• Accedi o registrati per ottenere la migliore esperienza possibile del forum di SpazioGames (e senza banner pubblicitari).

Transmetropolitan | Lion Comics | Guida al primo post!

Iscritto dal
20 Gen 2020
Messaggi
1
TRANSMETROPOLITAN




fdPpC32.jpg




Info

  • Creato da: Warren Ellis
  • Disegnato da: Darick Robertson
  • Anno d'inizio: 1997
  • Capitoli: 60
  • Pubblicato da: DC Comics - Vertigo
  • Edizione italiana a cura di: RW edizioni
TramaIl protagonista della serie è Spider Jerusalem, giornalista tossicodipendente cinico e violento che ha come missione personale la ricerca della verità fine a se stessa, cosa questa che lo ha messo più volte in situazioni scomode, come ad esempio quando ha denunciato le violenze della polizia durante la rivolta di un quartiere popolare, o quando si prefigge di ostacolare in ogni maniera il presidente "Smiler", un uomo il cui unico scopo nella vita è il potere.

Nella classifica stilata nel 2011 da IGN, Spider Jerusalem si è posizionato al 45º posto come più grande eroe della storia dei fumetti, dopo Occhio di Falco e prima della Torcia Umana.

Wikipedia
Edizione Italiana

Link Utili



 
Ultima modifica da un moderatore:
Iscritto dal
25 Gen 2015
Messaggi
8,681
Entro Lucca devo recuperare i brossurati Lion che mi mancano perché questo me lo voglio leggere tutto il prima possibile //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/sisi.gif

 
Iscritto dal
25 Gen 2015
Messaggi
8,681
Letto il primo volume.

Adesso capisco perché questa serie è ritenuta fenomenale, e la cosa assume ancor più senso se si pensa che è iniziata nel 1997, come l'ottimo editoriale a fine volume (che riassume cosa è successo quell'anno e ci presenta i due autori) ci ricorda. Un fumetto da leggere con attenzione e pazienza, complice il suo essere molto verboso per non dire logorroico, molti lo potrebbero trovare noioso per questo ma questo invece è il suo punto di forza, Warren Ellis non si risparmia davvero nelle sue caustiche critiche al degrado morale della società contemporanea. Protagonista che per me è già un mito ;p Disegni di Robertson riassumibili in un solo aggettivo: perfetti. In tutto: dettagli, visionarietà, colori,... insomma senza di loro il fumetto ci avrebbe perso parecchio //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/sisi.gif

P.S: aggiunta alla tabella l'edizione in 11 volumi brossurati della Lion, non capisco perché non sia presente su Comics Box! :morristend:

 

Ryo Narushima

Utente Sospeso/Bannato
Bannato
Iscritto dal
30 Giu 2009
Messaggi
17,675
Grazie. Ho aggiunto il link del sito RW, è stata una dimenticanza mia.

 
G

Guest

Letto il primo volume.
Adesso capisco perché questa serie è ritenuta fenomenale, e la cosa assume ancor più senso se si pensa che è iniziata nel 1997, come l'ottimo editoriale a fine volume (che riassume cosa è successo quell'anno e ci presenta i due autori) ci ricorda. Un fumetto da leggere con attenzione e pazienza, complice il suo essere molto verboso per non dire logorroico, molti lo potrebbero trovare noioso per questo ma questo invece è il suo punto di forza, Warren Ellis non si risparmia davvero nelle sue caustiche critiche al degrado morale della società contemporanea. Protagonista che per me è già un mito ;p Disegni di Robertson riassumibili in un solo aggettivo: perfetti. In tutto: dettagli, visionarietà, colori,... insomma senza di loro il fumetto ci avrebbe perso parecchio //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/sisi.gif

P.S: aggiunta alla tabella l'edizione in 11 volumi brossurati della Lion, non capisco perché non sia presente su Comics Box! :morristend:
Non ho mai letto nessuno lamentarsi della verbosità dell'opera annoiandosi, ma nel caso ci fosse, che tornasse a leggersi Naruto od altri fumetti con un target molto giovanile e adatti.

Pensa che il top deve ancora venire, sarranno inseriti altri personaggi ed altri problemi sociali legati molto alla nostra epoca attuale. Transmetropolitan per alcuni aspetti è un fumetto precursore dei tempi.

Hai fatto caso che all'inizio Spider pare Moore e quando si da una sistemata sembra Morrison? :rickds:

:blbl:

 

DARK3N

Moderatore
sezione sony
Iscritto dal
10 Ago 2006
Messaggi
12,859
Medaglie
7
Io sto aspettando l'uscita dell'ultimo absolute per iniziare la lettura e quindi non posso fare commenti sulla storia, per quanto riguarda i disegni invece sono pazzeschi :morris82:

C'è una tale quantità di dettagli e di roba in ogni pagina impressionante, e il tutto non da fastidio e non rende difficile capire cosa stia succedendo.

Robertson a me piace un botto poi (anche su the Boys l'ho trovato ottimo), oltre ad essere una persona molto gentile e simpatica

 

Ryo Narushima

Utente Sospeso/Bannato
Bannato
Iscritto dal
30 Giu 2009
Messaggi
17,675
Robertson mito, un tratto grosso e personale. Non fa personaggi ''belli'', però è proprio quel suo stile grottesco e quasi caricaturale a renderlo perfetto per questa storia.

 

Papa Demilol

Hanno droppato?
Iscritto dal
14 Mag 2011
Messaggi
43,621
Medaglie
8
Letto il primo volume.
Adesso capisco perché questa serie è ritenuta fenomenale, e la cosa assume ancor più senso se si pensa che è iniziata nel 1997, come l'ottimo editoriale a fine volume (che riassume cosa è successo quell'anno e ci presenta i due autori) ci ricorda. Un fumetto da leggere con attenzione e pazienza, complice il suo essere molto verboso per non dire logorroico, molti lo potrebbero trovare noioso per questo ma questo invece è il suo punto di forza, Warren Ellis non si risparmia davvero nelle sue caustiche critiche al degrado morale della società contemporanea. Protagonista che per me è già un mito ;p Disegni di Robertson riassumibili in un solo aggettivo: perfetti. In tutto: dettagli, visionarietà, colori,... insomma senza di loro il fumetto ci avrebbe perso parecchio //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/sisi.gif

P.S: aggiunta alla tabella l'edizione in 11 volumi brossurati della Lion, non capisco perché non sia presente su Comics Box! :morristend:
E più avanti migliora di tantissimo. //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/250978_ahsisi.gif

 
G

Guest

Io sto aspettando l'uscita dell'ultimo absolute per iniziare la lettura e quindi non posso fare commenti sulla storia, per quanto riguarda i disegni invece sono pazzeschi :morris82:C'è una tale quantità di dettagli e di roba in ogni pagina impressionante, e il tutto non da fastidio e non rende difficile capire cosa stia succedendo.

Robertson a me piace un botto poi (anche su the Boys l'ho trovato ottimo), oltre ad essere una persona molto gentile e simpatica
Son disegni che riescono a immergerti in modo sublime in quel mondo. Ti sembra di essere lì dentro. Può sembrare strano, ma è la stessa sensazione che avevo avuto vedendo al tempo Blade Runner e Futurama, cose molto diverse, ma che ognuna in modo loro ti riesce a trasportare in quel mondo.

:blbl:

 
Iscritto dal
25 Gen 2015
Messaggi
8,681
Il setting di Transmetropolitan è postmoderno ai suoi massimi livelli, avete già citato Blade Runner e infatti sono entrato subito in sintonia con il fumetto perché Philip K. Dick (precursore di questo tipo di fantascienza) è il mio scrittore sci-fi preferito. Ovviamente un plauso ad Ellis per aver ideato tutto, ma come Robertson abbia trasformato in realtà questa visione è stato incredibile!

E poi vabbe', vogliamo parlare dell'elettrodomestico tossicodipendente? Quello mi ha steso :rickds:

Hai fatto caso che all'inizio Spider pare Moore e quando si da una sistemata sembra Morrison? :rickds:
Si l'ho notato, ad Ellis piace omaggiare i suoi amici scrittori //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/emoticons_dent1005.gif E nella spettacolare vignetta di quando vanno a quella convention di religioni si vede un cartello con su scritto "Ennis" e sotto "Custer", adoro queste citazioni ;p

Io sto aspettando l'uscita dell'ultimo absolute per iniziare la lettura e quindi non posso fare commenti sulla storia, per quanto riguarda i disegni invece sono pazzeschi :morris82:
Boia ma a te piace comprare gli Absolute e gli Omnibus americani, quanti dindi hai? :rickds:

 

DARK3N

Moderatore
sezione sony
Iscritto dal
10 Ago 2006
Messaggi
12,859
Medaglie
7
Il setting di Transmetropolitan è postmoderno ai suoi massimi livelli, avete già citato Blade Runner e infatti sono entrato subito in sintonia con il fumetto perché Philip K. Dick (precursore di questo tipo di fantascienza) è il mio scrittore sci-fi preferito. Ovviamente un plauso ad Ellis per aver ideato tutto, ma come Robertson abbia trasformato in realtà questa visione è stato incredibile!
E poi vabbe', vogliamo parlare dell'elettrodomestico tossicodipendente? Quello mi ha steso :rickds:

Si l'ho notato, ad Ellis piace omaggiare i suoi amici scrittori //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/emoticons_dent1005.gif E nella spettacolare vignetta di quando vanno a quella convention di religioni si vede un cartello con su scritto "Ennis" e sotto "Custer", adoro queste citazioni ;p

Boia ma a te piace comprare gli Absolute e gli Omnibus americani, quanti dindi hai? :rickds:
Ma..ma..ma sono troppo belle come edizioni, mi chiamano //content.invisioncic.com/a283374/emoticons/1.gif

 
Iscritto dal
25 Gen 2015
Messaggi
8,681
Letto anche il secondo volume.

In tutto e per tutto superiore al primo, questo fumetto per me è già un capolavoro adesso, è incredibile come l'autore riesca a inserire un sacco di temi e critiche anche nei singoli capitoli, rendendo così il tutto profondissimo. Sbalorditivi i disegni di Robertson!

Ci sarebbe molto da scrivere ma adesso devo staccare, mi riservo oramai di fare un bel commento quando finisco di leggerlo tutto :kappe:

 

Ryo Narushima

Utente Sospeso/Bannato
Bannato
Iscritto dal
30 Giu 2009
Messaggi
17,675
I singoli capitoli a me sono piaciuti pure più rispetto alla trama principale. A mio parere sono quei singoli casi i veri protagonisti del mondo di transmetropolitan. La storia di Mary resta una delle mie preferite, così come quella sui bambini.

 

Ryo Narushima

Utente Sospeso/Bannato
Bannato
Iscritto dal
30 Giu 2009
Messaggi
17,675
post anti cut off


 

Neural

Moderatore
Spazio pc
Iscritto dal
28 Set 2014
Messaggi
3,767
Medaglie
3
Ho acquistato i primi due volumi versione USA e sono rimasto profondamente deluso dalla qualità dell'edizione. Sembra veramente cartaccia di giornale, con i disegni che invece di spiccare come dovrebbero sembrano solo un gran casino dai colori slavati. Ho visto su amazon che l'edizione italiana di LION pesa quasi il doppio rispetto a quella statunitense, ne deduco che la carta utilizzata sia migliore? Qualcuno che possiede i volumi italiani potrebbe darmi opinioni a riguardo? Grazie.

 
Ultima modifica da un moderatore:
G

Guest

Ho acquistato i primi due volumi versione USA e sono rimasto profondamente deluso dalla qualità dell'edizione. Sembra veramente cartaccia di giornale, con i disegni che invece di spiccare come dovrebbero sembrano solo un gran casino dai colori slavati. Ho visto su amazon che l'edizione italiana di LION pesa quasi il doppio rispetto a quella statunitense, ne deduco che la carta utilizzata sia migliore? Qualcuno che possiede i volumi italiani potrebbe darmi opinioni a riguardo? Grazie.
L'edizione italiana è molto buona, è il classico brossurato con copertina flessibile e pagine di buona fattura. La colorazione ed i disegni non hanno pecche.

Ti parlo dell'edizione Lion, ossia quella che possiedo. C'è anche in formato Magic Press, ma non l'ho mai presa in mano, però ho letto che come qualità è un po' inferiore.

 

Ryo Narushima

Utente Sospeso/Bannato
Bannato
Iscritto dal
30 Giu 2009
Messaggi
17,675
Ho acquistato i primi due volumi versione USA e sono rimasto profondamente deluso dalla qualità dell'edizione. Sembra veramente cartaccia di giornale, con i disegni che invece di spiccare come dovrebbero sembrano solo un gran casino dai colori slavati. Ho visto su amazon che l'edizione italiana di LION pesa quasi il doppio rispetto a quella statunitense, ne deduco che la carta utilizzata sia migliore? Qualcuno che possiede i volumi italiani potrebbe darmi opinioni a riguardo? Grazie.
Caccia i soldi :sisi:

 

denblaffer

Pratico
Iscritto dal
1 Mag 2015
Messaggi
344
C'è anche in formato Magic Press, ma non l'ho mai presa in mano, però ho letto che come qualità è un po' inferiore.
PlayPress con traduzione un pelo "fantasiose" e qualità della brossura che 1 volta su 10 ti rimanevano le pagine in mano :asd:

 
G

Guest

PlayPress con traduzione un pelo "fantasiose" e qualità della brossura che 1 volta su 10 ti rimanevano le pagine in mano :asd:
Esatto, sono proprio queste cose che avevo letto più volte da parte di chi ne era in possesso, infatti alcuni le volevano cambiare in favore dell'edizione Lion.

Ad oggi comunque, è uno dei miei tre fumetti preferiti in generale. Proprio un capolavoro, pensando poi all'anno in cui veniva scritto e a quanto sia attuale oggi.

 
Top