Xbox Series X|S vs PlayStation 5 | Disponibili! (se le trovate...)

Quale (o quali) console avete?


  • Votatori totali
    94

ZioRenovatio

LV
0
 
Iscritto dal
2 Feb 2020
Messaggi
1,963
Reazioni
386
Medaglie
3
Se il gioco arriva al D1 sul game pass, non è detto che ci sia MS dietro a finanziarlo.
Tra l'altro parliamo di un gioco Indie neanche pubblicato da Microsoft. :facepalm2:
Fermo lì. Se il gioco arriva sul gamepass, arriva perché Microsoft sta pagando. Quindi si, l'arrivo sul servizio è finanziato da microsoft. Ora, non è scritto da nessuna parte che ogni gioco che arrivi debba essere perfetto, in italiano e doppiato. Però mi pare che microsoft proponga il suo servizio anche in Italia. La gente paga (poco, per fortuna, adesso, però paga) per avere il materiale. E allora ci sono due modi di offrire un servizio: nella maniera giusta, o alla membro di segugio.

È come se netflix mettesse film e serie, che non sono prodotti originali, solo in inglese, senza sottotitoli né nulla. Lo può fare? Si, può farlo. Ma magari non lo fa, perché ha interesse a rendere il suo servizio fruibile nei paesi dove diffonde il suo servizio.
Due righe di italiano non le sanno fare?
Tra l'altro the ascent è stato presentato in qualche evento, e seppur il marketing della divisione MS non sia granché (eufemismo), era pur palese che nel marasma cosmico, nel vuoto di produzioni esclusive che mancano, questa esclusiva temporale tende ad assumere più attenzione (meno di quanto dovrebbe, probabilmente).


Che poi son andato a controllare, stamattina, e paradossalmente the ascent supporta diverse lingue, pure il polacco. E allora diciamolo, è anche un problema di influenza: la pretesa di conoscere l'inglese è una cazzata, anzi se vogliamo la questione che si debba parlare in inglese a livello internazionale un po' avviene perché è una lingua dal costrutto semplice, ma un po' avviene, sicuramente, perché gli americani si sono imposti come la putenza mondiale. Ma se aspettiamo qualche altro anno, il cinese finisce per imporsi come lingua internazionale. E ci sarebbe poco da sorprendersi.

Quindi altro che complessità della lingua. Tanto è vero che in vari prodotti spesso troviamo spagnolo tedesco e francese, ma l'italiano manca. Perché dell'italiano frega cazzi. La verità è qui: l'Italia influisce poco, è un paese piccolo, e la lingua si parla solo da noi, a Malta e san Marino, ufficialmente. Forse dimentico qualche altro paese, a parte il Vaticano.
Quindi fare due righe in italiano è semplicemente una spesa che non hanno interesse a sostenere, nel mentre vendono il loro servizio anche in Italia. Non è il massimo. Dico semplicemente questo e non capisco l'utente che non arriva a capire il concetto.
Se mi si replica che non si possono tradurre i giochi in tante lingue quanti sono i paesi in cui il servizio viene diffuso, replico semplicemente che se vuoi offrire il servizio come dio comanda, deve esserci il supporto per le lingue ufficiali dei paesi dove offri il tuo servizio.
Se netflix vuole offrire contenuti in Arabia Saudita, dovrà offrire l'arabo.
Se marvel avengers vuole avere successo, sarà doppiato in cinese, perché non lo si può escludere. E l'indiano, che fai, lo lasci?
O fai le cose fatte bene, o le fai alla cazzo di cane appunto.

Non c'entra nulla che bisogna conoscere l'inglese, io stesso ho giocato i the walking dead e qualche altro gioco in inglese senza problemi. Ma è una rottura di palle, almeno per me, devo dirlo.
Poi si dice che l'inglese è semplice e qualcosa la capisci. Mica si dice che è la lingua con il vocabolario più esteso però. C'è sempre, sempre, qualche parola che non conosci, ma che nel contesto riesci a mettere insieme,per fortuna.

Poi arrivano le persone a dirmi 'io gioco the witcher 3 per rilassarmi, mi va bene il GPS'. Perfetto, il GPS per rilassarsi si, l'italiano per rilassarsi no. Giocati the witcher 3 in inglese, e gta, e i persona, ori, hollow knight, dead cells, hades...

Non è un caso che nomino gli indie. Anche sugli indie si può fare lavoro di localizzazione.

Poi arriva sony che sa come funzionano certe cose, e casualmente moltissimi loro prodotti vengono pure doppiati.
 

Contra

LV
0
 
Iscritto dal
4 Gen 2021
Messaggi
947
Reazioni
171
Medaglie
4
Paga per l'esclusività nel pass, no lo sviluppo del gioco. :asd:
Cosa diversa con i giochi dove lei fa da publisher.
 

ZioRenovatio

LV
0
 
Iscritto dal
2 Feb 2020
Messaggi
1,963
Reazioni
386
Medaglie
3
Paga per l'esclusività nel pass, no lo sviluppo del gioco. :asd:
Cosa diversa con i giochi dove lei fa da publisher.
Certo, paga per avere i giochi nel servizio.
Se Microsoft vende il servizio in India, paga per avere i giochi nel servizio che non hanno l'indiano (o indù, insomma la lingua ufficiale), e offre il servizio in India, è stupida perché non trae quello che potrebbe trarre.
Solo che per l'indiano diventa palese, l'Italia conta poco e nisba.

Edit: esempio non proprio calzante perché ho visto adesso India riconosce lingua ufficiale l'inglese, del resto era colonia inglese. Sostituire India con qualsiasi paese più grande dell'Italia in cui non c'è l'inglese come lingua ufficiale. Fa lo stesso.
 

Nefarious

Legend of forum
Supporter
LV
2
 
Iscritto dal
28 Ago 2008
Messaggi
7,850
Reazioni
910
Medaglie
9
Per ms l'Italia non esiste. Ok è un indie ma uno dei più pubblicizzati. E poi ci si chiede perché Playstation stravince qui da noi.
Post unito automaticamente:


Mah, io non lo uso da mesi . Fortuna che ho comprato mafia trilogy per xbox, almeno la console la accendo.
sull'usarlo effettivamente è un altro discorso, tra caldo e soprattutto tempo non sto giocando proprio. ho fatto il pass 3 settimane fa e non ho giocato nulla ancora, ho provato un po' slime rancher che non so se continuare. però da oggi comincia un bel tour de force, ce n'è almeno uno che mi interessa provare ogni settimana. oggi c'è raji di cui provai la demo settimane fa e mi convinse a metterlo almeno in wishlist, settimana prossima the ascent anche se in realtà non so ancora se sia nelle mie corde, stessa cosa hades il 13. poi il 19 recompile (il metroidvania 3d di cui parlavo. metroidvania + 3d ha sempre la mia attenzione :asd: ) e poi vabbè, il 25 c'è dio
 

lulla

Esperto
LV
0
 
Iscritto dal
16 Nov 2011
Messaggi
827
Reazioni
88
Medaglie
3
Sta cosa del lamentarsi che i giochi che escono sul game pass non sono in italiano sono proprio bambineschi.

A parte che l'equazione netflix=gamepass con conseguente totale equiparazione dei servizi è totalmente sbagliata.
Tra le altre cose i giochi hanno il loro fulcro nel gameplay, non nella comprensione del testo/parlato come film e serie tv.
A parte questo, perchè Microsoft dovrebbe addirittura arrogarsi l'onore di far tradurre un gioco che, non solo non è sua esclusiva, ma non è nemmeno prodotto e pubblicato da lei o da un suo team? Guardate che state veramente facendo dei ragionamenti senza logica.

Perchè esce sul Gamepass? Ma che pensate sia il Gamepass?
Microsoft farà una previsione di vendita del gioco e dirà all'editore "probabilmente venderete per tot dollari, va bene se vi offriamo subito e sicuri tot dollari per metterlo nel pass?".
Questo è un investimento per cui pretendere la lingua italiana?
"Sì perchè esce sul Gamepass!" - non vedo differenza con una pretesa che i giochi escano tutti in italiano perchè escono sulla console X.
Il Gamepass è un servizio uguale in tutti i Paesi del mondo, si trova di default sulla console, è presente indipendentemente dal paese (altra Grande differenza con Netflix)... quindi che dovrebbero dire gli abitanti dell'Azerbaijan? I poveri albanesi e rumeni invece?

Il gioco non è tradotto in italiano perchè l'editore non ha voluto investire soldi nella traduzione italiana.
La ragione può essere solo che una, cioè che il mercato italiano è ininfluente nella loro prospettiva di vendita, o comunque non sufficiente influente da meritarsi una traduzione.
Stop.
Le pretese verso Microsoft sono quantomeno stupide.
 

Lele

LV
2
 
Iscritto dal
1 Giu 2013
Messaggi
17,247
Reazioni
1,197
Medaglie
8
Ma molti ne fanno una questione di principio del tipo "pago tanto quanto gli inglesi, francesi etc. voglio l'italiano", non è neanche sbagliato come concetto di per sè, ma se nessuno - o pochi - compra, non riceviamo la traduzione e, senza traduzione, nessuno compra e così via.
Poi c'è anche da rendersi conto che il mercato italiano all'infuori dei tripla A in pratica non esiste e ciò rende più complicato il tutto.

Io sono sempre dubbioso e combattuto con questo discorso.

Perchè da un lato di base lo rispetto, perchè è giusto che si possa avere il diritto di usufruire di un gioco nella propria lingua.

Però dall'altro lo trovo un ragionamento di un provincialismo cosí pauroso se portato all'estremo, perchè di base significa privarsi di talmente tanti bei giochi e per un ostacolo non cosí insormontabile che proprio mi dispiace genuinamente per chi la pensa cosí.

E inoltre se saghe come Yakuza o Persona, hanno ottenuto il supporto all'Italiano. Lo dobbiamo di certo a chi se l'è giocato in inglese perchè genuinamente interessato e non chi invece pensa "No Italiano = Scaffale". :asd:

Inviato dal mio CPH1941 utilizzando Tapatalk
 

Y2Valian

Cheese
Mod in prova
Spazio pc
LV
2
 
Iscritto dal
21 Feb 2012
Messaggi
10,684
Reazioni
1,637
Medaglie
8
Se l'Italia facesse numeri monstre per qualsiasi gioco che non sia il Tripla AAA, allora vedi che si traducono i giochi.
Immagino che hanno giusto qualche dato in più, rispetto all'utenza di un forum ed in base ai costi decidono se tradurre una lingua o meno.
Italia non mi porta abbastanza guadagni? Chi lo vuole se lo gioca in inglese.

Poi arrivano le persone a dirmi 'io gioco the witcher 3 per rilassarmi, mi va bene il GPS'. Perfetto, il GPS per rilassarsi si, l'italiano per rilassarsi no. Giocati the witcher 3 in inglese, e gta, e i persona, ori, hollow knight, dead cells, hades...
Gioco a Warhammer 2 VH/VH per rilassarmi
TU76BSj.gif

Ogni tanto savescummo, perchè c'è qualche bug di movimento e mi girano le palle e quindi nada Legendary
Post unito automaticamente:

E inoltre se saghe come Yakuza o Persona, hanno ottenuto il supporto all'Italiano. Lo dobbiamo di certo a chi se l'è giocato in inglese perchè genuinamente interessato e non chi invece pensa "No Italiano = Scaffale".
Ecco, questo.
 
Ultima modifica:

Olorin

Moderatore
sezione xbox
LV
1
 
Iscritto dal
11 Set 2014
Messaggi
6,695
Reazioni
1,254
Medaglie
8
Quindi per far bene Ms dovrebbe tradurre di tasca propria ogni gioco del Pass in ogni lingua dove ci si può abbonare, però a sto punto dovrebbe rendere la traduzione esclusiva del servizio e creare un livello premium del Pass che include la traduzione nella propria lingua. Non male :ahsisi:
Io sono sempre dubbioso e combattuto con questo discorso.

Perchè da un lato di base lo rispetto, perchè è giusto che si possa avere il diritto di usufruire di un gioco nella propria lingua.

Però dall'altro lo trovo un ragionamento di un provincialismo cosí pauroso se portato all'estremo, perchè di base significa privarsi di talmente tanti bei giochi e per un ostacolo non cosí insormontabile che proprio mi dispiace genuinamente per chi la pensa cosí.

E inoltre se saghe come Yakuza o Persona, hanno ottenuto il supporto all'Italiano. Lo dobbiamo di certo a chi se l'è giocato in inglese perchè genuinamente interessato e non chi invece pensa "No Italiano = Scaffale". :asd:

Inviato dal mio CPH1941 utilizzando Tapatalk
Ma infatti è un peccato privarsi di un titolo per principio solo perché in inglese e spesso non richiedono neanche chissà che livello.

A livello di mercato, invece, il problema è che certi sono convinti che il mercato italiano sia gigantesco e quindi non è il gioco a non vendere, ma sono gli sviluppatori che ci stanno facendo un torto :asd:
 

K_for_Vendetta

Apprendista
LV
1
 
Iscritto dal
1 Mar 2008
Messaggi
7,571
Reazioni
874
Medaglie
7
Fermo lì. Se il gioco arriva sul gamepass, arriva perché Microsoft sta pagando. Quindi si, l'arrivo sul servizio è finanziato da microsoft. Ora, non è scritto da nessuna parte che ogni gioco che arrivi debba essere perfetto, in italiano e doppiato. Però mi pare che microsoft proponga il suo servizio anche in Italia. La gente paga (poco, per fortuna, adesso, però paga) per avere il materiale. E allora ci sono due modi di offrire un servizio: nella maniera giusta, o alla membro di segugio.

È come se netflix mettesse film e serie, che non sono prodotti originali, solo in inglese, senza sottotitoli né nulla. Lo può fare? Si, può farlo. Ma magari non lo fa, perché ha interesse a rendere il suo servizio fruibile nei paesi dove diffonde il suo servizio.
Due righe di italiano non le sanno fare?
Tra l'altro the ascent è stato presentato in qualche evento, e seppur il marketing della divisione MS non sia granché (eufemismo), era pur palese che nel marasma cosmico, nel vuoto di produzioni esclusive che mancano, questa esclusiva temporale tende ad assumere più attenzione (meno di quanto dovrebbe, probabilmente).


Che poi son andato a controllare, stamattina, e paradossalmente the ascent supporta diverse lingue, pure il polacco. E allora diciamolo, è anche un problema di influenza: la pretesa di conoscere l'inglese è una cazzata, anzi se vogliamo la questione che si debba parlare in inglese a livello internazionale un po' avviene perché è una lingua dal costrutto semplice, ma un po' avviene, sicuramente, perché gli americani si sono imposti come la putenza mondiale. Ma se aspettiamo qualche altro anno, il cinese finisce per imporsi come lingua internazionale. E ci sarebbe poco da sorprendersi.

Quindi altro che complessità della lingua. Tanto è vero che in vari prodotti spesso troviamo spagnolo tedesco e francese, ma l'italiano manca. Perché dell'italiano frega cazzi. La verità è qui: l'Italia influisce poco, è un paese piccolo, e la lingua si parla solo da noi, a Malta e san Marino, ufficialmente. Forse dimentico qualche altro paese, a parte il Vaticano.
Quindi fare due righe in italiano è semplicemente una spesa che non hanno interesse a sostenere, nel mentre vendono il loro servizio anche in Italia. Non è il massimo. Dico semplicemente questo e non capisco l'utente che non arriva a capire il concetto.
Se mi si replica che non si possono tradurre i giochi in tante lingue quanti sono i paesi in cui il servizio viene diffuso, replico semplicemente che se vuoi offrire il servizio come dio comanda, deve esserci il supporto per le lingue ufficiali dei paesi dove offri il tuo servizio.
Se netflix vuole offrire contenuti in Arabia Saudita, dovrà offrire l'arabo.
Se marvel avengers vuole avere successo, sarà doppiato in cinese, perché non lo si può escludere. E l'indiano, che fai, lo lasci?
O fai le cose fatte bene, o le fai alla cazzo di cane appunto.

Non c'entra nulla che bisogna conoscere l'inglese, io stesso ho giocato i the walking dead e qualche altro gioco in inglese senza problemi. Ma è una rottura di palle, almeno per me, devo dirlo.
Poi si dice che l'inglese è semplice e qualcosa la capisci. Mica si dice che è la lingua con il vocabolario più esteso però. C'è sempre, sempre, qualche parola che non conosci, ma che nel contesto riesci a mettere insieme,per fortuna.

Poi arrivano le persone a dirmi 'io gioco the witcher 3 per rilassarmi, mi va bene il GPS'. Perfetto, il GPS per rilassarsi si, l'italiano per rilassarsi no. Giocati the witcher 3 in inglese, e gta, e i persona, ori, hollow knight, dead cells, hades...

Non è un caso che nomino gli indie. Anche sugli indie si può fare lavoro di localizzazione.

Poi arriva sony che sa come funzionano certe cose, e casualmente moltissimi loro prodotti vengono pure doppiati.
Io Concordo pienamente con la questione del doppiaggio però la questione di Microsoft e del pass non ha alcun senso
 

Paolito

Legend of forum
LV
2
 
Iscritto dal
7 Feb 2010
Messaggi
11,751
Reazioni
1,015
Medaglie
7
Ma molti ne fanno una questione di principio del tipo "pago tanto quanto gli inglesi, francesi etc. voglio l'italiano", non è neanche sbagliato come concetto di per sè, ma se nessuno - o pochi - compra, non riceviamo la traduzione e, senza traduzione, nessuno compra e così via.
Poi c'è anche da rendersi conto che il mercato italiano all'infuori dei tripla A in pratica non esiste e ciò rende più complicato il tutto.

La cosa importante dei titoli giap è giocarli con il doppiaggio originale :sisi: poi se sono in italiano o meno chissene
Questo luogo comune ha anche stancato.
In Italia nier replicant ha debuttato primo sintomo che il pubblico italiano compra anche altro oltre ai siti noti.
Inoltre ho visto tradotti titoli come 13 sebtinels con mille dialoghi e prospettive di vendite quasi nulle.
Semplicemente è menefreghismo verso un mercato minore a quello inglese ma che co.jnque ultimamente sta dicendo la sua
 

Mr. Jim Oak

Surfer & Sailor
LV
2
 
Iscritto dal
11 Nov 2007
Messaggi
30,407
Reazioni
1,469
Medaglie
11
Questo luogo comune ha anche stancato.
In Italia nier replicant ha debuttato primo sintomo che il pubblico italiano compra anche altro oltre ai siti noti.
Inoltre ho visto tradotti titoli come 13 sebtinels con mille dialoghi e prospettive di vendite quasi nulle.
Semplicemente è menefreghismo verso un mercato minore a quello inglese ma che co.jnque ultimamente sta dicendo la sua
Si, ha debuttato primo, ma su Xbox o PS?
 

Luca.Lampard.

Embrace your dreams
LV
2
 
Iscritto dal
11 Set 2012
Messaggi
28,762
Reazioni
971
Medaglie
11
Questo luogo comune ha anche stancato.
In Italia nier replicant ha debuttato primo sintomo che il pubblico italiano compra anche altro oltre ai siti noti.
Inoltre ho visto tradotti titoli come 13 sebtinels con mille dialoghi e prospettive di vendite quasi nulle.
Semplicemente è menefreghismo verso un mercato minore a quello inglese ma che co.jnque ultimamente sta dicendo la sua
Debuttare primo se vendi due copie e la settimana dopo finisci fuori dalla top 10 a discapito di Fifa, Cod ecc. non significa aver venduto bene eh :asd:
 

ZioRenovatio

LV
0
 
Iscritto dal
2 Feb 2020
Messaggi
1,963
Reazioni
386
Medaglie
3
Sta cosa del lamentarsi che i giochi che escono sul game pass non sono in italiano sono proprio bambineschi.

A parte che l'equazione netflix=gamepass con conseguente totale equiparazione dei servizi è totalmente sbagliata.
Tra le altre cose i giochi hanno il loro fulcro nel gameplay, non nella comprensione del testo/parlato come film e serie tv.
A parte questo, perchè Microsoft dovrebbe addirittura arrogarsi l'onore di far tradurre un gioco che, non solo non è sua esclusiva, ma non è nemmeno prodotto e pubblicato da lei o da un suo team? Guardate che state veramente facendo dei ragionamenti senza logica.

Perchè esce sul Gamepass? Ma che pensate sia il Gamepass?
Microsoft farà una previsione di vendita del gioco e dirà all'editore "probabilmente venderete per tot dollari, va bene se vi offriamo subito e sicuri tot dollari per metterlo nel pass?".
Questo è un investimento per cui pretendere la lingua italiana?
"Sì perchè esce sul Gamepass!" - non vedo differenza con una pretesa che i giochi escano tutti in italiano perchè escono sulla console X.
Il Gamepass è un servizio uguale in tutti i Paesi del mondo, si trova di default sulla console, è presente indipendentemente dal paese (altra Grande differenza con Netflix)... quindi che dovrebbero dire gli abitanti dell'Azerbaijan? I poveri albanesi e rumeni invece?

Il gioco non è tradotto in italiano perchè l'editore non ha voluto investire soldi nella traduzione italiana.
La ragione può essere solo che una, cioè che il mercato italiano è ininfluente nella loro prospettiva di vendita, o comunque non sufficiente influente da meritarsi una traduzione.
Stop.
Le pretese verso Microsoft sono quantomeno stupide.
Microsoft offre un servizio. Netflix offre un servizio. E per me sono servizi simili, paragonabili. Intrattenimento mediante film, serie e videogiochi. E non è un caso che netflix stia per introdurre videogiochi abbia già introdotto tempo fa un film interattivo.

A prescindere da chi produce i contenuti, poi, il servizio è offerto da microsoft o da netflix. Tu dici che i servizi non sono paragonabili perché nei giochi conta 'perlopiù' il gameplay? Padrone di pensarla così, lo capisco e non penso sia un ragionamento stupido, come tu invece sostieni considerando stupide le idee degli altri. Tuttavia, per me sono servizi fin troppo paragonabili. E non condivido per nulla quanto dici. Ti dice niente lo sviluppo che hanno avuto i first party sony, ultimamente? Secondo te non sono frutto di una commistione col mondo del cinema? E delle avventure grafiche come detroit o life is strange, abbiamo qualcosa da dire o ci mettiamo ad esaltare il gameplay anche qui?

Allora, servizi paragonabili. Ed è Microsoft, ed è netflix, sono loro che rispondono dei contenuti che vendono. Loro creano un servizio, lo vendono, loro rispondono della qualità del servizio, a partire dai contenuti che offrono.
Se c'è una bambina che mostra il culo in un film, è netflix che viene messa alla forca e ne risponde, in solido con la produzione del film (non è un esempio fittizio, è un fatto reale).
È Microsoft che risponde della qualità dei contenuti del suo servizio, perché qui giudichiamo il servizio, coi suoi contenuti. A me non frega niente se quelli di the ascent ritengono di non dover offrire la traduzione in italiano perché in base alla loro valutazione risulta poco conveniente. Se loro ritengono di poter vendere poco in Italia e che non valga la pena tradurre, possono prendere questa decisione ma stai certo che le vendite che otterranno senza l'italiano, in Italia, sicuramente non supereranno le vendite che avrebbero potuto avere offrendo l'italiano. Sicuramente dovranno fare i conti e capire quanto essere lungimiranti o quanto risparmiare. Su questo punto possiamo esprimere opinioni, la mia è che se sei uno sviluppatore con ambizioni, devi osare. Ma qui non giudichiamo gli sviluppatori. Siamo ancora liberi, In base a review, qualità del gioco, impressioni, di decidere se prendere il gioco stesso e sorvolare, oppure se rinunciarvi perché l'assenza di italiano è un punto negativo per tutti gli italiani che non comprendono l'inglese.
Ma poi c'è Microsoft che offre il suo servizio. E come detto: puoi farlo nella maniera giusta, o puoi farlo alla membro di segugio.
Se domani in Microsoft si alzano e decidono che i loro contenuti siano tutti in inglese, così risparmiano sui costi di localizzazione, dall'altra parte possiamo (almeno, posso) concludere che il loro servizio fa schifo. Ma poi è proprio stupido farlo: il tuo obiettivo è quello di vendere, devi cercare di aprirti alla maggior parte dei consumatori (hai presente xcloud? Bene). E poi che fai? Ti metti ad acquistare la esclusiva temporale e non ti curi se almeno le maggiori lingue europee siano tutte coperte?

Allora sei un cane e non curi a dovere il tuo servizio. Punto.

Volete pensarla diversamente? Pensatela diversamente.
 

Paolito

Legend of forum
LV
2
 
Iscritto dal
7 Feb 2010
Messaggi
11,751
Reazioni
1,015
Medaglie
7
Si, ha debuttato primo, ma su Xbox o PS?
Io parlavo a larghe linee a chi diceva che i giochi di nicchia in Italia non vendono.
Ormai vendono anche discretamente bene.
Xbox di suo non vende nulla in italia
Post unito automaticamente:

Debuttare primo se vendi due copie e la settimana dopo finisci fuori dalla top 10 a discapito di Fifa, Cod ecc. non significa aver venduto bene eh :asd:
Di certo non puoi continuare a vendere anche successivamente dato che anche all'estero dopo la prima settimana si trovava staccato dai primi posti.
Non vedo perché debba essere un problema solo italiano
 

Mr. Jim Oak

Surfer & Sailor
LV
2
 
Iscritto dal
11 Nov 2007
Messaggi
30,407
Reazioni
1,469
Medaglie
11
Io parlavo a larghe linee a chi diceva che i giochi di nicchia in Italia non vendono.
Ormai vendono anche discretamente bene.
Xbox di suo non vende nulla in italia
Eh, evidentemente hanno fatto questo ragionamento. Non escludo che venga tradotto per ogni piattaforma con l'uscita su PS (se è temporale), magari mascherando il tutto con una definitive edition con DLC vari
 

giuppydb

LAGGENTE
LV
2
 
Iscritto dal
24 Giu 2004
Messaggi
19,993
Reazioni
892
Medaglie
8
Ma se su Playstation traducono pure i giochi vanillaware, ma che state a di? :asd:

Oh per me possono anche non tradurre niente, gioco solo su Playstation e amen, ma che non si lamentassero se la loro console in Italia praticamente non esiste perché è un cane che si morde la coda. Tratti gli italiani come utenti di serie b / gli italiani comprano Playstation, e così via in loop all'infinito.
 

Olorin

Moderatore
sezione xbox
LV
1
 
Iscritto dal
11 Set 2014
Messaggi
6,695
Reazioni
1,254
Medaglie
8
Spiegatemi come mai allora Persona 5 non è stato tradotto direttamente in italiano, ma si è dovuto aspettare la Royal oppure come mai il primo Yakuza in ita è stato il primo ad essere pubblicato multipiattaforma oltretutto con marketing Xbox? Dov'era prima Sony?
 

Luca.Lampard.

Embrace your dreams
LV
2
 
Iscritto dal
11 Set 2012
Messaggi
28,762
Reazioni
971
Medaglie
11
Io parlavo a larghe linee a chi diceva che i giochi di nicchia in Italia non vendono.
Ormai vendono anche discretamente bene.
Xbox di suo non vende nulla in italia
Post unito automaticamente:


Di certo non puoi continuare a vendere anche successivamente dato che anche all'estero dopo la prima settimana si trovava staccato dai primi posti.
Non vedo perché debba essere un problema solo italiano
Non dico che è un problema solo italiano, dico che prendere a riferimento i numeri dell'Italia non è corretto. I vari Persona, Yakuza ecc. hanno iniziato ad essere tradotti quando hanno cominciato ad uscire dalla loro nicchia arrivando al grande pubblico, mica perché hanno ricevuto traduzioni, che non sono opere di carità, ma un lavoro.
 

Giamast

Moderatore
sezione sony
LV
4
 
Iscritto dal
25 Set 2008
Messaggi
50,136
Reazioni
8,291
Medaglie
24
Spiegatemi come mai allora Persona 5 non è stato tradotto direttamente in italiano, ma si è dovuto aspettare la Royal oppure come mai il primo Yakuza in ita è stato il primo ad essere pubblicato multipiattaforma oltretutto con marketing Xbox? Dov'era prima Sony?

No, attenzione. Se la serie Yakuza è dove è oggi in occidente (Italia compresa), soprattutto lato localizzazione, gran parte del merito è proprio di Sony che si è messa in prima linea per supportare la distribuzione e localizzazione occidentale della serie, nonostante non fossero giochi propri e nonostante SEGA avesse ormai messo i piani per l’occidente on hold per un tempo indefinito




Se oggi Yakuza esiste in occidente, è solo grazie a Sony, altro che “dov’era prima Sony?” :asd:


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

Olorin

Moderatore
sezione xbox
LV
1
 
Iscritto dal
11 Set 2014
Messaggi
6,695
Reazioni
1,254
Medaglie
8
Non dico che è un problema solo italiano, dico che prendere a riferimento i numeri dell'Italia non è corretto. I vari Persona, Yakuza ecc. hanno iniziato ad essere tradotti quando hanno cominciato ad uscire dalla loro nicchia arrivando al grande pubblico, mica perché hanno ricevuto traduzioni, che non sono opere di carità, ma un lavoro.
Ma infatti ci sta che il mercato italiano sia cresciuto però c'è da vedere dove e come è cresciuto
No, attenzione. Se la serie Yakuza è dove è oggi in occidente, soprattutto lato localizzazione, gran parte del merito è proprio di Sony che si è messa in prima linea per supportare la distribuzione e localizzazione occidentale della serie, nonostante non fossero giochi propri e nonostante SEGA avesse ormai messo i piani per l’occidente on hold per un tempo indefinito




Se oggi Yakuza esiste in occidente, è solo grazie a Sony, altro che “dov’era prima Sony?” :asd:


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Quello era per rispondere a "Xbox non traduce, meglio Play" :dsax:
Però il discorso non cambia molto da quello di Ms, Yakuza è una serie di SEGA e ci ha messo quanti hanno prima di ricevere una traduzione? Quanto è dovuta crescere la sua community italiana per permetterlo? E in tutto ciò, nonostante l'impegno per promuoverlo in Occidente, Sony non ha sborsato un euro per la traduzione.
 
Top