Le visualizzazioni come ospite sono limitate

Alert Coronavirus | NO SPAM | NO FLAME | RISCHIO Ban | LINK UTILI AL PRIMO POST

Iscritto dal
9 Gen 2008
Messaggi
16,920
Medaglie
4
LV
0
 
"E' molto grave, è intubato, una cosa penosa, lo abbiamo intravisto ma era meglio non vederlo". E' così che i genitori del 38enne contagiato a Codogno (Lodi) riferiscono a Fanpage.it la situazione che stanno vivendo da vicino. "Nostro figlio gioca a pallone, è un podista, fa di tutto: bicicletta, piscina, - continua il padre. - E' una bestia alta così, 90 chili, ha una struttura forte". 

Finsice qui anche la storiella che il virus colpisce e si aggrava solo nelle persone anziane e con problemi pregressi 


Ma può colpire chiunque, ma è comunque vero che in percentuali gli anziani e chi ha malattie pregresse è più a rischio.

Ma questo vale anche per la "banalissima" influenza. Che viene ogni anno a fare le mattanze.

 
Ultima modifica da un moderatore:

yonkers86

Moderatore
sezione calcio
Iscritto dal
8 Ott 2004
Messaggi
41,626
Medaglie
15
LV
2
 
Ah, e magari è il caso di iniziare a vaccinarci. A prescindere dall'età. E curare un po' di più l'igiene personale, che gridiamo al Coronavirus mentre a Roma è tornata la TBC

 
Iscritto dal
9 Gen 2008
Messaggi
16,920
Medaglie
4
LV
0
 
affinchè un virus di un altra specie possa fare il salto di qualità e propagarsi anche nell'uomo ci vuole un sacco di fortuna (o di sfiga :asd: ). Le possibilità sono cmq bassissime, anche se cmq non impossibile.

Dato che questo coronavirus si comporta esattamente come gli altri virus influenzali, solo in maniera un pò più aggressiva e con più resistenza, è  improbabile che sia originato da altri animali.
Che poi questo virus sia entrato in contatto con animali e questi ultimi siano entrati in contatto con l'uomo per via dell'ambiente promiscuo della cina, è un altro discorso. In quel caso l'animale ha fatto solo da carrier.


Vero ci vuole sfiga. Ma al di la del passaggio all'uomo il coronavirus è una famiglia di virus che parassitano i pipistrelli, e ben studiata la cosa. :unsisi:

Praticamente se noi abbiamo l'influenza loro hanno il coronavirus.

Ah, e magari è il caso di iniziare a vaccinarci. A prescindere dall'età. E curare un po' di più l'igiene personale, che gridiamo al Coronavirus mentre a Roma è tornata la TBC

The flu has already killed 10,000 across US as world frets over coronavirus




https://www.cnbc.com/2020/02/03/the-flu-has-already-killed-10000-across-us-as-world-frets-over-coronavirus.html

Sono negli USA. :unsisi:

 

saitama

Social Justice Slayer. Anarchicoliberista, Anticle
Iscritto dal
8 Ott 2018
Messaggi
8,908
Medaglie
2
LV
0
 
Vero ci vuole sfiga. Ma al di la del passaggio all'uomo il coronavirus è una famiglia di virus che parassitano i pipistrelli, e ben studiata la cosa. :unsisi:

Praticamente se noi abbiamo l'influenza loro hanno il coronavirus.
i pipistrelli tra le tante cose si nutrono del sangue delle loro vittime, per questo motivo l'evoluzione ha dato loro uno dei sistemi immunitari più complessi che esistano.... in pratica nel sangue dei pipistrelli ci sono miliardi di virus e batteri nocivi che però vengono tenuti sotto controllo appunto dal loro sistema immunitario. Se i fludi di un pipistrello arrivano su qualcosa che poi viene consumato, per la legge dei grandi numeri prima o poi qualche malattia te la prendi :asd: ma si tratta sempre di un carrier....

poi ripeto bisogna sempre contestualizzare le cose, in italia o cmq nei paesi civili la filiera alimentare ha dei controlli severi.... in cina wang rossi per il suo ristorante pidocchioso dove mangiano 50000 cinesi a settimana compra la carne da xyaou verdi che macella i propri maiali cresciuti nel proprio letame con i coltelli che non ha mai lavato in vita sua etc....

il semplice raffreddore in italia ogni anno uccide più persone di quante ne potrà mai uccidere il coronavirus in tutto il mondo.

Poi oh, prima o poi bisogna pure crepare, a me basta giocare a cyberpunk prima

 

yonkers86

Moderatore
sezione calcio
Iscritto dal
8 Ott 2004
Messaggi
41,626
Medaglie
15
LV
2
 
Vero ci vuole sfiga. Ma al di la del passaggio all'uomo il coronavirus è una famiglia di virus che parassitano i pipistrelli, e ben studiata la cosa. :unsisi:

Praticamente se noi abbiamo l'influenza loro hanno il coronavirus.


The flu has already killed 10,000 across US as world frets over coronavirus




https://www.cnbc.com/2020/02/03/the-flu-has-already-killed-10000-across-us-as-world-frets-over-coronavirus.html

Sono negli USA. :unsisi:
Sì sì lo so bene, era per dire che l'allarmismo estremo lascia il tempo che trova :asd:

 
Iscritto dal
6 Apr 2010
Messaggi
15,063
Medaglie
4
LV
1
 
Iscritto dal
9 Gen 2008
Messaggi
16,920
Medaglie
4
LV
0
 
i pipistrelli tra le tante cose si nutrono del sangue delle loro vittime, per questo motivo l'evoluzione ha dato loro uno dei sistemi immunitari più complessi che esistano.... in pratica nel sangue dei pipistrelli ci sono miliardi di virus e batteri nocivi che però vengono tenuti sotto controllo appunto dal loro sistema immunitario. Se i fludi di un pipistrello arrivano su qualcosa che poi viene consumato, per la legge dei grandi numeri prima o poi qualche malattia te la prendi :asd: ma si tratta sempre di un carrier....

poi ripeto bisogna sempre contestualizzare le cose, in italia o cmq nei paesi civili la filiera alimentare ha dei controlli severi.... in cina wang rossi per il suo ristorante pidocchioso dove mangiano 50000 cinesi a settimana compra la carne da xyaou verdi che macella i propri maiali cresciuti nel proprio letame con i coltelli che non ha mai lavato in vita sua etc....

il semplice raffreddore in italia ogni anno uccide più persone di quante ne potrà mai uccidere il coronavirus in tutto il mondo.

Poi oh, prima o poi bisogna pure crepare, a me basta giocare a cyberpunk prima


Quelli sono i vampiri, i pipistrelli in questione sono insettivori o frugiferi. Per lo più della famiglia delle volpi volanti.

Tra l'altro il vampiro è endemico del sud America.

 
Ultima modifica da un moderatore:
Iscritto dal
23 Lug 2009
Messaggi
1,419
Medaglie
3
LV
0
 
8 nuovi casi a Codogno, tutti dentro l'ospedale che stanotte ha accolto il paziente 1

 
Iscritto dal
9 Gen 2008
Messaggi
16,920
Medaglie
4
LV
0
 
ok, ma parliamo sempre di carrier, è questo il concetto di base.


se te lo mangi o lo tocchi morto è capace che prima o poi ti mischi qualcosa. Anche il coronavirus della sars viene da li.

Sul discorso igiene da loro mi trovi d'accordo.

 
Ultima modifica da un moderatore:

Matteus

leader zone
area tech
Iscritto dal
7 Apr 2011
Messaggi
4,292
Medaglie
4
LV
0
 
Sono stati accertati i primi due casi di contagio da coronavirus in Veneto. Si tratta di due persone anziane, risultate entrambe positive al test effettuato nel reparto Malattie Infettive dell'Azienda Ospedaliera di Padova, dove i due pazienti sono tuttora ricoverati. 

 
Iscritto dal
9 Nov 2006
Messaggi
55,297
LV
0
 
Sono stati accertati i primi due casi di contagio da coronavirus in Veneto. Si tratta di due persone anziane, risultate entrambe positive al test effettuato nel reparto Malattie Infettive dell'Azienda Ospedaliera di Padova, dove i due pazienti sono tuttora ricoverati. 
Ti ringrazio a nome di tutti quanti qui dentro...senza il tuo lavoro certosino da agenzia stampa non saremmo in grado di seguire la vicenda come si deve.

 

Dorsai

m'arimbarza
Iscritto dal
1 Apr 2004
Messaggi
72,967
Medaglie
8
LV
2
 
ero abbastanza sicuro si trattasse di pipistrelli (o forse serpenti)
Sarabbe passato dai pipistrelli ai serpenti e dai serpenti all'Uomo , il contagio  sarebbe avvenuto nei mercati cinesi dove si vendono animali vivi , la promiscuità fra questi favorisce il contagio fra gli animali ,in aggiunta nei mercati cinesi si possono trovare sia animali da allevamento che selvatici catturati il che accresce le possibilità di contagio fra loro, il problema si pone quando gli agenti infettivi fanno il salto di specie, questo coronavirus ne ha già fatti due dai pipistrelli ai serpenti e da questi all'uomo, ora si spera che non ne faccia altri perchè se colpisce anche qualche animale domestico diventerà dura tenerli a bada.

 

saitama

Social Justice Slayer. Anarchicoliberista, Anticle
Iscritto dal
8 Ott 2018
Messaggi
8,908
Medaglie
2
LV
0
 
se te lo mangi o lo tocchi morto è capace che prima o poi ti mischi qualcosa. Anche il coronavirus della sars viene da li.

Sul discorso igiene da loro mi trovi d'accordo.
bhe è un discorso un pò troppo  generale.... lo stesso dicesi anche tra umani...
un pipistrello morto dipende da come lo tratti per essere mangiato... qualunque animale se non cotto o sviscerato porta a possibili conseguenze

 
Iscritto dal
9 Gen 2008
Messaggi
16,920
Medaglie
4
LV
0
 
Sarabbe passato dai pipistrelli ai serpenti e dai serpenti all'Uomo , il contagio  sarebbe avvenuto nei mercati cinesi dove si vendono animali vivi , la promiscuità fra questi favorisce il contagio fra gli animali ,in aggiunta nei mercati cinesi si possono trovare sia animali da allevamento che selvatici catturati il che accresce le possibilità di contagio fra loro, il problema si pone quando gli agenti infettivi fanno il salto di specie, questo coronavirus ne ha già fatti due dai pipistrelli ai serpenti e da questi all'uomo, ora si spera che non ne faccia altri perchè se colpisce anche qualche animale domestico diventerà dura tenerli a bada.
il passaggio mammifero - rettile - mammifero non è confermato.

il passaggio mammifero mammifero è il più probabile.

 

Dorsai

m'arimbarza
Iscritto dal
1 Apr 2004
Messaggi
72,967
Medaglie
8
LV
2
 
Ah, e magari è il caso di iniziare a vaccinarci. A prescindere dall'età. E curare un po' di più l'igiene personale, che gridiamo al Coronavirus mentre a Roma è tornata la TBC
Solo a Roma? é in crescita da anni in tutta Italia

 

saitama

Social Justice Slayer. Anarchicoliberista, Anticle
Iscritto dal
8 Ott 2018
Messaggi
8,908
Medaglie
2
LV
0
 
Sarabbe passato dai pipistrelli ai serpenti e dai serpenti all'Uomo , il contagio  sarebbe avvenuto nei mercati cinesi dove si vendono animali vivi , la promiscuità fra questi favorisce il contagio fra gli animali ,in aggiunta nei mercati cinesi si possono trovare sia animali da allevamento che selvatici catturati il che accresce le possibilità di contagio fra loro, il problema si pone quando gli agenti infettivi fanno il salto di specie, questo coronavirus ne ha già fatti due dai pipistrelli ai serpenti e da questi all'uomo, ora si spera che non ne faccia altri perchè se colpisce anche qualche animale domestico diventerà dura tenerli a bada.
ma no... un "salto" del genere un ceppo di virus lo compie in millenni di mutazioni

 

Dorsai

m'arimbarza
Iscritto dal
1 Apr 2004
Messaggi
72,967
Medaglie
8
LV
2
 
il passaggio mammifero - rettile - mammifero non è confermato.

il passaggio mammifero mammifero è il più probabile.
In fatte il "sarebbe" indica ipoteticità, la reale dinamica del salto di specie non è nota, poichè almeno uno di salto c'è stato non è una malattia umana  tipica

 
Iscritto dal
9 Gen 2008
Messaggi
16,920
Medaglie
4
LV
0
 
bhe è un discorso un pò troppo  generale.... lo stesso dicesi anche tra umani...
un pipistrello morto dipende da come lo tratti per essere mangiato... qualunque animale se non cotto o sviscerato porta a possibili conseguenze


eh infatti in Cina è ricorrente lo scoppio di epidemia da batteri e virus da animali. Anche senza passaggio di specie è comunque grave sia per gli animali che per la salute umana.

 

Dorsai

m'arimbarza
Iscritto dal
1 Apr 2004
Messaggi
72,967
Medaglie
8
LV
2
 
ma no... un "salto" del genere un ceppo di virus lo compie in millenni di mutazioni
Millenni di mutazioni? Per un virus millenni sono miliardi di anni per noi , il virus si riproduce usando il sistema riproduttivo delle cellule ospiti , praticamente varia ogni volta o quasi , in 100 anni l'Aviaria "Spagnola" quella del 1918 H1N1 è già variata moltissime volte, di più il vaccino antiinfluenzale cambia ogni anno , quello dell'anno prima non è efficace con l'influenza dell'anno dopo .

comunque un salto di specie Animale-uomo lo ha già fatto 

 
Top
AdBlock Rilevato

La pubblicità talvolta disturba, lo sappiamo!

Questo sito non potrebbe esistere senza qualche inserzione pubblicitaria, ma lavoriamo ogni giorno per rendere l'esperienza utente la più fluida ed interattiva possibile, e ciò vale anche per gli annunci promozionali. Non saranno mai invasivi od invalidanti, quindi ti chiediamo la cortesia di disattivare l'AdBlock per poter navigare. Grazie di cuore.

Ho disattivato AdBlock