Jump to content
Stiamo effettuando la manutenzione e dei test sul Server della piattaforma. Questo può creare rallentamenti o blocchi alla navigazione. Ci scusiamo per il disagio. ×

supernumian

User
  • Content Count

    3527
  • Joined

  • Last visited

  • Feedback

    0%

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. E' abbastanza deprimente, comunque, vedere che da Devil May Cry 3 a Devil May Cry 5, Vergil deve essere sempre trattato come guest DLC/add on che si ripercorre gli scenari di fratelli e quant'altro. Non è mai esistita una campagna a lui dedicata con scenari inediti, boss inediti e quant'altro, escludendo DmC che però lo considero fuori dalla saga classica. Troppo difficile. Dopotutto Vergil, chi vuoi che sia... un personaggetto. Però, vabbè, abbiamo V che veramente... tanta roba. Beeeello! Era ciò di cui avevamo bisogno dopo più di 10 anni di assenza. Io i giapponesi non li capisco.
  2. Gusti e motivazioni del tutto personali che non significano di certo che il gioco non merita, anzi... Lo reputo il top del genere, anche perché non esiste quasi più ed è davvero fatto divinamente. Tuttavia, ci sono tante cose che mi hanno fatto cadere le braccia: - il gameplay è eccezionale. Penso sia il miglior DMC mai fatto da quel punto di vista. Solo che ha ancora un impostazione classica che si porta dietro dal primo DMC che non ho mai sopportato ed è il lock on tenendo premuto un tasto. Mi sale il crimine ogni volta che penso che basterebbe far premere un bottone e lockare il nemico e le mani sono più libere di fare tutto il resto. Ma è proprio un limite mio, milioni di persone al mondo non hanno questo problema... Si vede proprio che c'è DMC4 alla base, tirato in gran rispolvero e per certe cose anche reso più accessibile. Purtroppo, questa cosa del lock on non mi da la voglia di approfondirlo. - il personaggio nuovo è ributtante sotto ogni punto di vista. E dire che non mi pesava la sua introduzione invece l'ho odiato dal primo istante che l'ho visto in game, il suo atteggiamento, il suo stile, il modello stesso e il suo gameplay è terribile. Una introduzione assolutamente non necessaria. Avendo, poi, Dante e Nero insieme, come in DMC4, c'era già abbastanza varietà e carne al fuoco. Non parlo poi del suo ruolo nello story mode perché sarebbe da bestemmia. - i caricamenti e le scene animate li ho trovati veramente invasivi. In una missione sei interrotto almeno 5-6 volte da scenette che non sempre trovavo giustificate o necessarie. Spezzano tantissimo l'azione e, anche se si possono saltare, mi davano noia. La selezione delle missioni poi era folle. Selezione missione + scenetta animata + menù delle personalizzazioni + scenetta animata + finalmente si entra nella missione. Perdevi parecchi minuti prima di entrare nel vivo e in un gioco dalla forte marcatura arcade come questo titolo, mi pesava, specie se miravo a migliorare i punteggi. E niente, queste "personalissime" motivazioni mi hanno fatto scendere l'interesse che è scemato del tutto praticamente alla fine e non mi invoglia a giocare. Non l'ho trovato particolarmente divertente e in generale privo di mordente. E' molto piatto e sembra ci sia solo tanto fan service ma nulla di veramente innovativo per la serie. Diciamo che, dopo anni di attesa mi aspettavo molto di più e che mi prendesse tantissimo e così non è stato.
  3. Era uno di quelli che ha bestemmiato fortissimo su Crash Bandicoot 1 nella recente riedizione. Eppure... sapere che sarà difficile mi galvanizza un sacco. Il gamer medio è, sotto sotto, un masochista.
  4. Sono davvero contento di questo annuncio e che la saga originale sia tornata. Vergil poi, è sempre un piacere da vedere e giocare. Tuttavia, non lo prenderò: DMCV è, personalmente, la più grande delusione che ho avuto negli ultimi tempi, come videogiocatore, ed uno dei rarissimi videogame che non ho nemmeno finito una volta.
×
×
  • Create New...