• Accedi o registrati per ottenere la migliore esperienza possibile del forum di SpazioGames (e senza banner pubblicitari).

Ufficiale J.K. Rowling | La saga di Harry Potter | Rilettura di gruppo in corso!

ufficiale

Väinämöinen

First of the Cuties
Iscritto dal
17 Set 2010
Messaggi
8,833
LV
0
 
Muoro.

Harry and Ron stood before the Mirror of Erised. “My God,” Ron said. “Harry, it’s your dead parents.”
Harry’s eyes flicked momentarily over to the mirror. “So it is. This information is neither useful nor productive. Let us leave at once, to assist Hagrid in his noble enterprise of raising as many dragon eggs as he sees fit, in spite of our country’s unjust dragon-trading restrictions.”

“But it’s your parents, Harry,” Ron said. Ron never really got it.

Harry sighed. “The fundamental standard for all relationships is the trader principle, Ron.”

“I don’t understand,” Ron said.

“Of course you don’t,” said Harry affectionately. “This principle holds that we should interact with people on the basis of the values we can trade with them – values of all sorts, including common interests in art, sports or music, similar philosophical outlooks, political beliefs, sense of life, and more. Dead people have no value according to the trader principle.”

“But they gave birth to y–“

“I made myself, Ron,” Harry said firmly.
“Give me your wand, boy,” Voldemort hissed.
“I cannot do that. This wand represents my wealth, which is itself a tangible result of my achievements. Wealth is the product of man’s capacity to think,” Harry said bravely.

Voldemort gasped.

“There is a level of cowardice lower than that of the conformist: the fashionable non-conformist.”

Voldemort began to melt. Harry lit a cigarette, because he was the master of fire.

“The smallest minority on earth is the individual. Those who deny individual rights cannot claim to be defenders of minorities. The minimum wage is a tax on the successful. The market will naturally dictate the minimum wage without the government stepping in to determine arbitrary limits.”

Voldemort howled.

“I’m going to sell copies of my wand at an enormous markup,” Harry said, “and you can buy one like everyone else.”

Voldemort had been defeated.

“He hated us for our freedom,” Ron said.

“No, Ron,” Harry said. “He hated us for our free markets.”

Hermione ached with desire for the both of them to master her, but nobody paid her any attention. They had empires to build.
He felt the unnatural cold begin to steal over the street. Light was sucked from the environment right up to the stars, which vanished. The cold was biting deeper and deeper into Harry’s flesh.
Then, around the corner, gliding noiselessly, came Dementors, ten or more of them, visible because they were of a denser darkness than their surroundings, with their black cloaks and their scabbed and rotting hands. Could they sense fear in the vicinity? Harry was sure of it: They seemed to be coming more quickly now, taking those dragging, rattling breaths he detested, tasting despair on the air, closing in.

Suddenly he heard them: Marxists.

“No,” he whispered, sinking to his knees. When they get near you, he remembered Lupin saying, you will be left with only the worst memories of your life.

“Only together, collectively, can we achieve anything of lasting significance,” he heard one of them say. Harry moaned in pain.

“The fortunate owe it to society to contribute to those who cannot work,” another chanted. Harry closed his eyes and collapsed.

“A strong central government –” began a third. This was too much for Harry. He rose painfully to his knees and screamed —

“EXPECTO PATRONUM!”

A shining white dollar flew out of his wand. “I AM THE STRONGEST FORCE THERE IS,” it shouted. “I AM AN OBJECTIVE MEASUREMENT OF THE GOOD. I CANNOT BE DIMINISHED OR COMPROMISED.”

The Dementors scattered.

“Our worldview is corrupt and ineffective,” one of them shouted as it scurried away into the night.

Harry’s Patronum lazily floated back to him and rested on the tip of his wand.

“I’m going to spend you,” he said to it. And he did.
http://the-toast.net/2014/07/29/ayn-rands-harry-potter/

 
F

Flight

Io l'ho letta tutta la saga, con piacere e in inglese, ma "The cursed child" non l'ho nemmeno preso in considerazione, perché quando una storia finisce dopo 7 libri (e 8 film) basta, inutile allungare il brodo, senza contare che l'impostazione in stile copione teatrale mi riesce indigesta. (ho verificato in libreria e quell'impostazione mi garba zero).

 
Iscritto dal
19 Dic 2014
Messaggi
3,684
Medaglie
3
LV
0
 

“A house-elf must be set free, sir. And the family will never set Dobby free…Dobby will serve the family until he dies, sir…”
Harry stared. “Listen, Dobby,” he explained, patiently taking a knee. “Freedom, in a political context, has only one meaning: the absence of physical coercion. It does not mean freedom from the landlord, or freedom from the employer, or freedom from the laws of nature which do not provide men with automatic prosperity. It means freedom from the coercive power of the state, and nothing more.”

Almost at once, Harry wished he hadn’t spoken. Dobby dissolved again into wails of gratitude.

“Harry Potter is t-too good to Dobby, sir!”

“Listen,” Harry continued briskly, “because I’m only going to explain this once; I’m late for Model UN Club, which I’m protesting as fascism disguised as cooperation this afternoon. Knowledge, thinking, and rational action are properties of the what, Dobby?”

“The–the individual, sir,” Dobby whimpered.

“That’s right, Dobby. And since the choice to exercise his rational faculty or not depends on the individual, man’s survival requires that those who think be free of…”

“The interference of those who don’t, sir?” Dobby asked hopefully.

“Exactly,” said Harry. “Now, since wizards are neither omniscient nor infallible, they must be free to agree or disagree, to cooperate or to pursue their own independent course, each according to his own rational judgment. Freedom is the fundamental requirement of man’s mind. A rational mind does not work under compulsion; it does not subordinate its grasp of reality to anyone’s orders, directives, or controls; it does not sacrifice its knowledge, its view of the truth, to anyone’s opinions, threats, wishes, plans, or “welfare.” Such a mind may be hampered by others, it may be silenced, proscribed, imprisoned, or destroyed; it cannot be forced. Which means…” Harry prompted.

“Which means…a wand is not an argument, sir!” cried Dobby in amazement.

“You have been free this whole time,” Harry said. “Have a fiver.”

Dobby’s eyes glinted with the fire of an individual who has come to appreciate the value of money.
Il migliore tra tutti

 
Iscritto dal
18 Ott 2008
Messaggi
3,607
Medaglie
4
LV
0
 
Io l'ho letta tutta la saga, con piacere e in inglese, ma "The cursed child" non l'ho nemmeno preso in considerazione, perché quando una storia finisce dopo 7 libri (e 8 film) basta, inutile allungare il brodo, senza contare che l'impostazione in stile copione teatrale mi riesce indigesta. (ho verificato in libreria e quell'impostazione mi garba zero).
Hai fatto bene, ti sei risparmiato delle boiate immense.

 

Mari chan

Capomoderatore
anime & comics
Iscritto dal
25 Dic 2003
Messaggi
6,273
Medaglie
7
LV
2
 
Ho scoperto oggi (meglio tardi che mai!) che è in lavorazione un film italiano fanmade (cioè fatto dai fan) "Voldemort Origins of the Heir" (il film sarà infatti in lingua inglese, con vari sottotitoli) :o: dedicato alle origini di Voldemort. Secondo cosa ho letto online, subito il film era stato bloccato dalla Warner Bross, che però poi ha lasciato stare con la promessa che sarebbe stato no profit, infatti dovrebbe essere poi rilasciato gratis su yuotube.

http://www.tryanglefilms.com/#vooth

trailer

https://www.youtube.com/embed/y-8zC7Ym0IQ

 

Dalfi

Io sono la notte
Iscritto dal
13 Nov 2010
Messaggi
20,487
Medaglie
9
LV
2
 
Sembra davvero tanta roba

 

Mari chan

Capomoderatore
anime & comics
Iscritto dal
25 Dic 2003
Messaggi
6,273
Medaglie
7
LV
2
 
Forse intendono Animali Fantastici? Il prossimo anno esce il 2 film.

 

TestaMatta89

Capomoderatore
sezione cinema
Iscritto dal
14 Mag 2011
Messaggi
4,646
Medaglie
4
LV
0
 
In questi giorni mi son riletto "La pietra filosofale" dopo non so quanti anni, anche se stavolta ho ascoltato l'audiolibro in inglese narrato da Jim Dale. è la prima volta che provo l'esperienza di un audiolibro e devo ammettere che mi è piaciuta molto, bravissimo l'attore britannico, non è facile fare tutte le voci e farle così bene  :asd:

Quanto al libro, molto bello però... me lo ricordavo meglio. Mi è piaciuto parecchio intendiamoci, ma ci ho trovato tanti difetti che non avevo notato da ragazzo. Innanzitutto la parte più intrigante si concentra tutta alla fine, è un libro molto poco equilibrato, inoltre è strapieno di filler, e capisco che queste parti vi siano per creare un mondo magico credibile e vivo (world-building), e che servano a spargere indizi qua e la sul finale, ma sempre filler rimane. è vero l'obiettivo era quello di creare un'atmosfera scolastica e il filler serve a quello, mischiandola però ad elementi da giallo, e in questo vi riesce alla grande, ma avrei preferito meno scuola e meno quotidianità, e più mistero.
La cosa però che mi ha fatto storcere di più il naso è che Harry abbia ZERO personalità e ZERO crescita del personaggio. Ha pochissime linee di dialogo e quelle che ha sono monosillabi o frasi abbastanza ovvie e prevedibili, capisco che la Rowling avesse inteso il protagonista come una specie di guscio vuoto perché i lettori si immedesimassero (e funziona) però dai, Harry è noiosissimo, Ron e Hermione lo sovrastano. Inoltre Harry non cresce per nulla in quanto mago, non mette in pratica NULLA di ciò che gli viene insegnato, va avanti per botte di cu*o dall'inizio alla fine :asd:  Pure come personaggio non cresce per nulla, l'intento era quello di far diventare un ragazzino bullizzato in uno pieno di autostima e fiducia in sé stesso, ma la verità è che Harry non lo diventa alla fine del libro, ma già all'inizio sul treno per Hogwarts, e da li non cambia nulla, così rimane per tutto il romanzo.
Hermione e Neville crescono più di Harry!!!

Comunque il mondo creato ed i personaggi sono FANTASTICI come ricordavo e il mistero pur se concentrato alla fine è intrigantissimo. Il finale lo ricordavo bene, ma non so come abbia fatto a non prevederlo da piccolo, era stratelefonato :asd:
Ultima nota positiva l'incipit, forse il migliore di tutta la saga, davvero un'introduzione bellissima, divertente e "magica".

Ora mi ascolterò il secondo libro, "La camera dei segreti", il mio preferito da piccolo :gab:

 
Ultima modifica da un moderatore:

Mari chan

Capomoderatore
anime & comics
Iscritto dal
25 Dic 2003
Messaggi
6,273
Medaglie
7
LV
2
 
Ti capisco! Da più giovincella ero una gran fan di Harry Potter, non scorderò mai l'ansia provata tra un libro e l'altro, quando uscì l'ultimo penso di averlo divorato in pochi giorni senza fare altro XD e di aver fracassato mia madre per andare a comprare subito il libro il giorno stesso di uscita per paura che si esaurisse XD.

Rileggendo ora i libri mi accorgo anche dei difetti e non mi coinvolgono come una volta; però rimane un ricordo molto bello, e Animali Fantastici film mi sta comunque piacendo (e naturalmente prenderò il nuovo gioco open world!)

I Libri di HP hanno però una cosa che manca a molti fantasy moderni, un mondo credibile e non generico. Da amante del fantasy noto come molte saghe abbiamo ambientazioni generiche e senza personalità; anche se come dici tu TestaMatta, i sentimenti e il carattere di Harry sono poco definiti rispetto ad altri.

Ah non ho mai però letto Cursed Child e non ho intenzione di farlo XD

 
Ultima modifica da un moderatore:

LeRoi

leader zone
Area off topic
mercatino
Iscritto dal
12 Giu 2012
Messaggi
13,820
Medaglie
9
LV
2
 
Ti capisco! Da più giovincella ero una gran fan di Harry Potter, non scorderò mai l'ansia provata tra un libro e l'altro, quando uscì l'ultimo penso di averlo divorato in pochi giorni senza fare altro XD e di aver fracassato mia madre per andare a comprare subito il libro il giorno stesso di uscita per paura che si esaurisse XD.

Rileggendo ora i libri mi accorgo anche dei difetti e non mi coinvolgono come una volta; però rimane un ricordo molto bello, e Animali Fantastici film mi sta comunque piacendo (e naturalmente prenderò il nuovo gioco open world!)

I Libri di HP hanno però una cosa che manca a molti fantasy moderni, un mondo credibile e non generico. Da amante del fantasy noto come molte saghe abbiamo ambientazioni generiche e senza personalità; anche se come dici tu TestaMatta, i sentimenti e il carattere di Harry sono poco definiti rispetto ad altri.

Ah non ho mai però letto Cursed Child e non ho intenzione di farlo XD
Hai fatto bene. Si tratta di fan service puro, tra l'altro realizzato anche male  :asd:
 

 

TestaMatta89

Capomoderatore
sezione cinema
Iscritto dal
14 Mag 2011
Messaggi
4,646
Medaglie
4
LV
0
 
Ti capisco! Da più giovincella ero una gran fan di Harry Potter, non scorderò mai l'ansia provata tra un libro e l'altro, quando uscì l'ultimo penso di averlo divorato in pochi giorni senza fare altro XD e di aver fracassato mia madre per andare a comprare subito il libro il giorno stesso di uscita per paura che si esaurisse XD.

Rileggendo ora i libri mi accorgo anche dei difetti e non mi coinvolgono come una volta; però rimane un ricordo molto bello, e Animali Fantastici film mi sta comunque piacendo (e naturalmente prenderò il nuovo gioco open world!)

I Libri di HP hanno però una cosa che manca a molti fantasy moderni, un mondo credibile e non generico. Da amante del fantasy noto come molte saghe abbiamo ambientazioni generiche e senza personalità; anche se come dici tu TestaMatta, i sentimenti e il carattere di Harry sono poco definiti rispetto ad altri.

Ah non ho mai però letto Cursed Child e non ho intenzione di farlo XD
Anch'io li divoravo da piccolo, i primi quattro ai tempi me li ero letti uno in fila all'altro.

In realtà a me stanno prendendo molto anche adesso, è un gran bel piacere provare di nuovo l'esperienza, però sì è inevitabile che ci trovi dei difetti, ma i pregi rimangono comunque tanti. Il mondo creato è davvero molto bello, senza dubbio il più grande punto di forza della saga.

Ho finito un paio di settimane fa "La camera dei segreti" e, come ampiamente previsto, mi è piaciuto molto più del primo. Decisamente più interessante il mistero, molto inquietante la questione del diario e molto dark in generale la storia, con un bel colpo di scena ed un finale-duello molto appassionante ed avventuroso. Era il mio preferito da piccolo per i suoi toni dark e i temi maturi, e non ha tradito le aspettative, davvero intrigante, appassionante e coraggioso per un libro fantasy per ragazzi.
Decisamente meglio sviluppato il personaggio di Harry, anche se rimane comunque un personaggio feticcio del lettore.
Un pochino mi è rimasto pesante lo spiegone finale del cattivo, ma non me ne voglio più lamentare ora che mi son deciso a scrivere la recensione, visto che adesso ho quasi finito "Il prigioniero di Azkaban" e qua ho trovato uno spiegone finale talmente lungo e pesante che quello del secondo capitolo è nulla... Persino i personaggi si lamentano di quanto sia lungo :rickds:

Tra poco insomma farò pure la recensione del terzo capitolo, quello che tutti amano e che io non ho mai "capito".
Non ci andrò leggero con le critiche, perché sto terzo capitolo ha più buchi del groviera :asd:

P.S. Come già detto, sempre molto bella l'interpretazione dell'attore Jim Dale nell'audiolibro, una gran bella esperienza sentirlo narrare e recitare con le varie voci :sisi:

 

Darton

leader zone
entertainment
Iscritto dal
6 Gen 2010
Messaggi
21,823
Medaglie
14
LV
2
 
Quello che ricordo di quando mi capitò di rileggere tutta la saga è la grossa differenza di stile andando avanti. Soprattutto nel primo libro che sembra quasi una favola, indirizzato ad un pubblico più giovane. Si vede che la Rowling è maturata come scrittrice strada facendo. 

 
Ultima modifica da un moderatore:
Iscritto dal
3 Dic 2010
Messaggi
293
Medaglie
4
LV
0
 
Hai fatto bene. Si tratta di fan service puro, tra l'altro realizzato anche male  :asd:
 
Vero per quanto riguarda il libro, che altro non è che la sceneggiatura dello spettacolo, ma non andrebbe (solamente) letto secondo me. Io ho visto lo spettacolo a Londra e vi assicuro che è stata una delle esperienze più belle di tutta la mia vita! Recitazione, effetti speciali, messa in scena, coreografie… è tutto perfetto. Lo definirei un sentitissimo tributo ad Harry Potter e a i suoi fan. Mi sono pure commosso alla fine!  :bruniii: Vedendolo dal vivo anche la trama da fan fiction appare come un problema di poco conto, che sparisce, in confronto con le emozioni che suscita. 

 

LeRoi

leader zone
Area off topic
mercatino
Iscritto dal
12 Giu 2012
Messaggi
13,820
Medaglie
9
LV
2
 
Vero per quanto riguarda il libro, che altro non è che la sceneggiatura dello spettacolo, ma non andrebbe (solamente) letto secondo me. Io ho visto lo spettacolo a Londra e vi assicuro che è stata una delle esperienze più belle di tutta la mia vita! Recitazione, effetti speciali, messa in scena, coreografie… è tutto perfetto. Lo definirei un sentitissimo tributo ad Harry Potter e a i suoi fan. Mi sono pure commosso alla fine!  :bruniii: Vedendolo dal vivo anche la trama da fan fiction appare come un problema di poco conto, che sparisce, in confronto con le emozioni che suscita. 
Non l'ho mai visto, ed effettivamente la lettura di una sceneggiatura non è comparabile a quella di un libro. Sono dell'opinione tuttavia che le emozioni in te suscitate siano dovute in larga parte all'aver potuto rivedere dei cari vecchi compagni di viaggio. Anche io mi scioglierei al solo pensiero ma la trama è totalmente fuori da ogni logica appartenente all'universo HP purtroppo.

 

TestaMatta89

Capomoderatore
sezione cinema
Iscritto dal
14 Mag 2011
Messaggi
4,646
Medaglie
4
LV
0
 
Ho finito tempo fa il terzo libro, "Il prigioniero di Azkaban".
Che dire, per me è nettamente il peggiore tra i primi tre, è il libro che presenta più spiegoni, è quello con il ritmo più lento ed il mistero più insulso, oltre al peggior "cattivo" dell'intera saga.
Lo spiegone verso la fine è qualcosa di terribile, inutilmente lungo e telefonatissimo già dalle prime parole di tale pappardella.
Il modo in cui Rowling ha trattato Snape (Piton in italiano) in questo libro è da galera: ha trasformato un personaggio temibile duro e severo ma con una gran dignità, in un tizio patetico, sia con la sua backstory che con gli eventi del finale. Personaggio rovinato per sempre.
La meccanica della "clessidra", per il suo enorme potere e gli utilizzi permessi e non, è totalmente nonsense. Non ha senso di esistere nel mondo di Harry Potter è totalmente fuori posto in un fantasy come questo, ed è un grossissima macchia sul suo lore.
Ovviamente rimane comunque un libro molto godibile, e nonostante tutto ha molti lati positivi: i personaggi sono approfonditi molto di più, in particolare Hermione e Harry, con quest'ultimo che finalmente sembra aver acquisito un po' più di profondità e finalmente sembra stia crescendo e imparando qualcosa, sia come mago che come persona, mentre Snape era meglio rimanesse un mistero, visto che è diventato una macchietta; Lupin è inoltre molto bello come personaggio, davvero interessante; inoltre mi è piaciuta molto l'introduzione del libro e mi son piaciuti i "dementor" come mostri, per come sono concepiti.
"Il prigioniero di Azkaban" è il preferito di molti perché ha un finale agrodolce, solo per quello diciamoci la verità, e mi rendo conto del fascino di un finale del genere, ed io stesso non rimango impassibile di fronte ad esso, ma nel complesso l'opera la ritengo comunque inferiore ai primi due libri, e decisamente la meno interessante per la sua storia a singhiozzo e poco appassionante.
Ah e mi è piaciuta l'ultima battuta di Harry alla fine del libro, la minaccia rivolta ai Dursley :asd:

 
Top
AdBlock Rilevato

La pubblicità talvolta disturba, lo sappiamo!

Questo sito non potrebbe esistere senza qualche inserzione pubblicitaria, ma lavoriamo ogni giorno per rendere l'esperienza utente la più fluida ed interattiva possibile, e ciò vale anche per gli annunci promozionali. Non saranno mai invasivi od invalidanti, quindi ti chiediamo la cortesia di disattivare l'AdBlock per poter navigare. Grazie di cuore.

Ho disattivato AdBlock