Pagina 1 di 250 123451151101 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 6237

Discussione: The Legend Of Zelda | Discussioni libere su tutta la serie




  1. #1
    Divinità L'avatar di Sard Jack
    Data Registrazione
    01-Dec-2009
    Messaggi
    28,364
    ID PSN
    Sard_Jack
    Steam
    sard_jack
    3DS
    3926-5234-6671
    ID Wiiu
    Sard_Jack
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    71562


    Gamer IDs

    PSN ID: Sard_Jack Steam ID: sard_jack

    Predefinito The Legend Of Zelda | Discussioni libere su tutta la serie

    THE LEGEND OF ZELDA


    The Legend of Zelda (Zeruda no densetsu, "La leggenda di Zelda") è il primo episodio dell'omonima serie videoludica, ideato e diretto da Shigeru Miyamoto e realizzato da Nintendo.

    Il primo gioco è ambientato in una primitiva incarnazione del regno di Hyrule e segue le avventure del giovane Link, che deve salvare la Principessa Zelda (il nome è ispirato a quello della scrittrice Zelda Sayre Fitzgerald) dalle grinfie del malvagio Ganon recuperando gli otto frammenti di un oggetto noto come la Triforza.
    Fu ispirato dalle avventure immaginarie di Miyamoto nei boschi dietro casa sua quando era bambino. Fu pubblicato per la console giapponese Famicom nel 1986 e in occidente per il NES nel 1987. Una versione modificata nota come BS Zelda fu pubblicata per il Satellaview, un'espansione del Super Famicom basata sul satellite, all'inizio degli anni 1990 in Giappone. La musica fu composta da Koji Kondo.


    TRAMA

    La trama di The Legend of Zelda è sommariamente la stessa in quasi tutti i giochi. Il nemico principale, (la maggior parte delle volte un malvagio mago chiamato Ganon), deciso a impossessarsi del mistico oggetto chiamato Triforza, semina il terrore per le lande di Hyrule invadendole con le sue orde di creature e mostri e prendendo in ostaggio la Principessa Zelda, erede al trono di Hyrule. A frapporsi alle malefatte di Ganon interviene sempre Link, l'eroe eletto dalle dee. Alcuni giochi della serie principale, però, non possono essere rappresentati da questa trama: in diversi manca Ganon, come in Majora's Mask o Phantom Hourglass, in quanto già sconfitto nei predecessori dei suddetti giochi (rispettivamente Ocarina of Time e The Wind Waker), mentre altri, come lo stesso Majora's, non sono ambientati ad Hyrule.


    CRONOLOGIA

    Per anni i Fan si sono scervellati nel creare una Timeline che comprendesse tutti gli episodi,anche invogliati dalle indicazioni di Miyamoto e soci.
    I problemi non erano pochi,specialmente se consideriamo che i primi episodi non tenevano conto di tutto ciò,in quanto Nintendo non pensava che il gioco avrebbe creato la saga che oggi conosciamo bene.
    Nel 2011,in occasione del 25° Anniversario della saga,Nintendo realizza la Collection "Hyrule Historia",che oltre a bozzetti vari,conteneva la fantomatica Timeline,per la gioia di tutti i fan (o quasi).

    Spoiler:


    Skyward Sword

    |

    Minish Cap

    |

    Four Swords

    |

    Ocarina of Time (Qui si divide in 3)

    A: L'eroe del Tempo perde/fallisce

    B: L'eroe del Tempo vince,viene rispedito nel passato e la storia segue le sue vicende

    C: L'eroe del Tempo vince,viene rispedito nel passato e la storia segue le vicende della Hyrule del futuro

    Sezione A :

    A Link To The Past

    |

    Oracle Of Ages/Seasons

    |

    Link's Awakening

    |

    A Link Between Worlds

    |

    Triforce Heroes

    |

    The Legend Of Zelda

    |

    Zelda II : The Adventure Of Link


    Sezione B :

    Majora’s Mask

    |

    Twilight Princess

    |

    Four Swords Adventures


    Sezione C :

    Wind Waker

    |

    Phantom Hourglass

    |

    Spirit Tracks




    Di seguito trovate i punti salienti della Timeline ricostruita nella Hyrule Historia e raccolta anche nella Wiki di Zelda (http://zeldawiki.org/Zelda_Timeline)
    Nel sito troverete anche i dettagli riguardanti ogni capitolo

    Spoiler:
    The chronology section of Hyrule Historia consists of a collection of tales passed down by the people of Hyrule. There are many obscure parts in the account presented that will become perhaps more clear at a later point. Considering also that the account may contain inaccuracies, the editors of the book invite the readers to give their own interpretation regarding the actual events

    Creation of the World

    Hyrule was formed many ages ago through the works of the three Golden Goddesses: Din the Goddess of Power, Nayru the Goddess of Wisdom, and Farore the Goddess of Courage. Before spirits and life existed, these three goddesses descended upon the chaos that was Hyrule. Din, with her strong flaming arms, cultivated the land, created the red earth, and was thus responsible for the creation of the geography of Hyrule. Nayru poured her wisdom onto the earth and gave the spirit of law to the world, bringing order to a formerly chaotic realm.Farore, with her rich soul, created all life forms that would uphold the law established by Nayru.



    The Era of the Goddess Hylia

    When the labors of the three great goddesses were completed, they departed the world for the heavens. The three goddesses left behind a symbol of their power, the all-powerful relic known as the Triforce, which when mastered in its entirety would grant the heart's desire of its holder. They trusted the ultimate power in the hands of Her Grace, the Goddess Hylia, to protect it. The Demon King Demise, wanting to make the world his own, gathered an army of monsters and together launched an attack against the people of the surface, murdering them and causing misfortunes in an attempt to get their hands on the power guarded by Hylia.

    Hylia gathered the surviving humans on a piece of land and sent it to the heavens, beyond the clouds and out of reach from the evil plaguing the land. In order to keep it from falling into the hands of Demise, Hylia also sent the Triforce to The Sky and hid the portals to three pieces of the Triforce within Sky Keep, and enshrined the Goddess Sword inside the Statue of the Goddess, to be found by a chosen hero when the time was right. Now that the humans were safe, the goddess and the five tribes who lived on the surface joined forces and sealed away Demise, restoring peace to the land, although the goddess had suffered "grave injuries".



    The Sky Era

    Skyloft remained in the sky above the clouds for generations, with knowledge of the Surface and the origins of Skyloft becoming mere legend. Despite their dwindling knowledge of their origins, the people of Skyloft still knew of the Goddess Hylia and believed she watched over them to that day, unaware that she was living among them in a mortal form.

    On the day of the 25th anniversary of Skyloft's Knight Academy, Zelda is taken to the surface by Demon Lord Ghirahim in an attempt to revive Demise. That night, Link is awakened by the voice of a mysterious spirit, who reveals itself as the sword spirit of the Goddess Sword, created by the goddess Hylia for the purpose of assisting Hylia's chosen hero in fulfilling his destiny. Guided by Fi, Link travels to the Surface in search of Zelda, who herself is guided by Impa to purify her body at the goddess statues to reawaken as the incarnation of the Goddess Hylia. As Zelda and Impa escape from Ghirahim to the past, Link quests to purify the Goddess Sword and power it to become the Master Sword. After traveling to the past, Zelda reveals her true identity to him, and as such must remain in a deep sleep to keep Demise imprisoned within his seal. Link travels back to the present and after learning the Song of the Hero finds the Triforce and successfully wishes upon the destruction of Demise.
    Link and Demise

    After Zelda awakens from her sleep, an enraged Ghirahim kidnaps her back to the past, where Demise is still alive. Link follows Ghirahim to the past for a final showdown, but is unable to stop the ritual to revive Demise. The ancient Demon King escapes from his seal, swallows Zelda as The Imprisoned and returns to his original form. Demise announces his intention to take the world as his own now that Hylia is gone, but gives Link the chance to duel him in another realm for the fate of the world. After a fierce fight, Link bests Demise and fatally wounds him. The Demon King stumbles to his feet, congratulating Link, but warns him that it is not over, and that his hatred would be reborn as a being to pursue domination of the world, and those with the blood of the goddess and spirit of the hero in a cycle without end. Link raises his blade and absorbs the remains of the Demon King into the Master Sword.

    Link returns from the battle to find Zelda and Groose, and the three return to the Temple of Hylia, where they meet with Impa and prepare to return to their own time. At Fi's behest, Link plunges the Master Sword into a pedestal in the Sealed Temple, leaving it and his partner behind now that her purpose to guide Link had been completed. Saying goodbye to Impa before she destroys the Gate of Time, the three return to their own time where peace has returned and residents of Skyloft take their first steps on the Surface.



    The Era of Chaos and the Sealing of the Sacred Realm

    Following the defeat of Demise, the world created by the Golden Goddesses and guarded by the Goddess Hylia, became known as Hyrule.

    Those descended from the people who were living in ancient times under the protection of the Goddess Hylia were known as Hylians. They were born with magic-infused blood, endowing them with psychic powers and skill in wizardry. It is also believed that the Hylians' pointed ears allow them to hear the messages of the gods.

    Hyrule knew many years of peace, however, the legend of the Triforce, which was located in the Sacred Realm, spread throughout the land. Its power was lusted after by many people, and a wave of chaos descended upon the land of Hyrule as people tried to take this power for themselves. To protect the sacred power, Rauru, the Sage of Light, constructed the Temple of Time, which contained the only entrance to the Sacred Realm. Rauru sealed the entrance with the Master Sword and closed the chamber of the Master Sword behind the Door of Time. The Spiritual Stones acted as keys to opening the door. The Temple of Light, located at the center of the Sacred Realm, became the resting place of the Triforce, while Rauru remained in the temple to protect the sacred relic.



    The Era of Prosperity

    Those with the blood of the Goddess Hylia, reborn as Zelda, established the kingdom of Hyrule. Hyrule Castle was built at the center of the land, watching over the Temple of Time, which was protecting the Sacred Realm and the Triforce.

    Many years passed after the kingdom's establishment. Within the Royal Family of Hyrule, as descendants of the Goddess, many were born with a special power that existed deep within the bloodline and the queen would often be named Zelda after the historical.



    The Force Era
    The Hero of Men


    As ages went by and the Kingdom of Hyrule continued to develop in peace, one day the land was suddenly overwhelmed by evil creatures that descended upon it in swarms, driving the world into shadows and bringing the kingdom to near-ruin. As Hyrule neared the brink of collapse, the tiny Picori appeared from the sky and gave the Hero of Men the Picori Blade and the magical Light Force. Using these two special gifts, the Hero drove the beasts back and restored light to the land of Hyrule.

    To ensure the beasts could not bring further destruction to the land, the Hero of Men sealed them all within the Bound Chest. Sealing the chest with the Picori Blade itself, the Hero of Men was able to bring the destructive war to an end and brought peace to the kingdom. The Light Force was embodied within the princess of Hyrule to prevent its misuse, shining forth upon the lands within its ruler.




    The Hero of the Four Sword

    One year, in celebration of when the Picori last came to Hyrule 100 years ago to the day, the festival was unusually grand. Hyrule Castle was hosting a tournament of sword-fighting skill that called to mind the heroes of legend. That year's champion was a mysterious man by the name of Vaati. He won the tournament with an almost magical ease, and all of Hyrule was abuzz with rumors about this shadowy figure. During the ceremony following the sword competition, Vaati shattered the sacred Picori Blade and opened the Bound Chest, which, for an age, had been sealed by the Picori Blade, trapping evil monsters within. Vaati was after the Light Force, that golden light that was once wielded by the hero mentioned in the legends of the Picori. He subdued the castle guards and turned Princess Zelda to stone before making a speedy departure.

    King Daltus asked the young Link to seek out the Picori and ask them to reforge the sacred blade. Traveling to the Minish Woods he met Ezlo, who helped him find the Picori, or Minish as they called themselves. Link met with the elder of Minish Village, who told him that in order to reforge the sacred Picori sword he would require the four Elements, the embodiments of the sacred powers of earth, fire, water, and wind. Once he had gathered the Four Elements, Link brought the Picori Blade—now the White Sword—to the Elemental Sanctuary hidden within the courtyard of Hyrule Castle. There he infused the White Sword with the Elements, fully restoring the sacred Four Sword; a legendary blade with the power to split one warrior into four.

    Meanwhile, Vaati had brainwashed King Daltus and shrouded Hyrule Castle in darkness. He had discovered that the sacred Light Force had actually been passed down through Hyrule's princesses, and so he prepared to extract the Light Force from Princess Zelda. Link rushed to her rescue, and, after vanquishing Vaati, he used the Four Sword's evil-banishing power to restore Princess Zelda. Vaati had been a Minish, an apprentice of Ezlo, who was also a Minish. Ezlo had made a magical cap with the power to grant wishes, but Vaati had stolen it and used it to become a powerful sorcerer. He had transformed Ezlo into a hat himself, then proceeded to hunt down the Light Force. Now that Vaati had fallen, the wishing cap could be used to restore Hyrule. Princess Zelda put on the cap and wished with all her heart that Vaati's cruelty might be undone. With her righteous wish and the power of the Light Force that still dwelled within her, many miracles happened as a result and peace returned to the



    The Resurrection of the Wind Mage

    Peace returned briefly to the kingdom of Hyrule, as Vaati was presumed dead, but suddenly he re-appeared to terrorize the land once again. No longer remembering his days as a Picori, or his lust for the Light Force, he made himself a home in the Palace of Winds and he named himself The Great Sorcerer of the Wind, Vaati. With the power to bend the wind to his will, Vaati goes on a rampage, using this awful power to terrorize many villages of Hyrule. In his assaults on the villages, Vaati would kidnap any beautiful girls who caught his fancy.

    Many knights from the castle and other brave men set out to subdue the sorcerer and rescue the girls, but each one fell in turn to Vaati's awesome power. Just as the people had begun to lose hope, a lone young boy traveling with little but a sword at his side appeared. When this boy heard what was happening, he said only, "I will defeat this sorcerer." He boldly entered Vaati's palace, mystically trapped the evil sorcerer inside the blade of his sword, and returned the young girls to their villages. The boy then went deep into the forest and disappeared.

    The villagers asked the girls how a boy so young could have saved them all and defeated the sorcerer when no one else could. The young girls told a story of how, with just a wave of his sword, the boy's body shattered into four pieces, each of which then formed a complete copy of the boy. These four young boys then worked together to defeat the sorcerer. The people did not believe the story, but they called it the Four Sword nonetheless. As rumors of the blade's power to divide a person into four entities spread, the people built a shrine to protect it.



    Defeat of the Wind Mage

    For generations Zelda and her descendants managed the seal of the Four Sword, but one day the seal weakened. Zelda was in Hyrule Castle when she sensed that something unusual was occurring at the Four Sword Shrine. She asked a boy named Link, whom she trusted above anyone else, to accompany her to investigate the happenings at the shrine. As they approached the shrine to check on the seal, a dark figure suddenly appeared and grabbed princess Zelda. The seal on Vaati had weakened over time, and Vaati managed to break out of his prison within the Four Sword.

    Having still no memory of his time as a Picori, or the power of the Light Force, Vaati did not recognize the princess and saw her only as a fair maiden. He decided she was to become his bride to commemorate his return and took off with her to his palace. After being instructed by fairies, Link takes the Four Sword from its pedestal and is split into four, as the legend foretold. The Great Fairies could help Link to get to the Palace of Winds, but not until he proved himself courageous enough. After traveling over three different lands and the dungeons they contained, Link and his three other selves confronted the wind mage in the Palace of Winds, the seat of Vaati's power. After an arduous battle between the sorcerer and the heroes, Link was able to reseal Vaati into the Four Sword's blade. Princess Zelda and the people of Hyrule once again kept a watchful eye on the Four Sword.



    The Era of the Hero of Time
    Hyrule Kingdom in Chaos (Hyrulean Civil War)


    For reasons not specified, Hyrule entered into a period of fierce war. During this war, a Hylian woman fled the fires of war and entered the Kokiri Forest, giving her newborn baby, named Link, to the Great Deku Tree to be raised as a Kokiri. Finally the war ended and the King of Hyrule unified his country.

    The war was first referenced by the Great Deku Tree Sprout to explain Link's origins after he lifted the curse on the Forest Temple. To escape from the fires of the war, a Hylian mother and her baby boy went to the Kokiri Forest. Before passing away, the mother left her child under the guardianship of the Great Deku Tree. The child was raised as a Kokiri and a few years later became the Hero of Time.

    Finally the war ended and resulted in the unification of Hyrule under one banner. Ganondorf once again swore fealty to the King of Hyrule. The peace was short lived (however, as some years later, Ganondorf acquired the Triforce of Power and the conquest of Hyrule began).

    The Boy Followed by a Fairy

    When the baby had become a young boy, he had many restless nights as nightmares of an evil man from the desert plagued his sleep. One day, The Great Deku Tree sent the Fairy Companion Navi to summon him. After defeating the monster Gohma within the Deku Tree itself, the guardian of the forest revealed that he had been cursed by the evil Ganondorf and implored Link to take the Spiritual Stone of Forest, the Kokiri Emerald, to Princess Zelda at Hyrule Castle. Link hurried to Hyrule Castle to meet Zelda, who told him that Ganondorf plotted to appropriate the sacred power of the Triforce. She and Link schemed to obtain the Triforce before Ganon could. Link would gather the other Spiritual Stones needed to open the Door of Time, and she would play the Ocarina of Time to open the door.

    After retrieving the two remaining Spiritual Stones, Link returned to Hyrule Castle only to see Zelda fleeing from Ganondorf. During her flight, Zelda threw the Ocarina of Time into the moat for Link to find. After a brief confrontation with Ganondorf, Link retrieved the Ocarina and proceeded to the Temple of Time. With all the keys in hand, he opened the Door of Time and lifted the Master Sword from its pedestal, opening the entrance to the Sacred Realm. As Link was too young to be the Hero of Time, Link's spirit was sealed in the Temple of Light for seven years.



    The Awakening of the Hero of Time

    With the gates of the Sacred Realm unguarded, Ganondorf was able to enter and take the Triforce for his own. However, since his heart was not in balance, the Prince of Darkness was left with only the Triforce of Power. Despite this, Ganondorf was able to use it to conquer the land of Hyrule, as the Hero of Time slept for seven years. After seizing the Triforce and corrupting the Sacred Realm, he caused that corruption to seep into the temples of the Sages, which became infested with all kinds of monsters, so that the Sages-to-be would not be able to fulfill their duty and aid Link.

    As Link awakened after seven years, he found Hyrule in ruins. Led by Rauru's and Sheik's instructions, Link managed to cleanse the temples and help each Sage to gain their power. Upon Rauru's advice, he then returned to the Temple of Time, where he found Sheik waiting. His mysterious ally revealed himself to be none other than Princess Zelda, keeper of the Triforce of Wisdom and the seventh Sage, leader of them all. The reunion was cut short when the princess was abducted by Ganondorf. With the Sages help, Link fought his way to the top of Ganon's Tower, clearing the path to Ganondorf for the final showdown between the Hero of Time and the King of Evil.



    Split of the Timeline

    Link finally confronted the king of evil in a final battle within his tower. When Link defeated the evil king, he escaped the tower with Zelda as the castle crumbled around them. However, as the two watched the rubble, Ganondorf emerged. Enraged by his defeat and fueled by the Triforce of Power still within him, he transformed into Ganon, a being of pure evil, and challenged Link one last time. Link managed to weaken Ganon so that Zelda and the six sages could seal him away in the Sacred Realm. Once the battle was over, Zelda used the Ocarina of Time to return Link to his own age before he drew the Master Sword. Link then went to Zelda, and together they convinced the king of Ganondorf's treachery thanks to the pieces of the Triforce which they held. Ganondorf was imprisoned and sealed away for his conspiracy. Because Zelda sent Link back in time, she forever altered the course of Hyrule's history, splitting it in two.

    However, in an alternate reality, Link was bested by Ganondorf. Despite his best efforts, he failed to defeat the king of evil, seemingly dooming the kingdom of Hyrule forever.

    Fallen Hero Timeline

    The Fallen Hero Timeline is the timeline in which Link, the Hero of Time, despite his best efforts, was defeated by Ganondorf in the final battle. Ganondorf obtained the remaining Triforce pieces from Link and Zelda, and was subsequently sealed within the corrupted Sacred Realm by the seven Sages. This timeline branch contains the events of A Link to the Past, the Oracle series, Link's Awakening, A Link Between Worlds, The Legend of Zelda, and The Adventure of Link in that order.

    Ganondorf obtains the complete Triforce

    After the Hero of Time is defeated at the hands of Ganondorf, the King of Evil extracted the Triforce of Courage from Link and the Triforce of Wisdom from Zelda. Obtaining the true power of the complete Triforce, he is transformed into the Demon King Ganon. In a desperate last resort, the Seven Sages seal Ganon along with the complete Triforce away in the Sacred Realm, which was already transformed into the Dark World as a reflection of Ganondorf's evil heart.

    The Imprisoning War

    Hyrule enjoys a brief period of peace, but as rumors spread of the Golden Power lying in the Sacred Realm, greed-ridden Hyruleans traveled to the Sacred Realm seeking it, never to return. Within the Dark World, they were transformed into monsters by the power of the Triforce and became a part of Ganon's army. As this army grew larger, it poured forth from the Sacred Realm and attacked Hyrule.

    The King of Hyrule commanded the Seven Sages of that era to seal the gateway to the Dark World shut, in order to halt Ganon's invasion of the kingdom. The Seven Sages did so under the protection of the Knights of Hyrule. The Knights of Hyrule took the full brunt of the attack from Ganon's monsters, and while they fought courageously to the end, they were nearly wiped out entirely as they did their duty. Their lives were not lost in vain however, as they bought the necessary time for the Seven Sages to create their seal, trapping Ganon's forces in the Dark World and halting the invasion. Though it had come at a very high cost, with this, the war ended in a victory for Hyrule. The people of Hyrule rejoiced nonetheless at the restoration of order and peace to their kingdom, thanks to the efforts of the Seven Sages and the Knights of Hyrule.

    Following the destruction of the kingdom during the Imprisoning War, the bloodline of the Hylians diminished significantly compared to how it was in the Hero of Time era. The sages' power waned as well, and the kingdom became a mere shadow of its former glory.



    The Era of Light and Dark
    A Link to the Past


    The Kingdom of Hyrule remained at peace for many years, until the land was suddenly plagued by a series of misfortunes. The King of Hyrule offered a reward for anyone who could put a stop to them; it was then that the dark wizard Agahnim appeared. Using previously unheard-of magic, the mysterious stranger put a stop the disasters. He was proclaimed a hero and said to be the second coming of the Seven Sages. As a reward for his services, the king appointed him chief advisor and priest at Hyrule Castle. Agahnim used this position and his magic to brainwash all of Hyrule's soldiers, depose the King of Hyrule, and make six of the Maidens, descendants of the Seven Sages, disappear into the Dark World. He did this in order to break the seal on Ganon, so that he could rule both the Light and Dark worlds. His last remaining victim was Zelda herself. As the princess lay in her prison cell, she used telepathy to call out to Link, who lived near the castle with his uncle.

    Link awoke in the middle of the night to find his uncle leaving the house armed with a sword and shield. Despite his uncle's warnings, Link followed the telepathic call to the castle dungeon, where he found his uncle dying. With his last breath, Link's uncle bequeathed him the sword and shield, and told Link that he was the heir to the Knights of Hyrule. Link stormed the castle and rescued Zelda, leaving her in the care of the priest at the Sanctuary. The priest told Link to seek out Sahasrahla, the elder of Kakariko Village.

    Sahasrahla told Link to seek out the three Pendants of Virtue in order to discover the Master Sword hidden deep within the Lost Woods. Link found these pendants in the Eastern Palace, Desert Palace, and Tower of Hera. Once he had obtained the legendary blade, however, Agahnim's forces attacked the Sanctuary and kidnapped Zelda. Link ventured into Hyrule Castle once again, only to see Agahnim send Zelda into the Dark World before his very eyes. Link defeated Agahnim atop Hyrule Castle, but Agahnim used the last of his magic to draw Link into the Dark World as well. This was a twisted dimension that transformed anyone into a reflection of their true selves. Link's dark world form was a pink rabbit. He was only able to remain in his human form with the help of the Moon Pearl.

    Once trapped in the Dark World, Link could use the Magic Mirror to travel back and forth between worlds and rescue the maidens who were trapped in the Dark World palaces. During his adventures, Link learned that Agahnim was merely Ganon's pawn. He climbed Ganon's Tower and met Agahnim at the top. Link defeated Agahnim once more, but then saw Ganon rise out of Agahnim's crumpled body. Agahnim was in fact Ganon's alter ego. Ganon then fled to the Pyramid of Power in the center of the Dark World, with Link in hot pursuit. They faced off in one final battle, with Link emerging victorious. Following Ganon's defeat, he found the Triforce within the Pyramid of Power, whereupon it spoke to him. He touched it, and his wish restored Hyrule to peace. The king and Link's uncle returned to life, and Link entrusted the Triforce to the Royal Family.



    The Adventure in Holodrum
    Oracle of Seasons

    Oracle of Seasons opens up the same as Oracle of Ages, with Link riding a horse. Spying a castle on the horizon, he goes inside and is sent by the Triforce to help a land being ravaged by the ruthless General Onox.
    Upon awakening in Holodrum, Link met with a group of traveling performers who were watching after a dancer named Din. Link danced with Din, but suddenly a whirlwind appeared and snatched Din away. Din was actually the Oracle of Seasons, and her capture by Onox meant that the seasons in the land of Holodrum were thrown into chaos. The only way to restore balance to the seasons was to collect the eight Essences of Nature scattered around Holodrum. Link quested for the essences, using the mythical Rod of Seasons in order to manipulate the seasons as he went.

    Once Link defeated Onox and rescued Din, he was magically transported to the land of Labrynna, the setting of his second trial. However, even after his death, Onox's actions caused the Flame of Destruction to be lit.

    The Adventure in Labrynna
    Oracle of Ages


    Link, having been sent from Hyrule to Labrynna by the power of the Triforce, awoke in Labrynna, almost immediately after stumbling upon Impa, who was besieged by a group of Octoroks. He helped her by moving a block with the Triforce crest on it. Then, both of them met Nayru, who was singing to animals.

    Suddenly, a shadow came out of Impa and possessed Nayru, who was actually the Oracle of Ages. It was Veran, who had used Impa's body to trick Link. Veran used Nayru's time-traveling abilities to go back in time and alter the past. Veran influenced Queen Ambi in the past to build the sinister Black Tower. Link had to use the Harp of Ages to travel back and forth between the present and the past in order to collect the eight Essences of Time and challenge Veran atop the Black Tower.[75] Link was able to drive Veran out of the body of Queen Ambi and defeat her, but he was too late: the Flame of Sorrow had been lit.



    In order to light the third and final flame, Twinrova kidnapped Princess Zelda who had arrived in Labrynna. This would complete their dark ritual and light the Flame of Despair. However, Link challenged them and killed them in battle. As a last-ditch effort to complete the sacrifice needed to revive Ganon, the witches offered their own bodies and revived the King of Darkness. However, because the ritual was incomplete, Ganon returned as a mindless beast. Link battled Ganon and defeated him, restoring peace to Holodrum and Labrynna.

    His quest to stop Ganon's revival complete, Link departed Labrynna by boat.



    A Hero's Adventure within a Fleeting Dream
    Link's adventures on Koholint

    On his sea voyage back to Hyrule, Link ran into a terrible storm. The waves and winds overpowered his boat and sunk it. Link awoke, washed ashore on an island known as Koholint. He was rescued by Marin, a young woman who bore a striking resemblance to Princess Zelda. Upon his attempts to leave the island, its inhabitants insisted that there was nothing beyond the sea. He learned that the only way to get off the island was to collect the Eight Instruments of the Sirens and wake the Wind Fish who slept in an egg atop Mt. Tamaranch.

    After traveling all over the island and obtaining the instruments, Link journeyed to the top of the mountain and played the Ballad of the Wind Fish and fought the Nightmare. Upon the Nightmare's defeat, it revealed that if the Wind Fish were to awake, the island would disappear, as it was just a dream of the Wind Fish.

    Once Link had defeated the Nightmare and awakened the Wind Fish, he awoke clinging to the driftwood of his ship, adrift on the open seas. Link's whereabouts after this are unknown.



    The Triforce, Split Apart

    Sometime after the events of the Great Cataclysm and the defeat of the Demon King Ganon, and after Link's adventures in Holodrum and Labrynna, the Triforce was split apart. Ganon, despite being sealed in darkness following his defeat at the hands of Link, obtained the Triforce of Power, which remained sealed with him. The Triforce of Courage's location is unknown, but said to be hidden in the heart of the eternal hero.



    A Link Between Worlds

    Centuries after Ganon's defeat, the peace of Hyrule is once again shattered by the sudden appearance of a mysterious and enigmatic wizard known as Yuga. With his cruel magic, he invades Hyrule from another world, transforming the descendants of the Seven Sages into paintings. Link, a young apprentice of the Blacksmith attempts to halt Yuga in his ambitions, but Yuga succeeds in not only acquiring all Seven Sages in the form of paintings, but Princess Zelda as well. He retreats to his world, that of Lorule, while Link chases after him, using the power of a bracelet given to him by the mysterious peddler, Ravio.

    Link is too late to stop Yuga. Using his magic and that of the Seven Sages, he is able to release Ganon. Along with the Triforce of Power, Yuga and Ganon are joined as one, and using this power, Yuga desires to consume both Hyrule and Lorule. Link is protected from the beast's onslaught by Hilda, the princess of Lorule and the dark counterpart of Zelda, who urges Link to rescue the Seven Sages who have been sent to the far reaches of Lorule. With Hilda holding back Yuga and guiding Link in his quest, he succeeds in rescuing the Seven Sages and, with their power, awakens the Triforce of Courage in himself.

    Taking the Triforce, he rushes to challenge Yuga in Lorule Castle, only to find Hilda waiting for him in the Throne Room. Here, she reveals the truth; it was her who sent Yuga to obtain the Seven Sages and release the Demon King. Taking the Triforce of Wisdom from Princess Zelda's portrait, she explains the history of her kingdom. Lorule once had it's own Triforce, but was destroyed by her ancestors long ago to stop endless wars over it's power. However, with the Triforce gone from her world, the kingdom crumbled, monsters arose and the world turned to darkness and corruption. Upon hearing of another world with it's own Triforce, she sent Yuga to obtain the keys to unlocking the Triforce of Power, and manipulated Link into obtaining the Triforce of Courage. Summoning Yuga, she demands he obtain the Triforce of Courage from Link. Yuga, using Ganon's power, unleashes his might upon the hero. Link fights valiantly however, and defeats Yuga, upon which point Hilda demands he relinquish the Triforce of Power to her. However, Yuga disobeys his ruler, and using his magic upon her he takes her portrait and her Triforce of Wisdom into himself, becoming stronger than ever. In a desperate final battle, Link, with the aid of Princess Zelda, finally defeats Yuga. Upon his defeat, Hilda and Zelda are returned to normal, yet Hilda still desires the Triforce to save her doomed kingdom. At the last moment, Ravio appears and reveals himself to be Link's Lorulean counterpart and once Hilda's loyal subject, and pleads with her to let Link and Zelda return to Hyrule with their Triforce. Finally relenting after seeing the senseless fighting that had led to this was not what her ancestors wanted, she helps Link and Zelda return to Hyrule with the last of the bracelet's power, through the first crack to appear between the worlds in Lorule's Sacred Realm.

    Returning to their own Sacred Realm with the connection between worlds gone, Link and Zelda find the Triforce once again whole. It awaits for Link to make a wish upon it, and with his wish, Lorule's Triforce is restored to it's former glory, and a new, brighter age dawns upon both Lorule and Hyrule.



    Tri Force Heroes

    Several years after the events of A Link Between Worlds, Link leaves the kingdom of Hyrule and ventures to the kingdom of Hytopia. In order to hide his identity as a hero, Link dresses in the casual Bear Minimum Outfit.[86] Despite this, he is recognized for bearing the traits of a hero in Hytopia: namely pointy ears and sideburns. Because of this, he is recruited by the Witch-Hunting Brigade to help defeat the evil witch, Lady Maud, who has cursed Hytopia's Princess Styla into wearing an irremovable, brown jumpsuit.

    The Golden Era

    Following the defeat of Yuga and the recovery of the Triforce, Hyrule entered a Golden Era of peace, in which great and wise rulers governed the land with the strength of the united Triforce at their command.

    The Era of Decline
    The Tragedy of Princess Zelda


    When the last of the kings to use the Triforce anticipated his death, he hoped to find someone with the innate qualities that were fitting of a worthy possessor of the true Triforce; for if it were to fall in the wrong hands, evil would befall Hyrule. Unfortunately, he was unable to find any such person during his lifespan. Since his own son did not fit this archetype, the King elected to split the relic into its three component parts. Upon his death, the prince, instead of receiving the entire Triforce, inherited only the Triforces of Power and Wisdom. The prince frantically searched for the remaining Triforce of Courage, but in vain. Then, a wizard came to the prince and told him that his younger sister, Zelda, knew the location of the mystical object. The prince demanded that Zelda turn the information over to him, but Zelda refused and, in a rage, the wizard put Zelda into an eternal sleep, himself dying in the process. Overcome with grief, the prince sealed his sleeping sister in the North Castle and ordered that all female descendants of the Hylian monarchy were to be named Zelda. As Zelda was the only one who knew the location of the Triforce of Courage, the relic was lost and the royal family was no longer able to rule using the power of the unified Triforce. No one worthy of using the Triforce.



    Evil Creeps In

    Many years later, an evil army attacked the little kingdom of Hyrule and stole the Triforce of Power. This army was led by the Demon King Ganon, who once again had been revived and sought to plunge the World into fear and darkness under his rule. Fearing his wicked rule, Zelda, the princess of this kingdom, split the Triforce of Wisdom into eight fragments and hid them throughout the realm. At the same time, she commanded her most trustworthy nursemaid, Impa, to secretly escape into the land and go find a man with enough courage to destroy the evil Ganon.

    Braving forests and mountains, Impa fled for her life from her pursuers. As she reached the very limit of her energy she found herself surrounded by Ganon's evil henchmen, until a young lad appeared who skillfully drove off Ganon's henchmen. Hearing Impa's story, this young traveler, named Link, set out to recover the eight pieces of the Triforce of Wisdom. After doing so, he fought his way to Ganon's lair in Death Mountain. Link fought and destroyed the King of Evil, recovered the Triforce of Power and saved Princess Zelda.



    The Hero's Quest to Reunite the Triforce

    Although Link had defeated Ganon, his underlings remained. Waiting for the return of their master, they continued to cause chaos and disorder in Hyrule. The key to Ganon's resurrection was the blood of Link—the valiant lad that overthrew the King of Evil. The Demon King would be revived by sacrificing Link and sprinkling his blood on the ashes of Ganon.

    Meanwhile, Link remained in the little kingdom of Hyrule and lent his hand to its restoration. One day, a strange mark resembling crest of the kingdom appeared on the back of Link's hand as he approached his 16th birthday. Link went to Impa, Princess Zelda's nursemaid, who was shocked when she saw the birthmark. She took Link to the North Castle and told him of the tragedy of the Princess Zelda of old. In order to revive the eternally sleeping Princess, Impa entrusted to Link six Crystals and a scroll so he could reunite the Triforce. The scroll revealed the location of the long-lost Triforce of Courage, which was hidden in the Great Palace in the Valley of Death. Link set out for the six palaces to defeat their Guardian Deities and, using each of the six crystals, dispelled the barrier around the Great Palace. After defeating the final Guardian, and his own shadow, Link retrieved the Triforce of Courage and awoke Princess Zelda from her sleep.

    With the Triforce reunited for the first time since Zelda was put to sleep, the revival of Ganon was prevented and peace finally returned to the Kingdom of Hyrule.



    Child Link Timeline

    The presence of the Hero who went back and forth in time generated a fork in history, dividing Hyrule's chronology. The Child Link Timeline is the timeline that follows Link after being sent back to his original time following the defeat of Ganondorf by the Hero of Time. He warned Princess Zelda and the King of Hyrule of the tragic future that awaited the kingdom involving Ganondorf if nothing was to be done. This turn of events created the timeline containing Majora's Mask, Twilight Princess, and Four Swords Adventures.



    The Hero's Departure

    After warning the Royal Family of Hyrule, Link and Zelda spend a short amount of time together. Before leaving Hyrule in search of his fairy companion Navi, who left him at the end of his quest, young Link heads to the Lon Lon Ranch to borrow his horse Epona. During Link's last meeting with Zelda, she states her belief that they would meet again. Furthermore, she gives him the Ocarina of Time to prevent Ganondorf from entering the Sacred Realm and as a memento of the time they spent together. She also teaches Link the Song of Time, a melody that holds a special meaning to her, before handing over the ocarina, mentioning that he should play that melody if something were to happen to him so that the Goddess of Time will come to his aid.

    Turmoil in Termina, the Parallel Universe


    Several months passed during the Hero of Time's search for Navi. Link was found in a mysterious forest, where the Skull Kid and his fairy companions Tatl and Tael encountered the hero and stole his horse, Epona, as well as the Ocarina of Time.[95] During Link's pursuit, the Skull Kid cursed him and turned him into a Deku Scrub. Tatl was left behind by Tael and the Skull Kid. The fairy insisted that Link take her with him as his companion, so that they can work together to find the Skull Kid and her brother Tael.

    Link soon discovered that he had wandered into a parallel universe called Termina which was threatened with imminent destruction by its Moon. He met the Happy Mask Salesman, who promised Link that if he was able to recover Majora's Mask from the Skull Kid, he would restore Link to his true form. Skull Kid had stolen the evil mask, which was a powerful artifact that had been used by an Ancient Tribe for hexing rituals. The Skull Kid, possessed by the mask, caused mischief for the people of Termina. He imprisoned his former childhood friends and deities of Termina, the Four Giants, within their respective temples, cursed the four lands the Four Giants created, and pulled the Moon from its orbit and destined it to crash into Clock Town in just three days in order to destroy all of Termina.

    Link then set off in his Deku form, finding himself in Clock Town at the epicenter of Termina. With the help of Tatl and the Great Fairy, he managed to find the Skull Kid atop Clock Tower. With an unearthly shriek, the Skull Kid began to bring the moon down completely to the land. Taking advantage of this, Link fired a Bubble Blast at the Skull Kid, causing him to drop the Ocarina of Time. Upon picking it up, memories of his departure from Hyrule flooded back to Link. After being snapped out of this reverie by Tatl, he played the Song of Time, and was immediately thrown back to the morning that he first entered Clock Town, three days prior.

    The Happy Mask Salesman taught Link the Song of Healing, restoring him to his human form. The hero gained the Deku Mask which held the spirit of a Deku. Donning the mask allowed him to transform into Deku Link once again. He again requested that Link recover Majora's Mask, stating his belief in the Hero of Time's strength. Link went to the four temples in the South, North, West, and East in order to free the Four Giants from their prisons and stop the moon from falling. In his travels, Link obtained transformation masks which allowed him to assume the forms of heroes whose souls he had healed with the Song of Healing.

    Once Link confronted the Skull Kid again, he summoned the Giants, causing the demon Majora to reveal itself as the source of the Skull Kid's evil. As the moon descended upon the Clock Tower, Link went inside it, where he confronted Majora on an otherworldly plain. Once Majora was defeated, the Hero of Time's secret journey ended with the beginning of the Carnival of Time. Link left Termina for Hyrule on Epona, still searching for his companion Navi.



    Ganondorf's Execution

    Several years after the failure of his attempted invasion, Ganondorf was taken prisoner in the Arbiter's Grounds prison. When the ancient Sages tried to execute him, however, they discovered to their horror that he had the Triforce of Power, so they activated the Mirror of Twilight and sent him into the Twilight Realm. Here, Ganondorf languished for years, until he met Zant and promised him power in exchange for freedom from his prison.



    The Era of Twilight
    Shadow King Zant's Invasion of the Light World


    Ganondorf took the form of a dark god and promised the Twili Zant incredible powers and the throne of the Twilight Realm on one condition: Zant would merge the worlds of Light and Twilight in order to create a world of darkness. Zant agreed, and pledged his undying service to his new master. He used his newfound powers to transform the Twilight Princess Midna into an imp and take the throne before launching his invasion of the light world.[98]

    Hyrule was unprepared for the invasion, and Princess Zelda soon found herself with her back against the wall. When given an ultimatum by Zant to surrender or die, she chose to surrender. Zant sent his minions over the land and stole power from the Light Spirits guarding each province, shrouding the kingdom of Hyrule in Twilight.



    Midna and Link

    Midna uncovered the dark magic of her Dark Interloper ancestors in the form of the Fused Shadow. She used its magic to help a youth from Ordon Village named Link, a descendant of the Hero of Time, who had become trapped in the Twilight in the form of a wolf. Twili legend said that the Hero of Light would appear in the form of a sacred beast: in this case, a wolf. Midna struck a deal with Link that she would help him regain his human form if he would help her gather the other pieces of the Fused Shadow in order to defeat Zant. Once Midna and Link had cleared the land of Twilight and gathered the Fused Shadows, Zant revealed himself and stole the Fused Shadows, wounded Midna, and cursed Link to his wolf form once again.

    Midna and Link sought the aid of Princess Zelda, who gave up her soul so that Midna could live, and told Link to seek out the Master Sword in the Sacred Grove. The Master Sword dispelled the curse on Link, and allowed him to transform between his human and wolf forms at will. Throughout his adventure, Link learned the secrets of combat from the ghost of his ancestor, the Hero of Time. The Hero had lived a life filled with regret because he could not be a hero in this timeline, so he imparted his wisdom to his descendant.



    In order to enter the Twilight Realm and confront Zant, Midna and Link sought the Mirror of Twilight at Arbiter's Grounds, but Zant had shattered it into pieces and scattered it across the land. The Sages who had executed Ganondorf appeared to the pair and told them about Ganondorf's involvement with the darkness which plagued the land. Midna and Link gathered the pieces of the Mirror and entered the Twilight Realm, and Link defeated Zant in single combat. Zant was not fazed, however, boasting that his god Ganon would revive him. In her fury, Midna reclaimed the Fused Shadow and used its power to destroy Zant completely.[103]
    Ganon and Link's duel

    Link and Midna went to the top of Hyrule Castle in order to battle the King of Darkness, who was in possession of Zelda's lifeless body. He possessed it and forced Link to do battle with the princess. Once he defeated her, Midna revived Zelda and Link defeated Ganon in his beast form. Midna used the Fused Shadow to become a terrifying monster and her struggle with Ganon destroyed the castle itself. Midna transported Link and Zelda to Hyrule Field, where they battled Ganondorf on horseback, and finally Link defeated Ganon in single combat, stabbing him in the chest. Ganon attempted to use the Triforce of Power to revive himself, but discovered that its power had left him. Zant stood on the gateway to the afterlife, mocking Ganon by snapping his own neck just as Ganon died.

    Midna was restored to her true form as the beautiful Twilight Princess, and bade farewell to Link and Zelda as she returned to the Twilight Realm. As she left, she shattered the Mirror of Twilight to ensure that its power would never be misused again. Link returned to Ordon Village; however, he later departed with Epona from his hometown.

    The Era of Shadow

    Hundreds of years after Ganondorf's death, the people of Hyrule had reconciled with Ganondorf's tribe, the Gerudo, and it seemed for a while that peace would prevail in the land. However, a new Ganondorf was born to the Gerudo tribe who was the reincarnation of the King of Darkness that was defeated by the Hero Chosen by the Gods, and violated their taboo on the Ancient Pyramid.[107] He stole the Trident from the pyramid and then stole the Dark Mirror from the Temple of Darkness. The mirror served as a prison for a Dark Tribe that, long ago, invaded the kingdom. It had the ability to reflect the evil heart of its bearer, giving birth to demonic creatures.

    Ganondorf schemed to release the ancient sorcerer Vaati from his prison within the Four Sword, and created a dark copy of Link, Shadow Link, with the Mirror. The clouds of darkness covering the land made Zelda uneasy, so she gathered the six shrine maidens to renew the seal upon Vaati. At that moment, Shadow Link appeared and scattered the maidens with his powers. Link drew the sword from its pedestal, splitting into four just as in ancient times. However, this released Vaati from his prison to cause chaos. Ganon used Shadow Link to tear open rifts to the Dark World, pulling the four Knights of Hyrule into his sway and transforming them into Stalfos.

    The four Links journeyed throughout Hyrule to rescue the Shrine Maidens, and learned that Ganon was the mastermind behind the darkness plaguing Hyrule. They obtained the four jewels from the Knights, and made their way to the Tower of Winds, where they battled Vaati and Ganon himself, destroying Vaati and sealing Ganon inside the Four Sword forevermore.



    Adult Link Timeline

    The presence of the Hero who went back and forth in time generated a fork in history, dividing Hyrule's chronology. The Adult Link Timeline[114] is the timeline that follows the events after Link is being sent back to his original time, following the Hero of Time's defeat of Ganondorf in the final battle and his subsequent sealing within the corrupted Sacred Realm by the Seven Sages. This turn of events created the timeline containing The Wind Waker, Phantom Hourglass, and Spirit Tracks.

    The Era without a Hero
    The Great Flood


    Many years after the Hero of Time's victory, the seal of the Seven Sages began to weaken for an unknown reason, and Ganondorf managed to escape his imprisonment. Ganondorf intended to make good on his threat to the Hero of Time and the Seven Sages that he would escape one day to make their descendants pay for his imprisonment.

    The people of Hyrule hoped that the Hero of Time would show up to save them, but the hero did not appear. Left with no other choice, they pleaded to the gods.[119] The gods answered their prayers by instructing those chosen to take refuge on the mountaintops before they flooded Hyrule, keeping Ganon and his army trapped in time underneath the waves.

    The people of Hyrule would then go on to build a new civilization on the surface of the Great Sea and, with the passing of time, largely forget the memory of the old Hyrule that still existed deep beneath the waves. On Outset Island, a tradition emerged of having young boys wear the green garb of the Hero of Time for one day on their birthdays.



    The Era of the Great Sea

    Beneath the waves, Ganon was revived and sought out the two sages who prayed for the power of the Master Sword. He killed them in order to stop the sword's power to repel evil and reach the surface world. He built a base in the Forsaken Fortress and filled it with his dark army. He sought out all young girls with long, pointed ears, in hopes that he would capture the descendant of Princess Zelda. In response, King Daphnes Nohansen Hyrule also awoke and used his powers to guide a boat called the King of Red Lions on the surface world.

    On Outset, a young boy named Link came of age and was given the Hero's Clothes to wear for one day. Unfortunately, this was the day that the terrible bird called the Helmaroc King attacked the island, carrying the pirate captain named Tetra. The bird dropped Tetra on the island, but left with Link's sister Aryll. Link joined forces with Tetra's pirates in order to storm the Forsaken Fortress and rescue Aryll. The Helmaroc King captured Link once he reached Aryll's cell, and showed him to Ganon. Ganon thought the boy was worthless, so the bird threw him into the sea. Luckily, the King of Red Lions rescued Link and brought him to Windfall Island. Along with the magical baton called the Wind Waker, they journeyed across the Great Sea in order to retrieve the Goddess Pearls and open the gateway to Hyrule. Link raised the Tower of the Gods to the surface and proved his worth to be a hero by passing its trials. Then, he ventured down the ancient kingdom of Hyrule and drew the Master Sword from its pedestal.

    With the Master Sword in hand, Link went to challenge Ganon in the Forsaken Fortress, but Ganon told him that the sword was powerless to defeat him, because it did not have the power to repel evil. Link went back to Hyrule with Tetra, where the King of Red Lions revealed himself as the King of Hyrule and Tetra as his descendant Princess Zelda. Link then searched for the Sages of Earth and Wind in order to restore the power of the Master Sword. He awakened Medli as Sage of Earth and Makar as Sage of Wind. Their prayers restored power to the Master Sword. Link then searched for the Triforce of Courage, which had been split into eight pieces when the Hero of Time left to return to his own time. Armed with the Triforce and the Master Sword, Link returned to the kingdom beneath the waves and challenged Ganon atop his tower.

    Ganon united the Triforce pieces and made a wish that he be the ruler of Hyrule. However, before he could touch the Triforce to make his wish come true, King Daphnes Nohansen Hyrule touched the Triforce and wished for Hyrule to be washed away, so that his descendants could build a new future above the waves. Ganon was defiant, and faced Link and Zelda in battle. Link stabbed Ganon in his forehead, turning him to stone as the waves crashed around him. The King, staying behind to be buried beneath the waves along with his kingdom, sent Link and Zelda back the surface world in order to begin their new future.



    The Era of the Great Voyage

    After defeating Ganon, Link and Tetra set out on a new voyage. They reached the waters ruled by the Ocean King to investigate rumors about a mysterious Ghost Ship which had terrorized the ocean. The Ghost Ship appeared and Tetra jumped aboard and was taken away. Link tried to rescue her, but fell into the ocean. He awoke on Mercay Island and met Ciela the fairy and her "grandfather," Oshus.

    Link met a sea captain named Linebeck who let him use his ship. After searching for clues in the Temple of the Ocean King with the help of the Phantom Hourglass, Link rescued the Spirits of Power and Wisdom, and discovered Ciela was the Spirit of Courage. Link then boarded the Ghost Ship in order to rescue Tetra, who had been turned to stone. Oshus revealed himself to be the Ocean King and told Link that an evil monster named Bellum had drained her life force. He then affirmed that the only thing which could defeat Bellum was the Phantom Sword.

    Link journeyed through the seas to find the three Pure Metals and forge the Phantom Sword. Then, he ventured deep into the Temple once more to confront Bellum. He defeated Bellum, but then Bellum possessed Linebeck and forced him to fight in the form of a powerful knight. Link was able to defeat Bellum without harming Linebeck, and restored Tetra to life. The Ocean King returned Link and Tetra to their world, where only ten minutes had passed since they left. Link was not sure if the entire adventure had been a dream, but then he saw that he carried the empty Phantom Hourglass, and saw Linebeck sailing off into the distance.



    The Era of Hyrule's Rebirth
    The New Hyrule

    Tetra's pirates eventually landed on a new continent, where the Tower of Spirits stood tall over the landscape. She founded a new kingdom here, connected by the Spirit Tracks which ran across the land. Tetra decreed that her soldiers would wear a green uniform, like that worn by the Hero of Winds.

    A century after the kingdom's establishment, the rails began to disappear. Tetra's descendant, Princess Zelda, gave a Royal Engineer named Link a Recruit Uniform and joined him to investigate the Tower of Spirits. Link lived with Niko, the last remaining member of Tetra's pirate crew.

    On their way to the Tower, Chancellor Cole revealed himself as a demon whose aim was to revive the Demon King Malladus who had been sealed underneath the Tower of Spirits in ancient times. Cole and Byrne stole her body and left her as a spirit. Link and Zelda sought the advice of the Lokomo sage Anjean, who told them to restore the Tower. In spirit form, Zelda was able to possess the Phantoms which roamed the Tower of Spirits and helped Link advance to the top. Link and Zelda restored the Tower of Spirits by journeying throughout Hyrule and breaking the barriers at each temple so that they could reach the Demon King at the top. Once they reached the top of the tower, Malladus was revived, and Link went into the Dark Realm in order to defeat him. Once Malladus was destroyed and Zelda returned to her body, the Lokomos departed into the heavens, their duty to protect Hyrule fulfilled.









    Da dove nacque l'idea ?

    Shigeru Miyamoto, per creare la serie, si ispirò alle sue esperienze esplorative. Da ragazzo amava esplorare la zona collinare che circondava il suo quartiere natale a Kyōto, dove si avventurava dentro fitte foreste con laghi e caverne in esse. Sempre secondo Miyamoto, un'esperienza significativa fu scovare l'ingresso di una grotta in mezzo alla foresta, che decise di esplorare sino in fondo facendosi luce con una lanterna. Questo influenzò molto la creazione di Zelda, in quanto l'esplorazione delle grotte è un elemento principale del gioco. Il nome di Zelda invece venne ispirato dalla moglie di Francis Scott Fitzgerald, Zelda Fitzgerald. Il nome di Link deriva dalla parola inglese collegamento, in quanto il personaggio era inteso come un collegamento tra il giocatore ed esso.



    PERSONAGGI PRINCIPALI
    Spoiler:
    Link :
    Spoiler:


    Link, nato nella tribù degli Hylia, come mostrato in Ocarina of Time è in alcuni episodi in forma fanciullesca; in altri è adulto (sempre in Ocarina of Time è sia adulto che bambino in Wind Waker lo ritroviamo ragazzino). Link non ha mai parlato durante i giochi, lasciando un alone di mistero dietro la sua figura. Shigeru Miyamoto, suo creatore, ha spiegato che un Link muto avrebbe fatto immedesimare meglio il giocatore nel protagonista. In tutta la saga, Link parla solo due volte: In The Adventure of Link, dove nella casa di un villaggio troverà uno specchio sotto un tavolo e dirà "I found a mirror under the table" (Ho trovato uno specchio sotto il tavolo) e in Wind Waker, quando deve farsi seguire da un partner e urla "Come on!!". La serie ci propone diversi Link, infatti ogni gioco presenta un Link diverso appartenente ognuno a un'epoca differente. In ogni gioco, comunque, l'eroe indossa una tunica di colore verde, un cappuccio del medesimo colore, degli stivali marroni e una cintura. Le sue orecchie sono a punta, simili a quelle di un elfo. I capelli sono quasi sempre biondi, tranne nei primi giochi della serie in cui erano castani, mentre i suoi occhi sono azzurri. Link è sempre riuscito a salvare il regno di Hyrule (dove regna la principessa Zelda) dalle minacce del suo eterno nemico Ganondorf, il re del male. Link possiede inoltre un pezzo della Triforza, la sacra reliquia intorno alla quale ruota la storia del gioco. Il pezzo posseduto dall'eroe è quello del coraggio. Da Ocarina of Time viene introdotta una fedele compagna di Link, la cavalla Epona, utilizzata per spostarsi rapidamente nel regno di Hyrule. L'arma di cui non si separa mai è la Master Sword, spada incantata e leggendaria che esorcizza il male, forgiata dagli antichi saggi. Durante il corso della leggenda, tutte le incarnazioni di Link acquisiscono un titolo speciale. Ad esempio, il Link dell'epoca di Ocarina of Time e Majora Mask viene chiamato Eroe del Tempo, mentre il Link dell'epoca di Wind Waker e Phantom Hourglass viene chiamato Eroe del Vento, mentre in "Twilight Princess" viene chiamato "Eroe prescelto dalle Dee". Fuori dalla serie, Link è comparso in vari giochi di lotta tra i quali Super Smash Bros. inclusi tutti i seguiti e Soul Calibur II. Il personaggio di Link viene inoltre citato in videogiochi e cartoni animati esterni alla serie.


    Zelda :
    Spoiler:


    Figlia di Re Daphnes di Hyrule, Zelda è la principessa del regno. Possiede un frammento del leggendario oggetto chiamato Triforza, più precisamente la Triforza della Saggezza. Questo fatto attira spesso l'attenzione del malvagio mago Ganon, possessore di un altro frammento della Triforza. Zelda viene perciò rapita in certe occasioni da Ganon. In molti giochi viene rappresentata come una dei saggi e una profetessa. In Ocarina of Time e Minish Cap Zelda dimostra di conoscere l'arte della magia, lanciando potenti raggi energetici e campi di forza magici. Come Link, Zelda non è sempre la stessa persona in ogni gioco ma una discendente di essa. Tuttavia, possiede sempre le stesse caratteristiche.

    Appare in tutti i giochi ad eccezione di Link's Awakening, dove è solo menzionata. Viene mostrata da bambina in quasi tutti i capitoli, mentre in Ocarina of Time e Twilight Princess la vediamo adulta. In ogni caso, la sua età è sempre la stessa di Link. In Twilight Princess, Zelda viene imprigionata dal malvagio Zant, ma si scopre in seguito che gli era stato ordinato da Ganondorf. Per un breve periodo di tempo, il malvagio Ganon prende possesso del corpo della principessa, ma viene scacciato via da Link. Durante la battaglia finale, Zelda lancerà delle frecce di luce contro Ganondorf per stordirlo. In Wind Waker, Zelda ha inizialmente l'identità di una giovane piratessa chiamata Dazel (Tetra in inglese, comunque è un anagramma di Zelda ). Seguendo Link per la sua avventura, Dazel giunge insieme a lui nel Castello di Hyrule, dove scopre di essere la Principessa Zelda. In Phantom Hourglass, Zelda ricompare nuovamente sotto il nome di Dazel. Viene trasformata in pietra dal malvagio demone Bellum, ma viene salvata nuovamente da Link. In Spirit Tracks vediamo di nuovo Zelda bambina, discendente della piratessa Dazel. Il suo corpo viene rapito da dei demoni e Link può vedere il suo spirito. Sotto questa forma è in grado di prendere possesso degli spettri. Link molte volte deve salvare la principessa per il rapimento di zelda da il malvagio Ganondorf re delle tenebre


    Ganondorf :
    Spoiler:


    Appare per la prima volta (nella sua forma umana) in Ocarina Of Time.

    Qui, Ganondorf è inizialmente conosciuto come re, e unico maschio del popolo Gerudo. Viene a sapere della Triforza e subito desidera conquistarla. Per farlo avrebbe dovuto possedere le tre pietre sacre che gli avrebbero permesso il libero accesso al Sacro Reame. Dopodiché, avrebbe ucciso il re e sarebbe diventato il nuovo re incontrastato di Hyrule. Dopo che Link viaggiò nel tempo, ebbe l'opportunità di mettere le mani sulla triforza, ma essa si divise in tre parti a causa dell'incompatibilità col malvagio cuore di Ganondorf. Esso ricevette la Triforza del Potere, Link quella del Coraggio e Zelda quella della Saggezza. Alla fine dell'avventura, Link affronta Ganondorf con la Spada Suprema e le Frecce di Luce. Dopo essere stato sconfitto, Ganondorf distrugge il suo castello, e sfruttando il potere della Triforza cambia forma, diventando Ganon, la sua forma animale. Link sconfigge Ganon con la Spada Suprema.

    In Wind Waker, Ganondorf ordina ai suo servi di rapire tutte le ragazze con le orecchie a punta, per risalire a Zelda. Aril, la piccola sorellina di Link viene quindi rapita. Il vero piano di Ganon era quello di rapire Link e Zelda per ottenere i due pezzi di Triforza mancanti che si sarebbero aggiunti al suo pezzo del Potere. Link e Zelda combattono contro di lui, eliminandolo definitivamente impalando la Spada Suprema sulla sua testa e trasformandolo in roccia.

    Twilight Princess, durante la sua stessa esecuzione Ganondorf riesce a uccidere uno dei Sette Saggi grazie al potere della Triforza, ma essi riescono a rinchiuderlo nel Regno del Crepuscolo grazie allo Specchio Oscuro. Qui, Ganondorf appare come un semi-dio incorporeo al malvagio Zant, proponendogli di aiutarlo a conquistare il regno della luce, Hyrule. Viene infine ucciso da Link, il quale lo trafigge con la lama leggendaria in pieno petto. Appare inoltre nei titoli Four Swords Adventures e Oracle of Seasons


    Master Sword :
    Spoiler:


    Benchè non sia proprio un personaggio,la Master Sword (マスターソード, Masutā Sōdo?, Spada Suprema in italiano) è la spada immaginaria che affianca Link, protagonista di ogni episodio della serie di Legend of Zelda, nelle sue avventure. Viene definita come "La Spada che Esorcizza il Male". In tutti gli episodi in cui è presente, la Master Sword deve essere estratta da un piedistallo, il che è un chiaro riferimento a Excalibur, la famosa spada nella roccia di Re Artù. La Master Sword compare nella maggior parte degli episodi della saga a partire da The Legend of Zelda: A Link to the Past.

    Apparizioni nella serie

    Skyward Sword
    Qui assistiamo (e partecipiamo) alla creazione della Master Sword.
    In questo capitolo è presente anche lo spirito della spada,una fata di nome Faih.

    A Link to the Past
    La prima apparizione della Master Sword si ha nell'episodio per Super Nintendo. Qui la Master Sword viene trovata da Link nella Lost Woods, e solo colui che riesce a recuperare i tre pendagli potrà estrarla dalla base in cui è inserita. È l'unica arma a poter rompere il sigillo messo da Aganhim all'entrata dell'Hyrule Castle. La spada può inoltre essere temperata, in modo da aumentarne la potenza e, successivamente, resa ancora più forte dalla Regina delle Fate all'interno della Pyramid of Power. Insieme alle Frecce d'argento, è l'unica arma in grado di danneggiare Ganon.

    Ocarina of Time
    In questo episodio la Master Sword gioca un ruolo ancora più importante. Essa si trova all'interno del Tempio del Tempo e può essere estratta solamente dall'Eroe del Tempo. Quando Link bambino riuscirà ad estrarla dal Piedistallo del Tempo, la Master Sword conserverà il suo corpo e la sua anima per sette anni nella Camera dei Saggi(nei quali Ganodorf si impossessa della triforza e diventa re malvagio di hyrule), dove Link si risveglierà quando sarà pronto per diventare effettivamente l'Eroe del Tempo ed affrontare Ganondorf. Mentre Link estraeva la spada ha però aperto le porte del Sacro Reame anche a Ganondorf, che si impossessa della Triforza del Potere.

    Quando Link è adulto, può tornare bambino reinserendo la Master Sword nel Piedistallo del Tempo, e viceversa. La Master Sword non è l'unica arma che può danneggiare Ganondorf; Link può usare anche la Giant's Knife e la Biggoron's Sword, ma per dargli il "colpo finale" può usare solo la Master Sword.

    The Wind Waker
    In questo episodio la Master Sword si trova nel palazzo di Hyrule nel fondo del mare, chiusa in una stanza segreta sotto la statua dell'Eroe del Tempo. La Master Sword però non ha più il potere di distruggere il Male, perché i saggi che pregavano affinché tale potere restasse sono stati uccisi da Ganondorf. Link dovrà portare nei Templi della Terra e del Vento due nuovi saggi che preghino affinché la Master Sword riacquisti il potere perduto.

    Twilight Princess
    In questo episodio, la Master Sword si trova nella Foresta Sacra (Sacred Grove),più precisamente nel Tempio della Foresta(che poi sarebbero i resti del Tempio del Tempo), protetta da due statue di pietra che faranno passare Link solo se riuscirà a risolvere un difficile rompicapo. Grazie ad essa, Link potrà ritornare in forma umana dopo essere stato trasformato in lupo dal potere di Zant.

    LE RAZZE

    Spoiler:

    Kokiri
    Spoiler:

    I Kokiri sono una razza di folletti con fattezze di bambini, presenti nell'episodio del videogioco The Legend of Zelda: Ocarina of Time, primo episodio della saga di Zelda ad essere apparso su Nintendo 64. Hanno inoltre brevi apparizioni in Zelda: The Wind Waker per Nintendo Gamecube.

    I Kokiri indossano tuniche verdi (a volte anche un berretto) ed hanno le orecchie a punta, come la razza Hylian. Tuttavia non crescono e non invecchiano, restando per tutta la vita in corpi di bambini. I Kokiri paiono essere immortali; oppure più semplicemente restano con fattezze di bambini fino alla morte. Non è dato sapere l'eta' media di un Kokiri.

    I capelli dei Kokiri possono essere verdi (come quelli di Saria), oppure biondi, o castani, ricordando comunque aspetti della foresta, come il verde degli alberi o il castano e il biondo delle foglie d'autunno.

    Le fate
    I Kokiri trascorrono la loro esistenza nel loro villaggio, isolati dal mondo esterno, e protetti dall'albero Deku, il guardiano della foresta. Di natura allegra e spensierata, vengono definiti come i figli della foresta stessa, probabilmente generati dallo stesso Deku. Ogni Kokiri possiede una fata personale che fa da guida, amica e guardiana, giocando un ruolo molto importante nella vita dei folletti.

    Si dice inoltre che solo i Kokiri riescano a trovare la strada nelle Lost Woods, con la guida della propria fata personale. Una persona comune senza una fatina riuscirebbe solamente a perdersi nei suoi meandri misteriosi.

    Se un Kokiri si perde dentro alle Lost Woods e non riesce ad uscirne, molto probabilmente diventera' uno Skull Kid, un folletto perduto nei meandri della foresta magica.

    Link aveva come compagna di viaggio una fata di nome Navi, sebbene non fosse di sangue Kokiri.

    All'inizio del gioco Link ci viene presentato come un Kokiri senza fata personale, cosa inusuale per un folletto della foresta. Tuttavia Link non appartiene alla razza Kokiri, al contrario dell'amica Saria.

    Secondo la tradizione, un Kokiri non puo' lasciare la foresta: è convinzione comune che morirebbe. Questo è in disaccordo col finale del gioco, che mostra i Kokiri al Lon Lon Ranch, durante i festeggiamenti per la liberazione di Hyrule.

    Nella storia della saga di Zelda è certo che almeno due Kokiri abbiano aiutato l'eroe (o gli eroi) Link: Saria, divenuta Saggio della Foresta, e Fado, nel capitolo di Zelda: The Wind Waker, saggio del vento, morto per mano di un Ganondorf redivivo.

    In Zelda: Wind Waker non esistono i Kokiri (tranne Fado). Piuttosto esistono i Korogu, che vivono con l'albero Deku sull'isola della foresta. Forse si tratta di un'evoluzione dei Kokiri, entrati in simbiosi cosi' tanto con la natura da subirne una mutazione.

    Kokiri Famosi

    Saria : personaggio molto importante in questo capitolo di Zelda, Saria è una Kokiri molto ammirata dai suoi simili, in particolar modo da Mido, che pare quasi avere una infatuazione nei confronti della ragazza. Di animo gentile e sensibile, Saria insegna la sua canzone a Link. In questo modo l'eroe è capace di parlare con lei ogni volta che la suona. Insieme alla canzone, Saria dona a Link anche un'ocarina, come simbolo della loro profonda amicizia. Più avanti nella storia verra' risvegliata come saggio della foresta, donando il medaglione della foresta a Link.

    Mido :
    Kokiri sbruffone ed invidioso della relazione tra Saria e Link, si atteggia a capo della comunità Kokiri.

    Fado :
    anche se non appare in Ocarina of Time, Fado fa la sua apparizione come spirito deceduto in Zelda: The Wind Waker per Gamecube. Fado era il saggio del vento, col suo violino omaggiava le potenze per alimentare la potenza della Master Sword. Abilissimo col violino, faceva parte dell'orchestra condotta dal Re di Hyrule. In Ocarina of Time esiste un Kokiri di nome Fado, ma si tratta solo di un riciclo di nomi.

    Origini
    I Kokiri potrebbero essere ispirati in vaga misura dalla storia di Peter Pan, avendo vaghe similitudini con quest'opera. Come il personaggio principale e i bambini smarriti, i folletti della foresta di Ocarina of Time non invecchiano, ed indossano tuniche e cappelli verdi, quasi ad essere in simbiosi con la foresta stessa.

    Ogni nome Kokiri (tranne Saria, il cui nome appare anche come città in Zelda II: Adventure of Link) è una concatenazione di due note musicali: Mi+Do, Fa+Do, e via dicendo.

    Villaggio dei Kokiri
    I Kokiri vivono in un villaggio tra le foreste di Hyrule. Il protagonista, di nome link nel racconto originale, inizia la sua avventura in questo villaggio in cui intraprendere un'eroica missione: salvare l'intero regno e la principessa Zelda dalle grinfie del malefico Ganondorf.

    Una caratteristica originale di questo popolo è che non avanza mai con l'età, difatti è composto solo da giovani folletti di cui non è dato sapere l'eta media.

    Il villaggio kokiri si presenta all'interno di una foresta da cui eredita i principali aspetti quali il verde degli alberi, liane ed insetti.

    All'interno del villaggio Link si procura un pugnale, attraverso uno scrigno accessibile da un punto segreto ed uno scudo di legno che può essere comprato alla bottega per il prezzo di qualche rupia.

    Oltre alla bottega, nell'isola sono presenti diverse case dei kokiri in cui si possono raccogliere rupie.

    Punti caratteristici del villaggio
    Il punto più protetto e importante del villaggio è l'albero Deku, il più anziano albero protettore della foresta dove risiede il villaggio, entro il quale si nasconde un dungeon: per l'appunto il primo che affronta il nostro eroe Link prima di lasciare il villaggio.

    Altro punto di notevole importanza e la Lost Woods, bosco che collega il villaggio Kokiri ad altri due luoghi: l'ingresso alla città degli Zora e a quella dei Goron; altre due razze che fanno parte della saga di Zelda.

    Goron
    Spoiler:

    I Goron sono delle creature fatte di roccia, apparse in Ocarina of Time, Majora's Mask, The Wind Waker, The Minish Cap, Four Swords Adventures, Twilight Princess , Phantom Hourglass e Spirit Tracks. Sono delle creature simili a dei sassi che vivono rintanati in zone montuose. In Ocarina of Time e in Twilight Princess, i Goron vivono pacificamente sul Monte Morte (Death Mountain in inglese), su un monte omonimo ma diverso in Majora Mask; in "Wind waker" in alcune isole si trovano dei goron mercanti erranti, e nell'Isola Goron in Phantom Hourglass.

    Si cibano esclusivamente di pietre. In Ocarina of Time aiutano Link a far aprire le porte del Tempio del Tempo donandogli il loro tesoro (il Goron's Ruby) da loro gelosamente custodito. Link riesce a ottenerlo solamente sconfiggendo il Re Dodongo nella Dodongo's Cavern. In Majora Mask, prima di poter accedere a un Dungeon si deve recuperare la maschera di Darmani (l'eroe della tribù, defunto nel tentativo di raggiungere la sommità della Death Mountain) per potersi trasformare in Goron Link, trasformazione che fornisce all'eroe nuovi poteri. In Phantom Hourglass invece, aiutato dal piccolo Gongoron (figlio del capo del villaggio), Link recupera uno dei tre metalli puri che servono per forgiare la Spada Illusione, unica arma in grado di sconfiggere il malefico Bellum,in The Legend of Zelda: The Minish Cap scavano una caverna per sbloccarla devi fare delle fusioni con alcuni muri misteriosi infine troverai due Goron che fanno una fusione uno sblocchera il Goron viaggiatore e l'altro il grande Goron che fare prendere a Link lo scudo a specchio.

    I Goron sono molto un popolo molto fiero e valoroso, pronto sempre ad aiutare i veri amici, che loro chiamano Fratelli di Roccia(Sworn Brothers in inglese).

    Zora
    Spoiler:
    Gli Zora sono delle pacifiche ed amichevoli creature simili a pesci. Nei primi giochi della serie, erano presenti delle creature ostili chiamate Zolas, definite dalla Nintendo come delle femmine di Zora divenute crudeli. Successivamente, questo disguido fu corretto in Oracle of Ages, dove viene fatta una maggiore distinzione tra Zora ostili e buoni. In questo gioco, gli Zora cattivi sono chiamati River Zora e quelli amichevoli Sea Zora. Il loro aspetto viene rinnovato per la prima volta in Ocarina of Time, dove vengono rappresentati con caratteristiche più umane. In questo gioco, la loro pelle è di colore bianco con alcune zone blu, gli occhi sono completamente neri e i loro piedi sono simili a pinne. La Principessa Ruto, figlia del capo della tribù degli Zora, aiuterà Link nella sua avventura, e in seguito diverrà una dei sette saggi. In Twilight Princess, gli Zora vengono cambiati d'aspetto ancora una volta e qui presentano caratteristiche ancora più umane. Gli occhi sono dotati di pupilla, e il loro naso appare uguale a quello di un uomo. La loro pelle è liscia e di colore grigiastro, tranne nella pancia e nel petto dove è bianca; le branchie sono spostate sui fianchi. Gli Zora femmina presentano inoltre una colorazione tendente al rosa. Queste creature depongono delle uova che devono essere tenute al freddo. I cuccioli appena nati sono simili a dei girini. Inoltre, gli Zora apprezzano la musica, infatti in Majora's Mask esiste una band musicale composta da Zora, gli Indigo-Gos.
    In Skyward Sword appaiono come delle creaturine simili a polipetti.

    Deku
    Spoiler:
    I Deku sono una razza ricorrente nell'universo di Zelda.
    Sono delle piante umanoidi che a volte convivono con altre razze.
    Il termine "Deku" tuttavia serve a descrivere anche altri esseri come ad esempio il Great Deku Tree, il Great Deku Sprout, Deku Babas, Deku Nuts, Deku Sticks, Deku Seeds, Deku Flowers, e i Deku Shields.

    I Deku Scrubs solitamente sono identificati da delle foglie verdi.
    Non sono aggressivi e anzi,parlano pure.

    I Mad Scrubs hanno foglie rosse e sono più veloci dei Deku Scrubs.
    Sono la tipologia di Deku più aggressiva.

    I Businness Scrubs hanno braccia e parlano,spesso vendono degli oggetti se sconfitti.
    Alcuni esemplari tuttavia si dedicano esclusivamente alla vendita.

    All'inizio di Majora's Mask,Link viene tramutato in un Deku Scrub da Skull Kid.

    Gerudo
    Spoiler:
    Le Gerudo sono una delle più famose razze della serie di videogiochi della serie The Legend of Zelda. Fanno la loro comparsa in The Legend of Zelda: Ocarina of Time, nel mondo di Termina in Majora's Mask come pirati ed infine in Four Swords Adventure. Nonostante i pochi giochi in cui sono apparse in "carne e ossa" le Gerudo sono famose sia per le moltissime citazioni (per esempio danno il nome a uno dei tanti pani di Minish Cap) che tramite il loro più famoso esponente, Ganondorf. Le Gerudo, che sono un popolo guerriero di sole donne, disprezzano i maschi, ciò nonostante una volta ogni cento anni tra di loro nasce un bambino che è destinato a diventare il capo incontrastato della tribù. La regina precedente deve donargli il trono, perché il suo ruolo è solo quello di proteggerlo in attesa del re, ma in certi casi (nella fattispecie quello di Nabooru in Ocarina of Time) la regina è allontanata dal resto della tribù proprio perché non vuole che il nuovo re salga al potere, talvolta per attaccamento al trono stesso, talvolta (come nel caso di Nabooru) perché non vuole che salga al potere il male.

    Minish
    Spoiler:
    I Minish sono folletti che appaiono solo in The Legend of Zelda: The Minish Cap e che aiutano Link durante l'avventura. Secondo una leggenda, che appare all'inizio del gioco, i Minish donarono agli uomini una spada leggendaria(Quadrispada) che viene usata da un eroe per distruggere il male, dopodiché la spada fu conservata come reliquia. I Minish possono essere visti solo dai bambini una volta ogni cento anni durante una festa a loro dedicata.

    I Minish si dividono in tre tipi:

    I Minish silvani vivono nella Foresta di Tylora e hanno come capo il decano Archiardo. Sono vestiti di verde con un cappellino rosso e usano i quadrifogli come ombrelli.
    I Minish urbani vivono nella città di Hyrule e hanno come capo il decano Melgardo. Sono vestiti di blu o giallo con un cappello rispettivamente blu o giallo.
    I Minish montani vivono sul monte Fez e hanno come capo Fusardo. Sono in tutto 7 e 3 di loro hanno un piccone.

    Twili
    Spoiler:
    I Twili sono un'antica razza, discendente di una tribù di maghi che cercarono di conquistare il Sacro Reame dopo la creazione della Triforza. Vennero banditi dalle tre dee in un limbo conosciuto come Regno del Crepuscolo (Twilight Realm in inglese, il luogo in cui verrà recluso anche Ganondorf), e lentamente si evolvettero in una pacifica razza di creature, di colore bianco e nero. I loro corpi presentano forme allungate e non proporzionate. Due esemplari di questa razza, Midna e Zant, presentano caratteristiche completamente uniche per la loro specie. Proprio quest'ultimo, stava per essere eletto re, quando il popolo decise di eleggere Midna regina. Disperato, Zant vago' senza meta ai confini del Crepuscolo, fino a quando trovo' Ganondorf, che gli disse che era un semi-dio, dandogli una prova: parte del suo potere che, unito a quello posseduto da Zant, divenne immenso. Il Twili aveva quindi trasformato Midna in una creaturina, mentre l'intera popolazione era stata trasformata in orride creature al suo servizio. Tocca quindi a Link salvare il Reame.

    Subrosiani
    Spoiler:
    I "Subrosiani" sono esseri incappucciati che vivono a Subrosia (una città che potrete raggiungere attraverso dei portali). Si trovano in The Legend of Zelda: Oracle of Seasons.

    Anouki
    Spoiler:

    Strani esseri che appaiono in Phantom Hourglass e in Spirit Tracks.
    Amano i luoghi freddi,e sono un buffo ibrido tra una renna e un pinguino (vestiti da eschimesi).

    Mogma
    Spoiler:

    Animali a metà strada tra una talpa e un lupo,che si muovono scavando sottoterra.
    Appaiono per la prima volta in The Legend Of Zelda : Skyward Sword e vivono presso il Vulcano di Oldin.

    Kyuri
    Spoiler:

    Curiosi incroci tra un vegetale e un animale.
    Questi esserini appaiono la prima volta in The Legend Of Zelda : Skyward Sword.
    La loro particolarità sta nel sdraiarsi a pancia in giù e aprire la loro coda,che,contenente un pianta,permette loro di mimetizzarsi e di sfuggire ai predatori.
    Sono molto piccoli,tuttavia,il loro capo è alto almeno 3 volte Link.


    Robot antichi
    Spoiler:


    Appaiono per la prima volta in Skyward Sword.
    Sono dei robottini che molto presumibilmente in passato avevano lo scopo di aiutare gli umani nel lavoro di tutti i giorni.
    I robot piccoli sono amichevoli,mentre quelli più grandi si rivelano ostili



    CURIOSITA'
    Spoiler:


    Note sulla traduzione di Skyward Sword
    Si ringrazia MOiAKNiGHT per il lavoro svolto

    Spoiler:
    Parte 1 : Nomi delle località

    COMING SOON

    Parte 1 : Nomi dei Dungeon

    Spoiler:
    天望の神殿 (Tenbou no Shinden) - Skyview Temple - Santuario del Cielo

    In questo caso la traduzione più vicina all'originale è quella inglese. Tenbou è composto da due caratteri che significano rispettivamente "cielo" e "osservare da lontano". Il nome tradotto suonerebbe come "santuario con vista sul cielo". L adattatamento in italiano perde parte del valore semantico originale.

    大地の神殿 (Daichi no Shinden) - Earth Temple - Santuario della Terra

    Daichi vuol dire terra proprio. Le traduzioni semplicissime sono corrette entrambe. L'uso della parola santuario è forse più corretto che non quello della parola "temple" (in jp rispettivamente shinden e tera).

    ラネールの錬石場 (Raneru no Rensekiba) - Lanayru Mining Facility - Opificio di Ranel

    La versione inglese modifica il nome del drago da Raneru a Lanayru, forse per avvicinarlo a quello della dea Nayru; in italiano viene adattato con Ranel, non sbagliato. La cosa complicata qui è la parola rensekiba, neologismo coniato nel gioco e quindi privo di una traduzione precisa. In italiano hanno tagliato la testa al toro traducendolo opificio. In inglese mining facility è più vicino all'originale. Il primo carattere "ren" significa battere, forgiare. Il secondo "seki" pietra. L'ultimo luogo
    "Impianto di estrazione di Ranel" o "Cava di pietra di Ranel" potrebbero essere buone traduzioni

    古の大石窟 (Furu no Daisekkutsu) - Ancient Cistern - Antico Sacrario

    Il nome tradotto letteralmente è "Grande Grotta Antica". Entrambe le traduzioni variano un po' sul tema

    砂上船 (Sajousen) - Sandship - Galeone delle Sabbie

    Anche qui siamo più o meno sugli stessi livelli. Nessuna delle due traduzioni rende perfettamente il termine originale che specifica che il galeone viaggia sopra la sabbia e non dentro la sabbia, ma vabbè...

    古の大祭殿 (Furu no Daisaiden) - Fire Sanctuary - Grande Santuario Antico

    La traduzione inglese tira fuori non si sa da dove la parola fuoco, assente in originale. L'italiano Grande Santuario Antico invece è una traduzione corretta, anche se il carattere "sai" aggiunge un ulteriore valore semantico assente in italiano, specificando che il tempio in questione era luogo di cerimonie. Un'adattamento migliore potrebbe essere Antico Santuario Cerimoniale.

    空の塔(Sora no Tou) - Sky Keep - Torre del Cielo

    Sia in italiano che in inglese troviamo una traduzione letterale.


    Parte 2 : Nomi dei personaggi

    Abitanti di Skyloft


    Spoiler:
    La maggior parte dei nomi dei personaggi non hanno nessun significato particolare e sono stati adattati quindi in modo da mantenere il suono fiabesco che li contraddistingue in originale. Laddove invece i nomi hanno dei significati nascosti, o contengono dei giochi di parole, ho aggiunto accanto al nome ua breve spiegazione.

    ゼルダ(Zeruda) - Zelda - Zelda

    バド(Bado) - Groose - Bado

    ラス(Rasu) - Cawlin - Ras

    オスト(Osuto) - Strich - Dacio


    セバスン(Sebasun) - Fledge - Gentirosso

    クラネ(Kurane) - Karane - Grudia

    キコア(Kikoa) - Pipit - Sparvio

    ゲポラ (Gepora) - Gaepora - Gaepora


    アウール (Auru) - Owlan - Asio Otus

    ホーネル (Oneru) - Horwell - Cornelio

    イグルス ( Igurusu) - Eagus - ???

    ヘーナ (Hena) - Henya - Kyoccia

    フェニー (Fenii) - ??? - ???


    ドルコ (Doruko) - Gondo - Kondoroy

    スズハ (Suzuha) - Sparrot - Prunello


    コーキン (Kokin) - Rupin - Rupiero --- In giapponese "kin" 金 significa oro. Il nome lascia intendere l'avarizia del personaggio che infatti è stato adattato sia in italiano che in inglese con nomi che ricordano il denaro, cioè le rupie.

    マンダ (Manda) - Luv - ???

    アリン (Arin) - Berin - ???


    ジャクリーン ( Jaqueline) - Peatrice - Vania --- Il nome scelto per la bruttissima ragazza del deposito suona altezzoso e un po' snob in originale(il nome Jacqueline è francese, una lingua raffinata), cosa che stona con il suo brutto aspetto. Anche in inglese, e un po' meno in italiano, il nome lascia trasparire la personalità vanitosa e superba della ragazza.

    ローク (Rōku) – Croo – Gracchio

    ダブ (Dabu) – Dovos – Colombio

    ジョナ (Jona) – Piper – Gianna

    ガル (Garu) – Gully – Ilario

    モルセゴ (Morusego) – Batreaux – Morsego

    クイナ (Kuina) – Orielle – Ralla

    パロウ (Parou) – Parrow – Paraldo

    クーコ (Kūko) – Kukiel – Chicca

    アリス (Arisu) – Wryna – Dane

    ゲラン (Geran) – Jakamar – Pico

    ルピア (Rupia) – Mallara – Artana

    オタカ (Otaka) – Goselle – Gazza

    ミホ (Miho) – Greba – Miho

    ジャクソン (Jakuson) – Peater – Pavello

    サルボ (Sarubo) – (LD-301S) Scrapper – (DR-301S) Salbot

    ??? – Mia – Fifi
    - La gattina di Cornelio


    Dei,Spiriti e amenità varie

    Spoiler:
    ハイリア (Hairia) - Hylia - Hylia

    ファイ (Fai) - Fi - Faih

    フィローネ (Firone) - Faron - Firone

    オルディン (Orudin) - Eldin - Oldin

    ラネール (Raneru) - Lanayru - Ranel

    ナリシャ (Narisha) - Levias - Narisha


    I Cattivi

    Spoiler:
    ギラヒム (Girahimu) - Ghirahim - Ghiraim



    La Triforza in Ocarina of Time (FAKE)
    Spoiler:


    Dopo il finale di A Link to the Past, molti si aspettavano che il suo più diretto successore, Ocarina of Time, assieme all'ingresso nella terza dimensione e alle somiglianze con i trascorsi, includesse anche l'artefatto mitologico più importante di tutta Hyrule: la Triforce. La delusione fu quindi cocente quando ci si accorse che nel corso del gioco principale non v'è alcun modo di vedere e tantomeno toccare la Triforce completa. È vero, Link ottiene la Triforce del Coraggio, ma essa non si riunisce con le altre parti alla fine della storia. Quello che parecchi appassionati non riescono ad accettare è che sarebbe stato totalmente insensato permettere di vedere o di ottenere la Triforce, considerando la trama di Ocarina of Time. Non tutti sanno che, nel gioco, la Triforce non si riunisce dopo essere stata divisa dalle azioni di Ganondorf. Si susseguirono dunque numerosissime voci, alcune più verosimili di altre, su una possibile presenza della Triforce unita in Ocarina of Time. Probabilmente si tratta del fenomeno che si è attirato più falsi, voci di corridoio e scherzi in rete di qualunque altro, almeno nell'ambito del fandom zeldoso. Allora, Ocarina of Time non era ancora conosciuto in tutti i suoi più intimi aspetti, e quindi ogni rumor, a meno che non fosse evidentemente falso, veniva esaminato con attenzione per controllare che non vi fosse un fondo di verità.
    Tutta questa infinita catena di fake venne scossa nelle fondamenta, nel lontano 1999, da un evento che fece impazzire la gran parte dei fan. La vecchia versione di Hyrule: The Land of Zelda, un mitologico sito poi evolutosi con una elaboratissima grafica in Flash,ospitò una foto e una E-Mail da una certa Ariana Almondoz, una ragazza di provenienza colombiana. Dato che molti dubitarono della veridicità delle immagini, venne pubblicata una lettera scritta al webmaster del sito che recitava così :

    "Prima di tutto, voglio dire che sono molto arrabbiata con coloro che pensano che la foto che ho scattato sia un falso, una qualche fotocomposizione o roba del genere.
    Questo perché siete tutti degli sfigati, mi spiace dirlo ma non avete il fegato di andare a vederlo con i vostri occhi: avete bisogno del mio aiuto. E questo tizio che sostiene di averla trovata prima di me... Andiamo, bimbo, vuoi solo che ti riveli il segreto. E non lo rivelerò mai, a meno che non mi si tratti col rispetto che merito. L'ho trovato io e mi merito qualcosa, forse Nintendo dovrebbe premiarmi o almeno farmi uno sconto sul prossimo gioco che acquisterò.
    E ancora credete che Dark Link abbia qualcosa a che fare con tutto questo!!! DARK LINK? O qualcos'altro... non è DARUNIA, è RAURU il SAGGIO CHE HA TENUTO LA TRIFORCE AL SICURO DALLE MENTI CORROTTE ALL'INTERNO DEL TEMPLE OF LIGHT, CHE È SIGILLATO GRAZIE AL TEMPLE OF TIME!!!
    Sfortunatamente, Link ha aperto il sigillo e Ganondorf è entrato nel Sacred Realm... ma se si riesce a saltare questa parte si può ENTRARE NEL TEMPLE OF LIGHT E VEDERE LA TRIFORCE FLUTTUARE PROPRIO DAVANTI AI PROPRI OCCHI.
    1) prima di tutto, dovreste sapere che KAEPORA GAEBORA è la reincarnazione di RAURU. Il GUFO è RAURU, che aiuta Link all'inizio del gioco. Se volete sapere come ho ottenuto questa informazione andate al SACRED FOREST MEADOW nelle LOST WOODS e parlate alle due GOSSIP STONE che si trovano lì. Non dicono che RAURU sia il GUFO, ma alludono a questa teoria, ed in effetti RAURU È KAEPORA GAEBORA. Ok, ora...
    2) ... (NON INCLUDERÒ IL PASSO 2, DOVRETE SCOPRIRE QUESTA PARTE DA SOLI OPPURE ASPETTARE UN MESE PERCHÉ VI RIVELI OGNI COSA)
    3) DA QUALCHE PARTE, A UN CERTO PUNTO, KAEPORA GAEBORA (cioè RAURU) vi insegnerà una melodia. Si tratta di un pezzo che DOVETE IMPARARE (come la Scarecrow's Song), quindi scrivetela su un pezzo di carta o imparatela a memoria.
    Si chiama "OVERTURE OF SAGES" e fa così:
    C(su) + C(giù) + A + C(destra) + C(sinistra) + C(su)
    OVVIAMENTE, DOVRETE PRIMA IMPARARE la canzone nel gioco, altrimenti non accadrà nulla anche se suonerete l'OCARINA, quindi non fate gli scemi e non dite che la melodia non funziona.
    Comunque, imparerete questa melodia mentre siete bambini (di cos'altro avete bisogno?).
    4) Ok, questo è molto semplice, andate al TEMPLE OF TIME PRIMA DI PRENDERE LA SPADA. SE ESTRAETE LA SPADA E DIVENTATE ADULTI SARÀ TROPPO TARDI. STATE DAVANTI ALLA MASTER SWORD (non raccoglietela!!!) e suonate la "Overture of Sages".
    5) Guardate la cutscene che mostra Link mentre viaggia verso il TEMPLE OF LIGHT. Se avete seguito la storia, vedrete che stavolta non sarete sigillati nel tempio come al solito. Dunque, Ganondorf non riuscirà a prendere la Triforce perché IL SIGILLO È ANCORA INTATTO, dato che NON AVETE MOSSO LA SPADA.
    RAURU parlerà e parlerà a proposito di voi, lui, Hyrule, la Triforce e così via. Vi chiederà se volete vedere la sacra reliquia (è molto divertente vedere i vari dialoghi, quindi non preoccupatevi, dite no oppure sì...). Alla fine ve la mostrerà in una stanza oscura, o quello che è. Rauru si trova davanti a voi. La telecamera si sposta in un angolo che inquadra la schiena di Link. Rauru muoverà le sue braccia e si aprirà un foro nel soffitto. Vedrete un raggio di luce. La stanza diventerà blu. E, una alla volta, le parti di Triforce scenderanno dal buco e si riuniranno. Poi, la camera ruoterà attorno alla scena. Si può anche vedere la Triforce da dietro, e attraverso il triangolo vuoto si può vedere il volto di Link che la guarda.
    Poi, Link si muoverà in avanti come se volesse toccarla, ma Rauru gli dirà che non è il momento di averla. Quindi, mi spiace deludervi ma IN REALTÀ NON SI PUÒ OTTENERE LA TRIFORCE, SI PUÒ SOLO VEDERE PER CIRCA TRE MINUTI, NON DI PIÙ.
    Più tardi, Link tornerà al Temple of Time e tutto sarà come prima, come se nulla fosse accaduto. Quindi, mi spiace ma il simbolo in mezzo alla schermata dei medaglioni nel menu è solo quello, un simbolo, e non potrebbe mai contenere in esso l'icona della Triforce perché si tratta solo di un elemento decorativo (anche se IN EFFETTI DÀ UN INDIZIO... avete notato che l'immagine con i medaglioni e la Triforce nella schermata dello status è identica al piedistallo in cui è piantata la Master Sword?).
    Quindi, come potete vedere non era molto difficile. Non c'è bisogno di fare quest stupide e inutili, tipo far esplodere le Gossip Stone o parlare a Dark Link... e neanche di quel GLITCH nel deserto che tutti pensano sia un tempio!!!
    MA OVVIAMENTE non vi dirò la parte più importante... come ottenere la "Overture of Sages". Pensate forse che sia una stupida? Mi spiace, questo è il mio piccolo segreto, e credetemi, soffrirete, soffrirete moltissimo. ;-P
    P.S.: Falco, la foto è vera. Ho scattato la fotogafia con una Kodak Gold, nella mia stanza e in completa oscurità. Ovviamente non ho usato un flash (non sono stupida, non so come usare Pictureshop o Painter, ma SO COME FARE UNA BUONA FOTO!!!)
    E lasciatemi dire qualcosa. Se non vi piace il cappello di Link, andate a lamentarvi con Nintendo. Link sta guardando la Triforce. L'angolazione è diversa da quella del gioco vero. Inoltre, non è facile scattare la foto di uno schermo TV, è pura fortuna che si riesca a vedere la Triforce. Penso di aver fatto un gran bel lavoro scattando quella foto. Ma se ne volete altre, beh, datemi del tempo, devo rigiocare tutto il gioco. Ma dato che siete COOOOOSÌ intelligenti, sono sicura che tutti la troveranno prima che io possa scattare altre foto. "

    Il 2 agosto 1999, Ariana Almondoz si rifece viva con una nuova E-Mail sul sito HTLOZ.com. Diceva, in sostanza, che grazie alla sua piccola rivelazione stava ricevendo centinaia di E-Mail, allegava altre due foto (l'apprendimento della "Overture of Sages" e l'entrata del Temple of Light), precisava che prima di poter vedere la Triforce occorreva percorrere il labirinto del tempio, e ribadiva che tutto ciò che aveva detto era vero. Inoltre, annunciava di non avere ancora un ragazzo e che avrebbe a breve spedito una sua foto.
    Cosa andò storto nella sua ricerca di fortuna e gloria (e magari anche di una dolce metà)? Successe che gente come il Video Gamer X di Odyssey of Hyrule scoprì delle cose strane nelle foto e, allo stesso tempo, giocando in lungo e in largo Ocarina of Time e provando qualsiasi possibile combinazione per cercare di imparare la "Ouverture of Sages", dato che guarda caso proprio quel punto era stranamente vago, beh, non trovò proprio niente di niente.
    La prima stranezza riguarda l'evidente ribaltamento della foto con la partitura: Link ha l'elsa della spada sul lato destro. Nella foto del Temple of Light, invece, il font che illustra il luogo in cui ci si trova non è esattamente lo stesso del gioco, se si osserva con molta attenzione. Si pensò anche che i webmaster del sito avessero architettato tutto per incrementare il numero dei visitatori, ma per non esagerare con la dietrologia, probabilmente si trattava semplicemente dello scherzo di un paio di persone completamente indipendenti dal sito. Questa enorme truffa (enorme soprattutto se pensiamo all'insignificante questione che affrontava) fece buttare sangue e sudore a molti giocatori, e portò in breve al declino di molti rumor relativi alla presenza della Triforce in Ocarina of Time. Poco dopo, comunque, anche le fonti ufficiali confermarono che il magico artefatto non era presente in alcun luogo del gioco. C'era stata, in tempi ancora precedenti, persino una poesia in inglese attribuita a Miyamoto, che avrebbe dovuto svelare degli indizi circa il raggiungimento della Triforce nel gioco, e mille altre beffe grandi o piccole sullo stesso argomento. Tutte, definitivamente e senza possibilità d'appello, completamente infondate.


    - Scan delle pagine di Skyward Sword contenute in Hyrule Historia by NintendoEverything
    http://nintendoeverything.com/80699/...rule-historia/

    - Alfabeto Hylian di Skyward Sword tradotto da Sarinilli su Zelda Universe
    http://www.zeldauniverse.net/zelda-n...font-provided/

    - Link per scaricare l'alfabeto Gerudo,sempre by Sarinilli
    http://www.deviantart.com/download/2...li-d4ln2mn.zip

    -In Twilight Princess,il fantasma che insegna a Link le varie tecniche della spada è il fantasma di Link di OOT,Eroe del Tempo.
    Il fatto è confermato nella collection Hyrule Historia.

    - Le Rupee, il sistema monetario unico del mondo in cui si trova Hyrule, non sono un parto originario per il primo Legend of Zelda, ma provengono, nome compreso, da un gioco per NES leggermente precedente alla "leggenda" del 1986: Clu Clu Land, un puzzle game il cui obbiettivo, nei panni di una bollicina rossa, era ruotare attorno a dei perni per cercare di raccogliere, appunto, tutte le Rupee che si trovavano sul suo cammino.

    - In The Adventure of Link c'è un testo del gioco che costituisce la prima e unica frase "diretta" di Link (non mediata da narrazioni ed "opzioni" di gioco, cioè) nella storia di Zelda. Esaminando l'interno di una casa, infatti, Link dice "I found a mirror under the table".

    - Chi avrà giocato a The Adventure of Link su NES avrà anche visto il dragone residente nella lava, Barba, che era il boss finale del Three Eye Rock Palace. Nel The Adventure of Link incluso nella Collector's Edition su GameCube, il suo nome è stato cambiato in... Volvagia. In effetti, gli è stato restituito quello originario, visto che in giapponese si chiamava "Barubajia" esattamente come il drago di fuoco di OOT che è evidentemente un omaggio all'antico boss. Viene così confermata ulteriormente la vicinanza tra Adventure of Link e Ocarina of Time.

    - Ormai lo sapranno tutti, comunque lo scrivo lo stesso: i nomi delle città di AoL corrispondono a quelli dei Saggi e di vari altri character in Ocarina of Time (Mido, Saria, Ruto, Rauru, Darunia...), meno Impa che è invece il nome della balia di Zelda sia in AoL che in OoT.

    - Il termine usato per il "Palace of Darkness" (il primo dungeon del Dark World in ALTTP) in giapponese è lo stesso identico nome dato allo Shadow Temple in OOT (oltre che quello del dungeon simile a quello di ALttP in Four Swords Adventure)! Per la precisione, il nome originale dell'uno e dell'altro è "Yami no Shinden" (Tempio delle Tenebre o dell'Oscurità).

    - Nella casa del ragazzo malato che dona la Bug Catching Net a Link (ALTTP) si trova un quadro che ritrae Mario. Precursore dei "ritratti del Mushroom Kingdom" nel castello di Hyrule in Ocarina of Time?

    -In Link's Awakening sono presenti molti nemici preso di peso dal Regno dei Funghi. Tali nemici sono i Goomba (che si possono trovare in quasi tutte le fasi a scorrimento orizzontale del gioco), una coppia di Boo (miniboss del secondo dungeon, i quali vanno battuti accendendo la luce per far abbassare loro la guardia), Cheep-Sheep (anch'essi in alcune zone a scorrimento orizzontale, alcuni saltano pure, come in Mario), Blooper (in zone a scorrimento orizzontale sottomarine), Piante Piranha (sempre in questo tipo di aree, escono da tubi), Shyguy (che copiano i movimenti di Link e vanno battuti colpendoli alle spalle con uno Spin Attack), Podobos (come in Mario, saltano fuori dalla lava a intervalli regolari), Bob-omb (ricomparse anche in Minish Cap) e Pokey (come in Mario, compaiono in aree desertiche, di preciso nello Yarna Desert). Altre apparizioni Mariesche sono il Chain Chomp che Link deve salvare e poi "portare a spasso" per una breve parte del gioco, il Mario Procione in cui si trasforma Tarin dopo aver trovato un particolare fungo (anche lo stesso Tarin è ovviamente ispirato a Mario) , Wart (il boss finale di Super Mario Bros 2 occidentale), qui presente col suo nome giapponese (Mamu) e che insegna la Frog's Song of Soul, una delle tre musiche da Ocarina presenti nel gioco e la bambola di Yoshi presente nel Crane Game Shop del Mabe Village , con la quale si apre la lunga sequenza di scambi del gioco.

    - Molti conosceranno Kazumi Totaka, uno dei più importanti sound composer della Nintendo da tempo immemore (Koji Kondo a parte). Molti sapranno anche che questo tipo adora nascondere in tutti i giochi di cui compone le musiche la "sua" canzone, quella ascoltabile anche in Animal Crossing, chiedendo appunto a Totakeke (una sua caricatura) di eseguirla. Essa è presente anche in Link's Awakening. Basta entrare nella Richard's Villa e attendere circa tre minuti: ecco che la musica di sottofondo scompare e si può sentire la Totaka's Song. Inoltre, nella versione giapponese del gioco, la si può sentire anche iniziando un file col nome Totakeke.

    - Nel primissimo The Legend of Zelda, Link poteva reperire un Flauto che, suonato, emetteva proprio le stesse note che si sentono all'inizio di Ocarina of Time: un modo bellissimo per ricordare la tradizione zeldiana nell'"incipit" del gioco più osannato della serie. Lo stesso Flauto, con la stessa identica forma e la stessa identica melodia, si ritrova anche in Super Mario Bros. 3.

    - Esistono tre versioni della cartuccia di Ocarina of Time: la prima, la 1.0, è quella delle prime copie del gioco, le cosiddette "Golden Cartridge", e di alcune delle prime grigie; non credo che ne esistano in versione europea. La versione più recente è la 1.2, ovvero tutte o quasi le cartucce PAL. Le differenze tra la versione 1.0 e le altre due (non ho informazioni specifiche sulla 1.1) si limitano ad alcuni piccoli bug della prima, che permettono tra l'altro di scoprire alcune stranezze, una differente musica nel Fire Temple (rimossa per presunta blasfemia ai danni dell'islamismo, visto che i canti utilizzati in sottofondo somigliavano a litanie sacre), ed il sangue di Ganondorf che è rosso sempre nella 1.0.

    - I boss che hanno la loro tana sulla Death Mountain in OOT (King Dodongo e Volvagia) hanno un tema diverso da tutti gli altri, che si chiama "Dinosaur Boss theme".

    - Un trucchetto inutile ma carino per Ocarina of Time: andate in un covo di una Great Fairy, posizionatevi sul simbolo della Triforce e suonate una delle melodie per arrivare ad un tempio. Rispondete "No" alla domanda che vi viene fatta, poi suonate nuovamente la stessa melodia, ma questa volta rispondete "Yes"; verrete teletrasportati come al solito, ma poco prima che la scena cambi, sentirete la risata della Great Fairy. Dà da pensare...

    - I lavoranti del Lon Lon Ranch (so di Talon e Malon, ma forse anche Ingo...) hanno sul petto una spilla che ha l'aspetto della faccia di Bowser. Inquietante...

    - All'interno di una delle stanze dell'Hyrule Castle (nell'area in cui si incontra Zelda) visibili dal Courtyard sono presenti alcuni ritratti di personaggi di Super Mario.

    -Nell'area dell'Hyrule Castle in cui si incontra Zelda, se tentate di rompere un vetro (nella fattispecie quello opposto a quello che dà sulla stanza coi ritratti di Mario) con una fiondata, dalle stanze interne si affaccerà una guardia che vi lancerà contro una bomba insieme all'invito a non riprovarci più...

    - Il nome della razza dei Goron proviene dall'onomatopea (giapponese) del rotolamento? Nel manga di OOT, ad esempio, quando i Goron, King Dodongo o le pietre rotolano, il "suono disegnato" prodotto è proprio un comico "Goron Goron" oppure, in alternativa, "Goro Goro", che tra l'altro è anche l'intercalare della parlata dei narcolettici mangiaroccia.

    - Inizialmente, gli occhi di Sheik dovevano essere azzurri.

    - In Majora's Mask se osservate attentamente il cielo notturno di Termina, dovreste scorgervi il Grande ed il Piccolo Carro... si vocifera che guardando ancora più attentamente si potrebbero scoprire altre costellazioni importanti.

    - Un'altra chicca di Majora's Mask, stavolta per gli appassionati di Zelda di "vecchia data". Andate alla Zora Hall, ed entrate in tutte le stanze dei musicisti Indigo-Go: li scoprirete intenti a suonare delle "vecchie glorie" dei passati Zelda (The Legend of Zelda, The Adventure of Link, A Link to the Past). Inoltre il brano hit della band è la "Ballad of Wind Fish"... ricorda qualcosa?

    - Il nome della specie rettiliforme di Oracle of Ages, i Tokay, vi ricorda qualcosa? C'è una ragione: i tokai sono una specie di gechi che vivono nel sud-est asiatico.

    - Oltre all'Orsa Maggiore, già presente in MM, in TWW abbiamo la Cintura di Orione (e la stessa Orione) ben visibile nel cielo stellato. Le costellazioni sono situate nei punti esatti della carta celeste, e si dice che durante la navigazione possano addirittura essere utili quanto la bussola in fatto di orientamento. Su Taura Island c'è poi un ragazzo che ama osservare il cielo di notte. Se userete il cannocchiale vicino a lui potrete leggere anche i suoi commenti in proposito delle varie costellazioni, nonché della Luna.

    - All'interno dell'Hyrule Castle sommerso, nel ritratto di gruppo con la Principessa Zelda, si può notare che i dignitari di corte che la circondano hanno le stesse identiche facce dei pirati della ciurmaglia di Tetra.

    - Tutti sapranno che il precedente Saggio del Vento in TWW si chiamava Fado. Non tutti, invece, sapranno che nella realtà di tutti i giorni il "fado" è un tipo di canzone tradizionale brasiliana.

    - Un'altra curiosità riguardante Fado: lo sapevate che esiste un Kokiri di Ocarina of Time che si chiama allo stesso modo? Il problema è che... si tratta di una ragazza! Più esattamente, si tratta della Kokiri seduta sul tetto dell'emporio della foresta che vi insegna ad usare la fatina per parlare da lontano.

    - Un piccolo (al punto che si rischia di non accorgersene se non si ha un buono spirito di osservazione) cammeo che omaggia Majora's Mask si trova nella Nintendo Gallery: recatevi all'isolotto del Forest Haven, e ponetevi di fronte al bancone di Carlov lo scultore. Ora guardate verso sinistra, volendo con la visuale in prima persona per coglierlo meglio: sul muro laterale della nicchia si trovano quattro maschere provenienti appunto da M'sM, nella fattispecie (da sinistra a destra) il Bunny Hood, la All-Night Mask, la Goron Mask e la Keaton Mask.

    - Una versione "seria" di Tingle si aggira a Hyrule Castle Town (TP). Purlo, il gestore del gioco STAR nella città del castello, è stato creato con in mente il brillante aspirante fata trentacinquenne. Ne sono un chiaro indice il cappuccio a punta e l'orologio da taschino.

    - E' chiaro che la giovane e graziosa Hena (TP) abbia un legame con il gestore della pesca sportiva in Ocarina of Time. Guardate in prima persona le foto appese nella sua capanna e noterete che all'estrema sinistra ce n'è una in bianco e nero (a sottolineare la sua estrema antichità, proprio come una foto degli inizi del novecento...) del gestore con in braccio una Hylian Loach. Hena afferma candidamente che deve trattarsi di un suo lontano antenato.

    - La certosina cesellatura del Mirror of Twilight potrebbe non suonare del tutto nuova a chi studia storia dell'arte giapponese: in effetti, guardandola bene, ricorda le decorazioni sul retro degli specchi giapponesi del periodo Yayoi (dal 300 a.C. al 300 d.C., è una delle tre ere della "Preistoria" giapponese, che si conclude col successivo periodo Kofun prima dell'inizio dell'età antica col periodo Nara). A quel tempo, il Giappone importava questi specchi di bronzo dalla Cina e poi li riproduceva inventando nuovi tipi di decorazione. Laddove gli specchi cinesi erano sovente decorati con scene umane o con grandi draghi squamosi, i giapponesi preferivano piccoli motivi geometrici ripetuti e disegnati in vari cerchi concentrici, entro strisce di larghezza variabile, fino ad arrivare al centro dello specchio, una cupola in rilievo (che ovviamente vista dall'alto è un semplice cerchio vuoto).

    - sulla manica destra di Fyer, l'addetto al cannone di Lake Hylia, c'è disegnato un Bullet Bill.

    - Avete presenti le parole senza senso che la veggente Fanadi borbotta prima di ogni sua predizione? Mi riferisco a "Tuoba gniklat i ma tahw" e "Elihwa sekat gnidaol... tiaw...". Bene, leggetele al contrario e, come per magia, le "capirete", ovviamente in inglese.

    - I traduttori americani di Twilight Princess si sono voluti divertire col nome di Ooccoo, forse per rifarsi del suo aspetto orrendamente disturbante: 00cc00 è, infatti, l'esadecimale per l'esatto punto di colore della tunica del primissimo Link, ovvero un bel verde primavera.

    - Il lavoro del mastro Biggoron non è andato perduto dopo Ocarina of Time,la sua spada a due mani, arma secondaria di Link adulto compagna di mille battaglie contro Ganondorf, è infatti esposta in numerose copie nelle nicchie dell'Hyrule Castle (TP).

    - Tingle, come ormai molti sapranno, non è presente nemmeno in Phantom Hourglass. Tuttavia, è duro a morire, e ha voluto comunque lasciare una traccia del suo passaggio: provate a sbirciare oltre il bancone nel bar di Mercay Island, sulla destra. Noterete un foglio di carta con uno scarabocchio che rassomiglia una sagoma familiare...

    -Il 1º aprile 2008 Zelda è stato scelto come soggetto per un pesce d'aprile. Il portale americano IGN ha pubblicato un trailer del film di "The Legend of Zelda", in realtà mai esistito.


    CAMEI
    Spoiler:

    TETRIS (NES)



    La B finiva dopo aver sgomberato completamente l'area di gioco da tutti i blocchi, e se ricordate compariva una banda di suonatori a festeggiare l'evento. Su NES, appunto, completando la modalità B al più alto livello di difficoltà, la stessa banda appare composta da figuri "conosciuti" tra i quali, c'è anche Link che suona il flauto di TLOZ. Menzione d'onore anche per la violoncellista Samus, i fratelli Mario che si sono lasciati influenzare dalla provenienza russa del gioco, e poi un negletto Pit di Kid Icarus.

    Super Mario Bros. 3 (NES)



    Questo è il cameo di un oggetto, ma anche di una musica, una cosa che al tempo si faceva ancora (a causa dell'intercomunicabilità tra i franchise di mamma Nintendo, che oggi si esprime in altri modi) ma che oggi è diventata di fatto impraticabile. Usando un passaggio segreto nel castello del primo mondo di Super Mario Bros era possibile reperire un flauto che, se suonato, evocava un ciclone che permetteva di warparsi direttamente in uno dei mondi successivi (solo se appartenente alla stessa fila di tubi, però). La particolarità stava nel fatto che la melodia suonata (poi ripresa anche nell'opening di Ocarina of Time) e l'effetto del flauto erano gli stessi del flauto trovato da Link in The Legend of Zelda.

    F1 Racing (GB)



    Diventò famoso per essere il titolo che includeva nella confezione un adattatore per quattro giocatori, raramente utilizzato in altri giochi del primissimo Game Boy. Anche qui parliamo di un piccolo "cameo" per gratificare i vincitori, nella fattispecie del quinto percorso del gioco.
    Arrivando primi, ecco che a salutare la vittoria troviamo un Link "prima maniera" con tanto di scudo a croce.

    Donkey Kong Country 2 (SNES)



    E dopo il primo DKC, forti di un successo strepitoso, in Rare progettarono il classico seguito più grosso, più ricco e più lungo. Non credo occorra spiegare, ancora una volta, le meccaniche di gioco, visto che stiamo parlando di un classico platform. Quel che mi preme sottolineare è il cameo enorme che si trova alla fine del gioco. Durante i livelli del gioco è possibile collezionare un certo numero di "monete DK", che poi stabilirà la vostra posizione nella classifica personale di Cranky Kong (la vecchia scimmia scorbutica che era l'originale Donkey Kong dell'81!) degli "Eroi dei Videogiochi". Se volete vedere Link (rigorosamente in versione ALTTP) fra i primi tre, dovrete collezionare meno di 19 monete.

    Donkey Kong Country 3 (SNES)



    Rare ci aveva preso gusto, a quanto pare, e dunque nel seguito di Diddy Kong's Quest inserì un cameo a Zelda molto più integrato nella storia: dopo aver acquistato la conchiglia al negozio di Bazaar, potrete tentare di chiedergli del castello e poi rifiutare per sentirvi dire che anche un giovane di nome Link è andato da lui per fargli delle domande in merito, pagandolo in Rupee per l'informazione e lamentandosi della forma della conchiglia, probabimente con riferimento a Link's Awakening.

    Super Mario RPG (SNES)



    Sviluppato da Squaresoft per conto di Nintendo quando i rapporti tra le due case erano ancora idilliaci , Super Mario RPG ebbe poi parecchio successo fra gli appassionati proprio nel periodo in cui il SNES stava giocando le sue ultime carte prima di cedere il posto al N64. Per quanto riguarda la struttura di gioco, si trattava di un simpatico e riuscito ibrido fra platform e RPG puro, con una trama insolitamente solida visto il personaggio, che ha poi dato il via ai "seguiti" sviluppati da second party Nintendo come Paper Mario o Superstar Saga.
    Ma torniamo a noi. Come in ogni RPG che si rispetti, sono immancabili le locande dove riposare per ripristinare i punti ferita. In una di esse è possibile scorgere un tenero Link addormentato, e provando a parlargli si "attiva" un altro grande omaggio alla serie di Zelda.

    Kirby Superstar (SNES)



    Altro giro, altro regalo. Ovviamente nemmeno la serie di Kirby è immune da questo tipo di cammei, quindi ecco una speciale modalità atta alla raccolta di tesori . E quale tesoro può essere più prezioso della Triforce? La scritta che ne sottolinea l'acquisizione sembra poi quasi farsi beffe dell'irraggiungibilità del mitico artefatto in questione.

    Warioland 2 (GBC)



    Il primo Warioland su GB era a tutti gli effetti un "Super Mario Land 3", ma successivamente il rivale di Mario si ritaglia uno spazio sempre più consistente, acquistando addirittura una sua serie di platform personale. Elemento che ritorna dopo essere apparso nel primo (in cui servivano per accumulare quanti più soldi possibile al fine di costruire il proprio maniero) è la collezione di tesori, che laddove precedentemente avevano un'apparenza alquanto generica, qui si sono rifatti il look per riprodurre oggetti della vita quotidiana, ma soprattutto per omaggiare altri titoli Nintendo e il Game Boy stesso (vedere ultimo quadrato in fondo a destra). Numerose le apparizioni di oggetti zeldosi: nei cerchi sull'immagine a fianco potete notare arco e frecce, il Tridente di Ganon, la Cane of Byrna, una Rupee, un'Ocarina. Altri camei "probabili" sono gli stivali alati (Pegasus Boots ?) e la mano, che potrebbe essere un Floor Master. Visto il formato "tascabile" di Warioland 2, inoltre, l'uovo potrebbe sì essere un semplice uovo di Yoshi, ma anche quello in cima a Mt. Tamaranch, da Link's Awakening.

    Picross Vol. 5 (SNES)



    Evidentemente in Giappone le generazioni di console non hanno confini netti e precisi, visto che sotto alcune forme lo SNES continuò a sopravvivere anche durante l'epoca del N64. Ovviamente i primi Picross, versioni digitali di un puzzle "pittorico" assai in voga in Giappone e che successivamente ha fatto furore anche qui da noi grazie all'edizione DS, uscirono solo in patria, ma tra di essi è reperibile un gioiellino che farebbe la felicità d'ogni zeldofilo accanito. Come potete vedere dall'immagine, i puzzle sono dedicati ai personaggi ed agli oggetti di Ocarina of Time. Impagabile, nell'ultima immagine in fondo a destra, un Ganondorf imbronciato in puro stile manga.

    Mario Golf (GBC)



    La serie golfistico-RPG di Camelot con protagonisti Mario e compagni vanta su GBC un green dedicato nientepopo' di meno che ad un fantomatico "Links Club", il cui stemma è una bella Triforce.

    Animal Crossing (GC, DS)



    Fortunatamente Animal Crossing su GC è stato reso disponibile anche al grande pubblico europeo, oltre che ai pochi (in proporzione) importer che volevano provare l'insolito communication game di Nintendo quando ancora le speranze di vederlo arrivare fin qui erano ben poche. Trattandosi di un "gioco-raccolta", in cui oltre ad arredare la propria casa con mobilia tradizionale assortita si possono anche reperire "vecchie glorie" della storia Nintendo, era immancabile che comparisse nella lista una Master Sword con tanto di piedistallo, venduta da Tom Nook al prezzo "buono ma non troppo" di 2800 Bell. Ma non finisce qui, come si potrebbe pensare: nascosto nel codice, infatti, è presente anche un NES con il primissimo The Legend of Zelda, che probabilmente avrebbe dovuto essere attivato da una apposita E-Card che però non ha mai visto la luce, assieme a quelle di Super Mario Bros. e Ice Climbers, altri giochi nascosti nel codice e ad oggi ottenibili solo tramite Action Replay. Animal Crossing: Wild World per DS aggiunge all'elenco dei cammei anche la Triforce: sganciate la modica cifra di 20000 Bell e ammiratela in casa vostra, completa di jingle del titolo di ALTTP da attivare al semplice tocco.

    Hamtaro Ham-Ham Heartbreak (GBA)



    Questo tie-in di Hamtaro, realizzato da Nintendo, contiene un graziosissimo cammeo da Zelda: il Cucchiaio Leggendario (Legendary Spoon). Verso la fine del gioco, previo raccoglimento di tre perline, "casualmente" colorate di verde, rosso e blu, ottenute nei modi più svariati ed inserite alla base di un piedistallo con tanto di familiare elsa che può essere trovato già verso l'inizio del gioco, Hamtaro è in grado di estrarre questo oggetto chiave, che solo una volta completamente tirato fuori dalla sede rivela la sua vera forma (inizialmente può essere infatti scambiato per una Master Sword vera e propria). L'estrazione del Cucchiaio è accompagnata dal classico jingle "leggendario" di ALTTP, OOT e TWW, solo suonato... al contrario!

    WarioWare (GBA, GC, DS)



    Raggruppo qui tutti i primi episodi di questa serie visto che in tutti i "giochi di microgiochi" che rispondono al nome di WarioWare c'è sempre un omaggio al primissimo Zelda per NES, sotto forma di schermata singola in cui eseguire, come nel resto delle mini prove, una singola azione in una manciata di secondi. Ad ogni comparsa di un WarioWare le cose da fare nel "mini-Zelda" cambiano, ma quel che non cambia è proprio l'idea di giocare con la nostalgia dei Nintendo fan (Zelda non è il solo gioco del passato ad essere stato inserito nel mazzo). In WarioWare Touched! per DS, peraltro, è possibile scorgere anche una Triforce durante i titoli di coda, nel mezzo di un coacervo di simboli e loghi nintendosi che possono essere mossi grazie al tocco dello stilo.

    Super Mario Sunshine (GC)



    Se è normale che uno Zelda abbia dei cammei provenienti da Super Mario, è molto più raro che accada il contrario: e infatti anche qualora dovesse succedere le citazioni sono molto più nascoste, più invisibili... al punto da essere rimosse dal codice. Non sapremo mai se l'intenzione originale del team di sviluppo di Super Mario Sunshine fosse quello di rivelare l'identità di Il Palmissimo (Palmassimo nell'edizione italiana), ma sicuramente utilizzando l'Action Replay si possono avere delle sorprese davvero inaspettate. Privo del cappuccio che lo rendeva così misterioso, infatti, Il Palmissimo può rivelare il suo volto... e la sua provenienza. Non lo riconoscete? Ecco qualche indizio: corre per l'Hyrule Field alla ricerca di un vero spirito selvaggio, è impossibile batterlo e a Termina fa il postino...

    Mario & Luigi Superstar Saga (GBA)



    È decisamente noioso ottenere abbastanza fagioli per creare i frullati speciali del prof. Strambic (Gadd) a Fagiolandia, vero? Eppure le ricompense possono fare addirittura invidia a un certo Eroe di cui non farò il nome, o meglio, a un certo suino malefico. Pensate se Ganny scoprisse che basta farsi amico il professore per conquistare la Triforce.., volevo dire Granforza (come da versione italiana)! Creando un gran numero di frullati, il premio di Strambic è infatti questo triangolo, rigorosamente dorato, che raddoppia i danni inflitti (ma anche subiti) dalla coppia.

    WarioWare: Smooth Moves (Wii)



    Per festeggiare l'arrivo di WarioWare su una piattaforma totalmente nuova, sia per età anagrafica che per il concept che la sostiene, non c'è niente di meglio che dare una ripulita ai vecchi microgiochi. E Smooth Moves lo dimostra abbastanza bene: via il 99% degli omaggi agli ormai preistorici 8 bit, così la collezione di 9 e 18-Volt si può arricchire di nuovi spuntini videoludici ispirati, per la prima volta (e grazie anche alla potenza superiore di Wii rispetto alle altre piattaforme che in precedenza avevano ospitato la serie), all'era tridimensionale di Nintendo. Zelda ne beneficia due volte: una cita doverosamente il momento più memorabile, quello centrale, del gioco da molti ritenuto il più riuscito della saga, Ocarina of Time, facendo sognare ad occhi aperti i fan sulle possibilità aperte dall'estrazione manuale della Master Sword via Wiimote. Un'altra dà corda ad alcuni dei momenti più divertenti di The Wind Waker, le traversate via Deku Leaf, che vanno simulate tenendo la bacchetta multiforme sulla propria testa.




    a cura di Sard Jack

    Si ringrazia www.thelostwoods.net per le sezioni : Le Razze, Curiosità, Camei.


    Ultima modifica di Sard Jack; 28-06-16 alle 10:26:37


    #mainagioia

  2. #2
    Divinità L'avatar di Sard Jack
    Data Registrazione
    01-Dec-2009
    Messaggi
    28,364
    ID PSN
    Sard_Jack
    Steam
    sard_jack
    3DS
    3926-5234-6671
    ID Wiiu
    Sard_Jack
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    71562


    Gamer IDs

    PSN ID: Sard_Jack Steam ID: sard_jack

    Predefinito

    DESCRIZIONE EPISODI PRINCIPALI


    The Legend of Zelda - 1986 (NES, Game Boy Advance, Virtual Console Wii)

    Spoiler:



    La pacifica e prosperosa terra di Hyrule viene sconvolta dalla fuga di Ganon, re del male, da una prigione di massima sicurezza situata ai confini di Hyrule: egli tenta di impadronirsi della Triforza della saggezza, ma nel suo tentativo viene ostacolato dalla principessa di Hyrule, Zelda. Quest'ultima, custode della Triforza, decide di frammentarla in otto parti pur di non farla cadere nelle mani di Ganon, il quale però la rapisce e si impadronisce di uno dei pezzi. Il regno cade quindi vittima di tantissimi mostri, liberati da Ganon dal regno delle tenebre. Il giovane eroe di Hyrule, Link, decide di partire all'avventura per recuperare tutte le parti della Triforza, sconfiggere Ganon e salvare la principessa Zelda.

    Il gioco è composto da un misto di azione, esplorazione e puzzle ed ebbe un grande successo commerciale. Era poco comune all'epoca il fatto che la cartuccia contenesse una batteria che permetteva al giocatore di salvare i progressi compiuti attraverso più sessioni di gioco. Inoltre, l'involucro di plastica della cartuccia era dorato invece del solito grigio. Lo scudo raffigurato sulla scatola presentava un buco al posto del primo quadrante: in questo modo, la cartuccia dorata era visibile anche quando era riposta al suo interno.

    Il primo Zelda era un gioco molto avanzato per l'epoca. Le innovazioni includevano l'abilità di usare decine di oggetti differenti, un vasto mondo pieno di segreti da esplorare, e la libertà di un gameplay relativamente non-lineare. Molte di queste innovazioni divennero caratteristiche fisse della serie di Zelda e degli altri giochi che seguirono questo modello. Il gioco fu enormemente popolare in Giappone, negli Stati Uniti e in Europa.

    Inizia il gioco colui che controlla il personaggio Link armato di un piccolo scudo. È immediatamente disponibile una semplice spada di legno. Per avanzare, Link deve esplorare la superficie (overworld), una grande area all'aperto con una gran varietà di ambienti in cui combattono diversi tipi di piccole creature, al fine di individuare gli ingressi ai nove sotterranei. Ciascun sotterraneo è un unico insieme labirintico di piccole stanze collegate da porte e passaggi segreti e sorvegliate da una varietà di mostri, molti dei quali diversi da quelli incontrati in superficie. Link deve attraversare ciascun sotterraneo per conquistare gli otto pezzi della Triforza e tutti gli altri oggetti che permettono di destreggiarsi nei vari livelli sotterranei (underworld). L'ordine in cui è possibile completare i sotterranei è relativamente arbitrario: è consentito l'ingresso nella maggior parte di essi in qualsiasi momento dell'avventura (tre di essi hanno tuttavia l'entrata nascosta) ed invece in molti sotterranei l'accesso ad alcune stanze fondamentali per ottenere la Triforza o tesori è impedito in quanto viene richiesto l'uso di oggetti speciali da ottenere nel completamento di livelli precedenti. Al nono (ed ultimo) sotterraneo si può accedere solo dopo aver raccolto gli elementi dell'intera Triforza.



    La non-linearità, e cioè la possibilità di intraprendere strade differenti per completare il gioco, è un elemento importante di Zelda, assente dalla quasi totalità dei suoi contemporanei. Sebbene i sotterranei siano disegnati per essere completati nell'ordine, è comunque possibile scegliere l'ordine che si preferisce. La libertà non è comunque totale, l'accesso ad alcuni livelli (come il quarto raggiungibile solo tramite zattera) e la possibilità di portarli a compimento è subordinata all'acquisizione di oggetti chiave in livelli precedenti. Allo stesso modo, Link può girovagare per l'intera superficie, trovando e comprando oggetti in ogni punto della mappa. La non-linearità può tuttavia essere frustrante, perché spesso il giocatore è lasciato vagare senza un'idea di quale debba essere il passo successivo.

    Una volta che il gioco è stato completato (o tramite l'utilizzo di un codice segreto), è possibile passare alla "seconda impresa". La mappa base della superficie resta invariata, ma la posizione e l'aspetto dei sotterranei sono completamente diversi, e tutti gli oggetti e le altre cose da scoprire si trovano situati in maniera diversa rispetto a prima. Per esempio, adesso solo due dei nove ingressi ai sotterranei sono visibili, ed il quinto di essi si trova ora dove si trovava prima il quarto. Pertanto, la seconda impresa è più difficile della prima. Mentre questo più difficile "replay" non è una novità appartenuta solo a The Legend of Zelda, sono pochi i giochi che offrono una "seconda impresa" costituita da livelli completamente diversi da completare.

    Oggetti :

    Spoiler:

    Spade:

    Spada di legno (wooden sword): è la prima spada che si ottiene all'inizio del gioco; se Link è senza ferite, spara energia dalla punta.
    Spada bianca (white sword): ha potere doppio rispetto alla precedente.
    Spada magica (magical sword): ha potere quadruplo rispetto alla prima.

    Scudi:

    Scudo piccolo: permette di parare proiettili solidi lanciati dai nemici, come frecce o pietre; si possiede dall'inizio del gioco.
    Scudo magico (magical shield): permette di parare proiettili sia solidi che magici, ma può essere mangiato dai Like Like; si compra nei negozi di Hyrule.

    Oggetti selezionabili:

    Bomba (bomb): permette di abbattere pareti e rivelare passaggi segreti, oltre a ferire gran parte dei nemici; si compra nei negozi di Hyrule.
    Candela azzurra (blue candle): permette di bruciare i cespugli per rivelare passaggi segreti e di illuminare le stanze buie nelle catacombe, ma può essere usata una sola volta per schermata; si compra nei negozi.
    Candela rossa (red candle): a differenza della precedente, può essere usata più volte per schermata; si trova nella settima catacomba.
    Cibo (food): disorienta alcuni nemici; si compra nei negozi.
    Pozione della vita (life potion), azzurra: guarisce completamente Link una volta; può essere acquistata dalle streghe se presenti loro la lettera.
    Lettera (letter): necessaria per poter comprare le pozioni; ti viene data da un anziano in un angolo sperduto di Hyrule.
    Seconda pozione (2nd potion), rossa: a differenza della precedente, può essere usata due volte.
    Boomerang (boomerang): paralizza nemici e raccoglie gli oggetti dal terreno; si trova nella prima catacomba.
    Boomerang magico (magical boomerang): ha una gittata maggiore del precedente.
    Arco (bow): arma che permette di scagliare frecce contro i nemici; si trova nella prima catacomba.
    Frecce (arrows): utilizzabili solo con l'arco; si comprano nei negozi.
    Frecce d'argento (silver arrows): più potenti delle precedenti; si trovano solo alla fine del gioco, nella Montagna della Morte.
    Flauto dolce (recorder): ha vari poteri, tra cui quello di rimpicciolire un guardiano delle catacombe e quello di teletrasportarti in vari luoghi di Hyrule; si trova nella quinta catacomba.
    Scettro magico (magical rod): lancia energia magica che ferisce i nemici; si trova nella sesta catacomba.
    Oggetti permanenti:

    Anello azzurro (blue ring): dimezza i danni inflitti a Link; si compra nei negozi di Hyrule.
    Anello rosso (red ring): riduce a un quarto i danni subiti da Link; si trova solo alla fine del gioco, nella Montagna della Morte.
    Bracciale del potere (power bracelet): permette di spostare alcuni massi e rivelare passaggi segreti; si trova nascosto sotto una statua magica nei campi di Hyrule.
    Zattera (raft): permette di attraversare mari e laghi, ma non i fiumi; si trova nella terza catacomba.
    Scala (stepladder): permette di attraversare fiumi e canali; si trova nella quarta catacomba.
    Libro di magia (book of magic): potenzia lo scettro magico; si trova nell'ottava catacomba.
    Chiave magica (magical key): apre qualsiasi porta; si trova nell'ottava catacomba.


    Boss:
    Spoiler:
    Dopo aver diviso la Triforza in otto frammenti, Ganon li ha nascosti in otto catacombe, e ha messo a guardia di ciascuno i mostri più temibili di Hyrule onde evitare che Link se ne impossessi. Per poter riunire la Triforza Link dovrà sconfiggere i guardiani, e infine recarsi nella Montagna della Morte per sconfiggere Ganon.

    Aquamentus: drago verde che lancia palle di fuoco dalla bocca.

    Dodongo: drago simile a un triceratopo; la sua pelle è estremamente dura, perciò l'unico modo per sconfiggerlo è fargli ingoiare delle bombe.

    Manhandla: mostro dotato di quattro bocche che lanciano palle di fuoco; diventa sempre più veloce man mano che le bocche vengono distrutte da Link.


    GanonGleeok: drago a due o tre teste che lancia palle di fuoco; man mano che Link lo colpisce, le teste si separano dal corpo e iniziano a vagare per la stanza.

    Digdogger: mostro tondeggiante praticamente invincibile, ma il suono del flauto lo rimpicciolisce e lo rende vulnerabile.

    Gohma: gigantesco granchio con un solo occhio, che costituisce il suo unico punto debole.

    Ganon: dopo aver recuperato gli otto frammenti della Triforza della Saggezza, Link dovrà recarsi nella Montagna della Morte e affrontare Ganon, signore dei Moblin, per liberare infine la Principessa Zelda. Ganon, grazie al potere della Triforza della Forza, è in grado di rendersi invisibile e di lanciare palle di fuoco, inoltre può essere ferito solo da due cose: le frecce d'argento e la spada magica.





    Zelda II - The Adventure of Link - 1987 (NES, Game Boy Advance, Virtual Console Wii)

    Spoiler:



    Zelda II - The Adventure of Link (ovvero, Zelda II - L'avventura di Link) è uscito nel 1987 per NES come continuazione del videogioco precedente: The Legend of Zelda.

    Come il titolo precedente la cartuccia del gioco è dorata mentre la storia è di genere fantasy.

    Poco prima di compiere sedici anni, sul dorso della mano di Link compare il simbolo della Triforza. Link chiede quindi a Impa, la balia di Zelda cosa significhi. Lei gli spiega che quel simbolo lo proclama l'Eroe Leggendario destinato a domare la Triforza per salvare la principessa Zelda. Un Mago malvagio le aveva infatti scagliato un maleficio, quest'ultimo intende poi trovare la Triforza mancante ovvero quella del coraggio. Link è ostacolato anche dai seguaci rimasti di Ganon che vogliono ucciderlo per spargere i resti di Link sul corpo morto di Ganon cercando di resuscitarlo con un rituale sacrificale.



    Durante il gioco la visuale si alterna tra esplorativa e azione. La prima è molto simile a quella utilizzata nelle prime versioni di Final Fantasy (ovvero a volo d'uccello, camminare per i prati e le foreste, ecc.). Come in Final Fantasy, quando Link incontra o un nemico o un villaggio o un palazzo (rappresentato da una specie di piccolo tempio) o altri elementi del paesaggio, passa alla modalità azione: la visuale si avvicina e segue il protagonista lateralmente.

    Qui possiamo combattere con la spada, saltare, accovacciarci, e molto altro. Nei villaggi ci si può ristorare e trovare dei maghi che possono donare a Link dei nuovi poteri o maestri d'armi che gli insegnano nuove tecniche per combattere. I palazzi (sette in tutto) sono i veri e propri "livelli", ma per via della visualizzazione laterale, ricordano più i castelli di Super Mario che i caratteristici labirinti della serie basati su enigmi.



    Oggetti :
    Spoiler:
    Giara blu (Blu Magic Jar): Serve a riempire una tacca del livello di magia, appare dopo aver sconfitto un nemico di basso livello nella schermata d'azione.
    Giara rossa (Red Magic Jar): Riempie totalmente la magia di Link, viene lasciata sul campo dai nemici di alto livello o si trova nascosta nelle statue o in alcune rocce nei templi.
    Borsa d'esperienza (P-Bag): Contiene diversi punti esperienza, i nemici deboli lasciano quella da 50 punti invece quelli più forti anche da 200.
    Contenitore di vita (Heart Container): Ve ne sono 4 sparsi per il mondo, ognuno aggiunge una tacca al livello di energia.
    1.A sud del deserto di Parapa c'è una stretta via che costeggia il mare, alla fine di essa si trova una piccola foresta in cui giace il primo contenitore.
    2.Nella grotta chiusa da un masso a sud-est della città di Rauru.
    3.In mezzo al mare, giusto sopra il Palazzo dell'Oceano. La via per raggiungerlo è comunque nascosta ed occorrono gli stivali magici per raggiungerlo.
    4.Lungo la costa a est dei tre enormi massi situati in mezzo al deserto nel continente a sud-est.
    Contenitore di magia (Magic Container): Anche questi contenitori sono 4 ed anch'essi sono sparsi in diversi luoghi di Hyrule.
    1.Nella cava a sud-est del Palazzo del Nord.
    2.Il secondo contenitore si trova nel cuore della Montagna della Morte, in una grotta nascosta sotto la Roccia Spettacolare.
    3.In una cava nascosta sull'isola labirinto.
    4.Nella città di Nuova Kasuto (New Kasuto) all'interno della casa di un'anziana donna che inviterà Link ad entrare se è già in possesso degli altri 7 contenitori.
    Bambola di Link (Link Doll): Dona una vita extra. Possono essere raccolti solo una volta, anche in caso di game over.
    Candela (Candle): Illumina le grotte in cui si nascondono nell'oscurità diversi nemici, la si ottiene nel Palazzo di Parapa.
    Martello (Hammer): Nascosto nelle grotta vicina alla Roccia Spettacolare, con il tasto sarà possibile distruggere i massi posti sulla mappa.
    Guanto (Handy Glove): Si trova nel Palazzo di Midoro, con questo oggetto sarà possibile distruggere alcuni blocchi con dei semplici fendenti.
    Zattera (Raft): Ha l'unico scopo di portarci da Hyrule-ovest a Hyrule-est, si trova nel Palazzo dell'Isola.
    Stivali (Boots): Permettono di camminare sull'acqua, è nascosto nel Palazzo del Labirinto.
    Flauto (Flute): Il suo suono distrugge il ragno nero posto nel continente di Hyrule-est e fa apparire il Palazzo Nascosto. È situato nel Palazzo dell'Acqua.
    Chiave Magica (Magical Key): Come la Chiave Magica in The Legend of Zelda apre ogni porta che si incontra, per ottenerla è necessario utilizzare la magia Spell all'estremità ovest della città di Nuova Kasuto.
    Croce (Cross): Indispensabile per poter vedere i nemici invisibili (i Moa), si trova nel Palazzo Nascosto.


    Magie :
    Spoiler:
    Shield (16 p.): Dona a Link un'elevata difesa per lo schermo dove viene invocata. Luogo: Rauru Town.
    Jump (8 p.): È la magia che intacca di meno il livello magico di Link, permette di saltare molto in alto fino a che si abbandona lo schermo. Luogo: Ruto Town.
    Life (50 p.): Indubbiamente la magia più utile del gioco, con un discreto contributo magico fa recuperare più di 3 tacche di energia. Luogo: Saria Town.
    Fairy (40 p.): Altra utile magia, trasforma Link in una fata per uno schermo permettendogli così di evitare mostri difficili o raggiungere luoghi altrimenti inaccessibili. Luogo: Mido Port Town.
    Fire (16 p.): Con questa magia la spada emetterà palle di fuoco, indispensabili per sconfiggere alcuni nemici. Luogo: Nabooru Village.
    Reflect (16 p.): Potenzia lo scudo consentendo di respingere colpi normalmente imparabili (come palle di fuoco, accette, mazze...) e di riflettere la magia lanciata dai maghi e poterli così sconfiggere. Luogo: Darunia Mountain Town.
    Spell (16 p.): Trasforma tutti i nemici sullo schermo in Bots ma è comunque inefficace con i Boss e con i nemici di livello elevato. Luogo: New Kasuto
    Thunder (64 p.): Elimina tutti i mostri in quella schermata, indispensabile per battere Thunderbird. Luogo: Old Kasuto


    Boss :
    Spoiler:
    Horsehead: Un cavaliere con la testa da cavallo, presiede il Palazzo di Parapa.
    Helmethead: All'apparenza un normale cavaliere, dopo averlo colpito si scopre però che è stato maledetto e le sue teste fluttuano per lo schermo attaccando ripetutamente. Protegge il Palazzo di Midoro.
    Boss Ironknuckle: Un cavaliere blu posto a custodia del Palazzo dell'Isola, disarcionato dal suo destriero non crea particolari problemi.
    Carock: Un enorme mago posto a guardia del Palazzo del Labirinto. L'unico modo di sconfiggerlo è riflettergli addosso la sua stessa magia.
    Gooma: Dall'aspetto terrificante ma dalle doti offensive davvero scarse, è il barbaro gigante che protegge il Palazzo dell'Acqua.
    Barba: Il signore del Palazzo Nascosto, un dragone che sputa fuoco dalla lava dove risiede. E' simile a Volvagia, il boss del Tempio di Fuoco di Ocarina of Time. Infatti, nella versione originale giapponese di Adventure of Link e dell'episodio per N64, il nome del drago (Barubajia) è lo stesso. Nell'edizione inclusa nel pacchetto Collector's Edition per Gamecube, il nome della creatura è stato cambiato in Volvagia.[1]
    Thunderbird: Ha un potere offensivo elevato ed è impossibile sconfiggerlo senza la magia Thunder. Infatti è invulnerabile a qualsiasi attacco prima di essere colpito dal suddetto incantesimo. Si trova nel Grande Palazzo.
    Dark Link: Il boss finale dell'intero gioco, è l'ombra di Link e per questo può usare tutti i suoi attacchi.



    The Legend of Zelda: A Link to the Past - 1991 (SNES, Game Boy Advance, Virtual Console Wii)

    Spoiler:




    The Legend of Zelda: A Link To The Past (ゼルダの伝説 神々のトライフォース, Zeruda no Densetsu Kamigami no Toraifōsu?, lit.: La leggenda di Zelda: la Triforza degli Dei) è un videogioco di ruolo uscito per il Super Nintendo Entertainment System nel 1991, e successivamente riproposto nel 2003 per Game Boy Advance. E' il terzo gioco che narra le avventure di Link.

    Hyrule, luogo chiave di tutti i "The Legend of Zelda", è stata creata da tre dee, Nayru (la dea della saggezza e l'oracolo del tempo), Din (la dea del forza e l'oracolo delle stagioni) e Farore (la dea del coraggio e l'oracolo dei segreti), che una volta dato alla luce il mondo, decisero di dare un segno del loro passaggio e del loro sforzo: la Triforza, un oggetto magico che racchiude la forza, il coraggio e la saggezza; esso dona a chi lo possiede poteri inimmaginabili.

    Mentre dormiva, Link sente le voci di Zelda che chiedevano aiuto e si precipita in battaglia. Nonostante suo zio gli abbia detto di non uscire di casa, Link entra nel Castello di Hyrule, salva Zelda e la scorta nel Santuario di Hyrule dove sarà più al sicuro. Link, da allora è ritenuto responsabile del presunto assassinio di Zelda ed è continuamente ricercato dalle guardie di Hyrule.



    Il gioco riprende la veste grafica e la visuale a volo d'uccello del primo episodio, eliminando però i piccoli problemi e migliorandolo. Il gioco è strutturato in dungeon (ambienti chiusi) e oltre le quest (missioni) principali sono presenti un elevato numero di subquest.
    Il gioco propone la contrapposizione tra mondo della luce e quello dello tenebre, costruiti l'uno a specchio dell'altro che porteranno Link a viaggiare da un mondo all'altro e sfruttare così la diversa morfologia dei due mondi.

    Livelli,Strumenti,Boss e Tesori :
    Spoiler:
    Light World

    Castello di Hyrule (Boomerang)
    Palazzo dell'Est (Arco) Boss: Armos Knights (Amuleto del Coraggio)
    Castello di Sabbia (Guanto Muscolo) Boss: Lanmolas (Amuleto della Forza)
    Torre di Hera (Perla Lunare) Boss: Moldorm (Amuleto della Saggezza)
    Torre del Castello di Hyrule Boss: Agahnim

    Link, grazie all'acquisizione dei tre amuleti magici, riesce a distogliere la leggendaria Spada Suprema dal Piedistallo del Tempo nella Foresta Perduta; una volta uscito dal covo della Spada percepisce le urla della Principessa Zelda che è stata rapita, e corre subito alla Torre Superiore del Castello per confrontarsi con Agahnim.

    Dark World:

    Livello 1 Palazzo Cupo (Martello Magico) Boss: Re Helmasauro (Diamante I)
    Livello 2 Dedalo d'Acqua (Arpione) Boss: Arrgus (Diamante II)
    Livello 3 Bosco d'Ossa (Asta di Fuoco) Boss: Mothula (Diamante III)
    Livello 4 Tana dei ladroni (Bracciale dei Titani) Boss: Blind (Diamante IV)
    Livello 5 Forte Ghiaccio (Tunica Blu) Boss: Kholdstare (Diamante V)
    Livello 6 Malapalude (Bastone di Somaria) Boss: Vitreous (Diamante VI)
    Livello 7 Rocca Tartaruga (Scudo Specchio) Boss: Trinexx (Diamante VII)
    Livello 8 Torre di Ganon (Tunica Rossa) Boss: Agahnim
    Piramide Boss: Ganon (Triforza)
    Palazzo Quadrispada (Solo su Game Boy Advance) Boss: 4 Link Ombra (Quadrispada)

    Link, per sconfiggere Ganon più facilmente si serve della Quarta Spada, la ricava gettando la propria Spada Suprema nel Pozzo Fatato ai piedi della grande Piramide.



    The Legend of Zelda: Link's Awakening / Link's Awakening DX - 1993 / 1998 (Game Boy / Game Boy Color,Virtual Console 3DS)

    Spoiler:



    The Legend of Zelda: Link's Awakening, in originale Zeruda no Densetsu: Yume o Miru Shima (ゼルダの伝説 夢をみる島, Zeruda no Densetsu: Yume o Miru Shima?) è il quarto episodio della saga di Zelda, apparso su Game Boy nel 1993.

    Una seconda versione, questa volta a colori, uscì per il Game Boy Color nel 1998 col nome di The Legend of Zelda: Link's Awakening DX, che differiva dall'originale anche per la presenza di un dungeon aggiuntivo basato sui colori (assenti nella prima versione).



    La trama vede Link naufragare (molto probabilmente dopo le vicende di A Link to the Past, anche se ci sono dei dubbi, vista la figura di Link più giovane) in un'isola tropicale, chiamata Koholint. Marin, una ragazza dell'isola, trova Link sulla spiaggia, e lo porta a casa sua, luogo dove il protagonista si risveglia. Link apprende che, per poter tornare in patria, a Hyrule, deve prima svegliare il Wind Fish, un essere dorminente rinchiuso in un gigantesco uovo in cima alla montagna Tamaranch.



    Il gameplay ricorda molto quello visto già nell'episodio A Link to the Past, con la grafica a volo di uccello e tutta una serie di oggetti e armi selezionabili da un menù. Le musiche sono molto ricche in relazione ai "limiti" imposti dalla tecnologia offerta dal Game Boy.

    Notiamo però la presenza di alcune novità nel gioco:

    Il tasto con cui il giocatore comanda la spada non è fisso, ma può essere deciso dal giocatore stesso (questa caratteristica resterà solo negli episodi usciti per consolle portatili)
    La visuale varia in base a dove ci troviamo: generalmente è "a volo d'uccello", ma alcune volte (p.es. nei sotterranei o sott'acqua), la visuale diventa a scorrimento orizzontale.
    L'uso della musica (già presente The Legend of Zelda con il flauto e in A Link to the Past usata come mezzo di trasporto) prende una piega diversa. Ci sono tre melodie che Link può suonare, e ognuna ha un effetto diverso. Questo concetto verrà vastamente ampliato negli episodi successivi, in cui la musica sarà una parte fondamentale.


    The Legend of Zelda: Oracle of Ages / Oracle of Seasons - 2001 (Game Boy Color)

    Spoiler:

    ORACLE OF AGES



    The Legend of Zelda: Oracle of Ages noto in Giappone come Zelda no Densetsu: Fushigi no Ki no Mi Jikū no Shō (ゼルダの伝説 ふしぎの木の実 時空の章 Zeruda no Densetsu Fushigi no Ki no Mi Jikū no Shō?) è un videogioco sviluppato da Flagship e pubblicato da Nintendo. Il gioco è stato prodotto per Game Boy Color ma se utilizzato con un Game Boy Advance mostrava delle caratteristiche addizionali. Il gioco è la controparte di The Legend of Zelda: Oracle of Seasons un altro videogioco presentato per Game Boy Color nello stesso periodo. I videogioco dispongono di alcune sezioni visibili solamente se in possesso di entrambi i videogiochi.



    In Oracle of Ages si parla di Nayru l'oracolo del tempo. Il gioco fornisce una sistema di password che permette di terminare il gioco con un personaggio e iniziare Oracle of Seasons con lo stesso nome e gli stessi dati. Nel caso si disponga di entrambi i giochi la trama dei suddetti diventa più articolata, si hanno a disposizione più oggetti ed il gioco viene terminato (SPOILER)
    Spoiler:
    affrontando Ganon altrimenti si affrontano solo i personaggi precedenti.






    ORACLE OF SEASONS



    The Legend of Zelda: Oracle of Seasons è un videogioco per la console Nintedo Game Boy Color del 2001, sviluppato da Flagship e pubblicato da Nintendo. Fu ideato però dal binomio Nintendo - Capcom, che segnò l'era degli Zelda. Se giocato utilizzando un Game Boy Advance mostra caratteristiche addizionali. Il gioco è uscito in contemporanea con The Legend of Zelda: Oracle of Ages, la grafica è molto simile a quest'ultimo, ma presenta alcune differenze.



    Scaraventato nel mondo di Holodrum, Link deve salvare una ballerina di nome Din, l'Oracolo delle Stagioni, rapita dal Generale Onox. Lo strumento che caratterizza questo episodio della saga è lo Scettro delle Stagioni, che permette di mutarle a suo piacimento: ad esempio, se uno specchio d'acqua vi blocca, si passa all'Inverno, ghiacciando l'acqua e superando con agilità un ostacolo prima insormontabile. I suoi poteri si sbloccano durante l'avventura, affrontando i vari dungeon. Inoltre, Link è accompagnato da uno di questi tre compagni, a scelta del giocatore: Dimitri, un dinosauro acquatico, Moosh, un orso volante, e Ricky, un canguro.





    The Legend of Zelda: Ocarina of Time / OOT Master Quest - 1998 / 2002 (Nintendo 64, GameCube, Virtual Console Wii, 3DS)

    Spoiler:



    The Legend of Zelda: Ocarina of Time (ゼルダの伝説 時のオカリナ, Zeruda no Densetsu Toki no Ocarina?) è un videogioco per la console Nintendo 64. È il quinto capitolo della serie Zelda e il primo ad essere pubblicato per Nintendo 64. Ocarina Of Time fu premiato come miglior gioco dell'anno 1999 dall'Academy of Interactive Arts and Sciences.[2] Sempre per Nintendo 64, venne messo in commercio un seguito, Majora's Mask.

    Link riceve una missione dall'Albero Deku. L'obiettivo di Link è fermare Ganondorf che vuole ottenere la leggendaria Triforza, una reliquia sacra formata da tre magici triangoli dorati. La Triforza permette di assumere il controllo della terra di Hyrule, ove il gioco è ambientato. Per fermare Ganondorf, Link deve viaggiare nel tempo, interagire con gli abitanti di Hyrule e usare armi e oggetti per conquistare i dungeon. Durante il suo viaggio, Link è aiutato dalla fatina Navi e dalla principessa Zelda, membro della Famiglia Reale di Hyrule.

    Dopo sei mesi dal suo rilascio, Ocarina Of Time aveva venduto più di cinque milioni di copie;[3] in totale vendette più di sette milioni di copie.[4]Ocarina of Time, così, rientra nella cerchia dei videogiochi più venduti di tutti i tempi.[5] Inoltre, secondo le statistiche fornite da GameRankings, è il miglior videogioco di tutti i tempi.



    Ocarina of Time è un'avventura 3D in terza persona che si svolge nella terra di Hyrule. Come nei precedenti episodi della serie Zelda, Hyrule prende la forma di una vasta terra su cui sono disseminati i vari dungeon. Attraversando i dungeon, Link dovrà combattere e risolvere enigmi con l'aiuto degli oggetti che troverà durante il viaggio. Un dungeon di solito contiene un'arma speciale, spesso necessaria per sconfiggere il boss alla fine del livello.



    Storia completa:
    Spoiler:

    gioco è ambientato a Hyrule, un regno creato tremila anni prima dalle tre dee Din, Nayru e Farore. Quando esse lasciarono la terra, crearono un potere che racchiudeva l'essenza delle tre dee e che esaudiva i desideri di chiunque l'avesse toccata: la Triforza. Questa fu sigillata in un'altra dimensione chiamata "Sacred Realm", dove fu protetta dalla Spada Suprema nel suo piedistallo nel Tempio del Tempo. Per aprire il Tempio, invece, sarebbero dovute servire le tre pietre spirituali.

    L'inizio del gioco è ambientato nella Kokiri Forest, in cui vive un popolo di bambini accompagnati da fatine, protetti dal Great Deku Tree, il benevolo guardiano. Il protagonista di dieci anni, Link, vive qui, ed è in questo luogo in cui ha inizio la sua incredibile avventura. Il gioco inizia con un incubo di Link che si trova di fronte a un castello in una notte tempestosa. Il bambino vede una ragazza in sella ad un cavallo, inseguita da uno sconosciuto, che lo fissa minaccioso. Mentre Link dorme, il Great Deku Tree, convoca la fata Navi e le dice che è prossimo a morire e le dà il compito di guidare Link in un'avventura per salvare il mondo d'Hyrule. Navi corre da Link e lo porta al cospetto del Great Deku Tree. Quest'ultimo assegna a Link la missione di trovare e sconfiggere il parassita localizzato dentro di lui. Link entra nell'albero e sconfigge un enorme ragno, Queen Gohma. Tuttavia, nonostante la sconfitta del parassita, l'albero muore. Pochi minuti prima di morire, l'albero parla a Link di un "uomo del deserto" che sta cercando la Triforza e poi gli dice che sta per morire a causa di una maledizione inflittagli proprio da quest'ultimo. Consegna inoltre al bambino lo Smeraldo dei Kokiri, la prima delle tre pietre spirituali e gli ordina di andare dalla principessa Zelda nel suo castello di Hyrule e trovare le altre due pietre. Dopo la sua morte Mido si arrabbia moltissimo con Link, ritenendolo responsabile della morte dell'albero.

    Uscendo dalla foresta Link incontra la sua amica Saria che lo saluta malinconicamente e gli regala un oggetto speciale: la Fairy Ocarina. Uscito dalla foresta Link attraversa gran parte della pianura d'Hyrule, arriva in una piccola città e giunge finalmente al castello. Dopo aver evitato le guardie incontra la principessa Zelda che spiega a Link di aver avuto dei sogni sul futuro di Hyrule e sul suo arrivo. Lei crede che Ganondorf abbia ucciso il Deku Tree e abbia tentato di ottenere la Triforza. Zelda spiega a Link che per prendere la Triforza deve ottenere le altre due pietre spirituali prima che Ganondorf lo preceda e le usi per entrare nel |Sacred Realm]]. Link viene quindi accompagnato fuori da Impa, la governante di Zelda (gli insegna la Zelda Lullaby, una melodia fondamentale per il gioco).

    Link, sotto indicazione di Impa, si dirige a Kakariko, il villaggio natale di quest'ultima e poi sale per la Death Mountain, dove si trova il popolo dei Goron, i custodi della seconda pietra spirituale: il Rubino dei Goron. Arrivato a Goron City, Link incontra Darunia, il re dei Goron, che gli riferisce la situazione: l'ingresso alla Dodongo's Cavern, l'unica fonte di approvvigionamento per il suo popolo, è stato bloccato da Ganondorf. Dopo mille peripezie nella caverna Link si ritrova al cospetto di King Dodongo, il boss della caverna e, sconfittolo, riceve il Rubino dei Goron da Darunia.

    Per ottenere la terza e ultima pietra Link si incammina verso Zora's Domain. Qui scopre che il protettore di questo popolo acquatico, Lord Jabu-Jabu, ha inghiottito per un qualche misterioso motivo la principessa Ruto, figlia del re degli Zora. Link riesce ad entrare nell'enorme pesce dove trova Barinade, che aveva controllato la mente di Lord Jabu-Jabu portandolo addirittura a divorare la principessa. Alla fine Link lo sconfigge e fa tornare il pesce alla normalità. Come ricompensa per le sue fatiche Link riceve lo Zaffiro degli Zora dalla principessa Ruto.

    Link ritorna al castello ma scopre che qualcosa non va: il cielo è nuvoloso e il ponte levatoio è alzato! Ad un certo punto il ponte si abbassa e ne esce Ganondorf, intento a inseguire Zelda e Impa a cavallo, come aveva visto nel sogno. Zelda lancia un oggetto nel fossato, l'Ocarina del Tempo. Link la raccoglie e impara la "canzone del tempo", parlando telepaticamente con Zelda. Questa melodia serve per aprire la porta del "tempio del tempo". In seguito, Link apre la "porta del tempo" utilizzando le "pietre spirituali" e la "canzone del tempo", estrae la spada suprema dal suo piedistallo e viene teletrasportato verso il sacro reame. Purtroppo qualcosa va storto: Link perde i sensi e Ganondorf riesce comunque a conquistare Hyrule.

    Link, ora diciassettenne, si ritrova verso una stanza eterea: la "Chamber of the Sages" ed incontra un uomo anziano, Rauru. Quest'ultimo dice all'eroe che è rimasto congelato sette anni affinché diventasse abbastanza grande da ottenere la Master Sword e sconfiggere Ganondorf. Rauru afferma anche di essere il Sage of Light, uno dei sei saggi che proteggono la Triforce. Egli afferma che, se Link avesse trovato gli altri cinque saggi, essi sarebbero riusciti a imprigionare Ganondorf nel Sacred Realm. Tuttavia, i saggi sono ignari delle loro identità, perché Ganondorf ha conquistato Hyrule e l'ha trasformata in una terra popolata da mostri. Link deve liberare i sei templi spirituali dai mostri, in modo che ogni tempio venga riassegnato a ciascun saggio. Link ritorna in Hyrule e incontra un misterioso personaggio, Sheik, che apparirà periodicamente per aiutare l'Eroe del Tempo.

    Sheik dice a Link di recarsi nel "Forest Temple", situato nelle Lost Woods. Entrato nel tempio, il ragazzo sconfigge Phantom Ganon, un fantoccio seguace di Ganondorf. Così l'eroe libera la "Forest Sage" che è la sua vecchia amica Saria (rimasta bambina, dato che i Kokiri non crescono). Successivamente, egli ritorna nei pressi del Deku Tree, dove scopre che l'albero, in punto di morte, ha fatto nascere un germoglio. Link, parlando con il germoglio, scopre di essere in realtà un Hylian, affidato alle cure del Deku Tree poco prima che sua madre morisse. Questo spiega il fatto che Link sia cresciuto, mentre tutti gli altri Kokiri siano rimasti bambini. In seguito, il ragazzo s'addentra nel "Fire Temple", in cima alla "Death Mountain", dove libera alcuni Goron fatti prigionieri da Ganondorf e destinati a finire in pasto a un drago, chiamato Volvagia che è il boss del dungeon. Sconfittolo, Darunia, il "Fire Sage", dona a Link il "Fire Medallion". Dopodiché Link si dirige verso la "Zora's Domain" e scopre che essa è stata congelata e completamente abbandonata. Riesce comunque a entrare nel "Water Temple", localizzato nel "Lake Hylia", dove sconfigge un'immagine speculare di sé stesso (Dark Link) e un mostro d'acqua, chiamato Morpha. Il "Water Sage" è la principessa Ruto (diventata adulta come Link e meno verbalmente maleducata) Link si reca a Kakariko dove incontra Sheik e scopre che alcune case stanno andando a fuoco. Una presenza oscura, proveniente dal pozzo del villaggio, colpisce entrambi, facendoli svenire. Dopodiché, Link tramite Sheik, insegna a Link la melodia "Nocturne of Shadow", unico modo per raggiungere lo Shadow Temple, localizzato dietro il cimitero. Dentro il tempio, Link scopre che la forza oscura che aveva rotto il sigillo del pozzo e aveva fatto perdere i sensi a lui e Sheik era lo spettro Bongo Bongo, che viene sconfitto. Libera quindi lo Shadow Sage, Impa. Nel deserto, Link libera i carpentieri di Kakariko rinchiusi nella Gerudo Fortress perché sono maschi e le Gerudo sono solo femmine (gli unici maschi che accettano sono Ganondorf, loro re, e Link, che ottiene un pass dopo aver sconfitto quattro volte la guardia) così ottiene il permesso di arrivare allo Spirit Temple. Giunto a destinazione, il giovane scopre che deve superare il livello da bambino e deve ottenere i "Silver Gauntlets" per accedere alla zona superiore del tempio. Facendo ciò, Link conosce Nabooru, il capo delle Gerudo; quest'ultima però, viene rapita da due streghe gemelle al servizio di Ganondorf (Koume e Kotake Twinrova) dopo pochi minuti. Dopo essere ritornato adulto, Link supera il tempio, sconfigge le due streghe Twinrova e libera Nabooru, che è il sesto saggio.

    Link e Ganon combattono nella battaglia finale.Link ritorna nel "Temple of Time", dove Sheik gli rivela la sua vera identità: il personaggio misterioso è in realtà la principessa Zelda. Ella è inoltre il settimo saggio ("Sage of Wisdom") nonché il capo di tutti gli altri saggi. Ella dice a Link che quando Ganondorf ha toccato la Triforza, il suo cuore si è infranto e quindi l'artefatto si è diviso in tre pezzi. Così, Ganon ottenne la "Triforza del Potere", Zelda la "Triforza della Saggezza" e Link la "Triforza del Coraggio". Zelda dona a Link le magiche "Light Arrows", necessarie per sconfiggere Ganondorf. L'incontro dura poco, perché Zelda viene rapita da Ganondorf e portata nella sua torre (che rimpiazza l'antico Hyrule Castle). Dopo che i sei saggi aiutano Link a entrare nel castello, Link sconfigge Ganondorf e salva Zelda. I due giovani scappano velocemente, ma Ganondorf, usando la Triforce of Power, si trasforma in Ganon, un mostro più potente, e distrugge l'intero castello. Link lo sconfigge, e, con l'aiuto dei sette saggi, Ganon viene sigillato nel Sacred Realm per duemila anni. Prima di sparire afferma che quando il sigillo sarà distrutto, egli ritornerà per uccidere con le sue mani, i discendenti della Principessa e dell'Eroe del Tempo.

    Inseguito, tutti gli abitanti di Hyrule si ritrovano al Lon Lon Ranch per festeggiare la vittoria. Zelda suona l'Ocarina of Time per rispedire Link indietro nel tempo e farlo ritornare un bambino. Da bambino, Link depone la Master Sword e congeda Navi. Egli s'addentra clandestino nel castello per incontrare nuovamente la giovane Zelda. Il gioco si conclude con una scena che riprende il momento del primo incontro: Link arriva al cospetto della principessa mentre essa sta spiando dalla finestra del castello.




    Nemici di Ocarina Of Time

    Boss di Ocarina Of Time

    Oggetti di Ocarina Of Time

    Master Quest :



    The Legend of Zelda: Ocarina of Time - Master Quest è una versione modificata di Ocarina of Time rilasciata per la console Nintendo GameCube. In Canada, Giappone, Messico e negli Stati Uniti, per ottenere il gioco bisognava dapprima prenotare The Wind Waker e, un mese prima della pubblicazione di quest'ultimo, bisognava recarsi in negozio e quindi ricevere il bonus disc. In Europa, invece, Master Quest era incluso nella confezione dell'edizione speciale di The Wind Waker.

    Master Quest segue la stessa trama di Ocarina of Time, ma include dungeon parzialmente modificati e nemici più forti. Anche i boss di fine livello rimangono gli stessi, mentre i nemici e gli oggetti sono posizionati in luoghi differenti.


    The Legend of Zelda: Majora's Mask - 2000 (Nintendo 64, GameCube, Virtual Console Wii)

    Spoiler:



    The Legend of Zelda: Majora's Mask (ゼルダの伝説: ムジュラの仮面, Zeruda no Densetsu: Mujura no Kamen?, "La leggenda di Zelda: la maschera di Majora") è il secondo episodio della saga di Zelda sul Nintendo 64 (il primo fu The Legend of Zelda: Ocarina of Time). Fu pubblicato in Giappone il 27 aprile 2000, in America settentrionale il 26 ottobre 2000, e in Europa il 17 novembre 2000. Il gioco ha venduto approssimativamente 314.000 copie nella prima settimana in Giappone, e ha venduto 3 milioni di copie in tutto il mondo. Inoltre dal 3 aprile 2009 il gioco è disponibile in Europa sulla Virtual console per Wii.

    Majora's Mask è il sesto episodio della saga di Zelda, e il secondo con grafica 3D. In questa avventura, il protagonista della saga, Link, si ritrova nel mondo di Termina (e non più a Hyrule), dove un misterioso personaggio con un maschera, di nome Skull Kid, sta facendo uscire la luna dalla sua orbita per farla schiantare contro Termina. Link deve vivere ripetutamente 3 giorni attraverso dei viaggi nel tempo per evitare la catastrofe. Majora's Mask è considerato il più cupo tra gli episodi di Zelda, anche perché nel gioco è presente una imminente apocalisse.



    Il gioco è incentrato sul continuo ripetersi dei tre giorni e sull'uso delle maschere, alcune delle quali sono necessarie per lo sviluppo del gioco. Una serie di melodie controllano il flusso del tempo e consentono l'accesso ai quattro Templi che Link deve conquistare. Al contrario di Ocarina of Time, Majora's Mask necessita dell'Expansion Pak (una periferica del Nintendo64), che permette di visualizzare un maggior numero di personaggi sullo schermo e di avere una grafica migliore

    Il gameplay in Majora's Mask espande quello di Ocarina of Time; il gioco comprende dungeons con puzzle da risolvere e musiche da suonare con l'ocarina, e introduce la trasformazione del personaggio e la restrizione del ciclo dei tre giorni. Come negli altri episodi della serie, Link può eseguire alcune azioni base, come camminare, correre e fare salti limitati, deve usare oggetti per sconfiggere i nemici in battaglia e per risolvere gli enigmi. I contenitori di cuore (heart container) misurano la salute di Link e possono essere trovati in tutta Termina, come nei precedenti giochi. L'arma principale di Link è la spada, che può essere migliorata durante il gioco. In più, Link può stordire i nemici con le Deku Nuts (noci Deku), attaccare da lontano con arco e frecce, bloccare o riflettere attacchi con lo scudo, distruggere ostacoli con delle bombe e aggrapparsi a nemici o ad oggetti con il rampino. Link ha anche un contenitore di magia che gli permette di usare frecce magiche, attacchi rotanti e oggetti speciali. Al contrario del capitolo precedente, in Majora's Mask non compare la Master Sword e non è possibile nemmeno diventare adulto (a parte la trasformazione con la Oni Mask).



    Majora's Mask impone un limite di tre giorni (72 ore) di gioco, circa 54 minuti nel tempo reale. Un orologio sullo schermo informa il giocatore sul giorno e sull'ora. Link può tornare alle ore 06:00 del primo giorno suonando la Song of Time con l'Ocarina of Time. Tornare al primo giorno fa salvare i progressi del giocatore e i più importanti risultati, come l'ottenere mappe, maschere, musiche, e armi. Ma gli enigmi risolti, chiavi e oggetti minori andranno perduti, e i personaggi non si ricorderanno di averlo incontrato. Link può rallentare lo scorrere del tempo o andare alla mattina (o alla sera) successiva in base a come suona la Song of Time.

    Altri utilizzi per le musiche includono la manipolazione del clima, il teletrasporto tra le statue a forma di gufo sparse in tutta Termina, e lo sbloccare l'entrata ai quattro templi.

    Nei tre giorni, i personaggi non giocanti seguono delle attività fissate che Link può tracciare usando il Bomber's Notebook. Questa agenda traccia i movimenti di 20 personaggi che hanno bisogno di aiuto, come un soldato al quale Link porta una medicina, e una coppia di fidanzati che Link riunisce. Le sbarre blu nell'agenda indicano le ore in cui Link può interagire coi personaggi, e le icone indicano che Link ha ricevuto un oggetto, come una maschera, dai personaggi.

    Storia:
    Spoiler:
    Il nostro protagonista, Link, dopo avere sconfitto Ganondorf (vedi Ocarina of Time) ed essere tornato bambino, decide di andare alla ricerca della fata che lo aveva accompagnato nella precedente avventura a Hyrule, Navi. Mentre attraversa i Lost Woods (il bosco di Hyrule) in groppa alla cavalla Epona, viene attaccato da uno Skull Kid (coperto in volto da una maschera) accompagnato da due fatine. Lo Skull Kid gli sottrae la cavalla e l'Ocarina del Tempo. Mentre rincorre lo Skull Kid, Link cade in una dimensione parallela e si ritrova in nuovo mondo, chiamato Termina. Qui lo Skull Kid trasforma Link in un Deku Scrub; involontariamente, una delle fatine (Tatl) rimane con Link, e si allea (anche se svogliatamente) con lui per ritrovare suo fratello (l'altra fatina, Tael) e lo Skull Kid; subito dopo Link incontra il Venditore di maschere (già visto nel precedente gioco), che gli promette di farlo tornare umano in cambio dell'Ocarina del Tempo e della maschera che indossa lo Skull Kid detta Majora's Mask, che contiene un potere così grande da distruggere tutto il mondo di Termina. Il venditore di maschere dà a Link tre giorni di tempo. Appena entrato nella Clock Town (una cittadina di Termina) Link viene a conoscenza di un fatto terribile: la Luna si schianterà su Termina proprio entro tre giorni e il responsabile è proprio lo Skull Kid (perché è posseduto da Majora's Mask). Quando mancano ormai sei ore alla collisione (che equivalgono a sei minuti, nel tempo reale) Link sale sulla Clock Tower e si trova al cospetto dello Skull Kid, dove Tael chiama i "quattro" che stanno nelle paludi, sulle montagne, nell'oceano e nel canyon. Link riesce a recuperare l'Ocarina e al minimo tocco gli torna in mente il momento in cui la Principessa Zelda gliela donò. Ricordando la Song of Time (appresa in Ocarina of Time) Link la suona e riesce a sfuggire alla collisione e a tornare all'alba del primo giorno.

    Il venditore di maschere fa suonare a Link la Song of Healing, che lo fa tornare umano e gli fa ottenere la Deku Mask. Dopodiché gli chiede della maschera, ma Link non ha potuto recuperarla perché ormai non c'era più tempo, così il venditore, passa dal suo sorriso ebete all'immagine della collera. Ma poi gli racconta della storia di Majora's Mask. Si tratta di una maschera che esaudisce i desideri di chi la indossa, ma allo stesso tempo li possiede con un potere malvagio, apocalittico. Gli antichi, temendo la distruzione del mondo, rinchiusero la maschera nelle tenebre per sempre per evitare che potesse essere usata male. La tribù degli antichi scomparve, portandosi il segreto della vera natura e delle origini di Majora's Mask. Ma il venditore alla fine è buono ed è sicuro che Link può recuperarla, così glielo ordina, prega e supplica insieme e quando lInk accetta, lui rimarrà chiuso lì dentro per tutta la durata del gioco. Link viaggia attraverso le paludi, le montagne, l'oceano e il canyon. In ogni area entra nel tempio e ne sconfigge il boss che dà a Link il potere di uno dei quattro giganti che possono salvare Termina. Completati i quattro templi, Link ritorna sulla Clock Tower e chiama i quattro giganti che riescono a fermare l'avanzare della luna. Allora Majora's Mask si stacca dallo Skull Kid ed entra nella luna. Con l'aiuto di Tatl, Link la insegue e la sconfigge.[6]. Dopodiché, nel quarto giorno (o nuovo giorno), i quattro giganti ritornano al loro riposo e Tatl e Tael riabbracciano lo Skull Kid finalmente libero. Il venditore di maschere prende Majora's Mask, dicendo che il potere malvagio che era in essa è stato sconfitto e la maschera è stata purificata. Link saluta Tatl galoppa via con Epona mentre inizia il Carnival of Time (una festa che si svolge annualmente). Nell'ultima immagine dopo i crediti viene mostrato un tronco d'albero con sopra incisa l'immagine di Link, dello Skull Kid, delle fatine Tatl e Tael e dei quattro giganti, mentre si sente un accenno alla Saria's Song (il tema musicale dei Lost Woods di Hyrule).


    Personaggi di Majora's Mask

    Oggetti di Majora's Mask



    Templi e Boss :
    Spoiler:


    Nel gioco, Link deve andare nei quattro templi delle quattro aree, per risvegliare i Quattro Giganti, i soli a potere fermare Majora's Mask. Come negli altri episodi di Zelda, anche qui abbiamo la "Mappa" (Dungeon Map), la "Bussola" (Compass) e la "Chiave del Boss" (Boss Key), oltre alle classiche "chiavi normali" (Small Key). Una volta sconfitto il Boss del Tempio, si ottengono i suoi resti, nei quali sono intrappolati i Giganti. È anche possibile affrontare direttamente il Boss attraverso una pedana col simbolo di Majora's Mask all'inizio di ogni dungeon (utile se serve avere delle situazioni in cui si deve prima sconfiggere il Boss, come per esempio quando si vuole avere la Gilded Sword)

    -Snowhead Temple-
    È il tempio delle montagne, il secondo nell'avventura; è protetto da un Biggoron che soffia su chiunque si avvicini, scaraventandolo in un dirupo (fu così che morì Darmani). Dentro il tempio c'è una grande sala circolare con un enorme pilastro al centro. Con l'uso di acque bollenti e delle "Frecce di Fuoco" (Fire Arrows), che si trovano nel Tempio, Link deve arrivare all'ultimo piano per affrontare il boss, Goht. Il mini-boss è Wizzrobe, un mago presente anche in altri episodi della saga (per esempio A Link to the Past).

    Goht: si presenta come un grande toro meccanico, intrappolato dal ghiaccio e da un muro. Appena Link lo libera dalla morsa del ghiaccio, Goht cercherà di attaccarlo correndogli incontro, lanciando bombe e scariche elettriche. Può anche fare cadere delle stalattiti dal soffitto. Link, trasformato in Darmani, lo insegue e lo ferisce con gli spuntoni che escono dal suo corpo rotolando.

    -Great Bay Temple-
    Questo è il tempio dell'oceano (il terzo del gioco), coperto da fortissimi venti. All'interno c'è un sistema di pompe e scambi da attivare, in modo da poter raggiungere alcune aree. Il mini-boss è apparso anche in altri episodi (A Link to the Past e altri): è un grande occhio coperto da bolle, di nome Wart (stranamente uguale al nome del boss finale di Super Mario Bros. 2). In questo tempio Link trova le "Frecce di Ghiaccio" (Ice Arrows)

    Gyorg: è un enorme pesce, che cerca di fare cadere Link in acqua (Link si trova su una piattaforma), saltandogli addosso. Può lanciare dei pesci, che attaccano Link se questo è nei paraggi in acqua. Per sconfiggerlo Link si trasforma in Mikau (Zora).

    -Stone Tower Temple-
    È l'ultimo tempio, quello di Ikana Canyon. Qui Link trova le "Frecce di Luce" (Light Arrows) e, scagliandole contro un pulsante a forma di scarabeo, tutta la Stone Tower si capovolgerà: quindi il tempio va affronatato giocando con questa alternanza di situazioni. Il mini-boss è Garo Master, il capo dei Garo. Oltre alle Frecce di Luce, Link trova la Giant Mask, necessaria per combattere contro il Boss.

    Twinmold: sono due enormi insetti-serpenti, corazzati per quasi tutto il corpo (tranne la testa e la coda, gli unici punti vulnerabili), che si spostano saltando fuori dalla sabbia e volando. Link deve usare la Giant Mask per poter competere con Twinmold (la maschera consuma potere magico, quindi è consigliabile avere una pozione verde). È inoltre possibile usare frecce e la spada che infliggeranno però poco danno.
    Anche Twinmold è apparso in Zelda: A Link to the Past, come boss del secondo dungeon del Light World (Mondo della Luce), col nome di Lanmola


    Sviluppo :
    Dopo l'uscita di Link's Awakening nel 1993, i fans hanno aspettato cinque anni per avere Ocarina of Time, il cui sviluppo ha impiegato quattro anni. Riusando il motore e la grafica di Ocarina of Time, un gruppo più piccolo ha impiegato solo due anni per finire Majora's Mask. Secondo quanto detto dal direttore Eiji Aonuma, essi "affrontarono la questione molto difficile di che tipo di gioco avrebbe potuto seguire Ocarina of Time e le sue 7 milioni di copie vendute in tutto il mondo", e come soluzione, hanno costruite un sistema di tre giorni per "rendere i dati di gioco più compatti ma fornendo un profondo gameplay." Questo è anche il primo Zelda in 3D in cui Shigeru Miyamoto ha lasciato le responsabilità direttoriali a Eiji Aonuma e a Yoshiaki Koizumi.

    Majora's Mask è apparso per la prima volta ai media nel maggio del 1999, quando Famitsu disse che una espansione di Zelda per il 64DD era in costruzione in Giappone. Questo progetto fu intitolato provvisoriamente come "Ura Zelda", dove "Ura" significa pressappoco "Nascosto" o "Dietro". Questa espansione avrebbe preso Ocarina of Time e avrebbe cambiato il level design, un po' come il "second quest" ("seconda avventura") di The Legend of Zelda espandeva il gioco originale. A giugno, Nintendo ha annunciato che "Zelda: Gaiden", che si può tradurre con "Zelda: Storia Parallela", sarebbe apparsa come una demo giocabile all'esibizione dello SpaceWorld Nintendo i 27 agosto del 1999. I media ne hanno concluso che "Zelda: Gaiden" era il nuovo titolo in lavorazione per Ura Zelda.

    Gli screenshots di "Zelda: Gaiden" rilasciati ad agosto mostravano elementi inconfondibili della versione finale di Majora's Mask, come l'enorme orologio che domina il centro di Clock Town, l'orologio nella parte bassa dello schermo, e la Goron Mask. La storia e il gameplay, rivelati più tardi sempre ad agosto, mostrano che sia il concetto della trama che l'uso delle maschere per trasformarsi erano già state concepite ed attuate.

    Lo stesso mese, Myiamoto ha confermato su un articolo di Famitsu che Ura Zelda e Zelda: Gaiden erano progetti separati. Non era chiaro se Zelda: Gaiden fosse uno spin-off di Ura Zelda o se i due erano sempre separati. Ura Zelda sarebbe diventato Master Quest fuori dal Giappone, rilasciato poi in un disco bonus per il GameCube dato a chi aveva pre-ordinato The Legend of Zelda: The Wind Waker negli USA e insieme al gioco per GameCube in Europa; a causa del fallimento del 64DD in Giappone, un'uscita per Nintendo 64 PAL/NTSC fu cancellata.

    A Novembre, Nintendo ha annunciato l'uscita per le vacanze del 2000 di Zelda: Gaiden.
    A marzo del 2000, quello che sarebbe diventato il titolo finale fu annunciato: Zelda no Densetsu Mujura no Kamen in Giappone e The Legend of Zelda: Majora's Mask nel resto del mondo.

    Differenze con Ocarina Of Time :

    Majora's Mask gira su una versione migliorata del motore di gioco usato in Ocarina of Time,ma richiede l'uso dell'Expansion Pak. Questo è a causa della possibile origine di Majora's Mask per il 64DD, il che avrebbe richiesto una maggiore quantità di RAM.[4]L'uso dell'Expansion Pak permette di vedere più lontano, una dinamica di illuminazione più accurata, una texture e una animazione più dettagliata, complessi effetti del flamebuffer come il motion blur e un numero maggiore di personaggi sullo schermo., La distanza espansa permette al giocatore di vedere molto lontano nel mondo di Termina, e elimina l'uso della nebbia che appariva in Ocarina of Time per oscurare le zone lontane. IGN considerò il design delle texture come uno dei migliori sviluppati su Nintendo 64, dicendo che sebbene alcune texture hanno una bassa risoluzione, esse sono "piene di colori e varie", il che dà ad ogni area "il suo look unico". Infine, gli interni degli edifici sono resi in tempo reale, a differenze degli interni "fissi" usati in Ocarina of Time.

    La musica fu composta da Koji Kondo e Toru Minegishi, i cui brani avevano una nuova interpretazione delle familiari melodie di Ocarina of Time e di altri titolo della serie di Zelda, come il riconoscibile "Overworld Theme". Fujiko Takimoto, che ha dato la voce a Link in Ocarina of Time, ha avuto lo stesso ruolo anche per Majora's Mask. Nobuyuki Hiyama, che ha dato la voce a Link adulto, in questo gioco ha dato la voce a Fierce Deity Link e a Zora Link.


    The Legend of Zelda: The Wind Waker - 2002 (GameCube)

    Spoiler:



    The Legend of Zelda: The Wind Waker (ゼルダの伝説 風のタクト, Zeruda no densetsu Kaze no takuto?, "La leggenda di Zelda: la bacchetta del vento") è il primo titolo della saga The Legend of Zelda uscito per Nintendo GameCube.

    L'avventura si svolge su quarantanove isole da visitare più un mondo sommerso, con molteplici condizioni ambientali. Il titolo eredita molte delle caratteristiche (sia dal punto di vista della giocabilità sia della storia sia dello stile di gioco) da The Legend of Zelda: Ocarina of Time, ma questa volta con una grafica in stile "cel-shading" che rende il look generale simile a quello di un cartone animato.



    Storia:
    Spoiler:
    Il gioco comincia narrando le vicende avvenute in Ocarina of Time su una vecchia e logora pergamena: si spiega come Link, l'Eroe del Tempo, abbia salvato Hyrule dal malvagio Ganondorf, rimasto vittima del Sigillo dei Sette Saggi. Tuttavia, dopo mille anni, il Re del Male, dalla sua prigionia, riesce a mandare orde di mostri sulle terre di Hyrule, mettendo di nuovo in pericolo il pacifico regno: questa volta, però, nonostante le suppliche degli abitanti, l'Eroe del Tempo non si mostra, e alla fine le divinità, con una specie di Diluvio Universale, decidono di far sprofondare il reame sott'acqua. Il re, Dafnes Nohansen Hyrule, cercò di acquietare le divinità, invano: come risultato, del regno rimangono solo alcune piccole isole. Passano altri 1000 anni, Link, poco più che bambino, vive su una piccola isola pacifica (Isola Primula). Nel giorno del suo compleanno, sua sorella (Aril) viene rapita da un enorme volatile. Deciso a salvare la sorella, Link si unisce ad una banda di pirati, guidati da Dazel (che nella versione inglese è chiamata Tetra). Trovato il nido del volatile dentro una fortezza piena di mostri, Link viene catturato dal volatile stesso, portato al cospetto di Ganondorf, e gettato lontano nel mare aperto. Quando si risveglia, Link è sopra una barca rossa parlante. Con l'aiuto della barca e di una bacchetta che controlla i venti (detta appunto Wind Waker), Link dovrà attraversare il grande mare e esplorare una miriade di isole e sotterranei, affrontare i boss e gli enigmi caratteristici di questa saga. Il gioco è ricco di sub-quest parallele alla storia principale. Come in tutte le altri avventure della saga sono presenti la principessa Zelda e Ganondorf, ovvero l'antagonista di Link.

    Una volta ricevuta la "Wind Waker", Link si avventura nell'isola del drago abitata dai Rito, una specie dove lo spirito Valoo, un grosso e paffuto drago dall'espressione un po' beona, è tormentato da una misteriosa creatura. Link raggiungerà la cima della montagna per scoprire che il tormento di Valoo proviene dalla stanza sottostante dove si trova Gohma, il primo boss. Una volta sconfitto gli verrà donata la perla di Din, la prima di tre perle ricordanti solo per "sostanza" alle tre gemme di Ocarina of Time. La seconda perla è quella di Farore, in possesso del Great Deku Sprout Tree, che ha bisogno di un ultimo Korogu per dare il via al rituale che invocherà la perla stessa. Il Korogu di nome Macorè è entrato nella foresta proibita, simile esternamente al santuario della foresta di Twilight Princess, dove Kalle Demos lo mangia e Link, per liberarlo, dovrà metterlo K.O. con il Boomerang trovato nello stesso Dungeon. Una volta salvato Macorè ed entrati in possesso della seconda perla, Link si dirige verso la residenza di Jabun, lo spirito pesce che ricorda il Lord Jabu Jabu di Ocarina of Time, per scoprire che è stata distrutta dai mostri di Ganon e Jabun è dovuto scappare in una grotta dietro l'isola Primula. Una volta visitato Link entra in possesso della terza perla, quella di Nayru, dopodiché grazie ad esse Link fa sorgere nel bel mezzo del mare la torre degli spiriti dove dovrà affrontare Gohdan il giudice per poter entrare in possesso del potere per poter sconfiggere Ganon. Battuto il terzo boss, Link entra in possesso della Master Sword e correre ad affrontare Ganon, ma una volta raggiunta la fortezza dei demoni (luogo di residenza di Ganondorf) dove affronterà prima Phantom Ganon e poi re Elmaroc stesso, Link scopre che togliendo la spada dal suo piedistallo ha ridato a Ganon i suoi poteri mentre nel corso degli anni la Master Sword ha perso i suoi. Salvato da Valoo che lo porta dalla torre degli spiriti Link entra nel castello subacqueo di Hyrule e scopre da Dafnes Nohansen Hyrule, ancora vivo dopo il cataclisma, che Dazel è in realtà Zelda e che dovrà visitare i saggi del vento e della terra per infondere nuovi poteri alla spada dove Ganon ha mandato due delle sue creature a intralciare il ragazzo. Nel caso del santuario del vento Link si trova ad affrontare Molgera, un enorme verme che vive nella sabbia, mentre per il secondo Link avrà un faccia a faccia con Jalhalla, un enorme spettro. Una volta affrontati entrambi Link scopre che Ganondorf si è trasferito ad Hyrule, nel suo castello sottomarino e che ha rapito Zelda, Link affronterà, poi, una seconda volta Phantom Ganon per guadagnar le frecce di luce e poi un enorme marionetta chiamata Puppet Ganon, infine affronterà Ganondorf stesso. Purtroppo il re del male li sconfigge e richiama la Triforza, quando poi interviene Dafnes Nohansen Hyrule, che esprime il desiderio di far affondare Hyrule per sempre. Facendo questo, il re lo distrae involontariamente, dando un'ultima possibilità ai due di sconfiggerlo: alla fine riescono nell'intento impalando la Master Sword nella testa di Ganondorf che si trasformerà in roccia. Purtropo però Hyrule sta per essere sommersa: Link e Zelda fuggono mentre Dafnes Nohansen rimane letteralmente sommerso dall'acqua, morendo. Il gioco si conclude con Link e Dazel che riemergono dalle acque e che salgono sulla nave della ragazza per cercare nuove terre da abitare.




    Lo schema di controllo di Wind Waker non è molto diverso da quello di Ocarina of Time e Majora's Mask. Le azioni base di camminare, correre, attaccare, difendersi e saltare automaticamente dai bordi sono state usate anche per questo episodio. Inoltre Link usa il sistema di controllo introdotto in Ocarina of Time che gli permette di "agganciarsi" ad un nemico o ad un altro oggetto. Quando Link è "agganciato" ad un nemico e non si sta difendendo con lo scudo, alcuni attacchi nemici verranno avvisati da un indizio visivo, un indizio sonoro e da una vibrazione del controller. Attaccando in quel momento, Link evita o para e poi contrattacca da dietro l'avversario o balzando sopra la sua testa e colpendolo con la spada. Questa tecnica è molto importante quando si combattono nemici con armature o i boss.

    Il nuovo stile artistico usato in Wind Waker fa avere a Link occhi molto più grandi ed espressivi rispetto ai giochi precedenti. Questo permette a Link di concentrare lo sguardo sui nemici che incombono o su oggetti importanti. Per esempio, se a Link serve accendere una torcia e bruciare un oggetto lontano per risolvere un rompicapo, i suoi occhi si posano su un bastone vicino, dando un suggerimento ad un giocatore attento su come procedere.

    Come in tutti gli Zelda, Wind Waker presenta diverse zone piene di mostri, al chiuso e spesso sotto terra. Link combatte i nemici, colleziona oggetti, e risolve rompicapi per procedere nei dungeon, combattendo un boss alla fine. Per completare un dungeon, Link usa soprattutto la spada e lo scudo. Altre armi usate di solito da Link sono l'arco con le frecce, un boomerang, bombe, ed un rampino. Alcune armi dei nemici possono essere prese ed usate, il che è un elemento di novità nella serie.

    Wind Waker, come molti altri episodi di Zelda, contiene molte side-quest, come la Galleria minitendo. Quando Link è nell'Arcipelago dei Boschi, può usare una Foglia Deku per planare su un'isola cilindrica con una caverna dentro, dove c'è Miniato e la sua galleria. Una volta che Link ottiene l'Immaginografo Sp (una macchina fotografica a colori), può fotografare i personaggi non giocanti e i nemici. Le foto serviranno da modello a Miniato per creare delle statuine. Ci sono 134 statuine in totale da collezionare, ma Link può tenere solo tre foto per volta.

    Dopo avere completato il gioco, il giocatore può rigiocarlo con piccole modifiche: Link inizia l'avventura avendo già la macchina fotografica, rendendo possibile il completamento della Galleria Nintendo; Aril indossa un vestito marrone con i teschi datole dai pirati; Link può capire l'antico linguaggio Hylian; Link indossa gli abiti che porta all'inizio della storia per tutta l'avventura, invece della tradizionale tunica verde con il cappello.

    Un'altra side-quest presente in tutti gli Zelda (tranne The Legend of Zelda, Phantom Hourglass e Spirit Tracks), collezionare i Quarti di Cuore, fa il suo ritorno. Wind Waker include anche delle Mappe del Tesoro, che sono sparse su tutto il Grande Mare. Il giocatore può trovare queste mappe e recuperarle, e poi cercare il tesoro. I tesori possono essere rupie, Quarti di Cuore, e altre mappe come la "Mappa Octo" e la "Mappa dei Cuori d'Isola".



    Wind Waker è ambientato su un mare con 49 sezioni disposte su una griglia sette per sette. Ogni sezione contiene un'isola e un gruppo di piccole isole. Quindi, una parte significativa del gioco la si passa navigando tra le isole, permettendo al gioco di mascherare i tempi di caricamento accedendo ai dati mentre il giocatore si avvicina all'isola.

    Per muoversi velocemente da una zona all'altra, Link usa il Wind Waker, una bacchetta che manipola la direzione del vento con una serie di musiche. In più, il vento è spesso utile per risolvere dei rompicapo. La Foglia Deku permette a Link di azionare delle turbine o di planare per brevi distanze. Avendo il vento a favore, Link planando può coprire una distanza maggiore. Una freccia sullo schermo indica sempre dove soffia il vento.

    Melodie :
    Spoiler:

    Durante il gioco grazie alla Bacchetta del Vento si potranno eseguire delle melodie, alcune sono fondamentali per il proseguimento del gioco, altre sono opzionali.le melodie possono essere in 3\4 (con tre note) 4\4 (con quattro note) e in 6\4 ( con sei note)

    -Melodie in 3\4-
    Canzone del Vento: questo canto vi permetterà di cambiare la direzione del vento per utilizzare al meglio la foglia deku o per viaggiare tramite barca a vela.Si impara all'isola del drago.

    Sonata in Dì Notturno: Questa canzone è l'unica opzionale di tutto il gioco. Essa scambierà il giorno con la notte e vice versa. si impara all'isola Taura.

    -Melodie in 4\4-
    Canto del burattino: grazie al Canto del burattino potemo prendere il possesso di alcuni personaggi (Famire, Macore) e anche alcuni oggetti; si impara nella torre degli dei.

    Melodia del Tifone: grazie a questa melodia ci si può teletrasportare attraverso i tifoni. Per imparare questa canzone bisogna sconfiggere Beolo (che si troverà in una posizione casuale nella mappa che cambierà di volta in volta). Per sconfiggere beolo servono le frecce, se si perderà si verrà teletrasportati in un luogo casuale di tutto il mondo.

    -Melodie in 6\4-
    Inno della Terra (Earth God's Lyric): questa canzone si impara e si usa solamente nel Tempio Della Terra e all'Isola Del Drago. Se suonata assieme a Famirè potrà rompere grandi massi per aprire passaggi e per risvegliare in parte la Master Sword

    Inno Del Vento ( Wind God's Aria) : questa canzone si impara e si usa solamente nel Tempio Del Vento. Se suonata assieme a Macorè potrà rompere grandi massi per aprire passaggi e per risvegliare in parte la Master Sword


    Oggetti :
    Spoiler:

    Ecco alcuni degli oggetti utilizzabili durante l'avventura.

    Abiti Verdi dell'Eroe Leggendario
    Spada dell'eroe
    Spada Leggendaria
    Scudo dell'eroe
    Scudo specchio
    Bacchetta dei venti
    Foglia deku
    Rampino
    Boomerang
    Portabombe e bombe
    Arpione
    Arco e frecce
    Frecce incantate (di fuoco,di ghiaccio e di luce)
    Vela
    Cannocchiale
    Armatura magica
    Bracciali della superforza
    Radio Tingle
    Immaginografo
    Immaginografo SP
    Calzari di Piombo
    Martello


    Quando nel 2001 vennero presentati i primi filmati delle capacità tecniche che il sistema Nintendo Gamecube avrebbe potuto raggiungere, venne mostrato al pubblico anche un video dimostrativo per un eventuale Zelda 128. Questo filmato in 3d mostrava un agguerrito combattimento tra Ganondorf e Link con una grafica più realistica, che però venne abbandonata per uno stile più cartoonesco ed una grafica in cel-shading. Quei modelli poligonali vennero poi riutilizzati in Super Smash Bros. Melee. Link come appare in The wind Waker compare in Super Smash Bros. Brawl con il nome di ˝Link Cartone˝.



    The Legend Of Zelda : Four Swords - 2002 (Game Boy Advance)
    Work in progress

    The Legend Of Zelda : Four Swords Adventures - 2004 (GameCube)
    Work in progress

    The Legend of Zelda: The Minish Cap - 2004 (Game Boy Advance)

    Spoiler:



    The Legend of Zelda: The Minish Cap è un videogioco della saga di Zelda, originariamente pubblicato per Game Boy Advance.
    In questa avventura, il protagonista, Link, dovrà partire alla ricerca di 4 elementi da forgiare in una spada sacra, in modo da far tornare normale la Principessa Zelda, pietrificata dal perfido Vaati. Link inoltre verra accompagnato da Egeyo, un cappello verde, che, oltre a litigare con Link, gli permetterà di rimpicciorirsi in modo da poter esplorare il magico mondo dei Minish. Per riuscire a forgiare la spada sacra, Link dovrà farsi aiutare da molti amici Minish, che gli daranno informazioni utili e lo aiuteranno nel tragitto.



    I Minish, si narra nel gioco, sono creature minuscole che milioni di anni fa, quando la Terra era avvolta dalle tenebre, scesero dal cielo e diedero ad un uomo una spada sacra che fu in grado di liberare il mondo dalle tenebre.

    Il gioco presenta quella che sembra una versione primordiale del regno di Hyrule (secondo gli sviluppatori inoltre,questo gioco potrebbe posizionarsi prima di OOT nella fantomatica Timeline).
    Durante l'avventura si potranno collezzionare dei Frammenti di gioia che una volta fusi con quelli degli altri NPC sbloccheranno segreti all'interno della mappa di gioco.




    The Legend of Zelda: Twilight Princess - 2006 (GameCube, Wii)

    Spoiler:



    The Legend of Zelda: Twilight Princess (ゼルダの伝説 トワイライトプリンセス, Zeruda no Densetsu Towairaito Purinsesu?) è l'ultimo videogioco della serie The Legend of Zelda pubblicato per GameCube e Wii da Nintendo. Inizialmente previsto di essere pubblicato per il novembre del 2005, è stato posticipato per permettere ai programmatori di poter aggiungere più contenuti e per rifinire il gioco.[1] Le versioni per la console Wii sono state pubblicate durante il lancio della console il 19 novembre 2006 in Nord America, il 2 dicembre in Giappone, il 6 dicembre in Europa (un giorno prima del lancio della console) e il 7 dicembre in Australia, rendendo così Twilight Princess il primo gioco della serie Zelda ad essere in vendita fin dal lancio di una console Nintendo. La versione per GameCube è stata pubblicata il 2 dicembre 2006 in Giappone assieme alla versione per Wii, il 12 dicembre 2006 in Nord America e Australia, in Europa il 15 dicembre 2006.



    Storia :
    Spoiler:

    La storia è ambientata 100 anni dopo Ocarina of Time. Link, un giovane ragazzo del villaggio Tauro, piccolo e pacifico villaggetto che si trova nelle terre di Ratane, una parte delle grandi lande di Hyrule, egli viene incaricato da un suo caro amico e dal capo villaggio a partire per un lungo viaggio in direzione del Castello di Hyrule, capitale del regno, e portare in dono una spada, forgiata per la Principessa Zelda e i Nobili.

    Due giorni prima della partenza di Link un gruppo di scimmie continua a spaventare e derubare il suo villaggio e proprio il giorno della partenza, Link affronta con una spada di legno alcune creature che sembrano essersi insediate inspiegabilmente nella foresta di Firone e che hanno intrappolato uno degli amici di Link, Furio, ed una scimmia che aiuterà Link successivamente.

    Dopo molte peripezie, arriva il giorno della partenza, ma Iria, amica di Link e figlia del capovillaggio, nota che Epona, il cavallo del giovane, è ferita ad una zampa e sgrida Link per averle fatto passare troppi pericoli e decide di portarla alla Sorgente di Ratane per guarirla impedendo a Link di partire per il castello di Hyrule.

    Link, disarmato e preoccupato di non essere perdonato da Iria per il cavallo, arriva alla Sorgente passando per un cunicolo nascosto e quando sta per scusarsi con la ragazza, arrivano dei mostri in groppa a dei cinghiali che stordiscono Link e rapiscono Iria e Colin, un ragazzino del villaggio.

    Link, ripresosi dal colpo che gli è stato inflitto, comincia a camminare e si ritrova dinanzi ad un portale che lo risucchia, facendolo entrare in un mondo chiamato Crepuscolo ma facendogli assumere le sembianze di un lupo nero. Link, stordito, si risveglia in una prigione e si rende conto di cosa è diventato. Dopo tutto ciò, incontra Midna che decide di aiutare Link e dice che l'unico modo per tornare normale è uscire dal "Crepuscolo". Percorrono tutta la prigione dove Midna lo aiuta a scoprire le sue abilità quando è Lupo e incontra la Principessa Zelda, che è stata maledetta da Zant, il Re del Crepuscolo.

    Per poter sconfiggere Zant, i due devono cercare i tre Cristalli Oscuri, nei quali è racchiuso l'antico potere per il quale furono relegati nel crepuscolo gli antenati di Midna. Allo stesso tempo Link deve aiutare gli spiriti della luce che Zant ha intrappolato nel Reame del Crepuscolo; Ratane, Firone, Oldin e Ranel, per farlo deve impossessarsi degli insetti della luce ognuno dei quali porta con sè una parte degli spiriti originari. Link libera per primo Ratane, eliminando i Twili, i mostri che abitano il Crepuscolo, ingigantiti da Zant. Lasciato il villaggio libera Firone, e si accorge che è tornato normale ma con un vestito diverso, il vestito dell'Eroe Prescelto dalle Dee, allo stesso tempo scopre anche che quando entra nelle zone del crepuscolo assumerà sempre la forma di lupo.

    Il primo cristallo si trova nella selvaggia foresta di Firone accanto al villaggio Tauro, custodito all'interno di un enorme albero che è un chiaro richiamo al Deku Tree di Ocarina of Time (molti fan dicono infatti che la foresta di Firone sia l'ex-foresta Kokiri). Arrivato al centro trova un grande lago pieno di liquame rosso, e qui si spiega la causa delle creature che hanno infestato il villaggio: l'albero è divenuto la dimora di un terribile parassita, Nefentyax. Questo, dopo uo scontro, viene comunque distrutto.

    Raggiunge poi, le terre di Oldin e libera lo spirito, che rivela dove si trova il secondo cristallo: è situato nel Monte Morte; per accedervi Link chiede l'aiuto del pastore del villaggio che rivela che gli unici che possono aiutarlo sono i Goron, che stranamente non fanno passare nessuno nella zona del monte. Decide di andare al suo villaggio: il capo ha infatti degli stivali di ferro che lo faranno rimanere saldato a terra durante le spinte dei Goron. Riesce quindi a penetrare all'interno del monte e il patriarca da quindi una spiegazione: il grande capo, infatti, era stato colpito dalle scorie del secondo cristallo oscuro e si era trasformato in un enorme mostro. Raggiunge alla fine, il centro del vulcano sconfiggendo il mostro e libera il grande capo.

    Raggunge infine, le immense terre di Ranel, sconfiggendo altri insetti compreso il Twili Bloat, capo delle schiere degli insetti del Crepuscolo. Dopo aver riempito il goccioliere di luce dello spirito Ranel, a Link viene mostrata, in un vivido sogno, la storia del Regno di Hyrule: secondo questa leggenda il mondo è sempre esistito in una forma caotica, ed è rimasto in questo stato finché le tre divinità principali, Nayru, Farore e Din, decisero di ordinarlo; dopo la creazione degli esseri umani, le dee crearono la Triforza e i quattro Spiriti della Luce: ci fu un periodo di pace e prosperità, che durò incontrastato sino all'arrivo di un popolo di maghi dotati di grandi poteri, i Twili; alcuni di questi riuscirono a sottomettere il mondo al loro volere trasformandolo in un regno oscuro; le divinità intervennero per ripristinare l'ordine e inviarono i sei saggi, sigillando il popolo di maghi nel Reame del Crepuscolo; la chiave del potere, dunque, è rinchiusa proprio in quel Reame, e ciclicamente nella storia dell'umanità un individuo malvagio, di nome Ganondorf, cercò di impossessarsene, c'era riuscito, ma alla fine venne sconfitto dai Sei Saggi. Midna spiega quindi cos'è il Crepuscolo: un mondo pieno di mostri dove la luce non può filtrare. Lei era invece a regina votata dal popolo, ma, prima dell'elezione, era stata scacciata dal suo Reame del Crepuscolo da Zant, che la trasformò nella creaturina che è adesso. Il terzo cristallo è conservato in un santuario situato al fondo del lago Hylia: in questo caso Link prima scioglie i ghiacci che si sono formati alla sorgente del lago, per farne fuoriuscire di nuovo il flusso d'acqua, poi chiede aiuto agli Zora, che vivono nelle zone umide accanto al fiume Hylia, e parlando con lo spirito della Regina, comprende che deve trovare e salvare il piccolo principe degli Zora. Scopre che in una locanda del borgo di Hyrule, riposa Iria, in compagnia del principino. Decide quindi di aiutarla a portarlo nelle terre di Oldin, per il fatto che il ragazzo e' malato: riesce quindi nell'intento, ottenendo la tunica Zora grazie alla quale, potendo respirare sott'acqua, raggiunge il dungeon sommerso, dove si cela un mostro marino, che viene sconfitto. Dopo aver ottenuto l'ultimo cristallo, raggiungono il covo di Ranel, dove purtroppo si cela Zant, che attacca Midna, esponendola direttamente alla luce di Ranel, e Link, trasformandolo di nuovo in lupo. Sul punto di ucciderli, viene però fermato dal quarto Spirito della Luce (Ranel, appunto) che li teletrasporta al borgo di Hyrule. Quindi, Midna, in fin di vita, implora Link di portarla da Zelda, giacché ella possa aiutarli. Sfortunatamente le condizioni della creatura delle tenebre non lasciano altra scelta alla principessa che unire i loro spiriti, dimodoché possano muoversi attraverso luce e ombra. Infine Zelda consiglia a Link di dirigersi alla Foresta Sacra, situata nella foresta di Firone. Reclamare quindi, la Spada Suprema, unico artefatto in grado di esorcizzare il Male.

    Dopo aver preso la spada, Midna consiglia al giovane di cercare lo Specchio Oscuro, un artefatto magico che venne usato anticamente dale tre Dee per imprigionare i Twili, e dai Sei Saggi, come portale per rinchiudere il Re del Male Ganondorf, nel Crepuscolo. La scelta era stata dovuta dal fatto che il potere di Ganondorf, riveniente dalla Triforza del Potere, era stato cosi forte da uccidere uno dei saggi. Raggiungono il deserto Gerudo e, intrufolatisi nel "Patibolo del Deserto", stanno per raggiungere i Saggi, ma Zant risveglia un fossile gigantesco, Stallord, che viene distrutto. Si scoprirà in seguito che lo specchio è stato diviso in quattro parti dal re del Crepuscolo, e che è stato scaraventato in quattro zone di Hyrule. Uno si trova invece nel Patibolo e viene subito scoperto da Midna.

    Per ricomporre i frammenti dello specchio Link si reca al Borgo, dove conosce quattro forestieri intenti alla ricerca degli stessi oggetti, tra loro c'è anche il caro amico di Link, che deciso ad aiutare Hyrule si unisce a loro. Il secondo frammento si trova in una villa sofisticata alla sommità del Ghiacciaio; per giungervi Link segue le orme di un mostro che poi si scoprirà essere il padrone della villa. Prende possesso del pezzo sconfiggendo una grande Signora Yeti, Blizzetta. Il terzo frammento si trova nell'antica Foresta Sacra, custodito all'interno del Santuario del Tempo in cui, secoli prima, l'Eroe del Tempo prese la Master Sword per sconfiggere Ganon. Prima di trovare il quarto frammento, Link si reca in un villaggio dimenticato, dove prima vivevano i Guardiani Reali di Hyrule, in questo posto salva una vecchietta, unica discendente dei guardiani, che gli dona la prima parte di un antico Libro, il quale contiene le indicazioni per arrivare alla città dei cieli, dove è custodito l'ultimo frammento di specchio. Facendosi aiutare da uno dei quattro forestieri conosciuti nel Borgo, Link scopre che nell'Antico Libro è scritto l'incantesimo per spezzare il sigillo della statua del tempio del Villaggio Calbarico, dietro la quale vi è lo strumento con cui è possibile arrivare nei cieli; dopo aver trovato i pezzi dell'Antico Libro sparsi per Hyrule, Link effettua l'incantesimo spezzando la statua, trova un cannone che, fattolo riparare, gli permette di cataputarsi fino al firmamento. Proprio nei cieli Link incontra gli Eterei, una razza ancora più vicina degli Hylia alle divinità. Scopre che purtroppo il pezzo e' stato preso da un dragone enorme, che viene ucciso da Link.

    Dopo aver ricostituito lo specchio, Link e Midna giungono nel Crepuscolo, e in seguito alla dimora di Zant e, dopo averlo sconfitto (Tuttavia Zant, grazie ai suoi grandi poteri, riesce a sopravvivere) scoprono poi che in realtà egli non era altro che un complice del redivivo Ganondorf, impossessatosi del castello e deciso a conquistare il mondo. Midna riesce tuttavia ad uccidere Zant definitivamente. Tornati a Hyrule, Link si reca al castello, intanto divenuto sede di Ganondorf, e scopre che la principessa Zelda è ancora in balia del malvagio nemico. Dopo aver liberato Zelda e aver sconfitto Ganon in forma di bestia, Midna tenta di sigillare nuovamente il Nemico ma viene sconfitta, così Link e Zelda si ritrovano insieme sulla piana di Hyrule, intenti ad affrontare Ganon in uno scontro a cavallo; mentre Zelda tenta di colpire Ganondorf con le frecce di luce, Link lo ferisce con la spada; quando sembra che Ganon sia stato definitivamente sconfitto, Link viene sbalzato da sella e costretto a fronteggiare il suo avversario faccia a faccia in un duello all'ultimo sangue. Alla fine Link uccide Ganondorf, il quale promette di ritornare ancora una volta. Il gioco si conclude quando, grazie all'aiuto degli spiriti della luce, la Principessa del Crepuscolo si rivela nel suo vero aspetto, ritorna nel suo regno e distrugge per sempre lo Specchio Oscuro, così che nessuno potrà più entrare in quel regno.


    Mini Boss :
    Spoiler:
    Santuario della Foresta: Capo delle Scimmie Il capo delle scimmie salterà su delle colonne e bisognerà rotolare sulle colonne per farlo cadere e colpirlo. Attaccherà lanciando il boomerang. Come premio si ottiene il Boomerang Ciclone.

    Miniere di Goron: Combattente Goron Ci si troverà su una piattaforma oscillante dove bisognerà usare gli Stivali di Ferro per rimanere ancorati e afferrare il Goron che rotolerà contro Link e lanciarlo nella lava. Il premio è l' Arco dell' Eroe.

    Lago Hylia: Capo degli Insetti Ombra Si tratta del capo degli insetti ombra, che dovrete sconfiggere in forma di lupo. Quando sarete al centro del lago, questo uscirà fuori dalle acque. Usate l'istinto per renderlo visibile, dovrete inizialmente schivare i suoi attacchi poi, quando il nemico è fermo e l'elettricità che lo avvolge scompare, lo attaccherete al punto debole (la pancia) e cadrà nel lago e dovrete quindi colpirlo ai sei tentacoletti. Ripetete la procedura fino a quando non morirà.

    Santuario del Lago: Rospo gigante Per iniziare il combattimento bisognerà mettere la visuale in prima persona e guardare in alto, il rospo allora scenderà, evitate i suoi attacchi e quando salterà evitatelo seguendo l'ombra che comparirà sul pavimento, quando atterrerà avrà uno "svenimento" e porterà fuori la lingua, che bisognerà colpire con la spada, poi lascerà delle uova, rompetene il più possibile prima che si schiudano, poi usate degli attacchi rotanti per quelle schiuse e il ciclo ripartirà per tre volte.

    Patibolo del Deserto: Demone dopo esser entrati in una sanza e aver tagliato delle liane il nemico si libererà dalla sua prigionia, trasformatevi in lupo e usate l'istinto, dovrete evitare i suoi attacchi e colpirlo,quando sarà visibile senza istinto diventate umani, galleggerà per aria, lo dovrete colpire con una freccia e girerà per la stanza, non preoccupatevi se andrà veloce e si avvicinerà,perché a un certo punto si fermerà e allora colpitelo, poi dovrete rifarlo senza la parte del lupo per tre volte, poi morirà.

    Rovine del ghiacciaio: Guerriero con Mazza Ferrata il guerriero avrà un'armatura, quindi non potrà ricevere danni, la battaglia è pericolosa, ed è consigliabile avere un paio di fate. Se vi attira in un angolo usate l'artiglio per scappare e non fatevi ingannare dalle piattaforme sul soffitto perché potrete spavarvi anche sulla griglia,dovrete trovare la distanza giusta perché lui vi lanci la sua mazza, e allora dovrete essere veloci e andargli dietro per colpire la coda, dopo tre o quattro volte morirà ma la sua mazza resterà lì e voi potrete prenderla.

    Santuario del Tempo: Guerriero Corazzato non è altri che un titanus, visibile in altri giochi, in twilight princess è raro perché qui è più difficile, dovrete evitare i suoi attacchi e colpirlo, finche non gli cadrà un pezzo di armatura, dopo diveterà poco più veloce, ma dovrete fargli cadere ancora molti pezzi, dopodiché diventerà molto veloce e userà due spade, questa battaglia non avrà un meccanismo, dovrete protteggervi e colpirlo.

    Città Eterea: Drago Guerriero questo drago inizialmente volerà sopra di voi, e ogni tanto vi caricherà, ma prima di farlo mostrerà lo scudo, che può essere agganciato con l'artiglio, così per un paio di volte, dopo volerà fuori e ogni tanto entrerà nella stanza, allora colpitelo o se è in aria prendetelo con l'artiglio e colpitelo per un po' di volte.

    Palazzo del Crepuscolo: Copie di Zant non è un vero e proprio miniboss dato che va affrontato due volte: è una copia di Zant e i suoi attacchi sono due: il primo è teletrasportarsi da una parte all'altra della stanza velocemente, non potrete colpirlo, questo attacco servirà a farvelo perdere di vista, l'altro sarà creare una sfera sopra di lui da cui usciranno nemici, allora potrete colpirlo, se riuscite a farlo prima che i nemici appaiano ancora meglio, l'attacco sarà recente, per cui dovrete colpirlo un po' di volte.

    Castello di Hyrule: Capo dei Moblins Dovrete colpirlo alla schiena, consiglio l'attacco alle spalle, o se non lo avete o non lo usate per proteggervi, quando attacca andategli alla schiena. Ripetete la procedura finché non sarà sconfitto.

    Boss:
    Spoiler:
    Tempio della foresta: Nefentyax, il parassita del Crepuscolo. Un'enorme parassita con altri due più piccoli, che usa per attaccare. È formato dal primo Cristallo Oscuro. Attacca con le piante e per sconfiggerlo bisogna usare il boomerang sulla bomba portata da babbuino e portarla sulla pianta-madre.

    Tempio della montagna: Pyrus, il vulcano del Crepuscolo. È il patriarca dei Goron colpito dal potere del secondo Cristallo Oscuro, sembra un Goron gigante con un solo, grande occhio rosso e delle catene che penzolano dal corpo. Per sconfiggerlo bisogna colpire con una freccia il suo occhio e poi, utilizzando gli stivali di ferro, tirare una catena, farlo cadere e colpirlo.

    Tempio del lago: Octunguilla, l' acquatico del Crepuscolo. All' inizio sembra un Anemone con un occhio che gira per i tentacoli, successivamente si mostra tutto e assomiglia a un serpente marino con dei tentacoli sulla testa e un occhio sulla schiena. È formato dal terzo Cristallo Oscuro. Per sconfiggerlo bisogna equipaggiare tunica Zora e Stivali di ferro. Dopo che si è arrivati sul fondo si equipaggia l' artigliox3 e si mira l' occhio, lo si arpiona e lo si colpisce. Dopo che lo si ha fatto 3 volte Octunguilla emergerà. Si deve quindi togliere gli Stivali di Ferro e nuotargli sopra. Quando si può si mira l' occhio e lo si arpiona e poi lo si colpisce.

    Patibolo del deserto: Stallord, il fossile del Crepuscolo. È un fossile di un mostro gigante rivitalizzato da Zant. Inizialmente è uno scheletro sotterrato fino alla vita che sputa un getto di fiamme e rivitalizza altri scheletri. Bisogna girare in senso antiorario con la trottola, staccandosi quando arrivano le trappole, e colpirlo alla schiena quando è voltato premendo B all' ultimo momento. Dopo 3 volte sprofonderà e dopo aver fatto salire la colonna diventerà un teschio che vola e che sputa fuoco. Bisognerà usare la trottola per salire evitando fiamme e trappole e colpirlo. Dopo 5 volte viene sconfitto.

    Rovine del ghiacciaio: Blizzeta, l' iceberg del Crepuscolo È la signora yeti usata dal potere dello Specchio Oscuro. La forma base è la signora yeti con una faccia tipo goblin. Nella prima parte sembra una versione gigante dei mostri di ghiaccio con un occhio rosso del dungeon, la seconda è un trono di ghiaccio con dentro la signora yeti circondato da iceberg. Per batterlo inizialmente bisogna mirarlo con Z e colpirlo con il martello ferrato quando si avvicina, nella seconda, guardando il riflesso si devono evitare gli iceberg e distruggerne un paio, poi farsi circondare e uscire dal buco fatto tra gli iceberg e poi colpire il trono. Si può farlo anche quando è in aria.

    Tempio del Tempo: Armoghoma, l' aracnide del Crepuscolo È un ragno gigante con un occhio rosso sulla schiena che spara un raggio laser.È il terzo frammento di Specchio. Per sconfiggerlo bisogna lanciargli una freccia sull' occhio quando lo apre e poi quando è a terra usare lo Scettro sulla statua accanto e premere B per fargli tirare un pugno. Ogni volta farà cascare dei ragnetti. Dopo tre volte rimarrà solo l' occhio con un' infinita di ragnetti e bisognerà tirargli un po' di frecce.

    La città Eterea: Argorok, il dragone del Crepuscolo E', appunto, un dragone corazzato con un cristallo rosso sulla schiena. È il quarto frammento. Per batterlo bisogna inizialmente evitare i suoi attacchi rasoterra e quando batte le ali usare l' artiglio sulla coda ed equipaggiare gli stivali di ferro. Dopo due volte bisognerà arrampicarsi con gli artigli fino alle piante volanti evitando i getti di fuoco, lanciarsi sulla schiena e colpire il cristallo.

    Palazzo del Crepuscolo: Zant, l' Usurpatore È Zant, colui che ha usurpato il trono del Crepuscolo. È più abile in attacchi magici che fisici ma comunque molto pericoloso. Lo scontro sarà diviso i sei parti in sei luoghi diversi:

    Santuario della Foresta:
    Zant levita su una lago di liquame viola, bisognerà mirarlo e lanciare il boomerang ciclone per farlo cadere e colpirlo.

    Miniere di Goron:
    Zant farà oscillare una piattaforma magnetica e quindi si devono equipaggiare gli artigli di ferro e tenersi al centro badando di mantenere mirato Zant, che si teletrasporterà. Dopo aver lanciato i suoi incantesimi, che vanno parati con lo scudo, si fermerà e bisognerà togliere gli stivali, raggiungerlo e colpirlo.

    Santuario del Lago:
    Bisogna usare tunica Zora e stivali di ferro. Apparirà una maschera di Zant gigante da dove lui vi lancerà le sue magie. Quando avrà finitelo arpionatelo con l' artiglio e colpitelo. In seguito ci saranno 4 maschere ma la tattica sarà la stessa.

    Santuario della Foresta (2):
    Zant salterà su varie colonne e bisognerà rotolare un paio di volte addosso alla colonna su cui si trova per farlo cadere e colpirlo.

    Rovine del Ghiacciaio:
    Uno Zant gigante vi sovrasterà e tenterà di schiacciarvi, si deve colpirgli il piede per rimpicciolirlo e colpirlo.

    Castello di Hyrule:
    Zant attaccherà con delle lame in attacchi frenetici che possono essere parati con lo scudo e quando si ferma colpirlo. Inoltre utilizzerà un attacco rotante che è meglio evitare che parare con lo scudo perché può mandare contro la barriera, che danneggerà, e quando si fermerà colpirlo. Toccherà a Midna dargli il colpo di grazia.

    Castello di Hyrule: Ganondorf, Re del Male Lo scontro è diviso in quattro parti:

    Zelda, il fantoccio di Ganondorf:
    Ganondorf ha preso possesso del corpo della principessa Zelda e la utilizzerà per combattere contro Link. Il combattimento si svolge nella sala del trono, circondati da un campo di forza. Zelda attaccherà in tre modi: un attacco fisico con la spada, molto facile da evitare, un attacco magico che illuminerà la zona dove sta per colpire, e quindi permette di rotolare fuori, e un attacco con il quale lancerà una sfera di energia che bisognerà rilanciare più volte colpendola con la spada. Dopo che Zelda sarà stata colpita tre volte verrà sconfitta.

    Ganon, Bestia delle Tenebre:
    Ganondorf ha assunto la sua forma animale, Ganon, un cinghiale gigante. Ganon si sposterà attraverso dei portali di cui ne compariranno diversi, tuttavia quello autentico si tingerà di viola. Nella prima parte del combattimento bisognerà tenere d' occhio i portali e quando Ganon comparirà bisognerà lanciare una freccia sul punto bianco sulla sua fronte e rotolare via per evitarlo, poiché, nonostante cada, andrà comunque a sbattere contro Link. Bisognerà quindi colpirlo sullo stomaco. Dopo un paio di volte bisognerà trasformarsi in lupo, posizionarsi davanti al portale e premere A quando sta per colpirvi. Midna lo afferrerà e bisognerà spostare il controller a destra o a sinistra per farlo cadere e colpirlo. Dopo due volte verrà sconfitto e Midna lo attaccherà.

    Ganondorf, Re del Male, combattimento a cavallo:
    Il combattimento consisterà nel seguire Ganondorf tenendolo mirato per permettere a Zelda di colpirlo con le frecce di luce che lo stordiranno e permetteranno di avvicinarsi e colpirlo. Ganondorf attaccherà con la spada e lanciando sfere che materializzeranno cavalieri fantasma che si possono evitare con lo sprint.

    Ganondorf, Re del Male, duello:
    E' un duello all'ultimo sangue, ovviamente, senza regole.




    Il personaggio di Link nel corso del gioco riuscirà a ottenere numerose armi e vari strumenti utili al completamento della missione principale. Molte di questi armi serviranno anche a risolvere i moltissimi minigames che costellano l'avventura, sostanzialmente questi serviranno a ottenere degli upgrade, ovvero degli avanzamenti (ad esempio facendo aumentare la capienza della faretra e del portabombe).

    Le armi di Twilight Princess sono abbastanza simili a quelle della tradizione: ricompaiono l'arco e il portabombe,. Ma sono state aggiunte anche armi innovative, come lo Scettro del Plagio e il Boomerang-Ciclone.

    La vera novità rispetto alla tradizione della saga è l'assenza dell'abilità magica del protagonista; infatti negli altri episodi Link poteva sfruttare un' energia magica per poter usare certi oggetti o attivare determinati meccanismi, in questo caso Link non ha avrà modo di usare la magia. Questa scelta, che è stata criticata dai fan più conservatori, è in realtà coerente allo sviluppo della trama: infatti la base narrativa di questa avventura è costituita dalla lotta tra un mondo razionale e ordinario, quello di cui fa parte Link, e un mondo speculare e incantato, il Reame del Crepuscolo, dove la magia esiste ma in una forma malvagia e asservita al potere delle tenebre. Ovviamente Link, essendo umano, non può usare la magia e anzi il suo compito è quello di ricacciarla nel mondo del crepuscolo.

    A Hyrule sono sparse delle pietre speciali chiamate pietre del vento, perché sembrano suonare una melodia, che Link quando è sotto forma di lupo può ascoltare e ululare. Se la melodia di Link viene eseguita correttamente, Link farà una sorta di sogno in cui incontra un maestro, sotto forma di lupo, che si offre di insegnargli le tecniche leggendarie. Risvegliatosi dal sogno, Link dovrà andare nel punto segnato sulla mappa a cercarlo e lui gli insegnerà una delle 7 tecniche leggendarie. La prima volta il maestro verrà da solo e lo troverete nella foresta Firone.

    Ha ricevuto vari premi, come il "Best Game for Wii and Gamecube" da parte di IGN per l'anno del 2006. NRU, una rivista italiana di videogiochi Nintendo, ha recensito il gioco nel suo sessantesimo numero, inserendolo nella top ten dei miglior giochi per Nintendo Wii, con un voto di 10/10. La Nintendo Power lo ha invece classificato al quarto posto tra i giochi più belli della serie Zelda.


    The Legend Of Zelda : Phantom Hourglass - 2007 (Nintendo DS)

    Spoiler:



    The Legend of Zelda: Phantom Hourglass è un videogioco della serie di The Legend of Zelda di Nintendo, per il Nintendo DS. È equipaggiato con una grafica 3D in cel-shading principalmente con una visuale dall'alto anche se incorpora altre diverse visuali a seconda del contesto. Il gioco è stato mostrato da Satoru Iwata con un trailer durante la Game Developers Conference (conferenza degli sviluppatori di videogiochi) del 2006 a San Jose. In Europa è stato pubblicato il 19 ottobre 2007.

    Il gioco è ambientato un anno dopo di The Legend of Zelda: The Wind Waker, essendone anche il seguito. Link, Dazel e i suoi pirati stanno esplorando il mare, cercando nuovi tesori. Proprio durante una nebbia fittissima, si imbattono in una nave fantasma e Dazel vi si reca per esplorarla. Quando lei si caccia nei guai, Link prova a salvarla ma cade nell'oceano e perde conoscenza. Portato dalla corrente sulle rive di un'isola misteriosa, l'Isola Melka, si risveglia col suono della voce di Sciela, una fata. Così Link si reca da Oshus, il vecchio del villaggio.

    Con il suo aiuto riesce a ripartire in cerca di Dazel. Conoscerà quindi il vecchio Oshus, uomo dai tanti segreti, e il fifone Linebeck, colui che con il suo battello lo aiuterà a navigare per il grande mare. Il titolo "Phantom Hourglass" si riferisce alla Clessidra Illusione, una particolare clessidra indispensabile a Link per entrare nel Santuario del re Mar, il più grande Dungeon del gioco.

    Proprio qui si cela Bellum, un antico mostro che ha rinchiuso gli spiriti e ha creato tutti i mostri che infestano i mari.



    Isole :
    Spoiler:

    -Mar Sud Occidentale-

    Melka
    L'Isola del Re Mar, cioè il vecchio Oshus. Qui si trova il Santuario del Re Mar dove ci sono vari spettri: gli spettri blu, gli spettri lesti, gli spettri oculo e gli spettri dorati.

    Quest'isola è la prima del mare sud-ovest; qui Link conosce Sciela, Oshus e il capitano fifone Linebeck. In quest'isola si trova anche il santuario del Re Mar dove ci sono oltre agli spettri anche le cartine dei restanti mari. È anche il posto in cui si trova la Clessidra Illusione. Inoltre, nelle profondità del santuario risiede Bellum, che sarà il Boss finale e potrà essere sconfitto solo con la Spada Illusione, forgiata dal fabbro Effesto con i tre metalli puri (Crimesino, Azurino e Acquanino).

    Isola Cannone
    È la terza isola del mare sud-ovest dove l'unica casa è quella di Etno, creatore del gancio da recupero e venditore di cannoni, e del suo assistente Ferruccio. Una volta acquistato il cannone, su quest'isola è possibile ritirare quattro diversi premi ottenuti nella modalità Wireless. Qui si possono acquistare il cannone e la corda che serve per trasportare sulla nave i tesori.

    Isola Tizzone
    Casa di Astrid, l'Indovina che discende dal regno di Cobble, un antico reame situato nel Mar Nord-Orientale. Questa donna aiuterà Link nella sua avventura; è la seconda isola del mare sud-ovest. Qui Link sconfigge il 1° Boss Braaz, signore del fuoco. Libera Leaf, lo Spirito del Potere. Al centro di quest'isola si trova un enorme vulcano.

    Isola Molida
    Qui Link dovrà superare il Tempio del Coraggio, intricato e pieno di indovinelli. Nel tempio è prigioniero l'ultimo spirito, appunto quello del coraggio dove riposa il 3° Boss: il granchio Crustula, re del coraggio. Sull'isola vive anche Amerigo, che sarà d'aiuto per raggiungere l'isola Folata.

    Isola degli Spiriti
    In quest'isola, grazie alle gemme, gli Spiriti raggiungono il loro massimo potere.

    -Mare Nord Occidentale-

    Isola Folata
    Isola molto ventosa dove è prigioniero Nelly, lo Spirito della Saggezza. Nel santuario si deve sconfiggere il 2º Boss: Polpokon, sire del vento, liberando lo spirito si possono aggiungere 2 minuti alla Clessidra Illusione.

    Isola rana
    Quest'isola sconosciuta non ha mappa, che può essere disegnata dal giocatore. Gli unici abitante di quest'isola sono la Maestà Dorata, vero nome Re Gorgo, un'enorme rana d'oro, re delle rane dorate, e alcuni dei sudditi. Dice di essere amico del Re Mar e regala a Link una lavagna che gli permette di spostarsi più rapidamente nei mari.

    Isola Bannan
    Anche chiamata Isola dei Sogni, nominata così da un sognatore che la abita (che altri non è che il padre di Amerigo). Qui vive anche una ragazza travestita da sirena che si scoprirà essere la sorella di Jolene la piratessa, che c'è l'ha a morte con Linebeck.

    Isola di Effesto
    In quest'isola abita Effesto, l'unico in grado di forgiare la spada Illusione (nome ripreso dal fabbro dell'Olimpo Efesto).

    -Mar Sud-Orientale-

    Isola Goron
    Patria dei Goron. In quest'isola c'è il santuario dove è nascosto il primo dei metalli puri: il Crimesino. Questo viene difeso dal 5º Boss, Dongoro. Nel santuario, poco intricato, Link riceverà inoltre l'aiuto del piccolo Gongoron, figlio del capotribù.

    Isola Gelida
    L'isola Gelida si trova all'estremo nord di questo mare, ed inizialmente è protetta e nascosta da blocchi di ghiaccio, ma bastano delle cannonate per distruggerli ed approdare. Patria degli Eschimù e dei malvagi Geloranghi. Infatti, secondo il capo dell'isola, i due popoli, 100 anni prima, fecero un trattato di pace: negli isolotti ad ovest si insinuarono gli Eschimù, ad est, nella piana Grangelo, si insinuarono i Geloranghi. Proprio qui si trova il santuario del ghiaccio, dove è custodito il secondo dei metalli puri: l'Azurino. Il 6º Boss è Gleek, un drago a due teste capo dei Geloranghi.

    Isola Buca
    Isola di un minigioco.

    Isola Diesse
    Curiosa isola dalla forma di un Nintendo DS dove si svolge un minigioco.

    -Mar Nord-Orientale-

    Isola del Defunto
    L'isola del defunto faceva parte del Regno di Cobble, un antico reame egiziano, una volta molto fiorente, guidato dal Re Mutoh e dai suoi quattro cavalieri: proprio sull'isola, all'interno di una Piramide a nord, riposa Brant, il 4° cavaliere. Per arrivare al suo sepolcro si deve percorrere la Piramide, che altri non è che un mini-dungeon. Alla fine di questo, Brant darà a Link la Collana Reale, che permette di oltrepassare la tromba d'aria fra lui e l'Isola Rovine.

    Isola Dedalo
    Isola di un minigioco in cui si trova un intricato labirinto costruito dai coloni del Regno di Cobble: questi hanno anche piazzato al suo interno dei tesori.

    Isola Rovine
    Nell'isola Rovine si trovano il Santuario di Bremeur, il 3° cavaliere, l'insidioso Santuario di Doylan, il 2° cavaliere e il Santuario di Max, il 1° cavaliere. C'è oltretutto anche il Santuario del Re Mutoh, un intricatissimo dungeon. Lo spirito è però divenuto iroso a causa del 7° Boss, Eox, che lo ha svegliato dal suo sonno. L'isola era una volta la capitale del Regno di Cobble che, presumibilmente, fu colpita da un qualche cataclisma ed è per questo composta da rovine e in alcuni punti è sommersa dall'acqua. Dopo aver sconfitto il boss nel santuario del Re, Link placherà la sua ira, ottenendo l'ultimo metallo: l'Acquanino. I tre metalli dovranno essere portati a Effesto per forgiare la Spada Illusione.


    Oggetti :
    Spoiler:

    Clessidra Illusione: Questa clessidra permette di stare nel tempio del Re Mar per un certo periodo di tempo senza subire danni alla salute.
    Spada di Oshus: Ottenibile nel deposito di Oshus dopo aver scritto il numero di palme dell'isola sul cartello. Per brandirla esistono tre tecniche; Colpo mirato: toccare il nemico con lo stilo; Fendente laterale: tracciare una linea tra te e il nemico; Attacco Rotante (potenziabile con il Papiro Spadaccino): tracciare dei cerchi, ma non troppe volte! O a Link girerà la testa!
    Boomerang
    Attiva interruttori o colpisce nemici a distanza. Traccia con lo stilo il percorso del Boomerang. Se non ha ostacoli sulla via, colpirà l'obiettivo. Ottenibile nel dungeon dell'Isola Tizzone.

    Cannone Etno
    Cannone comprato da Mastro Etno per il prezzo di 50 Rupie. Indispensabile per distruggere gli scogli che ti separano dall'Isola Molida. Servirà anche per poter distruggere i nemici che ti attaccano nei mari.

    Pala
    Ottenibile all'Isola Molida. È indispensabile per trovare il rifugio del padre di Amerigo e scoprire la via della nebbia. Tocca il punto dove vuoi scavare.

    Bombe
    Quando prenderai il Portabombe al Santuario dell'Isola Folata, noterai che avrai un certo numero di Bombe quindi non sprecarle! Tocca dove vuoi lanciare la bomba e non farti coinvolgere dall'esplosione o subirai dei danni! Sono indispensabili per battere Polopok.

    Arco e Frecce
    Ottenibile al Santuario del Coraggio a Molida. Tocca il punto dove scoccare la freccia.

    Radiomine
    Ottenibile al Santuario Goron. Sono telecomandate. Puoi tracciare il percorso delle radiomine quando vedrai piccoli spazi nei muri.

    Rampino
    Una specie di corda. Puoi usarlo legandolo a due pioli oppure toccando lo scrigno, la stele, ecc. ottenibile al Santuario del Ghiaccio.

    Martello
    Al Santuario del Re Mutoh. Tocca il punto che vuoi colpire. Schiaccia nemici, sovrappone pannelli o pedane o attiva interruttori arrugginiti.

    Spada Illusione
    Dopo aver ottenuto i tre Metalli Puri (Crimesino, Azurino, Acquanino) bisogna far forgiare la lama della spada dal fabbro Effesto poi recarsi da Oshus che trasformerà la Spada normale in Spada Illusione. Con questa puoi uccidere Spettri e sconfiggere il malvagio Bellum.

    Gancio da Recupero
    Ottenibile da Mastro Etno per il prezzo esagerato di 200 Rupie. Il gancio è indispensabile per ottenere la Chiave Solare.

    OGGETTI SECONDARI:

    Gemme dello Spirito:
    Gemme da attribuire a uno spirito con 10 gemme si potenzieranno parzialmente e con 20 si potenzieranno totalmente. - Gemma del Potere (Leaf) - Gemma della Saggezza (Nelly) - Gemma del Coraggio (Sciela)

    Tesori
    I tesori possono essere venduti al banco dei pegni all'Isola Melka. Si possono trovare negli scrigni oppure da un tizio sul Battello Vagante del Mar Sud-Occidentale. Puoi scambiarli nella Contact Mode da Francestrello.

    Pezzi Battello
    Applicabili al Cantiere Navale, anch'essi si possono scambiare in wireless. Se un pezzo combacia con tutti gli altri, la forza del battello salirà al massimo, cioè 7.





    Il gioco contiene due tipi di Modalità Wireless, la Modalità Sfida e la Contact Mode.

    Sfida
    Nella modalità sfida, i giocatori usano alternando gli Spettri e Link. Link deve portare alcune gemme nella sua base, e gli Spettri devono impedirglielo. Se si gioca con più schede o in Wi-Fi attraverso alcuni procedimenti il giocatore può guadagnare delle varianti, ottenute quattro varianti, si riceve un pezzo d'oro del battello nella versione in un giocatore.

    Contact Mode
    È possibile scambiare i propri tesori o i pezzi del battello con altre persone che possiedono una scheda del gioco




    The Legend Of Zelda : Spirit Tracks - 2009 (Nintendo DS)

    Spoiler:



    The Legend of Zelda: Spirit Tracks è un gioco per Nintendo DS e Nintendo DSi uscito il 7 dicembre 2009 nel Nord America, il 10 dicembre 2009 in Australia, l'11 dicembre 2009 in Europa e il 23 dicembre 2009 in Giappone. Annunciato alla Game Developers Conference 2009 dal presidente di Nintendo Satoru Iwata, questo secondo capitolo della saga per l'handheld di Nintendo presenta delle meccaniche di gioco simili a Phantom Hourglass, ma con la possibilità di muoversi nel mondo di Hyrule per mezzo di un treno, che sostituisce la barca presente nel predecessore.

    Il gioco è rappresentato in una grafica simile a quella di The Legend of Zelda: Phantom Hourglass; il giocatore dovrà utilizzare lo stilo per guidare Link, e comandare il suo assortimento di armi e oggetti, con qualche ritocco nel gameplay tipico della serie. In alcuni momenti Zelda sarà in possesso di uno dei guardiani spettri, che potrà essere controllato con lo stilo. Questa è la prima volta in assoluto nella serie (senza contare i giochi per Philips CD-i) in cui Zelda può essere controllata; la Principessa può raggiungere luoghi che per il solo Link sarebbero inaccessibili.

    Pilotando il treno, sarà possibile utilizzare un cannone per sconfiggere i nemici fuori dalle rotaie.

    Novità del gioco è la possibilità di utilizzare una sorta di flauto di Pan, chiamato Flauto delle Terre, per suonare melodie (similmente all'ocarina presente nei precedenti titoli) utilizzando il touch screen e il microfono.

    Il gioco appare come la diretta continuazione di Phantom Hourglass: Zelda, infatti, dice a Link che una sua antenata pirata arrivò a Hyrule cento anni fa. Nella sala del trono di Hyrule appare infatti una vetrata raffigurante Dazel, ovvero Zelda in versione pirata, apparsa in The Wind Waker e Phantom Hourglass; è presente anche un discendente di Linebeck, uno di Terry e una di Jolene la piratessa. Sono presenti armi e oggetti completamente nuovi come la Ventelica e la Frusta.



    -Sub Quests-
    In The Legend of Zelda: Spirit Tracks, oltre alla quest principale, vi sono anche delle sub-quest che portano a vari premi, tra cui gemme della forza che fanno apparire nuovi binari (molto spesso fanno accedere a stazioni nascoste, non segnalate nella mappa). Le sub-quest principali sono due:

    La prima consiste nel ritrovare dei conigli in giro per Hyrule; per scovarli bisognerà distruggere le rocce dietro le quali si nascondono (si vedono le orecchie, aiutando a rintracciarli) e partecipare a un minigioco per catturarli.
    Nella seconda bisognerà trovare le timbratrici di varie stazioni di Hyrule e riempire le pagine vuote di un libro consegnato dallo zio di Link. Si possono ottenere tre premi, alcuni utili, altri puramente estetici (il vestito da macchinista di Link al posto della classica tunica verde).


    The Legend Of Zelda : Skyward Sword - 2011 (Nintendo Wii)

    Spoiler:



    The Legend of Zelda: Skyward Sword è un videogioco d'azione e avventura della serie The Legend of Zelda annunciato il 15 giugno 2010 all'E3 Expo di Los Angeles per la console Nintendo Wii. È necessario l'utilizzo della periferica Wii Motion Plus per giocare, che garantiscono un'esperienza videoludica più espressiva. IGN ha definito Skyward Sword il miglior capitolo della saga mai creato.

    Nella cronologia della serie, Skyward Sword è un prequel di Ocarina of Time. Link, il protagonista, è nato e cresciuto a OltreNuvola, un gruppo di isole galleggianti sopra le nuvole. Un giorno Link scopre la Skyward Sword, una spada che lo porta in un altro mondo, la terra sconosciuta sottostante, governata dalle forze del male. Utilizzando la spada che permette di viaggiare avanti e indietro tra cielo e terra, verrà rivelato a Link poco a poco il perché i due mondi siano separati.

    Il gameplay di Skyward Sword si discosta dalla corrente del tradizionale alternarsi di overworld ed esplorazione dei dungeon, della serie The Legend of Zelda, integrando i due più di quanto non si sia fatto con gli altri giochi della serie. I controlli sono aggiornati, con l'utilizzo del Wii MotionPlus per controllare la spada, che consente il controllo biunivoco tra il Wii Remote e l'arma. A differenza dei precedenti giochi, le battaglie non si concentrano esclusivamente sulla tempistica degli attacchi, ma ha anche importanza il punto in cui vengono colpiti i nemici.
    É stato introdotto un sistema di upgrade che permette di aumentare il potere di attrezzature come lo scudo di legno mediante la raccolta di oggetti dai nemici caduti e un misuratore di resistenza permette di scattare e correre sulle pareti. Bere le pozioni di ripristino dell'energia non intralcia più la giocabilità, e ora le mappe sono più semplici da leggere, rendendo così più difficoltoso perdersi nel gioco. Il giocatore ha la possibilità di disattivare l'HUD.


    The Legend of Zelda: A Link Between Worlds - 2013 (3DS)
    Work in progress
    Spoiler:


    The Legend of Zelda: Triforce Heroes - 2015 (3DS)
    Work in progress


    The Legend of Zelda: Breath of the Wild - 2017 (Wii U / NX)
    Work in progress


    A cura di Sard Jack


    Ultima modifica di Sard Jack; 24-06-16 alle 23:06:26


    #mainagioia

  3. #3
    Divinità L'avatar di Sard Jack
    Data Registrazione
    01-Dec-2009
    Messaggi
    28,364
    ID PSN
    Sard_Jack
    Steam
    sard_jack
    3DS
    3926-5234-6671
    ID Wiiu
    Sard_Jack
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    71562


    Gamer IDs

    PSN ID: Sard_Jack Steam ID: sard_jack

    Predefinito

    Edit


    Ultima modifica di Sard Jack; 08-01-12 alle 20:14:52


    #mainagioia

  4. #4
    Fusion L'avatar di Space Hunter
    Data Registrazione
    01-Sep-2009
    Località
    Tallon IV
    Messaggi
    3,367
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    64960


    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sard Jack Visualizza Messaggio
    Sì lo sto facendo adesso
    Buona fortuna con la timeline


    "The cosmos. In the vast universe, the history of humanity is but a flash of light from a lone star. The light of a single person should be lost in space and time. But among the stars, there is one light that burns brighter than all others: the light of Samus Aran. Her battles extend beyond her life and etch themselves into history. Here, another chapter of that history will be written."





  5. #5
    Divinità L'avatar di Sard Jack
    Data Registrazione
    01-Dec-2009
    Messaggi
    28,364
    ID PSN
    Sard_Jack
    Steam
    sard_jack
    3DS
    3926-5234-6671
    ID Wiiu
    Sard_Jack
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    71562


    Gamer IDs

    PSN ID: Sard_Jack Steam ID: sard_jack

    Predefinito

    Per il momento pausa,continuo più avanti




    #mainagioia

  6. #6
    Divinità L'avatar di Sard Jack
    Data Registrazione
    01-Dec-2009
    Messaggi
    28,364
    ID PSN
    Sard_Jack
    Steam
    sard_jack
    3DS
    3926-5234-6671
    ID Wiiu
    Sard_Jack
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    71562


    Gamer IDs

    PSN ID: Sard_Jack Steam ID: sard_jack

    Predefinito

    Proporrei di raccogliere le ipotesi degli utenti riguardo alla Timeline Zeldiana nell'OP che ne dite?


    Ultima modifica di Sard Jack; 01-09-11 alle 14:01:35


    #mainagioia

  7. #7
    Hanamichi Sakuragi
    Guest

    Predefinito

    Sard Jack mod in prova ftw.

  8. #8
    Divinità L'avatar di Brother's Killer
    Data Registrazione
    14-Oct-2008
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,683
    ID PSN
    KungBro
    Steam
    claudegia94
    3DS
    0103-9813-9609
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    52026

    utente_cinema_2014

    utente_cinema_2015
    Gamer IDs

    PSN ID: KungBro Steam ID: claudegia94

    Predefinito

    Ma il fatto che la timeline di Zelda si dividesse in 2 dopo Ocarina è confermato da qualche fonte ufficiale?


    Through the darkness of futures past
    the magician longs to see
    one chants out between two worlds
    "Fire, walk with me"

  9. #9
    Fusion L'avatar di Space Hunter
    Data Registrazione
    01-Sep-2009
    Località
    Tallon IV
    Messaggi
    3,367
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    64960


    Predefinito

    Complimentoni, sta venendo su proprio bene


    "The cosmos. In the vast universe, the history of humanity is but a flash of light from a lone star. The light of a single person should be lost in space and time. But among the stars, there is one light that burns brighter than all others: the light of Samus Aran. Her battles extend beyond her life and etch themselves into history. Here, another chapter of that history will be written."





  10. #10
    Divinità L'avatar di Sard Jack
    Data Registrazione
    01-Dec-2009
    Messaggi
    28,364
    ID PSN
    Sard_Jack
    Steam
    sard_jack
    3DS
    3926-5234-6671
    ID Wiiu
    Sard_Jack
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    71562


    Gamer IDs

    PSN ID: Sard_Jack Steam ID: sard_jack

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Brother's Killer Visualizza Messaggio
    Ma il fatto che la timeline di Zelda si dividesse in 2 dopo Ocarina è confermato da qualche fonte ufficiale?
    In un'intervista concessa ad un giornale nel Dicembre 2006, Eiji Aonuma, produttore degli ultimi giochi della saga, ha affermato che nella saga di Zelda esistono due universi paralleli successivi alla fine di Ocarina of Time. Nel primo, in seguito al ritorno di Link nel suo tempo, Ganon viene imprigionato e confinato nel Regno del Crepuscolo, per poi, dopo centinaia di anni, rifare la sua comparsa in Twilight Princess, che va quindi considerata come seguito degli eventi di Link bambino in Ocarina of Time e Majora's Mask. The Wind Waker e i suoi sequel, Phantom Hourglass e Spirit Tracks, vanno invece considerati successivi alla storia di "Link adulto".


    @nonnonannimariofilo: Grazie,devo finire un pò di roba sulle razze


    Ultima modifica di Sard Jack; 01-09-11 alle 14:13:30


    #mainagioia

  11. #11
    John Doe L'avatar di Big.Boss
    Data Registrazione
    20-Oct-2007
    Messaggi
    54,233
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    39023


    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sard Jack Visualizza Messaggio
    Proporrei di raccogliere le ipotesi degli utenti riguardo alla Timeline Zeldiana nell'OP che ne dite?
    Molto interessante, nel tardo pomeriggio scrivo come la penso io





  12. #12
    Divinità L'avatar di Sard Jack
    Data Registrazione
    01-Dec-2009
    Messaggi
    28,364
    ID PSN
    Sard_Jack
    Steam
    sard_jack
    3DS
    3926-5234-6671
    ID Wiiu
    Sard_Jack
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    71562


    Gamer IDs

    PSN ID: Sard_Jack Steam ID: sard_jack

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Imperatore Visualizza Messaggio
    Molto interessante, nel tardo pomeriggio scrivo come la penso io
    Daje facciamoci sentire

    Ma nessuno discute ?




    #mainagioia

  13. #13
    Fusion L'avatar di Space Hunter
    Data Registrazione
    01-Sep-2009
    Località
    Tallon IV
    Messaggi
    3,367
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    64960


    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sard Jack Visualizza Messaggio
    Daje facciamoci sentire

    Ma nessuno discute ?
    Io sono occupato col topic di Metroid, mi spiace
    Oggi è una giornata un po' fiacca


    "The cosmos. In the vast universe, the history of humanity is but a flash of light from a lone star. The light of a single person should be lost in space and time. But among the stars, there is one light that burns brighter than all others: the light of Samus Aran. Her battles extend beyond her life and etch themselves into history. Here, another chapter of that history will be written."





  14. #14
    Divinità L'avatar di Sard Jack
    Data Registrazione
    01-Dec-2009
    Messaggi
    28,364
    ID PSN
    Sard_Jack
    Steam
    sard_jack
    3DS
    3926-5234-6671
    ID Wiiu
    Sard_Jack
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    71562


    Gamer IDs

    PSN ID: Sard_Jack Steam ID: sard_jack

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da nonnonannimariofilo Visualizza Messaggio
    Io sono occupato col topic di Metroid, mi spiace
    Oggi è una giornata un po' fiacca
    Noi si che ci facciamo il qulo




    #mainagioia

  15. #15
    Fusion L'avatar di Space Hunter
    Data Registrazione
    01-Sep-2009
    Località
    Tallon IV
    Messaggi
    3,367
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    64960


    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sard Jack Visualizza Messaggio
    Noi si che ci facciamo il qulo
    Eh sì
    Il topic di Super Mario dovrebbe essere sistemato anche lui, ora come ora è un po' penoso


    "The cosmos. In the vast universe, the history of humanity is but a flash of light from a lone star. The light of a single person should be lost in space and time. But among the stars, there is one light that burns brighter than all others: the light of Samus Aran. Her battles extend beyond her life and etch themselves into history. Here, another chapter of that history will be written."





  16. #16
    Novizio L'avatar di Custode con prurito
    Data Registrazione
    01-Sep-2011
    Messaggi
    18
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    118084


    Predefinito

    Ottima saga, ancora oggi non riesco a capire il meccanismo di Majora's Mask




    Ignaro di tutto... Sarà solo un'amnesia?
    I morti necessitano di una guida. Si rammaricano per la loro morte e rifiutano il fato...
    Bramano ancora la vita ed invidiano i vivi. Col tempo, l'invidia muta in rabbia e in odio.

  17. #17
    Master of forum L'avatar di W Ness ^_^
    Data Registrazione
    12-Mar-2008
    Località
    Verona
    Messaggi
    4,515
    Steam
    ndz_ness
    ID Wiiu
    Ness92
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    45125


    Gamer IDs

    Steam ID: ndz_ness

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Custode con prurito Visualizza Messaggio
    Ottima saga, ancora oggi non riesco a capire il meccanismo di Majora's Mask
    Spiegati meglio, qui qualcuno potrebbe illuminarti




  18. #18
    L'avatar di Nintendo Eucube
    Data Registrazione
    26-Nov-2006
    Località
    Palermo
    Messaggi
    11,693
    3DS
    2664-2093-2843
    ID Wiiu
    Eucube
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    29184


    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sard Jack Visualizza Messaggio


    @nonnonannimariofilo: Grazie,devo finire un pò di roba sulle razze
    il che ha senso Quindi Ganondorf è sempre lo stesso,ma di due timeline diverse

  19. #19
    John Doe L'avatar di Big.Boss
    Data Registrazione
    20-Oct-2007
    Messaggi
    54,233
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    39023


    Predefinito

    Allora posto le mie idee per la timeline

    Zelda SS: ovviamente è il primo

    Minish Cap: se MC è da considerarsi "canonico", allora lo inserirei qui, nell'enorme lasso di tempo tra SS e OoT (enorme perché, a parer mio, in OoT non c'è alcun riferimento ad SS)

    Zelda OoT: Se non ci sono riferimenti illuminanti in SS, secondo me sono passate diverse centinaia di anni, se non millenni

    Adesso si splitta in 2
    Versione Link bambino

    Majora's Mask: seguito diretto di OoT

    Twilight Princess: i saggi di TP potrebbero non essere gli stessi di OoT, ma altri: come WW insegna i saggi non sono sempre gli stessi individui ma cambiano col passare del tempo (possibile che le ere passino e che i saggi siano gli stessi di OoT ma non vengono ricordati)

    Versione Link adulto

    a Link to the Past: si fa esplicito riferimento alla guerra dell'imprigionamento, che sarebbe OoT stessa

    Link's Awakening: ovviamente seguito diretto di aLttP

    Wind Waker: in WW si parla della leggenda dell'eroe del tempo, chiaro riferimento a OoT... ma anche a aLttP volendo, dato che la situazione risulta più o meno simile

    Phantom Hourglass: ovviamente seguito di WW

    Spirit Tracks: ovviamente seguito di PH

    Oracle of Ages/Seasons: questi si posizionano qui per il semplice fatto che le terre esplorate da Link potrebbero essere nuove lande collegate a "new hyrule" del continente scoperto

    Legend of Zelda: per qualche motivo, hyrule viene riportata a galla (un capitolo che mi piacerebbe giocare)

    Adventures of Link: seguito diretto di LoZ, AoL spinge Link ad esplorare le terre a nord di hyrule stessa


    conclusione capitoli come 4swords/ZeldaCDi non li considero canonici ergo li tengo fuori dalla timeline. Un appunto su Ganon: Ganondorf non acquista il potere di diventare Ganon dopo gli eventi di OoT, o meglio si, ma secondo me il demonio Ganon lo aveva già dentro o, almeno, lui lo era già, inoltre Ganondorf andando avanti nella timeline sparisce in quanto la parte demoniaca prende il sopravvento e assume costantemente l'aspetto di cinghiale mostruoso (se si considera questo, però, aLttP dovrebbe avere un'altra posizione)





  20. #20
    Divinità L'avatar di Moiapon
    Data Registrazione
    15-Feb-2008
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,655
    3DS
    0576-4723-3297
    ID Wiiu
    Moiapon
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    44176


    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Custode con prurito Visualizza Messaggio
    Ottima saga, ancora oggi non riesco a capire il meccanismo di Majora's Mask
    Ottimo nick se mi è concesso


    E un bell'in bocca al lupo anche a Sard Jack per il lavoro

    Cerca di convincere Oni a postare la sua collezione Zeldiana:O

  21. #21
    Divinità L'avatar di Sard Jack
    Data Registrazione
    01-Dec-2009
    Messaggi
    28,364
    ID PSN
    Sard_Jack
    Steam
    sard_jack
    3DS
    3926-5234-6671
    ID Wiiu
    Sard_Jack
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    71562


    Gamer IDs

    PSN ID: Sard_Jack Steam ID: sard_jack

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Imperatore Visualizza Messaggio
    Allora posto le mie idee per la timeline

    Zelda SS: ovviamente è il primo

    Minish Cap: se MC è da considerarsi "canonico", allora lo inserirei qui, nell'enorme lasso di tempo tra SS e OoT (enorme perché, a parer mio, in OoT non c'è alcun riferimento ad SS)

    Zelda OoT: Se non ci sono riferimenti illuminanti in SS, secondo me sono passate diverse centinaia di anni, se non millenni

    Adesso si splitta in 2
    Versione Link bambino

    Majora's Mask: seguito diretto di OoT

    Twilight Princess: i saggi di TP potrebbero non essere gli stessi di OoT, ma altri: come WW insegna i saggi non sono sempre gli stessi individui ma cambiano col passare del tempo (possibile che le ere passino e che i saggi siano gli stessi di OoT ma non vengono ricordati)

    Versione Link adulto

    a Link to the Past: si fa esplicito riferimento alla guerra dell'imprigionamento, che sarebbe OoT stessa

    Link's Awakening: ovviamente seguito diretto di aLttP

    Wind Waker: in WW si parla della leggenda dell'eroe del tempo, chiaro riferimento a OoT... ma anche a aLttP volendo, dato che la situazione risulta più o meno simile

    Phantom Hourglass: ovviamente seguito di WW

    Spirit Tracks: ovviamente seguito di PH

    Oracle of Ages/Seasons: questi si posizionano qui per il semplice fatto che le terre esplorate da Link potrebbero essere nuove lande collegate a "new hyrule" del continente scoperto

    Legend of Zelda: per qualche motivo, hyrule viene riportata a galla (un capitolo che mi piacerebbe giocare)

    Adventures of Link: seguito diretto di LoZ, AoL spinge Link ad esplorare le terre a nord di hyrule stessa


    conclusione capitoli come 4swords/ZeldaCDi non li considero canonici ergo li tengo fuori dalla timeline. Un appunto su Ganon: Ganondorf non acquista il potere di diventare Ganon dopo gli eventi di OoT, o meglio si, ma secondo me il demonio Ganon lo aveva già dentro o, almeno, lui lo era già, inoltre Ganondorf andando avanti nella timeline sparisce in quanto la parte demoniaca prende il sopravvento e assume costantemente l'aspetto di cinghiale mostruoso (se si considera questo, però, aLttP dovrebbe avere un'altra posizione)
    Interessante,la aggiungo nell'OP




    #mainagioia

  22. #22
    Fusion L'avatar di Space Hunter
    Data Registrazione
    01-Sep-2009
    Località
    Tallon IV
    Messaggi
    3,367
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    64960


    Predefinito

    * seghe mentali ON*


    "The cosmos. In the vast universe, the history of humanity is but a flash of light from a lone star. The light of a single person should be lost in space and time. But among the stars, there is one light that burns brighter than all others: the light of Samus Aran. Her battles extend beyond her life and etch themselves into history. Here, another chapter of that history will be written."





  23. #23
    John Doe L'avatar di Big.Boss
    Data Registrazione
    20-Oct-2007
    Messaggi
    54,233
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    39023


    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da nonnonannimariofilo Visualizza Messaggio
    * seghe ON*
    Fixed





  24. #24
    Divinità L'avatar di Sard Jack
    Data Registrazione
    01-Dec-2009
    Messaggi
    28,364
    ID PSN
    Sard_Jack
    Steam
    sard_jack
    3DS
    3926-5234-6671
    ID Wiiu
    Sard_Jack
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    71562


    Gamer IDs

    PSN ID: Sard_Jack Steam ID: sard_jack

    Predefinito

    Comunque secondo me Ganon è il potere dei Gerudo "potenziato" con la Triforza......
    Interessante però l'idea che perda il controllo della forma suina




    #mainagioia

  25. #25
    L'avatar di IchnoTony
    Data Registrazione
    14-Mar-2007
    Località
    Neo Thàthari
    Messaggi
    14,358
    ID PSN
    MrPhoenixDown
    Steam
    Ichnotony
    3DS
    3136-6689-5737
    ID Wiiu
    TonyGC
    Battletag
    IchnoTony#2986
    Profilo Mercatino
    visualizza
    Profilo sul Sito
    visualizza
    ID utente
    32505


    Gamer IDs

    PSN ID: MrPhoenixDown Steam ID: Ichnotony

    Predefinito

    Ci avevo visto bene allora ,non avevo mai letto la dichiarazione di Aonuma , anche se penso chiunque ci sia arrivato con un piccolo sforzo mentale

    Chissà come fanno le Gerudo a tirare avanti,tutto questo odio verso gli uomini...


    Pazienza, vorrà dire che dopo tanto tempo tornerò a fare un'ecatombe


    Vendo roba: PS3, WIIU

Pagina 1 di 250 123451151101 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 369
    Ultimo Messaggio: 20-07-16, 08:08:27
  2. [Ufficiale] Metroid Serie| Discussioni Libere sull'affascinante mondo di Metroid
    Di Space Hunter nel forum Nintendo Wii U
    Risposte: 1762
    Ultimo Messaggio: 27-06-16, 12:03:28
  3. [Ufficiale] The Legend of Zelda Serie
    Di sheik nel forum Spazio Retrogames
    Risposte: 139
    Ultimo Messaggio: 17-08-15, 19:45:21
  4. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 22-04-13, 21:01:41

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •