Le visualizzazioni come ospite sono limitate

Alert Rivolte USA 2020 | NO FLAME | RISCHIO SANZIONI PESANTI | LEGGERE IL PRIMO POST PRIMA DI INTERVENIRE

Iscritto dal
12 Dic 2019
Messaggi
498
LV
0
 



tanta stima  per questo bravo agente di polizia che rimane calmo di fronte all'inciviltà e alla degenerazione

 

Horizont

Intimidating, me?
Iscritto dal
19 Gen 2007
Messaggi
5,387
Medaglie
5
LV
1
 
Non ricordo ora chi postò (e ringrazio) il documentario di Joel Gilbert. Joel si è rivisto in un'intervista




E' sempre giusto dubitare di qualsiasi cosa, lo insegna la storia e l'esperienza di ognuno di noi. I mezzi di informazione sono insufficienti e sono spesso troppo biased. Ammesso che lo possa essere anche questo, per qualche motivo che ignoriamo, penso sia giusto reperire ogni possibile parere e notizia che possa aggiungere dati alla nostra personale visione del problema.

Quello che so è che non mi stupirei se tutto ciò fosse reale...anche e non solo perchè semplicemente è tutto alla luce del sole in merito all'investigazione. Molto interessante ciò che viene detto alla fine che è l'unica costante su cui chiunque può essere d'accordo. Se un ragazzo americano passa le ore a vedere la CNN e la FOX NEWS che continuano a urlare NO JUSTICE NO PEACE e a raccontare una narrativa sempre ed unicamente one-sided è normale che menti si formano e pareri si cementano...

Molto più difficile andare a scavare e trovare info date da persone che hanno poco se non alcun potere di diffusione. Un video a caso sulle riot di fox news magari ha milioni di visualizzazioni (che per altro non ha alcun potere informativo)....ma un video che potenzialmente mostra tutta un'indagine dall'inizio alla fine, fatta e condotta in modo per lo meno oggettivamente rispettabile e analizzabile e che potrebbe cambiare letteralmente il modo di vedere un'intera porzione di storia recente (quantomeno metterla in discussione e riequilibrare i piatti della bilancia della giustizia) ha 200k visualizzazioni... Basta questo a far capire molte cose.

 
Ultima modifica da un moderatore:

ken-chan90

Professionista
Iscritto dal
2 Ago 2008
Messaggi
708
Medaglie
3
LV
0
 
Il 27/9/2020 alle 13:00 , Horizont ha scritto:

Non ricordo ora chi postò (e ringrazio) il documentario di Joel Gilbert. Joel si è rivisto in un'intervista







 
Ultima modifica da un moderatore:
Iscritto dal
7 Ott 2009
Messaggi
47,888
Medaglie
4
LV
1
 
Sì sì Ken, io però mi riferivo a ciò che è successo, cioè che la polizia è entrata senza identificarsi, e poi ha ritardato diversi minuti prima di chiamare i soccorsi, con Breonna agonizzante a terra.

Non sto giudicando l'operato dei giudici, ma sì, c'è della coda di paglia qui dentro. Ciò che è certo, è che la polizia dovrebbe davvero essere "rifatta da zero", perché pratiche simili sono vergognose 

E tu puoi negare che non è vero che non si siano identificati, ma è una pratica che a quanto pare avviene spesso in America. Poi se dici che non è vero, fammi leggere dove sta scritti

 

ken-chan90

Professionista
Iscritto dal
2 Ago 2008
Messaggi
708
Medaglie
3
LV
0
 
Anche lì la cosa è molto dubbia: difficilmente si scambia la polizia per un ladro/rapinatore quando bussano alla porta e/o fanno irruzione. Quale ladro o criminale, anche con intenzioni violente, bussa alla porta prendendola a pugni ?

E' molto probabile che il tizio, con la sfilza di precedenti penali che si ritrova (è già stato arrestato diverse volte) abbia deliberatamente sparato ai poliziotti cercando di ammazzarli e stia utilizzando quella del ladro come scusa per evitare la galera :asd:  .

Personalmente ho letto poco del caso, ma un ritardo di diversi minuti penso possa avvenire quando uno dei poliziotti è stato sparato. Detto questo per pronunciarsi in modo definitivo occorrerebbe leggere nel dettaglio le relazioni di chi ha effettuato le indagini e nel dubbio fidarsi molto più dei giudici che dei mass media che sarebbero da sanzionare per decine di milioni di dollari per la disinformazione che stanno facendo.

Riposto il video




Che schifo: il fidanzato aveva inizialmente detto che era stata lei a sparare (dopo che era morta).

A quanto sembra inoltre non era vero che la polizia non si era presentata come polizia: effettivamente la cosa non aveva senso. Se annunciano la loro presenza bussando alla porta  è  impossibile che non si identifichino come agenti.

 
Iscritto dal
7 Ott 2009
Messaggi
47,888
Medaglie
4
LV
1
 
7 minuti fa, ken-chan90 ha scritto:

Anche lì la cosa è molto dubbia: difficilmente si scambia la polizia per un ladro/rapinatore quando bussano alla porta e/o fanno irruzione. Quale ladro o criminale, anche con intenzioni violente, bussa alla porta prendendola a pugni ?

E' molto probabile che il tizio, con la sfilza di precedenti penali che si ritrova (è già stato arrestato diverse volte) abbia deliberatamente sparato ai poliziotti cercando di ammazzarli e stia utilizzando quella del ladro come scusa per evitare la galera :asd:  .

Personalmente ho letto poco del caso, ma un ritardo di diversi minuti penso possa avvenire quando uno dei poliziotti è stato sparato. Detto questo per pronunciarsi in modo definitivo occorrerebbe leggere nel dettaglio le relazioni di chi ha effettuato le indagini e nel dubbio fidarsi molto più dei giudici che dei mass media che sarebbero da sanzionare per decine di milioni di dollari per la disinformazione che stanno facendo.

Riposto il video

La porta l'hanno sfondata, non hanno bussato. E non mi stupisce tu stia pensando una cosa simile del ragazzo di Breonna :asd:

Ripeto, hanno pubblicato il video di una body-cam, e i poliziotti erano per casa a cercare la (presunta) droga. 

Il punto delle dichiarazioni di questo tipo, è che spesso si sente dire che si son comportati secondo il manuale: che bel manuale di merda.

Poi sì, anche i vicini affermano che la polizia non si sia identificata. 

E i no knock warrants esistono https://en.m.wikipedia.org/wiki/No-knock_warrant

 

ken-chan90

Professionista
Iscritto dal
2 Ago 2008
Messaggi
708
Medaglie
3
LV
0
 
Ma tu il video della body-cam l'hai guardato ?

Perchè io l'ho appena visto e non c'è nulla di quanto dici . A meno che non ne siano usciti altri il video riguarda la perquisizione della casa, non si vede nulla ne della sparatoria ne degli attimi che la precedono.

Piuttosto qua l'agente dice che si sono identificati 3 volte bussando alla porta prima di sfondare, subito dopo l'incidente:



 
Iscritto dal
7 Ott 2009
Messaggi
47,888
Medaglie
4
LV
1
 
Sì, infatti ti ho detto che si vede che stavano cercando la droga, quindi sì, è dopo la sparatoria, e il corpo di Breonna era lì a terra. E quello non è il video di cui parlo io: io parlo di un video di 8-9 minuti in cui dopo il raid della polizia entra un'ulteriore squadra che perlustra la casa e, stando poi a quello che ho letto nell'articolo, perquisivano casa in cerca della droga, e c'era ancora il corpo di Breonna a terra. Mannaggia a me, però, non ricordo quale fosse l'articolo: l'ho cercato, ma nulla 

 

ken-chan90

Professionista
Iscritto dal
2 Ago 2008
Messaggi
708
Medaglie
3
LV
0
 
E' il video che ho visto anch'io quindi, basta cercare Breonna Taylor bodycam.

Comunque la droga non la cercano puntando le mitragliatrici ad ogni angolo della casa come si vede nel video: cercano eventuali altri sospetti armati prima di ogni cosa. 

 
Iscritto dal
7 Ott 2009
Messaggi
47,888
Medaglie
4
LV
1
 
Infatti mi chiedevo perché tenessero le armi spianate. Certo, ci sarebbe da vedere come sono andate realmente le cose, ma il fatto che non rilascino il filmato della body cam al momento della sparatoria è già una possibile risposta

 

ken-chan90

Professionista
Iscritto dal
2 Ago 2008
Messaggi
708
Medaglie
3
LV
0
 
Il filmato non penso che esista, le body cam non le hanno proprio accese altrimenti in un modo o nell'altro lo dovevano rilasciare.

Rimane solo la parola degli agenti fermo restando che le regole consentono loro di non "annunciarsi" come polizia ed il protocollo di questa missione era proprio questo a quanto ho capito. Quindi la colpevolezza/innocenza degli attori coinvolti non verte su questo punto, è più una discussione sui protocolli di arresto/perquisizione.

 

Horizont

Intimidating, me?
Iscritto dal
19 Gen 2007
Messaggi
5,387
Medaglie
5
LV
1
 
Inutile scendere nel tecnico, noi possiamo solo parlare a sommi capi. E penso che entrambi voi abbiate una parte di ragione...quello che è sconcertante è che negli stati uniti si falsificano processi come fosse falsificare una banconota da 5 euro e che questi atti deplorevoli creano enormi spirali e fungono da carburante a movimenti che si spacciano a favore della giustizia sociale ma di fatto sono lavate di cervello generalizzate di cui beneficiano in pochi che si scopre che non hanno alcun interesse per i principi che muovono queste masse. E qui mi ricordo Jordan Peterson che ha sempre avvertito di stare attenti al concetto di identità di gruppo, soprattutto quando questi gruppi sono definiti dalla razza o dall'identità sessuale, che in questa nostra epoca sono argomenti iper-polarizzanti dei quali, soprattutto in USA, ormai si ha paura di parlare. Non tutti si identificano in questi gruppi pur appartenendovi naturalmente.

Io ho solo una risposta: informarsi, informarsi, informarsi e sentire tutte le voci in campo...E' il massimo che un qualsiasi "cristiano" possa fare...tanto, alla fine dei conti, potranno sempre nasconderci qualcosa...su questo non abbiamo potere.

Nel caso di Breonna non ho sufficienti informazioni ma è evidente che dire che il racconto è totalmente one-sided non significa però che chi lo dice vuole decolpevolizzare completamente la polizia nel qual caso questa abbia sbagliato in qualche aspetto. Esiste anche il concorso di colpa eh...non c'è solo colpevolezza e innocenza...ci sono anche delle sfumature....sfumature che gli stati uniti, in quanto sistema giudiziario, non hanno interesse nel costatare. E intanto finti "social movements leaders" pianificano le loro ascese al potere politico.

 
Ultima modifica da un moderatore:
Top
AdBlock Rilevato

La pubblicità talvolta disturba, lo sappiamo!

Questo sito non potrebbe esistere senza qualche inserzione pubblicitaria, ma lavoriamo ogni giorno per rendere l'esperienza utente la più fluida ed interattiva possibile, e ciò vale anche per gli annunci promozionali. Non saranno mai invasivi od invalidanti, quindi ti chiediamo la cortesia di disattivare l'AdBlock per poter navigare. Grazie di cuore.

Ho disattivato AdBlock