Cosa c'è di nuovo?

Better Call Saul | Serie conclusa | Netflix

ufficiale

Yoshimitsu

LV
2
 
Iscritto dal
13 Set 2009
Messaggi
2,997
Reazioni
109
Medaglie
6
Mah non c'ho capito molto alla fine di tutto :asd:
Kim voleva che Saul scontasse la sua vita in galera? :azz: Così da forzare il processo di Saul da canaglia a redento che gli farà scontare più di 80 anni invece di 7 in carcere per... lei? :coosaa: Lei che ha riacquisito la sua "vecchia vita" soprattutto professionalmente uscendosene difatti pulita, a meno che non ha continuato a farsi bombare dal tipo in Florida nel mentre Saul è praticamente finito
 

Mr. Green Genes

Vegetable
LV
2
 
Iscritto dal
4 Lug 2008
Messaggi
5,740
Reazioni
1,799
Medaglie
8
Mah non c'ho capito molto alla fine di tutto :asd:
Kim voleva che Saul scontasse la sua vita in galera? :azz: Così da forzare il processo di Saul da canaglia a redento che gli farà scontare più di 80 anni invece di 7 in carcere per... lei? :coosaa: Lei che ha riacquisito la sua "vecchia vita" soprattutto professionalmente uscendosene difatti pulita, a meno che non ha continuato a farsi bombare dal tipo in Florida nel mentre Saul è praticamente finito
Kim
non ha fatto niente in merito a questo processo e Saul non sconterà la galera per lei, addossandosi colpe non sue, ma solo per le sue azioni.

Saul non ha mentito su Kim, o meglio lo ha fatto prima ma raccontando dettagli falsi sul suo coinvolgimento, solo per farla assistere al momento in cui vuota tutto il sacco al processo. Inoltre non si è addossato le colpe di Kim, che sono comunque state depositate da lei stessa al giudice, ha solo detto di aver raccontato falsità in merito al discorso Howard. Kim ha fatto il suo e da quello che ho capito, sta alla moglie di Howard vedere se e come procedere.

Credo alla fine lei sia sollevata che entrambi abbiano ammesso le proprie colpe, e ognuno si prenderà le sue responsabilità.

Da un'intervista di Gould a Rolling Stone:

"To your mind, do you think what Saul does in the hearing will get Kim out of legal trouble with Cheryl?

No, I don’t. I think that Kim is on her own journey, and I think he knows that. He does feel bad about what’s happening with Cheryl. But I don’t think Kim would like it if Jimmy pulled some maneuver that protected her from Cheryl. He doesn’t save her; she saves her. They’re done with saving each other by this time."
 

Yoshimitsu

LV
2
 
Iscritto dal
13 Set 2009
Messaggi
2,997
Reazioni
109
Medaglie
6
Kim
non ha fatto niente in merito a questo processo e Saul non sconterà la galera per lei, addossandosi colpe non sue, ma solo per le sue azioni.

Saul non ha mentito su Kim, o meglio lo ha fatto prima ma raccontando dettagli falsi sul suo coinvolgimento, solo per farla assistere al momento in cui vuota tutto il sacco al processo. Inoltre non si è addossato le colpe di Kim, che sono comunque state depositate da lei stessa al giudice, ha solo detto di aver raccontato falsità in merito al discorso Howard. Kim ha fatto il suo e da quello che ho capito, sta alla moglie di Howard vedere se e come procedere.

Credo alla fine lei sia sollevata che entrambi abbiano ammesso le proprie colpe, e ognuno si prenderà le sue responsabilità.

Da un'intervista di Gould a Rolling Stone:

"To your mind, do you think what Saul does in the hearing will get Kim out of legal trouble with Cheryl?

No, I don’t. I think that Kim is on her own journey, and I think he knows that. He does feel bad about what’s happening with Cheryl. But I don’t think Kim would like it if Jimmy pulled some maneuver that protected her from Cheryl. He doesn’t save her; she saves her. They’re done with saving each other by this time."
sì ma non spiegano perchè decide di vuotare il sacco, Saul che inganna da SEMPRE il prossimo non può uscirsene così, sarebbe da cogliòni. Se nasci tondo non muori quadrato... poi devo dirlo Kim mi sta sui coglioni tanto quanto Skyler di BB, non l'attrice che interpreta che anzi ha fatto anche di più..

è un finale che non lascia il segno per me, non una brutta serie nel complesso anzi ma non la riguarderei mai probabilmente

altro piccolo appunto... il bello di BB è che nessuno è al sicuro, Mike in questa serie è INVINCIBILE
 

Mr. Green Genes

Vegetable
LV
2
 
Iscritto dal
4 Lug 2008
Messaggi
5,740
Reazioni
1,799
Medaglie
8
sì ma non spiegano perchè decide di vuotare il sacco, Saul che inganna da SEMPRE il prossimo non può uscirsene così, sarebbe da cogliòni. Se nasci tondo non muori quadrato... poi devo dirlo Kim mi sta sui coglioni tanto quanto Skyler di BB, non l'attrice che interpreta che anzi ha fatto anche di più..

è un finale che non lascia il segno per me, non una brutta serie nel complesso anzi ma non la riguarderei mai probabilmente

altro piccolo appunto... il bello di BB è che nessuno è al sicuro, Mike in questa serie è INVINCIBILE
Che ti devono spiegare che non hanno cercato di spiegarti in 6 stagioni di Better Call Saul?

E cioè
che il Saul Goodman di Breaking Bad era in realtà un personaggio più sfaccettato e diviso, tanto che non è possibile dire adesso che Saul non avrebbe agito così, sulla base di Bcs. Questo commento mi sembra non tenere conto di questa serie. Sembra che hai visto solo breaking bad e poi questo finale :asd:

Saul/Jimmy, sulla base di tutto quello che gli è accaduto in Bcs, del suo rapporto con Kim, con suo fratello, con tutto quello che gli è capitato e con le scelte che ha fatto e che lo hanno portato alle vicende di breaking bad, forte anche dell'amore per Kim, alla fine decide di essere completamente onesto e di smetterla di nascondersi, di truffare, di mentire. La cosa bella di questa redenzione è che comunque non elimina per magia quella parte più oscura, tant'è che è felice quando i carcerati lo osannano, o nel dichiarare al giudice di aver giocato un ruolo importante nelle vicende di Walter White. è finalmente onesto al 100% e decide di pagarne tutte le conseguenze.

Sulla simpatia/antipatia per un determinato personaggio non mi esprimo. Non lo ritengo un argomento rilevante ai fini dell'analisi e ognuno è libero di prendere in antipatia o simpatia personaggi di fiction. Non possiamo comunque ritrovarci a cena con Lalo Salamanca tanto. :asd: (e direi per fortuna)

Mike invincibile? Mike ha semplicemente la plot armor. In che modo potevamo pensare che il personaggio fosse in pericolo se avevamo la certezza di rivederlo in breaking bad? Fai lo stesso discorso per pg come
Kim o Nacho
e vedi subito come quell'ansietta abbia permeato la serie tutto il tempo. Sarà un caso? :unsisi:

Boh, se il finale non ti è piaciuto ci sta, ma non sto capendo molto dove stia la sostanza della tua critica. :unsisi:
 
Ultima modifica:

Yoshimitsu

LV
2
 
Iscritto dal
13 Set 2009
Messaggi
2,997
Reazioni
109
Medaglie
6
Che ti devono spiegare che non hanno cercato di spiegarti in 6 stagioni di Better Call Saul?

E cioè
che il Saul Goodman di Breaking Bad era in realtà un personaggio più sfaccettato e diviso, tanto che non è possibile dire adesso che Saul non avrebbe agito così, sulla base di Bcs. Questo commento mi sembra non tenere conto di questa serie. Sembra che hai visto solo breaking bad e poi questo finale :asd:

Saul/Jimmy, sulla base di tutto quello che gli è accaduto in Bcs, del suo rapporto con Kim, con suo fratello, con tutto quello che gli è capitato e con le scelte che ha fatto e che lo hanno portato alle vicende di breaking bad, forte anche dell'amore per Kim, alla fine decide di essere completamente onesto e di smetterla di nascondersi, di truffare, di mentire. La cosa bella di questa redenzione è che comunque non elimina per magia quella parte più oscura, tant'è che è felice quando i carcerati lo osannano, o nel dichiarare al giudice di aver giocato un ruolo importante nelle vicende di Walter White. è finalmente onesto al 100% e decide di pagarne tutte le conseguenze.

Sulla simpatia/antipatia per un determinato personaggio non mi esprimo. Non lo ritengo un argomento rilevante ai fini dell'analisi e ognuno è libero di prendere in antipatia o simpatia personaggi di fiction. Non possiamo comunque ritrovarci a cena con Lalo Salamanca tanto. :asd: (e direi per fortuna)

Mike invincibile? Mike ha semplicemente la plot armor. In che modo potevamo pensare che il personaggio fosse in pericolo se avevamo la certezza di rivederlo in breaking bad? Fai lo stesso discorso per pg come
Kim o Nacho
e vedi subito come quell'ansietta abbia permeato la serie tutto il tempo. Sarà un caso? :unsisi:

Boh, se il finale non ti è piaciuto ci sta, ma non sto capendo molto dove stia la sostanza della tua critica. :unsisi:
La coerenza col personaggio di Saul va a farsi bendire solo nel finale, ma quello è per dargli un finale "equo" visto che non ha mai ammazzato. Ora capisco la redenzione quando perdi tutto, ma lui non è un santo e farsi spontaneamente 80 anni in carcere non è da Saul, tenendo conto di BCS, BB o qualunque altro sano di mente :asd: perchè Kim probabilmente continuerà a farsi la sua vita e lui morirà in carcere, non c'ha senso.

Vabbè pure Gus che ha la plot armor più resistente di tutti, ma è stato messo in difficoltà in più volte e queste parti mi sono piaciute tantissimo. Però oh Mike sembrava che stesse in una bolla zona comfort fortezza inattaccabile :asd: Lalo, Nacho e il fratello di Saul sono stati ottimi personaggi. Non è una serie che boccio assolutamente ma sta sotto a BB, anzi rende BB ancora più grande
 

Mr. Green Genes

Vegetable
LV
2
 
Iscritto dal
4 Lug 2008
Messaggi
5,740
Reazioni
1,799
Medaglie
8
La coerenza col personaggio di Saul va a farsi bendire solo nel finale, ma quello è per dargli un finale "equo" visto che non ha mai ammazzato. Ora capisco la redenzione quando perdi tutto, ma lui non è un santo e farsi spontaneamente 80 anni in carcere non è da Saul, tenendo conto di BCS, BB o qualunque altro sano di mente :asd: perchè Kim probabilmente continuerà a farsi la sua vita e lui morirà in carcere, non c'ha senso.

Vabbè pure Gus che ha la plot armor più resistente di tutti, ma è stato messo in difficoltà in più volte e queste parti mi sono piaciute tantissimo. Però oh Mike sembrava che stesse in una bolla zona comfort fortezza inattaccabile :asd: Lalo, Nacho e il fratello di Saul sono stati ottimi personaggi. Non è una serie che boccio assolutamente ma sta sotto a BB, anzi rende BB ancora più grande
non lo so,
era importante per quello che volevano comunicare in chiusura gli autori, che lo spettatore assistesse in qualche modo ad un recupero della persona di Jimmy McGill, come conclusione di un percorso che parte da BCS e finisce con le vicende di Breaking Bad.
Far "vincere" Saul avrebbe significato eliminare quello che ci hanno fatto intendere nel corso di tutta questa serie. Qual era l'alternativa? Patteggiare, mentire su Kim, e fargliela pagare senza colpo ferire? E tutto quello che ci avevano fatto intendere prima? Andava a farsi benedire così? Saul se ne fregava di tutto, persino della donna che ama, non ne recuperava la stima, si faceva pochi anni e via. Tutto è possibile, ma non è vero che il finale sia campato in aria. Se volevano andare verso un bad ending totale, dovevano scrivere alcune cose diversamente prima.
Sarebbe stato un giudizio troppo netto sul personaggio, mentre in questo modo sono riusciti a fare un finale 50 e 50, dove sono vere entrambe le sue parti.

Oppure ancora farlo scappare e fargli ricominciare una vita da Gene Takavich 2.0? O ammazzarlo, senza che questa cosa avesse significato? La morte di Walt non è solo una scelta punitiva, ma molto coerente col la questione del personaggio. Così come ha senso che il contrappasso dell'avvocato criminale sia la prigione.

Io poi penso che nelle opere di finzione non ci si possa attaccare scientificamente al realismo totale, alla coerenza totale. A volte l'esigenza della messa in scena, o il significato che si vuole comunicare, giustamente, vince. Se abbiamo accettato Gus che si aggiusta la cravatta con mezza faccia esplosa, la mitraglietta automatica di Walt, i mille stratagemmi ideati da Jimmy per fare le sue truffe (ma anche da Walt e Jesse, tipo il celebre magnete) e che vanno tutti magicamente come aveva pianificato, possiamo accettare le motivazioni di questo finale. BB E BCS sono serie che si prendono eccome tante licenze di credibilità e questa non mi sembra neanche la più assurda.

il destino di
Kim, come dicevo prima, è lasciato aperto. Ma c'è comunque un elemento che lascia intendere che anche lei potrebbe subire le conseguenze delle sue azioni.

Riguardo a Mike: ah beh, se parliamo di mettere in difficoltà, non dimentichiamoci però tutta la parte in cui Mike si trova minacciato dal Cartello nella prima parte della serie. Anche lui ha dovuto affrontare delle magagne. Resta il fatto che nessuno può sentire realmente che quei personaggi siano in pericolo.
 

Pein93

Signore
LV
2
 
Iscritto dal
15 Apr 2009
Messaggi
1,918
Reazioni
18
Medaglie
6
sto finendo la seconda stagione però devo dire che la sto trovando parecchio pallosa sinceramente
 

NiKiTO

Professionista
LV
1
 
Iscritto dal
24 Giu 2012
Messaggi
762
Reazioni
12
Medaglie
5
Io sto ancora male per la fine della serie.

Per colmare il vuoto sto facendo il rewatch di breaking bad.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 
Top