• Accedi o registrati per ottenere la migliore esperienza possibile del forum di SpazioGames (e senza banner pubblicitari).

[Archivio] ATI vs Nvidia: ogni anno la sfida si rinnova! - 2004-2007

  • Autore discussione ICON of SIN
  • Data d'inizio
I

ICON of SIN

Originally posted by Teschio@Jul 17 2005, 09:15 AMQualche giorno fa ho trovato questa interessante prova -->QUI<--, dove vengono valutate le schede video top di gamma e i giochi con grafica migliore, portati ad altissime risoluzioni video (2048x1536)

 


Dato che si parla anche di Doom3, forse a qualcuno può interessare...
//content.invisioncic.com/a283374/emoticons/smile.png

 


Sono rimasto sopratutto shockato, dinanzi la bellezza di questo screen shot, fatto alla risoluzione di 2048x1536, hight quality, con AA 4X, ANISO 8X. Grazie ad una singola 7800GTX possiamo godere di questa meraviglia grafica...


 


-->Doom3 - 2048x1536<--


Comunque, la cosa più interessante e' l'effettiva possibilità di sfruttare le altissime risoluzioni, traendone un giovamento notevole in termini di qualità video, pur non pesando eccessivamente sulle GPU di nuova generazione.


 


Direi che questo e' il futuro!!! Un monito CRT 19" 2048x1536 a 85Hz, costa sui 250€, quindi alla portata di un vastissimo numero di giocatori e quando anche i nuovi accelleratori grafici entreranno nella fascia media di prezzo (7800 e R520), giocare ad altissime risoluzioni, non sarà più una rarità.


 


In virtù di questo, il mio prossimo acquisto sarà un bel monitor CRT da 19" o 21", in attesa che l'R520 sia disponibile nei negozi. :thomasbz:


 

 


:bye:








Ottima news! //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/winks.gif

 
I

ICON of SIN

In questi giorni ci sono state diverse news riguardanti le prossime schede di Ati e l’attuale Geforce 7800 di Nvidia. News che hanno contribuito a colorire il teatrino videoludico nonché, l’ennesimo scontro Ati - Nvidia.

Mentre Ati cerca di risolvere i problemi legati alla produttività dell’R520, Nvidia si sta godendo i profitti della 7800. Anche se consapevole della minaccia canadese che si intravede all’orizzonte.

La preoccupazione nasce dalla necessità di porsi la domanda: “Quanto dureranno 24 pipelines in un core da 430 Mhz?”.

Lo stesso RSX coi suoi 550 Mhz è più veloce, anche se, come ha detto il responsabile sviluppatore dei due processori grafici, condividono la stessa eredità.

Fino a qui poco male, ma anche la stessa X850 col core da 540 Mhz è più veloce della 7800 GTX; più veloce ma non più potente! Di sicuro le 24 pipelines aiuteranno la scheda per molto tempo, ma rispetto alla R520 non c’è partita. Un fatto curioso, che riguarda l’ultima arrivata di Nvidia, è che dai test di laboratorio è risultato essere presente un lieve overclock di 40 Mhz quando questa renderizza un ambiente 3d, ma 470 Mhz continuano ad essere ugualmente troppo pochi.

Di sicuro non si può negare che i risultati dei benchmarks del 3dMark 05 siano sbalorditivi: circa il doppio di una 6800 Ultra. Dire lo stesso di Doom 3 e soprattutto, Half life 2 dove ad alcune risoluzioni vince sempre la X850, è leggermente più difficile.

So che il discorso può sembrare strano, specialmente dopo aver tessuto le lodi di questa GPU nella precedente recensione; in realtà la 7800 è un ottima scheda, ma rispetto alla X850. E’ più veloce e consuma meno di quest’ultima, ma come lo è stato per Ati con l’R480 anche Nvidia ha creato una scheda per niente innovativa.

Il 10 luglio Ati ha annunciato che ha concluso ottimamente il terzo tape out dell’R520, seguita dalla notizia che la scheda monterà il classico dissipatore dual slot dell’X850.

Poco male quest’ultima notizia perché parliamo sempre di un core con una frequenza di lavoro superiore ai 700 Mhz!!! Ben 32 pipeline (forse anche 48) e dovremmo vedere anche 512 mb di ram on board. R520 frequency goes to 700+ MHz

Pensate che tutta questa potenza possa soddisfare le vostre richieste da una GPU?

Beh... se avete risposto no, Nvidia ha annunciato di avere in preparazione una versione “Ultra” della Geforce 7800 (il chip G71) con 512 Mb di ram GDDR3, dissipatore “dual slot” e una frequenza di lavoro prossima al doppio della versione GTX, ovvero 800 Mhz.

Ati, che dal lato suo non vuole più farsi cogliere impreparata, ha annunciato che a inizio 2006 commercializzerà l’R580, scheda predisposta per il pieno supporto del Microsoft Longhorn e, a quanto pare, più veloce della Geforce 7800 Ultra! Sembra proprio che la corsa al core più veloce ci porterà presto alla progettazione delle prime GPU da 1 Ghz!

Ad affiancare le potenzialità grafiche di questi mostri c’è anche il bisogno di riprodurre in un gioco, un ambiente il più reale possibile; non bisogna dimenticare però che, a livello di realismo, non esiste solo la grafica da filmato. Se il nostro personaggio non è immerso in mondo dove la fisica viene rispettata come nel mondo reale, la carenza d’interazione si farà presto sentire.

Half life 2 in parte ci ha cullato con la sua fisica, non perfetta al 100% ma sicuramente impressionante. Chi non ha perso ore a giocare con pacchettini, bidoni, assi di legno ecc. a costruire piramidi di oggetti per abbatterle poi, scagliandogli dei sassi? (e interrompendo così l’avventura del Dottor Freeman che sicuramente aveva cose più importanti da fare che giocare con la spazzatura! :joystick: ).

O chi non è stato a mollo in acqua per diverso tempo, ad ammirare come gli oggetti galleggino, si girino, oppure ha tentato di crearsi una zattera di fortuna con qualche pannello di legno?

Cos’è che allora non fa di Half life 2 la fisica perfetta in un gioco? In pratica quello che lo sviluppatore di Nvidia, Nick Triantos, chiama “effetto pupazzo”.

In HL2 se l’interazione a livello di quantità di moto e urti viene perfettamente rispettata, molte volte l’impatto di un oggetto molto leggero ha gli stessi effetti di un peso da 40 kg. Oppure una pila di casse molto larghe è pesanti hanno la stessa stabilità di una piramide di stuzzicadenti. In breve energia potenziale e cinetica non vengono calcolate correttamente.

Questo purtroppo ha effetto anche quando vediamo un avversario che cade dopo esser stato ucciso. Da qui il termine “effetto pupazzo”.

Allo stesso modo anche i colpi sparati su alcuni materiali dovrebbero causare la rottura di muri e schegge di legno o di vetro che partono in tutte le direzioni. Attualmente, nella maggior parte dei casi, viene usata solo l’applicazione di una texture per dare l’effetto “rovinato”. L’effetto “schegge di legno” di HL2 si avvicina molto al concetto, ma dovrebbe essere applicato a tutta la scena e con risultati diversi in base alla potenza del colpo, al materiale colpito ed altri fattori che potrebbero entrare in gioco.

Sono tutti quei calcoli che fanno la differenza tra l’azione di un gioco e quella di un film. Provate a immaginare l’effetto visivo in un film d’azione dove protagonista e cattivo di turno demoliscono mezza città facendo volare macchine, rompendo vetri e altre infrazione varie del codice civile. La stessa scena portata in un gioco, attualmente non potrebbe rendere allo stesso modo.

Sicuramente la cosa più difficile nel creare un motore fisico molto realistico, consiste nel tenere in considerazione tutti fattori casuali che governano la fisica reale.

Secondo la teoria quantistica e della probabilistica degli eventi, è impossibile ottenere gli stessi identici effetti in un evento fisico. Questo perché ci sono infiniti calcoli da effettuare e più realismo mettiamo, più il processore dovrà calcolare il risultato degli urti, l’energia del colpo e molti altri fattori che rendono imprevedibile nella realtà un urto o un'esplosione non programmata.

Ci vorrebbero dei super-computer in LAN per calcolare con una perfezione del 99,9%, tutti i fattori da considerare in un simile gioco. Ma calcolando solo i più importanti e tralasciando i secondari possiamo ottenere ugualmente un realismo molto elevato.

Un solo processore per questo scopo non può bastare, per questo motivo i programmatori si stanno preparando alla programmazione sui processori dual e multi-core (dal lato loro AMD e Intel stanno già pensando al lancio dei processori quad – core nel 2007).

Attualmente l’implementazione di un processore dual - core in ambito videoludico, non porta particolari benefici nella renderizzazione di una schermata di gioco. Test effettuati su Doom 3 hanno dimostrato che il frame rate resta pressoché invariato rispetto ai processori attuali in quanto la grafica per quanto complessa sia, o in futuro sarà, graverà sempre in toto sulla GPU.

Tutta questa potenza di calcolo, servirà molto per tutte le applicazioni basate sul making/editing video, come l’Adobe Premiere e l’After Effect e tutte le altre applicazioni dove è richiesta un’elevata velocità di calcolo da parte del processore. In campo videoludico invece l’implementazione dei processori dual – core, verrà utilizzata per lo sviluppo di un gioco dotato di una “fisica” sempre più realistica!

Ho raccolto in questa reply tutte le news che ho trovato in queste 2 settimane. Mi dispiace non poter postare tutti i singoli link ma sono veramente tanti e recuperarli tutti adesso sarebbe alquanto difficile (Oltre che a trasformarsi in una lista chilometrica di indirizzi vari).

Comunque tutte le news citate qui le potete trovare sui siti Tom's Hardware Guide e The Inquirer.

:bye:

 
I

ICON of SIN

Mi dispiace però che mi sono accorto solo ora che mi è sfuggita una "e" mentre scrivevo il nome del sito!

Ho scritto "Tom's Hardwar" invece di "Tom's Hardware". :/

Ho trasformato "L'hardware di Tom" in "La guerra dura di Tom" :trallallero:

Chiedo scusa per la svista!

 
T

Teschio

Originally posted by ICON of SIN@Jul 19 2005, 05:43 PM

Ad affiancare le potenzialità grafiche di questi mostri c’è anche il bisogno di riprodurre in un gioco, un ambiente il più reale possibile; non bisogna dimenticare però che, a livello di realismo, non esiste solo la grafica da filmato. Se il nostro personaggio non è immerso in mondo dove la fisica viene rispettata come nel mondo reale, la carenza d’interazione si farà presto sentire.



Half life 2 in parte ci ha cullato con la sua fisica, non perfetta al 100% ma sicuramente impressionante. Chi non ha perso ore a giocare con pacchettini, bidoni, assi di legno ecc. a costruire piramidi di oggetti per abbatterle poi, scagliandogli dei sassi? (e interrompendo così l’avventura del Dottor Freeman che sicuramente aveva cose più importanti da fare che giocare con la spazzatura! :joystick: ).



O chi non è stato a mollo in acqua per diverso tempo, ad ammirare come gli oggetti galleggino, si girino, oppure ha tentato di crearsi una zattera di fortuna con qualche pannello di legno?



Cos’è che allora non fa di Half life 2 la fisica perfetta in un gioco? In pratica quello che lo sviluppatore di Nvidia, Nick Triantos, chiama “effetto pupazzo”.



In HL2 se l’interazione a livello di quantità di moto e urti viene perfettamente rispettata, molte volte l’impatto di un oggetto molto leggero ha gli stessi effetti di un peso da 40 kg. Oppure una pila di casse molto larghe è pesanti hanno la stessa stabilità di una piramide di stuzzicadenti. In breve energia potenziale e cinetica non vengono calcolate correttamente.



Questo purtroppo ha effetto anche quando vediamo un avversario che cade dopo esser stato ucciso. Da qui il termine “effetto pupazzo”.



Allo stesso modo anche i colpi sparati su alcuni materiali dovrebbero causare la rottura di muri e schegge di legno o di vetro che partono in tutte le direzioni. Attualmente, nella maggior parte dei casi, viene usata solo l’applicazione di una texture per dare l’effetto “rovinato”. L’effetto “schegge di legno” di HL2 si avvicina molto al concetto, ma dovrebbe essere applicato a tutta la scena e con risultati diversi in base alla potenza del colpo, al materiale colpito ed altri fattori che potrebbero entrare in gioco.



Sono tutti quei calcoli che fanno la differenza tra l’azione di un gioco e quella di un film. Provate a immaginare l’effetto visivo in un film d’azione dove protagonista e cattivo di turno demoliscono mezza città facendo volare macchine, rompendo vetri e altre infrazione varie del codice civile. La stessa scena portata in un gioco, attualmente non potrebbe rendere allo stesso modo.



Sicuramente la cosa più difficile nel creare un motore fisico molto realistico, consiste nel tenere in considerazione tutti fattori casuali che governano la fisica reale.



Secondo la teoria quantistica e della probabilistica degli eventi, è impossibile ottenere gli stessi identici effetti in un evento fisico. Questo perché ci sono infiniti calcoli da effettuare e più realismo mettiamo, più il processore dovrà calcolare il risultato degli urti, l’energia del colpo e molti altri fattori che rendono imprevedibile nella realtà un urto o un'esplosione non programmata.



Ci vorrebbero dei super-computer in LAN per calcolare con una perfezione del 99,9%, tutti i fattori da considerare in un simile gioco. Ma calcolando solo i più importanti e tralasciando i secondari possiamo ottenere ugualmente un realismo molto elevato.



Un solo processore per questo scopo non può bastare, per questo motivo i programmatori si stanno preparando alla programmazione sui processori dual e multi-core (dal lato loro AMD e Intel stanno già pensando al lancio dei processori quad – core nel 2007).



Attualmente l’implementazione di un processore dual - core in ambito videoludico, non porta particolari benefici nella renderizzazione di una schermata di gioco. Test effettuati su Doom 3 hanno dimostrato che il frame rate resta pressoché invariato rispetto ai processori attuali in quanto la grafica per quanto complessa sia, o in futuro sarà, graverà sempre in toto sulla GPU.



Tutta questa potenza di calcolo, servirà molto per tutte le applicazioni basate sul making/editing video, come l’Adobe Premiere e l’After Effect e tutte le altre applicazioni dove è richiesta un’elevata velocità di calcolo da parte del processore. In campo videoludico invece l’implementazione dei processori dual – core, verrà utilizzata per lo sviluppo di un gioco dotato di una “fisica” sempre più realistica!


 


:bye:










Effettivamente quello che ha sancito il successo di Half-Life2 rispetto a Doom3 e' la grande innovazione della fisica nel game play.

Il discorso dei dual core apre una nuova strada sul fronte dei motori fisici, ma non e' l'unica...

Anche se non e' attinente con Doom3, potrebbe esserlo per un futuro Doom4.

La strada più promettente e affascinante, la sta percorrendo AGEIA, un'azienda californiana che promette di surclassare le più potenti unita di calcolo multicore, con il suo chip PHYSX.

L'idea e' molto semplice. Utilizzando un accelleratore specificatamente dedicato alla fisica, si possono ottenere risultati che vanno oltre ogni immaginazione.

La fisica in un ambiente 3D e' essenzialmente la capacità di muovere dei corpi rigidi. Nel migliore dei casi una CPU dualcore riuscirà a muovere 200-300 corpi rigidi al secondo, la PPU (physics processing unit) di AGEIA e' in grado di muovere 20.000 corpi rigidi al secondo. Un valore impressionante, che offre opportunità di programmazione incredibili.

Nonostante le indubbie qualità tecniche, questa tecnologia e' legata al supporto che riuscirà ad ottenere dagli sviluppatori. Per questo AGEIA ha acquistato il motore fisico NOVODEX rendendendolo gratuito. NOVODEX e' il motore fisico integrato nel famosissimo UNREAL ENGINE 3. Questo lascia ben sperare sulla futura diffusione dei chip PHYSX.

Un' altra conferma arriva da ASUS, che ha già creato una scheda PCI con il nuovo e rivoluzionari accelleratore fisico...

Ecco una foto:
scheda_ageia_ppu.jpg


ASUS e' un colosso mondiale e la prospettiva che possa integrare un chip PHYSX nelle sue schede madri, oltre a fornire schede separate simili alle attuali schede video, lascia ben sperare che tra breve tempo, avremo giochi con una fisica realistica.

Su "Giochi per il mio computer" di questo mese, c'e' un lunghissimo articolo dedidato alla PPU di AGEIA. E' molto interessante e dice che neanche le 8 unità di calcolo in virgola mobile del "Cell" di Sony, possono nulla contro un PC dotato di PPU. Le prospettive sono esaltanti e se questo e' il futuro, aspettiamoci giochi che imiteranno in modo sempre più realistico la realtà.

 
I

ICON of SIN

Ho letto anche che diversi produttori di GPU stanno pensando di far uscire le prime schede add-on PCI-E basate sul chip di Physx, insieme all'R520 e alla G71.

Un pratica una scheda compatibile fin dal Pci-e 1x/4x da affiancare alle attuali GPU e in grado di gestire dai 32.000 ai 40.000 corpi (contro i 30/40 corpi dei processori P4 e Athlon 64!).

C'è anche chi ha parlato della possibilità di vedere una PPU in bundle con le prossime GPU, ma in futuro si pensa che tutte le schede video saranno dotate di un processore PPU montato sullo stesso wafel di silicio.

Dopo le CPU e le GPU arrivano le PPU

 
T

Teschio

Originally posted by ICON of SIN@Jul 29 2005, 08:35 AMHo letto anche che diversi produttori di GPU stanno pensando di far uscire le prime schede add-on PCI-E basate sul chip di Physx, insieme all'R520 e alla G71.


Un pratica una scheda compatibile fin dal Pci-e 1x/4x da affiancare alle attuali GPU e in grado di gestire dai 32.000 ai 40.000 corpi (contro i 30/40 corpi dei processori P4 e Athlon 64!).



C'è anche chi ha parlato della possibilità di vedere una PPU in bundle con le prossime GPU, ma in futuro si pensa che tutte le schede video saranno dotate di un processore PPU montato sullo stesso wafel di silicio.


 


Dopo le CPU e le GPU arrivano le PPU







Direi che come notizia e' eccezionale !!! :thomasbz:

Integrare la PPU nella scheda video e' la soluzione migliore !!!

I costi saranno ridotti e la diffusione del chip PhysX sarà facilita, costringendo i programmatori ad adottare questa nuova tecnologia.

Immaginate una scheda video con una GPU R520 e con una PPU di Ageia...

Un vero mostro di potenza !!! //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/hail.gif

E con tutta questa potenza, Doom3 sarà presto preistoria, provate ad immaginare il prossimo Doom4 :wub:

 
W

Wafi

ciao ragagazzi io ad agosto (2006) penso che mi faro un nuovo pc anche se non voglio cambiare pcperche ci sono affezionato ma penso che la confiogurazione sara questa:

processore p4 con 3.5

scheda grafica 512 di mega

e se necessario una ram da 1 giga

ps. una domanda se uno vuole togliere i pezzi di un computer a parte la sc. madre e mettere questi pezzi su una nuova sch.madre si puo?per più preciso uno vuole cambiare sch. madre che attualmente possiede porte agp con una che possiaede porte pci e poi cambiare anche sch. grafica pci (obligatoria in questo caso)ma per il resto cioè ram o processore è tutto a posto? :ma6matto: :ma6matto: io di hardwaring non me ne intendo per cio abbiate paziensa..

edit:

non mi è venuto in mente di scriverlo prima ma immaginando doom4 sara una bomba che a quel punto invece di essere definito goco sare definito realta virtuale orror,poi se affianchiamo il nuovo sistema operativo da parte della microsoft che utilizza l'interfaccia in 3d sara una cosa inimmaginabile...per adesso.

Questo è la prospettiva della prossima generazione ma dopo questa prossima generazione a qualcuno verra di sicuro in mente i caschi della realta virtuale affiancandolo al doom5 sara una cosa inimmaginabile,ma per ora poi uscira forse un nuova versiona di sistema operativo (sempre con interfaccia 3d)e tra l'altro ci saranno schede grafiche con chissa quanta potenza con ppu o chissa quale altra diavoleria...forse mi sono spinto troppo in avanti ma spero vivamente che queste cose accadano davvero nel futuro.... //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/winks.gif//content.invisioncic.com/a283374/emoticons/winks.gif ^_^ ^_^

 
I

ICON of SIN

Ciao e benvenuto!

Dunque in linea di massima è fattibile (anche se a volte non conveniente)finchè la sostituzione avviene tra componenti che hanno gli stessi tipi di connessione.

Nel caso del processore è possibile solo se la scheda madre ha lo stesso "aggancio" chiamato "socket", del processore. Quando si parla di "socket 393" per esempio, si parla di un processore con 393 pin, ovvero 393 piedini. Ovviamente sarebbe impossibile mettere in una scheda madre "socket 393" un Athlon 3.000 con 462 pin.

Allo stesso modo è impossibile mettere una scheda grafica AGP in una porta PCI-E e viceversa!

Come per il processore, anche per la RAM bisogna controllare che il modulo sia compatibile con la scheda madre. Per esempio: i banchi di memoria chiamati SDRAM sono dotati di 168 pin, mentre le odierne DDR hanno 184 pin.

Quindi prima di cambiare la scheda madre informati bene che i componenti siano compatibili con il nuovo acquisto.

:ciao:

 
W

Wafi

grazie per tutto //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/winks.gif

 

afullo

leader zone
area network
Iscritto dal
4 Dic 2019
Messaggi
25,167
Medaglie
4
ho fatto una news riguardo al PPU, scusate ma ho visto i posts solo ora :rspecial1:

 
I

ICON of SIN

Come marchiata da una maledizione voodoo, Ati e la sua R520 non stanno passando momenti felici. Se in parte giungono voci riguardo la fine dei problemi legati all’R520, quasi sempre queste voci sono accompagnate da un eco che le nega.

Intanto ridendo e scherzando Nvidia prende sempre più in considerazione per il futuro Ageia e le sue PPU. Si parla addirittura di implementazione dei processori fisici nelle schede video fin dal 2006!

L’intento di Nvidia sembrerebbe quello di creare una GPU o GPGPU (General-Purpose Graphic Processing Unit) che riesca a gestire sia la grafica che la fisica di un gioco.

Anche se l’implementazione di una PPU in una GPU è vista di buon occhio, è possibile che in futuro sarà possibile scegliere tra una PPU integrata e una “esterna” da montare in uno slot PCI o PCI-E. Attualmente però, è impossibile stabilire quale delle due sia la soluzione migliore.

Ormai i processori stanno abbandonando sempre di più lo scenario videoludico, lasciando spazio sempre più, alle periferiche dedicate.

Solo 10 anni fa bastava un 486 dx2 per far girare perfettamente Doom 2. Poi nel ’97 cominciarono a comparire i primi acceleratori grafici per compensare l’impossibilità di generare una grafica più complessa da parte della CPU. Infine tra breve avremo un processore dedicato per la gestione di una fisica più complessa di quella attualmente disponibile dall’Havoc 2.0 di Half life 2.

PPU di AGEIA: futuro supporto da nVidia?

Visto che da domani starò via per una decina di giorni, voglio approfittare anche di questa piccola news per salutare tutti gli amici di Doom Italia!!! ^_^

:ciao:

 
T

Teschio

Originally posted by ICON of SIN@Aug 13 2005, 12:01 PM

Visto che da domani starò via per una decina di giorni, voglio approfittare anche di questa piccola news per salutare tutti gli amici di Doom Italia!!! ^_^


 







Grazie ICON...

Divertiti e buone vacanze !!! :bye:

 

afullo

leader zone
area network
Iscritto dal
4 Dic 2019
Messaggi
25,167
Medaglie
4
Grazie anche da parte mia e buon divertimento in ferie! :bananarap:

 
I

ICON of SIN

Grazie ragazzi! //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/smile.png

Ci vediamo tra 10 giorni! //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/winks.gif

 
I

ICON of SIN

In questi giorni d'assenza ho sentito molto la mancanza del forum di Doomitalia e ovviamente di tutti gli utenti che ne fanno parte! //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/smile.png Avrei voluto portare qualche buona news hardware sull'R520 visto che la presentazione ufficiale e sempre più vicina, ma stando a quello che ho trovato purtroppo, non ci sono stati sviluppi particolarmente eclatanti.

Prima di postare la news volevo ringraziare DaNg3R per aver modificato il titolo del topic in modo che adesso risulti "on" e Afullo per aver inoltrato la mia richiesta! ^_^

Dalle news che ho trovato si è parlato dell' uscita del Crossfire per il 15 settembre e dell'R520 che forse avrà solo 16 pipelines!

A quanto pare, giorno dopo giorno il numero delle pipe è andato scalando sempre più! Dopo chi ha parlato di 48 pipelines si è scesi a 32. Dopo poco tempo 24 e infine l'inaspettato numero di 16, meno della Geforce 7800 GTX.

Se prima sembrava che Nvidia volesse far uscire una scheda neanche lontanamente comparabile all'R520, ora sembra che Ati non voglia neanche gareggiare contro la 7800!

Certo, si parla sempre di un core che lavora a 700 o addirittura a 800Mhz e personalmente, preferisco sacrificare le pipelines che la velocità di clock, ma nonostante si parli di una frequenza di quasi il doppio della Geforce 7800 GTX c'è chi si aspetta prestazioni ben inferiori alla scheda di Nvidia che non può certo definirsi il top delle aspettative a meno che non la si paragoni alla X850.

In parole povere il vero vincitore tra questi due produttori di GPU è il caos che domina le news e le voci di corridoio! Per ogni affermazione una smentita e per ogni aspettativa una delusione.Se questo non è prendere in giro l'utenza, allora non so proprio come si possa definire!

Comunque niente di ufficiale e niente di effettivo quindi; resta solo una foto dell'chip dell'R520 che grazie al nuovo processo produttivo è molto più piccolo dell'attuale R480.

Aspettiamo settembre e vediamo in quale news sta la verità.

ATi R520: solo 16 pipeline?

Prima foto per ATi R520

:ciao:

 
T

Teschio

Ben tornato Icon... //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/smile.png

In questi giorni ho letto anch'io molti "news" su R520, ma le ritengo poco più che delle ipotesi, dato che non esiste nulla di certo.

Ati non ha mai dichiarato nulla della sua nuova GPU e dato che tutti fanno ipotesi, dico anch'io la mia... ^_^

Secondo me e' vero che ci sarà un R520 con 16 pipelines, ma si chiamerà R520LE e non sarà certo la GPU ammiraglia. un po' come a fatto Nvidia. La sua 7800GTX e' solo uno specchietto per le allodole, se era la scheda top l'avrebbe chiamata 7800ultra. Evidentemente ne sa più di noi e teme questo R520,per questo a deciso di commercializzare una scheda che della nuova generazione sarebbe la fascia media. Anche perchè Ati in questo momento non ha nulla per contrastare le 7800GTX.

Questa e' la mia previsione:

R520LE: 16 pipelines, 256MB di ram, 600mhz il core e 1100mhz le ram

R520PRO: 24 pipelines, 256/512MB di ram, 700mhz il core e 1250mhz le ram

R520XT: 32 pipelines, 512MB di ram, 800mhz il core e 1500mhz le ram

Secondo me e' così !!! //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/sisi.gif

Se ho ragione, R520XT sarà come la gloriosa 9700pro ed Nvidia impiegherà almeno 6 mesi per colmare il divario. :icebad:

Se invece mi sbaglio, nel mio prossimo PC ci sarà certamente una scheda Nvidia. //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/azz.gif

 

afullo

leader zone
area network
Iscritto dal
4 Dic 2019
Messaggi
25,167
Medaglie
4
ben tornato anche da parte mia! e di niente per l'inoltro della richiesta! in effetti, se devo essere sincero, anch'io da un po' di tempo pensavo che quel titolo fosse ormai obsoleto... //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/laugh.png

cmq newsed :rspecial1:

 
Top