• Accedi o registrati per ottenere la migliore esperienza possibile del forum di SpazioGames (e senza banner pubblicitari).

Riflessione Ammogliati e affini (genitori, zerbini, etc.)

Sparda

Moderatore
games dome
Iscritto dal
16 Dic 2006
Messaggi
20,768
Medaglie
8
LV
2
 
Topic molto molto interessante a mio avviso, e dal raggio piuttosto ampliabile.
L'istinto di conservazione della mia passione di videogiocatore è sempre stato molto forte in me fin dalla tenera età; con tutte le mie fidanzate ci ho sempre tenuto a chiarire al momento opportuno questo concetto: sono molto appassionato di videogiochi, è necessario che io ritagli dei momenti per fare quello, non ho problemi a distribuire democraticamente il mio tempo, ma durante il mio momento di gioco no rotture di coglioni please. Questo ovviamente non in maniera tirannica, ma cercando un compromesso, ben consapevole che quando si è in una relazione il tempo va utilizzato diversamente.
Ho sempre guardato con immensa tristezza mio fratello che giocava tutto fomentato a Lol, gli arrivava la telefonata della fidanzata, tirava un portentoso bestemmione, poi all'improvviso rispondeva: "ciao cicci :)". Ecco,quello per me è il prototipo dell'esperienza letale, fare qualcosa controvoglia solo per non scontentare un'altra persona sacrificando la propria libertà...ma capisco perché accada.
Sono sempre stato talmente messo in ansia da questa cosa che sono sempre stato molto attento ad abituare le mie partner al messaggio "adesso mi metto a giocare e non parlo al telefono della nostra giornata mentre lo faccio, quindi ciao ci sentiamo più tardi".

In generale sono sempre riuscito a fare questa cosa, tranne nella mia ultima, più lunga e più importante relazione, dove capitava che approfittassi di certi giochi da giocare a mente spenta (tipo sessioni di farming) per togliermi dalle balle certe lunghe e prolisse telefonate di rito, e ho sbagliato, infatti oggi sono diventato insofferente a questo tipo di telefonate :draper:
In compenso però la mia ex era l'unica di quelle che ho frequentato che non era totalmente indifferente ai vg...mi spiego, nessuna delle mie fidanzate è mai stata una videogiocatrice, però in linea di massima non hanno mai "odiato" i vg perché capivano che per me erano importanti. L'ultima ha cercato anche di entrare in questo mondo giocando insieme a me a qualcosa, in genere giochi cooperativi (specie Nintendo) o horror. È persino arrivata a farsi prestare il mio ds per giocare la sua partita di Pokémon (ho sofferto ogni singolo giorno in cui lei lo ha tenuto, lo ammetto).

Ormai è parecchio che non mi confronto più con il problema, ma ho assistito ad altre esperienze indirette più vicine all'oggetto del topic...io frequento molto i cugini del lato materno, e soprattutto i più grandi sono ormai tutti sposati e con figli; non sono appassionati stile giocatori del forum, ma i videogiochi gli piacciono. Bene, nel caso del maggiore la moglie è abbastanza pesante, a mio parere è infastidita dai videogiochi più che da altre cose, e infatti quando per esempio ci vediamo e il marito parte a macchinetta a parlarmi di tutto ciò che ha visto di recente per sfogarsi, lei tipo che cambia stanza o sbuffa vistosamente :asd:
Suo fratello minore ha una moglie più tranquilla, a lei non frega assolutamente nulla se lui gioca, anzi, gli ha pure regalato dei giochi di tanto in tanto; solo che purtroppo i loro due bambini piccoli sono dei rompicoglioni, quindi devono dividersi la fatica di badarvi, e quindi alla fine della fiera il tempo che mio cugino riesce a dedicare a questo hobby è davvero poco.

Adesso che sono cresciuto vedo che anche io tendo a venire influenzato da periodi di lavoro particolarmente pesanti, giocando pochissimo semplicemente perché, pur potendo riuscire a ritagliarsi tempo, non ci si sta con la testa; e ammetto che sono abbastanza intimorito dalla fine che potrebbero fare i miei hobby e i miei spazi personali con una nuova relazione (che essendo ormai cresciuto sarebbe decisamente più "impegnata"). È troppo presto per me per appendere il pad al chiodo :paura:
 

Paolito

Legend of forum
Iscritto dal
7 Feb 2010
Messaggi
9,183
Medaglie
6
LV
1
 
Mai avuto problemi per giocare con i giochi e non ho mai fatto una cosa controvoglia per compiacere una mia ex.
Una delle tante voleva andare al cinema che a me non piace più di tanto, alla fine per convincermi siamo andati a vederci terminator(una sola il genesis)poi per farla contenta siamo andati a vedere inside out che mi piaceva anche a me.
Io ho avuto sempre rapporti molto liberi dove benomale ho fatto sempre le stesse cose che faccio oggi da single
 

Charlie

Divinità
Iscritto dal
26 Ago 2005
Messaggi
42,988
Medaglie
8
LV
2
 
Charlie
insegnaci oh maestro
Grazie per l'invito, spero di poter dare un bel contributo :asd:
Per me ci stanno almeno 3 cartucce NES nella basetta della switch, e altrettante schedine nsw in ogni porta USB. Chiedo conferma
Nah, le storie (vere) di un tempo non si sono più ripetute, non tanto perché io abbia preso particolari precauzioni, quanto perché grazie a Dio, ho avuto dei figli meno vivaci dopo il primo :sard:

Io ho 4 figli, 2 maschi (13 e 5) e due femmine (11 e 9). Mia moglie, con cui sto da 18 anni, è la persona migliore che abbia conosciuto in vita mia. Veramente, è speciale, ma non nutre il benché minimo interesse per i videogiochi. Zero, nada. Li conosce, perché chi le sta attorno li apprezza, per così dire :draper:

Questo non ha impedito che la nostra relazione fosse solida negli anni, con bambini che vivono in un ambiente familiare sereno. Siamo diversi perché amiamo fare cose diverse, ma qualcuna la facciamo insieme e siamo complici :trollface:
E va bene così, va benissimo. Tenendo sempre a mente che una relazione presuppone delle rinunce se non si vuole che sia a senso unico, come ad esempio il tempo da dedicare ad attività solitarie ed assorbenti come giocare ai videogiochi.
Detto questo, come ha già detto qualcuno, la soluzione è e sarà sempre rinunciare alle ore di sonno. In poche parole, per uno come me, per cui i videogiochi sono parte integrante della propria vita, è intollerabile investire del tempo in qualcosa di così importante mentre tutt'attorno i pesini chiedono di prestare attenzione alle loro mille esigenzine quotidiane.
Quindi, salvo rari momenti di tregua in ore diurne, in cui ci scappa tranquillamente la partita a Tetris 99 o altro di immediato e mindless diciamo, preferisco giocare quando tutti i pesini sono stati sistemati. E questo ovviamente significa rinunciare a qualche ora di sonno. Non è una cosa che consiglio chiaramente, ma è quello che faccio io, con alti e bassi diciamo. Perché dormire 5 ore per notte, senza poter recuperare il pomeriggio del giorno dopo, richiede molto allenamento nella tecnica del "Mo guai a chi mi rompe il cazzo".

In questo modo riesco ancora a dedicare 2h30 di media al giorno ai videogiochi (fonte: app Famiglia di Switch), quindi 17-18 ore settimanali, senza minare gli equilibri di una famiglia, che rimane la cosa più bella e importante della vita.

Consapevole che questi ritmi da toro non sono sostenibili a lungo andare (forse), una cosa è certa: finché il fisico e la mente me lo consentiranno, resterò per sempre un videogiocatore appassionato e famelico. Sarò un fottuto nonno gamer che ti sfonda a Tetris e si accanisce sulle boss rush :draper:
 

Robo@nte

Divinità
Iscritto dal
15 Apr 2007
Messaggi
10,548
Medaglie
10
LV
1
 
Quando lavoravo alle poste la sera non avevo le energie mentali per giocare

È stato anche il mio precedente lavoro, ti capisco benissimo. Tempo libero quasi zero, e tornavi a casa la sera (perché spesso e volentieri rientravo anche alle 6 di pomeriggio) che eri praticamente distrutto. Ricordo ancora che iniziai Uncharted 4 e ci impiegai quasi un mese per finirlo, la sera crollavo dal sonno


Inviato dalla Loggia Nera utilizzando Tapatalk
 
Iscritto dal
7 Apr 2020
Messaggi
721
Medaglie
3
LV
0
 
È stato anche il mio precedente lavoro, ti capisco benissimo. Tempo libero quasi zero, e tornavi a casa la sera (perché spesso e volentieri rientravo anche alle 6 di pomeriggio) che eri praticamente distrutto. Ricordo ancora che iniziai Uncharted 4 e ci impiegai quasi un mese per finirlo, la sera crollavo dal sonno


Inviato dalla Loggia Nera utilizzando Tapatalk
Lavorare come portalettere (soprattutto posta, pacchi Amazon più gestibili) è stata una delle esperienze più alienati della mia vita. C'erano giorni che mi chiedevo dove trovassi le energie per non mandare tutti a fanculo e andarmene urlando.
 
Iscritto dal
29 Gen 2020
Messaggi
819
Medaglie
3
LV
0
 
Per quanto riguarda l'abitudine e il lavoro, la vedo come Charlie (pensare che il tuo figlio piu' grande abbia 13 anni mi fa sentire vecchio :facepalm:) . Nonostante periodi di distaccamento o dedizione a generi totalmente antitetici rispetto ai classiconi(ho giocato ad alti livelli ad Hearthstone, Gwent e Magic Arena per esempio), ho notato che soprattutto quando sono sotto pressione ho bisogno di giocare almeno un'ora al giorno per rilassarmi e staccare la spina.
Sono convinto del fatto che i videogame siano la mia panacea perche', paradossalmente quando non dedico sufficiente attenzione ai videogame tendo a sfogarmi su altre scappatoie ben piu' pericolose per il fisico e la mia sanita' mentale. Perfino mia moglie lo ha capito e nonostante lei stessa ritenga di essere stata fregata(perche' non pensava fossi un nerd quando mi ha raccattato), cerca di ostacolarmi il meno possibile e anzi, non le dispiace la presenza di una mia postazione dove possa giocare a quello che mi pare mentre lei possa nella stessa stanza guardarsi una serie a suo piacimento.
Mi dispiace che non le interessi assolutamente disquisire della filosofia dell'illusione dell'eternita' sfaccettata in Dark Souls o della profonda caratterizzazione di Moebius in Soul Reaver 2, ma spero di riuscire a indottrinare mia figlia a tempo debito :asd:.
Un altro aspetto da considerare sta nel fatto che le donne siano abbastanza pragmatiche e che quando all'inizio della mia carriera guadagnavo relativamente poco, mia moglie voleva essere sicura che anziche' "sprecare" tempo in attivita' economicamente futili mi concentrassi nell'aumento della capacita' produttiva. Adesso che invece un po' di carriera l'ho fatta non si azzarda a fare commenti su come faccio uso del mio tempo libero se non sporadicamente per lamentarsi del fatto che senta piu' nostalgia della console che di lei e mia figlia(ma le brasiliane sono cosi'). :asd:
 

Aftermath

Moderatore
games dome
Iscritto dal
9 Gen 2014
Messaggi
11,789
Medaglie
10
LV
2
 
Questa è una della poche cose in cui posso davvero ritenermi fortunato :sisi: La mia ragazza ha accettato subito questa mia passione e anzi, ha cominciato ad "appassionarsi" pure lei ma senza arrivare a giocare, preferisce stare a guardarmi mentre gioco e commentare insieme, ciò che accade su schermo. In questo senso, i titoli Naughty Dog sono stati praticamente il vero e proprio spartiacque, adesso attendiamo come il messia qualsiasi roba prodotta da Druckmann e soci :asd:

Quando poi andremo a convivere, ci siamo già accordati anche sulla questione spazio. Per i suoi gusti, la mia collezione di videogiochi/film/fumetti è sufficientemente bella esteticamente, per meritarsi tutto lo spazio necessario per essere esposta :asd:

Il prossimo passo sarà provare It Takes Two (anche se prima dobbiamo ancora finire RE3R e Little Nightmares 2), sarà la nostra prima vera esperienza in coop tralasciando qualche oretta su Switch. Ammetto che sono parecchio carico all'idea :morris2:

Per quanto riguarda il tempo da dedicarci dopo il lavoro, fortunatamente riesco ad avere abbastanza tempo libero e sono comunque abbastanza notturno, non mi faccio problemi ad arrivare a giocare fino alle 4/5 se il gioco merita e il giorno dopo, non devo lavorare troppo presto :sisi: Certo, una volta che arriveranno i pargoli non potrò continuare con questi ritmi, ma intanto mi godo il momento :draper:
 

.:Rayzen:.

Master of forum
Iscritto dal
4 Ott 2009
Messaggi
4,258
Medaglie
5
LV
1
 
Io mi annoio a guardare la TV ed infatti non lo faccio mai. Al momento non sono fidanzato, ma in un eventuale convivenza non esiste al mondo che io mi metta a guardare film o serie la sera, men che meno come "impegno" quotidiano.
Va bene condividere in una relazione, ma ho anche bisogno di qualcosa di mio da cui tengo fuori anche la compagna, e per me i videogiochi sono questo qualcosa e anche l'unica tra l'altro. Quindi una TV adibita solo alle mie console in modo da non disturbare nessuno (e non essere disturbato) quando gioco. Nel caso anche lei avesse intenzione di giocare, tutto separato ed ognuno le proprie postazioni, piattaforme e giochi.
 
Ultima modifica:

Aeger

Apprendista
Iscritto dal
24 Mar 2012
Messaggi
1,470
Medaglie
6
LV
1
 
Madò che ansia sto topic :unsisi:

Fortunatamente ste cose molto probabilmente non mi riguarderanno 😂
EDIT: per il momento :sisi:
 
Ultima modifica:

Bubu

Divinità
Iscritto dal
11 Giu 2007
Messaggi
33,992
Medaglie
9
LV
2
 
Alla mia sta totalmente indifferente basta non ci siano custodie in giro al massimo posso tenerne fuori tre :asd:
Per il resto a lavoro essendo che finisco prima prima di lei capita che giochi mezz'oretta solo che quando sento l'auto in garage mi viene l'ansia e spengo tutto :dsax:
Post unito automaticamente:

Che belli i progetti pre convivenza:bruniii:

poi purtroppo arriva la dura realtà e su questo devo ammetterlo le donne sono molto furbe a non farti notare il cambiamento in atto :unsisi:
 
Ultima modifica:

Robo@nte

Divinità
Iscritto dal
15 Apr 2007
Messaggi
10,548
Medaglie
10
LV
1
 
Lavorare come portalettere (soprattutto posta, pacchi Amazon più gestibili) è stata una delle esperienze più alienati della mia vita. C'erano giorni che mi chiedevo dove trovassi le energie per non mandare tutti a fanculo e andarmene urlando.

Eh già. Io sono durato un anno, anche perché poi ti mandavano via senza tanti problemi. Potevi essere bravo quanto ti pare ma l’indeterminato manco a pregare te lo facevano, ma già dopo un mese sono stato lì lì per andarmene. Non so dove ho trovato la forza di continuare sinceramente, sarà stata una questione di abitudine, vallo a capire, ma ci sono stati giorni che veramente volevo prendere, lasciare quel maledetto pandino (portavo la macchina e non il motorino perché la zona che andavo a coprire era immensa) e tornarmene a casa mandando a fanculo tutti. Mai più una roba del genere, come dico sempre “lavoro per vivere e non vivo per lavorare”.
Vabbè, direi che posso chiudere qui questo OT :asd:


Inviato dalla Loggia Nera utilizzando Tapatalk
 

LoneWolf

Legend of forum
Iscritto dal
13 Set 2009
Messaggi
11,208
Medaglie
6
LV
1
 
Bel topic! Comunque, per fortuna la mia ragazza (ormai stiamo insieme da parecchio tempo) ama i videogiochi e gioca pure lei, quindi sto più che apposto :asd: Più che altro perché condividiamo veramente un botto di roba, tra cinema, videogame e fumetti.
Per il lavoro: al momento sono - nuovamente, purtroppo - in cerca, ma anche fino a poco tempo fa provavo sempre a far bilanciare il tutto :sisi:
 

Floxy

Moderatore
sezione cinema
Iscritto dal
11 Mar 2010
Messaggi
23,649
Medaglie
11
LV
2
 
Io non dico agli altri cosa devono o non devono fare, e proprio per questo esigo lo stesso trattamento. Ma che io debba smettere di giocare perché me lo impone la mia compagna non esiste punto. Non ho altro da aggiungere. Alla mia ragazza poi i videogiochi non piacciono e sinceramente è meglio che sia così, perché quando mi ritaglio quel poco tempo per giocare preferisco non avere interferenze.
 
Ultima modifica:
Iscritto dal
15 Nov 2020
Messaggi
2,488
Medaglie
2
LV
0
 
Sono dall'altra parte della barricata, ma sono una gamer molto vecchia (quest'anno ho compiuto 30 anni e gioco da almeno 26 anni) io ed il mio compagno (che conviviamo da 7 anni) ci siamo conosciuti su un sito di videogiochi come membri staff che parla esclusivamente di Nintendo, io ero tra i membri originali dello staff, lui un nuovo newser e niente ci siamo innamorati e da allora giochiamo insieme, ma abbiamo gusti abbastanza divergenti.
 

Moiapon

Divinità
Iscritto dal
15 Feb 2008
Messaggi
4,710
Medaglie
5
LV
0
 
In generale sono sempre riuscito a fare questa cosa, tranne nella mia ultima, più lunga e più importante relazione, dove capitava che approfittassi di certi giochi da giocare a mente spenta (tipo sessioni di farming) per togliermi dalle balle certe lunghe e prolisse telefonate di rito, e ho sbagliato, infatti oggi sono diventato insofferente a questo tipo di telefonate :draper:
Questo per me è un must :asd:

Soprattutto quando parte che deve lamentarsi di questo o quell'amico/collega/parente/conoscente e iniziano monologhi di mezz'ora in cui io mi limito a fare "ah sì?", "ma nooo", "mm capisco". Lì la partitina a qualsiasi gioco è scontata. In genere riesco a gestire contemporaneamente giochi e telefonata solo con giochi "immediati", puzzle, action, platform. Ho provato con jrpg, avventure o comunque giochi con una mole di testo "importante" e dopo un minuto mi sembrava di impazzire. In generale però penso non sia una prassi consigliabile. Non ho nessun fondamento per dirlo ma penso che il cervello faccia fatica a gestire due cose così impegnative nello stesso istante. O almeno, io ogni tanto ho l'impressione di stare fumando e devo interrompere (il gioco ovviamente, non la chiamata).
Post unito automaticamente:

Per il resto, la mia ragazza attuale è decisamente disinteressata ai videogiochi. Direi quasi che non ha nessuna posizione a riguardo, né in positivo né in negativo.

Ho provato qualche volta a farle provare qualcosina per coinvolgerla un minimo, ma nada. Dopo un quarto d'ora vedo che proprio perde interesse in quello che succede sullo schermo.
 

Paolito

Legend of forum
Iscritto dal
7 Feb 2010
Messaggi
9,183
Medaglie
6
LV
1
 
Questo per me è un must :asd:

Soprattutto quando parte che deve lamentarsi di questo o quell'amico/collega/parente/conoscente e iniziano monologhi di mezz'ora in cui io mi limito a fare "ah sì?", "ma nooo", "mm capisco". Lì la partitina a qualsiasi gioco è scontata. In genere riesco a gestire contemporaneamente giochi e telefonata solo con giochi "immediati", puzzle, action, platform. Ho provato con jrpg, avventure o comunque giochi con una mole di testo "importante" e dopo un minuto mi sembrava di impazzire. In generale però penso non sia una prassi consigliabile. Non ho nessun fondamento per dirlo ma penso che il cervello faccia fatica a gestire due cose così impegnative nello stesso istante. O almeno, io ogni tanto ho l'impressione di stare fumando e devo interrompere (il gioco ovviamente, non la chiamata).
Post unito automaticamente:

Per il resto, la mia ragazza attuale è decisamente disinteressata ai videogiochi. Direi quasi che non ha nessuna posizione a riguardo, né in positivo né in negativo.

Ho provato qualche volta a farle provare qualcosina per coinvolgerla un minimo, ma nada. Dopo un quarto d'ora vedo che proprio perde interesse in quello che succede sullo schermo.
Mi hai ricordato questo :asd:
 
Top
AdBlock Rilevato

La pubblicità talvolta disturba, lo sappiamo!

Questo sito non potrebbe esistere senza qualche inserzione pubblicitaria, ma lavoriamo ogni giorno per rendere l'esperienza utente la più fluida ed interattiva possibile, e ciò vale anche per gli annunci promozionali. Non saranno mai invasivi od invalidanti, quindi ti chiediamo la cortesia di disattivare l'AdBlock per poter navigare. Grazie di cuore.

Ho disattivato AdBlock