Jump to content

Markedge

Utente Registrato
  • Content Count

    11960
  • Joined

  • Last visited

  • Feedback

    0%

About Markedge

  • Rank
    Modal Soul
  • Birthday 03/09/1994

Informazioni personali

  • Genere
    maschio
  • Città
    Roma
  • Interessi
    Kumomi

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Ma ti sta scoreggiando il cervello? Stiamo in un forum si esprimono opinioni sui videogiochi e se voglio criticare l'andamento di una SH (che di cose decenti ne ha fatte e non ero fuori dal target) lo faccio, come sacrosanto che sia. Non m'hai spiegato nulla, hai puntualizzato l'ovvio. Al massimo potevo risponderti grazie al cazzo, ma ho evitato. Ho solo ribadito il mio disappunto sul loro devastante crollo qualitativo.
  2. Beh sono lavori troppo differenti in realtà, in FF VII c'è tutto un sistema action sopra le righe che permette di giocare molto di più sui cambiamenti di musica e gli arrangiamenti vari, senza calcolare che l'intera OST di FF VII ha un suo peso storico ed iconico. In un prodotto come TLoU potrebbe giostrarsela un pochettino di più su sonorità e/o suoni ambientali più smussati, però non può assolutamente esserci una soundtrack così invadente e presente come nel caso di FF. Richiederebbe un altro tipo di lavoro e comunque i suoni netti presenti sono un segnale chiaro che serve ad identificare subito il pericolo, ci sta in un gioco con aree anche aperte e fasi stealth preponderanti. Poi vero che sottrae quel minimo di realismo all'opera, ma quando giochi hai comunque a disposizione dei terminator con la vista a raggi X (che è probabilmente la meccanica usata negli ultimi anni che meno apprezzo, l'anti game design proprio) quindi la sospensione dell'incredulità sta inevitabilmente su un filo piuttosto fragile quando vieni alle mani.
  3. Non sono il loro consulente finanziario, spero solo di riuscire a godermi un Jrpg decente. Sicuramente questo modus operandi gli porta quell'incasso che manda avanti la baracca, ma di contro va comunque a svilire i loro lavori. Io come giocatore ar de core spero sempre in un minimo di valenza ludica. Cosa che in modi estremamente frammentati hanno dimostrato in passato: prima che diventasse un mix di loli dressing/stripping gli Ar Tonelico avevano persino un World Building interessante, per dire. Quindi hanno avuto addirittura qualcuno lì dentro che fosse in grado scrivere qualcosa di buono. Poi ovviamente possono non puntare più in alto e rimanere in questa palude di mediocrità, se sono contenti loro ed i fan che li seguono ""bene"" così. Rimarranno i peracottari dei Jrpg ai miei occhi
  4. Beh ci può stare, principalmente per il gameplay. Il Remake è probabilmente una delle cose migliori che siano capitate ai Jrpg negli ultimi decenni come Battle System: Divertente e frenetico ma pieno di complessità e finezze di ogni sorta che lo rendono estremamente tecnico. Difficoltà che scala bene, modalità più ardue da scegliere e sfide secondarie soddisfacenti. Una perla che spero venga ripresa in futuro e migliorata sempre più, un vero punto di svolta che fonde da Dio il lato action alla parte più tecnico/tattica. L'originale è molto standard, anche per l'epoca. Non so a che Jrpg sei abituato, è un classico che si lascia giocare bene ma non stiamo parlando di chissà quale prodigio e non offre spunti tattici particolari. Il sistema di materie è funzionale ma finisce lì la cosa. Per tutto il comparto tecnico è anche peggio: FF VII è probabilmente il Final Fantasy che più ha subito botta Tralasciando gli sfondi prerenderizzati, che hanno sempre avuto la loro splendia cura, il resto è al limite dell'imbarazzante ad oggi ed invecchiò molto velocemente anche all'epoca. Normale che aree di gioco e personaggi arrivino diversamente agli occhi di uno che approccia oggi l'opera: insomma guardi Aerith nel Remake ed è l'amore fatto a ragazza, guardi quella di FF VII vecchio ed è uno sgorbio coi cubi al posto delle mani. Aggiungi l'assenza del doppiaggio, quindi affidarsi ai soli dialoghi scritti, che può stancare specie poi con una traduzione già all'epoca non sempre brillante e mettici pure l'Ost magistrale di Uematsu che nell'originale rimane molto più statica, mentre nel remake è rimaneggiata da Dio e resa dinamica e amalgamata sia all'azione in game che nelle cutscene. Insomma parliamo di un Audio design anni luce avanti ed anche qui il Remake setta degli standard altissimi non solo per il genere. Normale che l'impatto sia spiazzante, specie se magari non si è abituati ai classici dell'epoca.
  5. Assolutamente. Ma ho ricevuto una key quindi l'ho provato, anche perché il gameplay non è influenzato dalla pochezza della licenza.
  6. Probabilmente suonerò troppo duro ma ho provato un paio d'ore neanche di 'sta ciofeca e non posso che confermare il mio pensiero su GUST: sono veramente una barzelletta vivente. Fanno la "stessa" roba da decenni, mezza copiata a destra e a manca e priva di velleità. Non hanno più guizzi creativi, non hanno particolari originalità (uh uh l'alchimia, sono anni che la portano indietro invece che avanti), sono atroci tecnicamente e non sfruttano mai soluzioni estetiche decenti per ovviare alla cosa, creano sceneggiature che farebbero ribrezzo pure a quelli di Boris e non fanno altro che speculare su tette, culi e cosce (cosa che si riflette pure sulla sua community, tanto che nel sondaggione per fare un gioco su licenza vinse questo obbrobrio di manga). Persino quella che forse è la loro opera più riuscita, gli Ar Tonelico, sono riusciti a trasformarla in un imbarazzante harem game. Cioè, ma Dio santo. Fatico a trovare una SH vagamente conosciuta di Jrpg più scadente allo stato attuale. Sono lo stereotipo decadente del gioco di ruolo giapponese, che prova ad illuderti con un gameplay all'apparenza diverso ma che si rivela sempre la solita salsa condita un pizzico diversamente e bilanciata col culo. E nonostante questo ogni volta che esce un loro nuovo titolo c'è sempre una qualche sorta di aspettativa non si sa bene di cosa.
×
×
  • Create New...