Gruppo di ri-lettura | Harry Potter Saga | Si accettano maghinò e babbani | In corso: Il Calice di Fuoco (cap. 1-3)

Hype

Y2Valian

Cheese
Moderatore
Spazio pc
LV
2
 
Iscritto dal
21 Feb 2012
Messaggi
10,830
Reazioni
1,753
Medaglie
8
Regà, commento tra qualche giorno i capitoli vecchi+quelli nuovi che sto avendo un paio di settimane piene.
 

Phantomluis88

Moderatore
anime & comics
LV
1
 
Iscritto dal
4 Dic 2012
Messaggi
11,776
Reazioni
532
Medaglie
6

xyz

LV
0
 
Iscritto dal
22 Mar 2021
Messaggi
50
Reazioni
37
Davvero dopo i primi capitoli facevo Harry più cagasotto. Da quando lascia i Dursley non perde occasione per affermare le sue ragioni e quelle dei suoi amici.
L'impavido affronta a più riprese Malfoy e la sua banda fregandosene perfino delle minacce di espulsione dalla scuola. Il duello di mezzanotte dovrebbe essere il culmine di questa escalation peccato che l'ho aspettato fino alla fine inutilmente :bah:.

In compenso però la storia ingrana con accenni al misterioso pacchetto protetto dal cerbero, oggetto delle brame di qualche mago cattivone.
Cosa conterrà mai di così importante?

Un applauso va all'ambientazione dove con pochi dettagli su scalinate, porte e arredi si descrive la continua magia che trasforma di attimo in attimo il castello tanto da farlo assomigliare ad un vero essere vivente.
 

PEVO

Moderatore
area tech
LV
2
 
Iscritto dal
26 Apr 2010
Messaggi
24,188
Reazioni
869
Medaglie
13
Inizia finalmente il vero e proprio intreccio nella trama con un'avventura veramente stupenda. Ho adorato l'eroismo di Ron nel salvare Hermione con lo stesso incantesimo che non riusciva a fare durante la lezione. Harry invece si è comportato proprio come un semplice babbano, come ci si aspettava. Splendida anche Hermione che si sacrifica per il gruppo e l'ultima frase del capitolo mi ha fatto veramente scendere la lacrimuccia. Forse però bastava semplicemente dire la verità, perché di fatto non hanno combinato nulla di grave: sapevano che Hermione non aveva sentito nulla del troll e sono andati ad avvisarla durante la loro risalita verso la Sala Comune. Il troll doveva stare nei sotterranei, quindi se fossi stato un insegnante avrei perdonato facilmente i ragazzi.

Il castello continua ad essere la vera magia di tutta la storia secondo me
Post unito automaticamente:

la nimbus duemila, il top dell'epoca! un misto tra generosità della mcgranitt e il suo essere tifosa/scout/presidente affamata di vittorie :asd:
in più, tutte queste scene con malfoy sono graditissime in quanto, pur essendo lui ben portato su schermo sia per la bravura di felton quanto quella di aquilone, appare per 31 (TRENTUNO) minuti in tutta la saga. stupendo l'arrivo di flitwick, che inconsapevolmente si rende complice degli sfottò a draco :ahsisi:
tutta la spiegazione del quidditch sembra piuttosto semplice, ma con un pizzico d'immaginazione non si fatica a capire quanto la rowling abbia avuto una grande idea, rapportata agli sport babbani :asd: spero infatti che in hogwarts legacy ci sia anche la possibilità di giocarci. e poi ancora riferimenti a charlie, sfido chiunque a dire di non aver avuto interesse a saperne di più su di lui già in queste fasi :sisi: probabilmente il weasley più interessante dopo i gemelli
anche se in realtà lo stesso arthur mica scherza
segue la celebre lezione sul wingardium leviòsa (preferisco la scena del film in questo caso :asd: )
qui si presenta un'altra traduzione nuova discutibile, rispetto alla prima nostrana che fa perdere il senso al gioco di parole (come già capitato per wood-baston): <<non dimenticate mai il mago Baruffio che disse "s" invece di "f" e si ritrovò steso a terra con un bisonte sul petto>> bifonte? sul serio? cos'è, una traduzione alla cannarsi? molto meglio <<che disse "s" invece di "z" e si ritrovò steso con un orso sul petto!>>
per finire, il troll. e altro foreshadowing su quel personaggio.
poi un pensiero che mi faccio ora dopo vent'anni. ok, il troll è alto 3 metri e qualcosa in più, ma hagrid non dovrebbe essere affatto da meno, se viene definito come alto almeno due volte un uomo normale e largo quattro :rickds: non essendo i troll dotati di abilità particolari al di là di dimensioni e forza, non sarebbe stato saggio coinvolgere anche lui in questa situazione? (ovviamente lato prof, non da harry e ron)
e si chiude con la formazione del trio al coro di "grugno di porco"!
La traduzione del mago Baruffio è veramente orrenda :asd:
Comunque sì, Hagrid probabilmente non avrebbe faticato molto ad affrontare un Troll. Ma a tutti gli altri insegnati sarebbe bastato un colpo di bacchetta probabilmente.
 

z3fir.

Signore
LV
2
 
Iscritto dal
9 Mar 2010
Messaggi
1,721
Reazioni
300
Medaglie
6
Per quanto riguarda
l'inno di Hogwarts l'hanno effettivamente prodotto per il quarto film. La scena è stata poi tagliata dal cut finale. Lo lascio qui sotto, occhio agli spoiler del quarto film, ovviamente.

Post unito automaticamente:
Mamma che scena cringe :sard: menomale che l hanno tagliata
 

Tesshou

LV
2
 
Iscritto dal
11 Giu 2013
Messaggi
4,344
Reazioni
557
Medaglie
6
Segnalo che il numero di questo mese di Linus è dedicato alla Rowling e al mondo di Harry Potter :sisi:
 

Sheldoor95

LV
0
 
Iscritto dal
10 Dic 2018
Messaggi
28
Reazioni
29
Medaglie
1
Let's go!

Il capitolo inizia alla grande con una scopa fiammante in dono al nostro piccolo protagonista. Tuttavia, il vero motivo che per me rende l'inizio cos' "godurioso" è l'impagabile rosicata che di Malfoy che realizza non solo che la "Nimbus duemila" è superiore alla sua scopa, ma che Harry è anche stato autorizzato ad averla come eccezione al regolamento contro l'avere scope personali al primo anno! La modalità di ricezione è abbastanza diversa rispetto al film dove in quest'ultimo Harry può sbandierare alla grande il regalo ricevuto. Al contrario nel libro la professoressa McGonogall, che è la mittente del regalo, raccomanda di non aprirlo a tavola nella Sala Grande per non scatenare invidia negli altri compagni. Dopo la lezione di Quidditch impartita ad Harry dal capitano della squadra di Grifondoro, Oliver Wood, arriva Halloween con una festa ovviamente molto caratteristica organizzata nel castello. Peccato che questa viene subito interrotta dalla notifica del professor Quirrell che poco prima ha avvistato la minaccia clamorosa di un troll nei sotterranei (come si sia intrufolato al momento non si sa). Qui sia nel film che nel libro c'è a mio avviso la prima scena di vero grande impatto, Harry, Ron ed Hermione si trovano a fronteggiare il suddetto troll, un bestione di oltre tre metri, senza aiuto di insegnanti quindi il loro primo vero "combattimento". Come diceva PEVO il finale è per certi versi esilarante ma soprattutto paradossale in quanto Ron effettivamente salva Hermione con l'incantesimo "Wingardium Leviosa" che lei stessa aveva padroneggiato per prima infliggendo così una cocente umiliazione al nostro "Ronnuccio". Dopo quest' avventura condivisa dai tre, come suggerisce l'autrice, è quasi inevitabile non fare amicizia ed è così che Hermione entra effettivamente nel gruppo!
 

Phantomluis88

Moderatore
anime & comics
LV
1
 
Iscritto dal
4 Dic 2012
Messaggi
11,776
Reazioni
532
Medaglie
6
Oh, la stagione del quidditch, altro aspetto quasi del tutto ignorato nei film. Un vero peccato, considerando che è una delle attività più popolari nel mondo dei maghi.
Si ricita uno dei lavori collaterali della rowling, il quidditch attraverso i secoli, ma non ho capito una cosa. Il libro dovrebbe essere stato prestato ad harry da hermione, che sottintenderebbe la proprietà di lei del libro, poi invece è usato come scusa da piton per punirli per averlo portato fuori dalla biblioteca. errore o mancata specificazione?
Arriva il momento di presentarci la squadra, baston, i weasley e le cacciatrici, che saranno presenti più di frequente che nei vari adattamenti dove compaiono praticamente a caso.
La partita è avvincente e la telecronaca faziosa in stile sky :asd: ma tutto sommato era valida anche nel film, solo che era praticamente l'unica :asd:

Siamo già a Natale. I gemelli continuano a sfottere chiunque :rickds: Malfoy a rompere le scatole e piton che ha il coraggio di togliere punti anche in presenza di hagrid, segno forse anche del rispetto nutrito nei confronti del gigante :asd: Quest'ultimo comunque, anche con poche battute o azioni, ricopre sempre più un ruolo da familiare per harry. Continua poi la ricerca su flamel, con i libri citati che spoilerano pesantemente l'errore :ahsisi: Qui si pone una questione interessante: d'accordo che la saga è ambientata nei primi anni '90 e quindi con un contesto tecnologico completamente differente da quello odierno, dove bastano un paio di clic al pc per trovare qualunque cosa. Ma flamel, come merlino e tanti altri, sono nomi conosciuti anche ai babbani (salvo diversa mitologia della rowling), facendo una ricerca non avrebbe potuto trovare hermione qualche informazione in merito, una volta tornata dalla famiglia? :ahsisi:
Cominciano le vacanze, arrivano regali e glii scacchi dei maghi, un po' più esplorati rispetto al film, così come chi resta nel castello in quei giorni.
C'è persino un generoso dono dei dursley :rickds: e poi quella cosa, che col senno di poi sembra ancora un po' più rara di quanto lasci immaginare ron. Sfilata di maglioni, gred & forge edition, e c'è persino percy, un altro dei fratelli praticamente dimenticati al cinema.
Petardo magico >>> scoppiarello, più la ship mcgragrid, stranamente mai sentita nel fandom :rickds: :rickds: :rickds:
E finalmente cominciano le avventure del mantello :ahsisi:
 

Theta

LV
1
 
Iscritto dal
19 Ago 2019
Messaggi
1,835
Reazioni
616
Medaglie
3
Questi capitoli mi sono volati in un attimo. Si vede che siamo nel bel mezzo dell'intreccio
E con l'avventura del capitolo dieci si forma finalmente il trio. Qui la prima traduzione sostituisce "troll" con un orrendo e genericissimo "mostro", una delle scelte più brutte di questa edizione. Non era semplice comunque mettere dei novellini contro la loro prima creatura magica e ne sono usciti in modo furbo (aiuta anche la scarsa intelligenza dei troll). È una scena molto bella sia nel libro che nel film, con Hermione che difende i ragazzi addolcendosi.
Poi c'è finalmente il Quidditch. Per quanto descritta un po' frettolosamente funziona bene. Certo nel film i falli dei giocatori di Serpeverde sono anche peggiori, praticamente cercano di mettere KO la squadra avversaria :asd: però ci sta che Dean chieda l'espulsione del capitano di Serpeverde dopo aver strattonato Harry, sport troppo manesco :unsisi:. E dopo la partita riescono a sgraffignare ad Hagrido il nome di Flamel... che Harry aveva già letto. Menzione d'onore per la fiammella di Hermione, nel film sostituita da un più semplice (anche se forse più efficace) braciere.
Il capitolo 12 è invece il mio preferito fino ad ora. Ed anche uno di quelli più lunghi per la media del libro. Inizia con Harry che finalmente riesce a vivere un Natale come non lo aveva mai passato (e già dai regali si evince quanto si prenderà a cuore il ragazzo la madre di Ron), e poi lui, il miglior regalo di sempre, il mantello dell'invisibilità. Con questo stratagemma si può finalmente vedere il castello da un'altra luce (per quanto di notte :azz:) nei primi videogiochi era anche una scusa per metterci sezioni stealth, maledetti :asd:. Harry che scopre lo Specchio delle Brame è una delle scene più belle e malinconiche del libro, nel film però appare più marcata l'amarezza di Harry nel rispondere a Ron che i suoi genitori sono morti alla domanda se lo specchio fa vedere il futuro mentre qui semplicemente bisticciano. E il primo incontro tra Silente ed Harry, che lo invita infine a non fuggire nei sogni. Silente che tra l'altro è talmente forte che può sia vedere gli invisibili che diventarlo lui stesso. Un po' spaventosa questa cosa, se ha sempre visto Harry :rickds:. Oltre al fatto che a sentirlo lo sta praticamente preparando per una determinata cosa... Le musiche in questa parte del film erano veramente top (ma quando non lo sono mai state?)

C'è una cosa che non mi era piaciuta (spoilers pesanti sul libro più avanti)
Di come durante la partita di Quidditch in realtà solo Piton cerchi di salvare Harry rispetto al resto del corpo insegnanti... certo non si sa quanti stanno effettivamente vedendo la partita, nel film si vedeva pure Silente, e mi pare veramente difficile credere che non abbia mosso un dito.
Bellissimi invece Fred e George che facendo gli scherzi a Raptor coi petardi praticamente li fanno a Voldemort :asd:.
Mi ero invece completamente dimenticato di come nel film Harry scopre Piton sanguinare che mi son dovuto rivedere la clip, è più subdolo, forse anche troppo, però riesce nell'intento di far incrociare gli sguardi di entrambi, essenziale per dare al trio i sospetti per cui lui possa aver cercato di fare un malocchio.
Anche per me dispiace comunque che il Quidditch sia stato poco considerato, e nei successivi adattamenti è anche peggio...



Petardo magico >>> scoppiarello, più la ship mcgragrid, stranamente mai sentita nel fandom :rickds: :rickds: :rickds:
Oddio non ci avevo mai pensato, è veramente molto strano di come questo fandom che spesso ha saputo generare veri e propri orrori non si sia buttato a capofitto su questa :rickds:
 

Sheldoor95

LV
0
 
Iscritto dal
10 Dic 2018
Messaggi
28
Reazioni
29
Medaglie
1
Non ho molto da aggiungere rispetto a quanto detto da altri. Rispetto al film ho trovato fantastica la telecronaca "per nulla faziosa" (:asd:) di Lee Jordan durante la partita di quidditch Grifondoro vs Serpeverde. Degno di nota e, secondo me si farebbe bene a ricordare, è il fatto che Harry prenda il boccino d'oro con la bocca portando la sua squadra alla vittoria. Il fatto è notevole, soprattutto se si pensa che abbia dovuto resistere ad una maledizione lanciata alla sua scopa presumibilmente da quel "farabutto" di Piton (voglio provare ad immedesimarmi in chi è totalmente estraneo alla saga :uhmsisi:).
A fine capitolo apprendiamo due nozioni: la prima relativamente importante è che il cane a tre teste si chiama Fuffi ma, soprattutto, è di proprietà di Hagrid. La seconda viene spifferata sempre da Hagrid e riguarda ciò che il cane custodisce, quindi veniamo a scoprire che in qualche modo c'entra un tale "Nicolas Flamel".

Arriva Natale e tra diversi fatti che accadono partirei direttamente dallo scarto dei doni. Inaspettatamente infatti, Harry riceve da un'anonima persona niente di meno che un mantello dell'invisibilità! Quest'ultimo servirà moltissimo per compiere alcune ricerche nella sezione proibita riguardanti Flamel. In modo collaterale però, il nostro piccolo mago verrà a conoscenza di uno specchio molto speciale, che diverrà per lui motivo di gioia e dolore fino a farlo attaccare in maniera morbosa a quest'oggetto magico. Lo Specchio (di Emarb o delle brame, come preferite), infatti mostra, i più profondi e disperati desideri della persona che ci si specchia. Trovo molto triste la cosa in quanto nel caso specifico di Harry lui può vedere tutta la sua famiglia venuta a mancare, pertanto capisco l'ossessività di Harry di tornarci praticamente ogni sera. Proprio nell'ultima occasione il giovane Potter si accorge della presenza di Silente in persona che lo aveva "spiato" lungo tutte le sue visite allo specchio. Io credo che il dialogo che ne derivi sia MEMORABILE tanto nel libro quanto nel film, roba da essere citata negli anni. Quindi mi piacerebbe condividere con voi proprio una citazione del nostro Albus che ho sempre trovato fantastica nella sua "complicata semplicità": «non serve a niente rifugiarsi nei sogni e dimenticarsi di vivere». Magnifico suggerimento, non trovate?
Per ultimo vorrei far notare che quando Harry domanda al preside cosa vedesse nello specchio, con molto umorismo quest'ultimo risponda: « un paio di grossi calzini di lana, i calzini non bastano mai». Un' evidente bugia, è chiaro, ma chissà cosa vede realmente nel riflesso di questo tanto meraviglioso quanto diabolico specchio..
/SPOILER]
 

PEVO

Moderatore
area tech
LV
2
 
Iscritto dal
26 Apr 2010
Messaggi
24,188
Reazioni
869
Medaglie
13
Devo confessarvelo: reputo il Quidditch all'interno della saga di Harry Potter una parte estremamente noiosa. Strano perché il volo sulle scope sembra veramente emozionante e divertente (lo proverei volentieri se fosse possibile), ma il Quidditch proprio non mi dice niente. Strano anche perché adoro alcuni sport babbani e mi piace seguirli. Trascurerei quindi tutta la parte della partita, perché non mi è piaciuta particolarmente (intendo le azioni dei giocatori in campo), anche se il commento di Jordan è indubbiamente divertente e molto originale. Vorrei però sottolineare come in questo capitolo, usando alla fine poche frasi ma veramente ben costruite, si riesca a percepire la tensione di Harry prima della partita. Inoltre è uno dei pochissimi capitoli ad essere stato scritto non esclusivamente dal punto di vista di Harry. Quando Harry sta per essere disarcionato infatti il focus passa a Hermione, Ron e Hagrid ed Harry scoprirà quanto successo solamente dopo la partita. La cosa veramente imbarazzante (mi sto accorgendo che bene o male c'è qualcosa di veramente strano in ogni capitolo) è che la partita non venga sospesa durante questo palese "problema" della scopa di Harry. Anzi, i Serpeverde continuano a segnare e fare punti mentre tutti guardano Harry e nessuno riesce ad intervenire.

Altro capitolo veramente magico. Il mantello dell'invisibilità appartenuto al padre di Harry è uno degli oggetti magici che mi piacerebbe possedere (ovviamente). Trovo veramente geniale l'idea dello Specchio delle Brame ed è palese come Silente abbia palesemente mentito a Harry su cosa vede nello specchio (tant'è che anche un ragazzo undicenne è riuscito ad accorgersene). Qui emerge ulteriormente la natura ribelle di Harry, che nonostante numerosi ammonimenti, continua a violare le regole della scuola uscendo la notte per il castello.

Silente sembra quasi aver previsto che Harry potesse scontrarsi nuovamente nello Specchio delle Brame (o Emarb, se preferite che è un semplice palindromo). Altrimenti cosa ci faceva quello specchio li? Vero, Silente probabilmente lo stava studiando per nascondere la pietra con il suo trucco, ma perché proprio li dove potevano accedere tutti gli studenti durante il giorno (Raptor compreso). Mi sembra un'altra scelta strana, quasi un po' forzata a livello di trama per far vedere a Harry per la prima volta i suoi genitori. Ci sta ed è un'idea originale che apprezzo, solo a livello di trama c'è qualcosa che non torna come scrivevo poco fa. Niente di particolarmente fastidioso, ma torno ad evidenziare come in ogni capitolo ci sia di fatto qualcosa che non va (volendo proprio cercare il pelo nell'uovo, ovviamente).
 

Aftermath

Moderatore
games dome
LV
2
 
Iscritto dal
9 Gen 2014
Messaggi
13,439
Reazioni
3,118
Medaglie
10
Scusate ragazzi, pensavo di avere come al solito il weekend libero per potermi leggere i tre capitoli con calma e alla fine, invece, ho avuto davvero poco tempo. Stanotte conto di leggere e per domani posto le mie impressioni :sisi:
 

Buddha94

Moderatore
televisione
LV
2
 
Iscritto dal
17 Feb 2010
Messaggi
15,174
Reazioni
718
Medaglie
7
Il Quidditch come sport non mi sta piacendo per niente durante questa rilettura. Perché a conti fatti la partita si riduce ad uno sport singolo cercatore vs cercatore in quanto la cattura del boccino assicura al 90% la vittoria della partita. I battitori hanno un ruolo marginale, in quanto comunque il loro obiettivo è cercare di distrarre il cercatore avversario o salvare il proprio, ma gli attaccanti e il portiere sono veramente quasi inutili. E non vedo come la cosa possa migliorare a livello professionistico, visto che si suppone che i cercatori siano di altissimo livello e quindi le partite a rigor di logica dovrebbero essere perfino più rapide rendendo ancora più inutili gli altri membri della squadra.
 

Phantomluis88

Moderatore
anime & comics
LV
1
 
Iscritto dal
4 Dic 2012
Messaggi
11,776
Reazioni
532
Medaglie
6
Il Quidditch come sport non mi sta piacendo per niente durante questa rilettura. Perché a conti fatti la partita si riduce ad uno sport singolo cercatore vs cercatore in quanto la cattura del boccino assicura al 90% la vittoria della partita. I battitori hanno un ruolo marginale, in quanto comunque il loro obiettivo è cercare di distrarre il cercatore avversario o salvare il proprio, ma gli attaccanti e il portiere sono veramente quasi inutili. E non vedo come la cosa possa migliorare a livello professionistico, visto che si suppone che i cercatori siano di altissimo livello e quindi le partite a rigor di logica dovrebbero essere perfino più rapide rendendo ancora più inutili gli altri membri della squadra.

si e no
si, dal momento che chiaramente la prima partita (non ricordo le altre, vedremo poi) è semplificata nelle meccaniche. sia perchè rappresenta un riempitivo nella storia, che perchè gran parte dei giocatori non si conoscono, ma soprattutto perchè harry è il protagonista, quindi è ovvio che ci siano delle semplificazioni per velocizzare lo svolgimento e che tutta l'attenzione di spettatori e narrazione si concentri su di lui.
però viene detto anche detto che le partite possono arrivare a durare settimane, se non mesi. e che harry è un talento quanto meno pari a charlie weasley, che da studente nemmeno troppo interessato allo sport, era abile al punto da poter essere da nazionale. questo pone l'accento su un punto: i professionisti saranno anche bravi, ma se due studentelli possono potenzialmente rubargli il posto, significa che il livello professionale sarà si alto, ma che come ci sono i ronaldo e i messi, e probabile che ci siano molti di più orsolini, berardi, zaza ecc.
e l'esempio la rowling ce lo da ad inizio calice di fuoco :sisi:
 

xyz

LV
0
 
Iscritto dal
22 Mar 2021
Messaggi
50
Reazioni
37
Passano i giorni e arriviamo alle vacanze invernali.
Halloween e Natale, le mie due feste preferite.

Soprattutto della prima porto tanti ricordi sia belli che brutti che me la fanno amare quasi più del Natale (ehm no Natale è sempre Natale :lol2:) e sono contento che alla fine porterà dei ricordi indelebili anche nei nostri piccoli amici.
Peccato che serva solo come contorno alla grande avventura dei tre maghetti alle prese con un pericoloso incontro alquanto maleodorante :asd:
Dunque l'atmosfera magica della notte stregata per eccellenza nel castello stregato per eccellenza non pervenuta!

La notte di Natale al contrario è pura magia e non quella da maghi, c'è ma non la trovo poi così importante stavolta, è una magia diversa che solo un giorno così speciale può dare. La magia di un incontro fra un orfanello ed i suoi genitori, un incontro al limite fra il sogno e la realtà.
Un momento così intimo e narrato con estrema delicatezza che sicuramente entrerà nei miei best moments del libro.
 

Aftermath

Moderatore
games dome
LV
2
 
Iscritto dal
9 Gen 2014
Messaggi
13,439
Reazioni
3,118
Medaglie
10
Capitolo 10

Posso dire che non ricordavo davvero nulla di tutta questa parte? Più o meno, qualche piccolo spezzone dei capitoli precedenti lo ricordavo, ma qua proprio zero :asd:

Molto bella tutta la parte nel bagno contro il troll, come già fatto notare da voi, alla fine si è svolto tutto nella maniera più realistica possibile. Harry che si affida più alle sue "conoscenze" babbane e semplicemente si affida al classico tu lo distrai e io gli salto sopra, mentre Ron si affida alla magia (alla faccia di Hermione :asd: ) usando proprio quel wingardium leviosa che stava faticando ad imparare.

Finalmente il trio si è formato ufficialmente e da qui, non può che essere tutto in discesa. Amicizia nata e cresciuta nella maniera più genuina possibile :sisi:

Capitolo 11

La scena del boccino d'oro la ricordavo perfettamente e forse, è proprio la scena che più ricordavo di tutto il primo film :asd: Finalmente le cose cominciano ad andare per il verso giusto e Malfoy, comincia a mostrare le prime vere rosicate della saga :ahsisi:

Menzione d'onore per quel tenerone di Harry che trova un po' coraggio grazie allo striscione esposto dai suoi amici. Tutta quell'ansia stava cominciando a influenzare pure me lettore :rickds:


Capitolo 12
Forse il capitolo più emozionante per adesso. Harry ha finalmente modo di festeggiare come si deve il Natale e la famiglia Weasley, credo sia tra le migliori compagnie possibili per festeggiarlo come si deve. Come se non bastasse, ecco finalmente l'entrata in scena del famoso mantello dell'invisibilità che permette ad Harry di scoprire lo specchio delle Emarb (tra parentesi, davvero una gran trovata questa idea dello specchio che riflette ciò che più si desidera) e anche qui, come già sottolineato da qualcuno, avviene forse uno dei dialoghi più belli proprio con Silente. Un Silente che, come al solito, si dimostra essere molto empatico e saggio oltre che fin troppo OP :asd:

Non vedo davvero l'ora di finire questo primo libro, ma non tanto perché non mi stia piacendo, ma proprio perché sono stra in hype all'idea di passare ai prossimi libri. Soprattutto perché più andiamo avanti e più i miei ricordi della saga cinematografica sono freschi, almeno potrò cominciare anche io a fare confronti tra libro e film :sisi:
 

Sheldoor95

LV
0
 
Iscritto dal
10 Dic 2018
Messaggi
28
Reazioni
29
Medaglie
1
Sheldoor95 mi sa che mi hai fatto uno spoiler pesantissimo su Piton :coosaa:
Ti chiedo scusa se c'è stato qualcosa di ambiguo, ma ti assicuro che è lungi da me spoilerare volontariamente. Comunque se vuoi scrivimi in privato così ti darò le spiegazioni più opportune, non credo in realtà di aver spoilerato quindi sarò felice di farti capire il mio punto di vista.
 

PEVO

Moderatore
area tech
LV
2
 
Iscritto dal
26 Apr 2010
Messaggi
24,188
Reazioni
869
Medaglie
13
Altro capitolo, altra ambiguità. Questa volta è colpa della Pietra Filosofale. Come mai è stato deciso di spostarla proprio in quel momento, dopo che è rimasta per anni chiusa nella Gringott?

E' un dettaglio che non viene mai spiegato in tutta la saga. Forse Silente ha capito che Voldemort potesse usarla per tornare. Ma perché nasconderla dopo 11 anni dalla sua scomparsa? Strano anche il comportamento di Piton nei confronti di Silente. Come hanno fatto a non capire che c'era Voldemort dietro tutto questo? Cosa poteva farsene il Povero professor Raptor con una pietra di tale valore, se aveva paura anche della sua stessa ombra. Perché non l'hanno subito licenziato o comunque messo sotto stretta sorveglianza? E' vero che Piton lo stava seguendo abbastanza bene, ma sappiamo che si è fatto fregare molto facilmente. Pensate ad una scena finale con Voldemort, Piton e Raptor insieme con Piton intervenuto per impedire a Raptor di prendere la pietra. Cosa sarebbe successo? Piton avrebbe aiutato Voldemort?

Solito Quidditch poco interessante, se non per aumentare l'odio nei confronti di Malfoy. Capitolo intrigante dal punto di vista della trama con la storia che prosegue abbastanza in fretta. Trovo ancora ottimo il ritmo della narrazione, che non stanca e prosegue con il giusto tempismo. Ovviamente bisogna considerarlo un libro per undicenni.
 

xyz

LV
0
 
Iscritto dal
22 Mar 2021
Messaggi
50
Reazioni
37
Ti chiedo scusa se c'è stato qualcosa di ambiguo, ma ti assicuro che è lungi da me spoilerare volontariamente. Comunque se vuoi scrivimi in privato così ti darò le spiegazioni più opportune, non credo in realtà di aver spoilerato quindi sarò felice di farti capire il mio punto di vista.
Ma dai stavo scherzando non ci pensare neanche a chiedermi scusa :)

Leggendo il tuo commento al capitolo 11 ho pensato solo che quella cosa su Piton potesse cambiare un po' le carte in tavola ma niente di grave tranquillo!
 
Top