Jump to content

BigBoss91

Utente Registrato
  • Content Count

    2937
  • Joined

  • Last visited

  • Feedback

    0%

About BigBoss91

  • Rank
    Master of forum
  • Birthday 02/28/1991

Recent Profile Visitors

6254 profile views
  1. da un po' di tempo mi sono buttato sulla fantascienza, vi porto un resoconto delle letture completate e vi chiedo un consiglio. Ho letto Il Ciclo delle Fondazioni di Asimov (i tre romanzi classici) ed ho amato il suo modo di scrivere. Sembra che segua una regola matematica più che un vero e proprio stile di scrittura, magari questo aspetto può non piacere ma, personalmente, sono rimasto stregato e ha confermato quanto di buono avevo già intravisto in passato in Nemesis. Anche per chi non ama il genere è un'opera assolutamente consigliata. Poi ho iniziato e mai finito La Trilogia di Valis di Dick. Il romanzo in sé è magnetico (sarà il modo di scrivere, sarà la caratterizzazione dei personaggi, sarà che i discorsi filosofici che si fanno sono di una attualità disarmante) però risulta una lettura davvero pesante. Volevo leggere Ma gli androidi sognano pecore elettriche? o Ubik ma non li trovai in libreria. Ho proseguito con la Guida Galattica per Autostoppisti. Vado controcorrente. Diverte ma ad un certo punto c'è una fase di stanca davvero evidente. Il primo romanzo è eccezionale, sul finale si riprende tantissimo ma a metà, al netto di qualche risata, vorresti solo che finisse il prima possibile. E sono quindi finito sulla Trilogia dello Sprawl di Gibbs. Nel complesso anche questa un'opera eccezionale per me. A differenza dei romanzi di Asimov non consiglierei questi tre libri a chi non ama il genere però rappresentano davvero la culla del genere Cyberpunk. Anche solo per cultura personale un'occhiata è fortemente consigliata; che poi all'inizio credevo semplicemente che lo stile di Gibbs fosse quello parecchio visionari ma poco concreto che si ritrova in Neuromante invece, soprattutto in Monna Lisa Cyberpunk, ci sono dei passaggi di rara bellezza. il primo capitolo di quest'ultimo romanzo è uno dei migliori passaggi che abbia letto da parecchio tempo a questa parte. Ho intervallato questi romanzi con racconti brevi di Lovecraft e Poe. Il secondo, stilisticamente, è ad un livello superiore. A Lovecraft riconosco tantissime buone idee negli incipit narrativi che poi sono stati ripresi da altri autori in tante opere, non necessariamente letterarie. Di entrambi però non mi va di approfondire oltre la lettura. Non è il mio. Fatto questo excursus passo a chiedervi un consiglio. Non so proprio cosa leggere adesso. Intanto la scelta principale è tra cambiare genere o completare la Trilogia di Valis o recuperare uno degli altri romanzi di Dick citati in precedenza. Allontanandomi dal genere mi incuriosiscono, invece, alcuni autori: - Conrad, in particolare Cuore di Tenebra (ho giocato Spec Ops the Line da poco e ho letto che è inspirato a questo romanzo, non è il mio così come è riuscito a incuriosirmi il gioco magari riesce anche il romanzo) - Cormac McCarthy. Mi incuriosiva in particolare la trilogia dell Frontiera. Sembra trattare dei temi decisamente attuali. - China Mièville. In realtà vorrei avvicinarmi a qualche romanzo New Weird ma conosco poco tanto gli autori quanto i romanzi. - Haruki Muramaki. Ho letto pareri parecchio contrastanti ma 1Q84 mi incuriosisce (se non altro perché 1984 è il mio romanzo preferito) ma anche Kafka sulla Spiaggia penso possa essere una lettura piacevole. - Ian McDonald, mi ha incuriosito Luna. La trilogia. Vorrei capire se vale la pena o meno - Lian Hearn con la leggenda di Otori. Ho letto tanto fantasy, poi mi sono allontanato dal genere (ero proprio saturo) ma l'ambientazione orientale, se la storia è valida, può essere un plus. - I romanzi di Sherlock Holmes di Arthur Conan Doyle. Ditemi la vostra
  2. al momento si trova in quasi tutte le librerie online, certo la differenza di prezzo è sostanziosa visto che la versione ebook la vendono a 21 euro contro i 35 della cartacea ma c'è un po' ovunque. Invece, una domanda per chi lo ha comprato: c'è tanto da leggere o è per lo più composto da artwork?
  3. Quindi Ronaldo allenatore e Pirlo vice? Hanno capito che dare 10 milioni a uno che deve sottostare a ciò che impongono i giocatori è totalmente inutile. Pirlo è stato un grandissimo giocatore e spero riuscirà a portare la sua intelligenza tattica anche da allenatore ma alla Juve, con zero esperienza, diventa il capo espiatorio perfetto. Se la prossima stagione gira bene, rimane ancorato alla panchina. Se no, è l'unico a saltare quando è evidente che serve una ricostruzione a partire dai giocatori (cosa già teorizzata da Allegri). Sarri non ha colpe tranne quella di non essere riuscito a entrare in sintonia con un ambiente completamente diverso a quello che era il suo habitat naturale. E d'altra parte chiedere a un sessantenne che aveva sempre tenuto un certo tipo di atteggiamento anche dove non sembrava possibile importarlo (comunque ottenendo risultati). Sarri era uno dei pochissimi casi in cui, se decidevano di prenderlo, avrebbero dovuto adattarsi al tecnico e non essere l'uomo ad adattarsi allo "stile juve" perché a Sarri devi dare la libertà di scegliere e prendersi i suoi rischi. Lo hanno invece messo nelle condizioni di fallire e ha fallito, vincendo lo scudetto. Questa è la stessa situazione in cui si troverà Pirlo, al netto delle asperità caratteriali
  4. su WiiU l'ho cercato a lungo e mai trovato; cioè l'ho trovato a 100 euro quando mi convinsi a spendere i 60 che servivano. Se non fa a stretto giro la stessa fine direi che è arrivato il momento di recuperarlo
  5. ma il punto è che Nintendo non fa quello che chiedi da anni (proprio dall'annuncio di Metroid e di Bayonetta). Ormai si mostra il gioco per l'annuncio, una seconda volta se è proprio un titolo grossissimo e Direct dedicato a ridosso dell'uscita. Capirei dovessero mostrare nuovi giochi (e questo è proprio ciò che si pensa Nintendo abbia rinunciato a fare in questo periodo) ma che a che pro far vedere quei titoli che già sappiamo dovrebbero uscire se non hanno stabilito la data di uscita? Personalmente preferisco che tra un mese mi dicano questo esce a Novembre, questo a Dicembre e questo rinviato all'anno prossimo causa Covid. Se mi fanno vedere BD di nuovo, dopo che ho pure provato la demo, ma mi dicono che non sanno ancora quando lo fanno uscire che me ne faccio?
  6. perché hanno già cannato ad mostrare roba che non si è vista più per anni, senza voler andare a scomodare il caso Metroid. Visto che i giapponesi sembrano quelli che stanno facendo più fatica ad adattarsi al lavoro da casa avranno preferito di avere qualche certezza in più. Ripeto, ci stava anche mostrare qualcosa di nuovo ma tutto sommato si saranno fatti due conti e avranno pensato che se riescono a sparare più bombe in seguito forse è meglio sia per lo stato dei lavori a cui sono arrivati sia per la percezione. @Polmo in realtà ho paura che il "fine anno" non sia più quello che avevano pensato pre-pandemia. Quella del riordino delle uscite credo sia il tasto più dolente nonché l'aspetto più complesso. I titoli già annunciati per fine anno avranno subito dei rallentamenti. Riusciranno ad uscire in tempo? Secondo me, viste le notizie che abbiamo ora, no. E quindi saranno slittati di qualche mese. Il che significa che probabilmente anche loro vogliono vederci molto chiaro prima di dire qualcosa
  7. non è così ovvio in realtà. Capisco il discorso che fai: se comunque stavano lavorando su quella roba mostrare un trailer non costava nulla però questa situazione ha spiazzato tutti ma, a parer mio, Sony e Microsoft hanno spiazzato ancor di più Nintendo. Per quanto la concorrenza non sia diretta, credo che in questo momento specifico ci si aspettasse parecchio da loro. E se le voci che volevano una Nintendo con un anno clamoroso praticamente rinviato hanno anche solamente un fondamento di verità, vuol dire che si erano preparati a rispondere con diversi annunci grossi ad una cosa che è grossa di per sé come il lancio delle nuove console. La verità è che Sony e Microsoft stanno facendo a gara a chi la pubblicizza peggio i loro prodotti e questo, secondo me, ha spinto ancor di più Nintendo ad essere "cauta". Alla fine, non mi stancherò mai di ripeterlo, se si esclude TLOU 2 e GOT, è stato quasi un monopolio Nintendo (che non significa necessariamente giochi migliori) e tutta la situazione ha portato a ritardare tutto ciò che avevano in vista. Dalle uscite al marketing. Magari per i giocatori non sarà una annata indimenticabile, per le casse di Nintendo potrebbe non essere tanto male.
  8. comunque da Nintendo vedremo quasi sicuramente un altro mini direct sui third in arrivo, alcuni rumors ribadiscono che il Covid ha portato Nintendo a spostare il grosso degli annunci che aveva. Allo stesso tempo anche Sony sembra aver scelto la via del silenzio, il 6 dovrebbe essere uno di quei direct brutti dove si parla di terze parti. Microsoft ha, in un certo senso, deluso. Ergo mi sa siamo di fronte ad un periodo di vuoto generale, speriamo che alla ripresa arrivino le bombe da parte di tutti.
  9. di Hitman ho il primo iniziato e mai portato a termine, Dead Cells stra-giocato su Switch però è esattamente il gioco che apprezzo sia incluso in servizi del genere. A questo punto spero nel terzo a sorpresa per questo mese. Intanto tra PoE, Gravity Rush 2 e Borderlands per il momento ho trovato tre ottimi titoli da giocare
×
×
  • Create New...