Cosa c'è di nuovo?

Nindies Disco Elysium: The Final Cut

Disco Elysium: The Final Cut
Disco Elysium - The Final Cut è l'edizione definitiva di questo rivoluzionario gioco di ruolo. Impersona un detective e scopri un sistema di abilità unico mentre interroghi testimoni, risolvi omicidi o ti lasci corrompere. Diventa un eroe o un autentico disastro ambulante.
Giocatori: 1
Co-op: No
Genere: Adventure, Role-Playing
Data di rilascio:
Publisher: iam8bit

tommbars

LV
2
 
Iscritto dal
11 Ott 2019
Messaggi
2,389
Reazioni
794
Medaglie
10
Beh la console lo ha, non è precisissimo però io ad esempio io so già di aver giocato più di 45 ore
Il vero deterrente sono i problemi tecnici, per quanto non molto gravi sanno però essere fastidiosi (mi riferisco al framerate e alla lentezza dei menù, ai caricamenti e ai crash occasionali)
Dici che mi conviene prenderlo su PS5?

Titoli del genere li gioco sempre volentieri su Switch piuttosto che su qualsiasi altra piattaforma, però se i problemi lato tecnico sono quelli che dici potrei pensare di rinunciare alla portabilità.
 

Beastly-Zero

LV
4
 
Iscritto dal
22 Feb 2010
Messaggi
14,994
Reazioni
1,658
Medaglie
24
Dici che mi conviene prenderlo su PS5?

Titoli del genere li gioco sempre volentieri su Switch piuttosto che su qualsiasi altra piattaforma, però se i problemi lato tecnico sono quelli che dici potrei pensare di rinunciare alla portabilità.
A quanto vedo l'ultima patch su Switch ha migliorato sensibilmente un po' tutto,
qui un articolo riguardo l ultimo miglioramento ( l'ultimo risale a Febbraio credo, ma forse ne è uscita un altra di recente)

Comunque ti consiglio di dare un occhio alle review su YouTube che probabilmente spiegano bene la performance.

In pratica:

The update includes:

New secret achievements - time to hunt!
Multiple fixes for crashes
Gigantic load time optimisations when switching scenes
Tons of minor bug fixes all across the game
Has Kim always been this hot?
 

Sparda

Moderatore
games dome
LV
2
 
Iscritto dal
16 Dic 2006
Messaggi
23,865
Reazioni
5,490
Medaglie
18
Dici che mi conviene prenderlo su PS5?

Titoli del genere li gioco sempre volentieri su Switch piuttosto che su qualsiasi altra piattaforma, però se i problemi lato tecnico sono quelli che dici potrei pensare di rinunciare alla portabilità.
Guarda io ci sto giocando adesso (quindi sono aggiornato all'ultima situazione tecnica del gioco) e ti dico che su Switch è ok, ma oggettivamente:
1) Il framerate è deboluccio, le parti dove si cammina sono un parto, e in generale anche aprire e scorrere i menù è un'operazione abbastanza laggosa
2) i caricamenti (nuova partita e in generale quando si avvia il gioco) sono abbastanza lenti, ma se si gioca solo a questo senza intervallare con altri titoli non è un grosso problema
3) sporadicamente (a me sarà successo 4-5 volte in tutta la run, run da quasi 50 ore comunque) ci sono dei crash immotivati, e dal momento che l'autosave del titolo non si attiva sempre in maniera chiarissima, se non si salvano manualmente i progressi abbastanza spesso si rischiano di perdere consistenti ore di gioco (l'ultima volta mi è successo oggi in un momento CRUCIALE e la cosa mi ha fatto girare tantissimo le palle)
4) molto raramente ma ci sono dei bug per cui il gioco impedisce la progressione, di "grave" me ne è capitato uno che da quel che ho capito succede anche su PC, e per risolvere ho dovuto caricare diverse volte.

Di contro, personalmente non avrei MAI giocato un gioco simile su ps, MAI. La modalità portatile è stata FONDAMENTALE, visto che il gioco in sostanza è tutto dialoghi intervallati da qualche camminata. Quindi io non mi pento di averlo giocato tu Switch, al massimo come alternativa offrirei giusto PC.
 

Beastly-Zero

LV
4
 
Iscritto dal
22 Feb 2010
Messaggi
14,994
Reazioni
1,658
Medaglie
24
Guarda io ci sto giocando adesso (quindi sono aggiornato all'ultima situazione tecnica del gioco) e ti dico che su Switch è ok, ma oggettivamente:
1) Il framerate è deboluccio, le parti dove si cammina sono un parto, e in generale anche aprire e scorrere i menù è un'operazione abbastanza laggosa
2) i caricamenti (nuova partita e in generale quando si avvia il gioco) sono abbastanza lenti, ma se si gioca solo a questo senza intervallare con altri titoli non è un grosso problema
3) sporadicamente (a me sarà successo 4-5 volte in tutta la run, run da quasi 50 ore comunque) ci sono dei crash immotivati, e dal momento che l'autosave del titolo non si attiva sempre in maniera chiarissima, se non si salvano manualmente i progressi abbastanza spesso si rischiano di perdere consistenti ore di gioco (l'ultima volta mi è successo oggi in un momento CRUCIALE e la cosa mi ha fatto girare tantissimo le palle)
4) molto raramente ma ci sono dei bug per cui il gioco impedisce la progressione, di "grave" me ne è capitato uno che da quel che ho capito succede anche su PC, e per risolvere ho dovuto caricare diverse volte.

Di contro, personalmente non avrei MAI giocato un gioco simile su ps, MAI. La modalità portatile è stata FONDAMENTALE, visto che il gioco in sostanza è tutto dialoghi intervallati da qualche camminata. Quindi io non mi pento di averlo giocato tu Switch, al massimo come alternativa offrirei giusto PC.
Sparda una cosa importante, ho provato a simulare la modalità portatile tramite la mia switch OLED mettendo il gioco su YouTube,
alcuni font di descrizioni varie ( ma anche un po' i dialoghi) mi sembrano esageratamente piccoli, eppure il tizio aveva l'opzione della grandezza dei font al massimo.

La mia domanda è: ti hanno procurato fastidio alcuni font, o in realtà sono più grandi?

Perché vedendo tramite YouTube mi davano molto fastidio certe descrizioni da quanto erano piccole, e i dialoghi potrebbero essere più grandi, e non ho problemi di vista eh.
 

Sparda

Moderatore
games dome
LV
2
 
Iscritto dal
16 Dic 2006
Messaggi
23,865
Reazioni
5,490
Medaglie
18
Sparda una cosa importante, ho provato a simulare la modalità portatile tramite la mia switch OLED mettendo il gioco su YouTube,
alcuni font di descrizioni varie ( ma anche un po' i dialoghi) mi sembrano esageratamente piccoli, eppure il tizio aveva l'opzione della grandezza dei font al massimo.

La mia domanda è: ti hanno procurato fastidio alcuni font, o in realtà sono più grandi?

Perché vedendo tramite YouTube mi davano molto fastidio certe descrizioni da quanto erano piccole, e i dialoghi potrebbero essere più grandi, e non ho problemi di vista eh.
Allora, dipende da quanto tieni distante la console quando giochi in portatile...sicuramente non definirei i font "grandi", però generalmente non mi sono accecato nel leggere. Considera che sono miope e qualche volta sono pure tranquillamente riuscito a giocare senza occhiali, e senza mettere la testa nella console :asd: alcune descrizioni sono più piccole di altre (oggetti, e forse le skill principali), ma i primi non sono assolutamente molti, e le seconde le leggi solo una volta a inizio gioco. Sui dialoghi invece mai avuto problemi.


Comunque (come ho già scritto da diverse parti) oggi l'ho finito, ma voglio elaborare un bel post quindi scriverò in seguito. Purtroppo vedo che tra questo topic e quello Pc, qui sul foro pochissimi utenti sono entrati nei dettagli parlando del gioco :sadfrog:
 

Sparda

Moderatore
games dome
LV
2
 
Iscritto dal
16 Dic 2006
Messaggi
23,865
Reazioni
5,490
Medaglie
18
Passato qualche giorno voglio finalmente lasciare un feedback su questo gioco.

Allora, è molto difficile per me valutare questo Disco Elysium. Appena l'ho avviato la prima volta sono rimasto folgorato: le descrizioni e le illustrazioni delle abilità erano incredibilmente accattivanti, e ho passato un'ora tipo solo a leggere quelle mentre creavo il pg. Le prime ore di gioco mi hanno anche molto catturato: ci si risveglia con questo personaggio che soffre di amnesia, ma non è un'amnesia qualunque...è presumibilmente un colossale post sbornia. E quando ci si sveglia si deve fare i conti simultaneamente sia con il caso che ci è stato assegnato, sia con le imprevedibili azioni che possiamo aver commesso nei giorni precedenti...infine, la nostra amnesia è così colossale che non ricordiamo nulla neanche del mondo in cui viviamo. Questo escamotage narrativo diventa la scusa per "ruolare" legittimamente il nostro personaggio, reagendo spontaneamente a quello che apprendiamo sul caso, sulle nostre azioni e sul mondo di gioco; allo stesso tempo però il nostro alter ego non è una tabula rasa, ma è un uomo con un background, un carattere, dei tratti ben precisi...e fare i conti con le caratteristiche del nostro main (e costruirne in maniera complementare la "nostra" versione) è sicuramente l'aspetto più interessante del gioco.

Infatti il mio consiglio è: giocate COME VOLETE! Non vi fate ossessionare da build perfette o cosa...in un gioco di ruolo che si rispetti, è bello interpretare i pregi, ma è molto bello interpretare anche i difetti. L'obiettivo del titolo non è certo quello di mettere in scena un essere umano perfetto, anzi...tutt'altro. Quindi che senso ha cercare di essere perfetti? È molto più bello essere spontanei, a prescindere dall'esito delle nostre azioni.
Tanto, parlando chiaramente: la trama principale del gioco va in una direzione, e ci andrà comunque a prescindere dalle nostre azioni...quello che cambia molto è il "colore" dato allo svolgimento dei fatti dalla nostra interpretazione del personaggio, e le sfumature non sempre saranno esattamente prevedibili.
Se volete un consiglio di massima su come gestire le stats, magari mettete almeno un paio di punti a Endurance e Volition, giusto per non morire al primo check sbagliato in caso qualcosa andasse storto, e per il resto all'inizio usate le skill soprattutto per i pensieri. Dopo le prime ore di gioco potete accumulare i punti abilità e utilizzarli solo qualora vogliate riprovare un check bianco fallito.
Vi SCONSIGLIO CALDAMENTE di caricare di continuo per superare un check, prendete il gioco come va in tutte le sue conseguenze, altrimenti gli toglierete completamente sapore e brivido.
Questo non è un titolo da giocare come perfezionisti, è un titolo che RICHIEDE che voi "sbagliate" ogni tanto.

Veniamo infine al mio parere: in quanto alla trama in sé...devo ammettere che mi aspettavo di meglio, forse qualcosa di diverso. Chiariamoci, l'intreccio è molto originale ed è veramente difficile prevedere come finirà la vicenda, ma la verità è che a parte una singola fase di gioco verso il finale (bellissima tra l'altro) il titolo non ha troppo la tendenza a "catturare" il giocatore con sequenze intense, ma più che altro a farlo riflettere. Il gameplay alla fine consiste nel fare decine di domande a chiunque, e ho trovato in questo il suo secondo limite: innanzitutto, a parte qualche rarissimo caso, si è incoraggiati a esaurire tutte le linee di dialogo disponibili piuttosto che a fare una scelta tra quelle messe a disposizione (mentre avrei voluto una presenza molto più massiccia di questo secondo caso). In secondo luogo, il gioco talvolta sa essere molto lento e prolisso: praticamente il 90% dei pg che si incontrano sono filosofi e persone che fanno riflessioni incredibili e approfondite sull'esistenza, giuro che ogni volta che avviavo un dialogo con un nuovo npc appena visto se ne andavano tra i 15 e i 30 minuti di conversazione :asd: questo approccio tende a sovraccaricare il giocatore di informazioni, e soprattutto se in combo con skill come Encyclopedia (cosa che probabilmente accadrà a qualsiasi build Int) a volte può rendere il gioco pesante. Da qui anche il mio consiglio a "scoraggiare" il completismo.

Il gioco dà il suo meglio sicuramente nel tratteggiare i momenti delicati e umani dei personaggi. Ogni rappresentazione tanto di sofferenza sociale quanto di umanità mi ha molto colpito nel titolo, e questo si riflette particolarmente bene nella creazione e costruzione di alcuni personaggi che infatti sono i favoriti dei fan. Uno lo posso mettere in vista ed è Kim, il nostro partner, un personaggio assolutamente positivo e molto umano, anche se certamente non perfetto. Oserei dire che la sua presenza o meno già da sola riesce a funzionare come bilancia per le nostre azioni e le nostre scelte morali. Altri (li metto sotto spoiler perché non voglio influenzarvi)

metto in primo luogo assolutamente Cuno, un piccolo moccioso irritante che il gioco ci fa DETESTARE all'inizio, anzi ci incoraggia in questo, permettendoci addirittura di prenderlo a pugni :rickds:ma a poco a poco che entriamo nella sua prospettiva ribaltata ma sensata e che apprendiamo il suo background finiamo per cambiare naturalmente e spontaneamente opinione su di lui, al punto che esiste persino la possibilità di averlo come partner! Davvero un ottimo esempio di scrittura.

Un altro esempio bellissimo è il modo in cui si costruisce il rapporto con gli Hardie Boys, da gruppo di bulletti odiosi e insopportabili fino ad arrivare ad una sincera stretta di mano di stima reciproca con Titus...beh, se non è ottima scrittura questa.

Concludo scrivendo anche della gestione geniale di Klasjee (o come si chiamerà mai, boh...) altro personaggio gestito da dio, per la soluzione GENIALE del gioco di informarci dopo 3/4 di conversazione (a patto di superare un check) che in realtà le nostre skill più "razionali" su cui facciamo affidamento fino ad ora sono state completamente inaffidabili nei giudizi su di lei...vedere le nostre "personalità" litigare ed essere in disaccordo è stato fantastico, e mi ha messo dei seri dubbi sulle azioni di questo personaggio, che mi aveva EFFETTIVAMENTE convinto di tante cose che si sono invece rivelate poi false.

Come non notare infine la scrittura delle varie personalità? Eccezionali co-protagonisti, con forse il solo difetto di essere troppi

Non ho amato particolarmente la svolta presa dal finale (tranne l'ultimissimo dialogo), per quanto incredibile, ma mi sono reso conto che non è stato altro che un pretesto per riflettere su alcuni temi importanti disseminati per tutto il gioco, sui quali veniamo chiamati spesso ad esprimere dei pareri e a formarci una nostra idea. La scrittura dei dialoghi e le opzioni che vengono date in questo senso sono assolutamente di alto livello, su questo nulla da dire infatti.

Volendo tirare le somme, dicevo che è difficile per me valutare questo titolo: oggettivamente è stato un gioco che mi aspettavo fosse un po' diverso, dall'andamento talvolta pesante, eppure l'ho giocato senza mai dropparlo dall'inizio alla fine in contemporanea a GoW su PS, e dopo averlo finito ho continuato a pensarci (e continuo a pensarci) da giorni, apprezzando ancora di più alcune cose forse proprio dopo averlo finito. Penso che non sia un'esperienza per tutti (complice l'inglese molto complicato e la grande molte di dialoghi, vi dico che io ho sempre giocato giochi in inglese da quando sono adolescente ma qui di tanto in tanto qualche difficoltà l'ho avuta), ma penso che se si è appassionati di giochi di ruolo occidentali e di giochi con una bella scrittura, se si è inclini alla riflessione e piace affrontare temi anche sociali e politici, ma anche drammi umani...questo gioco VA assolutamente provato.
Sicuramente è un titolo che merita d'ora in avanti di venire menzionato quando si parla del suo genere, e forse è veramente (a modo suo) l'erede di Planescape Torment (come tipologia ovviamente, non come ambientanzione e tutto).

Ps grande nota di merito anche per (spoiler una delle scene finali)

il dialogo nel sogno con "Dolores Dei"...un pugno allo stomaco incredibile, penso una delle parti scritte meglio di tutto il gioco. Essendo riuscito a non perdermi la telefonata ho riconosciuto subito la voce, e penso che sia stata davvero la parte di gioco più struggente di tutte. In generale l'intera parabola di Harry comunque lo è, ho letto che uno dei Devs ha avuto problemi in passato con le dipendenze, e la cosa non mi stupisce affatto.
 

Beastly-Zero

LV
4
 
Iscritto dal
22 Feb 2010
Messaggi
14,994
Reazioni
1,658
Medaglie
24
Grazie Sparda per il tuo feedback sul gioco, è una bella cosa leggere dei pareri abbastanza dettagliati che non siano sempre "prendetelo è fantastico", perchè essendo esseri umani noi, con pregi e difetti e gusti diversi, dobbiamo anche guardare in faccia alle cose e non illuderci sempre, cosi ci rende più facili capire se una cosa fa per noi anche tizio e caio dice "meraviglioso" oppure "poteva essere migiore",
è proprio un periodo in cui sto pensando di prenderlo, ma se prima volevo approfittare dello sconto del 50%, penso che andrò di fisico.
Gli unici miei calli personali sono la mancanza di un counter e i font troppo piccoli, se devo leggere per ore li voglio belli chiari e grandi il giusto, farò una simulazione sulla mia OLED e deciderò in caso, mi ispira troppo come gioco.
 

Sparda

Moderatore
games dome
LV
2
 
Iscritto dal
16 Dic 2006
Messaggi
23,865
Reazioni
5,490
Medaglie
18
Passato qualche giorno voglio finalmente lasciare un feedback su questo gioco.

Allora, è molto difficile per me valutare questo Disco Elysium. Appena l'ho avviato la prima volta sono rimasto folgorato: le descrizioni e le illustrazioni delle abilità erano incredibilmente accattivanti, e ho passato un'ora tipo solo a leggere quelle mentre creavo il pg. Le prime ore di gioco mi hanno anche molto catturato: ci si risveglia con questo personaggio che soffre di amnesia, ma non è un'amnesia qualunque...è presumibilmente un colossale post sbornia. E quando ci si sveglia si deve fare i conti simultaneamente sia con il caso che ci è stato assegnato, sia con le imprevedibili azioni che possiamo aver commesso nei giorni precedenti...infine, la nostra amnesia è così colossale che non ricordiamo nulla neanche del mondo in cui viviamo. Questo escamotage narrativo diventa la scusa per "ruolare" legittimamente il nostro personaggio, reagendo spontaneamente a quello che apprendiamo sul caso, sulle nostre azioni e sul mondo di gioco; allo stesso tempo però il nostro alter ego non è una tabula rasa, ma è un uomo con un background, un carattere, dei tratti ben precisi...e fare i conti con le caratteristiche del nostro main (e costruirne in maniera complementare la "nostra" versione) è sicuramente l'aspetto più interessante del gioco.

Infatti il mio consiglio è: giocate COME VOLETE! Non vi fate ossessionare da build perfette o cosa...in un gioco di ruolo che si rispetti, è bello interpretare i pregi, ma è molto bello interpretare anche i difetti. L'obiettivo del titolo non è certo quello di mettere in scena un essere umano perfetto, anzi...tutt'altro. Quindi che senso ha cercare di essere perfetti? È molto più bello essere spontanei, a prescindere dall'esito delle nostre azioni.
Tanto, parlando chiaramente: la trama principale del gioco va in una direzione, e ci andrà comunque a prescindere dalle nostre azioni...quello che cambia molto è il "colore" dato allo svolgimento dei fatti dalla nostra interpretazione del personaggio, e le sfumature non sempre saranno esattamente prevedibili.
Se volete un consiglio di massima su come gestire le stats, magari mettete almeno un paio di punti a Endurance e Volition, giusto per non morire al primo check sbagliato in caso qualcosa andasse storto, e per il resto all'inizio usate le skill soprattutto per i pensieri. Dopo le prime ore di gioco potete accumulare i punti abilità e utilizzarli solo qualora vogliate riprovare un check bianco fallito.
Vi SCONSIGLIO CALDAMENTE di caricare di continuo per superare un check, prendete il gioco come va in tutte le sue conseguenze, altrimenti gli toglierete completamente sapore e brivido.
Questo non è un titolo da giocare come perfezionisti, è un titolo che RICHIEDE che voi "sbagliate" ogni tanto.

Veniamo infine al mio parere: in quanto alla trama in sé...devo ammettere che mi aspettavo di meglio, forse qualcosa di diverso. Chiariamoci, l'intreccio è molto originale ed è veramente difficile prevedere come finirà la vicenda, ma la verità è che a parte una singola fase di gioco verso il finale (bellissima tra l'altro) il titolo non ha troppo la tendenza a "catturare" il giocatore con sequenze intense, ma più che altro a farlo riflettere. Il gameplay alla fine consiste nel fare decine di domande a chiunque, e ho trovato in questo il suo secondo limite: innanzitutto, a parte qualche rarissimo caso, si è incoraggiati a esaurire tutte le linee di dialogo disponibili piuttosto che a fare una scelta tra quelle messe a disposizione (mentre avrei voluto una presenza molto più massiccia di questo secondo caso). In secondo luogo, il gioco talvolta sa essere molto lento e prolisso: praticamente il 90% dei pg che si incontrano sono filosofi e persone che fanno riflessioni incredibili e approfondite sull'esistenza, giuro che ogni volta che avviavo un dialogo con un nuovo npc appena visto se ne andavano tra i 15 e i 30 minuti di conversazione :asd: questo approccio tende a sovraccaricare il giocatore di informazioni, e soprattutto se in combo con skill come Encyclopedia (cosa che probabilmente accadrà a qualsiasi build Int) a volte può rendere il gioco pesante. Da qui anche il mio consiglio a "scoraggiare" il completismo.

Il gioco dà il suo meglio sicuramente nel tratteggiare i momenti delicati e umani dei personaggi. Ogni rappresentazione tanto di sofferenza sociale quanto di umanità mi ha molto colpito nel titolo, e questo si riflette particolarmente bene nella creazione e costruzione di alcuni personaggi che infatti sono i favoriti dei fan. Uno lo posso mettere in vista ed è Kim, il nostro partner, un personaggio assolutamente positivo e molto umano, anche se certamente non perfetto. Oserei dire che la sua presenza o meno già da sola riesce a funzionare come bilancia per le nostre azioni e le nostre scelte morali. Altri (li metto sotto spoiler perché non voglio influenzarvi)

metto in primo luogo assolutamente Cuno, un piccolo moccioso irritante che il gioco ci fa DETESTARE all'inizio, anzi ci incoraggia in questo, permettendoci addirittura di prenderlo a pugni :rickds:ma a poco a poco che entriamo nella sua prospettiva ribaltata ma sensata e che apprendiamo il suo background finiamo per cambiare naturalmente e spontaneamente opinione su di lui, al punto che esiste persino la possibilità di averlo come partner! Davvero un ottimo esempio di scrittura.

Un altro esempio bellissimo è il modo in cui si costruisce il rapporto con gli Hardie Boys, da gruppo di bulletti odiosi e insopportabili fino ad arrivare ad una sincera stretta di mano di stima reciproca con Titus...beh, se non è ottima scrittura questa.

Concludo scrivendo anche della gestione geniale di Klasjee (o come si chiamerà mai, boh...) altro personaggio gestito da dio, per la soluzione GENIALE del gioco di informarci dopo 3/4 di conversazione (a patto di superare un check) che in realtà le nostre skill più "razionali" su cui facciamo affidamento fino ad ora sono state completamente inaffidabili nei giudizi su di lei...vedere le nostre "personalità" litigare ed essere in disaccordo è stato fantastico, e mi ha messo dei seri dubbi sulle azioni di questo personaggio, che mi aveva EFFETTIVAMENTE convinto di tante cose che si sono invece rivelate poi false.

Come non notare infine la scrittura delle varie personalità? Eccezionali co-protagonisti, con forse il solo difetto di essere troppi

Non ho amato particolarmente la svolta presa dal finale (tranne l'ultimissimo dialogo), per quanto incredibile, ma mi sono reso conto che non è stato altro che un pretesto per riflettere su alcuni temi importanti disseminati per tutto il gioco, sui quali veniamo chiamati spesso ad esprimere dei pareri e a formarci una nostra idea. La scrittura dei dialoghi e le opzioni che vengono date in questo senso sono assolutamente di alto livello, su questo nulla da dire infatti.

Volendo tirare le somme, dicevo che è difficile per me valutare questo titolo: oggettivamente è stato un gioco che mi aspettavo fosse un po' diverso, dall'andamento talvolta pesante, eppure l'ho giocato senza mai dropparlo dall'inizio alla fine in contemporanea a GoW su PS, e dopo averlo finito ho continuato a pensarci (e continuo a pensarci) da giorni, apprezzando ancora di più alcune cose forse proprio dopo averlo finito. Penso che non sia un'esperienza per tutti (complice l'inglese molto complicato e la grande molte di dialoghi, vi dico che io ho sempre giocato giochi in inglese da quando sono adolescente ma qui di tanto in tanto qualche difficoltà l'ho avuta), ma penso che se si è appassionati di giochi di ruolo occidentali e di giochi con una bella scrittura, se si è inclini alla riflessione e piace affrontare temi anche sociali e politici, ma anche drammi umani...questo gioco VA assolutamente provato.
Sicuramente è un titolo che merita d'ora in avanti di venire menzionato quando si parla del suo genere, e forse è veramente (a modo suo) l'erede di Planescape Torment (come tipologia ovviamente, non come ambientanzione e tutto).

Ps grande nota di merito anche per (spoiler una delle scene finali)

il dialogo nel sogno con "Dolores Dei"...un pugno allo stomaco incredibile, penso una delle parti scritte meglio di tutto il gioco. Essendo riuscito a non perdermi la telefonata ho riconosciuto subito la voce, e penso che sia stata davvero la parte di gioco più struggente di tutte. In generale l'intera parabola di Harry comunque lo è, ho letto che uno dei Devs ha avuto problemi in passato con le dipendenze, e la cosa non mi stupisce affatto.
Dimenticavo un dettaglio IMPORTANTISSIMO, voglio aggiungere:
da quello che ho scritto a rileggermi il gioco sembra un pippone autoriale esistenzialista, e in parte forse lo è, ma ho dimenticato anche come il gioco sa essere anche assolutamente eccessivo e fuori di testa! Alcuni dialoghi e passaggi mi hanno fatto sbellicare dalle risate :rickds: se escludiamo alcuni pg che per come parlano ormai sono leggenda (Cuno, Measurehead) è proprio lo stesso protagonista che a volte, soprattutto in caso di alcuni check falliti, fa delle cose che mi hanno fatto ribaltare dalla sedia o comunque mi hanno lasciato di sasso. Cito un paio di esempi in spoiler (se non l'avete giocato ovviamente non aprite)

Quando si fallisce il check di Autorità contro gli Hardie Boys, si decide tra le opzioni di impugnare la pistola, e alla fine ce la si ficca in bocca minacciandoli di suicidarci se non collaborano...io ero così :|

Oppure il dialogo ASSURDO con la Working class woman fuori dalla libreria, dove non sono mi sono sbellicato dal ridere nel nostro essere totalmente inopportuni e volerla convincere che suo marito era scomparso...ma anche in quel che succede effettivamente dopo :rickds: è proprio un caso del meme incarnato "fa ridere ma anche riflettere"

Concludo con il demenziale check fallito con la signora che fa i dadi, quando si cerca di capire perché la sua attività non è fallita, si manca il check...e Harry si toglie i pantaloni senza motivo :rickds: fuori di testa
Grazie Sparda per il tuo feedback sul gioco, è una bella cosa leggere dei pareri abbastanza dettagliati che non siano sempre "prendetelo è fantastico", perchè essendo esseri umani noi, con pregi e difetti e gusti diversi, dobbiamo anche guardare in faccia alle cose e non illuderci sempre, cosi ci rende più facili capire se una cosa fa per noi anche tizio e caio dice "meraviglioso" oppure "poteva essere migiore",
è proprio un periodo in cui sto pensando di prenderlo, ma se prima volevo approfittare dello sconto del 50%, penso che andrò di fisico.
Gli unici miei calli personali sono la mancanza di un counter e i font troppo piccoli, se devo leggere per ore li voglio belli chiari e grandi il giusto, farò una simulazione sulla mia OLED e deciderò in caso, mi ispira troppo come gioco.
Fai bene a prenderlo retail, io l'ho preso al 50% tipo su Switch in digitale, ma non avrebbe affatto sfigurato nella collezione :sisi:
 

Beastly-Zero

LV
4
 
Iscritto dal
22 Feb 2010
Messaggi
14,994
Reazioni
1,658
Medaglie
24
Dimenticavo un dettaglio IMPORTANTISSIMO, voglio aggiungere:
da quello che ho scritto a rileggermi il gioco sembra un pippone autoriale esistenzialista, e in parte forse lo è, ma ho dimenticato anche come il gioco sa essere anche assolutamente eccessivo e fuori di testa! Alcuni dialoghi e passaggi mi hanno fatto sbellicare dalle risate :rickds: se escludiamo alcuni pg che per come parlano ormai sono leggenda (Cuno, Measurehead) è proprio lo stesso protagonista che a volte, soprattutto in caso di alcuni check falliti, fa delle cose che mi hanno fatto ribaltare dalla sedia o comunque mi hanno lasciato di sasso. Cito un paio di esempi in spoiler (se non l'avete giocato ovviamente non aprite)

Quando si fallisce il check di Autorità contro gli Hardie Boys, si decide tra le opzioni di impugnare la pistola, e alla fine ce la si ficca in bocca minacciandoli di suicidarci se non collaborano...io ero così :|

Oppure il dialogo ASSURDO con la Working class woman fuori dalla libreria, dove non sono mi sono sbellicato dal ridere nel nostro essere totalmente inopportuni e volerla convincere che suo marito era scomparso...ma anche in quel che succede effettivamente dopo :rickds: è proprio un caso del meme incarnato "fa ridere ma anche riflettere"

Concludo con il demenziale check fallito con la signora che fa i dadi, quando si cerca di capire perché la sua attività non è fallita, si manca il check...e Harry si toglie i pantaloni senza motivo :rickds: fuori di testa

Fai bene a prenderlo retail, io l'ho preso al 50% tipo su Switch in digitale, ma non avrebbe affatto sfigurato nella collezione :sisi:
No infatti lo è ancora al 50% in digitale, ma non saprei, per 20 euro in più posso averlo retail :sisi:

per le cose che hai detto su, sono cose importanti si, aiutano molto all'immedesimarsi e all'intrattentmento, ottimo!
 

Rastrellin

Moderatore
sezione switch
LV
2
 
Iscritto dal
25 Gen 2006
Messaggi
21,311
Reazioni
4,015
Medaglie
8
Disponibile al 65% di sconto sull'eshop, 14€ fino al 25 Giugno


 

Thanatos

Voyevoda
LV
2
 
Iscritto dal
11 Dic 2006
Messaggi
1,030
Reazioni
100
Medaglie
6
Vale i 12 euro che costa ora sull'eshop?
 

tommbars

LV
2
 
Iscritto dal
11 Ott 2019
Messaggi
2,389
Reazioni
794
Medaglie
10
Cominciato oggi e già ne sono follemente innamorato.

Seguiranno aggiornamenti :sisi:
 

yonkers86

leader zone
Area off topic
LV
4
 
Iscritto dal
8 Ott 2004
Messaggi
51,523
Reazioni
5,223
Medaglie
23
Serve un C1/C2 per seguirlo bene, secondo me :sisi:
Più che un livello, ha un linguaggio estremamente ricercato e "specialistico" che può mettere alla prova anche i giocatori più smaliziati. Io ho un forte background politologico quindi non ho avuto troppi problemi, però il lessico può essere un problema per altri.
 

Sparda

Moderatore
games dome
LV
2
 
Iscritto dal
16 Dic 2006
Messaggi
23,865
Reazioni
5,490
Medaglie
18
Sì devo onestamente dire che è uno dei titoli only ENG più "impegnativi" che abbia giocato dal punto di vista linguistico.
 

yonkers86

leader zone
Area off topic
LV
4
 
Iscritto dal
8 Ott 2004
Messaggi
51,523
Reazioni
5,223
Medaglie
23
Però vale assolutamente la pena fare uno sforzo, perché è stata una delle esperienze più emotivamente incredibili che mi abbia mai regalato un videogioco.
 
Top