Love & FriendZone

ufficiale

Gianpi

Capomoderatore
sezione altro
LV
2
 
Iscritto dal
27 Ago 2009
Messaggi
5,884
Reazioni
470
Medaglie
6
Eh, come ogni tanto scrivo qui dentro, delle volte sono quasi tentato di provare (fb dating e basta però, non ho voglia di scaricare altra roba, e fb dating mi da l'impressione di essere un ambiente più "genuino" diciamo, ma è una cazzata, lo so :asd:), ma poi penso sempre alle solite cose, ovvero che non serve a niente se non sei un giga Chad, che devi avere foto dove sei figo duro o dove fai cose fighe, e io non ne ho (non di recenti almeno, e farmi fare foto apposta da qualcuno non ci penso neanche, mi sa di tristissimo :asd:), che dati i precedenti motivi, perché una dovrebbe mettermi il like/swiparmi se può avere un catalogo di opzioni migliori, ecc.
Bho, prima o poi probabilmente mi "arrenderò", tipo quest'inverno quando richiuderanno tutto e non ci sarà verso di avere una normale interazione con qualcuno :asd:

Non sono un chad, ho giusto 5 foto decenti in cui non faccio chissà che cosa, ho una bio simpatica e comunque con i dating nel 2021 sono uscito con 5 ragazze (e incontrate 8).
Ricordati che ogni persona ha il proprio target di partner, se una ti scarta un'altra invece ti può trovare molto attraente. Non farti demordere dalle ragazze che ti scartano/ghostano, io ne ho incontrate tante così (che poi anche a me capita di non cagare più qualcuna perchè la considero noiosa o altro), prima poi acchiapperai un ottimo match.

A proposito, ogni volta che cerco info su Badoo mi esce sempre questo, credo ti facciano il lavaggio del cervello per spendere 50 euro di libro, Boh dateci un occhio ... :asd:



Ma sono cagate o cose vere secondo voi? Secondo me ti vogliono vendere un libro inutile... :/

Cagate, chiedi consigli a noi
 

Snow24

Moderatore
sezione altro
sezione motori
LV
1
 
Iscritto dal
18 Ago 2012
Messaggi
8,264
Reazioni
2,208
Medaglie
14
Eh, ti dirò che ultimamente ci sto seriamente pensando. È un periodo in cui mi sto facendo un po' di domande sul perché è tutta la vita che mi faccio schifo :asd: I motivi ce li ho, però mi sta balenando per la testa il pensiero che forse è solo un bug nel mio cervello a farmi pensare così.
Non è una cosa troppo anormale, però non è neanche una cosa sana e sono proprio i tipici problemi di autostima che rendono ancora più difficile provarci con una ragazza. Ah, per la cronaca, non ci sono motivi per farti schifo, quindi sì, se puoi permettertelo e hai tempo è una cosa che può darti una grande mano anche in ambito relazionale, specialmente se è una cosa che ti porti dietro da così tanto :sisi:
 

HunterKakashi

Legend of forum
LV
1
 
Iscritto dal
27 Mar 2003
Messaggi
6,817
Reazioni
507
Medaglie
9
Un po di problemi di autostima penso che li abbiamo avuti tutti nella vita, problemi che si superano a mano a mano che acquisiamo una maggiore esperienza e consapevolezza su noi stessi. E' chiaro che un piccolo sforzo, cercando di superare le nostre paure bisogna farlo perchè altrimenti non si inizia mai ad acquisire quell' esperienza di cui parlavo prima.
 

Snow24

Moderatore
sezione altro
sezione motori
LV
1
 
Iscritto dal
18 Ago 2012
Messaggi
8,264
Reazioni
2,208
Medaglie
14
Un po di problemi di autostima penso che li abbiamo avuti tutti nella vita, problemi che si superano a mano a mano che acquisiamo una maggiore esperienza e consapevolezza su noi stessi. E' chiaro che un piccolo sforzo, cercando di superare le nostre paure bisogna farlo perchè altrimenti non si inizia mai ad acquisire quell' esperienza di cui parlavo prima.
Io l'ho sempre considerato un problema troppo sottovalutato (che ha ripercussioni gigantesche sulla nostra vita, in praticamente ogni ambito) e non mi sono mai fidato del fai da te. Moltissime mie coetanee (anche ragazze davvero molto belle) sono piene di complessi e paranoie che compromettono le loro relazioni e/o le portano a stare con ragazzi non adatti a loro, solo per paura di rimanere da sole o perché pensano che nessuno le amerà mai quanto loro. Per me in questo genere di cose nulla può sostituire l'aiuto di uno specialista ed è una cosa davvero molto importante che va corretto il prima possibile per una vita più soddisfacente e felice. Male comunque non fa :sisi:
 

HunterKakashi

Legend of forum
LV
1
 
Iscritto dal
27 Mar 2003
Messaggi
6,817
Reazioni
507
Medaglie
9
Io l'ho sempre considerato un problema troppo sottovalutato (che ha ripercussioni gigantesche sulla nostra vita, in praticamente ogni ambito) e non mi sono mai fidato del fai da te. Moltissime mie coetanee (anche ragazze davvero molto belle) sono piene di complessi e paranoie che compromettono le loro relazioni e/o le portano a stare con ragazzi non adatti a loro, solo per paura di rimanere da sole o perché pensano che nessuno le amerà mai quanto loro. Per me in questo genere di cose nulla può sostituire l'aiuto di uno specialista ed è una cosa davvero molto importante che va corretto il prima possibile per una vita più soddisfacente e felice. Male comunque non fa :sisi:
Ma dipende dalla gravità della cosa...ripeto se si tratta di quelle piccole insicurezze che hanno tutti a mio avviso con un po di auto-analisi sono facilmente superabili. E' chiaro che se invece il disturbo è ben più importante è necessario avere qualcuno che ti segue un attimo.
 

BlackWizard

Moderatore
televisione
LV
2
 
Iscritto dal
28 Giu 2010
Messaggi
7,068
Reazioni
1,148
Medaglie
12
Io l'ho sempre considerato un problema troppo sottovalutato (che ha ripercussioni gigantesche sulla nostra vita, in praticamente ogni ambito) e non mi sono mai fidato del fai da te. Moltissime mie coetanee (anche ragazze davvero molto belle) sono piene di complessi e paranoie che compromettono le loro relazioni e/o le portano a stare con ragazzi non adatti a loro, solo per paura di rimanere da sole o perché pensano che nessuno le amerà mai quanto loro. Per me in questo genere di cose nulla può sostituire l'aiuto di uno specialista ed è una cosa davvero molto importante che va corretto il prima possibile per una vita più soddisfacente e felice. Male comunque non fa :sisi:
Assolutamente daccordo, sia con te che con HunterKakashi, l'autostima la si costruisce pian piano, da quando si è piccoli, molti ad età avanzata (30/40 anni) hanno ancora questo problema perchè non l'hanno sviluppata come gli altri, vuoi per episodi, vuoi per scelte, vuoi per altro e nel momento in cui se ne acquisisce maggiormente migliora lo stile di vita, ti alzi meglio Il Mattino e tutto quello che fai ha un sapore diverso.
L'autostima la puoi rafforzare solo uscendo dalla comfort zone, facendo cose mai fatte e vedere quali sono i nostri reali limiti, per poi superarli, come può essere andare a fare un viaggio da solo, fermare una ragazza per strada, provarci con una in discoteca, prendere la macchina e farsi 200 km ri strada ecc. Ma finché non si abbandona la confort zone la situazione difficilmente può cambiare, anche perché tutto quello che temono alcune persone, per altre è routine e viceversa e fidatevi quando dico che appena inizierete il percorso le mazzate e le porte in faccia non mancheranno ma poi le soddisfazioni arrivano e sono anche belle.
 

HunterKakashi

Legend of forum
LV
1
 
Iscritto dal
27 Mar 2003
Messaggi
6,817
Reazioni
507
Medaglie
9
Assolutamente daccordo, sia con te che con HunterKakashi, l'autostima la si costruisce pian piano, da quando si è piccoli, molti ad età avanzata (30/40 anni) hanno ancora questo problema perchè non l'hanno sviluppata come gli altri, vuoi per episodi, vuoi per scelte, vuoi per altro e nel momento in cui se ne acquisisce maggiormente migliora lo stile di vita, ti alzi meglio Il Mattino e tutto quello che fai ha un sapore diverso.
L'autostima la puoi rafforzare solo uscendo dalla comfort zone, facendo cose mai fatte e vedere quali sono i nostri reali limiti, per poi superarli, come può essere andare a fare un viaggio da solo, fermare una ragazza per strada, provarci con una in discoteca, prendere la macchina e farsi 200 km ri strada ecc. Ma finché non si abbandona la confort zone la situazione difficilmente può cambiare, anche perché tutto quello che temono alcune persone, per altre è routine e viceversa e fidatevi quando dico che appena inizierete il percorso le mazzate e le porte in faccia non mancheranno ma poi le soddisfazioni arrivano e sono anche belle.
Io infatti l'ho raggiunta tardi l'autostima, intesa come avere la percezione di se stessi e di quanto si vale a prescindere dai risultati che si acquisiscono nei vari ambiti (relazioni, lavoro etc), ed è per questo che oggi se mi capita di pensare al passato mi mangio le mani, perchè penso si quante cose avrei potuto agire in maniera diversa, e non l'ho fatto senza avere un reale motivo per non farlo.

Nel caso più specifico invece delle relazioni, alla scarsa autostima vanno ad aggiungersi tutta una serie di fisime mentali che non hanno motivo d'essere...del tipo: "oh mamma, e se non trovo subito una ragazza che faccio? E se rimango solo a vita?" etc che ripeto, non hanno motivo d'essere perchè, a parte il fatto di rimanere soli arrivati ad una certa età non è che sia un opzione proprio da buttare via :sard: , ma sopratutto perchè di occasioni nella vita ce ne saranno migliaia, quindi difficile rimanere da soli se noi veramente non vogliamo esserlo.
 

Snow24

Moderatore
sezione altro
sezione motori
LV
1
 
Iscritto dal
18 Ago 2012
Messaggi
8,264
Reazioni
2,208
Medaglie
14
Ma dipende dalla gravità della cosa...ripeto se si tratta di quelle piccole insicurezze che hanno tutti a mio avviso con un po di auto-analisi sono facilmente superabili. E' chiaro che se invece il disturbo è ben più importante è necessario avere qualcuno che ti segue un attimo.
In questo caso mi sembra abbastanza problematica. Anche nei miei momenti peggiori non ho mai avuto problemi a parlare con delle ragazze random e anche nei miei periodi peggiori non mi sono mai sentito uno schifo, se non in certi momenti. Io non saprei quantificare, ma alla fine parliamo di percorsi che comunque ti migliorano la vita, quindi per non farli? Te l'ho detto, non sono mai stato un grandissimo fan del "i problemi sono miei e me li risolvo da solo", queste persone sono specializzate e pagate proprio per questo, basta trovare qualcuno con cui si trova in sintonia e i miglioramenti saranno evidenti.
Assolutamente daccordo, sia con te che con HunterKakashi, l'autostima la si costruisce pian piano, da quando si è piccoli, molti ad età avanzata (30/40 anni) hanno ancora questo problema perchè non l'hanno sviluppata come gli altri, vuoi per episodi, vuoi per scelte, vuoi per altro e nel momento in cui se ne acquisisce maggiormente migliora lo stile di vita, ti alzi meglio Il Mattino e tutto quello che fai ha un sapore diverso.
L'autostima la puoi rafforzare solo uscendo dalla comfort zone, facendo cose mai fatte e vedere quali sono i nostri reali limiti, per poi superarli, come può essere andare a fare un viaggio da solo, fermare una ragazza per strada, provarci con una in discoteca, prendere la macchina e farsi 200 km ri strada ecc. Ma finché non si abbandona la confort zone la situazione difficilmente può cambiare, anche perché tutto quello che temono alcune persone, per altre è routine e viceversa e fidatevi quando dico che appena inizierete il percorso le mazzate e le porte in faccia non mancheranno ma poi le soddisfazioni arrivano e sono anche belle.
È vero quel che dici, ma devi comunque partire da una base di sicurezza che ti faccia dire "okay, magari prendo qualche mazzata, ma posso gestirla" perché se manca questo prerequisto, alla prima mazzata di butti ancora più giù. E sono cose che capitano spesso, purtroppo, anche perché è difficile uscire da soli dalla comfort zone se non si ha completamente fiducia in se stessi (e un po' un circolo vizioso, ma può partire solo da un minimo di fiducia in se stessi, se è troppo bassa non c'è neppure quello stimolo a tentare).
Io infatti l'ho raggiunta tardi l'autostima, intesa come avere la percezione di se stessi e di quanto si vale a prescindere dai risultati che si acquisiscono nei vari ambiti (relazioni, lavoro etc), ed è per questo che oggi se mi capita di pensare al passato mi mangio le mani, perchè penso a quante cose avrei potuto agire in maniera diversa, e non l'ho fatto senza avere un reale motivo per non farlo.
Esatto, andare da uno specialista può aiutarti a capire e a sbloccare questa consapevolezza molto prima e a rendere, di fatto, la tua vita più soddisfacente e con meno rimpianti. È per questo le consiglio, non perché penso che la gente sia incapace o abbia problemi, è che ci sono tutta una serie di piccoli disturbi (più o meno gravi) che a volte si risolvono con l'età e la maturazione, a volte no, ma nel dubbio ti portano via tanti anni di vita che, spesso, sono pure i più belli e quelli in cui si è più liberi di fare e sperimentare. Acquisire una certa consapevolezza di sé a 30 anni è comunque un fatto estremamente positivo, però, intanto ti sei comunque giocato un bel po' di anni dietro a problemi che si potevano facilmente risolvere in un paio di mesi :sisi:
 

HunterKakashi

Legend of forum
LV
1
 
Iscritto dal
27 Mar 2003
Messaggi
6,817
Reazioni
507
Medaglie
9
In questo caso mi sembra abbastanza problematica. Anche nei miei momenti peggiori non ho mai avuto problemi a parlare con delle ragazze random e anche nei miei periodi peggiori non mi sono mai sentito uno schifo, se non in certi momenti. Io non saprei quantificare, ma alla fine parliamo di percorsi che comunque ti migliorano la vita, quindi per non farli? Te l'ho detto, non sono mai stato un grandissimo fan del "i problemi sono miei e me li risolvo da solo", queste persone sono specializzate e pagate proprio per questo, basta trovare qualcuno con cui si trova in sintonia e i miglioramenti saranno evidenti.

È vero quel che dici, ma devi comunque partire da una base di sicurezza che ti faccia dire "okay, magari prendo qualche mazzata, ma posso gestirla" perché se manca questo prerequisto, alla prima mazzata di butti ancora più giù. E sono cose che capitano spesso, purtroppo, anche perché è difficile uscire da soli dalla comfort zone se non si ha completamente fiducia in se stessi (e un po' un circolo vizioso, ma può partire solo da un minimo di fiducia in se stessi, se è troppo bassa non c'è neppure quello stimolo a tentare).

Esatto, andare da uno specialista può aiutarti a capire e a sbloccare questa consapevolezza molto prima e a rendere, di fatto, la tua vita più soddisfacente e con meno rimpianti. È per questo le consiglio, non perché penso che la gente sia incapace o abbia problemi, è che ci sono tutta una serie di piccoli disturbi (più o meno gravi) che a volte si risolvono con l'età e la maturazione, a volte no, ma nel dubbio ti portano via tanti anni di vita che, spesso, sono pure i più belli e quelli in cui si è più liberi di fare e sperimentare. Acquisire una certa consapevolezza di sé a 30 anni è comunque un fatto estremamente positivo, però, intanto ti sei comunque giocato un bel po' di anni dietro a problemi che si potevano facilmente risolvere in un paio di mesi :sisi:
Concordo nel senso che uno specialista aiuta, io mi sono rivolto per altre problematiche in passato, e a volte basta una parola di un esperto per aprirti un mondo.

Il cambiamento però deve partire da te... lo specialista ti da un supporto, ma se da parte tua non c'è la volontà di uscire da quella comfort zone accennata da BlackWizard , difficile che vai lontano.
 

BlackWizard

Moderatore
televisione
LV
2
 
Iscritto dal
28 Giu 2010
Messaggi
7,068
Reazioni
1,148
Medaglie
12
In questo caso mi sembra abbastanza problematica. Anche nei miei momenti peggiori non ho mai avuto problemi a parlare con delle ragazze random e anche nei miei periodi peggiori non mi sono mai sentito uno schifo, se non in certi momenti. Io non saprei quantificare, ma alla fine parliamo di percorsi che comunque ti migliorano la vita, quindi per non farli? Te l'ho detto, non sono mai stato un grandissimo fan del "i problemi sono miei e me li risolvo da solo", queste persone sono specializzate e pagate proprio per questo, basta trovare qualcuno con cui si trova in sintonia e i miglioramenti saranno evidenti.

È vero quel che dici, ma devi comunque partire da una base di sicurezza che ti faccia dire "okay, magari prendo qualche mazzata, ma posso gestirla" perché se manca questo prerequisto, alla prima mazzata di butti ancora più giù. E sono cose che capitano spesso, purtroppo, anche perché è difficile uscire da soli dalla comfort zone se non si ha completamente fiducia in se stessi (e un po' un circolo vizioso, ma può partire solo da un minimo di fiducia in se stessi, se è troppo bassa non c'è neppure quello stimolo a tentare).

Esatto, andare da uno specialista può aiutarti a capire e a sbloccare questa consapevolezza molto prima e a rendere, di fatto, la tua vita più soddisfacente e con meno rimpianti. È per questo le consiglio, non perché penso che la gente sia incapace o abbia problemi, è che ci sono tutta una serie di piccoli disturbi (più o meno gravi) che a volte si risolvono con l'età e la maturazione, a volte no, ma nel dubbio ti portano via tanti anni di vita che, spesso, sono pure i più belli e quelli in cui si è più liberi di fare e sperimentare. Acquisire una certa consapevolezza di sé a 30 anni è comunque un fatto estremamente positivo, però, intanto ti sei comunque giocato un bel po' di anni dietro a problemi che si potevano facilmente risolvere in un paio di mesi :sisi:
Per me è stato così, non avevo chissà quale autostima in quello specifico periodo storico (6 anni fa) caratterizzato da: rottura con ex fidanzata pluriennale, all'università iniziavo a dover fare gli esami più difficili, ero rimasto completamente solo perché alcuni amici li tralasciai (e per molti fu anche un bene) quando mi fidanzati, frequentando per quasi 3 anni solo quelli della mia ex, che giustamente son poi venuti meno, ma non per un fatto di cattiveria o menefreghismo ma per un dato di fatto di incompatibilità di situazioni, ero rimasto quasi completamente solo, tanto che iniziai a scendere da solo e andarmi a bere una cosa.
Lo specialista serve, perchè è un tecnico e sa come ti senti, come ti potresti sentire e dove mettere le mani e cosa fare, io stesso se potessi tornare indietro andrei molto prima, forse addirittura anni se avessi avuto consapevolezza dei problemi che questo mi avrebbe aiutato a risolvere e ancora mi compiaccio e ringrazio chi mi ha spronato ad andare a vedere anche solo cosa fosse ormai nella fine del 2016.
La spinta serve, interna o esterna, ma non è data solo da un briciolo di autostima ma anche dalla disperazione e sopratutto da rimorso e io ne so qualcosa, riuscendo a fare poi cose che mai avrei pensato e delle quali ancora oggi mi fanno sorridere se ci penso (stile l'episodio della scorsa settimana).
 

Project Zero

Fatal Frame
LV
2
 
Iscritto dal
9 Dic 2007
Messaggi
13,654
Reazioni
270
Medaglie
7

Glassyman

Doom Eternal
LV
1
 
Iscritto dal
8 Dic 2007
Messaggi
12,877
Reazioni
110
Medaglie
5
Se volete risollevare l'autostima senza andare ad arricchire professionisti della chiacchiera, iniziate ad uscire con persone che stanno messe peggio di voi. Fidatevi che funziona. :asd:
Post unito automaticamente:

Cucchi col Volpino :sisi:
Più di tutti si cucca con chow-chow e shiba. L'ultima ragazza con cui sono uscito cercava sempre di accarezzarli.
 

Snow24

Moderatore
sezione altro
sezione motori
LV
1
 
Iscritto dal
18 Ago 2012
Messaggi
8,264
Reazioni
2,208
Medaglie
14
Se volete risollevare l'autostima senza andare ad arricchire professionisti della chiacchiera, iniziate ad uscire con persone che stanno messe peggio di voi. Fidatevi che funziona. :asd:
Ti assicuro che gli psicologi non sono professionisti della chiacchiera :asd:
E, onestamente, non mi sembra neanche una bella idea, cioè che brutto scegliere di stare solo con persone che stanno peggio per sentirsi meglio, ma che è :sard:
 

Project Zero

Fatal Frame
LV
2
 
Iscritto dal
9 Dic 2007
Messaggi
13,654
Reazioni
270
Medaglie
7
Non capisco il senso sinceramente... non credo che ti farà stare meglio... forse l'incontrario
 

Glassyman

Doom Eternal
LV
1
 
Iscritto dal
8 Dic 2007
Messaggi
12,877
Reazioni
110
Medaglie
5
Ti assicuro che gli psicologi non sono professionisti della chiacchiera :asd:
E, onestamente, non mi sembra neanche una bella idea, cioè che brutto scegliere di stare solo con persone che stanno peggio per sentirsi meglio, ma che è :sard:
I dottori in psicologia che conosco io mi hanno solo rimbambito di chiacchiere del tipo "devi saper aspettare, arriverà l'occasione, devi lavorare su te stesso, non ci pensare, ecc." facendomi semplicemente innervosire ancora di più. :asd: Sarò sfortunato pure gli psicologi, bah. :sard:
 

Snow24

Moderatore
sezione altro
sezione motori
LV
1
 
Iscritto dal
18 Ago 2012
Messaggi
8,264
Reazioni
2,208
Medaglie
14
I dottori in psicologia che conosco io mi hanno solo rimbambito di chiacchiere del tipo "devi saper aspettare, arriverà l'occasione, devi lavorare su te stesso, non ci pensare, ecc." facendomi semplicemente innervosire ancora di più. :asd: Sarò sfortunato pure gli psicologi, bah. :sard:
Mi sa di sì :asd:
Tutte le persone che conosco che ci sono state stanno molto molto meglio. E non è solo un "mi hanno detto che si sentono meglio", è proprio lampante il prima e il dopo. Quelli sono gli stessi consigli che ti potrei dare io, ovvio che ti facciano solo innervosire :asd:
Anche io ci sono andato una volta (perché ci andava mia sorella e voleva conoscermi) e quel poco che mi ha detto mi è stato utilissimi anni dopo. Sul momento ero troppo ragazzino per capire, però, se avessimo fatto un percorso completo insieme sono sicuro che male non mi avrebbe fatto :sisi:
 

Glassyman

Doom Eternal
LV
1
 
Iscritto dal
8 Dic 2007
Messaggi
12,877
Reazioni
110
Medaglie
5
E, onestamente, non mi sembra neanche una bella idea, cioè che brutto scegliere di stare solo con persone che stanno peggio per sentirsi meglio, ma che è :sard:
è brutto però funziona. Una volta uscivo solo con chad che portavano sempre una ragazza diversa e mi facevano sentire un incapace, poi ho iniziato a frequentare gente più imbranata di me (celebre quello che alla prima uscita con una ragazza le chiese quanto pesava :rickds::rickds::rickds::rickds::rickds::rickds::rickds::rickds:) e tutto sommato mi sentivo meglio.
 
Iscritto dal
22 Feb 2021
Messaggi
42
Reazioni
22
ti senti rassicurato perchè c'è chi è messo peggio di te, ma non ti migliori a livello di rapporti sociali. Io prediligo sempre chi mi fa sentire una merda, perchè è da questi che impari e imparare è sofferenza
 
Top