• Accedi o registrati per ottenere la migliore esperienza possibile del forum di SpazioGames (e senza banner pubblicitari).

Dylan Dog | Sergio Bonelli Editore

Iscritto dal
19 Set 2012
Messaggi
16,666
Medaglie
5
LV
1
 
Marzano l'ho sempre ritenuto lontano dalla bravura anche se sicuramente fra i meno peggio del periodo Gualdoni (del resto le alternative erano De Nardo e Di Gregorio, brrrr!). Ma non ho capito a quale forma/figura retorica fai riferimento.. metafora? allegoria? iperbole? Perchè a me sembra un semplice concetto polisemantico, tra l'altro di banale inevitabilità in relazione al contenuto della storia.

Perché ci rende mostri disprezzare e odiare fino alla morte un essere umano di una razza diversa. Potrà sembrare banale ma mi è piaciuto per come è stata espressa.

Il vampiro, il nazismo, la classe ariana quest'ultima è il maggior esponente di una ideologia razziale puramente amorale. Un ''mostro'' che affronterebbe l'Indagatore dell'Incubo.

Ma anche dei fatti che succedono nell'odierno, di quel ragazzo africano che ha fatto a pezzi quella povera ragazza, anche loro sono razzisti nei confronti dei bianchi. Secondo te tutto questo, non è umano?
 
Ultima modifica da un moderatore:

Dies Irae

Professionista
Iscritto dal
2 Ago 2011
Messaggi
1,190
LV
0
 
Perché ci rende mostri disprezzare e odiare fino alla morte un essere umano di una razza diversa. Potrà sembrare banale ma mi è piaciuto per come è stata espressa.

Il vampiro, il nazismo, la classe ariana quest'ultima è il maggior esponente di una ideologia razziale puramente amorale. Un ''mostro'' che affronterebbe l'Indagatore dell'Incubo.

Ma anche dei fatti che succedono nell'odierno, di quel ragazzo africano che ha fatto a pezzi quella povera ragazza, anche loro sono razzisti nei confronti dei bianchi. Secondo te tutto questo, non è umano?
Sul gradimento personale non discuto, le perplessità erano dovute all'accostamento tra forma retorica e un titolo che di retorico ha pochissimo (semmai è espositivo di entrambi i significati, polisemantico appunto). Per quanto mi riguarda "Non umano" potrebbe al limite essere la versione depotenziata, elementare e blanda di Doktor Terror (numero 83 della serie regolare). Dylan Dog ha da sempre a che fare con gli orrori del reale e tematiche come "il vero mostro è l'uomo" non si scoprono certo grazie a questa storia ma sono materia con cui Sclavi ha modellato l'identità del personaggio fin dai suoi esordi. Senza poi entrare nel merito di una vicenda sotto indagine e tuttora colma di contorni nebulosi, ti riporto la definizione di razzismo perchè stai accostando due cose un po' diverse fra loro:

Concezione fondata sul presupposto che esistano razze umane biologicamente e storicamente superiori ad altre razze. È alla base di una prassi politica volta, con discriminazioni e persecuzioni, a garantire la 'purezza' e il predominio della 'razza superiore'.

L'ideologia nazista è fondata sul razzismo. Uno spacciatore africano che fa a pezzi una giovane tossicodipendente bianca è un omicida.

 

Ryo Narushima

Utente Sospeso/Bannato
Bannato
Iscritto dal
30 Giu 2009
Messaggi
17,675
LV
0
 
Ma davvero è uscita fuori una discussione così interessante...sul numero 377? :asd:

 

Jack 95

Moderatore
sezione sony
Iscritto dal
28 Nov 2009
Messaggi
40,517
Medaglie
8
LV
2
 
Marzano l'ho sempre ritenuto lontano dalla bravura anche se sicuramente fra i meno peggio del periodo Gualdoni (del resto le alternative erano De Nardo e Di Gregorio, brrrr!). Ma non ho capito a quale forma/figura retorica fai riferimento.. metafora? allegoria? iperbole? Perchè a me sembra un semplice concetto polisemantico, tra l'altro di banale inevitabilità in relazione al contenuto della storia.
Oddio che Marzano ha fatto le sue belle cagat° nel periodo Gualdoniano, oserei dire peggio dei 2 nominati, poi De Nardo per assurdo lo considero più professionale come autore, De Gregorio anche mi ha dato più di qualche soddisfazione :asd:

Cioè Tra Moglie e Marito, Una affezionata clientela, Il sortilegio, Il baule delle meraviglie, Giovani Vampiri, Il piccolo diavolo, Liam il bugiardo... sono quasi tutte quelle fatte sulla regolare, è la migliore è al più sufficiente, tutte le altre dal mediocre all'insoddisfacente. Ho un brivido dietro alla schiena solo a pensarci. :asd:

Poi chiaro che anche gli altri 2 hanno fatto belle cazzat° come per esempio La Strage dei Graham da una parte o L' occhio di Balor dall'altra, ma personalmente hanno tirato fuori robe migliori a mio dire :sisi:

Non ci troviamo proprio con i gusti della testata :rickds:

 
Ultima modifica da un moderatore:

Ryo Narushima

Utente Sospeso/Bannato
Bannato
Iscritto dal
30 Giu 2009
Messaggi
17,675
LV
0
 
Disponibile in edicola Dylan Dog #378

Già preso e letto. Vi è piaciuto il numero di questo mese?

 

Jack 95

Moderatore
sezione sony
Iscritto dal
28 Nov 2009
Messaggi
40,517
Medaglie
8
LV
2
 
Mi sarei stupito del contrario.
Avevo pensato la stessa cosa nei tuoi riguardi :ahsisi:

Già preso e letto. Vi è piaciuto il numero di questo mese?
A te è piaciuto ? :ahsisi:

Non pensavo o immaginavo ma leggo commenti entusiasti in giro, ero già deciso col non prenderlo quello di questo mese visto che Simeoni ne ha beccata solo una di storia dopo 3 anni abbondanti, invece fiondato in edicola a prenderlo :hmm:

Speriamo che sia buona anche quella del prossimo mese sempre a sua firma :ahsisi:

 
Ultima modifica da un moderatore:

Ryo Narushima

Utente Sospeso/Bannato
Bannato
Iscritto dal
30 Giu 2009
Messaggi
17,675
LV
0
 
A te è piaciuto ? :ahsisi:Non pensavo o immaginavo ma leggo commenti entusiasti in giro, ero già deciso col non prenderlo quello di questo mese visto che Simeoni ne ha beccata solo una di storia dopo 3 anni abbondanti, invece fiondato in edicola a prenderlo :hmm:

Speriamo che sia buona anche quella del prossimo mese sempre a sua firma :ahsisi:
Bhò non mi è sembrata così indimenticabile. I temi importanti ci sono (abbandono, droga, fantasmi del passato) però mi è sembrata tutta roba molto classica, che sa di già visto. Belli i disegni. Non è pessima, ma dai commenti letti in giro mi aspettavo decisamente di più.

Aspetto i pareri di voi fan però, sicuramente noterete punti di forza maggiore, visto che conoscete meglio lo stile dei vari autori.

 

Jack 95

Moderatore
sezione sony
Iscritto dal
28 Nov 2009
Messaggi
40,517
Medaglie
8
LV
2
 
Bhò non mi è sembrata così indimenticabile. I temi importanti ci sono (abbandono, droga, fantasmi del passato) però mi è sembrata tutta roba molto classica, che sa di già visto. Belli i disegni. Non è pessima, ma dai commenti letti in giro mi aspettavo decisamente di più.
Aspetto i pareri di voi fan però, sicuramente noterete punti di forza maggiore, visto che conoscete meglio lo stile dei vari autori.
Peccato :sad:

Ma alla fine della regolare quali sono gli albi che davvero ti sono piaciuti tanto ? :hmm:

Comunque appena lo leggo ti dico, da fan di DD e da non fan di Simeoni, ma ci potrebbe volere un po' :rickds:

 

Dies Irae

Professionista
Iscritto dal
2 Ago 2011
Messaggi
1,190
LV
0
 
Per me sarebbe inconcepibile non acquistare un'uscita basandomi sul pregiudizio legato all'autore; Dylan è un contenitore che trascende da chi lo scrive. Si acquista, si legge e poi al limite lo si critica, dalla serie regolare all'almanacco passando per lo speciale, il maxi o il color fest. Insomma, come si potrebbe convivere con quel numero mancante che stride quanto una voragine all'interno della collezione? :paura: Poi è vero che finora Simeoni ha dato scarsa prova di se stesso, molto deludente per essere quello de "Gli occhi e il buio" o "Stria". Ma suppongo che il ruolo interno alla triade di architetti del nuovo corso comporti degli obblighi - in primis la necessità di porre centralità sui nuovi personaggi e sugli elementi in continuity - che non consentono di esprimere il suo potenziale. Del resto non si può fare fiasco per sempre. A meno che non ti chiami Tito Faraci, s'intende. :asd:

 

Ryo Narushima

Utente Sospeso/Bannato
Bannato
Iscritto dal
30 Giu 2009
Messaggi
17,675
LV
0
 
Peccato :sad:Ma alla fine della regolare quali sono gli albi che davvero ti sono piaciuti tanto ? :hmm:

Comunque appena lo leggo ti dico, da fan di DD e da non fan di Simeoni, ma ci potrebbe volere un po' :rickds:
Seguo il mensile fisso dal numero 361 (mater dolorosa), prima storia, e mi è piaciuta abbastanza, sopratutto lo stile.

Poi a memoria mi sono piaciucchiati:

il 364 (gli anni selvaggi)

il 367 (la ninna nanna dell'ultima notte)

il 372 (il bianco e il nero)

Della collana di Sclavi invece quasi tutti i numeri, in particolare Golconda, Tre per zero e memorie dall'invisibile.

 

Jack 95

Moderatore
sezione sony
Iscritto dal
28 Nov 2009
Messaggi
40,517
Medaglie
8
LV
2
 
Seguo il mensile fisso dal numero 361 (mater dolorosa), prima storia, e mi è piaciuta abbastanza, sopratutto lo stile.
Poi a memoria mi sono piaciucchiati:

il 364 (gli anni selvaggi)

il 367 (la ninna nanna dell'ultima notte)

il 372 (il bianco e il nero)

Della collana di Sclavi invece quasi tutti i numeri, in particolare Golconda, Tre per zero e memorie dall'invisibile.
Pochi numeri :tristenev:

Quindi ti piace la Baraldi insomma :ahsisi:

Personalmente per il momento mi ha detto poco, è una con le idee ma che non si applica, basta vedere proprio 367 che è anche interessante come storia con qualche piccolissimo tocco di Sclavianita che alla fine dice ben poco, cioè storia sufficiente per me e basta, un vero peccato visto che poteva essere ben altro :sisi:

Gli anni selvaggi è una storia troppo complicata da discutere, lascio proprio perdere :asd:

La breve del Color Fest 20 invece è proprio orribile, dopo averla letta ho posato il volume per qualche minuto per riflettere... :asd:

Personalmente la sua storia migliore l'ho trovata "La mano sbagliata", una storia onesta e scritta con garbo, niente di particolare ma molto scorrevole. Ti consiglio di recuperarla visto che sembri apprezzare l'autrice, cosi come "Il bottone di madreperla" che sta nel Color Fest 9 o sfuso in uno degli albetti in cui usci singolarmente con la Gazzetta dello Sport :sisi:

Io invece dal Mater Dolorosa ho apprezzato:

Mater appunto

Dolo un lungo silenzio

Cose perdute

Cronodramma (Il Conte è il Conte)

Graphic Horror Novel

Arriva il Dampyr

Il bianco e il nero

La fiamma (questa più che altro perché non mi aspettavo molto, quindi mi ha tra parentesi stupito un minimo senza esagerare)

La fine dell'oscurità

Gli altri usciti li considero diciamo dal 6.5 massimo in giù. :sisi:

Anche se non ho letto ancora GHR: Il Sequel, e non ho preso l'ultimo di Tiziano (ho letto i commenti in giro ed è un Tiziano che non mi garba molto, lo stesso del 250) e Non Umano, entrambi spero di trovarla usati cosi da vedere un po' :sasa:

Bene per la collana di Tiziano :stema:

Nel nuovo Preview l'ultimo numero annunciato è "Quando cadono le stelle" che è un mezzo capolavoro, però non capisco perché l'abbiano annunciato visto che prima dovrebbe far uscire il prequel ovvero "Terrore dall'infinito", che per carità non è indispensabile, però te lo godi minimamente di più leggendoti prima quello, poi anche lei un capolavoraccio, quindi è strana come cosa :hmm:

 

Ryo Narushima

Utente Sospeso/Bannato
Bannato
Iscritto dal
30 Giu 2009
Messaggi
17,675
LV
0
 
A me in generale piacciono quelle storie che ti lasciano un significato, anche piccolo, magari con qualche bel dialogo (sono un fissato di citazioni XD) o momento che ti colpisce. Come stile invece su Dylan non mi dispiace quella storia più introspettiva e dalle tinte più oscure. Anche qualcosa alla Hellblazer non mi dispiace, con didascalie incisive e mostri demoniaci.

 

Jack 95

Moderatore
sezione sony
Iscritto dal
28 Nov 2009
Messaggi
40,517
Medaglie
8
LV
2
 
A me in generale piacciono quelle storie che ti lasciano un significato, anche piccolo, magari con qualche bel dialogo (sono un fissato di citazioni XD) o momento che ti colpisce. Come stile invece su Dylan non mi dispiace quella storia più introspettiva e dalle tinte più oscure. Anche qualcosa alla Hellblazer non mi dispiace, con didascalie incisive e mostri demoniaci.
Ma io sono uguale, quelle storie elencate qualcosa mi hanno lasciato o dato, e che sopratutto rileggerei proprio per questo :sisi:

BTW, ci sono state varie news su DD, di cui un rumor che si parla di un probabile team up/crossover tra Martin Mystere/DD e Dampyr.

Poi che Recchioni ha iniziato a scrivere il 400 che dovrebbe avere per protagonista un Dylan anziano, non quello di Bilotta, e sopratutto il più anziano comparso sulla serie, con disegni di Cavenago. Dice anche che dopo questo l'universo di Dylan non sarà più lo stesso... :asd:

Per il resto da consultare qui :stema:

http://www.sergiobonelli.it/home/2018/02/02/gallery/dylan-dog-2018-1002396/

Che poi ora mi è venuto in mente che la storia del mese prossimo potrebbe essere quindi il seguito del Sapore dell'acqua, che speriamo sia bella come storia visto che la prima faceva altamente cagar° :hmm:

 
Ultima modifica da un moderatore:

Dies Irae

Professionista
Iscritto dal
2 Ago 2011
Messaggi
1,190
LV
0
 
A me in generale piacciono quelle storie che ti lasciano un significato, anche piccolo, magari con qualche bel dialogo (sono un fissato di citazioni XD) o momento che ti colpisce. Come stile invece su Dylan non mi dispiace quella storia più introspettiva e dalle tinte più oscure. Anche qualcosa alla Hellblazer non mi dispiace, con didascalie incisive e mostri demoniaci.
Se ti piacciono le citazioni e hai Instagram chiedimi l'amicizia su Dylan Dog Project, sono curioso di conoscere un tuo parere (basta che non metti like ai post perchè sono tutti hashtag personalizzati per titolo/autore e vorrei evitare la sformattazione in ordine di popolarità della griglia di visualizzazione). :sisi:

 

Ryo Narushima

Utente Sospeso/Bannato
Bannato
Iscritto dal
30 Giu 2009
Messaggi
17,675
LV
0
 
Disponibile in edicola il nuovo cartonato di Sclavi, Il ritorno di Killex. Il prossimo numero sarà Morgana.

 

Ryo Narushima

Utente Sospeso/Bannato
Bannato
Iscritto dal
30 Giu 2009
Messaggi
17,675
LV
0
 
''Non potrai fare proprio niente per noi. Ormai è un tale caos che è impossibile cambiare davvero. Bisognerebbe cambiare il mondo intero, ricominciare da zero. Noi filmavamo la storia. La realtà. Eravamo solo lo specchio della vita di questo atroce secolo morente.''
[Dylan Dog - Il Ritorno di Killex]

 

Strider

Ninja Man
Iscritto dal
24 Dic 2006
Messaggi
30,122
Medaglie
16
LV
3
 
Al Romix ho recuperato i due DyD Magazine che mi mancavano, il 2015 e 2016. Così ora ho tutti gli almanacchi della nuova versione Dylan Dog Magazine.

Oltre agli inserti speciali a tema mi piacciono le nuove storie con co-protagonista Sherlock Bloch in quel di Wickedford.

 
Ultima modifica da un moderatore:

Jack 95

Moderatore
sezione sony
Iscritto dal
28 Nov 2009
Messaggi
40,517
Medaglie
8
LV
2
 
Al Romix ho recuperato i due DyD Magazine che mi mancavano, il 2015 e 2016. Così ora ho tutti gli almanacchi della nuova versione Dylan Dog Magazine.Oltre agli inserti speciali a tema mi piacciono le nuove storie con co-protagonista Sherlock Bloch in quel di Wickedford.
Per me al momento è la testata di Dylan al momento che meno mi convince :sasa:

 

Strider

Ninja Man
Iscritto dal
24 Dic 2006
Messaggi
30,122
Medaglie
16
LV
3
 
Per me al momento è la testata di Dylan al momento che meno mi convince :sasa:
So gusti. :morris82:

Un' altra che mi piace è il Color Fest, perchè è diventato il raccoglitore con le storie più controverse dell'old boy. Da alternare a quelle solite della serie principale mensile.

Il maxy mi attira meno di zero.

Un giorno devo provare per curiosità il dylan futuristico degli speciali recenti della saga Il Pianeta dei Morti. La storia precursore apparsa su uno dei primi Color Fest mi aveva incuriosito e spiazzato allo stesso tempo. :morristend:

 
Top
AdBlock Rilevato

La pubblicità talvolta disturba, lo sappiamo!

Questo sito non potrebbe esistere senza qualche inserzione pubblicitaria, ma lavoriamo ogni giorno per rendere l'esperienza utente la più fluida ed interattiva possibile, e ciò vale anche per gli annunci promozionali. Non saranno mai invasivi od invalidanti, quindi ti chiediamo la cortesia di disattivare l'AdBlock per poter navigare. Grazie di cuore.

Ho disattivato AdBlock