• Accedi o registrati per ottenere la migliore esperienza possibile del forum di SpazioGames (e senza banner pubblicitari).

Saga Shin Megami Tensei | Shin Megami Tensei III: Nocturne HD Remaster Disponibile | Shin Megami Tensei V - Switch - 12 Novembre |

SummerStorm

Surfer & Sailor
Iscritto dal
11 Nov 2007
Messaggi
29,861
Medaglie
10
Uf4UvAx.jpg



Trattiamo ora una delle più longeve saghe di Jrpg, ospitate da quasi tutte le console esistite, dal SEGA Saturn al Famicom, dalla PlayStation fino alla PS2 e Xbox e diverse console portatili. Molti capitoli a noi sono sconosciuti per cui chiedo aiuto a chi ha avuto la fortuna di provarli. Vorrei conoscere le loro impressioni
Spero che il lavoro venga apprezzato, ho faticato non poco

lavoro originale: SummerStorm
Sotto potete trovare la spiegazione della saga a cura di kratos1984 ed una miniguida introduttiva ai giochi con tutte le informazioni da sapere prima di giocare (no spoiler).


Digital Devil Story


uPVBWdP.jpg


Digital Devil Story: Megami Tensei
Kyuuyaku Megami Tensei è una collection contenente i due Digital Devil Story versione NES
Genere: Action Jrpg - Dungeon crawler (NES)
Piattaforma: NEC PC-98, Sharp X1, MSX, NES
Piattaforma Kyuuyaku: SNES
Sviluppatore: Telenet Japan, Atlus (NES), Opera House (SNES)
Publisher: Telenet Japan, Namco (NES), Atlus (SNES)
Director: T.Kai (SNES)

Character design: Kazuma Kaneko (SNES)
Data di uscita: Luglio 1987 (JAP)
Data di uscita SX1: Agosto 1987 (JAP)
Data di uscita NES: 11 Settembre 1987 (JAP)
Data di uscita SNES: 31 Marzo 1995 (JAP)



7F2FH7G.jpg


Digital Devil Story: Megami Tensei II
Kyuuyaku Megami tensei è una collection contenente i due Digital Devil Story versione NES
Genere: Dungeon crawler
Piattaforma: NES
Piattaforma Kyuuyaku: SNES
Sviluppatore: Atlus, Opera House (SNES)
Publisher: Namco, Atlus (SNES)
Character design: Kazuma Kaneko (SNES)
Data di uscita: 6 Aprile 1990 (JAP)
Data di uscita SNES: 31 Marzo 1995 (JAP)


Shin Megami Tensei



sF2kE1q.jpg
rUYbWfR.jpg


Shin Megami Tensei
Genere:
Dungeon crawler
Piattaforma: SNES, Turbo CD, Sega CD, Playstation, Game Boy Advance
Sviluppatore: Atlus, Opera House (Turbo CD), SIMS (Sega CD)
Publisher: Atlus, SIMS (Sega CD)
Director: Hiroaki Iwano (TurboCD), Shogo Isogai (GBA)
Character design: Kazuma Kaneko
Data di uscita: 30 Aprile 1992 (JAP)
Data di uscita Turbo CD: 25 Dicembre 1993 (JAP)
Data di uscita Sega CD: 25 Febbraio 1994 (JAP)
Data di uscita PS: 31 Maggio 2001 (JAP)
Data di uscita GBA: 28 Marzo 2003 (JAP)



o7zYybA.jpg
v9rMYG5.jpg


Shin Megami Tensei II
Genere:
Dungeon crawler
Piattaforma: SNES, Playstation, Game Boy Advance
Sviluppatore: Atlus
Publisher: Atlus
Director: Kouji Okada
Character design: Kazuma Kaneko
Data di uscita: 18 Marzo 1994 (JAP)
Data di uscita PS: 20 Marzo 2002 (JAP)
Data di uscita GBA: 26 Settembre 2003 (JAP)


QQUHpaZ.jpg
mgW6ym5.jpg


Shin Megami Tensei III: Nocturne
Chiamato SMT: Lucifer's Call in Europa
HD Remaster è una versione rimasterizzata
Genere: Jrpg a turni
Piattaforma: Playstation 2
Piattaforma HD Remaster: Playstation 4, Nintendo Switch, PC
Sviluppatore: Atlus
Publisher: Atlus, Ghostlight (EU)
Publisher HD Remaster: Atlus (JAP), Sega (USA - EU)
Director: Katsura Hashino
Character design: Kazuma Kaneko
Data di uscita: 20 Febbraio 2003 (JAP) - 12 Ottobre 2004 (USA) - 1 Luglio 2005 (EU)
Data di uscita HD Remaster: 29 Ottobre 2020 (JAP) - 25 Maggio 2021 (USA, EU)
Sito ufficiale Jap: http://shin-megamitensei.jp/3hd/


IpCCILG.jpg


Shin Megami Tensei IV
Genere:
Dungeon crawler
Piattaforma: Nintendo 3DS
Sviluppatore: Atlus
Publisher: Atlus
Director: Kazuyuki Yamai
Character design: Masayuki Doi
Data di uscita: 23 Maggio 2013 (JAP) - 16 Luglio 2013 (USA) - 30 Ottobre 2014 (EU)
Sito ufficiale Jap: http://megaten4.jp/



DHzFmng.jpg


Shin Megami Tensei IV: Apocalypse
Chiamato SMTIV: Final in Giappone
Genere: Dungeon crawler
Piattaforma: Nintendo 3DS
Sviluppatore: Atlus
Publisher: Atlus, Deep Silver (EU)
Director: Satoshi Oyama
Character design: Masayuki Doi
Data di uscita: 10 Febbraio 2016 (JAP) - 20 Settembre 2016 (USA) - 1 Dicembre 2016 (EU)
Sito ufficiale Jap: http://megaten4f.jp/
Sito ufficiale Eng: https://atlus.com/smt4a/


Shin Megami Tensei - spinoff



d7TGpBE.jpg
TdETb5R.jpg


Shin Megami Tensei if...
Genere:
Dungeon crawler
Piattaforma: SNES, Playstation
Sviluppatore: Atlus
Publisher: Atlus
Director: Kouji Okada - Kazuya Mukae (PS1)
Character design: Kazuma Kaneko
Data di uscita: 28 Ottobre 1994 (JAP)
Data di uscita PS: 26 Dicembre 2002 (JAP)


iG2QdEM.jpg


Shin Megami Tensei: Trading Card - Card Summoner
Genere:
Gioco di carte
Piattaforma: Game Boy Color
Sviluppatore: Enterbrain
Publisher: Enterbrain
Data di uscita: 27 Luglio 2001 (JAP)


jdDQBY1.jpg


Shin Megami Tensei: Nine
Genere:
Strategico in tempo reale
Piattaforma: Xbox
Sviluppatore: Nex Entertainment
Publisher: Atlus
Director: Kazunori Sakai
Character design: Yasuomi Umetsu
Data di uscita: 5 Dicembre 2002 (JAP)


Nurdod8.jpg


Shin Megami Tensei: Online - Imagine
Genere:
Mmorpg
Piattaforma: PC
Sviluppatore: Cave
Publisher: Atlus (JAP), Aeria Games (USA - EU)
Data di uscita: 30 Marzo 2007 (JAP) - 30 Dicembre 2008 (USA) - 5 Gennaio 2009 (EU)


vND6owM.jpg
EzEqeAD.jpg


Shin Megami Tensei: Strange Journey
Redux è una versione migliorata
Genere: Dungeon crawler
Piattaforma: Nintendo DS
Piattaforma Redux: Nintendo 3DS
Sviluppatore: Atlus
Publisher: Atlus, Deep Silver (EU)
Director: Eiji Ishida
Character design: Kazuma Kaneko - Akira Odagaki (3DS)
Data di uscita: 8 Ottobre 2009 (JAP) - 23 Marzo 2010 (USA)
Data di uscita Redux: 26 Ottobre 2017 (JAP) - 15 Maggio 2018 (USA, EU)
Sito ufficiale Jap: http://shin-megamitensei.jp/dsj/
Sito ufficiale Eng: https://atlus.com/strangejourney/


uSqOwjo.jpg


Shin Megami Tensei: Synchronicity - Prologue
Genere:
Platform 2D
Piattaforma: PC
Sviluppatore: Ladybug
Publisher: Atlus
Data di uscita: 16 Ottobre 2017 (JAP)


Last Bible



6MJcDjv.jpg


Megami Tensei Gaiden: Last Bible
Chiamato Revelations: The Demon Slayer in occidente
Genere: Jrpg a turni
Piattaforma: Game Boy, GameGear, Game Boy Color
Sviluppatore: Multimedia Intelligence Transfer
Publisher: Atlus, Sega (GG)
Director: Hiroaki Kanamaru (GBC)
Character design
: Momi Nakamura, Noriko Okubo, Kiyomi Sakai
Data di uscita: 25 Dicembre 1992 (JAP)
Data di uscita GG: 22 Aprile 1994 (JAP)
Data di uscita GBC: 19 Marzo 1999 (JAP) - Agosto 1999 (USA)



7msIwiA.jpg


Megami Tensei Gaiden: Last Bible II
Genere:
Jrpg a turni
Piattaforma: Game Boy, Game Boy Color
Sviluppatore: Multimedia Intelligence Transfer
Publisher: Atlus
Director: Hiroaki Kanamaru (GBC)
Character design
: Koji Takino
Data di uscita: 19 Novembre 1993 (JAP)
Data di uscita GBC: 16 Aprile 1999 (JAP)


HGadPvu.jpg


Another Bible
Genere:
Jrpg strategico
Piattaforma: Game Boy
Sviluppatore: Dice
Publisher: Atlus
Director: Akihiro Saito
Character design
: Chiaki Gishima
Data di uscita: 3 Marzo 1995 (JAP)



s2C66aO.jpg


Last Bible III
Genere:
Jrpg a turni
Piattaforma: SNES
Sviluppatore: Multimedia Intelligence Transfer
Publisher: Atlus
Director: Kazutoshi Ueda
Data di uscita: 4 Marzo 1995 (JAP)


0rTWJcR.jpg


Megami Tensei Gaiden: Last Bible Special
Genere: Dungeon crawler
Piattaforma: Gamegear
Sviluppatore: SIMS
Publisher: Sega
Director: Yoshiharu Sakino
Data di uscita: 24 Marzo 1995 (JAP)


Majin Tensei



WymQfNT.jpg


Majin Tensei
Genere:
Jrpg strategico
Piattaforma: SNES
Sviluppatore: Atlus
Publisher: Atlus
Director: Kenichi Mishima
Character design
: Masao Horiguchi, Koji Takino
Data di uscita: 28 Gennaio 1994 (JAP)


noLGEil.jpg


Majin Tensei II: Spiral Nemesis
Genere:
Jrpg strategico
Piattaforma: SNES
Sviluppatore: Atlus
Publisher: Atlus
Director: Yoshikazu Yamaki
Character design
: Masao Horiguchi, Koji Takino
Data di uscita: 19 Febbraio 1995 (JAP)


kHpj9kB.jpg


Ronde
Genere:
Jrpg strategico
Piattaforma: Sega Saturn
Sviluppatore: Access
Publisher: Atlus
Character design: Kazuaki Yanagisawa
Data di uscita: 30 Ottobre 1997 (JAP)


Devil Summoner



Y3a9JCI.jpg
yVUod56.jpg


Shin Megami Tensei: Devil Summoner
Genere:
Dungeon crawler
Piattaforma: Sega Saturn, Playstation Portable
Sviluppatore: Atlus
Publisher: Atlus
Director: Kouji Okada
Character design: Kazuma Kaneko
Data di uscita: 25 Dicembre 1995 (JAP)
Data di uscita PSP: 22 Dicembre 2005 (JAP)


mFzEDzE.jpg
iJ8ZZLI.jpg
ot1X8OF.jpg


Devil Summoner: Soul Hackers
Soul Hackers per 3DS è una versione migliorata
Genere: Dungeon crawler
Piattaforma: Sega Saturn, Playstation, Nintendo 3DS
Sviluppatore: Atlus, TOSE (PS1)
Publisher: Atlus, NIS America (EU)
Director: Kouji Okada
Character design: Kazuma Kaneko
Data di uscita: 13 Novembre 1997 (JAP)
Data di uscita PS1: 8 Aprile 1999 (JAP)
Data di uscita 3DS: 30 Agosto 2012 (JAP) - 16 Aprile 2013 (USA) - 20 Settembre 2013 (EU)
Sito ufficiale Jap: http://dssh.atlusnet.jp/
Sito ufficiale Eng: https://www.atlus.com/soulhackers/


1VP8Bu4.jpg


Devil Summoner: Raidou Kuzunoha vs. the Soulless Army
Genere:
Action Jrpg
Piattaforma: Playstation 2
Sviluppatore: Atlus
Publisher: Atlus, Koei (EU)
Director: Kazuyuki Yamai
Character design: Kazuma Kaneko
Data di uscita: 2 Marzo 2006 (JAP) - 10 Ottobre 2006 (USA) - 27 Aprile 2007 (EU)


f9NUo99.jpg


Devil Summoner 2: Raidou Kuzunoha vs. King Abaddon
Genere:
Action Jrpg
Piattaforma: Playstation 2
Sviluppatore: Atlus
Publisher: Atlus
Director: Kazuyuki Yamai
Character design: Kazuma Kaneko
Data di uscita: 23 Ottobre 2008 (JAP) - 12 Maggio 2009 (USA)


Devil Children



xwKDmnc.jpg
Y2f6Emg.jpg


Shin Megami Tensei: Devil Children - Red Book / Shin Megami Tensei: Devil Children - Black Book
Black Book/Red Book per PS1 è una compilation contenente le versioni remake
Genere: Jrpg
Piattaforma: Game Boy Color
Piattaforma Red Book/Black Book: Playstation
Sviluppatore: Multimedia Intelligence Transfer
Publisher: Atlus
Director: Tatsujiro Shibata
Character design: Waka Maeda
Data di uscita: 17 Novembre 2000 (JAP)
Data di uscita PS1: 28 Marzo 2002 (JAP)



oM6RoaE.jpg


Shin Megami Tensei: Devil Children - White Book
Genere:
Jrpg
Piattaforma: Game Boy Color
Sviluppatore: Multimedia Intelligence Transfer
Publisher: Atlus
Director: Tatsujiro Shibata, Yoko Nakamura
Character design: Waka Maeda
Data di uscita: 27 Luglio 2001 (JAP)


0SFiTdM.jpg
xNfa5Ny.jpg


DemiKids: Light Version - DemiKids: Dark Version
Chiamati SMT: Devil Children Light Book e SMT: Devil Children Dark Book in Giappone
Genere: Jrpg
Piattaforma: Game Boy Advance
Sviluppatore: Multimedia Intelligence Transfer
Publisher: Atlus
Director: Tatsujiro Shibata, Yoko Nakamura
Character design: Yoshinori Iwanaga
Data di uscita: 15 Novembre 2002 (JAP) - 6 Ottobre 2003 (USA)



30Iktlb.jpg


Shin Megami Tensei: Devil Children - Puzzle de Call!
Genere:
Puzzle game
Piattaforma: Game Boy Advance
Sviluppatore: Multimedia Intelligence Transfer
Publisher: Atlus
Data di uscita: 25 Luglio 2003 (JAP)


jwWpwYU.jpg
XW5Ltcq.jpg


Shin Megami Tensei: Devil Children - Fire Book / Shin Megami Tensei: Devil Children - Ice Book
Genere:
Jrpg
Piattaforma: Game Boy Advance
Sviluppatore: Multimedia Intelligence Transfer
Publisher: Atlus
Data di uscita: 12 Settembre 2003 (JAP)


ejiu2eD.jpg


Shin Megami Tensei: Devil Children - Messiah Riser
Genere:
Jrpg strategico
Piattaforma: Game Boy Advance
Sviluppatore: Rocket Company
Publisher: Atlus
Data di uscita: 4 Novembre 2004 (JAP)


Devil Survivor



zzMTExt.jpg
lxHjLy9.jpg


Devil Survivor
Overclocked è una versione migliorata
Genere: Jrpg strategico
Piattaforma: Nintendo DS
Piattaforma Overclocked: Nintendo 3DS
Sviluppatore: Career Soft
Publisher: Atlus, Ghostlight (EU)
Director: Shinjiro Takata
Character design: Suzuhito Yasuda
Data di uscita: 15 Gennaio 2009 (JAP) - 23 Gennaio 2009 (USA)
Data di uscita Overclocked: 23 Agosto 2011 (USA) - 1 Settembre 2011 (JAP) - 5 Aprile 2013 (EU)
Sito ufficiale Jap: http://ds2-p.atlusnet.jp/



2FmiaLa.jpg
t1wtOI1.jpg


Devil Survivor 2
Record Breaker è una versione migliorata
Genere: Jrpg strategico
Piattaforma: Nintendo DS
Piattaforma Record Breaker: Nintendo 3DS
Sviluppatore: Career Soft
Publisher: Atlus, Ghostlight (EU)
Publisher Record Breaker: Atlus, NIS America (EU)
Director: Shinjiro Takata
Character design: Suzuhito Yasuda
Data di uscita: 28 Luglio 2011 (JAP) - 28 Febbraio 2012 (USA) - 11 Ottobre 2013 (EU)
Data di uscita Record Breaker: 29 Gennaio 2015 (JAP) - 5 Maggio 2015 (USA) - 30 Ottobre 2015 (EU)


Altri spin-off



pNzxstf.jpg


Jack Bros.
Genere:
Azione
Piattaforma: Virtual Boy
Sviluppatore: Atlus
Publisher: Atlus
Director: Koji Mishima
Data di uscita: 29 Settembre 1995 (JAP) - Ottobre 1995 (USA)



5guMogS.jpg


Giten Megami Tensei: Tokyo Mokushiroku
Genere:
Dungeon crawler
Piattaforma: NEC PC-98, PC
Sviluppatore: Atlus
Publisher: ASCII Entertainment
Data di uscita: 4 Aprile 1997 (JAP)
Data di uscita PC: 22 Dicembre 1999 (JAP)
 
Ultima modifica da un moderatore:

Robo@nte

Divinità
Iscritto dal
15 Apr 2007
Messaggi
10,711
Medaglie
10
SHIN MEGAMI TENSEI SAGA - MEGATEN

* nessuna presenza di spoiler *

A cura di kratos1984

Lo scopo di questa breve introduzione alla saga è di aiutare i neofiti che si stanno avvicinando ad essa a comprendere le meccaniche di una serie che ha alla luce oltre venti titoli, oltre a vari anime e manga che la riguardano. Potete trovare informazioni sui titoli e le date di rilascio nelle apposite tabelle nel primo post del topic.

Digital Devil Story: Megami Tensei Saga

Letteralmente tradotto come ‘la reincarnazione (o metempsicosi) della dea’, i primi due capitoli della saga sono i Megami Tensei, rilasciati rispettivamente nel 1987 e nel 1990 in Giappone su Nintendo. E’ da qui che nasce l’idea dei demoni ed angeli tratti da vari filoni mitologici, un elemento ricorrente dell’intera saga.

Nel primo Megami Tensei si utilizzano due protagonisti umani, chiamati Hero e Heroine. L’esplorazione avviene in modo bidimensionale su fondali tridimensionali (il cosiddetto scrolling), con grande cura nei combattimenti.

Megami Tensei II nasce dall’idea del mondo bombardato dai missili ed i pochi superstiti umani costretti a vivere nei ripari. Due persone stanno giocando ad un videogioco, “Devil Buster”, quando all’improvviso compare il demone della mitologia babilonese Pazuzu. Da quel momento, comincia il vero fulcro del gioco, con la possibilità per i due personaggi di evocare demoni, altro elemento cruciale per i titoli seguenti.

Shin Megami Tensei Saga

Era il 1992 quando Atlus decise di cominciare una nuova saga, capace di prendere il posto della precedente: Shin Megami Tensei, ovvero la ‘Nuova’ (o Super, così come Nintendo classificava i suoi giochi su SNES) saga, che punta a prendere i lati migliori dei giochi precedenti in un ambizioso progetto per Super Nintendo.

La storie si sviluppano in modo lento, ma intenso, con legami con altri personaggi ed un fattore cruciale capace di donare fascino alla saga: la scelta del percorso da intraprendere, che avviene di volta in volta con alcune modifiche. Come nei giochi di ruolo da tavolo, esistono tre percorsi: Legge, Caos e Neutrale.

Per evitare spoiler, soltanto una breve panoramica generale: la Legge (Order) si riferisce alla promessa fatta da *** agli uomini di un mondo fatto di legge ed ordine capace di garantire pace in eterno. Il Caos (Chaos) è l’opposto della Legge, dove non vi sono regole da seguire, si vive momento per momento e chi è potente ha più potere. Il percorso Neutrale invece riguarda il rifiuto di regole dettate da altri ed un maggiore potere dell’umanità, capace con la propria forza di impedire che divinità e demoni riescano a prendere il controllo delle loro vite.

Shin Megami Tensei I comincia con un sogno, o forse è meglio dire un incubo in cui il ragazzo protagonista, il generico Hero, ha una visione in cui incontra personaggi, i quali hanno lo stesso suo sogno. Ma tutto è normale a Tokyo, la città dove si svolgono episodi della saga principale, almeno finché dopo aver letto la mail di un misterioso STEVEN l’eroe ottiene un programma d’evocazione demoni ed infatti all’esterno i demoni si aggirano liberamente per la città. Da qui, iniziano gli incontri con i vari personaggi, eroi ed anti-eroi, sta la scelta del percorso intrapreso a dire quali sono i buoni e quali i cattivi. In realtà, il concetto di buono e cattivo è qualcosa di fortemente relativo in questo titolo così come nei successivi. Durante il gioco si può cambiare il proprio allineamento, così è chiamato il criterio che spinge in una direzione piuttosto che l’altra.

Il gameplay mantiene gran parte delle caratteristiche dei titoli precedenti, ovviamente sfruttando l’Hardware di una console più potente rispetto al Nintendo/Famicom. Interessante la possibilità di eseguire gli attacchi o con la spada, o con la pistola, mentre l’Heroine è capace di imparare ed usare magie in battaglia.

Da segnalare una colonna sonora di altissimo livello, capace di regalare lo stimolo adatto ad affrontare l’avventura. Le musiche di Legge e Caos diventano ricorrenti nei titoli seguenti.

Un fatto curioso è che alcune fra le quest principali del gioco diventano poi fonte d’ispirazione per quest secondarie di altri titoli. Un esempio è l’inserimento dei maggiori boss di uno dei due percorsi come boss opzionali di Digital Devil Saga 2 da affrontare in successione.

Inoltre, il gioco tratta un argomento molto caro ai giapponesi: il terrore delle armi nucleari, che viene visto quindi come uno dei modi per porre fine ad una civiltà.

Shin Megami Tensei II è un seguito che cerca di mantenere dei legami dal titolo precedente, ma cambia molte carte in tavola, come lo spostamento dell’allineamento di molti demoni. Ad esempio, se prima un demone poteva essere associato a Legge, qui potrebbe trovarsi come Neutrale o associato a Caos. Un altro aspetto di gameplay è che sullo schermo ci possono essere due demoni invece dell’unico demone precedente (o meglio un gruppo di diversi demoni di quel tipo).

La storia gira attorno ad un combattente di nome Hawk, arrivato nelle fasi finali di un torneo. Hawk vive in un territorio chiamato Valhalla, situato in una zona postuma alla Tokyo distrutta nell’episodio precedente. La sua caratteristica è di avere continui vuoti di memoria, con brevi immagini di persone che lui non conosce, a cui dà un nome e che incontrerà in seguito nella sua avventura. Per quanto le prime ore di gioco nonostante la presenza di demoni abbiano poco in comune con l’episodio precedente, i legami diventano sempre più evidenti quando avviene un fatto che porta la trama ad infittirsi e svelare aspetti nascosti su Hawk ed una particolare missione che gli è stata assegnata…

Appare incredibile come questo titolo riesca a trattare un argomento spesso preso di mira dalle censure occidentali, ovvero elementi religiosi visti sia negli aspetti positivi che in quelli negativi. Per alcuni giocatori gli ideali demoniaci possono sembrare migliori dei precetti d’ordine su cui si basano diversi culti. Shin Megami Tensei II riesce a parlare di questi argomenti in modo sublime, senza mai cadere nelle accuse ad un sistema piuttosto che l’altro, dando allo sviluppo della trama e delle scelte morali un tono epico.

Si tratta di uno di quei giochi associati all’Hardcore Gaming, vista l’alta frequenza di combattimenti e la difficoltà di molti scontri (o meglio un approcio strategico ben marcato), caratteristica comune di molti giochi dell’epoca SNES.

Shin Megami Tensei III (in USA Nocturne, in Europa Lucifer’s Call) approda due generazioni dopo i titoli precedenti su Playstation 2 e riesce a raggiungere USA ed Europa, aumentando la popolarità della serie fuori dal Giappone.

Nuova grafica, nuova atmosfera, nuova storia e nuove scelte morali. Il gameplay sfrutta gli insegnamenti del passato portandoli ai massimi livelli d’espressione, con un ampio parco abilità e la possibilità di sviluppare il proprio personaggio tramite un sistema chiamato Magatama che in base all’accessorio equipaggiato dona una nuova abilità quando si sale di livello in base a certe caratteristiche. L’esplorazione avviene su dungeon tridimensionali molto curati, spesso contornati da giochi di luci ed ombre. Come nei titoli precedenti, si possono ingaggiare demoni tramite Negoziazione, la quale può anche servire ad ottenere gemme utili per ottenere oggetti o demoni.

Si tratta di un titolo lungo ed avvincente, capace di regalare ai giocatori percorsi diversi dalla limitazione del passato Legge o Caos, un allineamento basato sulla Reason (Ragione). Vi sono tre diverse Reason che si sviluppano durante il corso della storia a cui si può dare il pieno supporto oppure rifiutare per ottenere quindi percorsi alternativi dove le scelte morali effettuate nel corso del gioco assumono grande importanza.

Il protagonista del gioco è un ragazzo (anche qui Hero, poi chiamato dai fans Hito-Shura o Demi-Fiend, mezzodemone) che deve riunirsi con alcuni compagni di scuola per incontrare una professoressa che li ha convocati. Però, in Tokyo vi sono dei disordini ed il gruppo si ritrova in un ospedale abbandonato, un luogo molto importante visto che permette ai personaggi di essere risparmiati da un evento capace di coinvolgere l’intera Tokyo, ovvero la Conception (Concezione), che può dar vita ad un nuovo mondo basato su varie ideologie. In seguito alla Conception, l’eroe si ritrova mezzo umano, mezzo demone, costretto a sopravvivere in un mondo ostile, evocando demoni al proprio servizio e combattendo quelli maggiori in cerca di maggiore potere e di una Reason da seguire e supportare.

Nocturne e Lucifer’s Call hanno un’aggiunta rispetto allo Shin Megami Tensei III originale uscito in Giappone, ovvero un dungeon extra chiamato Labirinto di Amala il cui completamento può portare il giocatore ad ottenere un finale alternativo, ma lo si può considerare un vero e proprio percorso visto quanto è curato. Inoltre, vi è l’aggiunta dei Fiends, demoni di alto livello che si possono incontrare in determinati momenti della storia ed in luoghi particolari.

Shin Megami Tensei: Strange Journey è un gioco per Nintendo DS uscito nel 2009 in Giappone e che sarà nei negozi americani nel 2010. Un gruppo di soldati di tutto il mondo viene inviato al Polo Sud per indagare su misteriose anomalie. Presto, si ritroveranno ad avere a che fare con demoni... ma c'è sicuramente molto altro ad attenderli! Una caratteristica particolare di questo quarto titolo principale della Shin Megami Tensei è che i personaggi utilizzano tute da combattimento che permettono loro di evocare demoni. L’esplorazione dei dungeon è in prima persona, così come i combattimenti. Il sistema di fusione viene parzialmente ripreso da Devil Survivor, così come l’aspetto di alcuni demoni. Strange Journey tende a creare un’atmosfera sempre lugubre, alimentando il senso d’angoscia negli spostamenti, anche grazie ad una colonna sonora cupa e senza più tracce rock in battaglia a differenza dei precedenti. Le statistiche iniziali del protagonista e la tendenza di sviluppo vengono decise all'inizio tramite un test attitudinale su come si comporterebbe il giocatore in determinate situazioni. Più che un seguito di Nocturne, pare una continuazione di Shin Megami Tensei II, da cui riprende le tematiche della Legge contro il Caos e perfino un dungeon presente nel gioco SNES.

Persona

Persona è sicuramente lo spin-off più popolare ai giocatori europei ed americani, soprattutto merito di Persona 3 che è il primo titolo della saga ad essere stato rilasciato nel nostro continente. Detto questo, si tratta di una serie che ha subito un’evoluzione incredibile a livello di dinamiche di gioco e gameplay in generale. Per questa ragione, esaminerò la parte del gameplay di ogni titolo separatamente.

Revelations: Persona è il primo titolo di questa serie. Racconta la storia di alcuni studenti liceali, mentre partecipano ad un gioco chiamato Persona, perdono i sensi ed incontrano Philemon, un misterioso individuo che dona loro la capacità di risvegliare delle creature mitologiche chiamate Personae, manifestazioni della propria personalità. Da qui, ha inizio una serie di eventi che dà vita alla trama di gioco. Le meccaniche di gioco riguardanti i Persona sono correlate con gli Arcana maggiori, ovvero segni astrologici particolari come Fortuna, Carro, Eremita ed altri ancora. Ogni Persona presente nel gioco appartiene ad uno di questi Arcana, di cui ne trae le caratteristiche. Durante il gioco, i personaggi affrontano sia avversari umani che queste creature, che possono essere evocate ottenendo la loro carta specifica. L’esplorazione è bidimensionale, mentre le battaglie avvengono su una griglia con lo scopo di renderle più strategiche con attacchi a corto ed ampio raggio. Con il passare delle ore, si acquisiscono con assoluta libertà nuovi Persona, che possono essere fusi in un luogo molto particolare, la Velvet Room (la stanza viola), gestita dal suo proprietario, Igor.

Una particolarità degli scontri è la capacità di negoziare con i propri nemici tramite un sistema di contatto con i personaggi, ognuno con caratteristiche uniche. Ogni nemico può reagire in modo diverso alle loro gesta, rendendo così ancora più interessante scoprire qual è il modo migliore per farsi amico un determinato avversario.

Di questo gioco, uscito la prima volta su Playstation 1 in Nord America con modifiche alla trama originale e perfino un look differente per i personaggi, è stato fatto un remake su PSP che invece è molto più fedele alla versione giapponese, aggiungendo una seconda quest principale che non era presente nella versione americana su PSX. Il gioco ha finali multipli.

Persona 2: Innocent Sin o Persona 2 Tsumi può essere visto come il seguito del primo Persona, in quanto mantiene alcune meccaniche di gioco e le espande, migliorandole sotto ogni aspetto. La storia riguarda un gruppo di studenti che si ritrova coinvolto con il misterioso Joker, individuo in grado di rendere reali i desideri delle persone, ma soltanto coloro che hanno abbastanza forza spirituale per realizzarli. E’ proprio il concetto di ‘voci che diventano reali’ a fare da sfondo al gioco stesso. Recandosi nella Kuzunoha Detective Agency (ispirata dalla serie Devil Summoner), si può pagare un quantitativo di denaro per mettere in giro una voce al punto da renderla veritiera, avendo così modifiche sulla stessa struttura del gioco in modo abbastanza dinamico.

Le battaglie sono state modificate rispetto a Persona, infatti non vi è più una griglia, ma si possono tenere fino a cinque personaggi capaci di interagire fra di loro nelle negoziazioni. Se nel gioco precedente l’obiettivo era quello di ottenere la carta del demone da evocare, qui invece serve una certa combinazione di carte di uno specifico Arcana per evocare quel demone e renderlo un proprio Persona. La Velvet Room oltre che per le fusioni serve anche alla creazione di demoni tramite carte, per mezzo di un pittore. I dungeon sono tridimensionali, comodi da navigare grazie ad una mappa da visualizzare in qualsiasi momento e la possibilità di ruotare la telecamera di gioco. I personaggi hanno mosse combinate, così come i Persona possono combinare i loro attacchi con un sistema chiamato Fusion.

Le scelte fatte durante il gioco determinano eventi che si verificano in seguito, quindi bisogna prestare molta attenzione a quello che si decide in certi punti della trama. Vi è un personaggio utilizzabile proveniente dal primo Persona (a voi il gusto di scoprire di chi si tratta). Il gioco non è mai uscito dagli scaffali giapponesi a causa di alcune tematiche ‘scottanti’, almeno fino al rilascio della versione PSP.

Persona 2 Portable: Innocent Sin

La versione portatile per PSP implementa alcune leggere migliorie di gameplay ed una conversione grafica leggermente upgradata per portatile, oltre ad un nuovo menù principale di colore rosso. Sono state aggiunte nuove quest, disponibili tramite la Theater mode presente nel gioco. Sono state effettuate alcune rimozioni rispetto alla versione originale, sia a livello visivo (cancellamento di simboli che rimandano al nazismo), sia a livello testuale, ma nulla che alteri la trama.

Persona 2: Eternal Punishment è il secondo capitolo di Persona 2 e riprende da dove è terminato l’episodio precedente con un nuovo protagonista e variazioni nel gruppo principale. Essendo strettamente collegato con Innocent Sin, evito di rivelare aspetti della trama. Il sistema di gioco è fortemente legato al precedente, con alcune piccole modifiche.

Persona 3 è il primo titolo della serie per Playstation 2 e tratta la storia di uno studente che si trasferisce a Port Island, una piccola città collegata da varie stazioni. Il ragazzo alloggia in un dormitorio misto, dove incontra Yukari, una ragazza che si presenta a lui con una pistola in suo possesso, ma il giorno seguente tutti sembrano non sapere nulla di questa faccenda, aiutando Yukari a mascherarla. Mentre inizia la vita scolastica nella nuova scuola, il ragazzo scopre fin subito la verità su Yukari e su tutti gli altri residenti del dormitorio, dove infatti risiedono soltanto persone capaci di superare un’ora notturna particolare: la Dark Hour che avviene dopo la mezzanotte. Questo è soltanto l’inizio di una storia che riguarda scontri fra umani e creature conosciute come Shadows, mostri generati durante la Dark Hour che hanno come dimora principale il Tartarus, situato nello stesso luogo della scuola. La storia è ricca di sviluppo, focalizzato in particolare su determinate date.

Il gameplay invece si basa proprio sul concetto di calendario, cominciando a seguire le vicende dei protagonisti a partire da aprile, giorno per giorno. Se di giorno si ha la sensazione di giocare ad un Dating Game in cui forgiare le proprie amicizie, seguire la scuola, le attività associate, lavorare e tanto altro ancora, la sera è lo scenario adatto per affrontare nemici all’interno del Tartarus, che in pratica è il dungeon principale dell’intero gioco.

Il sistema di battaglia è totalmente differente dai giochi precedenti, permettendo al personaggio principale di dare ordini alla squadra, inoltre è l’unico che può evocare Personae multipli, mentre gli altri si focalizzano sullo sviluppo del proprio Persona. I legami sono chiamati Social Links, ognuno associato ad un determinato Arcana. Sviluppando un Social Link, si aumenta il proprio potere nella creazione di Persona di quell’Arcana e raggiungendo il massimo grado si può ottenere l’Ultimate Persona, ovvero la creatura più potente che rappresenta quell’Arcana. Si tratta di un gioco particolarmente rivoluzionario, capace di settare nuovi standard per questa saga e renderla popolare anche in Europa.

Persona 3 FES è un remake esteso, che va ad aggiungere diversi elementi di gioco ed addirittura un capitolo post-game chiamato The Answer, la risposta (mentre la storia principale è chiamata The Journey, il viaggio). Il gioco introduce inoltre un nuovo Social Link.

Su PSP è stato invece rilasciato (momentaneamente soltanto in Giappone) [c]Persona 3 Portable[/c], un porting di The Journey con la possibilità di scegliere se intraprendere il gioco con un protagonista maschile o femminile, quindi con nuovi Social Links a disposizione, ad esempio con i propri compagni di squadra che nell'avventura maschile non erano disponibili. In P3P inoltre il sistema di battaglia è influenzato da quello di Persona 4 (leggere paragrafo seguente per comprenderne di più).

Persona 4 tende a migliorare Persona 3 sotto ogni singolo aspetto del gameplay, sfruttando nuovamente Social Links e battaglie contro Shadows nello stile del titolo precedente. La storia riguarda una piccola città giapponese, Inaba, dove la tranquillità quotidiana viene sconvolta da un caso di omicidio. Nel frattempo, uno studente si trasferisce ad Inaba per motivi di famiglia, iniziando così a conoscere nuovi amici ed a stringere legami con loro. Quella che può sembrare una storia come tante altre, in realtà racchiude molto di più. I personaggi sono realistici, con i loro difetti e senza storie agghiaccianti alle loro spalle. Persone comuni, forse è questo il segreto di questo gioco. Inoltre, ogni singolo dettaglio che può sembrare trascurabile può tornare alla memoria in seguito, davvero un lavoro di rifinitura ben realizzato.

Il gameplay è un’evoluzione di Persona 3 sia per quanto riguarda l’esplorazione che le battaglie. Si può scegliere di comandare ogni personaggio manualmente (caldamente consigliato!) oppure di usare tattiche, che però sono in numero inferiore rispetto a quelle di P3. I Social Links con i personaggi della squadra sbloccano abilità utili in battaglia, mentre il decimo livello ha addirittura un effetto molto importante (che non vi svelo!). L’esplorazione dei molteplici dungeon avviene di pomeriggio, non più di sera (limitata a portare avanti studio, lettura oppure un paio di lavori e Social Links), quindi pianificare il proprio calendario può essere fondamentale, così come quando si desidera completare un determinato dungeon, senza più aspettare una specifica data del calendario. I tanti miglioramenti fatti dal capitolo precedente rendono Persona 4 il perfetto esempio di come la serie si sia evoluta nel tempo, rappresentando così il capitolo di punta su Playstation 2.

Devil Summoner

La serie di Devil Summoner ha un lungo trascorso, di cui soltanto i due episodi su Playstation 2 sono noti al pubblico occidentale. In linea di massima, tende a seguire la storia dei Kuzunoha, evocatori con il compito di proteggere zone del Giappone. Un’altra caratteristica comune è l’utilizzo delle investigazioni per sviluppare la trama di gioco.

Shin Megami Tensei: Devil Summoner è il primo titolo della serie, che fa la sua apparizione su Sega Saturn nel 1995 soltanto in Giappone, di cui è disponibile un porting per PSP, esclusiva su territorio asiatico. Ambientato nel Giappone moderno, narra la storia di uno studente universitario che insieme alla fidanzata viene aggredito da diversi demoni, ma viene salvato da un Devil Summoner, Kyouji Kuzunoha, ma poco dopo viene ucciso e quindi prende possesso del corpo di Kuzunoha, potendo così evocare demoni al proprio servizio.

Devil Summoner: Soul Hackers invece è ambientato nel futuro, dove il mondo è connesso tramite una gigantesca rete elettronica, dove vi sono immensi mondi virtuali. Tuttavia, un’organizzazione malvagia punta a fare di questo scenario una fonte d’interessi. I protagonisti sono i membri di un’associazione conosciuta come Soul Hackers, gli Hacker d’anime. Infatti, il concetto di anime è proprio al centro della storia. Il gioco è uscito due anni dopo Devil Summoner e Sony ha negato ad Atlus USA il permesso per convertirlo in inglese al momento del remake per Playstation. Popolare nel gioco è la Vision Quest che permette il controllo di nuovi personaggi.

Shin Megami Tensei: Devil Summoner: Raidou Kuzunoha vs. The Soulless Army è il primo dei due titoli per Playstation 2 e racconta la storia di un giovane aspirante Devil Summoner, che proprio all’inizio del gioco ottiene uno spirito guida sotto forma di gatto, Gouto. Il protagonista viene nominato quindi Raidou Kuzunoha quattordicesimo ed ha il compito di sorvegliare la capitale, rendendo atto al detective Narumi, il suo mentore e compagno d’avventure. A differenza dei giochi precedenti, questo Devil Summoner ha un gameplay particolare: action RPG, ovvero si utilizza soltanto il protagonista in tempo reale nelle battaglie con altri demoni. Lui invece viene affiancato da un demone, che può essere sostituito liberamente durante il corso della battaglia. Le azioni a propria disposizione non sono molte: attaccare, difendersi oppure usare le pistole, potendo selezionare quale tipo di proiettili utilizzare. Tuttavia, proseguendo nel gioco si ottengono nuovi potenziamenti dai negozi, mentre le fusioni fra demoni avvengono nel laboratorio di Victor, il cui look ricorda quello degli scienziati pazzi.

Essendo ambientato nel Giappone degli anni ’20 in una dimensione parallela alla nostra, vi è una capitale ipotetica, un po’ diversa da Tokyo anche se mantiene alcune somiglianze, ad esempio la forma concentrica e la divisione in distretti. Inoltre compaiono personaggi realmente esistenti come il monaco occultista russo Rasputin. La trama ha un lento sviluppo e si basa sulle indagini svolte dal protagonista in una catena di eventi piuttosto imprevedibili che danno un valore aggiunto alla storia, con buoni approfondimenti su ogni personaggio. Quello che davvero contraddistingue RKvsTSA è che ogni classe di demoni possiede abilità investigative differenti, che quindi rendono fondamentale saper scegliere bene la propria squadra. I demoni si acquisiscono tramite fusione oppure attirandoli a sé utilizzando MAG in un sistema che ricorda quello dei Pokemon, un valore che si accumula sconfiggendo nemici e può essere aumentato salendo di rango tramite l’intercessore del Yatagarasu.

Devil Summoner 2: Raidou Kuzunoha vs. King Abaddon è il seguito della storia di Raidou Kuzunoha e riprende poco dopo la fine dell’episodio precedente, con un nuovo addestramento con lo scopo di donare a Raidou la capacità di evocare ben due demoni in battaglia. La trama gira attorno alla fortuna della gente, con persone che si ritrovano veramente sfortunate ed altre che invece hanno una fortuna immensa. Ed è proprio da qui che Raidou, Gouto e Narumi devono scoprire cosa sta succedendo…

Lontano da ogni spoiler, si può dire che la trama ha una biforcazione, che permette al giocatore di scegliere da quale parte schierarsi in quello che può essere visto come il classico Legge (o Neutrale) contro Caos.

Il gameplay prende spunto dai difetti del titolo precedente, andando ad eliminare il sistema di cattura dei demoni tramite MAG e tornando ad utilizzare il classico sistema a negoziazione, che risulta divertente e congeniale. Inoltre in battaglia si possono utilizzare degli attacchi speciali, cambiare la propria arma ed addirittura il tipo di arma. Perfino le pistole hanno i proiettili infiniti. Per aumentare la longevità sono stati aggiunti i Case Files, ovvero casi d’indagine che si possono svolgere in qualsiasi momento durante il gioco. Il gioco mantiene lo stessa clima ironico del titolo precedente, senza però far mancare scene più malinconiche ed oscure.

Digital Devil Saga

Saga di due episodi su Playstation 2, che si differenzia nelle tematiche dagli altri giochi della serie. Un fattore importante di gameplay è che i personaggi non hanno la capacità di ingaggiare demoni al loro servizio, ma combattono le loro battaglie come demoni, divorando i nemici ed apprendendo abilità in modo progressivo. Da tenere presente che l’esplorazione avviene in dungeon tridimensionali con combattimenti casuali a turni con party di tre personaggi intercambiabile durante la battaglia.

Digital Devil Saga (Avatar Tuner in Giappone) è l’esempio di gioco capace di regalare un’atmosfera davvero unica, associata alla mitologia induista. Serph è il leader di una squadra di combattenti, l’Embryon, che vive nel Junkyard, una zona governata dal Tempio del Karma, che continua a controllare una guerra fra le fazioni presenti. Il gruppo vincente potrà accedere al Nirvana, il paradiso dove tutto può essere donato a coloro che lo raggiungeranno. Tuttavia, avviene subito un evento inatteso che cambia totalmente la vita dei residenti del Junkyard, trasformandoli in demoni affamati, pronti a divorarsi a vicenda. Questa è la premessa di una storia ricca di misteri e sorprese, che lentamente caratterizza ogni personaggio, donandogli una personalità in pieno sviluppo.

Il gameplay prende spunto da Shin Megami Tensei III, aggiungendo un nuovo elemento, Tera, per rendere ancora più strategiche le battaglie. Le abilità vengono imparate tramite un sistema che ricorda vagamente la Sferografia di Final Fantasy X. Ad esempio completando il primo percorso Mantra delle tecniche di fuoco si sblocca il secondo e così via. Questo è un sistema che dona molte soddisfazioni al giocatore, che può personalizzare ogni personaggio e renderlo fondamentale in certe battaglie. Differenziare lo stile di combattimento e le abilità apprese per ogni personaggio può essere il fattore decisivo per superare le battaglie più complesse senza bisogno di perdere tempo a salire di livello come avviene invece in tanti giochi.

Digital Devil Saga 2 (Avatar Tuner 2 in Giappone) più che un seguito può essere considerato la seconda parte della storia. Su questo, è meglio non fare anticipazioni, visto che la trama riprende proprio dal punto in cui si è fermata al termine del gioco precedente. Posso soltanto dire che è in grado di sorprendere, spazzando via alcuni cliché presenti in vari giochi del genere vista l’originalità della trama.

Il gameplay prende spunto dal precedente ma mira a correggere i (pochi) difetti del primo DDS, per esempio offrendo la possibilità di utilizzare al posto della forma umana quella di semi-demone, con la capacità di colpire con danni critici, ma con il rischio di mancare spesso il bersaglio. Inoltre, il sistema di sviluppo delle abilità è modificato in modo da apparire ancora più interessante, con la possibilità di passare più facilmente da un percorso Mantra all’altro.

Quello che forse può spiazzare è una colonna sonora più orientata alla musica techno-progressiva rispetto il precedente titolo dalla colonna sonora rock. I dungeon invece sono molto diversi da quelli precedenti, più curati ma con un tratto di maggiore realismo.

La forte connessione con la mitologia induista è il valore aggiunto di questo titolo talvolta enigmatico, talvolta capace di dare le risposte che tutti cercano per avere una visione completa della storia.

Devil Survivor

Devil Survivor è un gioco di ruolo strategico per Nintendo DS, che avviene con un calendario che ricorda quello di Persona, anche se è completamente ambientato in sette giorni. Nel prologo infatti vengono presentati marginalmente alcuni personaggi della storia e viene ricordata la creazione biblica, avvenuta in sette giorni. Si passa subito all’introduzione dei tre protagonisti del gioco, l’eroe senza nome, Atsuro e Yuzu, i suoi migliori amici in una giornata all’apparenza come le altre. Il gioco prende presto una piega che giustifica le tante battaglie e spinge il gruppo a puntare ad un obiettivo principale: sopravvivere (da qui il nome del gioco). La storia punta moltissimo sulla costruzione di tensione verso certi momenti, mentre le scelte effettuate possono risultare determinanti sul destino degli altri personaggi (o con il rapporto fra di loro, che per una scelta scomoda può infrangersi).

Il titolo può essere visto come un mix fra Persona e Shin Megami Tensei, mantenendo un clima tendenzialmente allegro con tanti studenti presenti, ma lasciando ampio spazio all’evoluzione di ragioni per cui combattere. Ogni personaggio inizia progressivamente a battersi per un proprio obiettivo, rendendo così il giocatore libero di schierarsi dalla parte che vuole in una storia ricca di intrecci. Inoltre il grande numero di percorsi a disposizione (diversi fra di loro!) permette grande rigiocabilità, soprattutto grazie alle features del New Game +.

Le battaglie avvengono su una griglia, dove un team di umani può essere accompagnato da due demoni per un totale di dodici membri totali contro orde di squadre nemiche, sempre composte da non più di tre membri. Se normalmente i demoni che si incontrano sono normali nemici, i boss invece hanno un quantitativo d’energia enorme e mosse che vanno ben oltre quelle acquisibili dai personaggi e dai propri demoni. Il sistema di fusione è fra i migliori dell’intera serie, visto che permette di scegliere quali abilità donare al demone creato.

Nel complesso, Devil Survivor risulta un titolo fresco dal punto di vista del gameplay che invece tende a tornare su argomenti già noti nei vari Shin Megami Tensei.

Devil Survivor: OverClocked è il remake del gioco per 3DS, che va ad aggiungere un ottavo giorno di gioco conseguente al finale ottenuto, mentre è aggiunta la possibilità di esaminare il Compendium tramite la tridimensionalità disponibile sulla console. Inoltre, gli sprite risultano ingranditi ed adattati allo schermo del DS.

Devil Survivor 2 è il seguito di Devil Survivor ed anch'esso uscito su Nintendo DS. Il titolo non è ancora disponibile in Giappone, ma vi sono già alcune interessanti informazioni. Sempre sulla linea dei sette giorni, quotidianamente vi è l'arrivo di un invasore con il nome di una delle sette stelle dell'Orsa Maggiore. Cos'avrà a che vedere con il giovane studente protagonista ed i suoi amici?

Altri giochi

Shin Megami Tensei If… è un gioco ispirato al primo Shin Megami Tensei con la scelta fra protagonista di genere maschile o femminile. Le statistiche iniziali del personaggio vengono determinate da una macchina che legge la fortuna, le cui domande servono a settare i parametri. L'ambientazione principale è una High School che si ritrova immersa nel mondo demoniaco, il Makai.

Jack Bros. è un platform game con protagonisti i vari Jack (Jack Frost; Jack O’ Lantern, ecc.). Il titolo tende a distaccarsi molto dalle tematiche della serie, concentrandosi su aspetti puramente platform.

Devil Children è un gioco di cui esistono tre versioni in base al protagonista differente ed il suo demone, che ricorda sotto molti aspetti i titoli Pokemon. Essendo un gioco orientato ad una fascia di pubblico più giovane, il livello di violenza e le tematiche religiose scompaiono, concentrandosi sull’esplorazione e le battaglie. Inoltre il look dei vari demoni è senza dubbio molto più accessibile rispetto a titoli precedenti in cui molti demoni apparivano semi-nudi.

In progettazione vi sono due giochi annunciati per 3DS, uno riguardante la serie Persona e l'altro riguardante la MegaTen.

Anime

Digital Devil Monogatari Megami Tensei è l'adattamento animato (OVA) della prima delle tre novel scritta da Aya Nishitani su Megami Tensei. La storia riguarda due studenti della High School, Akemi e Yumiko, i quali avvertono segni delle proprie vite precedenti. Akemi viene maltrattato a scuola e desidera ottenere maggiore stima grazie ad un programma per l'evocazione di demoni, tuttavia si scatena il caos.

Persona: Devil Children riprende la serie dei Devil Children usciti su console portatili. Si tratta quindi di adattamenti per un pubblico più vasto rispetto al target generale della serie. Alcuni studenti entrano in contatto con un computer capace di permettere loro di evocare demoni. Con i loro fedeli compagni, faranno incontri con figure storiche della serie come Jack Frost e Nekomata... l'anime è stato trasmesso anche in Italia.

Persona: Trinity Soul è un titolo ambientato a Ayanagi City diversi anni dopo la conclusione della storia di Persona 3. Shin Kazato, studente della High School, e suo fratello Jun sono i protagonisti insieme al loro fratello maggiore Ryou, che è il capo della polizia cittadina. Strani eventi iniziano a verificarsi, pare per via di una misteriosa corporazione. Per proteggere Ayanagi City, i personaggi entrano in contatto con le loro entità spirituali, i Persona. Nell'anime vi è il ritorno di un personaggio storico di Persona 3, Akihiko Sanada, ora poliziotto.

Persona 4 The Animation

Serie dell'autunno 2011 che riprende in modo fedele la storia del videogioco Persona 4. Yu Narakumi è uno studente che continuamente si sposta da una città all'altra per via dei suoi genitori. Arrivato ad Inaba, va a vivere con lo zio Ryoutaro Dojima e la cugina Nanako. Lì entra in contatto con compagni di classe e nuovi alleati mentre grazie al potere interiore dei Persona cerca di risolvere i misteri riguardanti una serie di brutali delitti ed a salvare altre persone dalla morte.

 
Iscritto dal
12 Ago 2008
Messaggi
5,507
Medaglie
6
Shin Megami Tensei: Cose da sapere

Di seguito una lista di cose da sapere per godersi al meglio una partita con i vari titoli di questa saga; non si tratta di guide con walkthrough o con la lista dei segreti, ma una serie di accorgimenti che possono essere utili o evitano di perdere cose importanti.

Ovviamente sono tutte prive di spoiler //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/sisi.gif

Spesso sono il risultato della raccolta dei suggerimenti dati in sezione nel corso del tempo, non solo le conoscenze del singolo autore, abbiamo pensato che sarebbe stato comodo riunire tutto lo scibile della sezione in merito, così da avere un promemoria e poter indirizzare di volta l'utente che si accinge a giocare un determinato titolo :nfox:

Iniziativa ovviamente sempre in aggiornamento: contattate pure lo staff via MP nel caso vogliate segnalare qualcosa da aggiungere //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/sisi.gif

Shin Megami Tensei: Lucifer's Call/Nocturne by Light Sly

- E’ opportuno settare SEMPRE il gioco in modalità 60hz (NTSC), in quanto in determinati dungeon se impostato su 50hz potrebbe portare a dei freeze, cosa che non compare mai con i 60hz.

- Ci sono diversi finali:

(ulteriore spoiler per chi non volesse sapere nulla, comunque non ci sono le descrizioni ma solo dei requisiti per ottenerli)


- Quelli delle 3 Reason: per ottenerne uno basterà seguire la Reason di certi personaggi appoggiandola quando ci faranno determinate richieste.

- Neutral Ending: un finale in cui non appoggiamo nessuna delle Reason e facciamo di testa nostra, per ottenerlo bisogna mantenersi neutrali nelle varie risposte alle domande sulle Reason. E’ il finale più difficile da ottenere perché basta sbagliare una o due domande dando ragione ad un personaggio per incappare nel Demon Ending.

- Demon Ending: il bad ending, ottenibile quando si cerca il Neutral Ending ma si sbagliano alcune delle domande.

- Trude Demon Ending: finale speciale ottenibile completando i kalpa, dei dungeon opzionali.
- E’ possibile comunque completarli senza accedere all’ultima stanza, così da non essere vincolati al TDE; è consigliabile farlo per via di ciò che in questi dungeon si può ottenere, e perché può essere utile lasciarsi un salvataggio con i kalpa quasi completi per ricaricarlo e fare il TDE senza dover rifare una seconda run.

- Il contenuto dei forzieri è influenzato dalle fasi del Kagutsuchi, più è vicino alla Full Phase migliore sarà la ricompensa.

- All’inizio del gioco può essere utile portare la forza (STR) del main a 25, necessaria ad un certo punto del gioco.

- Può essere utile spendere alcuni punti su Luck, che influenza i drop, gli attacchi alle spalle e le conversazioni con i demoni, soprattutto in Hard Mode.

- Osservate sempre il Magatama nella schermata del level up, se si muove vuol dire che presto vi insegnerà un'abilità. Fateci caso per calcolare quando e dove cambiare Magatama a seconda della skill che vi serve.

- Alcune abilità che risultano molto efficaci per tutto il gioco: Fog Breath, Focus, War Cry, Debilitate

- La maggior parte dei giocatori preferisce assegnare al main abilità fisiche, lasciando che il reparto magico sia coperto dai demoni del party, scelta molto efficace, ma nulla vieta di fare il contrario.

- Abusate più che potete della Sacrificial Fusion (si sblocca dopo poco nella Cathedral of Shadows) per aumentare le caratteristiche dei demoni un po' di più i demoni e ottenere qualche skill da "terzi"; non preoccupatevi se perdete un demone, il Compendium è vostro amico. //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/sisi.gif

- Per ottenere nel party una classe di demoni di alto livello, bisogna collezionare specifici oggetti, Death Stones, da usare nelle fusioni demoniache in certe condizioni (fase lunare e combinazione risultante in una classe demoniaca), questo finirà per generare i corrispettivi demoni speciali piuttosto che le controparti che dovrebbero uscire normalmente.

- Collezionare tutti i Magatama disponibili è una fatica ben ricompensata, infatti verso la fine del gioco se si è in possesso dei Magatama acquisibili (via negozio, parlando con npc, sconfiggendo boss opzionali e superando specifici minigames) verrà aperta una zona vicina al dungeon finale dove è possibile ottenere l'ultimo Magatama, che faciliterà molte battaglie grazie alle sue capacità.



Persona 2: Innocent Sin by Flashwade

Per giocare Persona2:Innocent Sin è necessario giocare a Persona1?

No, c’è solo qualche piccolo cameo, nulla più

Esiste un seguito?

Sì, Eternal Punishment è il seguito diretto

Quali sono le differenze tra la versione PSX e la versione PSP?

La versione PSP aggiunge:

• il theater, che permette di svolgere quest aggiuntive

• la colonna sonora remixata (con la possibilità di scegliere quella originale in qualunque momento)

• lo skip delle animazioni

• 3 livelli di difficoltà (dove la Hard mode corrisponde suppergiù alla difficoltà originale, con un downgrade del boss finale)

• alcune censure

• una veste grafica e un’interfaccia rinnovata

• un doppiaggio inglese di qualità discutibile in alcune scene


Come gioco la versione PSX se è in giapponese?


Con la patch di traduzione di Gemini

Longevità?

La storia principale si attesta mediamente sulle 35-40 ore. Considerati gli extra si può arrivare fino alle 50 ore complessive

Quanto è difficile?

La difficoltà del titolo è inferiore rispetto alla media degli altri megaten (e di molti altri jrpg), quindi è preferibile evitare grinding eccessivo, in quanto oltre a essere uno spreco di tempo, risulta deleterio per il livello di sfida

Vengo da Persona3 e Persona4, dove sono i SL e le scene slice of life?

:wave::gufo:




Che stat sviluppo per il main character?


Al contrario dei megaten Main Saga, la build TEC (MAG negli altri megaten) oriented risulta più efficace rispetto alla classica build fisica

Non posso rientrare nei vecchi dungeon?

All’infuori dei dungeon affrontati durante il proseguimento della storia (in cui NON è possibile rientrare) esiste un unico dungeon dove è possibile affrontare battaglie extra, la factory.

Ottenere le carte per la fusione delle persona è una rottura.

Per il farming delle tarot cards, è preferibile focalizzarsi sull’ottenimento delle free cards (commutabili in qualsiasi altro tipo di carta eccetto le Fool cards) anziché cercare di dialogare direttamente col demone del tarot necessario. Le free cards sono ottenibili suscitando per tre volte l’interesse di un demone sotto contratto.


I rumor sono missabili? Posso cancellare l’effetto di un rumor?


La maggior parte dei rumor sono missabili e attivi per un limitato periodo di tempo. I rumor riferiti a missioni secondarie/boss segreti vanno quindi diffusi alla kuzunoha detective agency il prima possibile, mentre quelli relativi ai negozi vanno diffusi in maniera oculata in quanto una volta attivati non si possono rimuovere, ma solo cambiare con un rumor differente riguardante lo stesso negozio


Ci sono altre cose missabili?


Le armi finali dei pg sono missabili in quanto nella maggior parte dei casi necessitano di rispondere a delle domande in determinato modo (coincidenza o meno, per le armi finali la risposta giusta è sempre la prima). Si ottengono tutte tramite side quest a fine gioco.

Anche le persona ed alcune spell sono missabili.


Perché non posso fondere i vari Lucifer/Shiva/Beelzebub?


Alcune persona per essere fuse necessitano di determinati oggetti, ottenibili tramite side quest/chest/drop o tramite il raggiungimento del rank 8 di determinate persona. Infatti se si riporta alla velvet room una persona di rank 8 si viene premiati con un determinato oggetto

Posso tenermi le persona iniziali per tutto il gioco?

Le persona iniziali hanno anche forme evolute, ottenibili rispondendo correttamente a determinate domande influenzanti il chara devolopment dei personaggi del party

E come rispondo a queste domande?

Scegliendo l’opzione migliore per lo sviluppo psicologico del personaggio. (detta in parole povere, senza intromettersi con Tatsuya). Sono tutte situazioni molto simili, quindi è difficile sbagliare risposta una volta che si capisce cosa vuole il gioco; l’unica che differisce è la scena di Yukino


Come si ottengono le persona finali?


Le forme finali di queste ultime necessitano delle 4 maschere ottenibili nel monte Iwato. (in questo dungeon si entra un’unica volta per motivi tramistici, quindi si ha solo una possibilità di prendere le 4 maschere).

La forma finale di Hermes, Chronos, è ottenibile tramite “Mutation” nella Velvet room. Per fare ciò è comunque necessario averlo equipaggiato durante la boss battle dell’Aquarius temple.

Inoltre le forme ottenute dalle maschere devono essere equipaggiate durante le boss battle dei 4 templi.

Ci sono finali multipli?

Il finale è unico, ma presenta una piccola variazione in base alla domanda finale (è preferibile la seconda scelta)

Persona 3 by kratos1984

Persona 3, FES o P3P... a quale gioco? Quali sono le differenze?

Persona 3 e Persona 3 FES sono usciti su PS2, sono identici tranne per alcuni elementi di gameplay (modifica dello schema di fusione dei Persona) ma FES ha dalla sua parte un percorso post-game chiamato The Answer, mentre la trama principale lì assume il nome di The Journey.

Persona 3 Portable come dice il nome è esclusivo della PSP e permette di scegliere se giocare nei panni del classico protagonista o di una ragazza. Inoltre, è permesso il controllo manuale dei personaggi. Il suo difetto è di non avere all'interno le sequenze animate che aggiungono un po' di spessore alla storia ed il percorso The Answer è assente.

Cosa cambia dal Main Character maschile a quella femminile?

La trama rimane identica per eventi e calendario, ma cambiano alcune situazioni: innanzitutto vi sono nuovi Social Links, nuove scene e la prospettiva del gruppo delle ragazze in eventi esterni. Lo può giocare tranquillamente anche un maschio. Ma non aspettatevi cambiamenti alla trama di gioco.

Social Links? Che sono, se magnano?

I Social Links prendono elementi classici da simulatori di appuntamento o dalle Visual Novel, integrandoli nel gameplay. Avanzare nei SL significa potenziare specifiche classi di Persona, perciò conviene dare la priorità ai SL che spingono a rafforzare le classi di Persona che si preferiscono. Es: se amate Persona dell'arcana Strength, conviene dedicarsi al SL Strength. Concludere il decimo grado di un SL significa poter fondere il più potente Persona associato a quella classe.

Cos'è il Tartarus?

Il Tartarus è IL dungeon per eccellenza del gioco, che vi terrà impegnati per molte ore. Composto da oltre 200 piani, l'obiettivo è di arrivare in cima ad ogni zona, possibilmente nel tempo previsto per sbloccare una ricompensa ed ottenere un file che svela informazioni sul background della storia. Si prosegue tramite punti di trasporto collocati in specifici piani, conviene utilizzarli e salvare perché sono posizionati nei piani dove si trovano dei boss guardiani, inoltre permettono di tornare a quel piano senza bisogno di passare dai precedenti.

I miei personaggi sono affaticati, che succede?

Ci sono quattro stati di salute in Persona 3: buono, normale, affaticato, malato. I primi rappresentano la forma fisica ideale per scendere in battaglia, da affaticati si hanno degli svantaggi, chi è malato non viene automaticamente aggiunto alle esplorazioni. Conviene interrompere l'esplorazione quando i personaggi diventano affaticati per evitare di finire in quello status. Consiglio: è possibile migliorare lo stato di salute del protagonista usando le toilette nella scuola o nel campus, ma è una questione di fortuna.

Come funzionano le quest di Elizabeth/Theo?

La maggior parte delle quest ha una data di scadenza, sono quelle a cui dovete dare la priorità e che sbloccano ricompense migliori. Le quest senza data di scadenza potete effettuarle in seguito. Quando viene richiesto di recuperare oggetti speciali, assicuratevi di parlare con i personaggi nel campus, è possibile che in certe sere abbiano un oggetto da darvi. Inoltre, gli appuntamenti con loro non portano via tempo, potete continuare ad usare il pomeriggio dopo aver fatto la quest e le ricompense sono ottime.


Come funziona il Compendium?


C'è un limite massimo ai Persona che si possono portare con sé, perciò la soluzione ideale è di salvare i dati aggiornati di ogni Persona e fonderli per ottenerne di migliori. Ma non è necessario cercarli nuovamente con le statistiche di base, poiché si possono acquistare ad un prezzo più che ragionevole dallo strumento chiamato Compendium, che permette la collezione di tutti i Persona trovati nel gioco. Acchiappateli tutti se ne siete in grado!


Ho letto che ci sono due finali, quando devo prepararmi per il bivio?


E' materiale da fine gioco e sarà espressamente chiaro quale sarà la scelta e quali saranno le conseguenze. Potete vedere il secondo finale e ricaricare il salvataggio per andare al True Ending.

Hai qualche consiglio per cominciare?

- Nello Shuffle Time al termine delle battaglie, è molto efficace il 'denaro' per guadagnare più soldi. Specialmente ai livelli alti si può ottenere una buona quantità di denaro, ancora più efficace della EXP perfin troppo controllata dal gioco stesso per via del level cap.

- La sera prima della luna piena, i personaggi non si affaticano, questo significa poter grindare a volontà senza paura di rovinare la salute per il giorno seguente. Potete prepararvi in questo modo. Inoltre, siate sicuri di aver salvato la sera prima della luna piena perché il giorno seguente non potrete più salvare.

- Ogni nemico ha delle debolezze specifiche, cercate di capire quali tramite l'analisi oppure provando vari elementi. Per chi non ha debolezze elementali, è facile che il loro punto debole siano gli stati alterati. Ci sono però dei boss che non hanno debolezze.


Ultima domanda, c'è un modo per cominciare un Social Link romantico con Igor?


No, ma probabilmente sarebbe stato un Social Link migliore di molti inclusi nel gioco.

Persona 4 by kratos1984

Persona 4 Golden è identico a Persona 4 su PS2 o ci sono delle aggiunte?

Golden presenta alcune migliorie: due nuovi Social Link, nuovi set di Persona, un nuovo finale alternativo, nuovi filmati animati, la possibilità di evolvere Persona del gruppo in un altro stadio, girare la città in motocicletta, un breve scenario post-game, un mese aggiuntivo ed altro ancora. E' la migliore versione fra le due disponibili.


C'è qualche collegamento con Persona 3 o posso giocarlo per primo?


C'è una breve parte che fa collegamenti senza la presenza di spoiler su Persona 3. E' un bonus per chi ha giocato ed apprezzato Persona 3, pieno di rimandi, ma nulla di davvero importante ai fini della comprensione di Persona 4. Le due storie non sono collegate: la stessa spiegazione delle Shadows è differente da un gioco all'altro.


A cosa servono le statistiche del protagonista?


Ogni statistica permette di sbloccare SL esclusivi di quelle statistiche, ma oltre a questo ognuna ha la sua funzione specifica: il coraggio serve per scegliere opzioni non altrimenti disponibili durante alcune conversazioni (e facilita alcuni SL), la conoscenza permette di ricevere un punteggio complessivo maggiore negli esami, la diligenza facilita l'approcio ai lavori, l'espressività è funzionale ad alcuni SL, la comprensione permette una maggiore interazione con la città e l'accesso alle quest di Margaret, in P4 sotto la forma di un SL.


Continui a parlare di Social Links, che impatto hanno nel gioco?


Far crescere i SL permette di ottenere Persona più potenti tramite le fusioni ed al decimo grado si può acquisire il Persona più potente dell'Arcana specifico associato a quel SL. Per i membri del gruppo, si ottengono ottimi bonus, come la possibilità che si sacrifichino al posto dal protagonista, salvandogli la vita in battaglia, oppure un attacco speciale. E' necessario calibrare il gameplay dei dungeon alla vita scolastica del protagonista per ottenere i migliori risultati.

Quanto tempo ho per completare il dungeon -inserisci nome-?

C'è un modo piuttosto efficace per capire il tempo limite che si può trascorrere prima di completare un dungeon ed arrivare al piano superiore. Il giorno della nebbia è il tempo limite, ma non è mostrato in anticipo nel calendario, è direttamente anticipato da giorni consecutivi di pioggia. Se vedete tre giorni di pioggia, impiegate il vostro tempo ad esplorare per non rischiare di trovarvi con il Game Over.


E se non faccio in tempo a completarlo e non ho salvato?


Viene data la possibilità di riportare indietro il calendario di una settimana intera. Si perdono tutti i progressi dell'ultima settimana, ma si impedisce al giocatore di trovarsi in una situazione spiacevole o di stallo.


Le condizioni atmosferiche hanno rilievo? Come posso usarle al meglio?


I giorni di pioggia sono importanti perché escludono molti SL (ad esempio non si può fare pratica sportiva, nemmeno se avete scelto il Basket!) e sbloccano la presenza di nemici esclusivi della pioggia nei dungeon. E' ideale per affrontarli ed ottenere oggetti richiesti per le quest cittadine di Inaba. Inoltre, se non avete nulla da fare nei dungeon, potete impiegare questo tempo per recarvi al ristorante cinese e provare la sfida all'interno: anche se non la si supera, si ottengono diversi punti statistica, perciò è un utile modo per potenziare il personaggio.

Le condizioni atmosferiche incidono anche sulla pesca.


Pesca? Come si inizia?


Bisogna dedicarsi all'Hermit SL fino al punto in cui si ottiene una canna da pesca. Da quel momento, alla sera si può andare a pescare dalla propria abitazione. Nel mese di dicembre, c'è la possibilità di pescare il pesce più grosso, necessario per concludere l'ultimo livello di quel SL.

Parlami del New Game Plus.

Terminato il gioco, si ottiene all'accesso al NG+ che permette di affrontare due boss aggiuntivi oltre che la creazione del Persona più potente del gioco nel caso che siano stati sbloccati i requisiti alla partita precedente. Uno dei due boss aggiuntivi si trova nei forzieri e può essere battuto in uno degli ultimi due dungeon, l'altro boss è disponibile se si sconfiggono i boss-guardiani dei piani superiori di ogni dungeon alcuni giorni dopo il loro completamento. Inoltre, richiede di concludere uno specifico SL e parlare con il personaggio associato per sbloccare la sfida.

Ho seguito la tua miniguida a Persona 3 e ti ripropongo la domanda: c'è un SL romantico con Igor?

No e ripeto la mia risposta: sarebbe perfino migliore di alcuni SL contenuti nel gioco.
 
Ultima modifica da un moderatore:
K

Konata Izumi

Eh, sì... la saga di MegaTen è davvero enorme...! Quasi impossibile giocarli tutti... //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/emoticons_dent1005.gif

Io ho giocato a Persona 1 (che ho trovato un po' così così), Persona 2 EP, 3, 3 FES e 4 (che sono tutti splendidi!) e Shin Megami Tensei 3 (ovviamente mitico), vale a dire Nocturne in America o Lucifer's Call in Europa.

Vorrei procurarmi anche i due Digital Devil Saga e il Devil Summoner per PS2, più avanti... Se li trovo a un prezzo ragionevole...! Così avrei giocato tutti i titoli della serie esisitenti in lingua inglese!

A proposito, qualcuno sa se Atlus ha già annunciato Devil Summoner: Raidou Kuzunoha vs the Abaddon King per l'America? Immagino lo tradurranno, ma una conferma ufficiale non mi dispiacerebbe!

 

Dorsai

m'arimbarza
Iscritto dal
1 Apr 2004
Messaggi
74,218
Medaglie
9
Uscirà siciramente ma per adesso non so nulla di date ufficiali , comunque complimenti a Acidstorm davvero un bellissimo lavoro , avrei avuto problemi anch'io a ordinare bene l'intera saga

quanto a Devil Summoner in realtà è un pò debole a detta di chi lo ha giocato è l'unico che non mi interessa peraltro altrimenti quelli usciti PAL li ho tutti.

Parlare della Megaten, e come si fa? è la Saga più vasta di tutte oltre vent'anni di esistenza titoli a non finire, spinoffs edizioni speciali, addons una cosa mostruosa

 
K

Konata Izumi

Io mi sono guardata anche l'OAV che racconta la storia di Megami Tensei 1, però non ho idea di quanto sia fedele al primo gioco...

Nonché la serie tv di Persona - Trinity Souls! Ma solo in parte, devo ancora finirla! Credo sarebbe bene mettere anche gli anime nella lista, voi che dite? Sempre ufficiali sono, no?

 

SummerStorm

Surfer & Sailor
Iscritto dal
11 Nov 2007
Messaggi
29,861
Medaglie
10
Io mi sono guardata anche l'OAV che racconta la storia di Megami Tensei 1, però non ho idea di quanto sia fedele al primo gioco...Nonché la serie tv di Persona - Trinity Souls! Ma solo in parte, devo ancora finirla! Credo sarebbe bene mettere anche gli anime nella lista, voi che dite? Sempre ufficiali sono, no?
Se non vi dispiace lo faccio dopo,sono un pò stanchino.//content.invisioncic.com/a283374/emoticons/emoticons_dent1005.gif

 

Dorsai

m'arimbarza
Iscritto dal
1 Apr 2004
Messaggi
74,218
Medaglie
9
La cosa più incredibile della MegaTen non è solo la sua longevità, ma la sua capacità di innovare e di migliorare costantemente , è incredibile basti vedere Persona quello che han fatto con P3 poi con FES e poi con P4 uno credeva che già P3 fosse un gran gioco invece no , lo migliorano con FES , uno crede che FES era quasi perfetto, invece no Persona 4 mostra che c'era molto da migliorare e che loro l'han visto e l'han fatto.

incredibile

 
L

liquid90

Io mi sono guardata anche l'OAV che racconta la storia di Megami Tensei 1, però non ho idea di quanto sia fedele al primo gioco...Nonché la serie tv di Persona - Trinity Souls! Ma solo in parte, devo ancora finirla! Credo sarebbe bene mettere anche gli anime nella lista, voi che dite? Sempre ufficiali sono, no?
Ma Trinity Soul è l'anime che si basa su Persona 3 se non erro, però sinceramente ho visto i primi episodi e non mi sembrava che facesse riferimento a P3. oltretutto per paura di spoilerarmi il gioco ho smesso di vederlo.

Cmq riguardo a questa saga che dire sono un neofita l'ho scoperta l'anno scorso leggendo la recensione su un giornale e anche perchè avevo voglia di JRPG in quel periodo e avevo letto bene a proposito di questo gioco. Bè diciamo che all'inizio mi ha un pò messo in crisi non avevo mai giocato a un gioco che simulasse la vita studentessa tuttavia non ho demorso e me lo sono giocato tutto rimanendo piacevolmente sorpreso grazia ad una trama stupenda. Cmq non andando troppo OT spero di giocare altri giochi di questa saga, mi piacerebbe recuperare lucifer's call e la serie di digital devil saga, e anche se dorsai dice che non è granchè vorrei giocare anche a Devil Summoner. Cmq ottimo Topic Acidstorm

 
K

Konata Izumi

@Dorsai

Hai proprio ragione! Non credevo che P3 FES fosse migliorabile più di tanto, e invece P4...!

@liquid

Trinty Soul è solo vagamente legato a P3. Mi pare si svolga dieci anni dopo (non vorrei dire una fesseria)... ma è sostanzialmente un'opera sé stante.

Tra l'altro, guardate qui il sondaggio di oggi di gamefaqs: Qual'è il miglior gioco PS2 dell'anno? Persona 4 sta devastando completamente la concorrenza!!! //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/laugh.png

Ok, la concorrenza non è poi agguerritissima... ma è comunque bello vedere questa differenza abissale con gli altri!

http://www.gamefaqs.com/poll/index.html?poll=3352

 

Dorsai

m'arimbarza
Iscritto dal
1 Apr 2004
Messaggi
74,218
Medaglie
9
.... e anche se dorsai dice che non è granchè vorrei giocare anche a Devil Summoner. Cmq ottimo Topic Acidstorm

ovviamente posso anche sbagliarmi non abbiamo mica tutti gli stessi gusti , può essere che per te sia anche meglio di altri SMT, ha i combattimenti in similpicchiaduro che per me in un jrpg stonano, il giudizio finale comunque non è mio , non l'ho comprato è basato sui giudizi di gente di cui mi fido

PS

Sono contentissimo del successo di Atlus , se lo meritano davvero, aggiungo che ,come FES e P4 dimostrano, non si siedono sugli allori a sfruttare commercialmente i brands che possiedono anche fuori dai jrpg basti vedere per esempio Trauma Center anche quel gioco è un gioiello di fantasia e capacità di innovare e di rischiare eppure anche quello viene costantemente migliorato

 

[O]R!G!N

Pratico
Iscritto dal
11 Lug 2006
Messaggi
199
La saga di Persona è una tra le grandi saghe che non ho ancora giocato, anche se credo recupererò presto.

In generale tutta la smt credo sia tra le più grandi in assoluto se non la più grande, peccato che tanti titoli siano confinati jap .-.

 
L

liquid90

@Dorsai Hai proprio ragione! Non credevo che P3 FES fosse migliorabile più di tanto, e invece P4...!

@liquid

Trinty Soul è solo vagamente legato a P3. Mi pare si svolga dieci anni dopo (non vorrei dire una fesseria)... ma è sostanzialmente un'opera sé stante.

Tra l'altro, guardate qui il sondaggio di oggi di gamefaqs: Qual'è il miglior gioco PS2 dell'anno? Persona 4 sta devastando completamente la concorrenza!!! //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/laugh.png

Ok, la concorrenza non è poi agguerritissima... ma è comunque bello vedere questa differenza abissale con gli altri!

http://www.gamefaqs.com/poll/index.html?poll=3352
Si si è ambientato 10 anni dopo, però siccome non l'ho visto non so quanto sia legato. Inoltre non mi ispirava molto da quel che ho visto.

Cmq per quanto riguarda il sondaggio, sarebbe stato bello vedere uno scontro migliore contro grandi colossi, cioè non c'è proprio concorrenza.

 
K

Konata Izumi

ovviamente posso anche sbagliarmi non abbiamo mica tutti gli stessi gusti , può essere che per te sia anche meglio di altri SMT, ha i combattimenti in similpicchiaduro che per me in un jrpg stonano, il giudizio finale comunque non è mio , non l'ho comprato è basato sui giudizi di gente di cui mi fido
Be', ma non è una questione di sbagliarsi o avere ragione, è una questione di gusti. Un titolo oggettivamente bello può non piacere personalmente, e un gioco che ci piace molto può non essere bello oggettivamente (con noi a riconoscere per primi questa specie di contraddizione).

Alla fin fine, il discorso della qualità diventa più difficile specie in presenza di giochi con un gameplay o un'impostazione diversa dal solito... e se Devil Summoner ha i combattimenti come dici tu, è decisamente diverso rispetto agli giochi di MegaTen! Quindi, si tratterebbe di una specie di scommessa... ci piacerà o no? Mah? Spero di potertelo dire presto!

 

Vastman

Legend of forum
Iscritto dal
1 Set 2008
Messaggi
2,501
Medaglie
4
mamma mia quanti ce ne!

 

Dorsai

m'arimbarza
Iscritto dal
1 Apr 2004
Messaggi
74,218
Medaglie
9
di più, mancano quelli per Cell e la Maken X ultima però fatico a considerarla una SMT

 
K

Konata Izumi

di più, mancano quelli per Cell e la Maken X ultima però fatico a considerarla una SMT
Credo che Maken X possa essere considerato uno spin-off, proprio come Persona.

Lo sapevate che hanno stampato il fumetto di Maken X anche qui in Italia? Temo sia esaurito, ma alle fiere del fumetto sicuramente circola.

 

Dorsai

m'arimbarza
Iscritto dal
1 Apr 2004
Messaggi
74,218
Medaglie
9
Lo sapevo , l'ho anche visto, Maken X ce l'ho in origine era uscito per DC e ne è stato fatto un porting per PS2 col titolo Maken Chao è quello che ho io

 
Iscritto dal
1 Dic 2006
Messaggi
45,717
Medaglie
11
Lo sapevo , l'ho anche visto, Maken X ce l'ho in origine era uscito per DC e ne è stato fatto un porting per PS2 col titolo Maken Chao è quello che ho io
In America ho visto Maken X versione DC. Ero tentato ma poi l'ho lasciato la -_- :tragic:

 
Top