Le visualizzazioni come ospite sono limitate

Ufficiale SSC Napoli

ufficiale

Heinrich

Divinità
Iscritto dal
6 Gen 2007
Messaggi
21,045
Medaglie
7
LV
1
 
Io gli ho fatto i complimenti fatti per la Coppa Italia, ma quando si fissa su queste cose non lo riesco a sopportare :asd: e mi porterò sempre nella tomba il cambio Calabria per Biglia contro la Fiorentina, anche oggi ha fatto un cambio assurdo non togliendo Bakayoko che per quanto facesse la giusta diga aveva già un giallo e aveva fatto troppi falli rischiosi, lì devi avere l'accortezza di cambiare subito e invece nada.
Comunque io mi sono sul serio galvanizzato all'idea di uno Spalletti in questa squadra, francamente tiferò affinchè accada perché se ha fatto bene in una squadra ai tempi disastrata come l'Inter figuriamoci con una squadra che, se messa nelle giuste condizioni, può davvero vincere contro chiunque.
De Zerbi è un nome più affascinante ma c'è sempre il rischio che possa cannare il salto in una big. Spalletti invece è abbastanza una certezza. Però non so chi potrebbe essere il trequartista adatto al suo modo di giocare, potrebbe essere Zielinski ma è il giocatore più discontinuo di sempre.
 

Hacking

Divinità
Iscritto dal
15 Nov 2010
Messaggi
41,890
Medaglie
6
LV
1
 
Ospina non è scarso ma è uno gnomo ma lo sai anche tu perché Rino farebbe giocare sempre lui.
Ospina è superiore per la sicurezza che trasmette ai compagni (è palese), dialoga costantemente con loro, bravo nelle uscite sulle palle alte e bassa e ha qualità nel far ripartire l'azione con i piedi e a trovare e servire i compagni liberi sui rinvii, si è dimostrato superiore a meret in praticamente tutto, per chi l'ha visto sempre.
Meret più del Colombiano ha la reattività per la giovane età e per la lunghezza (visto che ospina sarà un metro e ottanta tipo, non ricordo) ma ormai non lo vedi brillare neanche più in quello, poi mettici che non gioca e ciao.
A me non interessa nemmeno più se resta o no, io vorrei solo una squadra con identità e che Mertens si levi dalle palle nella gerarchia dei centravanti, per il resto possono fare il cazzo che vogliono
 
Iscritto dal
9 Gen 2008
Messaggi
17,148
Medaglie
5
LV
1
 
Sto gattuso sa solo parlare, parla parla... il veleno e le cazzate varie ma poi in campo dà la stessa scossa che dava il suo maestro maialotti, gli allenatori che trasmettono grinta sono altri, se lui aveva la fama di essere un grintoso come allenatore e non un tattico, beh non è manco grintoso allora... non ha mai trasmesso un cazzo :asd:

A parole dice questo ma a me è sembrato uno che si è arreso. Avete visto che faccia aveva?

Questo aspetta l'esonero.
 

Nyx

Say my name
Iscritto dal
1 Dic 2012
Messaggi
1,936
Medaglie
4
LV
0
 
De Zerbi è un nome più affascinante ma c'è sempre il rischio che possa cannare il salto in una big. Spalletti invece è abbastanza una certezza. Però non so chi potrebbe essere il trequartista adatto al suo modo di giocare, potrebbe essere Zielinski ma è il giocatore più discontinuo di sempre.
Mah per me tra De Zerbi e un Giampaolo c'è una differenza abissale, al di là che gli spogliatoi possono anche andare contro allenatori del calibro di Conte e Ancelotti e in quei casi non puoi farci niente, il primo per me ha molta più personalità e fascino, io credo che in una big che lo copri come la Juve sta coprendo Pirlo possa almeno fare vedere qualcosa al livello di quello che fece vedere Di Francesco alla sua penultima Roma.
Zielinski per me è uno di quei giocatori di cui sbarazzarsi, poi di trequartisti ne puoi trovare sempre ovunque buoni, vedi la Roma che con Mhikitarian ha fatto un colpaccio silenzioso.
 
Iscritto dal
9 Gen 2008
Messaggi
17,148
Medaglie
5
LV
1
 
A competere sì, però se sul campo Milan e Roma sono più forti dobbiamo prendere atto con serenità che se non ti qualifichi a fine campionato non è una novità.
ADL ha indovinato tutti gli allenatori (a parte donadoni) e quello era il suo plus, ma adesso ne ha cannati 2 di fila e in 2 anni ha distrutto un progetto che viveva da 10 e che era in costante crescita.
In più senza CL ci sarà per forza di cosa un cambio per abbassare il monte ingaggi quindi ciao ciao kk, ciao ciao maksimovic che chiede 3 mln, ciao ciao fabian vai a svernare in liga bbva, ciao ciao ghoulam e tanti altri.
Che non è un male eh
Vabbe. Ciao ciao KK mi va benissimo anche lui ha rotto il cazzo. Un senza palle che non sarà mai un leader.
 

Heinrich

Divinità
Iscritto dal
6 Gen 2007
Messaggi
21,045
Medaglie
7
LV
1
 
Ospina è superiore per la sicurezza che trasmette ai compagni (è palese), dialoga costantemente con loro, bravo nelle uscite sulle palle alte e bassa e ha qualità nel far ripartire l'azione con i piedi e a trovare e servire i compagni liberi sui rinvii, si è dimostrato superiore a meret in praticamente tutto, per chi l'ha visto sempre.
Meret più del Colombiano ha la reattività per la giovane età e per la lunghezza (visto che ospina sarà un metro e ottanta tipo, non ricordo) ma ormai non lo vedi brillare neanche più in quello, poi mettici che non gioca e ciao.
A me non interessa nemmeno più se resta o no, io vorrei solo una squadra con identità e che Mertens si levi dalle palle nella gerarchia dei centravanti, per il resto possono fare il cazzo che vogliono
A me Ospina piace, sia chiaro. Però è 1.83, parecchie volte mi ha dato l'impressione di subire gol semplicemente perché non ci arriva. Meret coi piedi non sarà mai ai livelli del colombiano e non può nemmeno avere la stessa personalità sia per questioni anagrafiche che per esperienza internazionale però se non lo fai giocare mai non gli permetti di crescere e nemmeno di prendere le redini della difesa. Se però non vuoi un portiere scarso coi piedi tante vale venderlo perché non c'è allenamento che tenga su quello.
 
Iscritto dal
9 Gen 2008
Messaggi
17,148
Medaglie
5
LV
1
 
Comunque a me va benissimo tornare una media. Basta saperlo e ci godiamo le partite con serenità.

Vaffanculo a guru del calcio in panchina. Persone concrete e gambe.
 

Hacking

Divinità
Iscritto dal
15 Nov 2010
Messaggi
41,890
Medaglie
6
LV
1
 
A me Ospina piace, sia chiaro. Però è 1.83, parecchie volte mi ha dato l'impressione di subire gol semplicemente perché non ci arriva. Meret coi piedi non sarà mai ai livelli del colombiano e non può nemmeno avere la stessa personalità sia per questioni anagrafiche che per esperienza internazionale però se non lo fai giocare mai non gli permetti di crescere e nemmeno di prendere le redini della difesa. Se però non vuoi un portiere scarso coi piedi tante vale venderlo perché non c'è allenamento che tenga su quello.
Ma infatti il problema è Gattuso, con Ancelotti giocava quasi sempre Meret, nonostante ogni tanto ruotasse a un certo punto aveva puntato sul giovane e basta. Questo cambia ma poi il cambio non ha senso perché per il suo modo di giocare sarebbe meglio il colombiano (per quello di ancelotti il contrario). Ormai la sensazione è che in casa Napoli tante cose si facciano a caso, un po' come la partita giocata oggi, una confusione generale, passaggini passaggetti, cross a cazzo di cane, gente spostate da un ruolo all'altro o adattata, manolas usato per l'impostazione da dietro (bah), zero idee, non c'è gioco ma questo io lo dico quando il napoli aveva tutte vittorie e 1 sconfitta a tavolino e mi facevano le pernacchie.
L'ultima volta che me l'avevano fatte avevo previsto il disastro ancelottiano... per me certe cose sono palesi non lo dico perché io capisco e gli altri no, ma seguo sta squadra da più di un decennio, anche se i giocatori e gli allenatori cambiano la solfa è sempre quella.
Sarri l'unico che mi abbia fatto divertire, sognare e innamorare, per distacco il mio allenatore preferito di sempre. Inarrivabile.
Comunque a me va benissimo tornare una media. Basta saperlo e ci godiamo le partite con serenità.

Vaffanculo a guru del calcio in panchina. Persone concrete e gambe.
Ma infatti
 

Heinrich

Divinità
Iscritto dal
6 Gen 2007
Messaggi
21,045
Medaglie
7
LV
1
 
Ma infatti il problema è Gattuso, con Ancelotti giocava quasi sempre Meret, nonostante ogni tanto ruotasse a un certo punto aveva puntato sul giovane e basta. Questo cambia ma poi il cambio non ha senso perché per il suo modo di giocare sarebbe meglio il colombiano (per quello di ancelotti il contrario). Ormai la sensazione è che in casa Napoli tante cose si facciano a caso, un po' come la partita giocata oggi, una confusione generale, passaggini passaggetti, cross a cazzo di cane, gente spostate da un ruolo all'altro o adattata, manolas usato per l'impostazione da dietro (bah), zero idee, non c'è gioco ma questo io lo dico quando il napoli aveva tutte vittorie e 1 sconfitta a tavolino e mi facevano le pernacchie.
L'ultima volta che me l'avevano fatte avevo previsto il disastro ancelottiano... per me certe cose sono palesi non lo dico perché io capisco e gli altri no, ma seguo sta squadra da più di un decennio, anche se i giocatori e gli allenatori cambiano la solfa è sempre quella.
Sarri l'unico che mi abbia fatto divertire, sognare e innamorare, per distacco il mio allenatore preferito di sempre. Inarrivabile.

Ma infatti
Il problema è che i seguaci di Sarri fino ad ora non è che abbiano fatto una gran fine, solo l'originale ha funzionato e solo nel contesto di quel Napoli. A me De Zerbi piace tanto, per dire, ma mi piaceva anche la Samp di Giampaolo ed il Sassuolo di Di Francesco.
 

Morty

Capomoderatore
sezione switch
Iscritto dal
4 Apr 2011
Messaggi
24,011
Medaglie
5
LV
1
 
Comunque io mi sono sul serio galvanizzato all'idea di uno Spalletti in questa squadra, francamente tiferò affinchè accada perché se ha fatto bene in una squadra ai tempi disastrata come l'Inter figuriamoci con una squadra che, se messa nelle giuste condizioni, può davvero vincere contro chiunque.

Ma se Spalletti sta nei campi da 2 anni a rubare il lavoro agli agricoltori :rickds:

Allenatore finito da tempo
 

Nyx

Say my name
Iscritto dal
1 Dic 2012
Messaggi
1,936
Medaglie
4
LV
0
 
Ma se Spalletti sta nei campi da 2 anni a rubare il lavoro agli agricoltori :rickds:

Allenatore finito da tempo
Perchè Marotta l'ha fatto fuori per il suo compagno gobbo che lo sta tradendo, è una questione personale.
E sta facendo benissimo. Ha persino rifiutato di venire da noi, e forse è andata bene così, anche se non posso dire che un po' mi dispiace, magari dopo il Piolismo lo Spallettismo mi andrebbe benissimo
 

Heinrich

Divinità
Iscritto dal
6 Gen 2007
Messaggi
21,045
Medaglie
7
LV
1
 
Appunto

Uno che preferisce raccogliere l'uva piuttosto che allenare. E' un felice pensionato

Per carità lo farei anche io. Però insomma avete capito
Ma dai, manco fosse il primo. Allegri è stato fuori quanto lui, Conte è stato anche lui un anno fuori, Sarri presumibilmente farà lo stesso...
 

HotaRu

Deity of Destruction
Iscritto dal
17 Lug 2012
Messaggi
3,374
Medaglie
5
LV
1
 
Posso capire la delusione ma parlare addirittura di esonero mi pare irrealistico, per Ancelotti servirono 2 (due) mesi di non vittorie e prendeva pizze in faccia dalle ultime in classifica, per ora il Napoli ha perso contro 2 squadre che gli stanno sopra, meritatamente. Aggiungiamoci le assenze (il Milan senza Ibra è stato ad un passo ad uscire col Rio Ave) e il fatto che ci siano alcuni, su tutti Fabian, che stanno qui a cazzeggiare, e altri che sono proprio limitati (Di Lorenzo non ne ha azzeccata una), per questi puoi cambiare la guida tecnica quanto vuoi, sempre gli stessi rimangono.
La Roma in questo momento è palesemente più forte, anche se non l'ho ancora vista quindi non ho la più pallida idea di come giochi.
Spalletti che dio ce ne scampi, ho ancora ben impressi i suoi cambi-suicida contro la Juve, a questa squadra serve personalità e lui ha la personalità di uno scaldabagno. Costoso e inutile.
 

Hacking

Divinità
Iscritto dal
15 Nov 2010
Messaggi
41,890
Medaglie
6
LV
1
 
Spalletti non serve a niente.
Comunque con la Roma perdi per lo stesso motivo, perché sono più forti, come sono più forti Milan e Sassuolo.
È meglio prenderne atto, gli allenatori, le idee, le trame di gioco, il pressing organizzato sono cose che fanno la differenza e queste cose con Gattuso si vedono a sprazzi e questo mi fa pensare, poi se ti metti tutto dietro e batti Juve e Lazio non hai inventato niente di nuovo, è l'ABC del calcio.
Si riempie la bocca col veleno poi vedi la partita e noti che si scala sempre male, talvolta non si attacca l'area dal lato opposto alla manovra e molti cross mal calibrati anziché essere presi dall'ala/terzino alto finiscono in zona morta.
Zielinski parte in verticale, si fa 10-15 metri palla al piede, scarica su Insigne che la passa dietro, a centrocampo, dove Zielinski aveva iniziato l' azione...con difese schierate non si combina nulla così.
Quindi Gattuso le colpe le ha, poi che sia il primo o l'ultimo colpevole non lo so e non mi interessa francamente.
Sui giocatori ne abbiamo parlato talmente tanto che ne ho la nausea, di tutti sappiamo vita morte e miracoli, se tu vuoi superare il primo pressing dalla difesa e affidi il compito a meret e manolas io non me la sento di prendermela con loro così come abbiamo detto tutta l'estate che Fabian non è un mediano e nel 4231 nel calcio italiano è un suicidio (poi per me Fabian se ne può andare domani che non me ne importa, è un giocatore da Liga).

Ve lo dissi che quest'anno non avrei avuto pietà per nessuno, nemmeno per la dirigenza che non attacco praticamente mai. Gattuso può vincere pure la Supercoppa ma devono andarci piano con sto rinnovo fino al 2022 o 23, se proprio vuoi fagli l'annuale visto che lo stesso Gattuso ha detto che gli sta bene questa soluzione.
 
Ultima modifica:
Top
AdBlock Rilevato

La pubblicità talvolta disturba, lo sappiamo!

Questo sito non potrebbe esistere senza qualche inserzione pubblicitaria, ma lavoriamo ogni giorno per rendere l'esperienza utente la più fluida ed interattiva possibile, e ciò vale anche per gli annunci promozionali. Non saranno mai invasivi od invalidanti, quindi ti chiediamo la cortesia di disattivare l'AdBlock per poter navigare. Grazie di cuore.

Ho disattivato AdBlock