Romelu Lukaku

ufficiale

Reverendo Grivious

Veterano
LV
1
 
Iscritto dal
15 Dic 2009
Messaggi
1,030
Reazioni
500
Medaglie
5

BlackWizard

Moderatore
televisione
LV
2
 
Iscritto dal
28 Giu 2010
Messaggi
6,684
Reazioni
978
Medaglie
12
Nolente o dolente se n'è andato. È venuto per farci rivincere e ci è riuscito, l'unica partita che gli contesto è la finale di EL, perchè uno con le sue qualità non può e non deve sbagliare quelle partite. Che se ne sia andato per soldi, per mancanza di progetto, per sogni o altro a noi non interessa più, anche perchè quello che ha scritto Pastorello è vero: preso per vincere ad 85 ml, venduto, dopo aver vinto, per 115 ml. Il reale problema non è lui ma la mancanza di continuità che la sua perdita comporta, perchè se non si riesce a sostituire non è colpa sua. Abbiamo avuto fenomeni che se ne sono andati e senza i quali poi continuammo a vincere: Ronaldo, Ibra, Icardi (non fenomeno ma molto forte), Lukaku (non al pari dei primi due ma una via di mezzo tra loro ed il terzo) e nonostante questo abbiamo vinto altri trofei. Lukaku non è l'Inter, il giocatore va ma la squadra rimane e mille volte meglio le vicende vissute con lui, con tanto di netta plusvalenza e trofeo vinto, che come e perchè se ne andò Icardi.
Vere o false le parole che ha espresso non importano, oramai è il passato. Grazie di tutto e ora testa a rivincere, che Inzaghi dopo Allegri è stato l'allenatore più vincente in italia negli ultimi 5 anni.
 

Ryu_7

Esperto
LV
0
 
Iscritto dal
6 Nov 2008
Messaggi
934
Reazioni
17
Medaglie
4
Dico la mia su Lukaku.
Sarei veramente veramente curioso di sapere cosa sarebbe successo (what if..) se Conte fosse rimasto sulla panca dell'Inter e il Chelsea avesse bussato alla porta di Zhang.
Sono parecchio sicuro che Lukaku sarebbe corso al Chelsea lo stesso.
E se ci pensate..Conte come l'avrebbe presa? Beh, malissimo. E probabilmente avrebbe mollato ugualmente dopo tale notizia.

Quindi a noi cambia poco in ogni caso.

Praticamente Lukaku ci ha usato per tornare a mettersi in vetrina (se non fosse per i due anni all'Inter, il suo amato Chelsea non l'avrebbe mai preso in considerazione).
Non siamo mai stati la sua prima scelta, ma solo una passaggio intermedio in un momento in cui la sua carriera era un pó appannata.
È così alla fine.
Non ha avuto un briciolo di riconoscenza e spero che un domani si penta della sua scelta.
Poi che torni pure in Italia se vuole, alla Juventus o al Milan.
Ma con noi ha chiuso.
Non dobbiamo nemmeno più nominarlo.
Al massimo fischiarlo allo stadio dal primo al 90esimo minuto se mai capiterá di incontrarlo (e non è detto).
Ma fine.

Praticamente lui ci ha mollati per una squadra che l'aveva scaricato ben due volte.
Un pó come quando ti fidanzi con una ragazza ma poi dopo un pó ti molla per ritornare con il suo ex che la trattava male ma che, dopo essersi fatto un numero spropositato di ragazze, torna a farsi risentire. E lei ci torna assieme perchè in fondo 'non aveva mai smesso di amarlo'.
Ecco,esattamente così.

Ora siamo meno forti? Probabile.
Ma sai che c'è, preferisco giocare con Dzeko e Inzaghi in panca piuttosto di avere un allenatore che si lamenta ogni 2x3 (e che ti da sempre la sensazione che potrebbe andarsene da un momento all'altro) e un giocatore che alla prima occasione se ne va.
 
Ultima modifica:
Top