Le visualizzazioni come ospite sono limitate

Ciao Diego 10

Heinrich

Divinità
Iscritto dal
6 Gen 2007
Messaggi
21,097
Medaglie
7
LV
1
 
Ma infatti, discutiamone civilmente.
A questa domanda risponderei: due mila gol in più, segnando in tutti i modi possibili (specie Ronaldo), seminando avversarsi da centrocampo più volte (Messi). Con una costanza semplicemente clamorosa. Se ci penso Ronaldo sta per raggiungere Pelé, che non è mai uscito dall'orto del Brasile.
Ecco perché mi sembra assurdo sostenere Maradona sia stato il migliore.
Tralasciando il fatto che trovo molto poco sensato parlare dei più forti di sempre sia perché in campo ci sono undici giocatori con undici ruoli diversi (era più forte Van Basten o Beckenbauer? Jašin o George Best?) sia perché nel calcio cambia tutto nel giro di un lustro, figuriamoci nel giro di 40/50/60 anni o più (era più forte Valentino Mazzola o Baggio? Piola o Riva?).
Però, entrando nel dettaglio, allo stesso tempo trovo poco sensato pensare che Ronaldo o Messi abbiano oggettivamente superato Maradona o Pelé. Tu mi parli di due mila gol in più, ad esempio, ma ti faccio notare che poi nel loro palmares Ronaldo ai tempi di Maradona avrebbe vinto due sole Champions e Messi una sola. Le altre non solo non le avrebbero potute vincere ma non le avrebbero nemmeno potute giocare.
Per di più Maradona, nonostante all'epoca fosse già il più forte al mondo, andò a giocare a Napoli. Dove sì, arrivò poi a vincere, ma non era assolutamente la squadra da battere. Ronaldo e Messi, fino a prova contraria, hanno sempre giocato nella squadra da battere, tant'è vero che anche quando hanno giocato nello stesso campionato Barcellona e Real erano probabilmente le due squadre più forti al mondo.
Capitolo Pelé, tu dici che non è mai uscito dall'orto del Brasile, vero (se escludiamo il finale di carriera nei Cosmos). E con ciò? Il calcio sudamericano in generale e quello brasiliano in particolare era al livello del calcio europeo, tant'è vero che le due Intercontinentali giocate col Santos le vinse (anche se su una ci sarebbe da discutere ma questo è un altro discorso).
Se poi si aggiunge il discorso nazionali abbiamo un Pelé che trascina il Brasile a vincere tre mondiali, il primo a soli 18 anni, rendendo il Brasile ciò che è oggi: la squadra da battere, sempre; Maradona che con una squadra di discreti calciatori ed onesti mestieranti porta l'Argentina sul tetto del mondo a suon di gol e prestazioni importanti. Oggi abbiamo un Messi che in nazionale non riesce mai ad incidere ed un Ronaldo che ha vinto l'Europeo più brutto di sempre con prestazioni modeste e passando la finale infortunato a bordo campo.
Maradona ha vinto 2 mondiali
Ah, comunque no. Nel primo non venne convocato perché considerato troppo giovane, il leader di quell'Argentina era Mario Kempes.
 
Iscritto dal
9 Gen 2008
Messaggi
17,163
Medaglie
5
LV
1
 
Io vorrei solo entrare nel merito sportivo. Come si fa a sostenere sia stato il miglior calciatore di sempre?

Stiamo vivendo un periodo in cui ci sono davvero due mostri, che per anni e anni sono sulla cresta dell'onda.

Mah


Semplicemente non lo hai visto giocare. Come molti qui dentro vista la giovane età di tutti.
Non è una colpa è un dato di fatto.


Secondo me è davvero stupido nei giorni della commemorazione della sua morte mettersi a fare questi discorsi. A me fa pensare solo che a certa gente questa commemorazione e commozione di tutto il mondo provochi grande fastidio.
Vedasi Mugini, picoclo uomo viscido, che ieri stava visibilmente infegatato.


E qui chiudo il discorso, mi irrita dover scrivere anche queste poche righe oggi.
 
Ultima modifica:

yonkers86

Moderatore
sezione calcio
Iscritto dal
8 Ott 2004
Messaggi
42,189
Medaglie
18
LV
3
 
Nessuno è stato qualcosa di larger than life come Maradona, i paragoni con Messi e Ronaldo sono completamente fuori contesto. A prescindere da un discorso di mero genio sportivo, le vittore di Maradona (con l'Argentina e con il Napoli) quei due se le sognano, sia come difficoltà che come valore sportivo/umano.

L'unico che si è avvicinato, purtroppo solo per un anno, è Ronaldo Il Fenomeno nel 1997/98. Il resto è rumore di sottofondo.
 

HotaRu

Deity of Destruction
Iscritto dal
17 Lug 2012
Messaggi
3,389
Medaglie
5
LV
1
 
La Serie A negli anni 80 era il campionato più competitivo al mondo, tutti i grandi campioni venivano qui, la Juve di Platini e compagni era tra le squadre più forti d'Europa, l'Inter e le altre spesso arrivavano in fondo alla coppa uefa, certo grazie anche al ban delle inglesi ma ci siamo capiti, persino la Roma giocò una finale di coppa dei campioni, e poi il Milan di Sacchi definita tra le squadre più forti di SEMPRE, proprio un avversario da poco, il fatto che sia riuscito a far vincere il Napoli in quel contesto è qualcosa di straordinario.

La Liga e le sue difese colabrodo ha fatto sembrare fenomeni gente come Forlan, Falcao, Costa, che in Italia di quegli anni sarebbero stati degli attaccanti comuni (ma li abbiamo comunque visti fallire in altri contesti, ivi inclusi nazionali), per quanto mi riguarda non c'è paragone e non si può paragonare attaccanti di epoche e campionati così diversi. Se poi vogliamo fare solo i contabili senza alcuna contestualizzazione allora Di Natale > Baggio, lmfao.

E poi sì, se non arrivi sul tetto del mondo, che è il traguardo MASSIMO e definitivo di questo sport, come lo sono le Olimpiadi per altri, allora di cosa parliamo?
 
Ultima modifica:

R.Zoro92

Studente
Iscritto dal
5 Set 2010
Messaggi
3,289
Medaglie
5
LV
1
 
I discorsi sul migliore lasciano il tempo che trovano. È stato un grandissimo campione, è difficile consacrare il migliore in assoluto visto che il calcio cambia e ci sono stati tantissimi campioni che hanno fatto la storia. Lui è stato importante per il riscatto del popolo napoletano e per l'Argentina e ha segnato un'era. Stessa cosa che hanno fatto altri giocatori come Ronaldo e Messi tutt'ora o campionissimi come Maldini, Baresi, Van Basten, Best, Del Piero e tantissimi altri.
È come se decidessimo qual è stato il gioco migliore in assoluto, secondo me è impossibile. Comunque ripeto, mi fa un'enorme tristezza la sua scomparsa. Sarebbe bello se intitolassero lo stadio di Napoli a suo nome.
 

yonkers86

Moderatore
sezione calcio
Iscritto dal
8 Ott 2004
Messaggi
42,189
Medaglie
18
LV
3
 
Ripeto, citatemi un giocatore larger than life come Maradona. Senza contare i numerini, vi sembra che Ronaldo e Messi abbiano avuto lo stesso impatto sulla cultura di massa, sulle persone, sulle idee? Non si avvicinano nemmeno al Fenomeno quei due, figuriamoci a Maradona. Maradona era un dio. Guardatevi anche solo il documentario di Kapadia. O quello di Kusturica.
 

HotaRu

Deity of Destruction
Iscritto dal
17 Lug 2012
Messaggi
3,389
Medaglie
5
LV
1
 
Semplicemente non lo hai visto giocare. Come molti qui dentro vista la giovane età di tutti.
Non è una colpa è un dato di fatto.


Secondo me è davvero stupido nei giorni della commemorazione della sua morte mettersi a fare questi discorsi. A me fa pensare solo che a certa gente questa commemorazione e commozione di tutto il mondo provochi grande fastidio.
Vedasi Mugini, picoclo uomo viscido, che ieri stava visibilmente infegatato.


E qui chiudo il discorso, mi irrita dover scrivere anche queste poche righe oggi.
Mughini? Cruciani ha perso ancora una volta l'occasione di tacere, pensa di essere "tagliente" ma è solo un fallito con una disperata ricerca di attenzioni.
 

BlackWizard

Moderatore
televisione
Iscritto dal
28 Giu 2010
Messaggi
4,805
Medaglie
9
LV
1
 
Mughini? Cruciani ha perso ancora una volta l'occasione di tacere, pensa di essere "tagliente" ma è solo un fallito con una disperata ricerca di attenzioni.
Per piacere, Cruciani è schiuma di fogna...
P.s. ieri sono stati 15 anni esatti dalla morte di Best...
 
Ultima modifica:

Heinrich

Divinità
Iscritto dal
6 Gen 2007
Messaggi
21,097
Medaglie
7
LV
1
 
Ripeto, citatemi un giocatore larger than life come Maradona. Senza contare i numerini, vi sembra che Ronaldo e Messi abbiano avuto lo stesso impatto sulla cultura di massa, sulle persone, sulle idee? Non si avvicinano nemmeno al Fenomeno quei due, figuriamoci a Maradona. Maradona era un dio. Guardatevi anche solo il documentario di Kapadia. O quello di Kusturica.
Quello di Kusturica dà bene l'idea di cosa fosse Maradona aldilà del calcio. Perché poi ci si può fare tutte le pippe possibili su chi sia il più forte giocatore di calcio di tutti i tempi ma Maradona non è stato soltanto calcio così come Muhammad Ali non è stato soltanto boxe o Michael Jordan soltanto basket.
 
Iscritto dal
13 Lug 2020
Messaggi
399
Medaglie
2
LV
0
 
Iscritto dal
2 Feb 2020
Messaggi
1,467
Medaglie
2
LV
0
 
Ripeto, citatemi un giocatore larger than life come Maradona. Senza contare i numerini, vi sembra che Ronaldo e Messi abbiano avuto lo stesso impatto sulla cultura di massa, sulle persone, sulle idee? Non si avvicinano nemmeno al Fenomeno quei due, figuriamoci a Maradona. Maradona era un dio. Guardatevi anche solo il documentario di Kapadia. O quello di Kusturica.
Hai c'entrato il punto. Probabilmente la sensibilità delle masse era diversa. Oggi si idolatra in maniera diversa.
Michael Jackson, Michael Jordan, Freddy Mercury, Maradona, Pelé, Marlon Brando o chi altro. Gente che veniva celebrata a dismisura. Hitler, Stalin, Churchill, Fidel castro, che Guevara, Mussolini. E via di ricordi nostalgici ed esaltazione a dismisura.

Per fortuna, grazie a Dio, oggi siamo più disincantati, quand'anche assistiamo a fenomeni di idolatria diffusa comunque (...Chiara Ferragni...).

Oggi ci stiamo muovendo verso una società più 'cyberpunk', per restare in tema videogiochi. Una società più agnostica o più apatica se vogliamo. Ma se questo è vero, non è per forza vero che i protagonisti del passato siano stati superiori, personaggi irraggiungibili, o addirittura 'Dei'.

Affatto. Più che nelle qualità delle persone, è il vissuto della massa, il fenomeno di culto, che trasforma le persone in esame e i ricordi che ne si hanno. Ma ciò non significa che i protagonisti, gli idoli di massa, questi vip di oggi, siano inferiori, sportivamente o artisticamente. Come Ibrahimovic cerca di fare da quando è sulle grandi scene: esaltare a più non posso la sua immagine e il suo ego. Eppure in pochi si sognano di fare il suo nome tra i più grandi attaccanti di sempre, perlomeno non è così frequente come quello di un Van Basten.
La verità è che Ibrahimovic a 39 anni è una delle più grandi punte mai esistite, come Ronaldo e Messi io, e ripeto io, li trovo semplicemente superiori a tutti.
Pur non avendo vissuto tutto, c'è da ammettere.

Allora posso essere d'accordo che Michael Jackson è stato un grande per il pop, ma nemmeno posso accettare immagini distorte sulle prestazioni spotive di un uomo continuamente paragonato a Dio ma che ha fatto registrare, in fondo, numeri inferiori, una scarsa costanza nelle prestazioni. Ma di che parliamo.
 
Iscritto dal
9 Gen 2008
Messaggi
17,163
Medaglie
5
LV
1
 
Ma se la discussione deve essere smontate Maradona e tirargli la merda addosso per me va chiudo il topic.
Doveva essere e dovrebbe essere un topic per ricordarlo invece con al solito va tutto in merda.

Bravi.
 

Hacking

Divinità
Iscritto dal
15 Nov 2010
Messaggi
41,903
Medaglie
6
LV
1
 
Saranno stupidi tutti i grandi campioni dell'epoca che hanno giocato contro di lui e con lui, che lo hanno vissuto, e quelli che sono cresciuti col suo mito se ancora oggi gridano all'unisono che egli sia stato il più grande di sempre.
Basterebbe già solo attenersi a quello, di certo do una maggiore validità a una considerazione del genere raccontata da Gullit piuttosto che il solito ronzio del web che ridonda sulla questione messi-ronaldo. La nostalgia non c'entra proprio niente.
 
Ultima modifica:

BlackWizard

Moderatore
televisione
Iscritto dal
28 Giu 2010
Messaggi
4,805
Medaglie
9
LV
1
 
A qualcuno è stato tolto il giocattolo, vedo.
E sia, celebriamo Maradona. È morto Maradona, lunga vita a Maradona.
Ma perché ogni discussione che viene aperta o approfondita deve diventare spunto per flame e far nascere astio? Forse allora è il caso di chiude un topic aperto solo per omaggiarlo...
Puoi non essere daccordo o esserlo in parte ma bisogna farlo rispettando gli altri e rispettando quello che ci unisce tutti qui oggi come ogni santo giorno, l'amore per un pallone che rotola, senza vessilli e senza distinzioni di colori o casacche, oggi siamo il lutto tutti.

È morto il re, sì...evviva il re!
 

Jay Dee

Moderatore
sezione calcio
Iscritto dal
17 Set 2008
Messaggi
13,313
Medaglie
5
LV
1
 
E' un avvertimento, quindi prendetelo come tale. Come è stato già scritto si tratta di un topic per commemorare la morte di un uomo che ha segnato il finire del secolo scorso. Discussioni sulla moralità, la bravura ed il resto le lascerei ad altri topic (che siete liberi di aprire purché nei limiti del regolamento). Evitiamo di scadere nella solita guerra sul nulla, grazie.
 

K_for_Vendetta

Apprendista
Iscritto dal
1 Mar 2008
Messaggi
4,834
Medaglie
6
LV
1
 
Non amo scrivere in sezione sport perchè si finisce in caciara ancor peggio di quando si parla di videogames

ma Diego...ho il cuore triste da ieri pomeriggio.

Qui era ed è un Dio, per noi è andato via un altro pezzo di famiglia.

Da calciatore, è stato immenso. Come simbolo ancora di più
 
Top
AdBlock Rilevato

La pubblicità talvolta disturba, lo sappiamo!

Questo sito non potrebbe esistere senza qualche inserzione pubblicitaria, ma lavoriamo ogni giorno per rendere l'esperienza utente la più fluida ed interattiva possibile, e ciò vale anche per gli annunci promozionali. Non saranno mai invasivi od invalidanti, quindi ti chiediamo la cortesia di disattivare l'AdBlock per poter navigare. Grazie di cuore.

Ho disattivato AdBlock