eroe: ferirne uno, così gli altri piragna si uccideranno nella foga di strafogarselo. Peccato che una situazione simile dovrebbe essersi verificata un fottiglione di volte durante tutto il film: i piragna avrebbero dovuto sbranarsi a vicenda in tante altre occasioni, e invece no: bisognava che l'idea venisse al protagonista per avere successo :asd:

Capolavorò. :ivan:


The game, spettacolare
il doppio colpo di scena finale :asd:

Mi consigliate qualche film del genere? Intendo anche come ambientazione abbastanza "dark" :sisi:

Questo film o lo ami o lo odi... io l'ho odiato.


Hannibal di Ridley Scott.

Visto per puro caso su SKY, decisamente buono, con un immenso Hopkins. Ben scritto, intrigante e una sequenza finale che strizza molto l'occhio a Non Aprite Quella Porta che, neanche a dirlo, mi è piaciuta parecchio.
Consigliato.

Forse mi hai convinto a guardarlo, è su Sky On Demand, se mi gira ci do un'occhiata.

E STASERA ANTEPRIMA DE IL CAVALIERE OSCURO: IL RITORNO :ivan:

knight96-1994
21-08-12, 16:24:09
Guardalo Simo, ti fa solo bene :sisi:

TheNightflier
21-08-12, 23:27:46
This Must Be The Place

Bello,bravo Sorrentino e Sean pean sempre un grande.

Kal1m3r0
22-08-12, 00:23:26
E per il terzo post di fila, anch'io This Must Be The Place. Una regia ricercata (forse anche troppo) accompagnata dal one-man show di Sean Penn. Sorrentino promosso, ma Il Divo era su un livello ben più alto.

Hushabye
22-08-12, 00:43:14
E per il terzo post di fila, anch'io This Must Be The Place.

Aggiungici che l ho rivisto pure io recentemente:asd:

Lonesome Jim,2005 ***-
Terri,2011 ***
I Vestiti Nuovi Dell'Imperatore,2001 ***
This Must Be The Place,2011 ***
Tu La Conosci Claudia?,2004 **+
Il Cosmo Sul Comò,2008 *+

TheNightflier
22-08-12, 00:59:29
E poco prima avevo visto The three of life di Malick che dire immagini e musica bellissime,ma arrivare alla fine è stata una sofferenza immane.da rivedere lo rimandavo da mesi oggi non era il momento giusto mi sà...

Key Paradise
22-08-12, 01:18:51
mamma che pena this must be the place, è come un bambino che comincia a fare stronzate per attirare l'attenzione

Gargaros
22-08-12, 01:22:32
Lungo weekend
Interessante questo filmozzo. Una coppia in crisi decide di fare una vacanza nella natura più incontaminata, con la speranza di rinsaldare il rapporto. Ma arrivati a destinazione, non solo si perdono, ma iniziano anche a bisticciare per motivi anche futili e da ciò si capisce che la storia non ha futuro. Mentre gli attriti aumentano, la natura risponde col proprio odio...
Il film è bellino, ma sono sicuro che in altre mani sarebbe venuto meglio e avrebbe espresso di più il potenziale dell'idea. Il tema della natura che risponde adeguatamente agli affronti umani l'ho sempre amato, e qui viene trattato con una certa misura e capacità. Quello che mi ha coinvolto poco è la recitazione dei due, che se a volte risulta convincente, in altre occasioni ha annullato ogni sospensione dell'incredulità. Probabilmente un regista che ha mostrato qualche leggerezza qua e là...

Il labirinto del fauno
Altra palla d'Argento. Grande film. Una delle cose fantastiche più belle cagate negli ultimi anni. L'innocenza infantile contrapposta alla brutalità più vigliacca e bastarda, una storia che può essere fantasy o solo sogno di bambina, uno squarcio storico superbo, attori meravigliosi, effetti speciali così cosà (magari meno CGI e panno verde non avrebbe guatsato), e insomma un grande film. Per me la cucciola è veramente quello che dice che sia.

Hushabye
22-08-12, 01:27:27
mamma che pena this must be the place, è come un bambino che comincia a fare stronzate per attirare l'attenzione

qualcosa mi ha disturbato,non so cosa ma qualcosa mi ha disturbato:cheeese:

Rullo
22-08-12, 01:59:33
mamma che pena this must be the place, è come un bambino che comincia a fare stronzate per attirare l'attenzione

:rickds:

TheNightflier
22-08-12, 05:24:17
Posti in piedi in paradiso di Verdone

Carino,a tratti divertente,quasi due ore di film scivolate via senza accorgersene e di questi tempi è già qualcosa.

See
22-08-12, 11:00:16
Visto il magnifico fuori orario

Key Paradise
22-08-12, 11:06:33
Visto il magnifico fuori orario

<3 <3

Aracne
22-08-12, 11:20:01
ieri sera visto Super..che dire la trama di fondo buona....ma sembra che il regista volesse fare piu di una cosa con sto film (comico/sentimentale/azione/splatter) comunque niente di che un 6 glielo regalo....da fan di fumetti ho apprezzato i dialoghi :)
ps la scena di sesso della Page .... :D

James
22-08-12, 11:30:27
ieri sera visto Super..che dire la trama di fondo buona....ma sembra che il regista volesse fare piu di una cosa con sto film (comico/sentimentale/azione/splatter) comunque niente di che un 6 glielo regalo....da fan di fumetti ho apprezzato i dialoghi :)
ps la scena di sesso della Page .... :D

Così tanto per capire,se "Super" è da 6 quanto valuti "Kick Ass" ?
James Gunn sapeva benissimo cosa stava girando basta vedere l inizio e il finale collegati in modo perfetto,non è un film sui supereroi.

---------- Post added at 11:30:27 ---------- Previous post was at 11:26:08 ----------


Posti in piedi in paradiso di Verdone

Carino,a tratti divertente,quasi due ore di film scivolate via senza accorgersene e di questi tempi è già qualcosa.

"Ma adesso io mi chiedo,lo sai o non lo sai?" Idolo Giallini:rickds:

Legion
22-08-12, 11:49:28
mamma che pena this must be the place, è come un bambino che comincia a fare stronzate per attirare l'attenzione

Impossibile trovare una descrizione migliore. Chapeau.

Gargaros
22-08-12, 12:10:12
Pari e Dispari di Bud Spencer e Terence Hill

Pur non essendo tra i migliori che hanno fatto è comunque sia un capolavoro :sisi:

"Voglio gli occhi viola come Liz Taylor", il gelato al pistacchio, il delfinese, Terence che gabba Bud travestendosi da suora etante altre cose assurde :rickds:


edit

http://www.youtube.com/watch?v=DpIvoY-C-ZI&feature=related

"Kiss me" :rickds:

Quattro
22-08-12, 15:58:35
___

Hannibal. O meglio, tre quarti di Hannibal. Bof, buon thriller, da sufficienza abbondante, ma ha conservato ben poco del fascino che permeava Il Silenzio Degli Innocenti. Nel film di Demme infatti gran parte dell'atmosfera era data dal senso di mistero che avvolgeva Lecter, mentre qui insistendo troppo sulla sua figura si finisce per perdere quel qualcosa che lo rendeva così irresistibile. Non che mi aspettassi un film di pari qualità, ma di certo credevo che ci fosse un po' più di sostanza. E scoprire che Clarice non era più la Foster è stato un brutto colpo. :bruniii:

Heremias. O meglio, mezz'ora di Heremias. Guardati ad una velocità media di FF x12. Il messaggio profondo di questo film è che le mucche sono lente ma hanno il loro fascino. Immenso. 10. (ora sono un'intenditore, vero...?)
____


E poco prima avevo visto The three of life di Malick che dire immagini e musica bellissime,ma arrivare alla fine è stata una sofferenza immane.da rivedere lo rimandavo da mesi oggi non era il momento giusto mi sà...

The Tree Of Life è un film che va guardato senza fretta, dal momento in cui uno vuole sapere "come va a finire" tutte quelle interminabili sequenze di... hmm, nulla, possono diventare piuttosto irritanti, sì.

Non ho ancora deciso se mi sia piaciuto di più questo o La Sottile Linea Rossa... Nonostante i 10 anni di differenza sono praticamente lo stesso film, in due contesti diversi. Il primo ambienta la riflessione di Malick in guerra, dove malgrado tutto c'è una precisa sequenza di avvenimenti che scandiscono il film. Il secondo in pratica prende la stessa idea di fondo ma la libera da qualunque limitazione, lasciandola libera di divagare nello spazio e nel tempo senza doversi per forza attenere ad una rigida scaletta.


mamma che pena this must be the place, è come un bambino che comincia a fare stronzate per attirare l'attenzione

:asd:


Visto il magnifico fuori orario

Ce l'ho salvato, prima o poi dovrò vederlo anch'io.

TheNightflier
22-08-12, 16:16:35
Diciamo che ho apprezzato The tree of life maggiormente rispetto a The new world dove mi è sembrato un continuo tirare indietro la mano,una grande occasione sprecata.
Ma è difficile considerarlo un film vero e propio,un insieme di immagini,percezioni e musiche davvero belle,ma troppo slegate.
Non capisco poi i paragoni che furono fattti a suo tempo con 2001 Odissea nella spazio,la scena con i dinosauri è troppo breve ed è puramente accessoria rispetto all'inizio del capolavoro di Kubrick,mentre le sequenze oniriche finali di 2001 hanno una loro precisa collocazione nella trama del film,qui in Tree of Life si avvicendano senza soluzione di sosta ai ricordi di infanzia di Penn.

La sottile linea rossa rimane a tutt'oggi il mio film preferito di Malick.

Quattro
22-08-12, 16:30:12
___

Il Cavaliere Oscuro: Il Ritorno. Difficile valutare il seguito di uno dei miei film preferiti in assoluto. Sicuramente non al livello de Il Cavaliere Oscuro, ma probabilmente migliore di Batman Begins. Malgrado l'altissima qualità del fillm, soffre l'inevitabile confronto con il predecessore, sotto praticamente ogni aspetto: la trama, l'antagonista, le stesse scene d'azione. Lo svolgimento è molto più lineare, e a dirla tutta presenta più momenti in cui il ritmo latita: passa troppo tempo prima che cominci l'azione vera e propria, e anche quando è cominciata subisce un po' troppe battute d'arresto, al contrario del continuo crescendo che, cominciato nel primo episodio, era culminato nel trionfale secondo. Devo anche dire che la trama qualche buco qua e là ce l'ha, o almeno così a me è sembrato. Che Bane non fosse all'altezza del capolavorico Joker di Ledger era da aspettarselo, anche se si difende comunque piuttosto bene. Non è molto profondo e dopotutto ciò che lo rende ciò che è è la semplice forza bruta, e non mi ha entusiasmato scoprire alla fine il "vero" cattivo. E' esattamente la stessa situazione del primo, solo che lo Spaventapasseri aveva molto più carisma di Bane così come Tate mi è piaciuta meno di Ra's al Ghul. Per quanto riguarda Catwoman, ero scettico prima di vedere il film e lo sono ancora (ovviamente mi riferisco al personaggio, e non all'interpreta; specialmente quando cavalca la bat-moto o come diavolo si chiama). Malgrado l'innegabile carisma non mi sembra un personaggio adatto ad affiancare al Batman di Nolan, che secondo me se la cavava meglio da solo nei prequel. Anche i risvolti finali della trama non mi hanno convinto: troppo scontata l'idea della bomba, e di conseguenza era inevitabile che il finale (già visto) fosse quello che è. Inoltre mi ha spiazzato il fatto che nonostante si chiami "The Dark Knight Rises" a me è sembrato che ne prendesse di più che negli altri due capitoli messi insieme. Il titolo più appropriato sarebbe stato "Il Cavaliere Oscuro Era Sparito Ma Torna Poi Lo Fanno Sparire Di Nuovo Ma Ritorna Un'Altra Volta E Alla Fine Sparisce Definitivamente. Forse.". Detto questo mi è piaciuto da morire. :asd: Il voto oscilla intorno all'otto e mezzo, ma aspetto a pronunciarmi.
___


Diciamo che ho apprezzato The tree of life maggiormente rispetto a The new world dove mi è sembrato un continuo tirare indietro la mano,una grande occasione sprecata.
Ma è difficile considerarlo un film vero e propio,un insieme di immagini,percezioni e musiche davvero belle,ma troppo slegate.
Non capisco poi i paragoni che furono fattti a suo tempo con 2001 Odissea nella spazio,la scena con i dinosauri è troppo breve ed è puramente accessoria rispetto all'inizio del capolavoro di Kubrick,mentre le sequenze oniriche finali di 2001 hanno una loro precisa collocazione nella trama del film,qui in Tree of Life si avvicendano senza soluzione di sosta ai ricordi di infanzia di Penn.

La sottile linea rossa rimane a tutt'oggi il mio film preferito di Malick.

A mio parere il paragone con 2001 calza a pennello, per la potenza visiva delle immagini, il ritmo che si prende il suo tempo, i lunghi silenzi e l'interesse nell'indagare l'origine e la natura della vita, che in The Tree Of Life non si limita alla scena dei dinosauri come in 2001 non si limita a quella dell'Alba dell'Uomo. Poi che siano due film completamente diversi nessuno lo mette in dubbio.

Il montaggio è volutamente (apparentemente?) casuale, e rende appunto questo senso di "divagazione" di cui parlavo nel post precedente. Ovviamente è una scelta molto particolare che può non piacere.

Purtoppo di Malick ho visto solo due film per ora, quindi posso paragonare solo questi.

TheNightflier
22-08-12, 16:33:24
E' che da fan di Kubrick trovo i paragoni con Malick a volte irriverenti,se pensiamo a come sono invecchiati ad esempio 2001 o Arancia Meccanica rispetto a La rabbia giovane e I giorni del cielo,c'è un abisso.

p a n z e r
22-08-12, 16:59:30
The Guard (2011), di John Michael McDonagh
divertentissima black comedy con protagonista il sergente Gerry Boyle, un cinico agente che non si preoccupa di nascondere il proprio amore per le droghe e le prostitute. il classico personaggio che sembra fregarsene di tutto e tutti fino alla fine, ma che poi avrà la propria occasione per provare a fare la cosa giusta. orrima interpretazione per Brendan Gleeson
7


I mercenari (2010), di Sylvester Stallone
un vero e proprio inno al cinema d'azione, ottimo cast ottime esplosioni e fin troppa ignoranza. insomma la pellicola riesce pienamente nel suo intento. del gruppo spiccano su tutti Stallone e Statham. le premesse per un seguito non ci sono, ma ammetto di essere minimamente curioso.
6


Il mostruoso uomo delle nevi (1957), di Val Guest
originale pellicola sul leggendario Yeti, un fantahorror che osa abbastanza presentandoci la creatura come un essere intellettualmente ben più complesso di quanto non ci si aspetta. molto mistero, un poco di tensione e spazio anche a riflessioni (e critiche) sulla natura umana forse leggermente superficiali, o forse semplicemente potevano essere approfondite maggiormente. comunque sono rimasto decisamente colpito in quanto non mi aspettavo affatto un prodotto del genere. ben fatta anche l'ambientazione
8

Quattro
22-08-12, 17:06:24
I mercenari (2010), di Sylvester Stallone
un vero e proprio inno al cinema d'azione, ottimo cast ottime esplosioni e fin troppa ignoranza. insomma la pellicola riesce pienamente nel suo intento. del gruppo spiccano su tutti Stallone e Statham. le premesse per un seguito non ci sono, ma ammetto di essere minimamente curioso.
6

Dello stesso genere a me A-Team è piaciuto molto di più, nonostante non abbia mai guardato la serie TV.

Togg
22-08-12, 17:29:34
Heremias. O meglio, mezz'ora di Heremias. Guardati ad una velocità media di FF x12. Il messaggio profondo di questo film è che le mucche sono lente ma hanno il loro fascino. Immenso. 10. (ora sono un'intenditore, vero...?)

Oddio :rickds: Non ho capito se hai visto mezz'ora di film accellerato X12 o mezz'ora di visione (quindi sei ore di film) accellerati a x12. Ma poi perché accellerare :tragic: Bastava che staccassi dopo 2-3 scene come avevo previsto!
Comunque non sono mucche e no, non sei un intenditore :rickds:

Quattro
22-08-12, 17:38:33
Oddio :rickds: Non ho capito se hai visto mezz'ora di film accellerato X12 o mezz'ora di visione (quindi sei ore di film) accellerati a x12. Ma poi perché accellerare :tragic: Bastava che staccassi dopo 2-3 scene come avevo previsto!
Comunque non sono mucche e no, non sei un intenditore :rickds:

Ma 2-3 scene sono mezz'ora di film. :asd:

Commovente Fra Martino Campanaro in versione filippina, cantato da una allegra famigliola che sta seduta lungo la strada. Le 5 strofe di questa appassionante canzoncina fanno riflettere sulla vita e su come i motorini sebbene veloci sono rumorosi e non sono paragonabili al fascino di una carovana a trazione animale.

Togg
22-08-12, 17:54:04
Ma 2-3 scene sono mezz'ora di film. :asd:

Commovente Fra Martino Campanaro in versione filippina, cantato da una allegra famigliola che sta seduta lungo la strada. Le 5 strofe di questa appassionante canzoncina fanno riflettere sulla vita e su come i motorini sebbene veloci sono rumorosi e non sono paragonabili al fascino di una carovana a trazione animale.

Sì ma tu le hai viste accelerate! Il punto era vederne mezz'ora ma almeno vederla "bene". Comunque sappi che (non) hai visto appena il prologo :sisi:

Quattro
22-08-12, 18:04:15
Sì ma tu le hai viste accelerate! Il punto era vederne mezz'ora ma almeno vederla "bene". Comunque sappi che (non) hai visto appena il prologo :sisi:

L'avevo intuito, visto che non è successo niente. :asd:

TheNightflier
22-08-12, 20:17:04
I mercenari 2

Sui livelli del primo tanta azione un giusto mix di ironia e vecchie glorie che si rivedono tipo Chuck Norris,per me è da 7.

Togg
22-08-12, 20:38:04
L'avevo intuito, visto che non è successo niente. :asd:

Sì, la prima ora e quarantacinque (senza accelerare :asd:) sono presentazione del protagonista e esplicita dichiarazione etica. Ma ci sono anche dei momenti di grande poesia, quello della famiglia filippina, la madre nel carro sotto la pioggia e qualcos'altro. Ma sono momenti che vanno presi con gli altri tempi attorno, non si può andare più veloci quando nessuno parla e fermarsi quando parla qualcuno, semplicemente non funziona. C'è anche un po' di narrazione, la borghese che fa acquisti, i discorsi attorno al fuoco, ecc.
Poi si inizia a dipanare la vicenda.

Quattro
22-08-12, 22:41:27
Sì, la prima ora e quarantacinque (senza accelerare :asd:) sono presentazione del protagonista e esplicita dichiarazione etica. Ma ci sono anche dei momenti di grande poesia, quello della famiglia filippina, la madre nel carro sotto la pioggia e qualcos'altro. Ma sono momenti che vanno presi con gli altri tempi attorno, non si può andare più veloci quando nessuno parla e fermarsi quando parla qualcuno, semplicemente non funziona. C'è anche un po' di narrazione, la borghese che fa acquisti, i discorsi attorno al fuoco, ecc.
Poi si inizia a dipanare la vicenda.

Lo so, ero semplicemente curioso di vedere com'era, non guarderei mai nove ore di film comunque. :asd:

tarantula
23-08-12, 00:20:25
The Conspirator, redford:
film così e così si lascia guardare, ma non stupisce. Da segnalare l'uso criminale dei filtri per alterare i colori, non c'è un colore che sia realistico o decente, uno scempio da quel punto di vista. Sembra che un fanatico di instagram e affini si sia appropiato della cinepresa, e dire che in teoria dovrebbe essere un film storicamente fedele più o meno.

Django,corbucci:
Tanto per un pugno di dollari, ma con una piega più dark e splatter che si fa apprezzare. Protagonista iconico all'inverrosimile fin dalla prima scena. Altra cosa che ho gradito è la compattezza: in 90 minuti scarsi succede di tutto e di più, senza quindi perdite di ritmo. Non siamo ai livelli di Leone, ma mi è piaciuto.

Kal1m3r0
23-08-12, 01:53:27
Jackie Brown. Mi è piaciuto, ma ho sonno e non mi va di argomentare : p

Key Paradise
23-08-12, 02:05:08
esp: fenomeni paranormali - the vicious brother
incommentabile, mi dispiace che qualcuno abbia pure pagato per vederlo

faust - aleksander sokurov
classica visione che ti taglia letteralmente le palle ma a cui poi capita di ripensare con interesse: mi riservo una seconda visione, per ora dico solo che m'è sembrato troppo troppo parlato

quella casa nel bosco - joss whedon
re-visione a distanza di una settimana credo, stavolta con la tipa e suo cugino. a me è piaciuto uguale, quel finale però lo svilisce agli occhi dei meno "appassionati", è evidente

troy in barese - wolfgang petersen
G - E - N - I - A - L - E.
Achille: "Ora che ci penso... potrei diventare più famoso di Brad Pitt... ma che dico, più famoso di NINO D'ANGELO!"

TheNightflier
23-08-12, 02:35:09
A breve metto su uno di questi:

Quella casa nel bosco
The Hunger game
Shame

consigli?

Key Paradise
23-08-12, 02:44:17
A breve metto su uno di questi:

Quella casa nel bosco
The Hunger game
Shame

consigli?


quella casa nel bosco

TheNightflier
23-08-12, 02:46:23
quella casa nel bosco

si pensavo a quello anche perchè le 2ore e 20 di The hunger game mi spaventano a dopo per i commenti....

TheNightflier
23-08-12, 05:27:56
ed infatti...

Quella casa nel bosco

hahaha bellissimo,film geniale che omaggia un pò tutto il genere voto 8,5

era presto per cui visto anche Shame,mi è piaciuto complimenti a Fassbender ruolo difficile,voto 7,5 al film grazie a lui principalmente.

Aracne
23-08-12, 10:14:52
Così tanto per capire,se "Super" è da 6 quanto valuti "Kick Ass" ?
James Gunn sapeva benissimo cosa stava girando basta vedere l inizio e il finale collegati in modo perfetto,non è un film sui supereroi.

---------- Post added at 11:30:27 ---------- Previous post was at 11:26:08 ----------





a me ha dato quel senso di non linearità...mi sembrava di vedere tre intenti in un solo film..

ps kick ass almeno d positivo ha che è stato almeno per me un ottima trasposizione del fumetto...

Leroy
23-08-12, 14:05:07
A breve metto su uno di questi:

Quella casa nel bosco
The Hunger game
Shame

consigli?

Tutto tranne quella casa nel bosco... spero tu non l'abbia fatto.

Hushabye
23-08-12, 14:20:16
a me ha dato quel senso di non linearità...mi sembrava di vedere tre intenti in un solo film..

ps kick ass almeno d positivo ha che è stato almeno per me un ottima trasposizione del fumetto...

Alla fine è vero che Super propone il tema degli eroi fai da te,ma poi guardi bene è nel film non c'è nessun ''eroe'',non c'è nemmeno il ''buono'' tutto sommato. C'è solo l'essere umano in tutte le sue contraddizioni e il messaggio positivo secondo me che chiunque,nonostante i propri limiti,può essere un eroe per qualcun altro(e si parla di eroe non nel senso comune,cioè quello venerato da tutti..parliamo di eroi che stanno nell'ombra,che poi alla fine sono i migliori)..Il finale è drammaticamente triste eppure positivo alo stesso tempo.
Super prende solo una via originale a differenza di kick ass

Gargaros
23-08-12, 16:09:32
Alla fine è vero che Super propone il tema degli eroi fai da te,ma poi guardi bene è nel film non c'è nessun ''eroe'',non c'è nemmeno il ''buono'' tutto sommato. C'è solo l'essere umano in tutte le sue contraddizioni e il messaggio positivo secondo me che chiunque,nonostante i propri limiti,può essere un eroe per qualcun altro(e si parla di eroe non nel senso comune,cioè quello venerato da tutti..parliamo di eroi che stanno nell'ombra,che poi alla fine sono i migliori)..Il finale è drammaticamente triste eppure positivo alo stesso tempo.
Super prende solo una via originale a differenza di kick ass

Appoggio.

Ma poi Kickass è un film artificioso che contraddice la premessa di mostrare eroi di carne e credibili. Super è invece solido come una roccia fin dalla premessa. Stupendo film.


ma sembra che il regista volesse fare piu di una cosa con sto film (comico/sentimentale/azione/splatter)

La vita vera è così...

John_21
23-08-12, 18:58:13
Rivisto The Wrestler
Bellissimo, Rourke è stato veramente bravo cè poco da dire :sisi:

Quattro
23-08-12, 20:45:12
Appoggio.

Ma poi Kickass è un film artificioso che contraddice la premessa di mostrare eroi di carne e credibili. Super è invece solido come una roccia fin dalla premessa. Stupendo film.

La vita vera è così...

Io Kick-Ass l'ho adorato.


Rivisto The Wrestler
Bellissimo, Rourke è stato veramente bravo cè poco da dire :sisi:

Bellissimo film, non avrei saputo pensare ad un attore migliore di Rourke per quel ruolo. Meraviglioso film, meraviglioso protagonista e meravigliosa interpretazione.

TheNightflier
23-08-12, 21:29:02
E venne il giorno

Per la terza volta credo a me piace molto uno dei migliori di Shyamalan per me.........

Gargaros
23-08-12, 21:38:42
Io Kick-Ass l'ho adorato.

Pure io, perché c'è Cloe.

Gli critico solo che parte da un'intenzione ben chiara per poi tradirla. Se devi fare vedere supereroi reali falli reali, non inseriti in un mondo dove le leggi fisiche vanno a benedirsi e poi difatti diventano dei batman in tutto e per tutto.


E venne il giorno

Per la terza volta credo a me piace molto uno dei migliori di Shyamalan per me.........

Anche a me piace molto, e l'ho sempre difesso presso cui lo trova involontariamente ridicolo.

Per me è il miglior Sciama, e uno degli ecovengeance più stupefacenti di sempre. Ma è il migliore soprattutto perché mostra un minimo di ironia qua e là. Negli altri film è davvero troppo greve per farsi apprezzare da me.

Lucignolo
23-08-12, 22:37:58
A me uno Shyamalan che è particolarmente piaciuto è quello di Signs


Non per il tema visto e rivisto degli alieni ma perchè ci sono Mel Gibson e Joaquin Phoenix ragazzi, e il duetto nel film è fottutamente epico:ahsisi::sisi:


E anche per qualche momento di tensione dai...:sisi:

Aracne
23-08-12, 23:23:46
the signs è magnifico.....l unico che mi ha messo tensione al cinema....specie la scena dell alieno alla festa dei bambini...stupendo..
per quanto riguarda Super debe ringraziare kick ass o altri film recenti sui supereroi se al regista è venuta quell idea...se poi alla fine non vuoi fare un film supereroistico non strizzargli l occhio con le scritte a fumetti....le citazioni marvel/dc ecc :(

Legion
23-08-12, 23:24:32
A breve metto su uno di questi:

Quella casa nel bosco
The Hunger game
Shame

consigli?

Nonostante tutto guarda che Hunger Games non è un brutto film :asd:
Se devo essere sincero lo riguarderei con più piacere di Battle Royale.

Quattro
23-08-12, 23:27:12
___

Fuori Orario. Guardato dopo aver letto circa 800 post estasiati su di esso. Nevrotico, surreale, sadicamente ironico. Una continua girandola di luoghi, personaggi e situazioni che si incastrano fra di loro in modo via via più intricato, e che si accavallano l'uno sull'altro senza soluzione di continuità. Impossibile non immedesimarsi nello sfortunato protagonista, completamente in balìa degli eventi dall'inizio alla fine del film. Mi ha strappato più di un sorriso, consigliato.
___


Pure io, perché c'è Cloe.

Gli critico solo che parte da un'intenzione ben chiara per poi tradirla. Se devi fare vedere supereroi reali falli reali, non inseriti in un mondo dove le leggi fisiche vanno a benedirsi e poi difatti diventano dei batman in tutto e per tutto.

Chloe. :ivan:

Boh io l'ho guardato senza sapere nulla e ho adorato il suo essere assolutamente sopra le righe, in tutto. Fa morire dal ridere, ma ci sono delle scene di un'intensità pazzesca (come quella in cui Hit-Girl va a liberare suo padre e Kick-Ass), complice anche una colonna sonora memorabile.

mickes2
23-08-12, 23:29:44
Henry - Pioggia di sangue di John McNaughton - ***

Help me eros di Lee Kang Shen - ***

Leningrad Cowboys go America di Aki Kaurismaki - ***

The tall man di Pascal Laugier - ***

Il vampiro di Carl Theodor Dreyer - *****

Rashomon di Akira Kurosawa - *****

La sera della prima di John Cassavetes - ***+

Il cacciatore di Michael Cimino (boh, 5° visione) - *****

City island di Raymond De Felitta - ***

Il matrimonio di Maria Braun di Rainer Werner Fassbinder - ****

La ballata di Stroszek di Werner Herzog - ****

Quattro
23-08-12, 23:31:12
Henry - Pioggia di sangue di John McNaughton - ***

Help me eros di Lee Kang Shen - ***

Leningrad Cowboys go America di Aki Kaurismaki - ***

The tall man di Pascal Laugier - ***

Il vampiro di Carl Theodor Dreyer - *****

Rashomon di Akira Kurosawa - *****

La sera della prima di John Cassavetes - ***+

Il cacciatore di Michael Cimino (boh, 5° visione) - *****

City island di Raymond De Felitta - ***

Il matrimonio di Maria Braun di Rainer Werner Fassbinder - ****

La ballata di Stroszek di Werner Herzog - ****

Ma da dove li tiri fuori :rickds:

mickes2
23-08-12, 23:32:21
Nonostante tutto guarda che Hunger Games non è un brutto film :asd:
Se devo essere sincero lo riguarderei con più piacere di Battle Royale.
Battle royale m'era piaciucchiato, lo trovai abbastanza pretestuoso e farraginoso nello sviluppo, tuttavia abbastanza godibile nel complesso. Hunger games non m'ispira per niente a dire il vero.

mickes2
23-08-12, 23:35:55
E venne il giorno

Per la terza volta credo a me piace molto uno dei migliori di Shyamalan per me.........

per me è medriocre, parte bene insinuando angoscia forzando sull'ignoto, sull'invisibile... dopo di chè il fulcro passa solo attraverso la famiglia, i personaggi sono debolissimi, tergiversano, blaterano a ripetizione; le spiegazioni (inutili e didascaliche) sono paurosamente goffe e insipide tanto da scadere nel ridicolo involontario. rimane l'estetica di tutto rispetto, il resto a mio avviso è da buttare.

p.s. non mi ha fatto il post-added. scusate il doppio post.



___

Fuori Orario. Guardato dopo aver letto circa 800 post estasiati su di esso. Nevrotico, surreale, sadicamente ironico. Una continua girandola di luoghi, personaggi e situazioni che si incastrano fra di loro in modo via via più intricato, e che si accavallano l'uno sull'altro senza soluzione di continuità. Impossibile non immedesimarsi nello sfortunato protagonista, completamente in balìa degli eventi dall'inizio alla fine del film. Mi ha strappato più di un sorriso, consigliato.

concordo, Paul ostaggio di una metropoli che sfugge e corre più di lui, intrappolato tra personaggi al limite del bizzarro, macchiette mono espressive, incubi inconsci che si materializzano... per me non nell'olimpo tra i film di Scorsese che preferisco, ma indubbiamente bellissimo.


Ma da dove li tiri fuori :rickds:
ma come :rickds: dimmi che almeno uno l'hai sentito nominare :rickds:

Kal1m3r0
23-08-12, 23:38:56
Gli critico solo che parte da un'intenzione ben chiara per poi tradirla. Se devi fare vedere supereroi reali falli reali, non inseriti in un mondo dove le leggi fisiche vanno a benedirsi e poi difatti diventano dei batman in tutto e per tutto. Appena visto Kick-Ass e quoto. Rimane un comic-movie godibile e ben girato; peccato davvero per le contraddizioni.



per me è medriocre, parte bene insinuando angoscia forzando sull'ignoto, sull'invisibile... dopo di chè il fulcro passa solo attraverso la famiglia, i personaggi sono debolissimi, tergiversano, blaterano a ripetizione; le spiegazioni (inutili e didascaliche) sono paurosamente goffe e insipide tanto da scadere nel ridicolo involontario. rimane l'estetica di tutto rispetto, il resto a mio avviso è da buttare.
Pari pari anche qui: interessante finché non viene svelato il mistero.

Lucignolo
24-08-12, 00:40:05
Ahhh la ballata di Stroszek, Herzog a tutto spiano :gab::gab:

Gargaros
24-08-12, 00:44:46
Demoni
Palla d'Argento. Decisamente meglio del secondo, il quale faceva un minestrone di varie idee prese a vari altri film e cercata di tirare fuori qualcosa di decente ma che decente non è. Il primo è molto meglio. Uno strano distributore di biglietti per un film misterioso da vedere in un cinema misterioso; tanti personaggi intrappolati colà, dopo che gli orrori dello schermo escono nella realtà, effetti speciali sublimi ma regia appena decente. Ben rese alcune scene, ma altre fanno letteralmente caha, come quella con le pale dell'elicottero. Tutto sommato un film di serie B guardabile e godibile. Epica la scena col la katana. Simpatica la scena dello schermo tagliato nel film proiettato e strappato anche nella realtà, come a dire "nel film entra l'orrore, nella realtà ne esce (dal film, cioè), ma nulla di tanto orginale da Blob in poi. Che dire più? No ho capito bene questa cosa del film che anticipa e sembra preparare l'orrore nella realtà; epperò mi sembra anticipi di un bel po' il new horror guapponese dove la tecnologia si fa veicolo del soprannaturale. Peccato che in Demoni mi sembri abbastanza gratuita. come idea, e l'unico suo scopo pare essere quello di intrattenere gli ospiti mentre i demoni si manifestano.



Il vampiro di Carl Theodor Dreyer - *****

Wacca boia, sono secoli che dico di rivederlo :sad:


per me è medriocre, parte bene insinuando angoscia forzando sull'ignoto, sull'invisibile... dopo di chè il fulcro passa solo attraverso la famiglia, i personaggi sono debolissimi, tergiversano, blaterano a ripetizione; le spiegazioni (inutili e didascaliche) sono paurosamente goffe e insipide tanto da scadere nel ridicolo involontario. rimane l'estetica di tutto rispetto, il resto a mio avviso è da buttare.

Le tue critiche sono ampiamente soggettive e discutibili :sisi:

Togg
24-08-12, 00:46:00
Leningrad Cowboys go America di Aki Kaurismaki - ***


Il cacciatore di Michael Cimino (boh, 5° visione) - *****


Kaurismaki *** :( Cattivo :(
A Venezia vedrò Heaven's Gate restaurato! YEA!

Vall77
24-08-12, 01:09:19
Shyamalan veramente pessimo, scenderei in piazza a manifestare per convicerlo a cambiare mestiere.
A parte i film brutti brutti che ha girato (quelli universalmente riconoscituti come tali, intendo) ho una particolare avversione anche per i suoi film più dibattuti.

The Village forse forse si semi-salva. Signs e E venne il giorno, per carità.
Non abbiatene a male, fans.

Tornando in carreggiata, rivisto ieri sera Broken Flowers. Murray splendido come sempre. Non é tra i miei preferiti di Jarmush (Down by law per me in cima) però meritevolissimo.

Hushabye
24-08-12, 01:41:22
___

Fuori Orario. Guardato dopo aver letto circa 800 post estasiati su di esso. Nevrotico, surreale, sadicamente ironico. Una continua girandola di luoghi, personaggi e situazioni che si incastrano fra di loro in modo via via più intricato, e che si accavallano l'uno sull'altro senza soluzione di continuità. Impossibile non immedesimarsi nello sfortunato protagonista, completamente in balìa degli eventi dall'inizio alla fine del film. Mi ha strappato più di un sorriso, consigliato.
___



Chloe. :ivan:

Boh io l'ho guardato senza sapere nulla e ho adorato il suo essere assolutamente sopra le righe, in tutto. Fa morire dal ridere, ma ci sono delle scene di un'intensità pazzesca (come quella in cui Hit-Girl va a liberare suo padre e Kick-Ass), complice anche una colonna sonora memorabile.

-Bello Fuori Orario

-Crimson Bolt is the shit:sisi:



City island di Raymond De Felitta - ***


Ezra Miller fa sempre figli facili :asd:

Lucignolo
24-08-12, 01:58:00
Di Shyamalan sentivo parlare bene anche per Unbreakable con Bruce Willis (2000)...1 anno dopo il sesto senso..


L'ho visto un paio di anni fà e devo dire che è un film normalissimo....poco oltre l'ordinario...non oltre il 6,5 per me...anche se il personaggio interpretato da Samuel L. Jackson è interessante e non poco...


Cmq si, su E venne il giorno concordo molto con mickes...poca roba...vi sarà sembrato bello certo, se lo confrontate con lady in the water che è da mani in faccia o l'ultimo dominatore dell'aria che è a esser buoni "a shit that take a shit" :rickds:


Gli ultimi buoni che ha fatto per me sono The Village e Signs come ho detto (ma parliamo di quasi 10 anni fà!)



Shyamalan mi pare un regista leggermente sopravvalutato che stà andando avanti di rendita o meglio: dopo il sesto senso (ottimo e il suo capolavoro) tutti si sono aspettati troppo da lui e forse questo ha fatto male a lui per primo che si è un pò perso:ahsisi:

TheNightflier
24-08-12, 02:01:50
Unbrekkable per me è il vero capolavoro di Shyamalan,sono d'accordo su Lady In the water che era davvero brutto mentre è propio inguardabile L'ultimo dominatore dell'aria,speriamo si riprenda.

Signs,Il sesto senso e The Village erano buonissimi film per me.

Key Paradise
24-08-12, 02:02:37
Shyamalan veramente pessimo, scenderei in piazza a manifestare per convicerlo a cambiare mestiere.
A parte i film brutti brutti che ha girato (quelli universalmente riconoscituti come tali, intendo) ho una particolare avversione anche per i suoi film più dibattuti.

The Village forse forse si semi-salva. Signs e E venne il giorno, per carità.
Non abbiatene a male, fans.

Tornando in carreggiata, rivisto ieri sera Broken Flowers. Murray splendido come sempre. Non é tra i miei preferiti di Jarmush (Down by law per me in cima) però meritevolissimo.

broken flowers capolavorico :sisi:

io ho rivisto la talpa di alfredson, giusto per vedere se il giudizio teneva
ed ha tenuto, spy-story impeccabile, elegantissima, hitchcockiana, costantemente sospesa: è un viaggio tra ricordi sbiaditi, tra frammenti di ricordi, più che una vera e propria indagine

http://1.bp.blogspot.com/-yjlEWXRLM-U/TzbMyA_-LvI/AAAAAAAABH0/xksZl5T7_i0/s1600/tinker_tailor_soldier_spy_2011.jpg

TheNightflier
24-08-12, 02:05:47
A breve metto su The hunger games ma non sono convinto..

Togg
24-08-12, 02:06:59
è un viaggio tra ricordi sbiaditi, tra frammenti di ricordi, più che una vera e propria indagine

se giocasse di più coi tempi passati che con quelli presenti probabilmente mi sarebbe piaciuto di più.

AndY_
24-08-12, 02:21:57
Ieri sera ho visto Lost in Translation, veramente bello e immersivo, consigliabile per tutti.

JT26
24-08-12, 04:13:54
Nonostante tutto guarda che Hunger Games non è un brutto film :asd:
Se devo essere sincero lo riguarderei con più piacere di Battle Royale.

Avrei detto esattamente lo stesso.

Io l'ho guardato del tutto fortuitamente, totalmente ignaro del puttanaio di romanzi per ragazzine che c'era dietro. E dalla visione del film, mai l'avrei immaginato. Mentre in Twilight è del tutto evidente, volutamente palesato, e nello stesso Harry Potter è chiara l'ispirazione "romanzetto".

In The Hunger Games ci sono dinamiche un attimo più raffinate, chiaro che poi il materiale è quello, e puoi stancarti, però non è un brutto film, confermo.

Gargaros
24-08-12, 08:51:30
Transformerds
Mamma che brutto, ma brutto brutto. Megan Fox è davvero l'unica cosa buona di questa prima merd*a (ma attenzione: io per Megan non impazzisco affatto). Lo avevo visto due anni fa e ho voluto dargli una seconda chance sperando di essermi sbagliato. Ma è davvero orrido. Fosse solo brutto non sarebbe un problema: ci sono una marea di film brutti che però si fanno vedere benissimo. Questo è inguardabile. Ed è stupido, di una stupidità esacerbante, irritante. Una stupidità che va oltre la gestione dei ritmi e della temporalità delle scene, ma tocca pure la sceneggiatura. Non si capisce con quale intenzione sia nato questo film: se per divertire (e non lo fa, l'umorismo che pervade i siparietti filler tra un pantagruelico combattimento e l'altro sono di una banalità e scontatezza sconfinata), per intrattenere (e non fa neanche questo per incapacità nella gestione dei ritmi), per omaggiare i Transformer (e cazz*o, fallisce pure qui, visto che si sono inventati trasformazioni ridicole che non ti fanno capire neanche come cazz*o fanno questo robottoni a diventare auto e robò)... far dare sfoggio attoriali al cast? E come? Facendo sì che un attorone come Turturro si ridicolizzasse con scene al limite della comicità involontaria? Voight che non va che andare di qua e di là come una marionetta impazzita che non sa neanche quel che sta facendo? Il resto della truppa che guarderà i punti più disparati mentre i bot sono da tutt'altra parte?
Il film non intrattiene, anzi: mi ha annoiato a morte, e lo so che sembra strano visto il ritmo forsennato e i combattimenti sempre e comunue. Ma è noioso, perché è veloce, ma soprattutto perché è inutilmente ripetitivo e stupido. Almeno cinque combattimenti erano evitabili, e sono dovuti accadere perché Bay è un incapace: crede che per rendere un film interessante e intrattenente si deve sempre combattere, sempre, pure a scapito della logica e del buon senso dei personaggi. Non c'è una sola scena di combattimento in cui ci sia un secondo di pausa: l'eroe si nasconde da qualche parte? Ecco sbucare un robò che non avrebbe dovuto sapere dove minchia fosse per dargli addosso. Gli autobot sono in vantaggio? No: ecco altri nemici comparire dal nulla, perché la battaglia deve durare forzatamente almeno mezz'ora buona. Non è con questa abbondanza appiccicata con lo sputo che intrattieni, caro Bay. Ora lo so che ci sono frotte di fan che diranno il contrario, ma non me ne frega niente, perché c'ho ragione io. In tutto il film si combatte sempre, e in quelle poche scene in cui no, i personaggi CORRONO, si affrettano verso la conclusione della pausa: gli scambi di battute sono fulminei, il protagonista e fiha letteralmente corrono di qua e di là senza alcun motivo, tutti sono nervosi e scattosi come soldatini pronti che si stanno preparando all'azione, che difatti ricomincerà subito. Non c'è una sola pausa che dia tempo a me spettatore un minuto per fissare nella memoria cosa è accaduto: difatti se dovessi riassumere la storia non saprei farlo. Il film deve essere veloce e pantagruelico, non deve dar tempo di ragionare un minimo, solo così i buchi nella sceneggiatura e gli evidenti errori tecnici in fase di montaggio possono passare inosservati dai più. A seconda della volontà di Bay le leggi fisiche devono piegarsi al suo volere: per dirne una, sul primo nemico che appare all'inizio viene riversato un diluvio di fuoco dei militari, ma non lo scalfiscono neanche, al che cominciamo a credere che i bot siano seminvulnerabili (e c'hanno infatti lo scudo deflettore, come dirà il negro più avanti). Peccato però che più avanti questa sacrosanta verità venga mandata a puttan*e. E perché? Perché i nemici devono avere filo da torcere anche dai militari: serve per allungare la broda della battaglia. Nella sua tronfia volontà di esagerare, Bay, non pago di mettere un manipolo di uomini e un manipolo di robò nemici in quella che però sembra la terza guerra mondiale galattica, fa compiere anche azioni di una bruttezza inenarrabili: nel primo film il soldatino che salta su una moto e falcia un bot da sotto, scivolando sull'asfalto per un chilometro buono senza produrre nella mimetica un solo graffietto. E questo capolavoro dura due ore e dieci circa.
Un film inguardabile, mammaia, l'apoteosi dell'inutile e dello stupido e del brutto.

Transfomerds 2 - La vendetta del caduto
Se il primo era brutto, questo lo è di più: di almeno dieci minuti. Quanto detto sopra vale anche qui: orrido, stupido, esagerato, veloce, difettoso. Il primo film finiva coi militari che "seppellivano" nell'oceano i resti dei deception morti: la pressione e il freddo degli abissi marini li avrebbe schiacciati e tenuti prigionieri per sempre. A detta loro. Peccato che nel secondo film alcuni deception vanno lì a risvegliare i morti e sguazzano a quelle profondità e a quelle freddezze come se niente fosse (ci sono pure dei polipi). Perché gli umani non hanno smantellato pezzo pezzo i cadaveri robotici? La risposta è semplice: come le leggi fisiche, anche la logica deve supplire alle volontà di Bay: gli umani dovevono fare così perché sennò non ci sarebbe stato più l'antagonista principale, ossia Distructor (ops, m'è partita la gaffe nostalgica).
C'è un deception nello spazio che parla come un negro africano che abbia appena imparato l'italiano: è una preziosa idea del doppiaggio nostrano o pure nell'originale è così? In ogni caso, che senso ha far parlare un deception con accento straniero?
Va be', enumerare le tronzate che si vedono in questo secondo episodio è più difficile che farlo col primo, visto che sono in numero maggiore. Mi limiterò a dire che il protagonista muore e va in paradiso, dove trova le anime dei Prime antenati di Optimus :rickds: I quali per giunta lo faranno ritornare in vita laddove il defibrillatore e i pianti della Megan avevano fallito :rickds:
I siparietti comici hanno subito un prezioso upgrade: ora non solo sono patetici, ma pure volgari, visto che, al contrario del primo film, qui hanno aggiunto (misteriosamente) delle parolacce e dei riferimenti sessuali senza alcun motivo logico accettabile. Dal che mi chiedo, oltre alle domande di cui sopra sullo scopo della saga: a chi si rivolge? Un adulto con un minimo di sale in zucca non può apprezzare questa nefandezza, di contro i bambini vengono tagliati fuori dalla volgarità... Agli adolescenti? Uhm, sì, forse c'è bisogno della tempesta ormonale, che è notorio come rimbecillisca a dovere...
Per caricare di "divertentezza" questa mostruosità hanno inserito pure due autobot pagliacci che cercano di imitare la simpatia dei primi C1 e D3, ma come è naturale che sia, falliscono.

Transformerds 3 - Il lato oscuro della for... Luna
Lo dico? No, dài... E invece lo dico: questo è ancora più brutto, perché dura di più. La cosa strana è che, se mettiamo da parte la solita introduzione fracassona e scema (la battaglia con quel coso vermiforme a Cernobil), le scene che vengono poi hanno ritmi "umani": i personaggi hanno il loro tempo di esprimersi, gli scambi di battute hanno un ritmo sostenuto che a tratti si distende in qualcosa di più. Stavo quasi sperando di vedere un film accettabile, ma le cose precipitano ben subito. Di nuovo la tronfia presunzione di Bay, quello che dice "Faccio un po' come cazz*o mi pare, il film è mio e tié", ed ecco la pantagruelica azione stupida. Ecco il montaggio palesare quanto artificiosi siano le intenzioni di Bay di voler fare una cosa esagerata a tutti i costi, da cui faccio un esempio: l'informatore e i militari arrivano a Cernobil. Si avviano in una struttura lì vicino. L'informatore vede un deception, si mette paura e fugge vi. Da questo punto in poi l'informatore sparisce. I militari investigano ancora più addentro la struttura. Trovano un manufatto alieno. Arriva il deception vermiforme e comincia la battaglia. Sparatorie, missili, interi palazzi distrutti, soldati buttati qua e là, e ancor aesplosioni, centinaia di mitragloiate, fuoco, ancora palazzi distrutti. Tutta la battaglia dura qualcosa come tre minuti. Il negro dice: "Che diavolo era quello". Subito dopo ritorniamo all'informatore che sce dalla struttura, ed ecco il deception che l'aveva spaventato scaricargli addosso tonnellate di colpi. Ora, come mai i soldati, che in quel momento dovevano essere ancora presso l'entrata, non sentono questa sparatoria? Quando avviene questa scena? E' impossibile che l'informatore ci metta tre minuti a uscire dall'edificio, e che venga sparato dal deception mentre i militari sono impegnati col vermone. E' impossibile, perché la scena che vede il gruppo entrare nell'edificio ci dà a intendere che hanno coperto poche decine di metri. Bay inserisce la battaglia col vermone senza alcun motivo logico, tranne quello che per i tre MTV Award per la scena di Pearl Harbor, s'è montato la testa e crede di poter girare battaglie in ogni situazione e contesto. Ma d'accordo, se vuoi fare battaglie fai pure, però la spazialità degli ambienti va curata, perché non posso accettare che i militari non sentano gli spari diretti all'informatore, o che questi pur correndo, ci metta tre minuti ad arrivare da un edificio alla macchina.
Ma il terzo è peggio anche perché non c'è più Megan (per la quale non impazzisco, ocio). Per due film ci hanno fracassato i coglion*i con questa eterna storia d'amore, eh. Ora c'è una biondina insipida e oca, che però alla fine riuscirà a psicanalizzare Megatron facendogli compiere una cosa così ottusa di per sé che mi ha fatto ridere come un matto per un minuto buono :rickds:
Per il resto, se all'inizio i ritmi sono accettabili, dalla metà in poi sembra voler mettere una pezza all'ERRORE. Tutta la battaglia finale infatti dura quasi un'ora, sessanta minuti circa di snervante azione, piena di sequenze balorde (quella nel palazzo è esilarante; e a proposito di cose che si piegano per volere di Bay, qui sono gli angoli, le pendenze :rickds: ), piena di cose che annoiano o fanno ridere senza volerlo (i militari che usano le tute alari e fanno dei lunghi rettilinei orizzontali :asd: ). Come ho detto, i deception hanno la vittoria in pugno, poi la gnocca psicanalizza con due frasi Megatron e questi ribalta la cosa totalmente con le sue sole forze e la sua sola stupidità :asd: Questo perché nelle battaglie di Bay tutti sentono il bisogno di fare qualcosa, perché la scena deve essere piena di azione, piena di corse, di gesti. Nessuno pensa a nascondersi (e quando lo fanno, ecco il deus ex machina del nemico che appare dal nulla a snidarli e impedire un tempo morto).
Ah, adesso autobot e deception sanguinano, sputano mentre parlano (senza alcun motivo), hanno capelli elettrici e barba, e mantelli (ancora senza alcun motivo).
Taccio sul fatto più importante: questo episodio prende ogni cosa assimilata nei primi due e la butta alle ortiche, perché contraddice un bel mucchio di cose. Per dirne una, contraddicono la sezione 6 (se non erro, ossia la sezione supersegreta dove lavorava Turturro). In pratica la trama epica di questi alieni stronzi che i primi due film avevano cercato (puerilmente) di mettere su, nel terzo viene qua e là snobbata come se quei fatti, nell'economia della saga, avessero secondaria importanza. Mah...


Uno può essere un caso. Due può essere sfortuna. Ma tre è legge naturale. ragion per cui, eviterò il quarto Transformed.

Ragazzi, non andatelo a vedere. Bay vi trolla e vi frega i soldi

http://i.minus.com/iPIDdoSexa6Ze.jpg

mickes2
24-08-12, 10:13:08
Wacca boia, sono secoli che dico di rivederlo :sad:


Le tue critiche sono ampiamente soggettive e discutibili :sisi:
rivedilo Vampyr, straordinario a dir poco :sisi:

su E venne il giorno sono irremovibile :sisi:


Kaurismaki *** :( Cattivo :(
A Venezia vedrò Heaven's Gate restaurato! YEA!
è un minore di Kaurismaki, 3 stelle è il suo voto :sisi:
che culo per Heaven's gate!


Shyamalan veramente pessimo, scenderei in piazza a manifestare per convicerlo a cambiare mestiere.
A parte i film brutti brutti che ha girato (quelli universalmente riconoscituti come tali, intendo) ho una particolare avversione anche per i suoi film più dibattuti.

The Village forse forse si semi-salva. Signs e E venne il giorno, per carità.
Non abbiatene a male, fans.

Tornando in carreggiata, rivisto ieri sera Broken Flowers. Murray splendido come sempre. Non é tra i miei preferiti di Jarmush (Down by law per me in cima) però meritevolissimo.
a me piace moltissimo solo Il sesto senso, il resto è poca robba :sisi:
bello bello Broken flowers, anche per me non tra i preferiti, che forse forse è (tra quelli che ho visto) Tassisti di notte :sisi:


Ahhh la ballata di Stroszek, Herzog a tutto spiano :gab::gab:
:gab: Kaurismaki deve qualcosa :sisi:



Ezra Miller fa sempre figli facili :asd:
vero :asd:

Legion
24-08-12, 10:50:18
Transformers: Revenge of the fallen è un fottuto CAPOLAVORO. Se non lo vedete son cazzi vostri.


Avrei detto esattamente lo stesso.

Io l'ho guardato del tutto fortuitamente, totalmente ignaro del puttanaio di romanzi per ragazzine che c'era dietro. E dalla visione del film, mai l'avrei immaginato. Mentre in Twilight è del tutto evidente, volutamente palesato, e nello stesso Harry Potter è chiara l'ispirazione "romanzetto".

In The Hunger Games ci sono dinamiche un attimo più raffinate, chiaro che poi il materiale è quello, e puoi stancarti, però non è un brutto film, confermo.

La parte che precede l'inizio dei giochi è cinema di alta qualità. Poi un po' si perde nelle sue contraddizioni, insomma, un film del genere necessitava di una buona dose di cattiveria e invece hanno rimosso quasi del tutto la violenza a discapito del pathos e del divertimento. E' un po' un'occasione mancata e il finale manca un po' di mordente, ma ciò non toglie che non è il classico film per teen, è un'opera completa ricevibile per chiunque e tecnicamente ottima.

Quattro
24-08-12, 14:32:11
___

City Of God. Un ritratto crudo e terribile del lato peggiore delle favelas brasiliane dagli anni '60 ad oggi, soggiogate con la violenza delle bande dei trafficanti di droga. Una storia purtroppo vera narrata magistralmente, attraverso numerosi flashback che servono ad introdurre tutti i personaggi principali.

Finito anche di vedere Hannibal. Confermo le mie prime impressioni, un film che cerca di sfruttare il nome di Lecter ma che finisce per banalizzare uno dei migliori antagonisti di sempre. La svolta splatter che assume il film è infatti tutt'altra cosa rispetto alla "raffinata" violenza di Lecter ne Il Silenzio Degli Innocenti.
___


Transformerds

CUT

Ma perchééé te li sei guardati tutti se ti fanno schifo :rickds:


Transformers: Revenge of the fallen è un fottuto CAPOLAVORO. Se non lo vedete son cazzi vostri.

Ecco la risposta che mi aspettavo. :asd:

Legion
24-08-12, 14:39:54
Ecco la risposta che mi aspettavo. :asd:

Ma provate a riguardarlo togliendo l'audio quando Shia LaBuffones e gli altri umani parlano. Provate a vederlo così e ditemi se non è la baracconata più divertente della storia dell'universo.

knight96-1994
24-08-12, 18:15:53
Ma provate a riguardarlo togliendo l'audio quando Shia LaBuffones e gli altri umani parlano. Provate a vederlo così e ditemi se non è la baracconata più divertente della storia dell'universo.

http://i47.tinypic.com/2n1hyzo.jpg

No, decisamente questo vince a mani basse

Gargaros
24-08-12, 21:37:27
Ma perchééé te li sei guardati tutti se ti fanno schifo :rickds:

Come ho detto, ho voluto confermare le mie impressioni sul primo. Il secondo lo avevo visto a spizzichi e bocconi tempo fa ed era necessario una visione estesa per capire se avesse qualità. Il terzo me lo sono visto perché "uno può essere un caso, due può essere sfortuna", e c'era bisongo del tre per avere conferma :asd:


Ma provate a riguardarlo togliendo l'audio quando Shia LaBuffones e gli altri umani parlano. Provate a vederlo così e ditemi se non è la baracconata più divertente della storia dell'universo.

E una baracconata scema, Legion. Anche le peggio baracconate devono basarsi su un minimo di logica o di buon gusto. E Transformers 2 non lo fa.

E' un trash involontario, ma che il pubblico (e la critica) apprezza perché ha la patina del colossal blockbuster. L'apprezzamento è un ottimo indicatore della balorda situazione in cui versa il cinema di genere negli ultimi anni: qualche decennio fa una cosa così sarebbe stata stroncata su due piedi. E no, ora non tirare in gioco Guerre stellari...

TheNightflier
24-08-12, 21:38:03
..be gente anche uno come il tanto osannato Ridley Scott sono 30 anni che campa con due soli veri grandi film sulle spalle (inutile citarli),a me Shyamalan piace molto perchè ci prova a restituire al cinema fantastico un "sense of wonder" ormai difficilissimo da ricreare nello spettatore moderno supersmaliziato....poi non sempre ci riesce d'accordo ma ad esempio con Lady in the water lo disse chiaramente che era un film fatto principalmente per le sue due figlie.

Normale che una volta raggiunto un certo successo si tenda anche a fare film personali,magari sbagliando ma il coraggio che mostra è ammirevole.

Legion
24-08-12, 22:07:19
..be gente anche uno come il tanto osannato Ridley Scott sono 30 anni che campa con due soli veri grandi film sulle spalle (inutile citarli),a me Shyamalan piace molto perchè ci prova a restituire al cinema fantastico un "sense of wonder" ormai difficilissimo da ricreare nello spettatore moderno supersmaliziato....poi non sempre ci riesce d'accordo ma ad esempio con Lady in the water lo disse chiaramente che era un film fatto principalmente per le sue due figlie.

Normale che una volta raggiunto un certo successo si tenda anche a fare film personali,magari sbagliando ma il coraggio che mostra è ammirevole.

Prego, cosa? Ridley Scott tecnicamente è il miglior regista vivente. Assieme a Spielberg e una manciata di altri registi è l'unico che ha raggiunto quell'apice tecnico oltre il quale non c'è nulla. La pura perfezione apollinea della sua arte.
Se poi non gli danno sceneggiature alla sua altezza questo inficia in alcun modo la sua autorevolezza tecnica che è semplicemente mostruosa. E poi lo sappiamo tutti che la critica ha il dente avvelenato con Ridley e quindi si diverte a punire con inusitata violenza anche film bellissimi come Hannibal e Kingdom of Heaven (che è semplicemente il miglior film del suo genere degli ultimi 15 anni e - parere mio - un capolavoro e uno dei miei 10 film preferiti in assoluto).


E una baracconata scema, Legion. Anche le peggio baracconate devono basarsi su un minimo di logica o di buon gusto. E Transformers 2 non lo fa.

E' un trash involontario, ma che il pubblico (e la critica) apprezza perché ha la patina del colossal blockbuster. L'apprezzamento è un ottimo indicatore della balorda situazione in cui versa il cinema di genere negli ultimi anni: qualche decennio fa una cosa così sarebbe stata stroncata su due piedi. E no, ora non tirare in gioco Guerre stellari...

Mah, che la critica apprezzi è tutto da vedere. Transformers 2 è stato demolito dalla critica (quantomeno dai critici che adorano uscire dal cinema scontenti, insomma quelli che vanno a vedere Expendables 2 e poi lo recensiscono male).
Io ritengo che un film che diverte senza sceneggiatura sia un grande film, per ragioni diverse dal solito, ed utilizzando un linguaggio diverso da quello cinematografico certo, ma comunque rimane una cosa godibilissima in cui la trama e la logica sono cose accessorie.
Insomma, Micheal Bay quando dirige un Transformers a caso non sta cercando di fare un film ma un giocattolone. Questo fa incazzare molta gente, ma fa anche godere chi sa stare al gioco.

Gouki
24-08-12, 22:10:38
Kyashan - La Rinascita
Questo film ha dei dialoghi che sono una cosa magnifica. Magnifica.
Manda un messaggio di denuncia alla guerra e a chi la fonda e supporta, oltre a questo manda anche un messaggio di libertà, voglia di vivere in pace, di speranza e fratellanza.
Il dialogo finale m'ha mandato in lacrime come pochi film sono riusciti a fare.
Un Capolavoro.

Gargaros
24-08-12, 22:33:30
Io ritengo che un film che diverte senza sceneggiatura sia un grande film, per ragioni diverse dal solito, ed utilizzando un linguaggio diverso da quello cinematografico certo, ma comunque rimane una cosa godibilissima in cui la trama e la logica sono cose accessorie.
Insomma, Micheal Bay quando dirige un Transformers a caso non sta cercando di fare un film ma un giocattolone. Questo fa incazzare molta gente, ma fa anche godere chi sa stare al gioco.

Non c'intenderemo MAI, io e te. E resto della mia opinione: i blockbuster di oggi sono i peggiori mai realizzati. Quando vedo un blockbuster so cosa dovrei vedere. So che Guerre stellari è un giocattolone. Bay, così come altri della sua "generazione", non me lo dà quello che so di dover vedere. I suoi film non mi divertono. La stupidità non mi diverte. I bambini possono ridere, io no.

Ho cercato di dire sopra perché mi hanno annoiato. Non penso di essere stato incomprensibile.

I Transformers sono trash involontario bello e buono, è inutile girarci attorno. Chissà, magari diventeranno di culto fra qualche decennio, come lo è diventato Ed Wood, ma ci credo poco. Ed non se lo filava nessuno perché produttori e pubblico sapevano ben distinguere la merd*a dalla qualità (sia pure commercale). Bay fa i milioni con film della stessa risma, visto come siamo messi oggi. Questi film non sono "belli" neanche per la forza e la passione registica: Ed ci metteva il cuore, Bay dirige con pessimo mestiere. E ha pure la faccia tosta di considerarsi qualcosa di più.

TheNightflier
24-08-12, 22:37:31
Ecco bravo legion a parere tuo a parere mio a parte forse dopo i due soliti Alien e Blade Runner,è un ottimo film Black Rain.
Poi ha inanellato dei film tremendi per conto mio Hannibal poi è al limite dell'osceno,altri come Soldato Jane,Un'ottima annata,Legend o Il genio della truffa sono filmetti per me.

Le Crociate non è quel capolavoro che pensi tu a mio parere non si è mai più ripetuto sui livelli dei film sopracitati,a livello tecnico che abbia un grande occhio cinematografico non si discute,ma anche suo fratello non scherzava allora.
Rimane poi per me anni luce dalla grandezza e dalla perfezione di un Kubrick ad esempio.
La critica quando lo ha affossato ha fatto assolutamente bene del resto è normale che ci si aspetti sempre si ripeta su quei livelli,lo stesso Il gladiatore se è vero che ad una prima visione complice il pathos che trasmette lo si apprezza molto in seguito rivisto mostra tutti i suoi limiti.
Poi è chiaro De Gustibus per me pensa che mediamente ha sbagliato meno film il suo recentemente defunto e molto sottovalutato fratello di lui,anche perchè volava più basso come intenzioni.
Ancora devo vedere Robin Hood (che barba n'altro) e l'ultimo Prometheus vediamo.

Legion
24-08-12, 22:40:32
Non c'intenderemo MAI, io e te. E resto della mia opinione: i blockbuster di oggi sono i peggiori mai realizzati. Quando vedo un blockbuster so cosa dovrei vedere. So che Guerre stellari è un giocattolone. Bay, così come altri della sua "generazione", non me lo dà quello che so di dover vedere. I suoi film non mi divertono. La stupidità non mi diverte. I bambini possono ridere, io no.

Ho cercato di dire sopra perché mi hanno annoiato. Non penso di essere stato incomprensibile.

I Transformers sono trash involontario bello e buono, è inutile girarci attorno. Chissà, magari diventeranno di culto fra qualche decennio, come lo è diventato Ed Wood, ma ci credo poco. Ed non se lo filava nessuno perché produttori e pubblico sapevano ben distinguere la merd*a dalla qualità (sia pure commercale). Bay fa i milioni con film della stessa risma, visto come siamo messi oggi. Questi film non sono "belli" neanche per la forza e la passione registica: Ed ci metteva il cuore, Bay dirige con pessimo mestiere. E ha pure la faccia tosta di considerarsi qualcosa di più.

Ma Bay è, nel suo mestiere (quello del giocattolaio) il migliore che c'è in circolazione. Se i film non ti divertono va bene, non guardarli, però non avere tu la presunzione di dire che non sono divertenti, perché non è così. Non credo che un film debba essere per forza intelligente, tutto qui. Anzi, credo che - considerati i presupposti stupidissimi e senza senso di Transformers - una sceneggiatura a prova di bomba perfetta scritta da Sorkin sarebbe un disvalore. Distrarrebbe dai robottoni, dalle battaglie e dalle esplosioni. Quindi ben venga quest'ignoranza (peraltro fierissima). Anche il maschilismo di Bay, che usa le sue attrici come fossero bambole gonfiabili, alla fin fine ci sta perché toglie spessore a una storia che è naturalmente senza spessore dall'inizio. Intendiamoci: tu vai a vedere un film sui robottoni che si menano. Se ci vai ci vai per i robottoni, non per la scrittura, insomma, operi una regressione interiore e abbassi le pretese. Il trucco è che devi abbassarle ancora di più regolando la manopola al livello G.I. Joe (ovvero che da G.I. joe in giù la cosa diventa davvero inaccettabile).

Legion
24-08-12, 22:43:41
Ecco bravo legion a parere tuo a parere mio a parte forse dopo i due soliti Alien e Blade Runner,è un ottimo film Black Rain.
Poi ha inanellato dei film tremendi per conto mio Hannibal poi è al limite dell'osceno,altri come Soldato Jane,Un'ottima annata,Legend o Il genio della truffa sono filmetti per me.

Le Crociate non è quel capolavoro che pensi tu a mio parere non si è mai più ripetuto sui livelli dei film sopracitati,a livello tecnico che abbia un grande occhio cinematografico non si discute,ma anche suo fratello non scherzava allora.
Rimane poi per me anni luce dalla grandezza e dalla perfezione di un Kubrick ad esempio.
La critica quando lo ha affossato ha fatto assolutamente bene del resto è normale che ci si aspetti sempre si ripeta su quei livelli,lo stesso Il gladiatore se è vero che ad una prima visione complice il pathos che trasmette lo si apprezza molto in seguito rivisto mostra tutti i suoi limiti.
Poi è chiaro De Gustibus per me pensa che mediamente ha sbagliato meno film il suo recentemente defunto e molto sottovalutato fratello di lui,anche perchè volava più basso come intenzioni.
Ancora devo vedere Robin Hood (che barba n'altro) e l'ultimo Prometheus vediamo.

Ridley Scott è tecnicamente superiore a Kubrick. Sotto ogni punto di vista possibile.
E io non sto dicendo per svalutare Kubrick. Affatto.

Tony Scott è un altro regista sottovalutatissimo, anche se lui certo non ha cercato di invertire la tendenza, anzi. Diciamo che True Romance è oggettivamente un filmone della madonna, poi diciamo che Man on fire è un altro super-filmone della madonna ma non se n'è accorto nessuno. Top Gun invece è uno dei film che odio di più nella storia del cinema, se sapeste la sua storia lo odiereste anche voi quanto lo odio io, m'è rimasto nel cuore solo perché è il capostipite della bromance omosessuale vera della hollywood moderna (assieme a Point Break forse) Rimaniamo comunque anni luce da Ridley.

TheNightflier
24-08-12, 22:46:28
Certo che se Legion difende Bay è giusto che osanni Scott e direi che non c'è altro da dire,Bay è semplicemente uno che ha sbagliato mestiere.
Si ostina a voler fare il regista purtroppo mentre doveva limitarsi a fare il produttore ma tantè posso capire la sua mania di grandezza.
L'unico guardabile suo era forse The rock e il primo Bad boy,poi stenderei un velo pietoso era poi da linciare propio quando ha tentato di rifare Thx 1138 di Lucas con The island ma vabbè,i tre trasformers sono film al limite dell'osceno.

TheNightflier
24-08-12, 22:47:00
Ridley Scott è tecnicamente superiore a Kubrick. Sotto ogni punto di vista possibile.
E io non sto dicendo per svalutare Kubrick. Affatto.

HAHAHHAHAHAHHAHAHAHAHAHA BATTUTA DEL SECOLO

Gargaros
24-08-12, 22:47:31
Intendiamoci: tu vai a vedere un film sui robottoni che si menano.

Ma pure qui è difettoso: si menano male, perdio! :asd:

Dài, lassamo sta'. Preferisco rimanere della mia opinione che trovo (e non certo perché è la mia) più obiettiva e giusta.

Legion
24-08-12, 22:50:18
Certo che se Legion difende Bay è giusto che osanni Scott e direi che non c'è altro da dire,Bay è semplicemente uno che ha sbagliato mestiere.
Si ostina a voler fare il regista purtroppo mentre doveva limitarsi a fare il produttore ma tantè posso capire la sua mania di grandezza.
L'unico guardabile suo era forse The rock e il primo Bad boy,poi stenderei un velo pietoso era poi da linciare propio quando ha tentato di rifare Thx 1138 di Lucas con The island ma vabbè,i tre trasformers sono film al limite dell'osceno.

Mah, io credo che Bay si sentirebbe più offeso da me che lo ritengo giocattolaio e non regista piuttosto che da voi che lo ritenete un pessimo regista. Forse sono ben più cattivo di voi, nonostante tutto.


Ridley Scott è tecnicamente superiore a Kubrick. Sotto ogni punto di vista possibile.
E io non sto dicendo per svalutare Kubrick. Affatto.

HAHAHHAHAHAHHAHAHAHAHAHA BATTUTA DEL SECOLO

Essere registi migliori non vuol dire fare film migliori. Se conosci un minimo di tecnica cinematografica o se conosci qualcuno che studia da regista fatti dire chi è Ridley Scott.


Ma pure qui è difettoso: si menano male, perdio! :asd:

Mah, questa è la prima volta che sento dire una cosa del genere, onestamente. I combattimenti sono un po' confusi a volte, ma ci sta.
Per me la saga di Transformers non è neppure cinema, è una giostra di Gardaland. Come tale va recepita e te lo chiede pure lei, c'è poco da fare..

Sard Jack
24-08-12, 23:12:21
The Tourist
Buono tutto sommato, mi ha fatto un pò ridere vedere certi "attori" italiani affiancati a Depp e alla Jolie :asd:
Forse il finale si può immaginare, ma riesce anche a creare qualche piccolo dubbio, mi è sembrato ben scritto comunque

TheNightflier
24-08-12, 23:21:53
No Legion non conosco nulla di tecnica cinematografica e non la voglio conoscere,perchè io quando guardo un film voglio immergermici dentro e pensare che sto vivendo un sogno o un incubo (a seconda) ad occhi aperti è stà quasi tutto nella bravura del regista permettere ciò.
Ad ogni modo tu tieniti pure Bay e Scott che io mi tengo Kubrick e poi altri ok la lista sarebbe lunga per me ce ne sono decine e decine sopra Scott figurati.

TheNightflier
24-08-12, 23:47:50
Ah,visto Juan of the dead,variante zombesca a suon di regime castrista cubano.piacevole nello sfruttare i luoghi e le situazioni,con diverse intuizioni gustose.c'è da dire però che questi surrogati cominciano un po' a mostrare la corda

c'è una scena divertentissima però...

quando l'amico si finge gay e gli chiede un chupa chupa che forse non sopravviveranno alla notte :rickds:

Legion
25-08-12, 00:40:22
No Legion non conosco nulla di tecnica cinematografica e non la voglio conoscere,perchè io quando guardo un film voglio immergermici dentro e pensare che sto vivendo un sogno o un incubo (a seconda) ad occhi aperti è stà quasi tutto nella bravura del regista permettere ciò.
Ad ogni modo tu tieniti pure Bay e Scott che io mi tengo Kubrick e poi altri ok la lista sarebbe lunga per me ce ne sono decine e decine sopra Scott figurati.

Quindi tu credi che io non mi tenga anche Kubrick? Hai proprio cannato alla grande.
Ne voglio giusto 5 che stanno sopra Scott. Me ne bastano 5. Di viventi, ovvio, non Kubrick (d'altronde sempre di viventi ho parlato).
Ah, comunque ti sfido: se qualcun'altro è disposto qui ad essere d'accordo con Nightflier a riguardo (ovvero che al mondo ci sono DECINE E DECINE di registi superiori a Scott in quanto a tecnica registica) io me ne vado dal forum per sempre. Prego, ripeto l'iperbole in modo che vi prendiate le vostre responsabilità: decine e decine (il che vuol dire 40-50 immagino). Chiaramente pretendo i nomi.

Key Paradise
25-08-12, 00:42:57
io dei transformers ho visto solo il primo e devo quotare gargaros, quello che ricordo chiaramente erano le scene d'azione totalmente confusionarie, e di conseguenza l'interesse andava a farsi benedire