Referendum per l'abolizione della caccia

Elzaeron

Professionista
LV
0
 
Iscritto dal
5 Apr 2012
Messaggi
2,276
Reazioni
648
Medaglie
3
Mi è venuto in mente che non ti avevo più risposto.

Io "inutile" l'ho sempre associato alla violenza che sta alla base dell'hobby, dal piacere del fare il cacciatore e abbattare una preda, all'introduzione di prede negli habitat a mo di parco divertimenti per soddisfare questo bisogno. Un po' come la pesca sportiva.
Sì, non siamo molto distanti dal concetto di allevamento, ma almeno lo si fa per mangiare, mentre nella caccia hai anche la sfumatura del piacere dell'attività in sé, cosa per me evitabile, ma appunto per me. Magari 60 anni fa nonno andava a cacciare i passeri, lepri e fagiani perché era povero ed era motivo di mangiare carne, ma oggi fosse ancora in vita lo farebbe per passione, non per necessità. Anche se vabbè, pure il mangiare è diventato un piacere dell'attività in sé, quindi troppo ci sarebbe da dire sui nostri comportamenti nei confronti della natura.

Sicuramente non mi riferisco alla caccia intesa come abbattimento per le necessità di cui hai dato abbondantemente parola, punto su cui sono in accordo dal primo messaggio.
Condivido appieno quanto dici sulla boiata dell'introdurre determinate specie nei nostri boschi. Tornando all'esempio dell'orso, in Trentino fu importato dalla Slovenia, senza alcun tipo di prevenzione; ora, dopo anni, ci si è resi conto che il numero crescente di esemplari è un problema. Dei geni.

Lato cibo ci sarebbe da aprire un topic apposito, per quanto sia comunque correlato a questo.

La cosa importante comunque è distinguere la caccia "contenitiva" da quella ludica. Perché la seconda, essendo non necessaria, è giustamente oggetto di dibattito, la prima no. E questo non lo dico a te, ma agli ideatori del referendum.
 

Valefix

Master of forum
LV
0
 
Iscritto dal
25 Lug 2007
Messaggi
2,161
Reazioni
36
Medaglie
4
Condivido appieno quanto dici sulla boiata dell'introdurre determinate specie nei nostri boschi. Tornando all'esempio dell'orso, in Trentino fu importato dalla Slovenia, senza alcun tipo di prevenzione; ora, dopo anni, ci si è resi conto che il numero crescente di esemplari è un problema. Dei geni.

Lato cibo ci sarebbe da aprire un topic apposito, per quanto sia comunque correlato a questo.

La cosa importante comunque è distinguere la caccia "contenitiva" da quella ludica. Perché la seconda, essendo non necessaria, è giustamente oggetto di dibattito, la prima no. E questo non lo dico a te, ma agli ideatori del referendum.
Non mi aspettavo altro che tiravate il discorso orso, io sono dell'Alto Adige, ci sono tipo 30 orsi in tutto il Trentino Alto Adige e già c'è gente che dice che siano troppi, di questa gente sono stra sicuro che la totalità un orso lo avrà visto forse allo zoo in tutta la sua vita.
EDIT: Ah no, sono tra i 90/100 esemplari, ma il discorso non cambia.
Gli orsi c'erano, li hanno sterminati ed estinti con la caccia un secolo fa, così come lupi e linci.
Poi si dice che ci sono troppi cervi non si sa bene in base a cosa, come se fossimo circondati da cervi e comunque grazie al caxxo hai tolto i predatori :rickds:
Gli allevatori ricevono indennizzi dallo Stato in caso di uccisione del bestiame da parte di animali selvatici protetti quali lupi e orsi.
E in più in Trentino si devono attrezzare dato che ormai erano abituati all'assenza totale di predatori, prendessero esempio dall'Abruzzo.


 
Ultima modifica:

Elzaeron

Professionista
LV
0
 
Iscritto dal
5 Apr 2012
Messaggi
2,276
Reazioni
648
Medaglie
3
Non mi aspettavo altro che tiravate il discorso orso, io sono dell'Alto Adige, ci sono tipo 30 orsi in tutto il Trentino Alto Adige e già c'è gente che dice che siano troppi, di questa gente sono stra sicuro che la totalità un orso lo avrà visto forse allo zoo in tutta la sua vita.
EDIT: Ah no, sono tra i 90/100 esemplari, ma il discorso non cambia.
Gli orsi c'erano, li hanno sterminati ed estinti con la caccia un secolo fa, così come lupi e linci.
Poi si dice che ci sono troppi cervi non si sa bene in base a cosa, come se fossimo circondati da cervi e comunque grazie al caxxo hai tolto i predatori :rickds:
Gli allevatori ricevono indennizzi dallo Stato in caso di uccisione del bestiame da parte di animali selvatici protetti quali lupi e orsi.
E in più in Trentino si devono attrezzare dato che ormai erano abituati all'assenza totale di predatori, prendessero esempio dall'Abruzzo.


Ma non é vero che si dice che sono troppi "non si sa in base a cosa", l'ecosistema ha le sue regole che né io né te conosciamo, ma ci sono. E comunque non serve essere guardiaboschi per capire che un limite ottimo di numero della specie esista eh, al massimo si può non conoscerlo di preciso pur ammettendone l'esistenza.

In TAA gli orsi sono piú di 100, ma considerando solo quelli censiti. La crescita indisturbata di qualsiasi specie segue una curva con un andamento preciso, e sai cosa succede se non si tenta di regolarla? Esatto, che diventeranno sempre di piú fino a distruggere il microcosmo on cui vivono.
Che non siano un problema vallo a dire ai pastori che ogni notte hanno il terrore di svegliarsi il giorno dopo con l'intero gregge sbranato. E mi dispiace, ma avere gli incentivi dalla provincia non é la soluzione al problema della sovrappopolazione di orsi e lupi. Mi fa scalpore che a dirlo sia chi si autoproclama ambientalista, visto che il sottotesto del discorso é "le pecore hanno meno diritto di vita degli orsi".

Ps: ancora quei video di South Park? 😂 Tu vedi orsi a rischio estinzione nella nostra regione? É la situazione esattamente contraria: qua sono troppi. E per inciso, il bracconiere che anni fa sparò e uccise un orso solo per averlo come trofeo ora é, giustamente, invischiato in un mare di merda.

Non capisco da dove nasca questa idea che gli animali non siano tutelati dalla legge. A livello legale se spari a un'aquila reale é peggio che sparare a una persona :asd:
 
Ultima modifica:

Valefix

Master of forum
LV
0
 
Iscritto dal
25 Lug 2007
Messaggi
2,161
Reazioni
36
Medaglie
4
Ma non é vero che si dice che sono troppi "non si sa in base a cosa", l'ecosistema ha le sue regole che né io né te conosciamo, ma ci sono. E comunque non serve essere guardiaboschi per capire che un limite ottimo di numero della specie esista eh, al massimo si può non conoscerlo di preciso pur ammettendone l'esistenza.

In TAA gli orsi sono piú di 100, ma considerando solo quelli censiti. La crescita indisturbata di qualsiasi specie segue una curva con un andamento preciso, e sai cosa succede se non si tenta di regolarla? Esatto, che diventeranno sempre di piú fino a distruggere il microcosmo on cui vivono.
Che non siano un problema vallo a dire ai pastori che ogni notte hanno il terrore di svegliarsi il giorno dopo con l'intero gregge sbranato. E mi dispiace, ma avere gli incentivi dalla provincia non é la soluzione al problema della sovrappopolazione di orsi e lupi. Mi fa scalpore che a dirlo sia chi si autoproclama ambientalista, visto che il sottotesto del discorso é "le pecore hanno meno diritto di vita degli orsi".

Ps: ancora quei video di South Park? 😂 Tu vedi orsi a rischio estinzione nella nostra regione? É la situazione esattamente contraria: qua sono troppi. E per inciso, il bracconiere che anni fa sparò e uccise un orso solo per averlo come trofeo ora é, giustamente, invischiato in un mare di merda.

Non capisco da dove nasca questa idea che gli animali non siano tutelati dalla legge. A livello legale se spari a un'aquila reale é peggio che sparare a una persona :asd:
100 orsi vs 1.1 di milioni di persone residenti, più turisti e presenti non classificati come residenti.
Abbattiamo anche le persone dato che la sovrappopolazione visibile e certa è quella umana?
La biodiversità e l'ecosistema li abbiamo distrutti e noi vorremmo parlare di controllo? Mi sa che avete una visione del mondo che si basa solo su quello che vedete, non siete conosci di com'era l'ambiente nel passato.
 
Iscritto dal
10 Lug 2009
Messaggi
14,057
Reazioni
2,299
Medaglie
19
100 orsi vs 1.1 di milioni di persone residenti, più turisti e presenti non classificati come residenti.
Abbattiamo anche le persone dato che la sovrappopolazione visibile e certa è quella umana?
La biodiversità e l'ecosistema li abbiamo distrutti e noi vorremmo parlare di controllo? Mi sa che avete una visione del mondo che si basa solo su quello che vedete, non siete conosci di com'era l'ambiente nel passato.
Ma non penso che l'ambiente in passato era con colline piene di cinghiali, cinghiali nelle case, cinghiali nei cortili
 

Viscaccia

Endure and Survive
LV
1
 
Iscritto dal
25 Ott 2009
Messaggi
6,662
Reazioni
699
Medaglie
6
Per me questo referendum si può riassumere così:

Visualizza allegato 2421
Mah non direi, se il referendum fosse per l'abolizione degli allevamenti intensivi pure pure
Se il senso del meme era "si inizia con l'abolizione della caccia, si finisce per imporre il veganismo", allora il meme più adatto era quello del ragazzino che gioca a domino con le pedine sempre più grandi
 

Valefix

Master of forum
LV
0
 
Iscritto dal
25 Lug 2007
Messaggi
2,161
Reazioni
36
Medaglie
4

Valefix

Master of forum
LV
0
 
Iscritto dal
25 Lug 2007
Messaggi
2,161
Reazioni
36
Medaglie
4
Iscritto dal
10 Lug 2009
Messaggi
14,057
Reazioni
2,299
Medaglie
19
Mi immagino, saranno milioni, roba che non si cammina per le strade.
I danni alle coltivazioni di ulivi per migliaia di euro di certo non me li invento, visto che ci sbattiamo la testa ogni anno noi e gran parte dell'entro terra cosentino. Situazione che non era così anche solo 20 anni fa.

Chi cerca di abolire la caccia, spesso, mi sembra viva in un mondo tutto suo
 

Valefix

Master of forum
LV
0
 
Iscritto dal
25 Lug 2007
Messaggi
2,161
Reazioni
36
Medaglie
4
I danni alle coltivazioni di ulivi per migliaia di euro di certo non me li invento, visto che ci sbattiamo la testa ogni anno noi e gran parte dell'entro terra cosentino. Situazione che non era così anche solo 20 anni fa.

Chi cerca di abolire la caccia, spesso, mi sembra viva in un mondo tutto suo
 

Heinrich

Divinità
Moderatore
sezione calcio
LV
2
 
Iscritto dal
6 Gen 2007
Messaggi
27,226
Reazioni
4,706
Medaglie
9
Recinto e cani da guardia.

I cinghiali distruggono tranquillamente le recinzioni e, se in gruppo, non hanno neanche minimamente paura dei cani.
 
Iscritto dal
10 Lug 2009
Messaggi
14,057
Reazioni
2,299
Medaglie
19
Recinto e cani da guardia sono totalmente inutili, ma totalmente. Senza contare che non vedo il senso e il buonsenso di riempire di cani una campagna e inevitabilmente abbandonarli a se stessi.

A malapena funzionano le recinzioni elettrificate, che comunque hanno continuamente bisogno di manutenzione (pioggia, batterie da ricaricare, fili che si spostano in quanto gli animali vanno a toccarle). E' un processo lungo e tedioso
 

Theta

LV
1
 
Iscritto dal
19 Ago 2019
Messaggi
1,941
Reazioni
731
Medaglie
3
Anche in Puglia abbiamo un problema con i cinghiali (invero non enorme dove si rasenta l'invasione come in altre regioni ma comunque parecchio dannoso). Qui abbiamo anche provato la scelta biodiversità/ecosistema friendly™ portando i lupi (o meglio aumentandone il numero) ma senza che riuscissero a portare le cose alla normalità perché i cinghiali si riproducono molto più velocemente. Unito al fatto che i lupi si nutrono anche di cinghiali si è formato un bel mix in cui entrambi fanno festa su coltivazioni e allevamenti vari.
Ma non è solo una questione di danno economico, la Puglia storicamente ha una fauna molto poco diffusa e perlopiù in alcuni centri dell'entroterra, si rischia la totale scomparsa ed estinzione delle specie autoctone che devono essere tutelate.
 

Elzaeron

Professionista
LV
0
 
Iscritto dal
5 Apr 2012
Messaggi
2,276
Reazioni
648
Medaglie
3
100 orsi vs 1.1 di milioni di persone residenti, più turisti e presenti non classificati come residenti.
Abbattiamo anche le persone dato che la sovrappopolazione visibile e certa è quella umana?
La biodiversità e l'ecosistema li abbiamo distrutti e noi vorremmo parlare di controllo? Mi sa che avete una visione del mondo che si basa solo su quello che vedete, non siete conosci di com'era l'ambiente nel passato.
Continui a non voler capire che io numero sempre crescente di determinati animali sarà SEMPRE un problema, e il perché lo ho spiegato abbondantemente nei post precedenti
 

Matteus

leader zone
area tech
LV
2
 
Iscritto dal
7 Apr 2011
Messaggi
6,138
Reazioni
852
Medaglie
7
Ma io non capisco perché non facciano abbattere i cinghiali in massa vedendo la situazione in Italia; oppure che ci pensi la forestale a ripulire le zone dove danno problemi
 

Lusian

Novizio
LV
2
 
Iscritto dal
25 Nov 2010
Messaggi
910
Reazioni
212
Medaglie
7
Ma non penso che l'ambiente in passato era con colline piene di cinghiali, cinghiali nelle case, cinghiali nei cortili

Spesso gli animali arrivano in luoghi dove non erano presenti prima proprio a " causa" dell'uomo che modifica luoghi in cui vivevano e quindi si dirigono verso i centri abitati.
L'uomo ne e sempre e cmq la causa ( nel 90% dei casi) , questo cmq va al di fuori secondo me del concetto per l'abolizione della caccia

A titolo prettamente personale ( non sono un cacciatore ; ma mangio carne ) accetto la caccia a patto che la selvaggina venga mangiata . Non ammetto la caccia per puro divertimento ..

P.S Vi ricordo che tempo fà ( 50 anni ? o di meno , non ricordo ) furono innestati in molte regioni Italiane cinghiali del centro europa , proprio per aumentare il numero di prede per i cacciatori .
 
Ultima modifica:
Iscritto dal
10 Lug 2009
Messaggi
14,057
Reazioni
2,299
Medaglie
19
Spesso gli animali arrivano in luoghi dove non erano presenti prima proprio a " causa" dell'uomo che modifica luoghi in cui vivevano e quindi si dirigono verso i centri abitati.
L'uomo ne e sempre e cmq la causa ( nel 90% dei casi) , questo cmq va al di fuori secondo me del concetto per l'abolizione della caccia

A titolo prettamente personale ( non sono un cacciatore ; ma mangio carne ) accetto la caccia a patto che la selvaggina venga mangiata . Non ammetto la caccia per puro divertimento ..

P.S Vi ricordo che tempo fà ( 50 anni ? o di meno , non ricordo ) furono innestati in molte regioni Italiane cinghiali del centro europa , proprio per aumentare il numero di prede per i cacciatori .
In Toscana c’è un gran numero di animali vicino ai paesi e in questo caso è possibile che molti esemplari si siano spostati a causa dell’uomo. Ma in Calabria (quantomeno nell’entroterra che conosco io) onestamente non vedo come questo fenomeno sia possibile, in porzioni di terra dove le campagne sono rimaste le medesime da sempre e così i piccoli centri abitati.
 
Ultima modifica:
Top